Articoli filtrati per data: Giugno 2017
Giovedì, 29 Giugno 2017 00:00

Fabrizio Moro in concerto a Pescara

Pescara. FABRIZIO MORO sarà in concerto al Teatro D’Annunzio di Pescara il prossimo 30 giugno. Si va verso il sold out per il primo dei tre eventi previsti nell’ambito di PescaraLive, nuovo brand lanciato da Alhena Entertainment quest’anno ed ospitato dal Teatro d’Annunzio che vedrà le tre date dei concerti di Fabrizio Moro, Francesco Gabbani il 2 agosto e Ermal Meta il 4 agosto.  Nel corso dei prossimi mesi il PescaraLive si svilupperà ulteriormente con un nuovo ambizioso progetto.

È corsa ai pochi biglietti rimasti: già sold out la platea numerata, ultime disponibilità per il settore gradinata acquistabili online e nei punti vendita TicketOne e Ciaotickets oltre che presso il botteghino del teatro aperto anche il giorno dell’evento.

È in radio il nuovo singolo di Fabrizio Moro, “Andiamo”, estratto dal disco di inediti “Pace”.
Diretto da Fabrizio Cestari e prodotto da ROCKETT, è online su Vevo il video del brano, nuovo singolo Questo il link per visualizzarlo: http://vevo.ly/EnN8bp

A proposito di “Andiamo”, l’artista afferma: “Ritmi incalzanti per una corsa a perdifiato sulla strada di un mondo ricco di ostacoli, dove “ogni ferita serve a ricordarci solamente che viviamo”.

Intanto, “Portami Via”, singolo sanremese del cantautore, primo estratto dall’album, è stato certificato PLATINO (certificazioni diffuse da FIMI / GfK Italia) e il video del brano su Vevo (http://vevo.ly/fsgi58) ha superato 27.100.000 visualizzazioni.

Questa la tracklist dell’album: “Pace”, “Tutto quello che volevi”, “Giocattoli”, “Semplice”, “Portami via”, “La felicità”, “L’essenza”, “Sono anni che ti aspetto”, “Andiamo”, “È più forte l’amore” (con Bianca Guaccero), “Intanto”.

Ecco i componenti della band che ha già accompagnato Fabrizio Moro sul palco del Fabrique di Milano e al Concerto del Primo Maggio a Roma e che lo seguirà per tutto il tour: Alessandro Inolti (batteria), Claudio Junior Bielli (tastiere), Roberto Maccaroni (chitarra), Danilo Molinari (chitarra)e Andrea Ra (basso).

Radio Italia è la radio ufficiale del tour.

Cantautore, chitarrista e musicista italiano, Fabrizio Moro ha alle spalle una ventennale carriera, cominciata nel 1996, con all’attivo 8 album in studio e la raccolta “Atlantico Live”. Oltre all’edizione appena finita, durante la quale il brano “Portami via” ha ricevuto la "Menzione Premio Lunezia per Sanremo" come miglior testo in gara nella sezione Campioni, Moro ha già partecipato a quattro Festival di Sanremo come cantautore e due come autore: vince nel 2007 tra le Nuove Proposte con “Pensa”, brano con il quale si aggiudica anche il Premio della Critica “Mia Martini” e conquista il podio nel 2008 tra i Campioni con “Eppure mi hai cambiato la vita”. Nel corso degli anni, diversi suoi brani sono stati utilizzati come spot pubblicitari e documentari e come colonne sonore per campagne sociali, serie e programmi TV.

Il concerto di Pescara è organizzato da Alhena Entertainment e Ventidieci
Biglietti in vendita su Ticketone e Ciaotickets e nelle prevendite abituali.
Questi i prezzi:
POLTRONISSIME NUMERATE 35,00 € c.d.p.

POLTRONA NUMERATA 30,00 € c.d.p.

GRADINATA NON NUMERATA 23,00 € c.d.p.

INFOLINE: 085.9433361; 366.2783418

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Gianni De Berardinis, pescarese da decenni trapiantati a Milano, è un conduttore radiofonico e televisivo che ha fatto la storia della comunicazione musicale. Dagli esordi su Radio Luna al grande salto in Rai (Discoring) e poi all’estero con la fantastica esperienza di Radio Monte Carlo (quando Rmc era un faro per tutta l’Europa) e di nuovo in un grande network con Popcorn nell’allora nascente Canale 5. E poi tutte le radio oggi fondamentali che Gianni ha visto nascere e di cui è stato un pilastro: da Rtl (di cui è stato il primo direttore artistico) a Radio 101, da Rds, Radio dimensione suono, a Radio 24. In mezzo tantissima musica, tanti incontri (Frank Sinatra, B.B. King, David Bowie, David Gilmour dei Pink Floyd, Manhattan Transfer, Mick Hucknall per fare qualche nome), la produzione di diversi album.

Ora, finalmente arriva il suo primo disco solista, Priceless.

“Un disco di questi tempi è solo frutto di una passione e non di una necessità”, spiega De Berardinis, “Io credo che la musica debba e possa dire sinceramente quello che deve e arrivare al cuore della gente per quello che vale. Questo disco, in questo senso, non ha prezzo, mi ha insegnato a guardare la musica con occhi nuovi e a offrirla senza chiedere nulla se non attenzione e rispetto per chi la produce. Sì, Priceless è un atto di amore, un ringraziamento per la musica che è la mia vita”.

Nell’album 12 tracce, tracce anche della vita dell’interprete, degli incontri, di una vita passata nella musica, sognata fin da bambino quando, a Pescara, vedeva alla Casa del disco i Rokes di Shel Shapiro (con il quale poi, ironia della sorte, diventerà grande amico e coautore) e si vestiva da beat.

De Berardinis interpreta brani celebri e celebrati, da Heroes di David Bowie a Don’t let it bring you down di Neil Young, da Have you seen the stars degli Jefferson Airplane a Sunday morning di Lou Reed e Velvet underground, da Can’t find my way home (dei Blind Faith, tratto dall’album omonimo del mitico supergruppo di Eric Clapton e Steve Winwood durato solo un anno, 1969 ) ad Andrea di Fabrizio De Andrè, passando per alcune sue canzoni: da Greta (dedicata alla figlia americana) a She falls like rain (“Una canzone di un amore grande che mi rinnova ogni giorno, dedicata all’amore e alla pioggia che purifica”), in un disco acustico, senza batterie, nato con Andrea Rabuffetti, un sapiente musicista underground che suona tutto il suonabile.
Il disco è stato registrato in home sessions allo Studio Scandaglio durante gli ultimi mesi del 2015. Tutti, o quasi, gli strumenti suonati in Priceless sono a corda e passano dal sitar, alla mandola, dal banjo alla 12 corde fino ad arrivare all’oud arabo. Un disco folk che guarda al Mediterraneo e anche a certe atmosfere psichedeliche degli anni Settanta.

Questa la track list:
1) Open G
2) Heroes
3) Don’t let it bring you down
4) Lullaby
5) Have you seen the stars
6) Sunday morning
7) She falls like rain
8) Greta
9) Can’t find my way home
10) Sutta lu mari
11) Andrea
12) Satsong

Pubblicato in Cultura e eventi

Francavilla al Mare. Al via domani, 30 giugno, la sesta edizione di Sport Fitness Festival. Si tratta della palestra a cielo aperto più grande del centro Italia che verrà allestita a partire da domani sera tra lo Stadio del Mare di viale Tosti, viale Nettuno e piazza Sirena. Quindici punti della città ospiteranno palestre, fornitori, sportivi e soprattutto i tanti cittadini comuni che vorranno cimentarsi in una delle attività proposte. Saranno tre giorni intensi da vivere a 360° per un’esperienza unica ed entusiasmante. L'edizione dello scorso anno ha fatto registrare nelle tre giornate oltre 80mila presenze, delle quali tantissime provenienti da fuori regione.
La novità di quest'anno è costituita dal fatto che l'inaugurazione verrà fatta con il taglio del nastro allo Stadio del mare, la nuova struttura sportiva all'aperto di viale Tosti. Nello spazio vi sarà la possibilità di giocare a beach volley o a beach tennis, così come sarà possibile assistere a spettacoli grazie alla presenza di una tribuna. L’impianto ha la forma di uno scafo arenato sulla battigia. La parte idealmente posteriore della barca è quella sollevata e posta a Sud, ospita i posti a sedere e i servizi (spogliatoi e bagni). Il ponte accoglie lo specchio di sabbia, l’arena per gli eventi sportivi, oltre che il camminamento perimetrale che affaccia sul mare. Domani sera taglio del nastro alle 21 con esibizioni ed a seguire partita di beach volley con nomi importanti della pallavolo quali Edgardo Ceccoli, Renato Lalloni, Giotto Tiraboschi e Andrea Marcotullio.
Le giornate di sabato e domenica saranno dedicate alle varie attività sportive, che chiunque potrà provare gratuitamente, mentre le serate saranno show in diretta su Rete8 da piazza Sirena. Sabato sera e domenica sera sarà ospite Edaordo Mecca, il comico star del web imitatore degli sportivi. L'organizzazione della kermesse è del Comune di Francavilla, il coordinatore dei palchi fitness è lo sportivo Gianluca Bellafante. "Sport Fitness Festival non è solo una manifestazione destinata agli esperti di settore", commenta il sindaco di Francavilla Antonio Luciani, "E' un format che accosta i comuni cittadini allo sport, le famiglie, i bambini ad una pratica sana e che acquisisce un fascino ancora maggiore all’ aperto e vista mare". Con Sport Fitness Festival Francavilla si conferma capitale adriatica dello sport: solo quest'anno l'assessorato allo sport che fa capo all'assessore Rocco Alibertini ha portato in città gli Internazionali di Tennis d'Abruzzo, la nazionale italiana di ciclismo Paralimpico con Alex Zanardi, due tappe del Giro d'Italia Under 23 ed il passaggio del Giro d'Italia professionisti, con un grande ritorno in termini di turismo, visibilità e gradimento da parte dei cittadini e degli appassionati del settore.

Pubblicato in Sport

Pescara. Si è tenuto ieri sera al Palaelettra di Pescara il primo degli incontri pubblici a cura del Comune e di Attiva dedicati al piano di estendimento della raccolta differenziata porta a porta che coinvolgerà, entro la fine del 2017, altri 18.000 pescaresi. Gli incontro di presentazione continuano anche domani 28 giugno e il 30 di agosto e riprenderanno il 1°, il 4, il 6 e l'8 settembre.

“Attraverso questo piano riusciremo a far toccare alla raccolta porta a porta il 52% della popolazione per il 2017, contro l’attuale 37% e contro il 27% del 2015-2016- illustra l’Amministratore Unico Massimo Papa- Il piano prevede la progressiva introduzione del servizio su 7 nuove zone, a partire da San Donato, toccando altre sei zone come l’area di via della Bonifica, Fontanelle, via Scarfoglio, via Tirino, via Rio Sparto e per finire Zanni. Sappiamo che è un cambiamento di abitudini importante, ma sappiamo anche che tanti cittadini sono pronti a modificarle, sapendo che questo farà bene a tutta la città”.

“E’ un piano che incarna le linee programmatiche del sindaco Marco Alessandrini e che punta al raggiungimento degli obiettivi prefissati in merito alla raccolta differenziata, portandola al 65 per cento - – illustra l’assessora al Decoro Urbano Paola Marchegiani - Più che obiettivo si tratta di un vero e proprio traguardo di civiltà e virtuosismo. Oltre all’organizzazione con Attiva stiamo lavorando anche all’infrastrutturazione. Per innalzare la raccolta differenziata infatti è necessario avere le infrastrutture che azzerino o abbattano i costi attuali della differenziazione. A tale fine Attiva ha acquisito la nuova piattaforma di Alanno che ci consentirà una maggiore autonomia e produrrà delle economie che potranno essere trasformate in vantaggi per gli utenti. Questi estendimenti sono un passo avanti in una strategia basata su fatti concreti e destinata a migliorare con l’entrata in funzione delle altre infrastrutture. Il risparmio ci sarà, sarà sotto forma di premialità: con l’assessore alle Finanze Giuliano Diodati stiamo studiando modalità per arrivare a una riduzione della TARI per chi effettua la raccolta differenziata. Il futuro è virtuoso e siamo convinti che Pescara possa dare molto in tal senso. Lo vediamo anche dalla grande partecipazione della cittadinanza agli incontri pubblici, dobbiamo necessariamente tutelare il nostro ecosistema, un’esigenza primaria, possiamo farlo migliorando i nostri stili di vita e generando benefici tanto importanti da diventare persino tema dell’enciclica papale Laudato sì, sintomo che dobbiamo agire concretamente e che i tempi sono maturi per farlo”.

Complessivamente dagli estendimenti del Porta a Porta saranno interessate circa 3400 famiglie, così suddivise: zona 9 (che è il completamento di una zona già avviata nei mesi scorsi): 315; zona 22: 700; zona 23: 1340; zona 24: 1045.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. L’ADRICESTA Onlus, grazie alla disponibilità degli organizzatori di Pescara COMIC CONVENTION, accompagnerà alcuni tra i più bravi fumettisti Italiani (dalla Disney a quelli dei Cartoon più conosciuti tra gli adolescenti), che parteciperanno alla suddetta manifestazione, a visitare i bambini ricoverati nei reparti di Pediatria e Chirurgia Pediatrica, per giocare e disegnare con loro, alcuni fumetti tanto amati sia dai più piccoli che dagli adolescenti.

L’evento Pescara COMICON, di cui l’ADRICESTA è partner, si terrà a Pescara l’1 e 2 luglio in diversi luoghi della Città: piazza Salotto, Stadio del Mare, Museo Colonna e nei Parchi Florida, Villa De’ Riseis e Villa Sabucchi. Ci sarà una raccolta fondi per ADRICESTA Onlus, per il Progetto “Arredi Pediatria” dell’Ospedale Civile di Pescara, con il coinvolgimento dei fumettisti che si faranno promotori dell’iniziativa, disegnando alcuni fumetti che i visitatori potranno ricevere donando un contributo all'Associazione.

I fumettisti e gli organizzatori di Pescara COMICON, saranno accolti alle 15.30 dalla Presidente Carla Panzino nell’Ufficio ADRICESTA Onlus, nell’Atrio Ingresso Degenti/Accettazione e, successivamente visiteranno i reparti Pediatrici insieme ai Volontari, Dirigenti ASL e Sanitari e organi di stampa.
VI ASPETTIAMO PER QUESTO POMERIGGIO DI ALLEGRIA E SOLIDARIETA’, che l’ADRICESTA organizza per essere sempre vicino ai Bambini ospedalizzati.

Pubblicato in Cultura e eventi

Torre de' Passeri. Cultura, spettacoli, sport, gastronomia tante le attività in programma da giugno a settembre a Torre de’ Passeri, con un ricchissimo mese di agosto che vedrà, oltre alla quarta edizione della Notte Bianca, per cui il Comune promette interessanti novità, lo spettacolo teatrale “Forza, il meglio è passato” con l’attore Giorgio Pasotti e una tappa del Festival della Melodia.

“Anche quest’estate grazie alla sinergia con le associazioni del territorio e nonostante le ristrettezze economiche – ha spiegato il sindaco Piero Di Giulio – l’Amministrazione è riuscita a coordinare e realizzare un ricco programma con la maggior parte degli eventi ad ingresso libero”.

Tradizione, storia, attenzione all’ambiente e al mondo degli animali, presentazione di libri e un premio di poesia. Di seguito gli appuntamenti culturali di Torrestate.
Da non perdere venerdì 7 luglio la presentazione del progetto Torresi d’Origine che hanno fatto grande Pescara al centro dell’attenzione il tema dell’identità sociale e del senso di appartenenza ad una comunità, partendo proprio dalla vicenda dei torresi che si sono trasferiti a Pescara nel secondo dopoguerra.
Si parlerà di lotta al randagismo e cura degli amici a quattro zampe, il 27 agosto con la Giornata del Microchip gratuito.
Tante proposte in calendario anche nel mese di settembre che si apre, dal 2 al 4, con le Feste Patronali in onore di Sant’Antonino Martire e Santa Croce. Inoltre il 2 settembre è fissata la presentazione del volume “I Falco di Torre. Una famiglia in Trecento anni di storia” di Renato Ciavola, mentre sabato 9 settembre c’è la Cerimonia conclusiva del Premio internazionale di Poesia di contemporanea “Nativo Del Pizzo”. Attenzione e cura per l’ambiente, il 16 settembre, con l’iniziativa Una pianta per Torre, con l’adozione e la piantumazione di nuovi alberi su viale Garibaldi. A settembre è prevista anche la presentazione dell’anno accademico 2017-2018 dell’Università della terza età (a cura dell’UTE di Torre de’ Passeri).
Dal teatro, alla musica, al varietà, molti anche gli spettacoli in programma. A luglio, venerdì 15 e sabato 16, c’è la prima edizione della rassegna Parco Teatrale: in scena la commedia “La strana coppia” di Neil Simon e la commedia dialettale “Na firme a nù contratte…vale la pene pe nu baratte” di Alberto Delle Lenti. Serate dedicate alla musica dal vivo, venerdì 28 e sabato 29 luglio con Festival Musicale. L’11 agosto c’è il Festival della Melodia, diretto da Paolo Minnucci. Teatro d’autore, sabato 12 agosto, con “Forza, il meglio è passato”, spettacolo con Giorgio Pasotti scritto e diretto da Davide Cavuti. Sabato 19 agosto, grande attesa per La Notte Bianca di Torre de’ Passeri, giunta alla sua IV edizione.

Tra intrattenimento e gastronomia, gli appuntamenti previsti sono con MusicAvis (14 luglio), Cantanti sotto le stelle (10 agosto) e Via Roma in festa, musica e sagra dei prodotti tipici (25 agosto).

Numerose anche le iniziative dedicate alla disciplina sportiva. Mentre è in corso da alcuni giorni il Torneo di calcio a 5, domani, 28 giugno, è in programma la cerimonia per il passaggio di cintura di karate. Si prosegue poi giovedì 29 con la musica latina dello spettacolo danzante Noche in Cuba e sabato primo luglio con Boot Camp e Open Day Palestra. Pallacanestro, il 17 e 18 luglio, con il Torneo di Basket “3 contro 3”, mentre dal 24 luglio al 9 agosto gli impianti sportivi della Villa Comunale saranno animati dalla terza edizione delle Torriadi. Giovedì 7 settembre è invece in programma la seconda edizione della partita del cuore “Amici di Maestro Piero, per continuare il 29 e 30 Settembre con il Torneo di Basket “Memorial Colella”, VI edizione.

Pubblicato in Cultura e eventi

L'Aquila. Sarà un 5 luglio particolare il prossimo che Mario Fratti trascorrerà a L'Aquila sua Città natale. Infatti, in occasione del novantesimo compleanno dello scrittore, giornalista e critico teatrale (figura di primo piano a New York e nel mondo culturale degli Stati Uniti dove vive dal 1963 a New York) il Presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio, unitamente all'Ufficio di Presidenza, ha inteso "ricordare il compleanno con particolare riconoscimento al merito all'onore reso all'Abruzzo attraverso la sua straordinaria attività letteraria e culturale, riconosciuta e stimata in tutto il mondo". Mario Fratti sarà a L'Aquila per vivere nella sua città natale e nella terra d'origine il traguardo del suo 90° genetliaco. "Era già accaduto dieci anni fa – ha ricordato Di Pangrazio - e in quell'occasione il Comune dell'Aquila e il TSA organizzarono una magnifica sorpresa (nell'Aula consiliare e la sera al Teatro comunale) con una giornata memorabile per rendergli il giusto onore". Fratti, che pure di onori e riconoscimenti ne ha avuti in gran copia in tutto il mondo, per tutti basti citare ben sette Tony Award, il premio più prestigioso per il Teatro (come l'Oscar lo è per il Cinema) ancora oggi dice che quella è stata la giornata più bella della sua vita. "L'amore per l'Abruzzo è il sentimento dominante di Fratti – ha sottolineato Di Pangrazio - le sue origini e le sue radici sono costantemente motivo d'orgoglio, quantunque la 'sua' New York e gli Stati Uniti siano diventati la seconda patria che gli ha consentito di mettere a frutto il suo straordinario talento creativo". Infatti, per il teatro è uno degli autori viventi più fecondi, affermati e conosciuti, negli Stati Uniti e nel mondo. Una novantina le sue opere, commedie e drammi, in gran parte tradotte in 21 lingue e rappresentate nei teatri d'ogni continente, dagli Stati Uniti al Canada, Messico, Brasile, Argentina, Cile, Venezuela, Cuba, Australia, Cina, Giappone, Corea, Russia, Turchia e in tutti i Paesi dell'Europa. Negli anni recenti ha pubblicato in Italia il suo primo romanzo "Diario proibito" e il volume di poesie "Volti", che è venuto a presentare a L'Aquila, rispettivamente nel 2013 e 2014, mentre nel 2012 è stato presente all'Aquila alla "prima" del suo musical "Frigoriferi", rappresentato al Ridotto del Teatro comunale, prodotto dalla Compagnia Mamò in collaborazione con l'Orchestra Sinfonica Abruzzese. Proprio ad una sua opera, trasposta nel celebre musical "Nine", deve il maggior successo. Ispirato alla vita di Federico Fellini, il musical è stato un grande successo di pubblico e di critica, con oltre duemila repliche nei teatri di Broadway. Numerose le produzioni, 36 solo negli Stati Uniti, ma anche a Londra, Parigi, Tokyo e recentemente a San Paolo del Brasile. "Nine" è peraltro diventato anche un film, diretto da Rob Marshall.

Pubblicato in Cronaca

Fiuggi. Il regista cagliaritano sarà presente sabato 1 luglio a Fiuggi (Giardino Excelsior ore 21.30) alla serata di premiazione in cui sarà proiettato il suo ultimo film girato nell’isola sarda dell’Asinara. Tra i premiati anche Andrea Giordana, Milena Vukotic, Giuliana e Leda Lojodice e Silvano Spada.

“La Stoffa dei Sogni”, che quest’anno ha già ottenuto prestigiosi riconoscimenti quali il Globo d’Oro e il David di Donatello (per la sceneggiatura adattata), è ispirato al libero e originale adattamento in napoletano de “La Tempesta” di William Shakespeare da parte di Eduardo De Filippo. Scritto dallo stesso Cabiddu in collaborazione con Ugo Chiti e Salvatore di Mola, si avvale di protagonisti del calibro di Ennio Fantastichini, Sergio Rubini e Renato Carpentieri, e si pregia dell’amichevole partecipazione di Luca De Filippo, l’ultima in una pellicola prima della sua scomparsa. Nel cast anche Teresa Saponangelo, Ciro Petrone, Jacopo Cullin e Francesco Di Leva. È prodotto dalla Paco Cinematografica e Rai Cinema, con il sostegno della Regione Sardegna e della Film Commission sarda.
Il film narra le vicissitudini di una modesta e sgangherata compagnia di teatranti, con a capo Oreste Campese (Sergio Rubini), che naufraga su di una misteriosa isola-carcere, e si ritrova a dover coprire alcuni pericolosi camorristi decisi a evitare la reclusione confondendosi fra gli attori. Per sfuggire alla prigione il boss dei camorristi Don Vincenzo (Renato Carpentieri) architetta e mette in opera il suo piano: far passare anche loro per teatranti, imponendo la loro decisione a Campese. Sarà il direttore del carcere (Ennio Fantastichini) a lanciare la sfida al capocomico per scoprire chi nella compagnia è vero attore e chi un criminale: dovranno mettere in scena “La tempesta” di William Shakespeare. Mentre il boss camorrista costringe Campese a riscrivere il copione con un linguaggio che lui e i suoi scagnozzi possano imparare e recitare degnamente, sullo sfondo si assiste alla nascita, quasi impercettibile e commossa, della storia d’amore tra Miranda, figlia adolescente e semireclusa del direttore del carcere, e il camorrista naufrago disperso, Ferdinando Aloisi, in un rapporto fatto di sguardi e di parole appena sussurrate.
La pellicola può essere considerata una commedia degli equivoci a lieto fine, che riprende tutta la poesia del linguaggio shakespeariano proprio durante le prove di preparazione dello spettacolo. L'isola dell'Asinara dove la pellicola è ambientata, disseminata di fortini carcere (fino a pochi anni fa era una colonia penale), ha conservato nel tempo la magia di una natura aspra e incontaminata e rappresenta lo scenario perfetto per una commedia umana in cui gli uomini che la abitano diventano parte integrante di essa. Siamo nel primo dopoguerra e in quel luogo da favola che sembra fuori dal tempo, come in una stoffa, si intrecciano le trame e i fili dei destini. E, come si può leggere nel comunicato ufficiale della produzione del film “attraverso le picaresche avventure dei naufraghi, si dipana il tema profondo della necessità dell’arte nella vita dell’uomo e quelli universali della colpa, del riscatto e del perdono”. In questo contesto, in cui lo spettatore può immergersi in un'atmosfera quasi sospesa tra incanto e realtà, ha un ruolo chiave il personaggio di Calibano, il pastore Antioco – nel film interpretato dall’attore sardo Fiorenzo Mattu – che esprime con grande poesia la condizione di “selvaggio”, figura simbolica dell’isolano colonizzato che mantiene il legame autentico con la propria lingua e la meravigliosa natura che lo circonda.
“Il mio intento – ha detto il regista in occasione della presentazione ufficiale del film – è stato quello di usare come 'punto di partenza' l'Arte della Commedia di De Filippo: l’esigenza del teatro in una qualsiasi società, il rapporto realtà/finzione, la diversità, l'incomprensione, la vendetta e la grazia. Tutto questo a me, sardo e isolano, che ho avuto la fortuna di incontrare e lavorare per Eduardo, sembra più vicino: perfettamente consapevole che questo progetto di film mi renderà la vita difficile, il che – direbbe Eduardo – è uno degli scopi dell'esistenza.”
Prima di questo film Gianfranco Cabiddu, che oltre all'attività di regista e sceneggiatore svolge anche l'attività di organizzatore di eventi culturali legati al Cinema, ha firmato la regia di altri due lungometraggi ambientati in Sardegna come "Disamistade" (1988) e "Il figlio di Bakunin" (1997), quest'ultimo liberamente ispirato all'omonimo romanzo di Sergio Atzeni. Ha realizzato anche diversi documentari che hanno riscosso un grande successo di pubblico e di critica, tra cui ricordiamo "Faber in Sardegna & L'ultimo concerto di Fabrizio De André" (del 2015) e "Passaggi di tempo - Il viaggio di Sonos e Memoria" in collaborazione con Paolo Fresu, Elena Ledda e altri importanti musicisti sardi.

Pubblicato in Cultura e eventi

Francavilla al Mare. Il Professor Carlo Tatasciore è il nuovo presidente della Fondazione Michetti. Tatasciore è stato scelto dal Consiglio di Amministrazione chi si è riunito nella giornata di lunedì. Il Professor Tatasciore, che subentra alla presidenza decennale di Vincenzo Centorame, è stato scelto per l'elevato profilo professionale che lo contraddistingue. Professore di Storia e Filosofia al liceo scientifico, 64 anni, Tatasciore è vice presidente della Società Filosofica Italiana ed è il direttore scientifico della manifestazione “Filosofia al Mare”, che di recente ha ricevuto la medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e che si svolgerà anche quest'anno a Francavilla dal 6 al 9 luglio. L'auspicio è che la persona di Tatasciore possa essere la figura aggregante e competente in grado di far ripartire la Fondazione, che da ente dedito prevalentemente all'arte dovrà divenire vero e proprio polo culturale, punto di riferimento per la città e per l'Abruzzo.
***
“Nel ringraziare per la fiducia accordatami, cercherò di lavorare affinché i cittadini si avvicinino e partecipino sempre di più alle proposte artistiche e culturali della Fondazione Michetti”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Fossacesia. Un incontro cordiale per discutere delle annose problematiche vissute dal commercio al dettaglio del territorio e del triste fenomeno dell’abusivismo commerciale sulle spiagge. Il presidente provinciale di Confcommercio Chieti, Marisa Tiberio, questa mattina ha incontrato il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, e il comandante della polizia municipale del Comune teatino, Fiorenzo Laudadio. L’incontro è servito per fare il punto sulle croniche difficoltà vissute dal piccolo commercio e per ribadire l’impegno di Confcommercio Chieti in materia di legalità commerciale. Non a caso l’associazione di categoria, proprio nei giorni scorsi, ha iniziato una sorta di tour della legalità, scattato da Vasto, con l’obiettivo di chiedere maggiori controlli alle autorità competenti su ogni territorio raggiunto per debellare l’abusivismo commerciale estivo che si annida in particolare sulle spiagge della provincia. Ma il Comune di Fossacesia, sotto questo aspetto, sembra essere una sorta di oasi felice. “A Fossacesia, per fortuna, abbiamo riscontrato una zona piuttosto tranquilla dal punto di vista dell’abusivismo commerciale. Molto probabilmente- afferma Tiberio- la morfologia del Comune, con una presenza sparpagliata dei bagnanti sulla costa, scoraggia i venditori abusivi. Ne siamo contenti dal momento che ogni forma di illegalità, specie commerciale, impedisce la crescita di un comprensorio. Ringraziamo il sindaco di Fossacesia e il comandante Laudadio come sempre disponibili ad ascoltare le nostre richieste per il bene della nostra categoria e non solo.”

Pubblicato in Economia

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione