Articoli filtrati per data: Marzo 2017

Pescara. Uno spettacolo che si svolgerà all'Auditorium Flaiano venerdì 31 marzo alle ore 21 per ricostruire il tendone che fino a metà gennaio è stato sede delle attività di spettacolo e di formazione circense dell'associazione “Il Circo della Luna”. La tensostruttura situata a San Giovanni Teatino ha ceduto sotto il peso della potente nevicata del 16 gennaio, ma l'associazione, assodate le perdite, si sta dando da fare per ricostruirlo e riprendere le arttività che vi svolgevano da quasi un decennio.

“Ho voluto dare il massimo sostegno a questa realtà – così l'assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo – perché potesse riprendere a fare un'attività che è cresciuta ed è diventata un riferimento per un settore particolare qual è quello della giocoleria, dell'arte circense. Una tradizione che nel nostro piccolo possiamo vantare e che a San Giovanni Teatino trovava una speciale espressione nella tenda andata distrutta con l'ondata di maltempo che ha colpito la nostra regione in gennaio. Il Comune ha messo a disposizione dell'associazione che l'ha fondata un luogo da cui ricominciare, compiere un primo passo, attraverso uno spettacolo che servirà a raccogliere fondi per ricostruire la tenda e rifarsi dai danni subiti. Un sostegno piccolo, che vuole essere di incoraggiamento, con un grande in bocca al lupo perché l'obiettivo della ricostruzione si concretizzi al più presto”.

“Vogliamo rivedere il nostro tendone ancora in piedi – dice Valentina Caiano, a nome dell'associazione - la neve lo ha completamente distrutto e siamo senza sede. Abbiamo impiegato otto anni per rendere più fruibile lo spazio nato come luogo di circo e divenuto luogo di incontro e di meeting nazionali e internazionali, dove prendevano vita corsi per tutta la regione e la nostra ricerca e creazione. Abbiamo avuto danni complessivi pari a circa 40.000 euro, siamo riusciti a salvare il salvabile, non ultima l'attrezzatura che restando ferma rischia il deterioramento. Quest'anno il circo aveva fatto un grosso cambiamento, aprendo a corsi amatoriali e alla ricerca, ci siamo anche un po' spostati dalla tenda, ma le attività ludico ricreative e i laboratori principali sono tutti fermi perché accadevano sotto il tendone. Ad aprile avremmo fatto sette anni di lavoro sotto la tenda montata e da dieci anni lavoriamo al progetto di una tenda stabile che ha subito adesso una brussca battuta di arresto.
Colgo l'occasione per ringraziare tutti i ragazzi che ci hanno aiutato a ripristinare il materiale che era tantissimo e andava messo al sicuro perché di prima qualità, è stato uno dei nostri maggiori investimenti: non abbiamo finanziatori, abbiamo avuto solo un finanziamento per acquistare parte della tenda, il resto è venuto con le attività svolte.
Lo spettacolo è un cabaret dove interverranno molti degli artisti che hanno collaborato con noi in questi anni che si esibiranno gratis, come gratis avremo il service e l'addetto all'attrezzatura, un ruolo fondamentale per la sicurezza di chi si esibisce e per lo spettacolo. Torneranno con noi molti gruppi con cui abbiamo lavorato, da La Tenda in circolo sui trampoli, la Giocoleria e moltissimi altri: sarà un cabaret vario e pieno di emozioni, dedicato agli adulti che ci devono aiutare a rinascere. Vogliamo arrivare al loro cuore per restare con gli adulti in una serata di convivialità. Non ci vogliamo piangere addosso neanche un secondo, dopo aver elaborato il lutto ci siamo rimessi in piedi e vogliamo riaprire la tenda”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. “Dopo aver accertato la fattibilità e la sostenibilità tecnico-contabile in termini di potenziali effetti sugli equilibri di bilancio, il Comune di Chieti ha deliberato l’adesione alla definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento (rottamazione delle cartelle)”. E’ quanto evidenzia l’Assessore agli Affari Finanziari, Valentina Luise, all’esito dell’approvazione, in Consiglio Comunale, del regolamento per la definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento (D.L. 193/2016 convertito in Legge n. 225 del 1 dicembre 2016).

«Considerato il difficile momento economico – prosegue l’Assessore Luise – si è voluto tendere la mano a chi si è trovato in difficoltà, consentendogli di definire le pendenze derivanti dalle ingiunzioni notificate negli anni dal 2000 al 2016 in maniera agevolata, corrispondendo il tributo al netto di sanzioni e interessi. Per quanto concerne le contravvenzioni al codice della strada, non essendo tributi, potranno beneficiare solo dell’esclusione degli interessi moratori e della maggiorazione di un decimo a semestre.
Già nello scorso mese di gennaio – aggiunge l’Assessore - ho chiesto agli uffici finanziari di predisporre una relazione al fine di valutare la sostenibilità sul piano finanziario dell’operazione che si è rivelata pienamente sostenibile per il nostro Comune e che consentirà all’Amministrazione di incassare somme che altrimenti non sarebbero state riscosse. Quanto alle aliquote e detrazioni IMU, sono state confermate quelle già deliberate nel 2016, quando sono state recepite tutte le modifiche normative dettate dalla legge finanziaria, in modo da offrire un quadro di stabilità ai contribuenti».

Chi intende aderire alla definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento, entro il 31 maggio 2017 dovrà presentare domanda alla Teateservizi srl oppure alla Soget SpA per le ingiunzioni emesse e notificate da quest’ultima (apposita modulistica sarà messa a disposizione sui siti di Teateservizi e Soget).

Pubblicato in Politica

Chieti. E’ stato assegnato a due Donne abruzzesi di successo il “Premio Maja – Donna d’Abruzzo 2017”, istituito dalle ACLI Provinciali di Chieti. Si tratta dellachefAngela Di Crescenzo, contitolare del Ristorante “Villa Majella” di Guardiagrele, e della manager, Barbara Morgante,amministratore delegato di Trenitalia.
Il Premio “Maja - Donna d’Abruzzo”, alla sua prima edizione, è riservato alle Donne abruzzesi che, come recita il regolamento del Premio,si sono distinte nei seguenti settori: Professione, Impresa, Lavoro, Famiglia, Volontariato, Arte, Sport e Attività sociali.
Il Premio verrà consegnato nel corso della cerimonia che si terrà sabato, 1 aprile 2017, alle ore 10,30, presso la Sala Cascella della Camera di Commercio, in Piazza G. B. Vico a Chieti.
La manifestazione sarà aperta dal saluto del Presidente provinciale delle ACLI, Comm. Mimmo D’Alessio, e dalla prolusione della dott.ssa Paola Vacchina, Presidente nazionale ENAIP, sul tema “Non solo bambole”.
Nel corso della cerimonia verranno consegnati anche i premi speciali “Coltiva il talento”, assegnati a Maria La Pennaautrice del bozzetto del Premio, una giovane studentessa che, sotto la guida del prof. Giorgio Falcone, frequenta la 4^A del Liceo Artistico “Nicola da Guardiagrele” di Chieti, eall’Istituto Superiore “Umberto Pomilio” di Chieti,guidato dalla Dirigente, Prof.ssa Anna Maria Giusti, i cui allievi hannodisegnato e realizzato gli abiti che saranno indossati da alcune studentesse nel corso della mattinata.
A margine della manifestazione saranno esposti alcune bambole provenienti dadiverse collezioni.
<Le ACLI–spiega il Presidente provinciale, Mimmo D’Alessio, -hanno pensato di celebrare la Giornata mondiale della Donna con due Premi. Il primo, il “Premio Maja – Donna d’Abruzzo” è un riconoscimento alle Donne che hanno successo perché hanno già dimostrato e continuano a dimostrare sul campo capacità e impegno. Il Premio “Coltiva il talento”, invece, è un attestato alla qualità che si va esprimendo, un incoraggiamento a curare con passione il talento che le Donne hanno e sanno dimostrare nei vari settori del loro impegno. Ci è sembrato questo - conclude D’Alessio - oltre agli interventi sul piano culturale e sociale caratteristici delle ACLI, il modo giusto per festeggiare degnamente le Donne, in particolare quelle a noi più vicine, cioè le Abruzzesi>.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, comunicano che domani, giovedì 30 marzo 2017, alle ore 10.30, presso l’Auditorium Teatro Supercinema, si terrà un incontro/dibattito avente per oggetto “La mensa dei nostri figli”.

Con i rappresentanti del mondo della scuola, dell’Osservatorio Mense e con i contributi della dott.ssa Annalisa Blasetti, esperto nutrizionista della Clinica Pediatrica, e del dott. Federico Angelini, medico chirurgo esperto in omeopatia, docente presso il CEDH di Parigi, si analizzerà il percorso condiviso che ha portato all’introduzione del nuovo menù nella refezione scolastica.
Alla iniziativa, moderata dal giornalista Stanislao Liberatore, parteciperanno gli alunni delle quarte e quinte classi delle scuole primarie cittadine.

Pubblicato in Cronaca

Roma. Si concluderà sabato a Pietracamela (Te) il presidio itinerante del territorio di Abruzzo e Marche. Nel mese di marzo i 4 camper di e-distribuzione hanno raggiunto oltre 80 comuni delle aree colpite dal maltempo. I consulenti specializzati di e-distribuzione hanno già fornito assistenza ad oltre 8000 cittadini per la presentazione dei moduli per indennizzi extra e rimborsi di eventuali danni. Resteranno a disposizione tutti gli altri canali per presentare le richieste. Complessivamente sono oltre 30.000 le richieste già pervenute.

Ecco il calendario delle ultime tappe degli sportelli mobili, con orario continuato 9 -16 (tranne dove indicato):

nella provincia di Teramo: venerdì 31 a Civitella del Tronto in Piazza Filippi Pepe; sabato 1 aprile a Pietracamela in piazza degli Eroi;

nella provincia di Pescara: venerdì 31 a Pianella in piazza Garibaldi;

nella provincia di Chieti: giovedì 30 triplo appuntamento a Fara Filiorum Petri in piazza del Mercato, a Guardiagrele dalle 9 alle 12 in Frazione San Vincenzo (piazza della chiesa) e dalle 12.30 alle 16 in frazione San Domenico (piazza della chiesa) e a San Martino sulla Marrucina in piazza del Monumento; venerdì 31 a Torrevecchia Teatina in piazza San Rocco;

nella provincia di Ascoli Piceno: giovedì 30 a Castignano in piazza Vittorio Emanuele.

Il calendario completo delle tappe dei camper è pubblicato sui siti enel.it e e-distribuzione.it e l’azienda, anche in collaborazione con i sindaci del territorio, provvede a dare puntuale informativa di tutti gli appuntamenti. Anche contattando il numero verde 800085577 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13) sarà possibile avere informazioni sulle tappe dei camper.

Conclusa l’attività dei camper, non si ferma l’impegno dell’azienda per la massima vicinanza e ascolto del territorio, che continuerà ad essere garantito attraverso gli sportelli disponibili a Pescara (Via Conte di Ruvo, 5), Teramo (Viale Bovio, 40), Chieti (Via Auriti, 1), Vasto (Via del Porto, 16) Lanciano (Zona Industriale, località Follani, 30), Giulianova (Via Galilei, 102) e Ascoli Piceno (Viale Treviri, 192), aperti dalle 8:30 alle 13 e dalle 14 alle 15:30 dal lunedì al venerdì. E-distribuzione ricorda inoltre gli altri canali di contatto a disposizione dei clienti: il sito www.e-distribuzione.it, con una sezione dedicata all’emergenza neve dalla quale è possibile compilare il modulo online e allegare documenti o scaricare lo stesso modulo che potrà essere inviato alla casella postale di e-distribuzione 5555 – 85100 Potenza, al fax numero verde 800 046 674, alla PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per avere informazioni e chiedere il modulo è disponibile anche il numero verde 800085577 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13).

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “Negli ultimi anni di gestione del Servizio Espropriazioni e Valutazioni Estimative si annoverano ottimi risultati sul fronte dell’espletamento di procedure anche molto complesse dal punto di vista tecnico, amministrativo e legale oltre che di significativa importanza economica (non ultima “la realizzazione delle rampe di accesso e uscita dall’asse attrezzato sul Ponte di Villa Fabio, la messa in sicurezza degli argini golenali del Fiume Pescara e soprattutto la realizzazione del Ponte Nuovo sul fiume Pescara”)".
Così in una nota il vicesindaco di Pescara, Enzo Del Vecchio, che aggiunge: In aggiunta alle sopra citate vertenze, non può non essere evidenziato anche il recentissimo risultato ottenuto dall'Ente che consentirà la restituzione alla città dell'area archeologica di Colle del Telegrafo, concretizzando un risparmio considerevole per le casse dell'Ente, che potrà essere reinvestito sulla città. Attraverso la difesa dell’avvocato Carlo Montanino e il supporto tecnico-legale, in qualità di CTP dell’Ente, del Responsabile del Servizio Espropriazioni e Valutazioni Estimative, Fausto Di Francesco, nel ricorso Michetti Laila e più altri contro il Comune di Pescara sulla valutazione dell’indennità di esproprio per l’acquisizione al patrimonio dell’Ente delle aree su cui è stato realizzato il parco archeologico di Colle del Telegrafo, i due incaricati sono riusciti a far rinnovare la CTU (la consulenza tecnica esistente avrebbe visto il Comune di Pescara soccombere per 3.668.000 euro, oltre interessi legali dalla domanda al saldo), chiudendo la controversia con un valore dell’indennità di esproprio pari a 539.952,50 euro, oltre interessi legali dalla domanda al saldo. Con questo esito fissato dalla sentenza definitiva di Corte d’Appello n. 272/2017, si concretizza di un risparmio di oltre 3 milioni di euro per le casse comunali.
Riveste particolare attenzione anche l’annosa vicenda riguardante l’esproprio delle aree di proprietà della Sopeco srl e del Signori Massimini, situate in via Gioberti. Si tratta di aree acquisite dal Comune per la realizzazione di un parcheggio pubblico di fronte l’omonima scuola elementare. La determinazione dell’indennità definitiva di esproprio da parte del collegio peritale ha stabilito a maggioranza un valore di 1.150.000,00 euro. Il Servizio Espropriazioni e Valutazioni Estimative ha tempestivamente richiesto la proposizione del ricorso in Corte di Appello contro l’indennità stimata, seguendone la parte tecnica insieme all’avvocato Fabrizio Rulli, incaricato della difesa legale dell’Ente, ritenendo tale valore esorbitante e lesivo per l’Amministrazione. La controparte, si è opposta proponendo delle riserve per l’inammissibilità della determinazione giudiziale dell’indennità, riserve tutte rigettate dal Giudice con sentenza n. 455/17, che ha stabilito la necessità di una CTU, dettando delle condizioni che si auspica possano riportare la valutazione ad un ordine di grandezza più allineato con la realtà del mercato immobiliare. Risultati positivi che non possono non evidenziare l’elevato livello tecnico-professionale del personale comunale che consentirà la possibilità di utilizzare le somme risparmiate sulla manutenzione che la città aspetta”.

Pubblicato in Politica

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e il Presidente del Consiglio Comunale, Liberato Aceto, questa mattina, con gli assessori e i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione, dopo la conclusione dell’assise civica, hanno avuto un incontro con i rappresentanti del “Comitato per la Teatinità” che hanno manifestato la loro preoccupazione per i tagli previsti all’interno del piano di razionalizzazione della sanità abruzzese e, in particolare, di quella della provincia teatina.

«La Regione – hanno spiegato i rappresentanti del Comitato - nell’annunciare la riduzione delle Centrali Operative 118, ha deciso di prevederne solo due per l’intero l’Abruzzo, una tra L’Aquila e Teramo e un’altra nella fittizia area metropolitana Chieti/Pescara. Dati alla mano, la Centrale Operativa 118 di Chieti gestisce un territorio e una popolazione molto più vasta di quella di Pescara (2600 kmq, 390.000 abitanti e 104 Comuni contro 1200 kmq, 324.000 abitanti e 46 Comuni), indi per cui, in un eventuale scellerato accorpamento, la Centrale operativa di Chieti dovrebbe essere la più consona da mantenere attiva per numerose motivazioni».

Il Sindaco, dopo aver illustrato le iniziative intraprese in sede di Comitato Ristretto dei Sindaci della Asl 02 Lanciano-Vasto-Chieti circa il piano di riordino della rete ospedaliera abruzzese e quindi anche della costituzione di D.E.A. di 2° livello, ha evidenziato, così come è stato già approvato dal Consiglio dei Ministri con delibera del 15 settembre 2016, che non potranno essere che Chieti e Pescara, in rapporto funzionale e ciascuna con le proprie strutture di eccellenza, le sedi di D.E.A. di 2° Livello dell’Abruzzo (Chieti con il “Polo cuore” ovvero Cardiochirurgia e il Dipartimento di Medicina dell’Università d’Annunzio e Pescara con Chirurgia del Bacino e del Politrauma e Neurochirurgia).

«Al fine di fugare ogni dubbio – ha detto il Sindaco nel corso della riunione – mi preme ribadire innanzitutto che il polo del cuore, come previsto nel piano sanitario regionale, è di competenza dell’Ospedale Clinicizzato di Chieti e non verrà trasferito da nessuna altra parte, così come il 118. Entro il prossimo 31 marzo, inoltre, la Commissione tecnica istituita dalla Regione dovrà rimettere una propria relazione per l’approvazione della costituzione del D.E.A. di 2° Livello. L’impegno pubblico assunto dall’Assessore Paolucci è quello dell’illustrazione e del confronto con il Comitato Ristretto dei Sindaci della Asl 02 dello stesso documento, prima che sia approvato dalla Giunta Regionale.
Al tempo stesso – ha proseguito il Sindaco - come ho avuto modo di riferire ai rappresentanti del Comitato, poiché Chieti non accetterà scippi di alcun genere ma anzi chiederà il potenziamento delle sale operatorie in relazione alle lunghe liste d’attesa dei pazienti oncologici, ci organizzeremo per portare avanti, tutti insieme, una ferma opposizione contro chi cerca di svendere le nostre eccellenze e, nel caso di specie, quelle sanitarie».

Al termine dell’incontro, la decisione unanime che si andrà a mettere in atto per la salvaguardia della sanità teatina sarà la presentazione di un Ordine del Giorno congiunto maggioranza e opposizione da discutere in Consiglio Comunale, alla presenza dei vertici regionali che hanno competenza in materia di programmazione e politica sanitaria, avente ad oggetto la riorganizzazione del piano di riordino sanitario regionale.

Pubblicato in Politica

San Giovanni Teatino. Parte l'intervento di bonifica dell'ex Fonderia Di Nicola, edificio fatiscente nel centro cittadino di Sambuceto. Finalmente arrivano gli effetti della costante e puntuale azione dell'Amministrazione Marinucci per dare soluzione ad un potenziale rischio per l'ambiente e la salute dei cittadini.
"Come annunciavo qualche tempo fa - commenta il Sindaco Luciano Marinucci - sarebbe stata nostra cura, come amministrazione vigilare sul da farsi circa l'Ex Fonderia. Lo abbiamo fatto in tutte le sedi opportune e con tutte le risorse disponibili e interessando tutte le parti in causa. La salute, così come l'ambiente sono fattori che non devono essere mai messi in discussione e come Sindaco li ho garantiti con tutti gli strumenti che avevo e ho a disposizione, compreso un costante lavoro dietro le quinte."
La Di Nizio Eugenio srl di Mafalda (CB) incaricata dalla proprietà dello stabile Master Building Sardinia srl, ha comunicato alla Giunta Comunale di San Giovanni Teatino, al Comando dei Carabinieri Forestali e all'ARTA Abruzzo, l'inizio dei lavori di rimozione rifiuti.
Lo scorso 1 settembre 2016, si legge nel comunicato, la Master Building ha commissionato alla Di Nizio Eugenio srl, la rimozione e lo smaltimento di rifiuti siti nello stabile EX Infiam srl (Ex Fonderia De Nicola) e procedere, successivamente, alla rimozione della copertura in cemento amianto (eternit).
Lo scorso 2 febbraio 2017 la Di Nizio Eugenio srl ha conferito incarico per la rimozione di "Rottame Ferroso" alla Del Borrello Maria Domenica di Vasto, azienda specializzata nel taglio rimozione di rottami ferrosi e non e titolare delle necessarie autorizzazioni.
Con la lettera del 20 marzo 2017, appena protocollata al Comune di San Giovanni Teatino, la Di Nizio Eugenio srl ha comunicato l'inizio di attività di "Cernita e Messa in sicurezza dei rifiuti rinvenuti al fine del trasporto e smaltimento". Le attività previste sono:

Cernita per costituire porzioni omogenee in zona pavimentata e coperta.
Campionamenti per reputare il corretto CER (Catalogo Europeo dei Rifiuti, speciali pericolosi e non) per l'avvio a smaltimento.
Istituzione di un registro di Carico e Scarico Rifiuti, art. 190 DLgs 152/06, specifico.
Etichettatura e trasporto.
Trasporto e Smaltimento in Impianto.

Una volta completata la rimozione e messa in sicurezza di tutti i rifiuti, la ditta procederà allo smaltimento del cemento amianto secondo il Piano di Lavoro già predisposto e presentato alla ASL 2 Lanciano-Vasto-Chieti.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Va avanti senza sosta il percorso per individuare criticità e soluzioni dell’annoso problema legato agli allagamenti nelle traverse intersecanti il lungomare di Montesilvano. Dopo il sopralluogo sul posto e un successivo tavolo tecnico a Palazzo di Città, i tecnici del Comune, l’Aca e il Consorzio di Bonifica Centro hanno effettuato verifiche e prove empiriche.
«Come stabilito nelle precedenti riunioni tecniche – specifica l’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi - è stata effettuata una verifica sperimentale per analizzare tutto il funzionamento dei sottoservizi. E’ stata eseguita la simulazione di una situazione derivante da intense precipitazioni, per verificare il livello dell’acqua all’interno dell’impianto di sollevamento alla Foce del Fiume Saline e lungo la linea rivierasca. I tecnici hanno provveduto, contestualmente, alla perlustrazione dei pozzetti delle traverse a mare, per valutare il deflusso delle acque. Si tratta - dice ancora Cozzi - di una prima analisi a cui seguiranno ulteriori verifiche di esame delle acque, di funzionamento delle pompe e di calcolo della portata. Siamo determinati a risolvere definitivamente questa complessa problematica che affligge questa particolare zona di Montesilvano da molti anni e che produce disagi sulla popolazione. Lo stiamo facendo in collaborazione stretta con i soggetti coinvolti nella gestione di tali importantissimi servizi».

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Al via da la terza edizione del Concorso Fotografico “Pescara in mostra” a cura dell’Associazione La Genziana e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio Comunale. Il tema dell’evento che raccoglierà scatti fino a fine maggio di aprile è "Borghi e fontane d'Abruzzo" ed è stato presentato oggi durante una conferenza stampa a cui hanno partecipato il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, Antonio Buzzelli Presidente della Genziana, Maurizio Alfonso vice Presidente.

Il bando è scaricabile al link che segue:
http://www.lagenziana.net/images/ConcorsiFotograficiNazionali/concorso2017/bandofontane.pdf


“L’obiettivo di questo concorso fotografico è raccogliere scorci capaci di raccontare la nostra fantastica terra che deve risollevarsi da uno dei suoi peggiori inverni – dice il presidente Antonio Blasioli – Abbiamo iniziato dedicandoci alla città, proseguito chiamando a raccolta il folklore, ora vogliamo invitare chi aderirà all'appello dell'associazione La Genziana di andare alla scoperta dei borghi che si trovano in Abruzzo, raccontandoli con i propri scatti. Queste iniziative sono utili a comprendere il presente partendo dal passato, per avvicinarci alle nostre radici, ma soprattutto a mostrare il nostro patrimonio territoriale.
Il concorso collezionerà le immagini più belle e rappresentative, cercheremo di mostrarle tutte, perché il nostro scopo è di marketing territoriale. Lo abbiamo promosso perché crediamo che la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale costituisca uno dei compiti fondamentali dello Stato, così come indicato anche dall’art. 9 e dall’art. 117 della Costituzione italiana. Sarà bello vedere come sarà interpretato il tema quest'anno e il valore aggiunto che la giuria del concorso saprà come di consueto dare anche a chi partecipa. Un ringraziamento va alla Genziana che attraverso la passione per la fotografia ci sta aiutando a costituire un vero e proprio archivio della nostra identità storica e territoriale”.

“Reduci da due edizioni molto partecipate diamo il via alla terza edizione – esordisce Antonio Buzzelli, presidente dell’associazione La Genziana – Abbiamo una regione bellissima, con scenari naturali fantastici che parlano da soli, vorremmo utilizzare il contest per promuovere la scoperta di luoghi non ancora bene esplorati, per questo abbiamo proposto il tema riguardante i borghi e le fontane. Un tema suggestivo che ci porterà a riscoprire gli angoli più belli e le fontane più caratteristiche della nostra regione. Un patrimonio artistico un po’ dimenticato ma da far conoscere non solo a noi abruzzesi ma a livello nazionale. Abbiamo scelto questo tema perché il 2017 è stato nominato come “L’ANNO DEI BORGHI” ed è stato presentato a Berlino un piano nazionale per far scoprire il fascino del Belpaese nascosto . Anche noi con questo concorso vogliamo dare il nostro piccolo ma significativo contributo per portare alla ribalta non solo i più noti ma anche quei borghi altrettanto belli ma meno conosciuti del nostro Abruzzo.
Confermato lo staff dei giudici e promotori fra cui ci sono nostri ex allievi d’eccezione come Simone Cerio e occhi attenti al bello. Si chiude il 31 maggio, la Commissione deciderà entro la metà di giugno e poi, il 24 giugno ci prepareremo ad allestire la mostra presso il Il Museo Vittoria Colonna e la cerimonia di premiazione. Intanto, strada facendo, il concorso si farà notare anche sui social, dove pubblicheremo tutto ciò che arriverà e che c’è da sapere sulla gara”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione