Articoli filtrati per data: Maggio 2017

Lanciano. Si è conclusa ieri a Lanciano la nona edizione di (Con)fusioni, l’inusuale mostra sull’incompiuto che anche quest’anno ha accolto, dal 17 al 28 maggio, il numeroso pubblico nei locali del Diocleziano e nel foyer del Teatro Fenaroli.
"Più bella delle altre edizioni", il commento unanime perlopiù sentito in questi giorni durante l’evento – dice Luca Di Francescantonio, ideatore dell’iniziativa- senza dubbio si è creata un’armonia di dialogo tra i coordinatori e gli artisti che ha portato a ottenere una mostra "elegante". Elegante è il termine giusto. Quindi ringrazio i coordinatori Angelo Bucci e Michela Piccoli per il pregevole dialogo svolto che ha portato ad un format dai risultati più che positivi, altamente riscontrabili. Insomma un meccanismo perfetto”.
Cento gli artisti tra fotografi, pittori, scrittori, scultori e musicisti provenienti da tutto l’Abruzzo che hanno esposto le loro opere incompiute per ben dieci giorni. Dieci per la sezione “Arte” coordinati dal designerAngelo Bucci e circa quaranta fotografi seguiti dalla coordinatriceMichela Piccoli.
“Notevole è stato l'aiuto dell’associazione Arena7 per tutto ciò che è necessario nel contorno di un evento e del Comune di Lanciano – aggiunge Di Francescantonio - ringrazio gli sponsor, grazie a tutti gli artisti presenti senza i quali l'eleganza non sarebbe stata cucita e grazie al pubblico per essere stato con noi in questi lunghi dieci giorni di bellezza”.
(Con)fusioni si attesta sempre più come un vero e proprio movimento artistico che cresce, che basa la sua vita sul concetto di incompiuto inteso come creazione dell’opera stessa. Una realtà artistica abruzzese che è apprezzata da un pubblico attento e curioso che ogni anno segue con interesse le performance degli artisti.

Pubblicato in Cultura e eventi

Perano. Si terrà giovedì 1 giugno alle ore 16.30 all’Hotel Il Castello di Peranoil primo Congresso Provinciale del Popolari per l’Italia della provincia di Chieti. Fare sistema per tornare a crescere, questo il tema dell’incontro al quale parteciperannoil Sen. Mario Mauro, presidente nazionale del movimento e già Ministro della Difesa, membro del comitato dei Saggi di Napolitano per la riforma del Paese e Vicepresidente Vicario del Parlamento Europeo, l'avv. Gianni Bellisario, sindaco di Perano e responsabile organizzativo del Movimento, il dott. Vincenzo Niro, già presidente del Consiglio Regionale del Molise, consigliere regionale in carica e vicepresidente nazionale dei Popolari per l'Italia, insieme a diverse autorità provinciali e regionali. Un ritorno alla politica tra la gente e per la gente, questo l’obiettivo del movimento che è ancorato ai grandi valori che costituiscono la tradizione viva del popolarismo e riformismo europeo ed italiano secondo i principi del Partito Popolare Europeo a cui aderisce, ponendo al centro la persona e con essa il diritto alla vita, la libertà, la giustizia e la dignità di ogni essere umano.
Il fulcro della proposta dei Popolari per l’Italia è la necessità di avere più Italia in Europa attraverso il rilancio della sovranità popolare, la vicinanza a bisogni e meriti, la sicurezza, l’integrazione, il lavoro, l'impresa, i giovani, la famiglia, la scuola, le banche ed il sistema tributario.
“Un'Europa dei popoli – spiega l’avv. Gianni Bellisario - che non potrà prescindere dalla comune tradizione giudaico-cristiana, ponendo sempre al primo posto i bisogni delle persone. I principi di sussidiarietà, solidarietà e giustizia sociale saranno il cardine della nostra proposta riformista, che sarà in grado di valorizzare sempre di più ciò che ci unisce e saràcapace di cambiare la Provincia di Chieti, l'Abruzzo, l'Italia e l'Europa per ripartire e tornare a crescere”.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 29 Maggio 2017 00:00

Convegno ANCI Abruzzo Società Partecipate

Pescara. Oggi appuntamento di ANCI Abruzzo sul tema “Il riordino delle società partecipate nella riforma Madia” presso l’Aurum di Pescara, Sala Tosti, evento di grande rilievo che vede la partecipazione del Presidente della Corte dei Conti Abruzzo Tommaso Miele e tra i relatori il Professor Francesco Fimmanò Ordinario di Diritto Commerciale e Direttore scientifico di Unimercatorum, il Professor Aristide Police Ordinario di Diritto Amministrativo all’Università Tor Vergata e il Professore di Diritto Amministrativo Salvatore Cimini dell’Università di Teramo. L’iniziativa si inserisce tra le otto giornate formative suddivise per aree tematiche, in base alle necessità degli Enti Locali. Promosso come Accademia per l'Autonomia, un progetto di attività formative territoriali realizzato da ANCI ed UPI nazionali, in convenzione con il Ministero dell'Interno e con la collaborazione di ANCI Abruzzo.

L'obiettivo è quello di mettere in rete le competenze degli Enti Locali, del mondo universitario e degli istituti di ricerca per migliorare la preparazione di amministratori e dipendenti pubblici al servizio di Comuni, Province e Città.
Il progetto si aggiunge alle numerose iniziative di formazione messe in campo, anche quest'anno, dall'ANCI regionale e dalla fondazione iFEL.

"Si tratta di un impegno formativo - dice Lapenna - che è di grande importanza per i nostri amministratori e funzionari che hanno modo di confrontarsi con qualificati docenti nazionali sulla attuazione delle più importanti novità legislative che stanno riguardando il mondo delle società pubbliche controllate dagli Enti locali territoriali".

Pubblicato in Economia

Varese. Nell’anno del suo compleanno, la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate dedica il concorso fotografico ai suoi 120 anni. Oltre un secolo di vicinanza al territorio e di presenza costante al fianco di imprese e famiglie per sostenerle nei loro progetti. “Altomilanese e Varesotto. 120 anni di Bcc in uno scatto” questo il titolo della nona edizione del concorso che, organizzato dal Circolo Culturale e Ricreativo della banca, vuole arrivare a coinvolgere tutti i 74 Comuni che rientrano nell’area di competenza della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Due le sezioni previste: immagini a colori e immagini in bianco e nero.

«Era il 6 ottobre del 1897 quando 13 cittadini, guidati dal parroco di Busto Garolfo don Giovanni Besana, fondarono l’allora Cassa Rurale Cattolica di depositi e prestiti di Santa Margarita. Oggi, 120 anni dopo, siamo ancora qui. Siamo cresciuti e abbiamo tessuto delle importanti reti con il territorio», ricorda il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi. «Nell’anno in cui andiamo a celebrare questo importante traguardo, abbiamo voluto dedicare il concorso fotografico alle relazioni e ai rapporti che in tutti questi anni siamo andati a costruire, nel rispetto di quei principi di mutualità e cooperazione che fanno del Credito Cooperativo un modo diverso di essere banca. E dalle relazioni e dai principi sono nati molti progetti concreti».

È quindi sulla collaborazione che ha visto protagonisti la Bcc e il territorio che il concorso fotografico si vuole concentrare andando a raccontare non solamente gli immancabili momenti di festa che saranno organizzati, ma anche e soprattutto a testimoniare i frutti concreti cui ha portato la rete costruita. Il tutto con uno scatto. «Un tema non semplice», osserva Maria Carla Ceriotti, presidente del CCR della banca. «Ma dalle relazioni della Bcc con il proprio territorio sono stati attivati molti progetti e i risultati concreti e visibili non sono certo mancati. Ai fotografi vorremmo chiedere di documentare queste relazioni, di raccontare come l’azione di una banca locale fa crescere un territorio».

Il tema è unico per le due sezioni (fotografie a colori e fotografie in bianco e nero). Ogni autore può partecipare con un massimo di tre immagini a colori e tre in bianco e nero; le foto devono essere presentate sia in formato cartaceo (stampa 20 x 30 cm) con riportati sul retro il numero progressivo, il titolo, il luogo e la data dello scatto, oltre al nome e cognome dell’autore, sia in formato digitale (jpg) in risoluzione 300 dpi su cd o chiavetta usb. I materiali possono essere consegnati a mano nelle filiali della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, presso la sede del CCR tutti i giovedì dalle 21 alle 22.30, oppure inviati a “Concorso fotografico - Circolo Culturale, Bcc Busto Garolfo e Buguggiate, via Manzoni 50, 20020 Busto Garolfo (MI)”. Le opere dovranno pervenire entro e non oltre il prossimo 26 ottobre. Il concorso è gratuito e aperto a tutti.
Sono previsti premi nelle due sezioni per i rispettivi primi tre classificati; saranno inoltre riconosciuti premi speciali per la miglior fotografia ai soci Ccr, ai soci Bcc e ai ragazzi sino a 16 anni; le dieci migliori opere segnalate dalla giuria riceveranno una menzione. Per l’occasione è stato previsto anche un “Premio Bcc” che sarà assegnato direttamente dal Consiglio di Amministrazione della banca. La premiazione, con la mostra delle opere ammesse, è in programma nella serata di domenica 3 dicembre 2017 nell’auditorium Don Besana, in via Manzoni 50 a Busto Garolfo.

 

Regolamento e modulo di iscrizione: http://www.eoipso.it/include/comunicati/getfile.cfm?file_ID=2658

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Mancano poche ore al primo appuntamento di Farmer “dalla terra alla padella”, la rassegna gastronomica ideata da Francesco Cinapri di Circle Studio e sposata da Chiara Ciavolich, imprenditrice del mondo del vino. Sei chef, sei produttori e sei appuntamenti che puntano i riflettori sul territorio abruzzese e i suoi eccellenti prodotti rielaborati dalle sapienti mani degli chef.

Questa sera alle ore 20.00, i primi ad entrare nelle grotte della vineria Ciavolich a Miglianico (Ch) saranno Arcangelo Tinari di Villa Maiella, una stella Michelin ed Ettore Camera dell’Azienda Agricola Villa Giulia di Tocco da Casauria (Pe) per sostenere una vera e propria conversazione sugli effetti negativi degli allevamenti intensivi e sull’attenzione da porre sull’alimentazione degli animali da allevamento.

Il trentenne Tinari, già stella Michelin, passato prima per le cucine francesi di Michel Bras, e adesso ai fornelli del ristorante storico di famiglia Villa Maiella a Guardiagrele, e l’allevatore, Camera, saranno a stretto contatto per discutere di quanto sia importante crescere gli animali in modo corretto, rispettoso, per avere a disposizione sempre cibo buono e sano. Un binomio, Tinari - Camera, nato già qualche tempo fa, quando lo chef ha deciso di introdurre nella sua cucina il piccione, un ingrediente atipico nella tradizione gastronomica abruzzese.

«Gran parte del mio lavoro deriva dalla materia prima, e quando sono partito alla ricerca di un allevamento di piccioni che soddisfacesse le mie esigenze, e l’ho trovato da Ettore, ho semplicemente pensato che da quel momento in poi non avrei dovuto fare altro che trasmettere la sapienza del suo lavoro tramite la mia manualità». Queste le parole che Tinari ha usato durante la conferenza stampa di Farmer “dalla terra alla padella”, che si è tenuta lo scorso 22 maggio presso il Ristorante Piazza Mercato. Ed è per questo che lo chef ha scelto di preparare per la cena di lunedì 29 maggio la parte più nobile e delicata del piccione, il filetto. Per Ettore Camera il suo lavoro è la sua passione. Allevatore di piccioni da 20 anni, conosce a menadito i suoi animali per cui riserva un trattamento speciale; motivo che ha colpito e convinto Tinari. «Mi occupo della mia azienda agricola da sempre -dice Camera - e mi rifiuto di avere allevamenti intensivi. I miei piccioni, infatti, non vivono in batteria ma in maniera molto naturale; nove decimi della loro alimentazione è basata solo su mais intero e quel poco che resta di farine e cereali. Con Arcangelo è nata una bella collaborazione e sono felice quando vedo che il frutto del mio lavoro riesce, trasformato dalle sue mani, a raggiungere un così alto livello».

Risale al 1853 la costruzione della Cantina Ciavolich, una delle più antiche d’Abruzzo, e proprio nelle grotte, dove tenevano le botti del vino ad affinare, avrà luogo l’incontro tra chef e produttore; al piano superiore, invece, lì dove un tempo si pigiava l’uva e si produceva vino cotto, si svolgerà la cena pensata e preparata ad hoc dal giovane chef Tinari. Il menù: + Aperitivo in grotta + Conversazione chef/produttore Donna Ernestina Passerina Spumantizzata IGP Colline Pescaresi + Come un carpaccio: vitello marinato al caffè e cumino montano Antrum Pecorino IGT Colline Pescaresi + Ravioli di burrata allo zafferano de L’Aquila Antrum Pecorino IGT Colline Pescaresi + Piccione di Tocco da Casauria Divus Montepulciano d'Abruzzo DOC + Fragole, grano arso e Montepulciano Moscato Passito Farmer “dalla terra alla padella” è un progetto che coinvolge esponenti di tutte le quattro province abruzzesi, con l’obiettivo di dare visibilità alla regione, al suo territorio, alla sua biodiversità, al suo mare, ai suoi monti e tutto questo prenderà forma nei piatti presentati durante le cene.

Per maggiori info e per visualizzare il video di presentazione visita il sito: www.dallaterrallapadella.it

Pubblicato in Cultura e eventi

San Giovanni Teatino. "Once NEET, always NEET? Making sense of NEETs policies and strategies". La mattina di domani, martedì 30 maggio, a partire dalle 9.30, nella Sala consiliare del Municipio di San Giovanni Teatino, si terrà l'evento finalizzato ad illustrare e approfondire strategie e modelli operativi, e a diffonderne i risultati ad un vasto pubblico di addetti ai lavori, del progetto Erasmus + "ECMYNN".
Il Comune di San Giovanni Teatino è lead partner del progetto Erasmus+ “Enhancing Competences to Meet Young's NEETs Needs” (E.C.M.Y.N.N.)" che ha ideato e testato soluzioni, servizi, interventi innovativi che incontrano i bisogni differenziati dei giovani NEET "Not in Education Eployment or Training" ovvero giovani non impegnati nella studio, nè nel lavoro, nè nella formazione.
Il progetto si trova nella fase conclusiva: per questo è stato organizzato un Multiplier Event denominato “Once NEET, always NEET? Making sense of NEETs policy and strategy”. Sarà l'occasione per riflettere sul fenomeno dei giovani NEET alla luce delle innovazioni sviluppate dal progetto ECMYNN e dell'imminente rilancio della "Youth Garantee Initiative". L'evento di San Giovanni Teatino, introdotto e moderato da Romano Benini, autore dei programmi di comunicazione televisiva sul lavoro della Rai "Okkupati" e "Il posto giusto", sarà strutturato in due momenti, concepiti al fine di amplificare la comunicazione esterna del progetto e moltiplicarne l'impatto potenziale. La giornata sarà aperta dagli interventi del Sindaco Luciano Marinucci e l'assessore alle politiche sociali Ezio Chiacchiaretta.
La prima sessione (ore 9.40) sarà di reporting del progetto. Il Comune capofila (San Giovanni Teatino) ne offrirà la descrizione sintetica di un progetto considerato prioritario nelle politiche europee per il settore giovanile. Sono previsti gli interventi di Luigina Ciarrocchi, Iole Marcozzi e Matteo Paradisi per il comune di San Giovanni Teatino, Gennaro Tornincasa di Lynx Territorio Sociale (responsabile di tutti gli output intellettuali) e dei partner: Ignacio Fernandez Lopez (Municipality od San Sadurnino - Spagna), Dimitrios Theodoropoulos (KDVM Atom Patras - Grecia), Aleksandra Drygas (Caritas Archdiocese of Danzica - Polonia) ed Eleonora Dragomir (ASCETIS Assosation - Romania). Le testimonianze di tre giovani NEET italiani coinvolti nel progetto e la proiezione di un video concluderanno questo primo momento.
La seconda sessione (ore 11.15) costituirà l'occasione per una riflessione sulle nuove politiche, strategie e servizi diretti ai NEET anche in relazione alla seconda fase di Youth Garantie (Garanzia Giovani). Sarà un dialogo sulle prospettive delle politiche e dei servizi diretti ai NEET alla luce delle innovazioni sperimentate dal progetto ECMYNN. Parteciperanno policy maker, gli assessori della Regione Abruzzo Marinella Sclocco e Andrea Gerosolimo, il Direttore Regionale Lavoro-Formazione-Attività Produttive Tommaso Di Rino, il presidente della IV Commissione Europa della Regione Abruzzo Luciano Monticelli, il Sottosegretario Federica Chiavaroli, e stakeholders, Fabrizio Coccetti del Comune di San Giovanni Teatino, Sonia Di Naccio di Confesercenti Abruzzo, Letizia Scastiglia di CNA Chieti, Andrea De Leonibus di Giovanni Industriali di Confindustria Chieti-Pescara, Lucia Todisco della Società Consortile Irene, Stefano Fricano dell'Azienda Speciale CCIAA Chieti ed Elena Tiberio di ABruzzo Sviluppo.
Al termine sarà sottoscritto un accordo di cooperazione tra i partners finalizzato a sviluppare idee/progetti futuri.
Il progetto ECMYNN è partito due anni fa nel febbraio 2017. Dopo una fase di ricerca sul fenomeno NEET in ciascun territorio interessato - di cui si è occupato Territorio Sociale - gli operatori dei servizi per i giovani delle organizzazioni coinvolte sono stati formati per rispondere specificamente, con nuovi servizi, alle esigenze e ai fabbisogni rilevati della particolare categoria di giovani disoccupati. I risultati della ricerca, della formazione e delle nuove modalità di erogazione, hanno dato vita ad una serie di strumenti che saranno di ausilio a chi lavora nel campo dell'occupabilità in tutta Europa.
Il Comune di San Giovanni Teatino è capofila del partenariato strategico che include l’impresa sulmonese Territorio Sociale e le organizzazioni pubbliche e private di Spagna, Grecia, Romania e Polonia. Per il progetto ha ottenuto un finanziamento Erasmus+ di circa 300mila euro, superando la concorrenza di 200 progetti arrivati da tutta la nazione.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. I finanzieri del Comando Provinciale di Chieti, su autorizzazione della Procura della Repubblica e del Tribunale della Città teatina, hanno consegnato oltre 27mila litri di gasolio alla Protezione Civile P.I.V.E.C. di L’Aquila che li destinerà per il rifornimento dei propri mezzi tecnici speciali (quali ad esempio generatori di corrente, ruspe, etc.), nell’attività di pronto intervento e di assistenza alla popolazione in caso di calamità naturali.
L’assegnazione del prodotto è frutto dell’applicazione di una innovativa norma che prevede la possibilità per l’Autorità Giudiziaria di affidare in custodia giudiziale alle Forze di polizia, ove ne facciano richiesta, per l’impiego nelle relative attività, i prodotti energetici idonei alla carburazione e alla lubrificazione, sottoposti a sequestro penale.
Il gasolio che verrà utilizzato per i soccorsi è stato sequestrato nel dicembre 2015 nell’ambito di una operazione del Nucleo Mobile della Compagnia di Chieti, che ha consentito di intercettare un carico tra l’Italia, la Germania e la Repubblica Ceca. Il prodotto sequestrato, di scarsa qualità qualora fosse stato utilizzato per l’autotrazione, era contenuto in una cisterna, in violazione delle più elementari norme di sicurezza stradale, pronto per essere “contrabbandato” sul territorio nazionale in completa evasione delle accise dovute.
L’attività investigativa della Guardia di Finanza di Chieti, oltre a inserirsi nella missione istituzionale del contrasto ai traffici illeciti nel settore dei prodotti petroliferi che danneggiano gli imprenditori onesti e la collettività, ha offerto un importante sostegno alla “macchina dei soccorsi” dispiegata in aiuto delle popolazioni del Centro Italia colpite dalle recenti calamità naturali.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Si è concluso il VII Congresso Nazionale del Sindacato di Polizia COISP, tenutosi a Roma nella splendida cornice dell’Hotel Villa Carpegna, dove si sono riuniti i vari delegati al congresso, provenienti da ogni provincia d’Italia.

 La delegazione abruzzese capeggiata dal Segretario Generale Fausto D’Ascenzo era composta dai Segretari Provinciali Santino Li Calzi di L’Aquila, Mauro Giannetta di Chieti, Giovanni Catitti di Pescara e Luca Di Pasquale di Teramo, presenti anche i delegati Sergio Corrente, Francesco Lotito, Kristian Serafini, Pierfrancesco Aio e Dario Sollazzo.

 A margine dell’attività congressuale si è tenuto l’importante convegno nazionale dal titolo: “1981 – 2017 L’evoluzione dalla Legge 121 della Pubblica Sicurezza al D.L. Sicurezza. Il Poliziotto protagonista del modello civile della Sicurezza Italiana” che ah visto, tra gli altri, la partecipazione del Ministro dell’Interno MINNITI, del Ministro della Salute LORENZIN, del Capo della Polizia Pref.tto GABRIELLI.

 Al termine del Congresso è stato è stato eletto Segretario Generale del COISP Domenico Pianese, mentre Franco MACCARI ha assunto la carica di Presidente del Sindacato Indipendente di Polizia. L’Abruzzo ha visto l’ingresso nel Direttivo Nazionale, del Segretario Regionale Fausto D’Ascenzo e del Segretario Provinciale Santino Li Calzi, mentre al Consiglio Nazionale sono stai eletti Giovanni Catitti e Pierfranesco Aio di Pescara e Sergio Corrente di L’Aquila.

Pubblicato in Cronaca

Firenze. Termina con un risultato di parità la stagione 2016/2017 del Pescara, sicuramente non tra le migliori, i biancazzurri impattano infatti 2-2 al Franchi con la Fiorentina dopo essere passati in doppio vantaggio.
Parte bene il Delfino con Zampano che trova Caprari in ottima posizione, ma su di lui salva Cristoforo. È il preludio al vantaffio del Pescara che arriva al 15’ con Bahebeck che lancia Verre che appoggia per Caprari che realizza. Replicano i toscani con un paio di incursioni di Bernardeschi, ma al 26’ i biancazzurri tornano ad essere pericolosi con Verre che non capitalizza al meglio una ghiotta occasione. Al 37’ la Fiorentina rimane in dieci per l’espulsione di Chiesa per somma di ammonizioni.
Ad inizio riprese viene annullato un gol a Bahebeck per una posizione di off side. Continua ad essere pericoloso il Pescara che va vicino alla seconda marcatura in due occasioni con Caprari. Al 16’ si rifà viva la Fiorentina con una punizione di Hagi parata da Fiorillo. Ma al 20’ è il Pescara a trovare nuovamente la via del gol con un suggerimento di Caprari per Bahebeck che insacca. Subito dopo i padroni di casa dimezzano lo svantaggio con Saponara. Il Pescara però è vivo e Bahebeck da buona posizione manda a lato, sul ribaltamento Saponara trova uno strepitoso Fiorillo. È l’anticipazione del pareggio viola che arriva al 40’ con una prodezza di Vecino sulla quale l’estremo biancazzurro non può nulla. In chiusura entrambe le compagini vanno vicine al gol vittoria, ma senza successo, il Pescara con Caprari e la Fiorentina con Babacar.

 

Tabellino
Fiorentina (4-3-2-1): Dragowski, Tomovic, Gonzalo Rodriguez (15' st Borja Valero), Astori, Salcedo, Chiesa, Vecino, Cristoforo (23' st Tello), Bernardeschi (11' st Hagi), Saponara, Babacar Allenatore: Sousa
Pescara (4-3-3): Fiorillo, Zampano, Fornasier, Campagnaro, Biraghi, Verre, Brugman, Memushaj, Muric (26' st Mitrita), Bahebeck (41' st Coulibaly), Caprari Allenatore: Zeman
Arbitro: Martinelli di Roma
Marcatori: 15' pt Caprari, 20' st Bahebeck, 21' st Saponara, 40' st Vecino
Ammoniti: Astori, Hagi (F) Campagnaro (P)
Espulsi: Chiesa (F)

Pubblicato in Sport

San Martino sulla Marrucina. Da oggi a San Martino sulla Marrucina c’è una “casetta” per lo scambio di libri liberi, interamente progettata dai bambini delle scuole dell’infanzia e primaria del paese. A darne notizia è il sindaco Luciano Giammarino che ieri mattina, insieme, alle scolaresche, ha inaugurato la micro struttura. “L’iniziativa è nata dall’idea di condividere un bene prezioso come la lettura e rendere questo bene fruibile e aperto a tutta la comunità Martinese. Le insegnanti dei due ordini di scuola hanno promosso l’idea e dato il via ad attività di ricerca. Libri liberi o “book crossing”, cioè libri di nessuno, ma liberi di essere letti da chiunque”, ha spiegato Giammarino.

Nei mesi scorsi gli alunni sono stati coinvolti in un concorso interno con cui hanno potuto dare libero sfogo alla fantasia, con l’obiettivo di arricchire la villa comunale e dotarla di un posticino dedicato alla cultura e al sapere. Una volta realizzati i disegni, i bambini hanno coinvolto l’Amministrazione comunale e il sindaco Giammarino che hanno scelto e finanziato uno dei progetti proposti e affidato la sua realizzazione a Sandro Capuzzi.

La giornata di ieri è stata molto intensa: il presidente del circolo didattico, Daniela Marsibilio, insieme ad alunni e insegnanti hanno partecipato al Consiglio comunale. Al termine nella Villa di San Martino, si è tenuta la manifestazione di inaugurazione della casetta dei libri con un recital dei ragazzi.

“La Villa diventa ora un luogo adatto per letture all’aperto e per altre iniziative culturali oltre che luogo di gioco e svago. È stato un piacere trasformare in realtà un progetto pensato dai nostri bambini e il ringraziamento va a tutti coloro che vi hanno preso parte”, ha concluso Giammarino.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione