Articoli filtrati per data: Maggio 2017

Chieti. In Prefettura a Chieti sono state presentate le iniziative promosse in occasione del 71° Anniversario della proclamazione della Repubblica, in collaborazione con Comune di Chieti, Provincia, Camera di Commercio IAA, Ufficio Scolastico provinciale, Istituto di Istruzione Superiore “U. Pomilio”, Teatro Marrucino, unitamente allo sponsor Honda Italia stabilimento di Atessa.
“Abbiamo voluto organizzare una festa che sia una festa – ha sottolineato il prefetto di Chieti, Antonio Corona – perché questo noi intendiamo, infatti anche il programma che abbiamo messo su va in questa direzione. Speriamo che sia un momento di grande partecipazione da parte della cittadinanza innanzitutto perché ovviamente è importante il momento istituzionale in se, ma per noi è anche importante la partecipazione della gente, del cittadino ed è per questo che stiamo organizzando, e come stiamo organizzando, questa giornata. Ci saranno tre momenti: si comincerà con un momento istituzionale, il 1° giugno alle 17.45 al Marrucino, continuerà alla Casina dei Tigli la sera con un evento prettamente di intrattenimento e poi la mattina dopo alle 9.30 ci sarà la celebrazione ufficiale vera e propria. È un momento importante per tutti: se noi oggi siamo come siamo nel bene o nel male, è merito di tutti, per la democrazia e la libertà che sono venuti insieme alla Repubblica, la stessa parità tra uomo e donna ha avuto un grosso impulso grazie proprio alla partecipazione al Referendum Costituzionale. Secondo me non si fa mai sufficientemente caso alle cose che si hanno. C’è da fare tanto perché è un work in progress perché la libertà, la democrazia è iniziata tantissimi anni fa con i greci, non ha mai smesso di svilupparsi e di perfezionarsi, per cui non c’è un momento in cui diciamo ‘bene, abbiamo fatto la democrazia e la libertà’, cambiano i tempi, cambian le situazioni, l’importante è mantenere la barra al centro e sapere dov’è che si vuole andare. Questo comunque non è un movimento collegabile alle sole istituzioni, perché le istituzioni rappresentano la gente e se la gente non è con le istituzioni e viceversa è più difficile il cammino”.
Questo è il programma nel dettaglio: il 1° giugno “…aspettando la Repubblica” al Teatro Marrucino alle ore 17.45 con ingresso libero. Si tratta di una tavola rotonda condotta da Primo Di Nicola, direttore de Il Centro, con la partecipazione, oltre che del prefetto Antono Corona, di Luciano D’Alfonso, presidente della Regione Abruzzo, Umberto Di Primio, sindaco di Chieti, Mario Pupillo, presidente della Provincia di Chieti, Carmen Della Penna, professore associato di Storia Contemporanea all’Università G. D’Annunzio di Chieti-Pescara. nella circostanza saranno consegnate le onoreficenze Omri e le medaglie d’onore. Alle ore 21 alla Casina dei Tigli (Villa Comunale) all’aperto si terrà la serata musicale con il Concertino Italiano con brani famosi anni ’40-’50. Il 2 giugno “…tra la gente” nei luoghi della città, con inizio alle ore 9.30 dinanzi alla Prefettura-Palazzo del Governo, piazza Umberto I per proseguire e poi concludersi al Monumento ai Caduti (Villa Comunale) con il seguente programma: ore 9.30 inizio manifestazione con composizione e avvio corteo; ore 10.15 circa arrivo corteo e continuazione manifestazione, fino alla conclusione.
"Sempre con viva collaborazione accogliamo l’invito del signor prefetto nel dare una mano, nel collaborare in quella che ritengo la festa civile più importante che abbiamo in Italia – ha affermato l’assessore alla Cultura e alle Manifestazioni del Comune di Chieti, Antonio Viola - è sicuramente la Festa della Repubblica, la Festa dell’Unità Nazionale, è la festa dove ognuno di noi si riconosce perché da un po’ di anni è anche la Festa delle Forze Armate, per cui noi abbiamo un grosso riconoscimento nei confronti delle forze dell’ordine. Certamente il nostro Paese ha una grossa tradizione democratica, ma ahimè la nostra democrazia va difesa, va puntellata perché noi ogni giorno viviamo degli episodi, mi riferisco chiaramente al terrorismo, che ci portano indietro di secoli e secoli. Quindi festeggiare non è solo un momento di svago, mi piace anche il fatto che questa non è solo la festa delle istituzioni, ma della gente, quindi è molto significativa. La gente, il popolo nella sua interezza deve vivere i propri valori chiusi nella Repubblica, deve essere così per ognuno di noi. La Repubblica ci ha dato e ci continua a dare molto, ci ha dato una stagione di libertà e democrazia così ampia, 71 anni, quindi sono veramente dei valori che vanno coltivati".

Pubblicato in Cronaca

Farindola. Oggi 29/05/2017, i familiari delle vittime del disastro di Rigopiano hanno assistito, in un evento organizzato dalla Rai, all'anteprima del documentario "C'è qualcuno" scritto da Michele Santoro per celebrare l'operato dei Vigili del Fuoco e dei soccorritori, in presenza dello stesso autore.
A rappresentare il "Comitato vittime di Rigopiano" erano presenti, tra gli altri, il presidente Gianluca Tanda, Antonio Trotta, Marco Foresta e i fratelli Mario e Antonio Tinari, assistiti legalmente dagli avvocati Mario La Morgia, Romolo Reboa, Marco Ciccocioppo, Emanuela Rosa e Gabriele Germano.
I familiari, insieme ai legali, hanno chiesto di rivedere più volte alcune immagini e di modificare alcune parti. In particolare, insieme allo stesso Santoro, hanno inserito degli elementi per loro fondamentali nel testo che accompagnerà le immagini. Al termine il Comitato ha ritenuto giusto approvare che il filmato venga messo in onda il 02/06/2017, con la richiesta che esso sia seguito in futuro da un'inchiesta giornalistica finalizzata a ricercare antefatti e responsabilità.
Michele Santoro ha espresso il suo personale impegno a non spegnere le telecamere su Rigopiano il 2 giugno.

Pubblicato in Cronaca

Città Sant’Angelo. Domani, martedì 30 maggio alle ore 18:30 nella Sala Consiliare del Comune di Città Sant’Angelo sarà presentato il bando regionale dedicato alle MISURE AGRO-CLIMATICO-AMBIENTALI. All’iniziativa, organizzata dal Vicesindaco angolano, nonché Assessore alle Attività Produttive, Alice Fabbiani, prenderanno parte il Sindaco Gabriele Florindi e l’Assessore Regionale alle Politiche Agricole Dino Pepe, insieme al Responsabile dell’Ufficio regionale Agroambiente Antonio Zinni.

Il bando che sarà illustrato regola l'applicazione della Sottomisura 10.1 (Pagamenti per impegni agro climatico ambientali), nell'ambito della misura 10 (Pagamenti agro-climatico-ambientali) del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

Il bando prevede, in particolare, la certificazione del metodo e/o delle produzioni attraverso l'adesione al Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata (SNQPI). I costi di certificazione potranno essere pagati mediante l'adesione al bando della Misura 3.1 - Adesione ai regimi di Qualità - di prossima pubblicazione. Possono presentare domanda gli agricoltori, singoli o associati, che operano secondo i metodi previsti dai disciplinari della produzione integrata, che hanno come obiettivo quello di ridurre l’impatto ambientale dell’agricoltura. I soggetti potranno usufruire di premi da un minimo di 80 euro a un massimo di 500 euro a ettaro coltivato.

“Abbiamo ritenuto importante organizzare questo incontro – spiega il vicesindaco Fabbiani – in quanto è nostro dovere informare ed istruire i cittadini in generale, ed in questo caso gli agricoltori, sulle varie opportunità e possibilità che ci sono, in modo da offrire occasioni di crescita e di sviluppo alle aziende agricole e ai territori”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Continua lo splendido momento di massimo fulgore artistico della cantante pescarese Anna Rosini, in arte Hanna.
Dopo gli strepitosi consensi e successi ottenuti nelle trionfali tournèe effettuate recentemente in Canada, Stati Uniti e Bielorussia, meritandosi l’appellativo di ambasciatrice della canzone italiana nel mondo, l’associazione “Movimento Arte e Cultura”, organizzatrice della 38° edizione del Festival della Canzone Italiana in Belgio, ha fortemente voluto la partecipazione di Hanna nell’importante manifestazione canora che si è tenuta lo scorso 13 maggio, nella sala “Regina Elisabetta” del Palazzo dei Congressi di Liegi, in Belgio e che ha registrato in passato la presenza di numerosi ed affermati artisti del calibro di Luca Barbarossa, Orietta Berti, Peppino Di Capri, Iva Zanicchi, Amedeo Minghi ed altri ancora.
Acclamata dalla platea e applaudita dalla giuria, capitanata dalla grandissima Patty Pravo, Hanna ha interpretato con grande enfasi “Un amore così grande”, simbolo della canzone italiana nel mondo interpretata dai nomi più illustri nel panorama artistico nazionale ed internazionale, scritta dal M° Guido Maria Ferilli, con il quale Hanna sta collaborando per l’uscita di due inediti scritti dal Maestro proprio per lei.
L’incantevole voce calda e potente di Hanna, fuoriclasse del palcoscenico unanimemente ammirata ed apprezzata da tutte le platee mondiali che hanno avuto il privilegio di ascoltare le sue emozionanti esibizioni da brivido, suscitando la standing ovation del pubblico, ha deliziato anche il prestigioso parterre del Palazzo dei Congressi di Liegi, salendo sul podio, costituendo titolo di enorme orgoglio per tutti i suoi concittadini abruzzesi.
L’Abruzzo è fiero di avere una rappresentante come Hanna nel mondo. La vittoria in Belgio rappresenta solo uno dei tanti traguardi che la nostra artista ha raggiunto e continuerà a raggiungere, tenendo alta la bandiera della sua Abruzzo e dell’Italia intera!

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Tutto pronto per la festa della Basilica della Madonna dei Sette Dolori che si celebrerà da venerdì 2 giugno a lunedì 6 con un programma ricco di appuntamenti ed eventi religiosi e civili. Oggi la presentazione con il Presidente del Consiglio Comunale Francesco Pagnanelli, l'assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi, l’assessore alle Tradizioni Cittadine, il parroco padre Vicenzo Di Marcoberardino, i consiglieri comunali Fabrizio Perfetto e Marco Presutti, il comitato promotore della festa.

“Presentiamo la festa parrocchiale ormai cittadina e diocesana da tantissimi anni – dice il presidente Francesco Pagnanelli – Lo facciamo con una conferenza che intende rimettere al centro le feste patronali perché le feste identitarie, eventi di aggregazione culturale e sociale delle città. Una festa molto sentita dai fedeli, a cui si aggiunge un programma particolarmente ricco di ospiti di grande richiamo rispetto all'anno passato. Per l’intrattenimento che accompagna la festa, l’evento di punta sarà il concerto di Dodi Battaglia, membro storico dei Pooh, che si sono appena sciolti. Una presenza che apre i confini della festa a chi viene da fuori Pescara. Scanditi e di grande emozione saranno gli appuntamenti religiosi, che sono storicamente molto partecipati, dall'esposizione della statua che si terrà venerdì alle ore 18 presso la Basilica, alla messa e processione di domenica”.

“Presentiamo una delle feste religiose maggiori della città - aggiunge l’assessore Giacomo Cuzzi - da salutare con favore anche lo sforzo organizzativo del Comitato e della gente che da sempre la sostiene. Quest'anno la festa è inserita nel calendario degli eventi dell'Amministrazione comunale, per la sua storicità e per un concerto molto importante che la chiuderà lunedì. Sono tre le grandi feste che abbiamo e che interessano zone non del tutto centrali: Colli, San Cetteo e Sant'Andrea. Un segno, questo, dell’importanza della città diffusa che stiamo cercando di sottolineare con ogni evento e progetto. In questa occasione c'è anche un aspetto per quanto riguarda la presenza delle giostre che completeranno tutta la manifestazione e che sottolineano il lavoro importante che c’è dietro, affinché tutto possa svolgersi al meglio. L’invito è dunque a partecipare numerosi”.

“E' una festa che si radica nella storia di Castellamare Adriatico dal 1757 quando il vescovo di allora consacrò la chiesa della Madonna dei Sette dolori e ordinò che venisse celebrata ogni anno in tale ricorrenza una festa – racconta Padre Vincenzo Di Marcoberardino – La consacrazione avvenne il 30 maggio, giorno della Pentecoste di quell'anno e poi la festa venne spostata alla prima domenica di giugno. La celebrazione è legata dunque alla consacrazione della chiesa. Quest'anno corona anche un lavoro sulla nostra storia, perché abbiamo computerizzato i dati dei battesimi dal 1667 al 1914, un’opera molto importante per restituire memoria alla cittadinanza. Nel libretto dedicato alla Festa c'è poi un pensiero su Maria Santissima e la Riforma protestante, questo in occasione dei 500 anni dalla Riforma. Una scelta che arriva da alcuni scritti di Martin Lutero dedicati alla Madonna che è madre di Dio e anche della Chiesa e che nel caso della Madonna dei Sette Dolori, è anche protettrice della Diocesi e della città”.

“Questa festa ci rappresenta e ogni pescarese vi è fortemente legato – aggiunge l’assessore Paola Marchegiani - Bello è il lavoro di ricerca e storico, perché c'è sempre necessità di approfondimento culturale, perché la comunità diventa tale proprio per la presenza di questi valori. Bella la coesione che accompagna la festa: un tempo c’era la tradizione che chi aveva lasciato i Colli, venisse invitato da chi restava per vivere questa giornata insieme. Credo che in alcune case sia ancora così, ma è importante che la città ritrovi la sua identità piena anche attraverso i suoi riti”.

“E’ la Festa di un Santuario molto speciale – conclude il consigliere Marco Presutti – Tutti i Santuari hanno da sempre la caratteristica di essere meta di fedeli da altre parti del territorio. Parliamo poi di una Basilica minore, titolo che lega la chiesa al Papa, un luogo, infine, dove la presenza dei frati equivale da sempre ad una maggiore possibilità di ricevere e accogliere i fedeli”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Roma. "La Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha approvato l'emendamento che impegna 110.720.000 euro per la messa in sicurezza antisismica delle autostrade abruzzesi A24 e A25 che versano in una situazione di grave pericolo in vari tratti, viadotti e gallerie".

Lo ha annunciato il Capogruppo Commissione Bilancio Camera dei Deputati e Deputato Art.1 Mdp Gianni Melilla in una nota stampa.

"Il concessionario dovrà presentare entro 20 giorni dall'approvazione della legge (questa settimana il voto finale alla Camera e la prossima settimana al Senato), il piano degli interventi urgenti che sarà approvato dal Ministero delle Infrastrutture - continua Melilla - La somma investita nei lavori autostradali darà lavoro ad alcune centinaia di persone per 18 mesi e dovrà essere restituita dal concessionario in tre rate che scadono il 31 marzo del 2029, 2030 e 20131.
E' indubbiamente un fatto importante per la nostra Regione, per la sicurezza degli utenti e per la occupazione".

Pubblicato in Politica

Pescara. Si accenderà con il tramonto di stasera la facciata esterna del Museo Cascella, grazie al progetto di illuminazione realizzato dagli allievi dell’Accademia delle Belle Arti de L’Aquila e realizzato con il taglio dell’i9ndennità dell’assessore Paola Marchegiani. Oggi in conferenza stampa la presentazione del lavoro, con gli assessori alla Storia e Tradizioni Cittadine Paola Marchegiani e alla Cultura Giovanni Di Iacovo, con il direttore dell’Accademia Marco Brandizzi, con i docenti Alessandro Zitkoswky e Umberto Di Nino e la funzionaria di zona Maria Gatta per la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e paesaggio d’Abruzzo.

“Diventa realtà il progetto curato dai ragazzi dell'Accademia delle Belle Arti aquilana– spiega l’assessore Paola Marchegiani – L’accordo nasce da un’intesa con il Comune e dall’esigenza di rendere più visibile il Museo Cascella, affinché potesse attirare l’attenzione dei cittadini e dei passanti e presentarsi come luogo affascinante, attrattivo, intimo, tipicamente pescarese. La storia del Museo è una storia pressoché unica e ci preme diffonderla e rendere la struttura più visitata. All'inizio del ‘900 il Comune concesse a Basilio Cascella il terreno e quel luogo divenne una vera e propria fucina d’arte e idee, che nel 1975 Tommaso Cascella restituì alla città con tutte le opere dentro. I figli hanno continuato questo cammino di apertura e oggi sono arrivate a cinque le generazioni di artisti che continuano a vivere questo luogo, che per i Cascella era casa. Dopo le prove fatte sabato sera, oggi il Museo è illuminato esternamente, grazie al bellissimo lavoro fatto dai ragazzi dell’Accademia, alla sinergia con la Sorprintendenza e alla risposta data anche dalla ditta Sea di Simoncelli, che quando c’è la storia della città non fa mai mancare il suo sostegno”.

“Si accende un patrimonio di bellezza, storia, bellezza culturale e artistica che merita di avere più pubblico – aggiunge l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo - Perché torni a piena vita ci vogliono due elementi: la struttura che deve essere bella, funzionale e in forma, per il tesoro che tiene dentro. L’altro elemento è l'evento, perché la struttura possa essere vissuta con iniziative, incontri e occasioni capaci di aprirla alla massima frequentazione. L’accensione ha un valore particolare, grazie al gesto dell'assessore Paola Marchegiani che ha tagliato la sua indennità per consentire l'installazione dell'apparato di luci. L'effetto è davvero bello e suggestivo e oggi noi dobbiamo garantire la vita culturale dentro che ne implementi la frequentazione. Lo stiamo facendo e lo faremo meglio anche grazie all'aiuto dei FAI con cui collaboriamo nel Museo Cascella, affinché si pensino forme di collaborazione ulteriori per renderla più fruibile anche oltre gli attuali orari”.

“Fa parte del nostro programma di Accademia la coesione con il territorio – dice Direttore Marco Brandizzi – il progetto dell'illuminazioni progettata dai docenti Alessandro Zitkoswky e Umberto Di Nino con gli studenti di Scenografia. Abbiamo la capacità di poter progettare ad alti livelli, Pescara ne è un esempio. Un progetto simile ci vede coinvolti nel restauro delle ceramiche di Di Prinzio poste alle Naiadi e nella promozione del master per curatori, che significa dare a chi si è laureato la possibilità di sapere come si organizza la mostra o un grande evento”.

“Per i nostri studenti è stata una realtà interessante, perché hanno avuto la possibilità di progettare qualcosa di concreto per aiutare a crescere il posto in cui vivono – concludono Alessandro Zitkoswky e Umberto Di Nino – Siamo entusiasti e contenti perché fare un progetto, maturare dal punto di vista culturale lavorandoci e vederlo finito è una cosa unica per noi e i ragazzi. E’ un progetto sostenibile, l’illuminazione è a led, esalta e non nuoce alla struttura. Abbiamo interesse a lavorare sul territorio, perché l'Accademia è d'Abruzzo, gli studenti sono anche di Pescara e questo vale ancora di più come discorso di inserimento e dunque valorizza ancora di più il territorio. Stiamo lavorando anche a una proposta per la valorizzazione dell'interno del Museo, perché diventi davvero più frequentato e attrattivo come merita”.

Pubblicato in Cronaca

L’Aquila. Un appuntamento speciale attende il pubblico dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, che mercoledì 31 maggio 2017 alle 19 presso il Ridotto del teatro Comunale “V. Antonellini” dell’Aquila offrirà l’occasione di dirigere la propria orchestra al giovane direttore Cesare della Sciucca, studente del Conservatorio di Milano nato ad Atri, vincitore della XII edizione del Premio delle Arti - sezione di Direzione D’Orchestra: si tratta di una competizione riservata dal MIUR agli studenti del sistema dell’Alta Formazione Artistica e Musicale nazionale, svoltasi il dal 4 al 6 maggio all’Aquila, organizzata dal Conservatorio “A. Casella” e che ha visto la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, da anni partner di questo concorso nazionale. Il giovane Della Sciucca dirigerà l’Ouverture Grotte di Fingal di Mendelsshon e la IV Sinfonia di Beethoven. In occasione del concerto, con ingresso gratuito, al giovane vincitore sarà consegnata una Borsa di Studio offerta dall’Ance – L’Aquila, per mano del Presidente Ettore Barattelli.

Sottolinea il direttore artistico dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, Luisa Prayer: “L'ISA è da molti anni partner del Conservatorio Casella sia per lo svolgimento dei corsi di direzione d'orchestra, sia per la realizzazione della sezione Direzione d'orchestra del premio delle Arti bandito annualmente dal MIUR per premiare i migliori allievi dei Conservatori italiani. Queste iniziative fanno parte del programma di valorizzazione dei giovani musicisti posto in essere dall'ISA e siamo orgogliosi della nostra partecipazione, che ha consentito anche quest'anno di svolgere in Abruzzo una delle sezioni più prestigiose del Premio delle Arti. Il vincitore, Cesare della Sciucca, è un giovane abruzzese, originario di Atri, studente del Conservatorio di Milano cui l’ISA è lieta di assegnare il suo concerto premio”.

Il concerto sarà l’ultimo appuntamento di primavera per l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e offrirà l’occasione di salutare il pubblico aquilano, che ne ha seguito con assiduità le attività della stagione 2016/2017 e dare notizia degli imminenti importanti appuntamenti e delle novità promosse dall’Istituzione per la stagione estiva.

La serata rientra in un programma più ampio dedicato dall’ISA ai giovani, denominato ISA-EDU 2.0. Nell’ambito di questo programma l’ISA ha realizzato iniziative diversificate per genere, ma tutte dedicate ai giovani: tra queste gli spettacoli e i concerti della sua orchestra e dei suoi ensemble per le scuole, le iniziative per promuovere la pratica e la conoscenza della musica d’oggi, come il concerto – evento “Progetto Cage – Corner” tenutosi al Conservatorio Casella, che ha coinvolto quasi cento ragazzi, o l’iniziativa di promozione della musica contemporanea, realizzata grazie al sostegno della Fondazione Carispaq, in occasione dei concerti del II Festival L’Aquila Contemporanea Plurale. In più di una occasione l’ISA ha messo a disposizione la sua orchestra per la educazione e valorizzazione dei giovani talenti musicali, come nei concerti realizzati all’inizio di maggio con i giovani solisti dell’Istituto Braga di Teramo, o nei corsi di direzione d’orchestra del Casella, e nell’occasione odierna, in cui un giovane abruzzese di talento sale sul podio della orchestra della sua Regione.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Si chiude con bilancio più che positivo la quinta edizione del Festival “DI CHE GUSTO SEI” che si è tenuta lo scorso weekend al Porto Turistico di Pescara. Tantissime dimostrazioni e competizioni alle quali hanno assistito oltre 20mila visitatori.
Tre giorni di gusto con al centro l’Abruzzo e le sue eccellenze nell’evento dedicato a gelateria, pasticceria, cioccolateria, cake design, caffetteria e bartending promosso da Camera di Commercio di Pescara in collaborazione con Confartigianato Pescara.
Quattro le eccellenze professionali abruzzesi premiate con un targa di riconoscimento dagli organizzatori: Angelo di Masso, Fabrizio Camplone, Nino Diodato e Francesco Dioletta.
Mentre la competizione “Gelato d’Abruzzo” 2017, alla quale hanno partecipato i migliori gelatieri abruzzesi producendo un gusto gelato con una base crema composta da uova e caratterizzata da uno dei prodotti tipici d’eccellenza del territorio abruzzese, è stata vinta da Guido Rantucci che si è aggiudicato il podio con il gusto “zafferano e fiori d’arancio”, al secondo posto il gelato “vino di terre nostre” al gusto di Montepulciano d’Abruzzo di Antonio Terzini, al terzo posto “mielizia”, il gelato al miele e liquirizia di Vincenzo Miele.
Parteciperanno invece alla finale nazionale della Federazione Pasticceria Italiana che si terrà ad ottobre a Massa Carrara i seguenti finalisti delle selezioni FIP Abruzzo e Molise: Daniele Farchione per la categoria pasticceria moderna e isolato, Lucia Ricci per la categoria cake design per il Molise e Grazia Soricelli per la categoria cake design per l'Abruzzo.
Un festival, dunque, divenuto il punto di riferimento nel centro Italia sia per gli addetti ai lavori che per il vasto pubblico di golosi che ogni anno si reca al Porto Turistico partecipando alla Fiera Regionale più gustosa d’Abruzzo.
Diversi sono stati i momenti di incontro, formazione, commercio e intrattenimento che hanno arricchito la tre giorni di “qualità artigianale made in Italy” ed eccellenza abruzzese che dà certamente appuntamento al 2018.

Pubblicato in Cultura e eventi

Montesilvano. «Un’ottima opportunità per neo mamme e per genitori con bimbi iscritti negli asili nido che auspichiamo i montesilvanesi vogliano cogliere». L’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosaria Parlione punta l’attenzione su due forme di agevolazione che arrivano dall’Inps. La prima è “Il premio alla nascita”: si tratta di un bonus di 800 euro corrisposto dall’INPS per la nascita o l’adozione di un minore su domanda della futura madre dal settimo mese di gravidanza o alla nascita, adozione o affido. Il bonus verrà corrisposto alla mamma tramite bonifico presso ufficio postale, accredito su contro corrente bancario, su conto corrente postale, libretto postale o carta prepagata.

Le domande dovranno essere presentate all’INPS dopo il compimento del settimo mese di gravidanza, entro un anno dal verificarsi dell’evento. Il bonus è riservato alle mamme con residenza in Italia e o la cittadinanza italiana o comunitaria.

La seconda agevolazione è il bonus nidi: tutte le famiglie con bimbi nati a partire dal 1 gennaio 2016, iscritti ad asili nido pubblici o privati autorizzati, a prescindere dal reddito a partire dal 17 luglio potranno presentare la domanda all’INPS, presentando l’attestazione di pagamento delle rette relative alla frequenza. L’erogazione del bonus di 1000 euro avverrà con cadenza mensile, per 11 mensilità, direttamente al beneficiario fino a concorrenza dell’importo massimo mensile, pari a 90,91.

«Si tratta di due strumenti - dice ancora la Parlione - che possono supportare tutte le famiglie in cui con l’arrivo di un nuovo figlio o con l’inizio di un percorso all’interno degli asili nido, si trovano a dover affrontare spese significative».

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione