Articoli filtrati per data: Giugno 2017

Ortona. Un reparto tutto abruzzese quello dei Liberi in casa SIECO. Ad affiancare il già riconfermato Provvisiero, arriva infatti il teatino Giancarlo Pesare.

Classe ’95, altezza 178 centimetri, Pesare incomincia a giocare a pallavolo quando aveva 12 anni, nella sua città natale, tra le file della Pallavolo Chieti. A 14 anni cambia società e con la Teate Volley disputerà tutti i campionati giovanili prendendo parte a ben cinque finali nazionali, conquistando nel 2009 il secondo posto nazionale di categoria Under 14. È sempre la Teate a far esordire Giancarlo in una serie che varca i confini regionali, e nella stagione 2013-2014 disputa un campionato di B2. Seguono poi esperienze in serie C con Montesilvano (2014-2015) e per due stagioni alla Gada Group Pescara, centrando la salvezza nel 2015-2016 e conquistando la promozione in Serie B nella stagione appena trascorsa.

«Voglio ringraziare la SIECO per avermi dato la possibilità di affrontare un campionato importante come quello di serie A2. Non vedo l'ora di cominciare per mettermi in gioco e dare tutto il contributo possibile alla squadra».


CARRIERA:

2017-2018 SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA (Serie A2)
2016-2017 Gada Group Pescara 3 (Serie C)
2015-2016 Gada Group Pescara 3 (Serie C)
2014-2015 Pallavolo Montesilvano (Serie C)
2013-2014 Teate Volley (Serie B2)

Pubblicato in Sport

San Salvo. Presentazione questa mattina nell'aula consigliare del comune di San Salvo della terza tappa del campionato LND Aon di Beach Soccer 2017.
Dopo la Coppa Italia disputatasi a Terracina e che ha visto salire sul gradino più alto del podio la Sambenedettese, e la prima tappa di Firenze, il 14-15-16 il campionato di calcio sulla sabbia tra acrobazie, gare agonisticamente tese e combattute, spettacolo sugli spalti e in campo, arriverà sulle spiagge di Viareggio. Sarà un fine settimana di fuoco in cui entrambi i gironi A e B, si sfideranno al Matteo Menti. Viareggio la città che ha creato tanto dal nulla per il beach, la città a cui si pensa se in Italia si pensa al beach soccer insieme magari a Catania.

Un esempio che anche San Salvo e Vasto vogliono seguire. Sarà infatti abruzzese la terza tappa poi del campionato e più precisamente si svolgerà nel tratto di spiaggia libera adiacente al lido Controvento a San Salvo Marina. Tre giornate in cui le squadre partecipanti e facenti parte del girone A, tra cui anche la Vastese Beach Soccer, si daranno battaglia per conquistare gli ultimi e preziosissimi punti per poi poter accedere, se tra le migliori classificate, alle finalissime che si terranno a San Benedetto. Un sogno questo probabilmente per una società che solo da due anni si sta riaffacciando nella LND e che ha puntato tanto sul fattore giovani in campo senza aver preso giocatori di qualità come brasiliani, portoghesi, spagnoli o italiani nazionali o espertissimi che spesso fanno la differenza in campo ma che hanno anche un loro peso economico. Ma una meta che squadre come Sambenedettese, Viareggio, Lazio voglio sicuramente raggiungere per poi giocarsi il titolo proprio a San Benedetto e quindi fa pensare a una tappa che sarà importantissima e attesissima.

Un evento che riporterà il calcio su sabbia nella nostre zone. L'ultima fu Vasto ad ospitare il Super Eight nel 2013 ideato dai fratelli Fruzzetti. Per la Lnd bisogna tornare indietro ancora con gli anni. Ora c'è finalmente l'opportunità di rivedere le nostre spiagge essere arena di uno dei più bei spettacoli che regala lo sport in estate. Rovesciate, acrobazie, festa sugli spalti con gadget e animazione, le più importanti tv presenti con le dirette e interviste ai protagonisti, partite combattute con alcuni tra i migliori giocatori al mondo in campo e tanti giovani promettenti pronti a diventare qualcuno nel mondo del beach a suon di goal, assist, parate e colpi improvvisi e spettacolari.

Occasione per San Salvo che ospiterà l'evento e tutto il Vastese di parlare di turismo. Infatti con le squadre che riempiono gli alberghi e strutture ricettive ci sono poi anche gli staff e i tanti famigliari e tifosi che spesso seguono i giocatori. Motivo anche per far conoscere le bellezze del territorio e anche riempire i locali, bar, stabilimenti balneari pre, durante e dopo i match e far conoscere anche le nostre specialità culinarie ed enogastronomiche.

San Salvo e il Vastese che è importante facciano squadra per rilanciare anche a livello turistico tutto il territorio e crescere riportando in zona anche grandi manifestazioni sportive non solo invernali ma anche estive su cui si possa lavorare costantemente durante tutto l'anno come sottolineato anche dal sindaco Tiziana Magnacca: "Dobbiamo mettere da parte i vari campanilismi. Noi appena ci hanno proposto di poter far fare una tappa qui siamo stati subito contenti di poter accettare per noi e per tutto il territorio. E' una cosa importante anche per il turismo oltre che per lo sport a cui la nostra amministrazione ha sempre dato molta importanza e continuerà a darne. Quello che potremo dare lo daremo soprattutto a livello burocratico e logistico ma anche un minimo per la questione economica. Tutti uniti si può crescere e far crescere il territorio diversamente resteremo fermi mentre altre regioni e realtà italiane vanno avanti e ci lasciano indietro".

Al primo cittadino sansalvese fa eco anche il proprietario dello stabilimento balneare Controvento a San Salvo, allenatore di calcio e dirigente attualmente del Cupello Calcio: "Noi ci siamo messi subito a disposizione. Abbiamo fatto una buona parte in termini finanziari perchè crediamo nello sport, crediamo in tutto quello che di bello porta lo sport, crediamo che insieme si può andare lontano. Bisogna guardare ad ampio raggio non solo nel proprio orticello. Ogni persona che ha potuto far da sponsor ha investito nel territorio, nella sua crescita. Chi invece guarda solo a sè fa solo il male della comunità intera. C'è bisogno del sostegno della amministrazione perchè senza soldi non si va da nessuna parte si ma anche senza la base strutturale, burocratica e quella la poteva dare solo l'amministrazione. Abbiamo bisogno che sia sempre più presente e che dia una mano sempre maggiore alla crescita. Cosi come si ha bisogno della stampa, della divulgazione degli eventi, di far sapere quello che di bello proponiamo sulle nostre spiagge. Oggi è un punto di inizio. Abbiamo la terza tappa del campionato ma non ci vogliamo fermare qui. Stiamo già guardando avanti per eventi futuri che possano diventare anche di livello internazionale. Deve essere un punto di partenza aspettando il piano demaniale come accennato dal sindaco Magnacca e sperando che poi ci si possa muovere sempre di più tutti in una unica direzione, la crescita e il bene del territorio. Un movimento questo del beach soccer che vogliamo fortemente far crescere e perchè no come dice il dirigente della Vastese Beach Soccer e vice capitano Ciappa anche pescare qualche nuova leva che poi diventi un big di questo sport" spiega Di Francesco. Sarà proprio vicino al suo stabilimento la beach arena che sarà dedicata ai due ragazzi morti prematuramente in un incidente stradale Domenico Castrignanò e Andrea Marinelli.

"Noi vogliamo ricordarli in ogni modo possibile. Domenico con la sua positività cosi come Andrea con il suo sorriso sempre contagioso e la sua voglia di vivere che trasmetteva giornalmente in ognuno di noi. Andrea giocava anche con noi e a lui in particolare noi della squadra dedichiamo un pensiero. E' sempre con noi. Con noi portiamo la sua maglia e chissà che a Viareggio non la indosseremo nel giorno che precede l'anniversario della sua scomparsa. E' con noi in panchina, è con noi ogni partita, ad ogni goal, ad ogni azione, ogni cosa che facciamo per far crescere questa squadra è fatta anche per lui, per loro. Siamo contentissimi che grazie a tutti, a Masa che ha esperienza da vendere nell'organizzazione di grandi eventi, di Giuseppe Di Francesco e di Oreste Di Francesco, degli albergatori, dell'amministrazione, degli sponsor, siamo riusciti anche quest'anno ad avere non solo la squadra ma finalmente una tappa di nuovo nel nostro territorio. E speriamo di continuare a crescere anche in futuro" spiega Ciappa.

Intervento anche del neo assessore allo sport Marcello: "Non avevo mai visto prima partite di beach soccer e dopo aver visto anche solo qualche video ne sono rimasto impressionato in positivo. E' davvero bello, avvincente. Ci sono numeri da manuale su quei campi, molto spettacolo. Quindi per noi può essere solo un onore riuscire ad ospitare questa tappa e sono d'accordo con chi dice che dobbiamo essere come territorio sempre più uniti per portare sempre più cose di alto livello nel nostro territorio. Grazie anche a chi c'era Chiacchia che ha avviato il progetto anni fa insieme a Masa, grazie a chi ci crede in questi progetti perchè sono fonte di turismo anche e questo non è cosa da poco. Noi come amministrazione vogliamo dare anche continuità rispetto a progetti degni di essere posti in essere. Le nostre zone meritano attenzione e di essere conosciute sotto tanti punti di vista perchè possiamo dare tanto".
Appuntamento ora con le partite a Viareggio il 14-15-16 e poi appunto tutti a San Salvo per la terza e ultima tappa del campionato prima delle finalissime in cui si sfideranno a San Benedetto le migliori dei due gironi A e B.
A San Salvo la tappa si terrà i giorni 28-29-30 Luglio.

Le partite in quei giorni che dovranno affrontare i Vastesi saranno:
28 Luglio ROMAGNA BS-VASTESE ore 17
29 Luglio LIVORNO BS-VASTESE ore 18-15
30 Luglio VASTESE-BRESCIA 18-15

Pubblicato in Sport

Spoltore. Antonio Mottola, classe 1986, firma per lo Spoltore e approda alla corte di Donato Ronci. Ad annunciarlo il presidente Sabatino Pompa e il direttore generale Paolo Di Marco.  Il forte difensore centrale è un giocatore che vanta nel suo curriculum esperienze importanti. Ha giocato  in Lega Pro  con le casacche di Pescara, Pro Vasto, Igea Virtus e Brindisi. Negli anni successivi ha indossato le casacche di San Nicolò, Angolana  e nell'ultima stagione a Sambuceto.  Mottola si aggiunge  ai quattro colpi annunciati sabato scorso: il giovane portiere Riccardo Gentileschi, gli esterni d'attacco Alberto Nardone e Iacopo Evangelista e il difensore Raffaele Buonafortuna. Queste le sue prime parole subito dopo la firma: "Voglio ringraziare mister Ronci e il presidente Pompa che mi hanno voluto. Il progetto serio ed ambizioso che   mi hanno illustrato ha fatto la differenza, Una società che ottiene quattro promozioni in quattro anni non può essere una semplice meteora. Poi qui ritroverò tanti amici con cui ho giocato in passato. Nardone, Daniele Di Camillo e Simone Vitale che mi hanno parlato benissimo di questo ambiente. Non vedo l'ora di giocare sul nuovissimo impianto spoltorese".

Pubblicato in Sport

Chieti. Il MoVimento 5 Stelle di Chieti ha depositato la scorsa mattina una corposa interrogazione rivolta a Sindaco e Giunta con la quale i Consiglieri comunali Ottavio Argenio e Manuela D'Arcangelo puntano i riflettori sulla gestione del servizio di trasporto scolastico.

I due Esponenti del MoVimento spiegano di essersi resi conto che le modalità con le quali il Comune svolge il servizio di trasporto per gli studenti delle scuole materne ed elementari non è conforme alle previsioni normative. “Innanzitutto il Comune si avvale del sistema di noleggio dei mezzi senza conducente che il Codice della Strada ammette solo per i veicoli dotati di 8 posti più conducente, in secondo luogo il servizio viene svolto richiedendo preventivi di spesa per periodi inferiori all'anno scolastico e, in alcuni casi, mese per mese o anche per periodi inferiori” dice Manuela D'Arcangelo.

Secondo Ottavio Argenio, “Questo sistema consente al Comune di aggirare illegittimamente le previsioni del D. Lgs. 50/2016 poiché il costo del servizio non può essere frazionato per periodi inferiori alla durata dell'anno scolastico ed addirittura consente di procedere, come è successo nel corso del 2016, ad affidamenti diretti ovvero senza svolgere neppure la procedura negoziata prevista per i contratti sotto soglia”.

“Ci sembra evidente che questa situazione è causata dalla precarietà delle risorse finanziarie e dalla incapacità di questa Giunta di prevedere e di programmare un'azione amministrativa seria, credibile e responsabile – prosegue il capogruppo Argenio – soprattutto se consideriamo i recenti aumenti delle tariffe dei servizi scolastici tra i quali rientra anche il trasporto degli alunni delle scuole materne ed elementari”.

Con questa interrogazione – concludono i due portavoce – intendiamo innanzitutto sapere se Sindaco e Giunta erano al corrente delle modalità con le quali è stato gestito sino ad oggi il servizio ed in ogni caso, vogliamo conoscere le intenzioni di questa Giunta a partire dall'anno scolastico 2017/2018. Alla luce delle risposte che ci verranno fornite, ci riserviamo inoltre di interessare i competenti organi giurisdizionali per accertare eventuali profili di responsabilità.”

Pubblicato in Politica

Roseto degli Abruzzi. Sul sito istituzionale del Comune di Roseto, nella sezione Amministrazione (sezione Altri bandi), è stato pubblicato il regolamento per i fornitori dell’Hcp (Home care premium) 2017.

Oggetto dell'accredimento sono:

• Servizi professionali domiciliari resi da operatori socio sanitari ed educatori professionali;
• Altri servizi professionali domiciliari (resi da psicologi, come supporto alla famiglia, da fisioterapisti, logopedisti);
• Servizi e strutture a carattere extra domiciliare;
• Sollievo;
• Trasferimento assistito;
• Pasto;
• Supporto;
• Percorsi di integrazione scolastica;
• Servizi di intervento per la valorizzazione delle diverse abilità e per l'inserimento occupazionale;
• Servizi per minori affetti da autismo;
• Servizio di attività sportive rivolte a diversamente abili;
• Servizi per l'inclusione.

Tutti gli interessati dovranno presentare domanda di accreditamento on line, attraverso il sito tordino.sicare.it entro il 7 luglio 2017, indicando le prestazioni e i servizi per cui si richiede l'accreditamento. Per presentare domanda on line è necessaria la pre registrazione alla procedura da parte del legale rappresentante del soggetto richiedente.

Sarà attivo un servizio di assistenza tramite la casella di posta elettronica:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Politica

Chieti. “In qualità di Assessore all’Urbanistica, nell’odierna seduta di Consiglio Comunale ho illustrato un importante provvedimento iscritto all’OdG, la “Variante Specifica al PRG, Macrozona 32 – Discarica Casoni e impianto di trattamento rifiuti”, ovvero la cosiddetta “Variante urbanistica Deco”, dagli importanti e positivi effetti, in termini di ricaduta, nei confronti della collettività teatina. In fase di votazione, però, l’opposizione ha abbandonato l’Aula facendo venir meno il numero legale e differendo, quindi, la stessa votazione in seconda convocazione prevista per venerdì 30 giugno”. Lo comunica l’Assessore all’Urbanistica, Mario Colantonio.

«Rimango perplesso per l’azione politica messa in atto – prosegue l’Assessore Colantonio - in quanto un buon oppositore, ruolo che io stesso ho svolto per molti anni in Consiglio Comunale, dovrebbe contrastare la maggioranza su fatti politici concreti e non su atti amministrativi, tra l’altro dai complessi iter burocratici, destinati a portare beneficio alla città.

Atti, per altro, che prima di essere formalizzati in Consiglio Comunale, vengono preventivamente e dettagliatamente trattati nelle specifiche commissioni consiliari deputate all’esame della documentazione – rimarca l’Assessore - e nelle quali io stesso fornisco ampia ed esaustiva esposizione nonché ‘contraddittorio’ ai componenti.

Spero che l’azione posta in essere stamani, di mero boicottaggio, sia stata dettata da un’errata valutazione e che si possa procedere regolarmente alla definitiva approvazione nel prossimo Consiglio Comunale contando sempre e comunque nella maggioranza di governo di questa Città».

Pubblicato in Politica

Fossacesia. Attività con finalità turistico ricreative, sociale, di ordine pubblico e protezione civile: queste le azioni che potranno svolgere gli operatori economici, gli Enti e le Associazioni che faranno richiesta per ottenere in comodato d’uso uno o più posti barca, ubicati presso il porto turistico di Marina del Sole di Fossacesia.E’ stato infatti pubblicato nei giorni scorsi sul sito del Comune di Fossacesia www.fossacesia.gov l’Avviso Pubblico esplorativo per la ricerca di operatori economici, enti ed associazioni interessati ad ottenere in comodato d’uso, uno o più posti barca, fino ad un massimo di 10, in disponibilità del Comune di Fossacesia. “L’obiettivo prioritario di questa iniziativa – dichiara il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio - è quello di favorire la nascita di attività di promozione turistica, come ad esempio l’organizzazione di giri in barca sulla Costa dei Trabocchi o verso le Isole Tremiti, scuole di vela, attività di vigilanza e controllo delle spiagge ed anche di attività a carattere sociale. Una iniziativa del genere può dare un buon impulso al turismo e comunque anche all’occupazione”. Gli interessati dovranno far pervenire le loro richieste, compilate preferibilmente sull’apposito modulo scaricabile sul sito istituzionale dell’Ente, via pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 16 Agosto 2017. Possono partecipare all’avviso tutti gli operatori economici, enti e associazioni che non si trovino in condizione di incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione, tutti coloro che non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione coatta e di concordato preventivo, e per i quali comunque non sussistano cause di decadenza, di sospensione o di divieto secondo la normativa vigente. Una volta ricevute le manifestazioni di interesse, le assegnazioni avverranno sulla base di progetti appositamente redatti, dai quali si dovrà evincere la congruità con le finalità di utilizzo previste dall’avviso e le precedenti esperienze maturate, e sulla base di criteri che saranno appositamente specificati nella lettera di invito che sarà trasmessa a seguito delle manifestazioni di interesse. Per info è possibile consultare il sito internet istituzionale www.fossacesia.gov oppure contattare il numero 0872/622235.

Pubblicato in Politica

Pescara. Venerdì 30 giugno, nella sala consiliare del Comune di Pescara alle 18.30, si terrà il convegno "Lotta allo spreco: ora una possibilità per tutti": un incontro con l'on. Maria Chiara Gadda, prima firmataria della legge 166/2016 nota come "legge anti-spreco", intervistata dal giornalista Alessandro Banfi, direttore Mediaset e responsabile di Matrix. Dopo i saluti di Luigi Nigliato, presidente del Banco Alimentare dell'Abruzzo, e Antonella Allegrino, assessore alle Politiche sociali del Comune di Pescara, sono previsti gli interventi introduttivi di Giuliana Malaguti, responsabile Area Approvvigionamenti Fondazione Banco Alimentare Onlus, Marinella Sclocco, assessore alle Politiche Sociali Regione Abruzzo, e Giacinto Tenaglia, componente Direttivo sezione Agroalimentare Confindustria Chieti Pescara.
A seguire, il dialogo tra Banfi e l'on. Gadda su una legge innovativa, che rende la lotta allo spreco in campo una possibilità concreta davvero per tutti, in virtù di incentivi e semplificazioni finalmente diventati organici: da chi dona il cibo a chi lo riceve, dal consumatore al produttore, passando per gli enti locali, gli attori della filiera dello smaltimento, le imprese agricole, senza escludere altre aree di recupero come i medicinali e l'abbigliamento, sempre in un'ottica di vantaggio sociale.
Il convegno, promosso dal Banco Alimentare dell'Abruzzo, gode del patrocinio di Comune di Pescara, Regione Abruzzo, sezione Agroalimentare di Confindustria Chieti Pescara, ed è realizzato in partnership con Cdo Agroalimentare e dalla sezione di Pescara dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati.

Pubblicato in Politica

L'Aquila. Approvato oggi in terza commissione il regolamento attuativo che disciplina le specifiche tecniche della legge regionale del M5S sulla "Istituzione della Banca della Terra d'Abruzzo".
“Siamo molto soddisfatti del lavoro compiuto sino ad oggi” commenta Pietro Smargiassi primo firmatario della Legge “è stato un percorso lungo ed impegnativo che abbiamo iniziato come gruppo M5S dal 2014. Oggi con il regolamento si conclude nel migliore dei modi un iter che ha porta l’Abruzzo ad avere una legge volta al lavoro ed alla riqualificazione del territorio. La Banca della terra, infatti, permette di vedere assegnati ad aziende agricole o singoli cittadini, i terreni agricoli incolti ed abbandonati di proprietà di Enti pubblici. Un modo” continua Smargiassi “per incentivare sia il lavoro che la tutela del territorio a partire dal dissesto idrogeologico, poiché un terreno coltivano e meno soggetto a frane e smottamenti. Ringrazio tutte le parti coinvolte nel processo di stesura del regolamento nonché tutti i commissari ed il Presidente della terza commissione Berardinetti che hanno dato dimostrazione di grande responsabilità nell'approvare unanimi un provvedimento utile per l’Abruzzo. Ma questo è solo l’inizio già nei prossimi giorni” conclude il consigliere 5 stelle “sarà mia premura inviare a tutti i sindaci abruzzesi il regolamento affinché si attivino per censire i terreni agricoli non coltivati di proprietà pubblica da destinare alla Banca della Terra”.

Per saperne di più sulla Banca della terra http://www.movimento5stelleabruzzo.it/blog/approvata-la-prima-legge-m5s-in-regione-abruzzo-la-banca-della-terra/

Testo di legge http://www.movimento5stelleabruzzo.it/blog/legge-approvata-l-r-8-ottobre-2015-n-26-istituzione-della-banca-della-terra-dabruzzo/

Pubblicato in Politica

Pescara. «Il 22 giugno scorso il Comitato VIA regionale ha dato il via libera sulla Valutazione d’Incidenza Ambientale del nuovo "Piano di Gestione dei Rifiuti", che si rammenta è stato conformato fin dal novembre 2014 agli indirizzi politico-programmatici dell’esecutivo regionale, ovvero "economia circolare" e assenza di impianti di incenerimento di sorta». Così in una nota il sottosegretario regionale con delega ad Ambiente ed Ecologia, Mario Mazzocca, interviene nuovamente su di un tema di ormai pressante attualità.

«Nello specifico - continua il Sottosegretario - con la delibera n° 316 del 26 giugno scorso, prontamente trasmessa al Ministero dell’Ambiente il giorno successivo, la Regione Abruzzo, ha ribadito il proprio NO alla costruzione di un impianto di incenerimento di rifiuti nel proprio territorio in base al comma 3 dell'art.6 del DPCM 10 agosto 2016», che prevede che: "Entro il 30 giugno di ogni anno, le regioni e le province autonome possono presentare al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare una richiesta di aggiornamento del fabbisogno residuo regionale di incenerimento dei rifiuti urbani e assimilati individuato nell'allegato II. La richiesta è presentata in presenza di nuova approvazione di piano regionale di gestione dei rifiuti o dei relativi adeguamenti, ai sensi dell'art. 199 del decreto legislativo n. 152 del 2006, o di variazioni documentate del fabbisogno riconducibili:

a. all'attuazione di politiche di prevenzione della produzione dei rifiuti e di raccolta differenziata;
b. all'esistenza di impianti di trattamento meccanico‐biologico caratterizzati da una efficienza, in valori percentuali, di riciclaggio e recupero di materia, delle diverse frazioni merceologiche superiori rispetto ai valori indicati nell'allegato II;
c. all'utilizzo di quantitativi di combustibile solido secondario (CSS) superiori a quelli individuati nell'allegato II;
d. ad accordi interregionali volti a ottimizzare le infrastrutture di trattamento dei rifiuti urbani e assimilati".
A supporto della richiesta di aggiornamento di cui sopra, la Regione ha inviato al Ministero una dettagliatissima relazione, contenente, tra l’altro la tavola sinottica della tabella sulle previsioni di fabbisogno di incenerimento contenute nel DPCM 10 agosto 2016 e quelle dell’approvando Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti.
«Il complessivo fabbisogno teorico di incenerimento stimato risulta quindi pari a 57mila tonnellate annue, oltre il 50% in meno rispetto alle stime del DPCM (121mila t/a). Tali quantitativi non giustificano la costruzione di un impianto di incenerimento dedicato in regione Abruzzo». Ha commentato il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale Mario Mazzocca, che ha aggiunto: «le previsioni del nostro Piano sono confermate dai dati relativi al biennio 2015-2016 che mostrano un sensibile incremento della Raccolta Differenziata pari al 6,2% circa, un maggiore utilizzo dell’impiantistica regionale e la sostanziale stabilità del dato del materiale avviato al recupero energetico. Infine, è stato comunicato al Ministero che la Regione Abruzzo ha già predisposto l’Accordo di Programma con la Regione Molise per condividere, attraverso uno specifico Accordo di Programma interregionale, un percorso di collaborazione - in parte già in atto - volto a ottimizzare le infrastrutture di trattamento dei rifiuti urbani e assimilati esistenti ed operanti sui due territori».

Pubblicato in Politica

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione