Articoli filtrati per data: Luglio 2017

Pescara. La Polizia di Statoha arrestato EL HOU Sofiane, marocchino, classe’ 1998, pregiudicato, per furto aggravato in concorso, nonché denunciato in stato di libertàper il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, la S.O. inviava una pattuglia della Squadra Volante, in questo viale della Riviera Nord, presso lo stabilimento balneare S. Marco, in quanto avevano fermato l’autore di un furto. Giunti sul posto, gli operanti notavano la presenza di un individuo, il quale, assieme ad altro complice, era riuscito a prelevare degli oggetti dallo stabilimento, per poi fuggire a piedi lungo la spiaggia, dove si trovava una guardia giurata di vigilanza, la quale senza perderli di vista li inseguiva. La stessa riusciva a bloccarne uno, mentre l’altro si dileguava. Durante la fuga i due individui si disfacevano di una parte della refurtiva e, precisamente una friggitrice in acciaio, un cavo elettrico avvolgibile, un tubo di plastica rollflex, due alloggi remi per imbarcazioni, un’ancora di piccole dimensioni ed uno zainetto in tela rosso, il tutto veniva restituito all’avente diritto. La persona arrestata veniva trovata in possesso di gr. 1,786 di cocaina, diviso in nr. 4 dosi e nr. 2 dosi di hashish per un totale di gr. 2,928. Si da atto che, il EL HOU Sofiane, nella mattinata del 28.07.2017, assieme ad altro connazionale si era reso responsabile di altri furti in danno di cittadini per i quali erano stati denunciati per il reato di tentato furto, ricettazione e danneggiamento aggravato. L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva trattenuto presso la locale camera di sicurezza in attesa del rito per direttissima previsto in data odierna.

Pubblicato in Cronaca

Roma. Il Wwf esprime il proprio sollievo nell’apprendere che l’episodio avvenuto nella notte (un orso rimasto intrappolato in un pollaio è accidentalmente entrato in un appartamento creando scompiglio) si è risolto senza che nessuno della famiglia si sia fatto male, a parte il comprensibile spavento.

Il WWF apprezza le modalità con cui l'emergenza è stata gestita: l'intervento dei tecnici e delle guardie del Parco ha consentito che si riuscisse a salvaguardare sia l’incolumità delle persone che dell’animale, nonostante si sia dovuta affrontare in piena notte una situazione veramente anomala che non ha precedenti.

Come riportano le fonti del Parco, pare che l’orso sia entrato nell'area del pollaio esterno e abbia poi avuto difficoltà ad uscirne. Avrebbe pertanto usato la finestra del soggiorno della casa come unica via di fuga possibile, facendo scattare l’allarme e provocando così il più che comprensibile spavento della famiglia.

La salvaguardia di una specie così importante in un'area fortemente antropizzata pone continuamente di fronte a sfide impegnative che vanno affrontate con rigore e metodo scientifico, senza farsi condizionare dalla pur legittima emotività del momento.

È ora quindi necessario attivare un protocollo di gestione dell'animale da parte degli enti competenti che garantisca la fondamentale sicurezza dei cittadini, ma che al tempo stesso metta in campo tutti gli sforzi possibili per salvaguardare uno dei pochi orsi marsicani ancora in vita – secondo le stime degli studiosi ne rimangono appena 50 individui - per evitarne l’estinzione.
C'è quindi bisogno dell'impegno e della collaborazione reale di tutti nei confronti del Parco, per far sì che l’Ente sia messo nelle condizioni di svolgere al meglio il proprio lavoro.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. «La nuova piazza del lungomare di Montesilvano, antistante i grandi alberghi, è già divenuta un punto di ritrovo per montesilvanesi e turisti. E’ infatti in questo ampio spazio che si stanno svolgendo moltissimi appuntamenti della nostra estate, rendendolo un nuovo luogo di aggregazione del nostro territorio». A dirlo è il sindaco Francesco Maragno che prosegue: «Per renderla ancora più identificativa del nostro territorio è ora il momento di dare un nome a questa piazza. Per farlo vogliamo chiedere l’aiuto e la collaborazione di tutti i cittadini, lanciando un vero e proprio concorso di idee».

Entro il 15 settembre, chi volesse partecipare al contest può inviare la sua proposta di intitolazione all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., e tra i commenti dell’apposito post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Montesilvano. Una volta raccolte tutte le proposte, saranno sempre i cittadini a votare la migliore.

«Vogliamo che questa piazza possa davvero rappresentare un punto di riferimento per tutti i nostri concittadini - dice ancora Maragno - e quindi ci piacerebbe fossero proprio loro a darle un nome. Abbiamo in mente alcune idee su cui stiamo lavorando, come ad esempio Piazza Caduti di Rigopiano, Piazza Adriatico, o ancora Piazza Italia. Ora aspettiamo le proposte dei cittadini per individuare il nome più adatto e significativo».

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Il Museo delle Genti d’Abruzzo chiude al pubblico da lunedì 31 luglio a mercoledì 2 agosto per consentire i periodici interventi di verifica, messa in sicurezza e adeguamento tecnico degli impianti delle strutture espositive. La Fondazione Genti d’Abruzzo comunica che la struttura necessita, per una migliore fruibilità, di alcuni interventi di manutenzione sull’impiantistica che permetteranno di ottimizzare gli spazi del museo che si snoda nello storico edificio delle caserme borboniche, completamente rinnovato grazie al contributo prezioso del nuovo consiglio di amministrazione presieduto da Roberto Marzetti.

Per tre giorni (lunedì 31 luglio, martedì 1 agosto e mercoledì 2 agosto) saranno sospese le visite guidate e le altre attività all’interno del polo museale in via delle Caserme. È invece prevista per giovedì 3 agosto la ripresa delle attività museali e la riapertura al pubblico delle 16 sale espositive, che accolgono le testimonianze di tutte le comunità che si sono succedute sul territorio, dal paleolitico ai giorni nostri.

 

Vi ricordiamo gli orari del Museo delle Genti d’Abruzzo:

ORARI MUSEO

dal Lunedì al Venerdì: 10.00 - 13.30

Venerdì e sabato: 19:00 - 00.00

ORARI UFFICI E ARCHIVIO

Lunedì e giovedì: 10.00 – 13.00 apertura al pubblico

Martedì – Mercoledì – Venerdì mattina: su appuntamento

ORARI BIBLIOTECA

Martedì: 9.30 - 13.00 e 15.00 – 18.00

Mercoledì - Giovedì: 9.30 – 13.00 | E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Cronaca
Sabato, 29 Luglio 2017 00:00

Pescara, nuovo mezzo di Attiva per spurgo

Pescara. Già operativo da stamane il nuovo mezzo della Attiva che verrà utilizzato per lo spurgo, acquistato dalla Spa, indispensabile per potenziare la pulizia dei tombini. La presentazione ha coinciso con la prima applicazione del mezzo, che nelle prossime settimane girerà tante strade cittadine. Stamane era al lavoro in via Teramo dove ne è stato illustrato il funzionamento presentato in presenza del vice sindaco e assessore alla Manutenzione Antonio Blasioli, dell’assessore al Decoro Urbano Paola Marchegiani, del direttore generale Massimo Del Bianco, del consigliere comunale Stefano Casciano.

“Abbiamo sempre considerato la manutenzione la prima opera a cui dedicarci – così il vice sindaco Antonio Blasioli e l'assessore al Decoro Urbano Paola Marchegiani - una volontà così forte che abbiamo destinato delle risorse per l'acquisto di un nuovo mezzo dedicato alla manutenzione dei tombini, essenziale per assicurare il miglior funzionamento della rete fogniaria in caso di piogge ed altri eventi atmosferici. Una priorità alta su cui anche il Consiglio, in sede di approvazione del bilancio, ha deciso di destinare delle risorse, 120.000 euro l'anno per l'acquisto e il sostentamento di un mezzo dedicato alla manutenzione di tombini posti in zone critiche, caratterizzate non solo dalla presenza di foglie e materiale che ostruisce i sottoservizi, ma anche da conformazioni dei luoghi tali da rendere difficoltoso il deflusso delle acque senza un aiuto. Un mezzo che consente economie di scala, Attiva ha provveduto anche all'assunzione e alla formazione specifica di due unità di personale per manovrarlo, questo attingendo dalle graduatorie o dal personale da reintegrare e procurando un risparmio che sarà possibile reinvestire in servizi, come accade con tutti i risparmi conseguiti dalla messa in efficienza delle attività della nostra partecipata”.

“Si tratta di un mezzo acquistato grazie a un contributo che ci consente di sostenere i costi del personale e della gestione – così il direttore generale di Attiva Massimo Del Bianco – Gli addetti sono due, la cifra copre anche i costi di ammortamento del mezzo, oltre a spese per carburante, bollo, assicurazione e smaltimenti. La grandezza è media, commisurata all'estensione delle vie di Pescara, questo per garantire possibilità di intervento anche su strade piccole. Come detto, questo mezzo ci consente un consistente risparmio, considerato che le operazioni fino ad oggi venivano svolte affittando macchina e personale per 100 euro l'ora, così riusciamo a risparmiare circa 50.000 euro l'anno, operando con risorse umane aziendali che sono sempre disponibili. Nelle prossime settimane si procederà secondo l'elenco di strade allegato, in modo da affrontare l'autunno con una manutenzione già fatta sui tombini che si trovano in posti più a rischio di occlusione”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. La Giunta comunale ha ratificato la donazione di un defibrillatore che sarà operativo prestissimo nella Riserva dannunziana, approvando lo schema di convenzione che accoglie la liberalità e ne predispone l'uso. A donarlo è stao il dottor Germano De Fabritiis, in qualità di Presidente della “ASD Sport e Salute Renato D'Amario” di Pescara (affiliata UISP), che svolge attività sportiva non agonistica di “running” presso le aree del parco della Pineta Dannunziana. L'apparecchio è un defibrillatore semiautomatico (munito anche di elettrodi pediatrici commutabili automaticamente con quelli riservati agli adulti) che verrà posizionato e conservare dentro l'area verde più grande della città, a tutela della salute di tutti i suoi frequentatori.

“Siamo molto riconoscenti al dottor De Fabritiis per questo atto di generosità verso la città e verso i fruitori della Riserva – dice l'assessore dedicato Paola Marchegiani - il defibrillatore resterà a disposizione in caso di necessità e bisogno nelle ore di apertura della Riserva e questo è un ulteriore motivo di sicurezza perché all'interno del nostro polmone verde tantissime persone ogni giorno praticano sport.
Inoltre questo strumento sarà utilissimo anche in vista dell'attuazione del progetto di riqualificazione che entro un anno renderà più bella e inclusiva la Riserva, che prevede sia la realizzazione di percorsi vita per chi pratica sport, piste ciclabili per chi la attraversa in bici, itinerari per persone disabili e sia la ristrutturazione di arredi, giochi e un sistema organico di staccionate che oggi possiamo solo riparare in attesa che vengano rifatte.
Il Dottor De Fabritiis nel manifestarci questa liberalità ci ha richiesto di individuare una posizione idonea dove conservare l'apparecchio, in modo tale da poter essere prelevato e utilizzato in caso di necessità. La collocazione individuata è nei pressi del “Centro Didattico”, dove è meglio utilizzabile, perché si trova praticamente a contatto con i percorsi sportivi e nella zona più frequentata della nostra riserva che diventa un luogo più sicuro per trascorrere il proprio tempo e svolgere le attività sportive che ognuno preferisce”.

Pubblicato in Cronaca

L'Aquila. "La sentenza del Tar, che ha stabilito la chiusura della sede del IIS Cotugno almeno fino a maggio 2018, mette nuovamente in evidenza l'assoluta necessità di decisioni tempestive sull'immediato futuro degli studenti e più in generale sulla pianificazione della definitiva messa in sicurezza di tutte le scuole aquilane".
Si legge così in una nota del Comitato Scuole Sicure L'Aquila, che prosegue: "Vogliamo scongiurare il rischio che si ricorra nuovamente ai doppi turni per risolvere un'emergenza che è il risultato della mancata attenzione e fattività delle istituzioni locali tutte, e non di casi imprevedibili e malaugurati. E non accettiamo che la soluzione al problema possa in alcun modo gravare sugli studenti, sulle famiglie e sui docenti.
Riteniamo necessario che le amministrazioni locali agiscano tempestivamente attivando varie proposte per procedere all'individuazione di più alternative possibili, coinvolgendo l'intera città. Noi per primi chiediamo agli ordini professionali tecnici e alle associazioni dei costruttori di partecipare attivamente alla ricerca di soluzioni.
L'ipotesi di adattamento dell'ex Optimes a sede provvisoria resta valida se perseguibile nei tempi opportuni, trattata come urgente e di priorità assoluta, come peraltro qualunque altra ipotesi.
Sollecitiamo gli enti a considerare il fattore tempo una discriminante essenziale, nonché a tenere in conto che l'adozione di eventuali doppi turni in altre scuole significherebbe comunque utilizzare, come alternative, delle strutture di cui è già nota un’inadeguata sicurezza sismica, e per le quali riteniamo altrettanto urgente provvedere alla pianificazione della sostituzione.
Auspichiamo una nuova convocazione al più presto per il Tavolo Scuole istituito dal Sindaco".

Pubblicato in Cronaca

Teramo. Si è insediato ieri, venerdi 27 luglio, il nuovo Consiglio dell'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Teramo. Designate le nuove figure istituzionali: Presidente, Segretario e Tesoriere, e due vicepresidenti.

Il neo presidente è l'Arch. Raffaele Di Marcello; subentra all'Arch. Giustino Vallese, che ha retto l'istituzionte ordinistica teramana negli ultimi otto anni. Le cariche di Segretario e Tesoriere sono state attribuite, rispettivamente, all'Arch. Stefania Di Sabatino, di Teramo e all'Arch. Angela Mascia, Tesoriere uscente.

Il Consiglio ha individuato anche due vicepresidenti, l'Arch. Gabriele Esposito, di Morro d'Oro, e l'Arch. Francesca Garzarelli, di Giulianova, che è anche la più giovane componente del Consiglio stesso.
Gli undici componenti del nuovo Consiglio, oltre alle figure istituzionali sopra riportate, sono gli Architetti Ombretta Natali, Laura Marini, Melissa Calcagnoli, Marco Di Giuseppe Cafà, Gilberto Cincolà e l'Architetto Junior Alessio Angiolinii.

Il nuovo Presidente: Raffale Di Marcello, 50 anni, sposato con due figli, è nato a Teramo e risiede a Giulianova. Laureato a Pescara ha conseguito il dottorato di ricerca in Sociology of Regional and Local Development e il master in Gestione degli Enti Locali: Multilevel Governance e sviluppo sostenibile, presso l'Università di Teramo. Si occupa di Urbanistica e Pianificazione Territoriale presso la Provincia di Teramo dove lavora dal 2003. Ha ricoperto la carica di Tesoriere nelle precedenti due consiliature dell'Ordine degli Architetti P.P.C.. E' stato referente regionale della Società Italiana di Scienze del Turismo ed è attualmente membro del gruppo tecnico della Federazione Italiana Amici della Bicicletta. Autore di diversi saggi su turismo, mobilità sostenibile, democrazia partecipativa, verde urbano, è giornalista pubblicista e collabora con alcune testate giornalistiche e blog sia locali che nazionali.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Pugno di ferro contro gli incivili che abbandonano i rifiuti per strada. Grazie al sistema delle foto trappole, sono state sanzionate altre 30 persone immortalate tra la fine di maggio e la fine di giugno a gettare i rifiuti senza rispettare le regole.

Le violazioni ammontano a circa 6.000 euro.

«In questo ultimo anno - afferma il sindaco Francesco Maragno - stiamo lavorando per cambiare volto a Montesilvano in materia di decoro urbano e di differenziazione dei rifiuti. Lo stiamo facendo per mezzo del sistema della raccolta porta a porta che sta coinvolgendo oltre 2000 utenti. E lo stiamo facendo per mezzo di questo progetto che mira a sanzionare gli incivili, a sensibilizzarli sull'importanza di vivere in un ambiente sostenibile e a tutelare i cittadini rispettosi delle regole. Abbiamo potenziato il numero delle foto trappole in dotazione della Polizia Locale così da ampliare il raggio di azione del controllo dei nostri operatori, con attenzione soprattutto alle zone più critiche. Le sanzioni elevate nelle settimane della fine di maggio e poi della fine di giugno sono riconducibili a sette foto trappole collocate in altrettanti punti della città. Ciò che ci sorprende è che ci sia ancora qualcuno che abbandona i rifiuti, spesso ingombranti, per strada nonostante la semplicità e l’efficienza del servizio di recupero che viene eseguito dalla società che gestisce i rifiuti. Non ci fermeremo in questa attività, con l’auspicio che sia un deterrente per quanti continuano ad imbrattare la nostra città con questi comportamenti assolutamente intollerabili».

Per programmare il ritiro dei rifiuti ingombranti è possibile contattare il numero verde 800 195315 dal lunedì al sabato dalle 8 alle 12. Per informazioni sono attivi i contatti: 0858620522, fax 0858620741 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Nuovo intervento della Polizia Locale per contrastare il commercio abusivo. Questa mattina, nella spiaggia antistante l'hotel Sea Lion, i Vigili Urbani con la collaborazione della Guardia Costiera e i Carabinieri hanno sequestrato un ingente quantitativo di borse contraffatte, cinture ed abiti. Individuato uno dei venditori che è stato denunciato, mentre altri sono fuggiti.
"Abbiamo intensificato i controlli - afferma l'assessore alla Polizia Locale, Valter Cozzi - proprio per contrastare quanti esercitano l'attività senza le regolari autorizzazioni o vendendo materiali contraffatti. Nelle scorse settimane sono stati sequestrati oltre 100 giocattoli. Non possiamo tollerare ulteriormente azioni che vanno a danneggiare chi invece rispetta le regole. Un plauso agli operatori della Polizia Locale per l'attività svolta. L'attenzione resta alta. Invitiamo tutti a contattare direttamente la Polizia Locale per fornire segnalazioni che possano essere utili per contrastare insieme a noi il commercio abusivo nella nostra città".

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione