Articoli filtrati per data: Aprile 2017

Milano. Fondi per le startup e diffusione della banda larga: passa da qui la strada dell’innovazione. I fondi arrivano dal rifinanziamento del progetto Smart&Start Italia. Grazie ai 95 milioni di euro messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico per la nascita e la crescita delle startup innovative ad alto contenuto tecnologico, le idee innovative nel settore hi-tech possono trovare nova linfa. Sul fronte della connessione a banda larga, uno dei punti fondamentali per la competitività del sistema economico anche per le imprese che muovono i primi passi, l’operatore di telecomunicazioni di Busto Arsizio (VA) EOLO riconferma il proprio impegno per superare il digital divide e porre le aziende in grado di competere a livello internazionale.

«Da anni EOLO ha messo in campo importanti investimenti di ricerca e sviluppo per migliorare la rete puntando su velocità di banda, efficienza spettrale e bassa latenza. Oggi EOLO è in grado di erogare servizi a Banda Ultra Larga in migliaia di piccoli e medi Comuni del centro e nord Italia – commenta Luca Spada, Presidente di EOLO – Si tratta di un passo fondamentale per rendere il nostro Paese davvero competitivo in Europa, dove siamo al 25° posto in quanto a sviluppo dell’economia e della società digitale, e nel mondo. EOLO, mettendo a disposizione rete e competenze, è pronta a giocare un ruolo da protagonista per rendere il cambiamento possibile anche nelle aree più periferiche d’Italia».

Smart&Start Italia, il principale incentivo del Governo dedicato alla nascita e alla crescita delle startup innovative ad alto contenuto tecnologico, con le nuove risorse messe in campo dalla Legge di Bilancio 2017, vuole sostenere le imprese che sviluppano prodotti, servizi o soluzioni innovative nel mondo dell’economia digitale, oppure che sono coinvolte in progetti di valorizzazione della ricerca pubblica o privata.

Smart&Start Italia finanzia programmi di spesa tra 100 mila e 1,5 milioni di euro. Èprevisto un mutuo senza interessi e senza richiesta di garanzie per la copertura dei costi di investimento e di gestione legati all'avvio del progetto, inclusi i costi del personale dipendente.

Le domande di finanziamento si presentano esclusivamente sul sito www.smartstart.invitalia.it in modalità paperless e sono valutate secondo l’ordine cronologico di presentazione, entro 60 giorni.
Qualche cifra

Secondo il MISE la regione con il maggior numero di startup è la Lombardia, dove operano il 21,7% delle startup italiane. Seguono l’Emilia Romagna (11,9%), il Lazio (10,1%) e il Veneto (7,5%). E sono 13 le province italiane con più di 100 startup distribuite all’interno del proprio territorio.

Ma la situazione non è semplice. Ci sono ancora due gap da colmare: culturale e tecnologico. Per il primo, secondo quanto rilevato dall'Osservatorio del Politecnico di Milano a fine 2016 solo un 8% delle aziende risultava pienamente digitalizzato; sul fronte tecnologico è necessario un impulso serio alla diffusione della Banda Larga. Su quest’ultimo aspetto EOLO da tempo fa la sua parte, contribuendo a superare il “digital divide”. Un’azione riconosciuta da più parti, con risultati tangibili.

 

EOLO SpA – Fondata nel 1999 a Busto Arsizio (VA) EOLO è un operatore di telecomunicazioni leader nel campo della banda ultralarga per il mercato residenziale e delle imprese. La società ha 300 dipendenti, oltre 220mila clienti attivi e diffonde su tutto il territorio nazionale soluzioni professionali ad alto contenuto tecnologico. EOLO è un’azienda privata a capitale interamente italiano. Ulteriori informazioni sui servizi EOLO sono disponibili sul sito eolo.it.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Torna a Pescara il 6 e 7 maggio “Il Circolo degli Orafi”, la mostra dell'artigianato orafo organizzato dall’associazione culturale Akedà con il contributo della Fondazione PescarAbruzzo e il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Pescara, della CNA Abruzzo, dell’Ente Mostra Guardiagrele e del Museo delle Genti d'Abruzzo.
La seconda edizione dell’evento, ideato dell'orafa pescarese Roberta Pavone e curato dal critico e curatrice d’arte Silvia Moretta, si terrà al Circolo Aternino, nel cuore di Pescara vecchia, e metterà in mostra l'alto artigianato artistico abruzzesecon un'esposizione di gioielli di altissima qualità realizzati da artigiani di chiara fama e da giovani emergenti nel settore.
“L’iniziativa - spiega Roberta Pavone, ideatrice dell’evento nonché orafa - nasce dal desiderio di far conoscere l’altro lato che si nasconde dietro le botteghe, le passioni ed i sogni dei miei colleghi e soprattutto dalla necessità di dare importanza al gioiello di design e alto artigianato artistico, in netto contrasto con le tendenze dell'attuale società del consumismo”. “Un desiderio– aggiunge - che si è concretizzato lo scorso anno insieme a Silvia Moretta, e che oggi si rinnova con la stessa passione con la quale siamo partite. Sono molto felice peraltro che quest'anno avremola partecipazione di un numero maggiore di maestri miei colleghi”.
Saranno dodici i maestri orafi che non solo esporranno un’accurata selezione dei loro capolavori ma terranno anche seminari e workshop aperti a tutti nella volontà di avvicinare il pubblico alle tecniche di lavorazione e agli argomenti più affascinanti del loro mestiere.
Aderiranno Domenico Iezzi, Italo Lupo, Roberta Gold di Roberta Pavone e Oro Verna dei fratelli Verna di Pescara; Vito e Mattia Sciullo di Pescocostanzo; Diogenes Silvestri di Cepagatti; Simone Tatasciore di Bucchianico. Entrerannoa far parte del Circolo per la prima volta Franco Coccopalmieri di Roccaraso, l'Istituto orafo abruzzese di Maria di Cesare, Pescara, Giacomoro creazioni orafe di Giacomo Fallica, Lanciano, Leonardo Landolfo di Francavilla al Mare e Oromania gioielli di Mario e Simona Marroncelli di Pescara.
“Credo che una città moderna come Pescara, dove vivo e lavoro – dichiara la curatrice della mostra Silvia Moretta - abbia assoluta necessità di vivere questo tipo di eventi che portano l'attenzione sul lavoro manuale e sul prodotto unico, vero e proprio capolavoro da indossare”.“Oltretutto sono lieta di dedicarmi – aggiunge il critico d’arte - ad una iniziativa che mi connette ad una grande passionenata durante i miei studi di Storia dell'Arte Medievalee che mi permette di interfacciarmi con i maestri orafi,con le loro opere e con l'aspetto affascinante e misterioso che si cela all'interno delle loro botteghe”.
Non a caso l'Abruzzo vanta una tradizione antichissima nell'artigianato orafo e i maestri del Circolo dimostreranno quanto i loro lavori sentano il legame con la tradizione, attuando una rielaborazione grazie anche all'uso delle nuove tecnologie e ad una creatività instancabile.
L’appuntamento è per sabato 6 maggio dalle 16.30 alle 23.00 e domenica 7 maggio dalle 11.00 alle 20.00.L’ingresso all’evento è gratuito e tanti saranno i workshop e i seminari, anche di carattere storico, a cura della studiosa Adriana Gandolfi, aperti a tutti.
Tra le tante iniziative vi sarà inoltre un'importante anteprima in esposizione, in esclusiva assoluta solo per i visitatori della mostra.

Pubblicato in Cultura e eventi

L’Aquila. “Davvero paradossale leggere le dichiarazioni tronfie dei Consiglieri del PD, D'Alessandro e Mariani, che si vantano di aver previsto l’esenzione del taglio del 5% del trasporto pubblico locale per i Comuni del cratere, visto che sono stati proprio loro ad introdurlo l’anno scorso”. Questo il commento del Capogruppo del M5S, Riccardo Mercante, sulle modifiche alla legge sul TPL presentata dalla maggioranza consiliare in Regione, che ha così proseguito: “Piuttosto che vantarsi di un risultato fittizio i Consiglieri PD dovrebbero ricordare che il taglio delle percorrenze chilometriche, così come l’aumento delle tariffe in tutta la Regione, è il frutto di una ben precisa volontà e libera scelta da parte del Governo regionale per sopperire ad anni ed anni di gestione scellerata del TPL.
Con la legge approvata ad agosto 2016, infatti – ha spiegato Mercante – contro la quale il Movimento 5 Stelle si è battuto senza riserve, la maggioranza non ha fatto altro che scaricare sui cittadini, con l’aggravio dei costi e la riduzione dei collegamenti, le conseguenze di anni ed anni di mala gestio del trasporto pubblico. Ed oggi, invece, che hanno addossato sui Comuni l’onere di far fronte ai conti in rosso del trasporto pubblico locale, hanno persino il coraggio di dire che l’esenzione per i Comuni del cratere è merito loro e del loro lavoro. Senza dimenticare, poi, la superficialità e la scarsa attenzione che hanno dimostrato nel prevedere tale esenzione visto che nel progetto di legge sottoposto all’esame della commissione non si faceva assolutamente menzione dei Comuni inseriti nel Cratere lo scorso mese di febbraio dal Decreto Terremoto III, rischiando, così, addirittura, di escludere buona parte dei Comuni abruzzesi colpiti e danneggiati dal sisma e dal maltempo. Una grave lacuna rimediata grazie ad un emendamento firmato dal sottoscritto e dal Presidente della Commissione.
Consiglio, pertanto ai Consiglieri del PD - ha concluso Mercante – di essere più chiari e trasparenti nelle loro affermazioni evitando di millantare risultati inesistenti e spiegando, invece, ai cittadini abruzzesi come stanno realmente le cose.”

Pubblicato in Politica
Venerdì, 28 Aprile 2017 00:00

Addio a don Gianni

Modena. È morto ieri, alle 23.30 circa, all’ospedale di Baggiovara (Mo), don Giovanni Sicchiero, cappellano volontario della Casa Circondariale “San Donato” in Pescara.
Don Gianni, nato in provincia di Rovigo nel 1946, era stato ordinato sacerdote nel 1973. Dopo l’esperienza di vicario parrocchiale alla B.V.M. del Rosario e a San Paolo in Pescara, fu trasferito come parroco di Corvara (Pe). Il piccolo paese a due passi da Pescosansonesco gli permise di essere un sostegno per tutta la zona pastorale e di impegnarsi nell’insegnamento della religione cattolica presso l’Istituto tecnico commerciale della vicina Torre de’ Passeri (Pe).
Dallo scorso anno era cappellano volontario del carcere di Pescara dopo aver guidato le parrocchie di Cellino At. (Te), sponda teramana della arcidiocesi di Pescara-Penne e dopo i diversi anni passati come parroco di Cerratina e Castellana, nel Comune di Pianella (Pe). Sarà proprio la comunità di Castellana ad accogliere la salma del sacerdote per il funerale che sarà presieduto da monsignor Tommaso Valentinetti, arcivescovo, domenica 30 aprile, alle ore 16.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “La Legge di Stabilità 2016 ha stabilito che, entro il primo luglio dello scorso anno, tutti i Comuni avrebbero dovuto abilitare i parchimetri installati nelle aree di sosta “a strisce blu” ai pagamenti con bancomat e carte di credito/debito.
La città di Pescara, ad oggi, non ha ancora adempiuto a tale obbligo e solo di recente sono apparse le prime rare colonnine blu, in alcune strade, mentre la maggior parte dei parchimetri sono ancora vecchio modello e quindi privi della possibilità di pagare attraverso carte di credito/debito.
Molte sono, per ciò, le segnalazioni e le lamentele di disagio pervenute alla nostra associazione da parte di commercianti e cittadini, ancora costretti ad affannarsi per poter pagare il ticket con gli spiccioli”. E' quanto afferma Franco Pasquale, presidente Ascom Abruzzo a Pescara.
“Se è vero – aggiunge - che da qualche tempo le colonnine abilitate sono state poste, ad esempio, in un solo tratto di via Firenze, nell’area sosta di via del Concilio, in via Rieti, oppure in piazza Primo Maggio, e in qualche altro punto della città, in tante altre vie cittadine sono in funzione invece ancora i vecchi parchimetri non abilitati.
Purtroppo tale disagio permane ancora in strade centralissime come via Fabrizi, via Milano, Via Parini, Via Bologna, Piazza dello Spirito Santo, l’area subito antistante la stazione ferroviaria e la maggior parte degli altri punti ove l’area di sosta è a pagamento, sia a Pescara centro che a Porta Nuova”.

Ascom Abruzzo, pertanto, “si fa interprete di questo perdurante disagio e sollecita l’amministrazione comunale a far sì che venga con ogni urgenza completata la installazione dei nuovi parchimetri. Nel frattempo, - evidenzia Pasquale - Ascom mette a disposizione propri legali convenzionati per assistere quanti abbiano ricevuto multe per mancato pagamento del ticket per aver sostato in aree non munite dei prescritti parchimetri dalla data del 1 luglio 2016 ad oggi”.
Chi si trovi in questa situazione e voglia avere assistenza per valutare la fattibilità di un ricorso può contattare ASCOM ABRUZZO alla mail : info@ascom abruzzo.it

Pubblicato in Politica

Milano. “Ti porto la luna”. Questo il titolo dell’iniziativa in programma a Busto Garolfo (MI) domenica 7 maggio: nell’auditorium Don Besana della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate (in via Manzoni, 50) sarà esposto un frammento di roccia lunare. Promosso dal Gruppo di Ricerca Storica di Busto Garolfo in collaborazione con il CAT Circolo Astrofili di Trezzano sul Naviglio e la NASA, e con il supporto del Comune e della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, l’evento si inserisce nella prima edizione del “Weekend della Scienza”, una due giorni che vuole coinvolgere studenti, genitori ed insegnanti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, in un percorso destinato a far conoscere alcuni aspetti della ricerca scientifica rendendoli disponibili per il pubblico giovane e meno giovane.

Il programma del “Weekend della Scienza” si apre sabato 6 maggio con un’iniziativa organizzata in collaborazione con l’Istituto comprensivo statale Tarra e dedicata ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado e ai loro genitori. Per il secondo anno, nel piazzale della scuole don Mentasti, il CAT metterà a disposizione oltre dieci telescopi per osservare pianeti e oggetti del cielo profondo. La serata sarà guidata da Norberto Milani, presidente del Circolo Astrofili di Trezzano.

Domenica 7 maggio è in programma l’evento clou con l’esposizione di un frammento di roccia lunare nell’auditorium Don Besana della Bcc. Del peso di 109 grammi, il frammento fa parte della roccia originale da 2.672 grammi che fu raccolta dall’astronauta James Irwin alla stazione 8, adiacente al modulo di atterraggio lunare, durante la missione Apollo 15 (1971). Il campione è un basalto lunare di circa 3,3 miliardi di anni fa; è più antico del 98% di tutte le rocce presenti sulla Terra. Una vera roccia lunare quindi, da ammirare da vicino, da fotografare, da conoscere nella sua storia e nel suo significato nell’evoluzione della Terra e della Luna illustrati nel video-racconto degli uomini che osarono tutto per andare sul nostro satellite naturale a raccoglierla oltre quarant’anni fa. L’intero progetto Apollo portò sulla Terra 382 kg di rocce.

Inserita nel tour promosso da ADAA (Associazione per la Divulgazione Astronomica e Astronautica) che fino al 18 giugno porterà in giro per l’Italia il frammento di roccia lunare, l’esposizione è stata permessa grazie al presidente di ADAA, Luigi Pizzimenti, cui la NASA di Huston ha affidato la roccia lunare prelevandola dal bunker laboratorio.

L’esposizione è aperta dalle 14.30 alle 20; alle 17 è in programma la conferenza di Luigi Pizzimenti sul progetto Apollo. L’ingresso è libero.

«Il Gruppo di Ricerca Storica ha raccolto la sfida nata da una fattiva collaborazione ed unità d’intenti tra amministrazione comunale e Bcc», commenta la presidente del Gruppo di Ricerca Storica Federica Barbaglia, archeologa. «L’opportunità di ospitare un frammento di roccia lunare e l’osservazione del cielo, grazie all’enorme sostegno degli astrofili del CAT, ci offrono gli strumenti per avvicinare il mondo giovanile e non solo a questi due aspetti molto importanti per lo sviluppo culturale del nostro territorio. Accogliere a Busto Garolfo una roccia che generalmente si trova custodita in un bunker a Huston dietro una porta di due metri di spessore non è cosa da poco, ringrazio Luigi Pizzimenti per questa grande opportunità. Un’opportunità che speriamo possa stimolare sempre la curiosità di adulti e ragazzi per tutto quello che li circonda, dallo spazio profondo alla storia del nostro paese che è lo scopo principale della nostra associazione».

Aggiunge il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi: «Siamo molto onorati di poter ospitare questa importantissima iniziativa; un evento decisamente unico che arriva proprio nell’anno del 120esimo di fondazione della nostra banca. È un regalo che, grazie alla collaborazione instaurata con il Gruppo di Ricerca Storica, vogliamo offrire al territorio con la certezza di contribuire alla divulgazione scientifica e alla crescita dei nostri giovani».

«Abbiamo l’occasione forse irripetibile di ammirare un frammento di basalto lunare vecchio di tre miliardi e trecentomilioni di anni portato sulla terra dagli astronauti di una missione Apollo e proveniente direttamente dal blindatissimo deposito di rocce lunari di Huston nel Texas», osserva la sindaca di Busto Garolfo Susanna Biondi. «Un’occasione importante nella quale siamo andati a coinvolgere i nostri ragazzi delle scuole in una due giorni che ci porta a rivolgere lo guardo verso il cielo».

Conclude la dirigente scolastica dell’ITC Tarra Giuseppa Francone: «Apprezzo che dalla collaborazione tra le realtà del territorio possano fiorire eventi di questo tipo. Segno che la scuola rappresenta una realtà viva e sentita sul territorio di Busto Garolfo. Ritengo che la collaborazione tra l’Istituto Comprensivo Tarra e il Gruppo Astrofili di Trezzano sia particolarmente importante in quanto sostenuta da un obiettivo comune: la promozione e la divulgazione della cultura scientifica, che risulta essere tanto più efficace in quanto non viene solo trasmessa attraverso i libri, ma passa attraverso la competenza e l'esperienza di chi ha fatto dell’Astronomia la propria passione».

Pubblicato in Cronaca

Chieti. L'Associazione A.I.D.O. Chieti sezione "F.Gattone" Domenica 14 Maggio 2017 il giorno dedicato alla Festa della Mamma.è presente in Piazzale Marconi, Chieti Scalo dalle ore 8.00-14.00.

"Dona un fiore a chi Dona la vita" Orchidea (cymbium).

Un dono,un pensiero a tutte le mamme, ma soprattutto un pensiero rivolto a quelle mamme che a volte si trovano dinanzi ad una scelta sofferta, per l'improvvisa perdita del proprio figlio,in un momento di dolore ha la forza di compiere una scelta altruistica, donando gli organi del proprio figlio, rigenerando la vita, donando speranza a chi è in lista d'attesa per un trapianto di organi.

Giornata sostenuta con la collaborazione del Centro Regionale Trapianti Abruzzo-Molise,L'Aquila e con l'ASL2 Chieti, e dai volontari dell'associazione A.I.D.O Chieti sez."F.Gattone" che vi aspettano, in Piazzale Marconi,Chieti Scalo, con la distribuzione di un orchidea e di materiale informativo.

Pubblicato in Cultura e eventi
Venerdì, 28 Aprile 2017 00:00

La Rianimazione di Lanciano compie 25 anni

Lanciano. C’erano tutti, come accade nelle occasioni importanti. A celebrare i 25 anni della Rianimazione di Lanciano si sono ritrovati quelli della “vecchia guardia”, che l’avevano avviata, come Antonio Falconio, e quelli arrivati dopo, che hanno raccolto un’eredità importante e messo cuore e professionalità a servizio di malati complessi e casi disperati. E proprio al filo comune che unisce passato e presente ha fatto riferimento Nadia Carosella, primario facente funzioni, nel corso della semplice, ma partecipata cerimonia che si è svolta nell’atrio dell’ospedale, al termine della Messa celebrata dall’arcivescovo Emidio Cipollone. Nutrita anche la rappresentanza istituzionale, con l’assessore regionale alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci, il vice Sindaco di Lanciano, Pino Valente, e il presidente del Consiglio comunale, Leo Marongiu.
L’unità operativa, dotata di sei posti letto, lo scorso anno ha totalizzato 230 ricoveri grazie al lavoro di un’équipe costituita, oltre che dalla stessa Carosella e dal coordinatore infermieristico Claudio Fabrizio, da 15 dirigenti medici, 18 infermieri, quattro ausiliari e le fisioterapiste della Riabilitazione. Diverse le attività svolte, dal trattamento post operatorio dei pazienti a rischio anestesiologico a quelli con problematiche respiratorie, al supporto per l’esecuzione di esami strumentali e posizionamento di accessi vascolari, oltre alle procedure legate ai trapianti con prelievo di organi e tessuti.
«L’evoluzione della medicina può e deve essere accompagnata da una programmazione rapida che sappia interpretare e realizzare nuovi scenari - ha detto l’assessore Paolucci - disegnando un modello di assistenza diversificato ed efficiente. Nel programma di riqualificazione che stiamo portando avanti, Lanciano ha tutta la nostra attenzione, e anche sul tema della Rianimazione e dei medici che ancora mancano ci saranno le giuste risposte. D’intesa con la Direzione aziendale ho chiesto agli operatori un progetto sulle attività chirurgiche da garantire attraverso le prestazioni aggiuntive, in attesa di potenziare l’organico con la mobilità, che sarà bandita a breve, e il concorso, in programma per il mese di luglio».

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 28 Aprile 2017 00:00

Chieti, al via il Maggio Teatino VIDEO

Chieti. È stato presentato questa mattina dal Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio e dall’Assessore alle Manifestazioni e allo Sport, Antonio Viola, alla presenza della Direttrice del Polo Museale d’Abruzzo, Lucia Arbace, e della Dirigente del Convitto Nazionale “G.B. Vico” Paola Di Renzo, il “Maggio Teatino 2017”, cartellone di spettacoli, eventi musicali, culturali, sportivi, di solidarietà e di tradizione, organizzato dal Comune di Chieti con il supporto delle tante associazioni teatine.
“Intanto, a dispetto delle tante difficoltà che abbiamo di carattere economico, difficoltà anche organizzative – ha rimarcato il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio – ritengo che siamo riusciti a mettere su un Maggio Teatino di straordinaria importanza dovuta alla consueta e sempre molto rilevante partecipazione delle tante associazioni che animeranno gran parte delle oltre 70 manifestazioni che si faranno durante questo Maggio Teatino molto lungo perché inizierà già dal 28 aprile con i primi eventi dedicati alla Giornata Internazionale della Danza. Poi continuiamo il 30 aprile con i grandi eventi legati alla Giornata Internazionale del Jazz e verremo a vivere pienamente a maggio con gli eventi dedicati al Santo Patrono. Su questo, con un testacoda di interessi e di passioni, con la musica classica, con la musica lirica, e con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Piero Mazzocchetti, ma anche con Dj Set lungo la città che daranno una nuova linfa a Chieti. Si saranno i tanti appuntamenti culturali, ricordo la Festa del Mayo il 1° maggio dove ci si divertirà a Chieti Alta e a Chieti Scalo dalle 5 del pomeriggio fino a tarda notte. Poi l’Infiorata alla fine di questo Maggio Teatino alla metà di giugno. Insomma tantissimi appuntamenti affinché ci sia forte la tradizione che lega questa città alle manifestazioni per il Santo Patrono, ma anche nel corso più lungo verso gli eventi internazionali, i grandi eventi sportivi, gli eventi che coinvolgono le scuole per un maggio che giova ai giovani. La città ha bisogno di un programma di eventi che duri tutto l’anno, noi abbiamo bisogno di vivere di un’economia collegata ed integrata alle manifestazioni. Continuiamo con testardaggine a volere che ci siano gli eventi in città. Quindi grazie anche alle tante associazioni che mettono tempo e denaro per organizzare eventi per i nostri cittadini che hanno il diritto di vedere vivere la nostra città e per i giovani che devono vedere la propria città come un luogo dove poter stare e potersi divertira”.
Oltre 70 eventi che prenderanno il via già il 29 e 30 aprile con le Giornate Internazionali della Danza (mostra fotografica “Dancing” di Piero Cipollone al Museo Archeologico La Civitella ed esibizioni coreutiche in piazza G.B.Vico a cura dell’Associazione “Insieme Danzando” e del Liceo Coreutico di Chieti) e del Jazz (Teate International Jazz Day) e proseguiranno con le otto ore no-stop del Concerto del 1° Maggio in piazzale Marconi con le esibizioni di sei band abruzzesi di musica indipendente e il concerto dei Vaskomania, si susseguiranno in tutto il mese di maggio e per metà del mese di giugno, concludendosi con l’Infiorata del Corpus Domini.
“Certamente un cartellone ricco – ha commentato l’assessore alle Manifestazioni del Comune di Chieti, Antonio Viola – per questo voglio ringraziare tutte le associazioni culturali che hanno dato la loro disponibilità e anche le scuole. Veramente tutti si sono attivati per rendere ricco questo Maggio Teatino. Ci sono tutti gli appuntamenti tradizionali, cominciamo con il celebrare la Giornata Internazionale della Danza per procedere poi alla Giornata Internazionale del Jazz, il 1° maggio la Festa del Mayo e poi chiaramente i momenti più importanti sono la Festa del Santo Patrono il 10 e l’11 maggio, quest’anno celebrato anche dal passaggio del Giro d’Italia che farà tappa a Chieti il 14 maggio, la nostra città sarà infatti percorsa dalla nona tappa che parte da Montenero di Bisaccia e percorrerà quasi per intero la provincia di Chieti”.
Nei giorni dei festeggiamenti del Santo Patrono di Chieti (10 e 11 maggio), tanta musica invaderà: piazza G.B. Vico con le Corali Folkloristiche e il Concerto della Banda “Città di Chieti”; piazza San Giustino con i concerti dei Vaskomania, della lead vocals Daniela Del Ponte in un Tributo a Gianna Nannini, della cover band dei Pink Floyd “Terzacorsia”, de “I quattro Santi” e Giacomo Rasetti in collaborazione con il Corpo di ballo del Centro Studio Danza di Cristina Nudi; l’antica Pescheria con il Dj Set di Andrea Salute in arte “Andrea Tempo”; il Teatro Marrucino con il concerto di Piero Mazzocchetti accompagnato dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese.
Proseguendo nel segno dello sport, del sociale, della cultura, dell’arte, della solidarietà, delle politiche giovanili, della musica e della tradizione verrà dato spazio a: mostre d’arte - “50 anni di un editore”, “Ritratti d’autore” di Simonetta Paganini, Mostra di Enrico Benaglia, “Da Teate a Chieti i Musei raccontano … acqua da sempre e per sempre. Progetto didattico” – manifestazioni sportive – Trofeo Sportivo “Sandro Angeloni”, 7° Torneo di Calcio Balilla, “Pedalinstile” in abiti e bici d’epoca, raduno vespistico, il word orienteering day – attività sociali e di solidarietà - Yes we run 2017 manifestazione sportiva per ragazzi legata alla campagna di sensibilizzazione per la donazione degli organi, il progetto “Ospedale dei Pupazzi” in collaborazione con il Segretariato Italiano degli Studenti di Medicina, la Festa dei Popoli grazie al contributo della Caritas Diocesana, Giornata mondiale del donatore di sangue, progetti di educazione stradale e di educazione sanitaria rivolta ai giovani, raccolta di solidarietà per Amatrice, giornata internazionale della famiglia - concerti, rassegne e spettacoli teatrali – maggio organistico teatino, concerti di musica leggera - eventi legati alle tradizioni locali e religiose – X ed. della Festa del Majo, Solenne Processione del Santo Patrono, spettacoli di gruppi folkloristici, laboratori di musica e danza popolare – presentazione di libri, convegni, conferenze, attività organizzate da scuole e associazioni, visite guidate ai tesori nascosti di Chieti.
“Partiremo con l’inaugurazione del Maggio Teatino con la giornata dedicata alla danza in occasione della Giornata Internazionale che si celebrerà il 29 aprile – ha ricordato la direttrice del Polo Museale d’Abruzzo, Maria Arbace – da sottolineare la vocazione de La Civitella nei confronti del mondo dello spettacolo. Sull’Agropoli dell’antica Teate fu realizzato uno dei più grandi Anfiteatri della Roma Antica, tra i più grandi a livello europeo, proprio per gli spettacoli per i ludi gladiatori in particolare che erano rinomati in passato. Oggi questa stessa area si presta agli spettacoli estivi, quest’anno sarà particolarmente ricca di eventi. Abbiamo voluto poi stringere un rapporto di collaborazione con il Liceo G. B. Vico di Chieti che al suo interno ha un Liceo Coreutico preposto per la danza ed abbiamo stretto un rapporto di collaborazione con le associazioni cittadine che operano in questo settore. In occasione di questa giornata inauguriamo la mostra di foto di Piero Cipollone, fotografo che per oltre 20 anni ha seguito sempre gli spettacoli di danza immortalando i più grandi ballerini da quelli della musica classica a quelli della musica contemporanea e naturalmente i ballerini di Flamenco, di Tango con grossissimi nomi tra cui Fabrizia D’Ottavio per la Ginnastica Ritmica”.
Nell’ambito del Maggio Teatino, Chieti ospiterà anche la 9ª tappa del Giro d’Italia nel suo 100° anniversario, la fanfara dei Bersaglieri in occasione del 65° Raduno Nazionale, la XV edizione del Premio Nazionale “Giuseppe Prisco” e la seconda edizione del Concorso di azioni ed idee per trasformare la città in un grande giardino multicolore “Finestre, Balconi e Vicoli fioriti”.
“Noi siamo veramente onorati come Liceo G. B. Vico di aprire il calendario del Maggio Teatino – ha detto la rettrice del Liceo G. B. Vico, Paola Di Renzo – quella di oggi è un’iniziativa particolare legata alla Giornata Internazionale della Danza che si celebrerà il 29 aprile e dedicata ad un famoso ballerino e coreografo, Rudel, che è considerato come l’innovatore della danza e l’inventore in qualche modo del ballo moderno. Il nostro Liceo Coreutico ha voluto appunto in qualche modo dedicare questa giornata mettendo a disposizione gli spazi della Scuola al territorio e creando un forte sodalizio con tutte le scuole di danza che sono sul territorio dato che abbiamo un’importante tradizione storica a livello di scuole di danza. In questo modo abbiamo creato delle installazioni itineranti che porteremo in occasione dell’inaugurazione della mostra del fotografo Piero Cipollone con il contributo del Polo Museale, poi si realizzeranno lungo Corso Marrucino, a Largo G. B. Vico e in alcune strade limitrofe. Il Convitto ha storicamente ina tradizione nello studio della danza che ha come disciplina di studio proprio nel Convitto. Pensiamo nel futuro di valorizzare sempre di più questo Liceo Coreutico che sicuramente è destinato a crescere nel tempo attraverso un percorso innovativo. Il calendario del Maggio Teatino si chiuderà il 29 e 30 maggio con uno spettacolo del nostro Liceo con delle installazioni molto ad effetto che saranno installate lungo Corso Marrucino nella giornata del 29 maggio ed il 30 maggio con uno spettacolo, intitolato ‘Trame’ ed organizzato dal Liceo Artistico, al Teatro Marucino si concluderà il tutto”.

Pubblicato in Cultura e eventi
Venerdì, 28 Aprile 2017 00:00

Stupefacenti, un arresto a Pianella

Pescara. Personale della Polizia di Stato, nella giornata di ieri,nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, ha arrestatoMANE Alban, classe ’92 albanese, domiciliato in Pianella (PE); questi, a seguito di perquisizione domiciliare,ad opera degli uomini della Squadra Mobile, si dava a precipitosa fuga, ma veniva rintracciato più tardi ed arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale. Nella circostanza veniva sequestrata un’autovettura FIAT Punto targata EA668YD, risultata rubata in data 22 u.s., alcuni telefoni mobili, n. 4 elaboratori portatili, n. 9 cartucce calibro 22 marca Fiocchi, con ogiva in piombo, n. 1 fucile ad aria compressa marca Norconia calibro 4,5 alcuni arnesi atti allo scasso e circa gr. 15 di sostanza stupefacente del tipo marijuana.
Lo straniero, dopo le formalità di rito, veniva accompagnato agli arresti domiciliari, come disposto dall’A.G. competente, in attesa dell’udienza con rito direttissimo che si terrà nella mattinata odierna.

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione