Articoli filtrati per data: Marzo 2017

Montesilvano. Va avanti senza sosta il percorso per individuare criticità e soluzioni dell’annoso problema legato agli allagamenti nelle traverse intersecanti il lungomare di Montesilvano. Dopo il sopralluogo sul posto e un successivo tavolo tecnico a Palazzo di Città, i tecnici del Comune, l’Aca e il Consorzio di Bonifica Centro hanno effettuato verifiche e prove empiriche.
«Come stabilito nelle precedenti riunioni tecniche – specifica l’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi - è stata effettuata una verifica sperimentale per analizzare tutto il funzionamento dei sottoservizi. E’ stata eseguita la simulazione di una situazione derivante da intense precipitazioni, per verificare il livello dell’acqua all’interno dell’impianto di sollevamento alla Foce del Fiume Saline e lungo la linea rivierasca. I tecnici hanno provveduto, contestualmente, alla perlustrazione dei pozzetti delle traverse a mare, per valutare il deflusso delle acque. Si tratta - dice ancora Cozzi - di una prima analisi a cui seguiranno ulteriori verifiche di esame delle acque, di funzionamento delle pompe e di calcolo della portata. Siamo determinati a risolvere definitivamente questa complessa problematica che affligge questa particolare zona di Montesilvano da molti anni e che produce disagi sulla popolazione. Lo stiamo facendo in collaborazione stretta con i soggetti coinvolti nella gestione di tali importantissimi servizi».

Pubblicato in Cronaca

San Giovanni Teatino. Parte l'intervento di bonifica dell'ex Fonderia Di Nicola, edificio fatiscente nel centro cittadino di Sambuceto. Finalmente arrivano gli effetti della costante e puntuale azione dell'Amministrazione Marinucci per dare soluzione ad un potenziale rischio per l'ambiente e la salute dei cittadini.
"Come annunciavo qualche tempo fa - commenta il Sindaco Luciano Marinucci - sarebbe stata nostra cura, come amministrazione vigilare sul da farsi circa l'Ex Fonderia. Lo abbiamo fatto in tutte le sedi opportune e con tutte le risorse disponibili e interessando tutte le parti in causa. La salute, così come l'ambiente sono fattori che non devono essere mai messi in discussione e come Sindaco li ho garantiti con tutti gli strumenti che avevo e ho a disposizione, compreso un costante lavoro dietro le quinte."
La Di Nizio Eugenio srl di Mafalda (CB) incaricata dalla proprietà dello stabile Master Building Sardinia srl, ha comunicato alla Giunta Comunale di San Giovanni Teatino, al Comando dei Carabinieri Forestali e all'ARTA Abruzzo, l'inizio dei lavori di rimozione rifiuti.
Lo scorso 1 settembre 2016, si legge nel comunicato, la Master Building ha commissionato alla Di Nizio Eugenio srl, la rimozione e lo smaltimento di rifiuti siti nello stabile EX Infiam srl (Ex Fonderia De Nicola) e procedere, successivamente, alla rimozione della copertura in cemento amianto (eternit).
Lo scorso 2 febbraio 2017 la Di Nizio Eugenio srl ha conferito incarico per la rimozione di "Rottame Ferroso" alla Del Borrello Maria Domenica di Vasto, azienda specializzata nel taglio rimozione di rottami ferrosi e non e titolare delle necessarie autorizzazioni.
Con la lettera del 20 marzo 2017, appena protocollata al Comune di San Giovanni Teatino, la Di Nizio Eugenio srl ha comunicato l'inizio di attività di "Cernita e Messa in sicurezza dei rifiuti rinvenuti al fine del trasporto e smaltimento". Le attività previste sono:

Cernita per costituire porzioni omogenee in zona pavimentata e coperta.
Campionamenti per reputare il corretto CER (Catalogo Europeo dei Rifiuti, speciali pericolosi e non) per l'avvio a smaltimento.
Istituzione di un registro di Carico e Scarico Rifiuti, art. 190 DLgs 152/06, specifico.
Etichettatura e trasporto.
Trasporto e Smaltimento in Impianto.

Una volta completata la rimozione e messa in sicurezza di tutti i rifiuti, la ditta procederà allo smaltimento del cemento amianto secondo il Piano di Lavoro già predisposto e presentato alla ASL 2 Lanciano-Vasto-Chieti.

Pubblicato in Cronaca

Roma. Si concluderà sabato a Pietracamela (Te) il presidio itinerante del territorio di Abruzzo e Marche. Nel mese di marzo i 4 camper di e-distribuzione hanno raggiunto oltre 80 comuni delle aree colpite dal maltempo. I consulenti specializzati di e-distribuzione hanno già fornito assistenza ad oltre 8000 cittadini per la presentazione dei moduli per indennizzi extra e rimborsi di eventuali danni. Resteranno a disposizione tutti gli altri canali per presentare le richieste. Complessivamente sono oltre 30.000 le richieste già pervenute.

Ecco il calendario delle ultime tappe degli sportelli mobili, con orario continuato 9 -16 (tranne dove indicato):

nella provincia di Teramo: venerdì 31 a Civitella del Tronto in Piazza Filippi Pepe; sabato 1 aprile a Pietracamela in piazza degli Eroi;

nella provincia di Pescara: venerdì 31 a Pianella in piazza Garibaldi;

nella provincia di Chieti: giovedì 30 triplo appuntamento a Fara Filiorum Petri in piazza del Mercato, a Guardiagrele dalle 9 alle 12 in Frazione San Vincenzo (piazza della chiesa) e dalle 12.30 alle 16 in frazione San Domenico (piazza della chiesa) e a San Martino sulla Marrucina in piazza del Monumento; venerdì 31 a Torrevecchia Teatina in piazza San Rocco;

nella provincia di Ascoli Piceno: giovedì 30 a Castignano in piazza Vittorio Emanuele.

Il calendario completo delle tappe dei camper è pubblicato sui siti enel.it e e-distribuzione.it e l’azienda, anche in collaborazione con i sindaci del territorio, provvede a dare puntuale informativa di tutti gli appuntamenti. Anche contattando il numero verde 800085577 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13) sarà possibile avere informazioni sulle tappe dei camper.

Conclusa l’attività dei camper, non si ferma l’impegno dell’azienda per la massima vicinanza e ascolto del territorio, che continuerà ad essere garantito attraverso gli sportelli disponibili a Pescara (Via Conte di Ruvo, 5), Teramo (Viale Bovio, 40), Chieti (Via Auriti, 1), Vasto (Via del Porto, 16) Lanciano (Zona Industriale, località Follani, 30), Giulianova (Via Galilei, 102) e Ascoli Piceno (Viale Treviri, 192), aperti dalle 8:30 alle 13 e dalle 14 alle 15:30 dal lunedì al venerdì. E-distribuzione ricorda inoltre gli altri canali di contatto a disposizione dei clienti: il sito www.e-distribuzione.it, con una sezione dedicata all’emergenza neve dalla quale è possibile compilare il modulo online e allegare documenti o scaricare lo stesso modulo che potrà essere inviato alla casella postale di e-distribuzione 5555 – 85100 Potenza, al fax numero verde 800 046 674, alla PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per avere informazioni e chiedere il modulo è disponibile anche il numero verde 800085577 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13).

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, comunicano che domani, giovedì 30 marzo 2017, alle ore 10.30, presso l’Auditorium Teatro Supercinema, si terrà un incontro/dibattito avente per oggetto “La mensa dei nostri figli”.

Con i rappresentanti del mondo della scuola, dell’Osservatorio Mense e con i contributi della dott.ssa Annalisa Blasetti, esperto nutrizionista della Clinica Pediatrica, e del dott. Federico Angelini, medico chirurgo esperto in omeopatia, docente presso il CEDH di Parigi, si analizzerà il percorso condiviso che ha portato all’introduzione del nuovo menù nella refezione scolastica.
Alla iniziativa, moderata dal giornalista Stanislao Liberatore, parteciperanno gli alunni delle quarte e quinte classi delle scuole primarie cittadine.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Nella mattinata di oggi il sindaco Marco Alessandrini, insieme con il vice sindaco e assessore alle partecipare Enzo Del Vecchio, della presidente della società Pescara Parcheggi Angela Summa, il comandante della Polizia Municipale Carlo Maggitti, ha consegnato 10 decreti di ausiliari del traffico al personale precario della società formato dalla Polizia Municipale.

“Si tratta del secondo gruppo di personale di Pescara Parcheggi che assume la qualifica di ausiliari della sosta – specificano il sindaco Marco Alessandrini, Del Vecchio e la presidente Summa – Un ruolo per poter meglio disciplinare l'attività di Pescara Parcheggi relativamente alla sosta. Controllo, ma anche sanzione per chi non rispetta le regole per la sosta tariffata nella città di Pescara.
Sono dieci le persone che hanno ricevuto il decreto di nomina, che vasnno ad aggiungersi ai 14 nominati in precedenza. Si tratta di unità formate dalla Polizia Municipale, che saranno una sorta di front office civile per l'utenza dei parcheggi della città.
E' un passo che speriamo ci consentirà di andare avanti con le stabilizzazioni. Il passo successivo è strutturale e riguarda la sede di Pescara Parcheggi, che assume sempre di più l'identità di una società di servizi per garantire una utilità aggiuntive per la collettività”.


Gli ausiliari nominati sono:

1) Dante Ammazzalupo
2) Cinzia Cicloni
3) Domenico Di Rienzo
4) Fabio Di Rocco
5) Augusto Mazzetti
6) Maurizio Ronca
7) Alessandra Sinelabbe
8) Antonio Tomassetti
9) Guerino Verrocchio
10) Giovanni Cozzi

Pubblicato in Cronaca

Pescara. È partita martedì 28 marzo dalla scuola "Andrea Cascella" - Istituto Comprensivo Pescara 6, la campagna di sensibilizzazione promossa da Attiva e da Adriatica Oli (destinataria dei materiali raccolti) sulla raccolta differenziata e il riciclaggio degli oli usati di cucina. In città è stato incrementato il numero dei contenitori destinati a questa particolare tipologia di rifiuto domestico che, se disperso nell'ambiente, è fortemente inquinante e che produce problemi gestionali anche se, con lo scarico nel lavandino di casa, viene immesso nel sistema di depurazione delle acque.

Le scuole coinvolte in questo ciclo di incontri, da ieri al 12 aprile prossimo, hanno già mostrato una particolare attenzione verso il tema della corretta gestione dei rifiuti”.
Questo primo programma di sensibilizzazione/formazione prevede sei incontri, il primo alla scuola Cascella ieri, i prossimi nelle seguenti scuole:

"Don Lorenzo Milani" - Istituto comprensivo Pescara 1, Via Sacco, 180 - il 30/03/2017 ore 11:00;
"Pineta Dannunziana" - Istituto Comprensivo Pescara 6, Via Scarfoglio 35 - il 04/04/2017 ore 11:00;
"G. Rodari" - Istituto comprensivo Pescara 1, Via Lago Sant'Angelo - il 06/04/2017 ore 10:30;
"Iqbal Masich" - Istituto comprensivo Pescara 1, Via della Casette - il 07/04/2017 ore 11:00;
"Marino di Resta" - Istituto Comprensivo Pescara 6, Via Anelli, 28 - il 12/04/2017 ore 09:45.

Pubblicato in Cronaca

Giulianova. Ieri, il Prof. Sebastiano Rizzo, docente e linguista siracusano, ha comunicato al giornalista e collezionista giuliese Walter De Berardinische, sull’ultimo della rivista scientifica internazionale di semantica teorica e applicata“Quaderni di Semantica” edito dalle Edizioni dell’Orso di Alessandria, è uscito il suo ultimo saggio scientifico dal titolo “L’elemento zingarico nel bbaccàgghiu dei caminanti siciliani”, dove è stato citato per il contributo dei testi forniti da Giulianova: Ugo Pellis a Giulianova di Walter De Berardinis; Il rilievo zingaresco a l’Annunziata di Giulianova (Teramo) di Ugo Pellis(1982-1943) e degli estratti del linguista abruzzese di Introdacqua, Ernesto Giammarco(1916-1987).
Il rilievo fatto dal linguista e fotografo friulano Ugo Pellis a Giulianova il 24 maggio 1932 da un’informatrice di lingua romanì, abitante nel quartiere giuliese dell’Annunziata, costituisce ad oggi, visto i grossi mutamenti socio-economici avvenuti negli ultimi 85annida quel famoso rilievo, la più grande testimonianza del dialetto degli Zingari italiani del centro-meridione. Confermata dal linguista Prof. Andrea Scala dell’Università degli studi di Milano in un saggio “I numerali per le decine nel “rilievo zingaresco” di Ugo Pellis e il morfema moltiplicativo –var(-) nella romanì”.

Pubblicato in Cultura e eventi
Mercoledì, 29 Marzo 2017 00:00

Ugo Pellis e Giulianova

Giulianova. Recentemente ho reperito la copiaoriginale dell’estratto daltitolo Il rilievo zingarescoa l’Annunziata di Giulianova(Teramo) a cura diUgo Pellis. Ero informatosu Ugo Pellis e sul suolavoro di ricerca, di luimi aveva parlato DuilioShu, ricercatore scientificoparticolarmenteinteressato allo studiodella storia e del dialettodi Mosciano Sant’Angelo e avevo letto il lavoro sull’argomentodello storico giuliese Sandro Galantini.
Il noto letterato e fotografo nacque a San Valentino diFiumicello (Udine), il 9 ottobre del 1882 e morì a Goriziail 17 luglio del 1943. La primissima formazione scolasticaavvenne sotto l’occhio attento di Marco Zogovic esuccessivamente Pellis frequentò lo Staatgymnasium diGorizia; fu allievo del professor Theodor Gartner (1843-1925) all’Università di Innsbruck e poi Vienna.
Dal 1902 al 1912 fu insegnante liceale a Capodistria(oggi in Slovenia) e poi divenne professore di lettere alliceo “Petrarca” di Trieste.
Il 23 novembre del 1919, a Gorizia, fonda la Societàfilologica friulana (intitolata a Graziadio Isaia Ascoli,il grande glottologo goriziano, fondatore degli studi didialettologia in Italia) insieme a Bindo Chiurlo, ErcoleCarletti e Giovanni Lorenzonine che fu il primo presidente;la Società viene eretta ente morale nel 1936 con loscopo di promuovere e diffondere l’utilizzo della linguafriulana, Ugo Pellis ne fu presidente dal 1920 al 1923.
L’11 dicembre 1924 il ministro della Pubblica Istruzione,Alessandro Casati, concede ad Ugo Pellis l’esonerodall’insegnamento (che lasciò definitivamente il10 gennaio 1925) per dedicarsi pienamente al lavoro diricercatore. Nel 1925 inizia una fitta collaborazione conMatteo Giulio Bartoli (1873-1946) per la realizzazionedell’Atlante Linguistico Italiano; il progetto editoriale loportò in giro per l’Italia, accompagnato dalla moglieNelda, per quasi 18 anni consecutivi nei quali effettuòuna serie di inchieste corredate da documenti e fotografiescattate con le sue macchinette: una “Ica Ideal 111”,una “Kodak 9x12” ed infine la reflex biottica 6x6 “VoigtlanderSuperb” sempre guidato dai sapienti consigli diArnaldo Polacco dell’“Istituto fotografico triestino”.
Si narra che nel 1927, lo stesso Benito Mussolini,donò all’Atlante linguistico italiano un’auto Balilla (targataTS 1162) per permettere a Pellis di spostarsi da una localitàall’altra. Nel percorrere la penisola, con minuziosae rigorosa professionalità, raccolse ben 727 inchiestedelle 1000 previste; un’improvvisa malattia, che lo portòalla morte, lo costrinse ad abbandonare le inchieste. Lasua opera fu completata da un comitato formato da: RobertoGiacomelli, Corrado Grassi, Giorgio Piccitto, GiovanniTropea, Temistocle Franceschi e A. Matteo Melillo.Il Pellis arrivò nella nostra città in due periodi diversiindividuabili dalla datazione delle foto e dei documenti:uno relativo ai giorni 13, 14, 15, 16 e 17 novembre1929 e l’altro datato 29 aprile del 1932; gli scatti sonooggi conservati e catalogati dalla Società Filologica Friulana“Graziadio Isaia Ascoli”, che ne detiene i diritti.
Le foto sono fruibili via web all’indirizzo www.filologicafriulana.it, basta inserire il nome della nostra cittàper visionare le 20 foto con svariati soggetti: dalle casealle barche, dal panorama al porto, ecc.
L’allora comitato di redazione dell’Atlante linguisticoitaliano, dopo aver visionato lo studio del linguista tedescoMax Leopold Wagner (1880-1962), sugli elementizingareschi nei gerghi italiani, decise di pubblicare lostudio portato avanti dal Pellis proprio a Giulianova conun’appendice sul gergo dei mercanti di cavalli di Guardiagrele.Dopo due tentativi falliti, presumibilmente daricondurre alla data delle foto, il Pellis, riuscì, con l’aiutodel capoguardia giuliese, Berardo Braga, il 24 maggio del1932 dalle 9.00 alle 12.00, a fare il rilievo. Fu intervistatauna zingara, descritta nella relazione: 30enne, sposatae convivente con il suo sposo in una casetta in riva almare nel quartiere dell’Annunziata.
Gli “strumenti di lavoro” di Ugo Pellis erano: taccuini,carte geografiche, tavole da disegno, illustrazioni e questionarifilologici. Nel verbale, così descriveva l’intervistata:“Zingara dal tipico aspetto della sua gente; analfabeta;intelligente; interpreta le illustrazioni con prontasicurezza; spesso vi fa aggiunte di contorno; rispondecon disinvoltura; talvolta altera le risposte, dando loroun contenuto, che a lei sembra più corrispondente all’abruzzese.Al rilievo assiste per buona parte un’altra zingara,alquanto più anziana, un’indovina, che parla conpiù calma, e controlla per così dire le risposte dell’altra”.Il Pellis inserì, ritenendolo di notevole importanza,una parte del gergo dei mercanti abruzzesi di cavalli chenel 1930 raccolse tramite il giovane Tarquinio Ferraridi Guardiagrele (CH). Secondo il suo rilievo, la “parlata”zingaresca risultava avere dei legami con i dialettiautoctoni dell’Italia meridionale, e più precisamente delchietino. Naturalmente si ripromise di tornare su questolavoro ampliando l’inchiesta almeno ad un’altra areadell’Italia meridionale. Complessivamente, le domandefurono 716, le risposte positive furono 553; moltetrovavano riscontri negli studi precedenti del marchesemarchigiano Adriano Colocci (1855-1941) e dello stessofriulano Graziadio Isaia Ascoli (1829-1907).
Oggi di Ugo Pellis rimane l’immenso patrimoniodocumentale, fatto di trascrizioni, disegni e fotografie,ancora da indagare; particolarmente preziosi i 7156 negativisu lastra e su pellicolada lui stesso catalogati.

Una futura collaborazionecon la Società filologicafriulana che detiene i dirittidell’archivio fotografico delPellis, sarebbe opportuna;ciò consentirebbe di esporre,magari il prossimo anno,oltre venti foto della nostracittà mai viste dal grandepubblico ed eventualmenteorganizzare un convegno sul gergo dei Rom nell’Italiacentro-meridionale.


-------------------------------------------------------------------------
Bibliografia
Ugo Pellis, Il rilievo zingaresco a l’Annunziata di Giulianova (Teramo),
Udine, Società filologica friulana “Graziadio Isaia Ascoli”,
136. Estratto da “Bollettino dell’atlante linguistico italiano”,
ann. II, fasc. 2 (Udine 1936 - XV).
Sandro Galantini, La criminalità minorile degli zingari. Un’indagine
empirica, Teramo, Demian edizioni, 1993.

Sitografia
www.filologicafriulana.it
www.adhikara.com
www.atlantelinguistico.it
www.treccani.it
www.giulianovaweb.it

Archivi
Archivio privato “Walter De Berardinis”

Ringraziamenti
Duilio Shu, ricercatore scientifico
La foto di Ugo Pellis giovane è liberamente tratta dal sito www.adhikara.com

 

Estratto dalla Rivista Madonna dello Splendore n° 32 del 22 Aprile 2013

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Dopo big del mondo dello spettacolo come Zingaretti, Elio e Frassica - ospiti della Baltimore Produzioni - tocca ora a Piero Delle Monache: il talentuoso musicista di origini abruzzesi è pronto a salire sul palco principale del cineteatro Massimo di via Caduta del Forte e per l'occasione proporrà il suo nuovo SoloSé.
“Si tratta di un’ora di spettacolo - spiega l'artista - in cui sul palco saremo solamente io, il mio sax tenore, varie percussioni e molta elettronica. E’ un percorso in continuo mutamento attraverso quello che mi piace: la musica, il teatro, il cinema. Lo show, molto dippiù di un concerto, si arricchirà di giochi di luce, voci fuori campo, testi... E alcune sorprese! Mi preme ringraziare Baltimore Produzioni per avermi voluto nel suo cartellone, e Federica Fusco per aver dato il via a questa mia nuova avventura artistica chiamata appunto SoloSé, suo anche il nome dello spettacolo”.
Classe 82, Delle Monache sta portando la sua musica in giro per il mondo: recenti le sue performance in Giappone e in Turchia mentre risale ormai al 2013 la tournée in Africa che lo vide esibirsi in sette paesi grazie ad una collaborazione tra il Ministero degli Esteri e Fondazione Musica per Roma.
Oltre al progetto SoloSé, Piero è attivo con formazioni più ampie, come il quartetto, e si presta volentieri a reading musicali o esibizioni in luoghi non inizialmente deputati alla musica come i Musei. Ecco due esempi: il reading con il noto scrittore Diego De Silva per CepagattiArte e il concerto al Museo Macro di Testaccio (Roma) per la passata edizione di Pasqua nei Musei.
Formatosi tra Siena Jazz, il Columbia College di Chicago e il Saint Louis di Roma, Delle Monache ha avuto modo di scrivere anche una tesi di ricerca intitolata “Lo zen e i sovracuti. Un metodo didattico per imparare a suonare il sax con naturalezza” presentata a conclusione di un biennio superiore di Jazz, presso il Conservatorio Martini di Bologna.
Tra i suoi dischi, Aurum e Thunupa sono usciti per la prestigiosa etichetta dell'Auditorium Parco della Musica di Roma. Non mancano, nel dispiegarsi della sua carriera, importanti ospitate in alcune trasmissioni di Radio Rai e riconoscimenti internazionali.
I biglietti per la data di Pescara di questa sera ore 21:00 sono ancora disponibili in tutti i punti vendita del circuito Ciaotickets ed online all’indirizzo
http://www.ciaotickets.com/evento/piero-delle-monache-solosé
Per questo evento è abilitata la vendita online con ritiro del biglietto al botteghino. Non sarà necessaria alcuna spedizione con corriere espresso: si dovrà soltanto stampare la ricevuta d'acquisto con la propria stampante di casa/ufficio (è sufficiente una stampa in bianco e nero) e, consegnandola all'ingresso dell'evento, si riceverà in cambio i biglietti SIAE con il proprio nominativo per accedere all'evento.
È inoltre attiva una PROMOZIONE con cui è possibile acquistare i biglietti per due spettacoli (Piero Delle Monache in “SoloSé” - 29 marzo - e Elena Arvigo in “4:48 Psychosis” – 11 aprile). Due persone pagano per una.

Pubblicato in Cultura e eventi
Mercoledì, 29 Marzo 2017 00:00

Gli Opera Seconda in concerto a Pescara

Chieti. A poco meno da un mese dalla prima data del tour 2017 che li ha visti protagonisti a Grottammare, gli Opera Secondasaranno in concerto nel loro Abruzzo. Si esibiranno infatti venerdì 31 marzo al Grand Canyon di Pescara.
Il live, organizzato, in collaborazione con Music Force, ripercorrerài più grandi successi dei Pooh e tutti i brani dell’ultimo album del gruppo “L’Attesa”, uscito poco meno di un anno fa, edito da Music Force, che vede la collaborazione di Phil Mer, batterista dei Pooh dal 2010 al 2014 che suona nel brano “L’Attesa”,e Drupi che ne canta due brani, “L’ultimo amore” e “Angeli o bambini”, con il quale gli Opera seconda si sono esibiti dal vivo in diverse occasioni.
E poi ci saranno le canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana,da “Pensiero” a “Tanta voglia di lei”, da “Dammi solo un minuto” a “Chi fermerà la musica”. Insomma un concerto da non perdere che si inserisce peraltro nel ricco programma di grandi eventi musicali del Grand Canyon, promossi con la direzione artistica di Emanuele La Plebe di Music Force.
La nuovissima formazione della band con Stefano Cirulli alla voce, Ivano Cavallucci alla chitarra, Gianluca Cirulli al basso, Luciano Di Leonardo alle tastieree Alberto Stampone alla batteria si esibirà alle 22.30 di venerdì 31 marzo al Grand Canyon, in via Vespucci a Pescara. Per info 085.66762.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione