Articoli filtrati per data: Giugno 2017

Chieti. E' uscita dal coma la studentessa universitaria di 22 anni ricoverata per meningite nel reparto di Malattie infettive dell'Ospedale di Chieti. Oggi la ragazza ha scambiato qualche parola con i genitori e ha mostrato altri incoraggianti segnali di miglioramento.
Pur rimanendo in prognosi riservata, vi è una sensazione di ottimismo da parte del personale medico del reparto diretto dal professor Jacopo Vecchiet, alla luce della persistente mancanza di febbre e del miglioramento degli indici di flogosi, segno che l'infezione sta passando.

Pubblicato in Cronaca

Vasto. Importante operazione effettuata dalle fiamme gialle vastesi che hanno posto sotto sequestro 1,8 kg di sostanza stupefacente di tipo marijuana scoperta all’interno di un casale situato nella periferia di Vasto.
Da diverso tempo i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Vasto stavano infatti monitorando le frequenti movimentazioni di persone che, con atteggiamenti furtivi, entravano e subito uscivano da una pineta antistante gli stabilimenti balneari della riviera di Torino di Sangro, località Le Morge.
In particolare veniva individuata la assidua presenza di un soggetto, di nazionalità italiana, il quale, spostandosi a bordo di uno scooter e muovendosi con molta circospezione, si recava continuamente dalla Pineta alla propria abitazione e viceversa, lasciando presagire che potesse essere il corriere addetto alla cessione delle dosi di stupefacente. L’ipotesi è stata confermata nel corso della successiva, approfondita perquisizione condotta presso l’abitazione dello stesso, situata nella periferia vastese, dove i finanzieri hanno rinvenuto, abilmente occultata all’interno di una stanza adibita a magazzino, un bilancino di precisione digitale, materiale per il confezionamento ed una scatola di cartone contenente sostanza stupefacente di tipo marijuana già essiccata e pronta per essere immessa sul mercato illecito. All’esterno dell’abitazione, e precisamente nel terreno antistante, i militari hanno rinvenuto anche tredici piante di cannabis all’interno di vasi di terracotta.
Dopo una attenta analisi si constatava che le piantine risultavano essere una potente varietà di canapa sativa in fioritura derivante dalla combinazione di diverse specie provenienti da svariate “scuole” di coltivatori di Cannabis del continente europeo.
Il quantitativo complessivo di sostanza stupefacente sequestrata, pari a circa 1,8 kg, che sul mercato avrebbe fruttato circa 18.000,00 €, è stata inviata presso i Laboratori dell’ARTA di L’Aquila per le analisi quantitative e qualitative al fine di riscontrare il principio attivo.
Il responsabile della coltivazione è stato tratto in arresto in violazione dell’art. 73 del D.P.R. 309/90 e condotto presso la Casa Circondariale di Vasto.
Le indagini sono ancora in corso al fine di individuare una possibile illecita filiera.
La lotta al traffico di sostanze stupefacenti costituisce una priorità per il Corpo e,proprio con l’arrivo della stagione estiva e l’afflusso di turisti, le fiamme gialle di Vasto intensificano le attività di prevenzione e repressione nello specifico settore.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Si chiama "Take & Share Uda", dall’inglese: "Prendi e Condividi", ed è l'angolo virtuale ideato dall'associazione di volontariato onlusErga Omnes di Chieti per aiutare tutti gli universitari e non solo in cerca di un oggetto a trovarlo in regalo, di seconda mano. L'idea non è nuova, considerati i numerosi e prolifici gruppi "Te lo regalo se vieni a prenderlo", che ormai anche in Abruzzo e in provincia di Chieti radunano migliaia di persone. Ma questo ha dalla sua la particolarità di essere dedicato agli universitari, in relazione con il territorio.
Il progetto “Te lo regalo se vieni a prenderlo” dove l’ecologia incontra il valore sociale, nasce su facebook, nel Canton Ticino (Svizzera) nel settembre 2011, con lo scopo di offrire una seconda vita agli oggetti, limitare gli sprechi, offrire una possibilità di socializzazione e amicizia all’insegna dell'ecologia e di una migliore qualità di vita. Il movimento, perché si tratta oramai di questo, conta oltre 600.000 utenti tra Svizzera e Italia, divisi in gruppi appartenenti ad ogni regione. L'attività all'interno dei gruppi è basata sul donare ciò che non serve più oppure che non vieni utilizzato; pensiamo a quanti beni abbiamo nelle nostre case inutilizzati che altre persone potrebbero utilizzare? Spesso accade che accumuliamo beni che dopo alcuni anni finiscono in discarica, quando, invece, avrebbero potuto trovare nuova vita. La tecnologia social, nel nostro caso, ci ha permesso di evitare di immagazzinare le merci e di facilitare il processo del dono a Km Zero, e a tal proposito lo scorso mese di marzo è stata creata un’ app "Regalo Km Zero" per semplificare gli scambi di piccoli oggetti e di alimentari fra vicini di casa. L'attività fra i membri di "Te lo regalo se vieni a prenderlo" si basa sul principio della buona fede, del dono e della collaborazione. Pertanto siamo orgogliosi di portare la nostra esperienza e supporto nel contesto dell'Associazione Erga Omnes che grazie all'iniziativa "Take & Share Uda", proposta da Pasquale Elia e dalla responsabile del progetto universitario Sara Fragnelli, potrà avviare un gruppo fra i giovani che frequentano l'Ateneo di Chieti-Pescara. Ci auguriamo che altre università italiane si attivino per salvare molti beni ancora utilizzabili donandoli a chi ne ha bisogno, poiché ciò ci permetterebbe di ridurre lo smaltimento nelle discariche,di minimizzare gli impatti ambientali negativi della produzione e del consumo, contribuendo così a creare una società più consapevole, oltre che pulita e vivibile.
L'obiettivo è favorire il riciclo, evitare di intasare le discariche e alimentare una catena di solidarietà. Il meccanismo è molto semplice. In occasione dell’evento “Take & Share UdA”,è stato attivato il gruppo Facebook. Chiunque sia in cerca di un oggetto o abbia qualcosa che non gli serve più, ma che è ancora in buone condizioni, può pubblicarlo sulla bacheca del gruppo facebook “Take & Share UdA”.
Per presentare l'iniziativa, Erga Omnes, grazie ai finanziamenti per le attività culturali e sociali degli studenti dell’Università G. d’Annunzio Chieti-Pescara, ha organizzato un evento, ad ingresso libero, in programma venerdì 30 giugno 2017, dalle ore 17.30, nella sua sede, in Via Monte Grappa n. 176 a Chieti Scalo (Contrada San Martino),a due passi dal campus universitario, dal titolo "Take & Share Uda, un'università eco-sostenibile e solidale", con la collaborazione di Csv Chieti, Adsu Chieti-Pescara, La Compagnia del Sorriso, Be New People, Comune di Chieti e la Protezione Civile Valtrigno.
Dalle 17.30 in poi, ci sarà un incontro formativo e informativo, a cui interverrà l'ideatore e creatore di "Te lo regalo se vieni a prenderlo", Salvatore Benvenuto, che è anche formatore di adulti nella Fondazione Ecap Ticino Unia e Croce Rossa Svizzera. Interverranno Sandra De Thomasis, direttrice del Csv della Provincia di Chieti, Teresa Mazzarulli, direttrice dell'Adsu, Giuseppe Giampietro, vice sindaco di Chieti, e Pasquale Elia, presidente di Erga Omnes.
Alle 18.30 verrà attivato lo stand di condivisione di "Take & share". Seguiranno l'animazione con i clown de La Compagnia del Sorriso e giochi per i più piccoli e, dalle 21, la festa con il buffet sociale offerto a tutti i presenti e l'esibizione del gruppo musicale abruzzese: “Le Vie delle Indecisioni”, una band Indie rock e Comedy rock italiana, che proporrà, oltre ai suoi inediti, i brani di artisti quali Mannarino, Capossela, De Andrè, Nobraino, Litfiba, Zen Circus e Bandabardò.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Rinsaldata oggi l’intesa tra Pescara e la città cinese di Fuzhou (metropoli di circa 8 milioni di abitanti, fulcro della provincia del Fujian che conta circa 40 milioni di abitanti), per sviluppare i rapporti economici e commerciali tra le due città nell’ambito del progetto Football Town Program, ideato da Proger – società d’ingegneria abruzzese, leader in Italia – in collaborazione con il Centro Estero delle Camere di Commercio d’Abruzzo e la Pescara Calcio. La delegazione cinese, composta da rappresentanti istituzionali della municipalità di Fuzhou, è stata accolta oggi in Comune dal sindaco Alessandrini, a distanza di poche settimane dalla firma del protocollo d’intesa siglato in occasione dell'ultima missione in Cina che si è svolta ai primi di giugno.

“Siamo tornati sulla via della seta tracciata da Marco Polo otto secoli fa – così il sindaco Marco Alessandrini – sostenendo un progetto che è riuscito a conquistare importanza e attenzione a Fuzhou, la capitale della provincia del Fujian che ci ha riservato una grande ospitalità nella visita istituzionale compiuta all’inizio di giugno e che ha dato il via ai rapporti ufficiali fra le nostre due Municipalità. Oggi riceviamo una delegazione alla quale vogliamo presentare la città e far capire il senso di un progetto nato qui per esportare i migliori talenti del nostro territorio. La moderna via della seta per noi oggi è costituita dalla crescente passione della Cina per il calcio: il governo di Pechino ha di recente annunciato un piano strategico trentennale che ha fra i suoi obiettivi di lungo periodo quello di diffondere la pratica calcistica fra le giovani generazioni, con l'obiettivo ambizioso di conquistare la coppa del mondo entro il 2050. E’ un percorso che ci riguarda e che ci consente un prezioso scambio non solo economico, ma anche culturale con il maggiore interlocutore d’Oriente. Un’opportunità per tutti, che Pescara vuole cogliere e concretizzare facendo da motore a tale rapporto”.

“E' stato un piacere incontrarvi – dice Huang Jilin, Direttore, Municipalità di Fuzhou-Ufficio promozione degli investimenti – Sono stato già in Italia per tre volte ma Pescara mi ha dato una bellissima impressione ed è la prima città con la quale concludiamo un'intesa. Durante le prime due visite ho avuto modo di conoscere l'italia in modo generale, ma questa terza volta sono venuto a parlare in modo specifico degli accordi che abbiamo siglato con la città e che vogliamo sviluppare. La futura cooperazione si fonda proprio sull'accordo firmato dai nostri rispettivi sindaci agli inizi di giugno. Fuzhou e Pescara hanno tanti punti in comune, il primo è l'ecosistema: Fuzhou rappresenta la città verde per eccellenza in Cina e anche la nostra città è vicina alla costa. L'ambiente, l'economia, lo sport e la cultura sono elementi che ci riguardano e su cui lavoreremo insieme”.

Considerando la popolazione cinese (oggi 1,3 miliardi di persone), ciò rappresenta un'opportunità anche per il nostro sistema produttivo. Lo schema è quello della Football Town: costruire cioè in diverse città un nuovo stadio, moderno e funzionale, intorno al quale realizzare tanto una Football Academy quanto spazi commerciali di elevata qualità, con musei, ristoranti e spazi polifunzionali. In questo solco bene si sono inseriti Proger Spa, Centro Estero Abruzzo e Pescara calcio con l'ambizioso progetto, supportato dal livello Istituzionale, di entrare nel mercato cinese, partendo dal calcio per arrivare alla cultura, alla moda, all'enogastronomia, al design: insomma a tutto ciò che fa made in Italy, o meglio made in Abruzzo.

Football Town Program è un “format” che intende rispondere all’attuale forte domanda cinese di calcio italiano e di Made in Italy, e contemporaneamente al rapido sviluppo urbano in atto nel paese, riunendo intorno al tema del football le migliori eccellenze del territorio. Il tutto attraverso la realizzazione di un progetto in grado di integrare diversi elementi modulari – uno stadio di moderna concezione, la Football Academy, spazi commerciali, percorsi enogastronomici, aree dedicate al benessere e al tempo libero, strutture residenziali e centri medici specializzati – per la creazione di nuove sinergie imprenditoriali tra Italia e Cina. Il Football Town Program è in linea con l’ambiziosa iniziativa One Belt One Road e con il piano strategico trentennale voluto dal governo cinese per trasformare il paese in una potenza calcistica entro il 2050.

“Gli accordi stretti in questi ultimi mesi – dice l’Amministratore Delegato di Proger, ing. Umberto Sgambati - segnano un passo importante nel percorso di realizzazione di un progetto capace di rappresentare un’occasione di business per numerosissime aziende, italiane e cinesi, essendo in grado di muoversi contemporaneamente in più direzioni che vanno dallo sport alla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici, dall’healthcare alla cultura passando, naturalmente, per l’ingegneria e il management”.

“La Cina in questo momento sta puntando molto sul calcio e noi potremmo essere quelli che possono fungere da tramite per realizzare il sistema su cui collaborare -sottolinea il presidente della Pescara Calcio Daniele Sebastiani - Sono veramente felice nel vedere che l'iniziativa avviata qualche mese fa stia andando avanti. Mi preme ringraziare tutti coloro che si stanno adoperando su questo progetto, per noi, la città Pescara e gli imprenditori coinvolti potrebbe rappresentare davvero una grande opportunità. Il prossimo mese uno staff tecnico verrà inviato per uno stage in Cina, in agosto accoglieremo una visita di ritorno ospitando i ragazzi che hanno partecipato a tale stage per giocare una partita allo Stadio Adriatico Cornacchia e far nascere un rapporto di collaborazione che per noi è importante anche per metterci in contatto con investitori interessati al calcio e al calcio italiano. La Pescara Calcio si è messa a disposizione e cercherà di portarsi dietro tutto l'Abruzzo che vuole fare sistema. Già dalla prima visita abbiamo avuto un'esperienza positiva con le aziende che sono venute in Cina, vogliamo replicare con altre cose, ma il nostro intervento sarà mirato a sviluppare il rapporto sul calcio che a loro interessa molto e che ci riguarda più da vicino”.

“Questa visita rientra all’interno dei rapporti creati nell’ambito della missione situazionale e commerciale svolta ad aprile durante la quale la Camera di Commercio di Pescara ha siglato un accordo di cooperazione con il CCPIT della Provincia del Fujian (Consiglio Cinese per la Promozione del Commercio Internazionale) al fine di rafforzare lo scambio commerciale e gli i investimenti tra i due territori – aggiunge Carmine Salce vice presidente della Camera di Commercio, presente in conferenza in rappresentanza del presidente Becci -Anche sulla base dei rapporti commerciali intrapresi dalle nostre imprese, con partner cinesi della provincia del Fujian, a seguito della loro partecipazione alla Fiera “China Maritime Silk Road Brand Exposition”, oggi consolidiamo e avviamo operativamente questo importate accordo strategico per la città di Pescara e l’intero Abruzzo.

“Da quando la Cina ha aperto il mercato agli investimenti stranieri – ha dichiarato il presidente del Centro Estero Abruzzo Daniele Becci che non ha potuto partecipare alla conferenza - Fuzhou è stata una delle prime città portuali a promuovere i rapporti con i partner esteri attraverso lo sviluppo delle zone economiche e industriali, ad investire per l’innovazione nel settore hi-tech e ad avviare dei progetti di cooperazione nel settore agricolo. Risultato, Fuzhou è una delle città con maggiori investimenti esteri della Provincia e ben 76 imprese della “Top 500 Fortune” (lista delle maggiori imprese societarie statunitensi) vi hanno localizzato uffici e basi produttive. Numeri importanti che non possono passare inosservati per una sempre più accurata programmazione dell’Ente a sostegno delle aziende della regione - ha rimarcato Becci – e per le grandi opportunità che si possono cogliere in un mercato in continua evoluzione come quello cinese. Anche sulla base dell’avvio di proficui rapporti commerciali intrapresi dalle nostre imprese, con partner cinesi della provincia del Fujian, a seguito della loro partecipazione alla Fiera “China Maritime Silk Road Brand Exposition”, tenutasi lo scorso aprile. Oggi consolidiamo rapporti amichevoli, volti allo scambio commerciale e alla cooperazione tra l’Abruzzo e la città di Fuzhou”.

La delegazione è composta da:
Huang Jilin, Direttore, Municipalità di Fuzhou-Ufficio promozione degli investimenti
Shangguan Lianhai, Vice Direttore, Sezione per la promozione degli investimenti esteri, Municipalità di Fuzhou- Ufficio promozione degli investimenti
Xiong Xuemei (Karen), Vice Direttore, Sezione Scambi Internazionali, Ufficio Affari esteri Internazionali della Municipalità di Fuzhou.
Stefano Lucini Designer
Liu Zhengang, China Italy Communication;
Xu Weinshan, Giornalista
Ms. Zhang Haizi, Interprete
Wang Songqiang , Driver.

Pubblicato in Sport

Chieti. In una stagione a tratti difficile come quella passata, tra difficoltà logistiche e qualche preoccupazione di classifica, uno dei punti di riferimento per tutto l’ambiente, oltre che per le ragazze del roster, è stato certamente lui. Molto più di un allenatore, Alceo Esposito ha fatto da collante tra dirigenza e squadra, mettendo la propria personalità, la propria esperienza e il proprio valore tecnico a disposizione della Pallavolo Teatina. 

Per questo, la sua riconferma non è mai stata in dubbio ed anzi non poteva essere che lui la persona dalla quale ripartire verso un nuovo campionato di B2:
“Rispetto all’anno scorso non ripartiremo da zero, e questo è già un bel vantaggio. Daremo continuità al progetto tecnico iniziato la passata stagione, ripartendo da dove avevamo lasciato, dai miglioramenti che si sono visti, nettamente, nel girone di ritorno. Speriamo di poter confermare il maggior numero possibile di ragazze dello scorso anno, aggiungendovi qualche innesto che possa farci fare un salto di qualità. L’obiettivo è quello di migliorarci, fare qualche punto in più, non farci mai invischiare, in nessun momento della stagione, nella lotta salvezza e poter esprimere quel gioco che l’anno scorso, pur con qualche difficoltà e dopo il necessario tempo di rodaggio, siamo riusciti a far vedere negli ultimi mesi. Si riparte con entusiasmo, con una società in parte rinnovata (ma è fisiologico che ci sia un cambio dopo dieci anni di attività), speriamo di divertirci e di mostrare sul campo quello che la Pallavolo Teatina vale”.

Pubblicato in Sport

Pescara. Sette giornate ricche di eventi ed iniziative (1-9 luglio) caratterizzeranno la tredicesima edizione del Premio Rocky Marciano di Ripa Teatina.
Questa mattina, a Pescara, in Regione, la presentazione ufficiale alla presenza degli assessori Silvio Paolucci e Donato Di Matteo, del sindaco di Ripa Teatina, Ignazio Rucci, e dell'assessore comunale, Gianluca Palladinetti.
“È una manifestazione che abbiamo riscontrato tra le più importanti nel mondo dell’emigrazione – ha sottolineato l’assessore regionale Donato Di Matteo – e chela Regione dovrà continuare a sostenere in maniera chiara in maniera finanziaria, economica, per cui c’è la necessità di far conoscere questo mondo, che è quello dell’emigrazione che rappresenta una grande opportunità oggi per noi del nostro Abruzzo e della nostra Italia. Bisogna lavorare bene su questo settore, questa è una rete importantissima che ci offre grandi opportunità: il simbolo di queste grandi figure che all’estero si sono fatte riconoscere nel mondo dello sport, come Rocky Marciano, ma anche nel mondo della musica, del teatro e della cultura. Tutte queste grandi persone possono essere il veicolo importante per attrarre interessi rispetto alle politiche regionali”.
“Innanzitutto bisogna sottolineare come questa iniziativa, che è in campo ormai da diversi anni, è cresciuta talmente tanto che per crescere ulteriormente ha bisogno di una spinta ulteriore – ha affermato l’assessore regionale allo Sport, Silvio Paolucci – e della messa a regime della collaborazione di tutti gli Enti. Questo è vero, però bisogna ricordare che questo evento diventa un Festival dallo scorso anno, è cresciuto, è diventato una tre giorni e poi l’anno scorso ha fatto un passo ulteriore perché si è passati da un’iniziativa sul merito sportivo ad un’iniziativa che è invece diventata culturale e che mette insieme tanto altro e che quindi arriva anche a questo scatto ed è arrivata anche al riconoscimento programmatico in cui si inserisce. Il tema la programmazione a valle di un’iniziativa che la Regione riconosce come meritevole di non essere un’iniziativa di tanti comuni, ma che ha meritato lo scatto di riconoscimento di programmazione regionale. Io credo che sia stata una delibera molto positiva dal punto di vista programmatico e credo che questa iniziativa vada sostenuta. Quind credo che per il secondo anno vada riconosciuto questo ricco calendario che ha una finalità culturale e sociale che valorizza il merito sportivo e, attraverso il grande tema dell’emigrazione, la propria terra”.
ll programma culminerà l'8 luglio con la cerimonia di consegna dei premi agli sportivi dell'anno. Pugile dell'anno è Giacobbe Fragomeni, sportivo abruzzese dell'anno è l'arbitro Elenito Di Liberatore, giovane sportivo abruzzese dell'anno è Federico Di Francesco del Bologna Calcio, squadra dell'anno è la Pallanuoto Pescara, dirigente dell'anno è Maurizio Formichetti, premio alla memoria a Gabriele Pomilio, premio speciale paralimpici a Francesco Leocata, Simone Di Giovanni e Matteo Simoni, campioni del mondo di calcio a 5 con la Nazionale italiana Fisdir. Il premio dell'Amministrazione comunale andrà a Nicola Di Sipio, imprenditore dell'anno, e un riconoscimento speciale verrà consegnato all'architetto Rocco Valentini per la progettazione del nuovo spazio che ospiterà la statua di Rocky Marciano. Sicura la presenza, in qualità di ospiti, di Rocky Mattioli e dell'ex pallavolista azzurro Andrea Zorzi a cui verrà consegnato il premio alla carriera. La settimana di festa a Ripa Teatina inizierà il primo luglio con l'inaugurazione della mostra "Tra arte e boxe" a cura dell'Associazione Culturale Marianne Wilde Arte Contemporanea UnicA e con gli incontri di pugilato raccolti sotto la bandiera dell’evento "boxe sotto le stelle": ring allestito nell'area antistante la Cantina di Ripa Teatina. Quattro giorni, dal 4 al 7 luglio, invece saranno dedicati alla letteratura sportiva: per l'occasione Ripa Teatina ospiterà tanti giornalisti e sportivi di caratura nazionale a partire da Giuliano Orlando. Il 9 luglio si terrà infine la gara podistica "Corriripa" alla prima edizione che, di fatto, farà calerà il sipario sul tredicesimo premio Marciano.
“È un evento che cresce anno dopo anni – ha dichiarato il sindaco di Ripa Teatina, Ignazio Rucci – anche perché quest’anno l’8 luglio inauguriamo uno spazio nuovo per la statua di Rocky Marciano, cofinanziata da diversi Enti. Questa è la quattordicesima edizione del Premio che cresce sempre di più, c’è il connubio tra sport e cultura con il quale vogliamo attrarre sempre di più il mondo sportivo. Quest’anno manca la presenza del figlio di Rocky Marciano”.
“Quest’anno abbiamo rivoluzionato quasi completamente il Premio Rocky Marciano che è diventato Festival – ha rimarcato l’assessore allo Sport del Comune di Ripa Teatina, Gianluca Palladinetti – perché grazie ad un direttore artistico che collabora con noi, il dottor Dario Ricci di Radio 24, il Premio è diventato il Festival dello sport e della cultura. Si parte domani con gli incontri di pugliato ed il tutto si concluderà con una corsa podistica che già conta 400 iscritti, è veramente un grande successo. Sono quasi nove giorni di sport e cultura, il Premo è la ciliegina sulla torta. Questo va a valorizzare il discorso che stiamo portando avanti e che da oggi in poi prenderà dei risvolti veramente importanti perché stiamo facendo diventare Ripa Teatina e la nostra regione un punto di riferimento per quanto riguarda la cultura sportiva. Faccio un invito ai nostri rappresentanti in Regione, che è una delle Istituzioni più vicine a noi, per far sì che questo avvenga in maniera importante perché in Italia una cosa del genere non c’è. I giornalisti e gli sportivi che vengono a Ripa lo fanno in maniera gratuita, a parte qualche rimborso spese, vengono per rispettare la nostra figura, il nostro paese e la figura di Rocky Marciano. Marciano è un veicolo di promozione per il nostro territorio, siamo stati bravi fino ad adesso, ma bisogna fare un salto di qualità e chiedo un forte aiuto, inoltre chiedo di far entrare il Festival Rocky Marciano nel Fla perché è importante”.

Pubblicato in Sport

Roma. Il Deputato Art.1 Mdp Melilla, attraverso un'interrogazione, ha chiesto al Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda la convocazione urgente al MISE di un tavolo di confronto tra la Dayco Europe e le rappresentanze sindacali Cgil, Cisl e Uil onde garantire corrette relazioni industriali e l'informazione sui piani produttivi e di sviluppo in grado di sostenere i livelli di occupazione, alla presenza anche della Regione Abruzzo che da tempo segue con preoccupazione gli sviluppi della situazione sindacale e occupazionale.

La Dayco Europe è un'azienda multinazionale operante nel settore dell' automotive, principalmente produce cinghie di trasmissione, e negli stabilimenti di Chieti e Manoppello (PE) occupa circa 600 dipendenti. Da più di un anno si sono fortemente deteriorati i rapporti tra azienda e sindacati, interrotti del tutto dall'estate del 2016 a marzo 2017, tanto che nell'aprile 2016 sei delegati aziendali (RSU) hanno ricevuto un procedimento sanzionatorio con sospensione cautelativa poi annullato dal Giudice del Lavoro di Chieti nel gennaio 2017. Da anni mancano seri investimenti nel campo della ricerca e dello sviluppo, settore fondamentale per garantire la competitività dei prodotti e dunque evitare il ridimensionamento se non la chiusura degli stabilimenti. Nonostante le insistenti richieste di FIlctem Cgil, Flerica Cisl e Uiltec Uil - conclude Melilla - l'azienda si ostina a non fornire un piano industriale su strategie, investimenti, programmi produttivi e carichi di lavoro venendo meno a quanto previsto dal Contratto collettivo nazionale e ingenerando, in questo modo, forti preoccupazioni circa il futuro degli stabilimenti e degli occupati.

Pubblicato in Politica

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, con l’Assessore alle Attività Produttive, Carla Di Biase, questo pomeriggio, presso il suo ufficio, ha incontrato i rappresentanti delle associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Upa-Claai, Casartigiani, CNA, del Consorzio “Chieti C’Entro”, nonchè alcuni commercianti del centro storico.

Nel corso dell’incontro, dopo l’illustrazione degli eventi che animeranno la città nel mese di luglio, è stato affrontato il tema del nuovo Piano Commercio.
Le Associazioni di categoria hanno rappresentato la necessità di addivenire il più rapidamente possibile alla definizione dello strumento di pianificazione anche in virtù degli impegni presi da parte dell’Amministrazione Comunale.

«In relazione alla redazione del Piano Commercio – spiega il Sindaco Di Primio – il ritardo è stato determinato dalla necessità di conferire ufficialmente l’incarico al progettista. Tuttavia non riteniamo che si sia perso del tempo in quanto, nel mentre, sono intercorsi degli incontri tra le parti e l’Amministrazione. Ad ogni buon conto, il progettista incaricato mi ha confermato che, entro il 15 luglio, farà pervenire agli Ufficio competenti la bozza del nuovo Piano Commercio. Dopodiché sarà possibile avviare il confronto con i portatori di interesse per giungere all’approvazione in Consiglio Comunale all’inizio del mese di ottobre.

Nel corso dell’incontro è stato, inoltre, affrontato il tema del trasporto pubblico locale. Rimarcando la mia disapprovazione per certo tipo di protesta che non ritengo utile anche in considerazione di quanto dichiarato dall’Assessore ai Trasporti Mario Colantonio, il quale ha già avviato un proficuo confronto con la società che gestisce il servizio, il mio impegno sarà di organizzare a stretto giro un nuovo incontro con le associazioni di categoria e con la società La Panoramica per individuare le linee guida da applicare ad una revisione e razionalizzazione del trasporto pubblico che tenga conto delle nuove esigenze, degli orari notturni e delle nuove aree da servire».

Pubblicato in Politica

Montesilvano. Si terrà venerdì 30 giugno 2017 dalle ore 16:30 alle ore19:30, presso la Sala Consiliare del Comune di Montesilvano (PE),l’evento che celebra il 1° anniversario del progetto antiviolenza “Medea”. Si tratta di un convegno che tratterà diversi temi importanti: bullismo, cyberbullismo, blu whale e violenza di genere. Statistiche mostrano come il disagio dei giovani sia in notevole incremento, al punto che il 20% riferisce di essere in cura da uno psicologo. Il 10% di tali adolescenti assume psicofarmaci, ansiolitici, antidepressivi perché non riesce a gestire le ansie. Di solito si tratta di giovani che non comunicano con i propri genitori o che comunque crescono in un clima familiare in cui non vi sono confronto e accettazione. Il 40% di questi giovani dichiara di litigare frequentemente con i genitori e vivere in casa un’atmosfera pesante.
Nel corso di un anno, il progetto Medea è stato accolto da diversi comuni abruzzesi che hanno aderito aprendo sportelli antiviolenza. È nato inoltre lo sportello antiviolenza online regionale “Pronto ascolto Donna”. Tutti i professionisti prestano i loro servizi all’interno dello sportello a titolo completamente gratuito.
Per l’occasione, interverranno diversi relatori illustri: il sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli, il sostituto procuratore Gennaro Varone, il capo della squadra mobile della questura di Pescara Pierfrancesco Muriana. E ancora, la Segretaria Comunale di Cappelle sul Tavo Marzia D’Incecco, il sindaco di Montesilvano Francesco Maragno, l’assessore all’Istruzione presso il Comune di Montesilvano Maria Rosa Parlione, il segretario Generale nazionale dell’associazione Medea Alberto Polini. Non mancheranno la responsabile degli sportelli antiviolenza Tiziana Di Gregorio, il vicepresidente di Cuore Nazionale Daniele Natalizia, il presidente di Cuore Nazionale Abruzzo Francesco Longobardi, la coordinatrice di Cuore Nazionale Montesilvano Monia Di Silvestre. Interverrà l’attrice Franca Minnucci. Modera l’evento, Catia Napoleone de “Il Giornale d’Abruzzo”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. "Dopo il risultato elettorale di domenica scorsa, il centrodestra ha ritrovato finalmente vigore grazie alla scelta di candidati Sindaci autorevoli e al fatto di aver costituito una coalizione unita ed ampia, che va da Salvini fino alle forze di centro".
Così in una nota Guerino Testa, Alfredo Cremonese e Massimo Pastore, che aggiungono: "Fa specie leggere che il Sottosegretario Federica Chiavaroli dopo aver condiviso ed appoggiato in questi anni molte scelte del governo regionale di centrosinistra e dopo aver contribuito con il centrosinistra a nominare l’anno scorso (2016) la nuova governance dell’ACA, oltre ad essere sottosegretario del governo Renzi prima e di seguito del governo Gentiloni, folgorata sulla via di Damasco abbia fiutato il cambiamento dell’aria politica sia livello nazionale che locale, salendo sul carro dei vincitori.
Ecco perche per fare chiarezza, per ridare credibilità alla politica e per recuperare i tanti elettori che negli ultimi anni hanno deciso di non votare più il centrodestra, tutte le forze politiche stabilmente ancorate a questo “polo” , in previsione delle prossime scadenze elettorali politiche, regionali ed amministrative hanno il dovere di chiarire ai cittadini chi sta in questa metà campo e in quali programmi si riconoscono.
I consiglieri Testa, Cremonese e Pastore, hanno fatto la loro scelta quando nel maggio 2016 hanno lasciato convintamente il Nuovo Centro Destra, sempre più spostato a sinistra, confermando la loro collocazione naturale nell’alveo del centro destra".

Pubblicato in Politica

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione