Articoli filtrati per data: Maggio 2017

L’Aquila. Due giornate di festa all’Aquila nell’insolita cornice del Centro di Addestramento Operativo e-distribuzione, che ha accolto oltre 150 studenti da tutta la regione per le premiazioni dell’anno scolastico 2015/2016 di Enel Playenergy, il concorso che l’azienda energetica dedica ogni anno alle scuole di ogni ordine e grado. I ragazzi si sono sfidati sui temi dell’energia, proponendo progetti, ricerche e idee sull’utilizzo innovativo e sostenibile di questa importante risorsa.

A premiare i ragazzi è stato Roberto Valentini, responsabile rete elettrica Chieti – Pescara.

La prima giornata ha visto protagoniste le scuole primarie di primo grado. Ad aggiudicarsi il titolo di vincitori, i ragazzi della 3 A della scuola San Giovanni Bosco di Pescara (PE), guidati dalla docente Maria Antonietta Muraca, per il progetto “La nostra casa intelligente!”. I bambini hanno progettato un modello di casa ecologica e smart, integrando tecnologie già esistenti con soluzioni fantasiose e innovative proposte direttamente dagli alunni.

Menzione speciale per gli alunni delle classi 5 A e 5 B della scuola Gianni Di Genova dell’Aquila, guidate dalla docente Raffaella Scirri, che hanno presentato il progetto “Affamati di energia”: un elaborato scritto ed un cartellone esplicativo di alcune idee per produrre elettricità sfruttando le risorse naturali e le caratteristiche del territorio della loro provincia. Analogo riconoscimento per gli alunni della 4B della Primaria di Sassa, L’Aquila (AQ), guidati dalla docente Anna Fontana, che hanno presentato “Smart Gym”, un progetto che raccoglie le idee dei ragazzi per sfruttare l’energia prodotta da fonti rinnovabili in ambito scolastico.

Martedì 30 è stato il turno delle scuole medie e superiori.

Per la scuola media il titolo di vincitore è stato assegnato alla 3 A della scuola D’Alessandro Risorgimento di Teramo (TE), guidata dalla docente Elisa Gabriella Mandolese, con il progetto “Gocciolina del Gran Sasso e l’energia pulita”: i ragazzi hanno presentato uno studio per produrre energia elettrica sfruttando impianti idrici già esistenti, inserendo turbine nelle condutture del’acquedotto locale. La presentazione del progetto è accompagnata da un gioco ideato tramite il software di programmazione scratch.

Menzione speciale per i ragazzi della 2C della Corradini-Pomilio di Avezzano (AQ), guidata dalla docente Franca Lucci, che ha presentato il progetto “L’Allevatore intelligente”: un modello di impianto per la produzione di biogas e compost, pensato per il proprio territorio dove l’allevamento è un’attività con presenza significativa. Al modello viene integrata una presentazione a fumetti del progetto.
Menzione anche per i ragazzi della Scuola secondaria di primo grado di Castelli (TE), guidati da Ida Corradi, che hanno presentato il progetto “Riabitiamo le centrali dismesse”: una proposta di trasformazione di centrali elettriche ormai dismesse sul territorio nazionale per riportarle a nuova vita grazie a diversi utilizzi.

Per la scuole superiori è salita sul podio la classe 4 B del liceo delle scienze umane Benedetto Croce di Avezzano (AQ), guidata da Medarse Iacovella, per il progetto ”L’energia solare nella nostra quotidianità”: un video che mostra come utilizzare un piccolo pannello solare a scuola, a casa o per strada per soddisfare le proprie esigenze di energia

Al termine delle premiazioni i ragazzi hanno visitato il Centro di Addestramento Operativo di e-distribuzione, vera e propria “scuola di formazione” della società del gruppo Enel che gestisce le reti elettriche di media e bassa tensione. La struttura di 3.700 metri quadri è dotata di tutti gli strumenti e le strutture per simulare l’attività dei tecnici e di chi opera in presenza di impianti elettrici: tra tralicci, cavi e cabine i ragazzi hanno potuto scoprire da vicino il mondo dell’energia.

Pubblicato in Cultura e eventi
Lunedì, 29 Maggio 2017 00:00

Torna la Biciclettata Adriatica

Teramo. Anche quest'anno si terrà la "Biciclettata Adriatica", giunta alla settima edizione, manifestazione in bicicletta per la promozione della Ciclovia Adriatica, itinerario ciclabile costiero che, una volta completato, unirà Trieste a Santa Maria di Leuca con un percorso di oltre 1.300 km.

Il turismo in bicicletta muove, in Europa, oltre 44 miliardi di euro, portando ulteriori benefici, non solo economici, anche non legati al comparto turistico, ai territori interessati.

L'Abruzzo, con il progetto Bike to Coast, ha iniziato ad infrastrutturare la Regione con una rete di percorsi ciclabili continui e protetti, ma ad oggi manca ancora una visione di insieme e un coordinamento tra le varie politiche (territoriali, ambientali, economiche, sociali), che favoriscano la nascita di un territorio "bycicle friendly".

Per sensibilizzare istituzioni e cittadini diverse associazioni, tra cui FIAB - Federazione Italiana Amici della Bicicletta; WWF; WebStrade; PescaraPattini, ecc., con la collaborazione del Comune di Pineto e di San Benedetto del Tronto, dell'AMP Torre del Cerrano e della Riserva Calanchi di Atri, ed il patrocinio dei comuni della costa teramana e pescarese, hanno organizzato, per il 2 giugno, una manifestazione in bicicletta e sui pattini a rotelle, che percorrerà, partendo da San Benedetto del Tronto e da Francavilla al Mare, la costa adriatica, con ritrovo a Pineto.

A Pineto la carovana di pedalatori e pattinatori troverà ad accoglierli una serie di iniziative, in occasione dell'Abruzzo Open Day Summer, tra cui il Cerrano Bike Expo, fiera della mobilità ciclistica, del ciclismo sportivo e del turismo in bici, e la presentazione di ComuniCiclabili, il risonoscimento FIAB per i Comuni a misura di bicicletta.

Appuntamento, quindi, il 2 giugno sulla costa adriatica abruzzese: Biciclettata & Pattinata Adriatica, sul corridoio verde per una mobilità sostenibile.

Pubblicato in Sport

Roseto degli Abruzzi. Cinque regioni e oltre 200 atleti hanno animato il PalaMaggetti nello scorso week end per il primo trofeo nazionale Abruzzo Skating, manifestazione che ha aperto il Cerrano family festival inserito nelle iniziative dell’Abruzzo Open day, organizzate dalla Dmc Riviera dei Borghi Acquaviva con il Comune di Roseto degli Abruzzi.
Il trofeo è stato realizzato grazie alla collaborazione tra l’Ara (Associazione Roseto albergatori), l’Asd Pattinaggio Roseto e l’Asd skating la Paranza.

Tra gli atleti ospiti c’era anche la campionessa mondiale in carica Silvia Menesio che ha gareggiato domenica pomeriggio.

Il comitato organizzativo, soddisfatto della riuscita della prima edizione del trofeo nazionale, sta già valutando, con il presidente del Comitato regionale Abruzzo Fisr Giovanni D’Eugenio, l’organizzazione della prossima edizione che si svolgerà nella primavera del 2018.

“E’ stata un’ottima inaugurazione per il Cerrano family festival”, dice Marco Angelini, consigliere comunale con delega allo Sport, “nel segno dello sport che la nostra città sta dimostrando di amare e apprezzare a qualsiasi livello, altri importanti appuntamenti sono in programma nel prossimo fine settimana con mountain bike, spinning e camminata sportiva”.

Pubblicato in Sport

Vasto. Si è tenuta in questi giorni, e più precisamente dal 17 al 27 maggio 2017 presso il Circolo L’Ateneo, la seconda gara interregionale di biliardo centro sud “Città del Vasto”, specialità stecca a 128 giocatori. L’evento è stato organizzato dai fratelli Pietropaolo, proprietari del Circolo, che si trova in via Madonna dei 7 Dolori, 29 a Vasto (CH). La direzione di gara e l’arbitraggio sono stati a cura del comitato regionale Abruzzo e Molise. La gara si è conclusa sabato 27 maggio e sono stati assegnati i seguenti premi:

• 1° classificato: € 1.200 b.v. + trofeo
• 2° classificato: € 600 b.v. + coppa
• 3° e 4° classificato: € 300 b.v. + coppa
• 5°/8° classificato: € 250 b.v.
• 9°/19° classificato: € 200 b.v.


Di seguito, i nomi dei vincitori e finalisti della gara:

1' classificato: Pirelli Leonardo Civils Dante (BA)
2' classificato: Franzese Domenico Il Bigliardo (NA)
3\4 classificato:Rocco Monteverde Accademia del Biliardo (PZ)
Tommaso Capasso. Terminator( NA)
Altri Finalisti:
5\8: Esposito Biagio asdmaxlandi's(NA)
Iacobellis Vincenzo c.s.bjoha biliardi (BA)
Di Domenico Gianfranco La Fenice (PE)
Chirico Davideassjackal (BR)
9/19': Sciarappa Marcello amici del biliardo (FG)
Mascilongo Gabriele newman club biliardi (CB)
Rendina Luca amici del biliardo (FG)
Di Capua Raffaele pool 9evolution stabia (NA)
Ducato Aurelio amici del biliardo (FG)
Mascolo Angelo amici del biliardo (FG)
Cutillo Massimo il golfo (IT)
Triunfo Angelo cinqquilles (FG)
Izzo Luca accmaxlandi's (NA)
Desiderio Salvatore sant'alfonso (SA)
Del Sesto Tommaso accmaxlandi's (NA)
Direttore: Pietro di Tommaso

Pubblicato in Sport

Perano. Si terrà giovedì 1 giugno alle ore 16.30 all’Hotel Il Castello di Peranoil primo Congresso Provinciale del Popolari per l’Italia della provincia di Chieti. Fare sistema per tornare a crescere, questo il tema dell’incontro al quale parteciperannoil Sen. Mario Mauro, presidente nazionale del movimento e già Ministro della Difesa, membro del comitato dei Saggi di Napolitano per la riforma del Paese e Vicepresidente Vicario del Parlamento Europeo, l'avv. Gianni Bellisario, sindaco di Perano e responsabile organizzativo del Movimento, il dott. Vincenzo Niro, già presidente del Consiglio Regionale del Molise, consigliere regionale in carica e vicepresidente nazionale dei Popolari per l'Italia, insieme a diverse autorità provinciali e regionali. Un ritorno alla politica tra la gente e per la gente, questo l’obiettivo del movimento che è ancorato ai grandi valori che costituiscono la tradizione viva del popolarismo e riformismo europeo ed italiano secondo i principi del Partito Popolare Europeo a cui aderisce, ponendo al centro la persona e con essa il diritto alla vita, la libertà, la giustizia e la dignità di ogni essere umano.
Il fulcro della proposta dei Popolari per l’Italia è la necessità di avere più Italia in Europa attraverso il rilancio della sovranità popolare, la vicinanza a bisogni e meriti, la sicurezza, l’integrazione, il lavoro, l'impresa, i giovani, la famiglia, la scuola, le banche ed il sistema tributario.
“Un'Europa dei popoli – spiega l’avv. Gianni Bellisario - che non potrà prescindere dalla comune tradizione giudaico-cristiana, ponendo sempre al primo posto i bisogni delle persone. I principi di sussidiarietà, solidarietà e giustizia sociale saranno il cardine della nostra proposta riformista, che sarà in grado di valorizzare sempre di più ciò che ci unisce e saràcapace di cambiare la Provincia di Chieti, l'Abruzzo, l'Italia e l'Europa per ripartire e tornare a crescere”.

Pubblicato in Politica

Chieti. “La vicenda relativa al Project financing si aggiunge di un ennesimo e oscuro capitolo da rendere la storia del Clinicizzato di Chieti sempre più simile a quella di un bestseller giallo dove il protagonista continua a lavorare in maniera indisturbata ed a proprio piacimento”. Questo il commento del Presidente della commissione Vigilanza e consigliere regionale Mauro Febbo che sottolinea come “nell’ultimissima delibera, numero 277 del 25 maggio, approvata dalla giunta regionale, vengano assunte ancora decisioni illegittime e poco chiare. Infatti con l’atto, avente per oggetto propria la nuova procedura ex art. 153 (Codice degli Appalti) per la concessione relativa alla progettazione definitiva ed esecutiva, alla esecuzione dei lavori di nuova costruzione, demolizione e ristrutturazione dell’Ospedale clinicizzato SS. Annunziata e la valutazione di Pubblico interesse alla proposta presentata dal costituendo raggruppamento temporaneo di imprese Maltauro e Novicelli, si cambiano di nuovo le carte in tavola. Adesso, addirittura, come si legge nel  dispositivo della delibera di giunta, si da mandato al neo Direttore generarle Rivera affinché provveda ad individuare, tra le professionalità apicali della struttura organizzativa regionale, la figura del Responsabile del Procedimento il quale a sua volta potrà proporre la nomina di altre professionalità che lo supportino nella disamina delle problematiche tecniche, finanziarie e giuridiche relative alla valutazione della proposta avanzata dalla Maltauro. Praticamente D’Alfonso, solo dopo pochi giorni (15 maggio 2017) butta nel fiume la commissione mista tra Asl e Regione, voluta dallo stesso, e procede a proprio piacimento calpestando norme, regole e qualificati pareri. Il codice degli appalti prevede il termine di tre mesi entro il quale il Rup deve trasmettere tutte le valutazioni al fine di dichiarare la pubblica utilità dell’opera, termine scaduto il 15 maggio scorso. Adesso nella delibera viene indicato un nuovo termine del 30 giugno 2017, entro il quale il Rup deve trasmettere la predetta dichiarazione al Direttore generale della Regione, questo nuovo termine è assolutamente  in contrasto con la normativa vigente (codice degli appalti) e non trova alcuna giustificazione tecnica e/o giuridica. Poi chi è o chi sarà il Rup? È l’ingegnere Primavera come riportato nelle ultime dichiarazioni del Presidente D’Alfonso o altro dirigente della Regione? Con quale atto è stato nominato e perché nonostante il nome circoli da giorni non viene riportato o indicato nella delibera. Poi, sempre al punto 3 del deliberato, si legge che Rup ‘trasmetterà le valutazioni e le eventuali modifiche della proposta formulata dal soggetto proponente’. Quali modifiche? Una eventuale modifica determinerebbe una nuova proposta ed in quanto tale sarebbe inammissibile e improponibile, è il nostro codice civile che ci insegna come una modifica di un contratto comporta una novazione dello stesso, allora l’iter valutativo inizia di nuovo per un nuovo progetto. Infine – ribadisce Febbo – è assolutamente inconcepibile oltre che illegittima  che la Regione si sostituisca alla ASL per dichiarare la pubblica utilità del project financing. Questo è un atto che spetta esclusivamente alla stazione appaltante. Pertanto – conclude Febbo – rimango sempre più allibito e sconcertato dagli atti approvati da questo esecutivo regionale con il silenzio assenso delle istituzioni politiche e non. Quindi non escludo di ricorrere e presentare incisive azioni legali attraverso le autorità competenti con lo scopo di fermare l'azione di questo governo regionale che fino ad oggi ha lavorato solo a discapito della  sanità teatina, di quella dell'area metropolitana e si quella abruzzese".

Pubblicato in Politica

Pescara. Sabato scorso 27 maggio si è svolto a Pescara, nella sede del Consiglio regionale, un tavolo tecnico fra Sinistra Italiana, rappresentata dal Consigliere Leandro Bracco e dal segretario regionale Daniele Licheri e alcuni esponenti delle associazioni LGBT abruzzesi tra cui Adelio Iezzi (presidente Arcigay Chieti), Chiara Di Marcantonio ('La Formica Viola') e Francesca Di Muzio (legale delle associazioni LGBT).
"Dopo le gravi e inaccettabili aggressioni che si sono verificate nelle ultime settimane – spiega Bracco – si è ritenuto necessario mettersi subito al lavoro per dare una risposta concreta ed efficace, soprattutto dal punto di vista legislativo, a un intollerabile problema culturale purtroppo ancora presente in Abruzzo: l'omo-bi-transfobia. La soluzione è stata individuata nella stesura di una legge ad hoc da proporre al Consiglio regionale sulla scia della legge sul contrasto alle discriminazioni derivanti da orientamento sessuale e identità di genere approvata dalla regione Umbria lo scorso aprile".
"Crediamo sia necessario – hanno affermato Bracco, Licheri e tutti gli esponenti di associazioni lgbt che hanno preso parte al tavolo tecnico – arrivare in tempi brevi anche in Abruzzo a depositare una proposta di legge la più largamente condivisa da tutte le forze politiche. Le realtà sociali operanti sul territorio conoscono bene le problematiche e le criticità con cui moltissime persone devono purtroppo rapportarsi quotidianamente e per questo motivo una soluzione legislativa a loro tutela è assolutamente prioritaria".
"Auspichiamo in tal senso un percorso celere, il quale possa condurre all'approvazione di una legge efficace, primo e fondamentale passo da compiere contro le discriminazioni basate sull'identità sessuale".
Durante l'incontro sono emersi diversi punti salienti ritenuti assolutamente imprescindibili: formazione di servizi socio-assistenziali e sanitari, promozione di iniziative volte all'informazione e alla sensibilizzazione nonché alla prevenzione in tutte le sfere della vita sociale (ambito familiare, scolastico, lavorativo ecc), istituzione di un osservatorio regionale sulle violenze e le discriminazioni determinate dall'orientamento sessuale e dall'identità di genere. Il lavoro del tavolo tecnico proseguirà nelle prossime settimane.
"Sinistra Italiana Abruzzo – conclude Leandro Bracco – insieme ad Arcigay Chieti Sylvia Rivera, Arcigay L'Aquila Massimo Consoli, Arcigay Pescara, Jonathan–Diritti in movimento, Formica Viola e Diva Project, auspica ci possa essere una larga convergenza delle realtà politiche, sociali e istituzionali".

Pubblicato in Politica

Roma. "La Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha approvato l'emendamento che impegna 110.720.000 euro per la messa in sicurezza antisismica delle autostrade abruzzesi A24 e A25 che versano in una situazione di grave pericolo in vari tratti, viadotti e gallerie".

Lo ha annunciato il Capogruppo Commissione Bilancio Camera dei Deputati e Deputato Art.1 Mdp Gianni Melilla in una nota stampa.

"Il concessionario dovrà presentare entro 20 giorni dall'approvazione della legge (questa settimana il voto finale alla Camera e la prossima settimana al Senato), il piano degli interventi urgenti che sarà approvato dal Ministero delle Infrastrutture - continua Melilla - La somma investita nei lavori autostradali darà lavoro ad alcune centinaia di persone per 18 mesi e dovrà essere restituita dal concessionario in tre rate che scadono il 31 marzo del 2029, 2030 e 20131.
E' indubbiamente un fatto importante per la nostra Regione, per la sicurezza degli utenti e per la occupazione".

Pubblicato in Politica

Città Sant’Angelo. Domani, martedì 30 maggio alle ore 18:30 nella Sala Consiliare del Comune di Città Sant’Angelo sarà presentato il bando regionale dedicato alle MISURE AGRO-CLIMATICO-AMBIENTALI. All’iniziativa, organizzata dal Vicesindaco angolano, nonché Assessore alle Attività Produttive, Alice Fabbiani, prenderanno parte il Sindaco Gabriele Florindi e l’Assessore Regionale alle Politiche Agricole Dino Pepe, insieme al Responsabile dell’Ufficio regionale Agroambiente Antonio Zinni.

Il bando che sarà illustrato regola l'applicazione della Sottomisura 10.1 (Pagamenti per impegni agro climatico ambientali), nell'ambito della misura 10 (Pagamenti agro-climatico-ambientali) del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020.

Il bando prevede, in particolare, la certificazione del metodo e/o delle produzioni attraverso l'adesione al Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata (SNQPI). I costi di certificazione potranno essere pagati mediante l'adesione al bando della Misura 3.1 - Adesione ai regimi di Qualità - di prossima pubblicazione. Possono presentare domanda gli agricoltori, singoli o associati, che operano secondo i metodi previsti dai disciplinari della produzione integrata, che hanno come obiettivo quello di ridurre l’impatto ambientale dell’agricoltura. I soggetti potranno usufruire di premi da un minimo di 80 euro a un massimo di 500 euro a ettaro coltivato.

“Abbiamo ritenuto importante organizzare questo incontro – spiega il vicesindaco Fabbiani – in quanto è nostro dovere informare ed istruire i cittadini in generale, ed in questo caso gli agricoltori, sulle varie opportunità e possibilità che ci sono, in modo da offrire occasioni di crescita e di sviluppo alle aziende agricole e ai territori”.

Pubblicato in Politica

Chieti. I finanzieri del Comando Provinciale di Chieti, su autorizzazione della Procura della Repubblica e del Tribunale della Città teatina, hanno consegnato oltre 27mila litri di gasolio alla Protezione Civile P.I.V.E.C. di L’Aquila che li destinerà per il rifornimento dei propri mezzi tecnici speciali (quali ad esempio generatori di corrente, ruspe, etc.), nell’attività di pronto intervento e di assistenza alla popolazione in caso di calamità naturali.
L’assegnazione del prodotto è frutto dell’applicazione di una innovativa norma che prevede la possibilità per l’Autorità Giudiziaria di affidare in custodia giudiziale alle Forze di polizia, ove ne facciano richiesta, per l’impiego nelle relative attività, i prodotti energetici idonei alla carburazione e alla lubrificazione, sottoposti a sequestro penale.
Il gasolio che verrà utilizzato per i soccorsi è stato sequestrato nel dicembre 2015 nell’ambito di una operazione del Nucleo Mobile della Compagnia di Chieti, che ha consentito di intercettare un carico tra l’Italia, la Germania e la Repubblica Ceca. Il prodotto sequestrato, di scarsa qualità qualora fosse stato utilizzato per l’autotrazione, era contenuto in una cisterna, in violazione delle più elementari norme di sicurezza stradale, pronto per essere “contrabbandato” sul territorio nazionale in completa evasione delle accise dovute.
L’attività investigativa della Guardia di Finanza di Chieti, oltre a inserirsi nella missione istituzionale del contrasto ai traffici illeciti nel settore dei prodotti petroliferi che danneggiano gli imprenditori onesti e la collettività, ha offerto un importante sostegno alla “macchina dei soccorsi” dispiegata in aiuto delle popolazioni del Centro Italia colpite dalle recenti calamità naturali.

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione