Articoli filtrati per data: Luglio 2017

Pescara. LP, l’astro nascente della musica internazionale, sarà al Teatro D’Annunzio di Pescara il prossimo 31 luglio. Il concerto è vicinissimo al sold out: sono in vendita gli ultimi biglietti (rimasti solo quelli per la Gradinata Non Numerata) nei circuiti TickeOne e Ciaotickets.

C’è molta attesa per la data nel capoluogo adriatico, dopo il grandissimo successo riscosso da LP all’Auditorium Parco della Musica di Roma con un incredibile sold out: pubblico letteralmente conquistato dalla sua ipnotica e carismatica presenza sul palco e da canzoni che ammaliano con richiami folk mischiati ad un pop rock.

Dopo i 3 Dischi di Platino del singolo Lost On You, l'oro di Other People e di Lost On You *Album… Dopo i concerti sold out registrati nelle delle italiane di novembre ed aprile … LP continua a regalarci emozioni con un nuovo Tour ed un nuovo singolo: Strange, uscito il 5 maggio, e subito schizzato in vetta all’Airplay Radio.

Con Lost on You si è consacrata al grande pubblico durante la scorsa estate raggiungendo la fama mondiale –Triplo Disco di Platino, medaglia d'oro nella classifica di iTunes Top Brani, primo nella classifica Airplay Radio, Top 10 Airplay TV, primo nella classifica Top 100 di Shazam Italia, quarto nella Top 10 Shazam Mondo– Dopo il grande successo di Lost On You, l’uscita del singolo Other People ribadisce il talento di LP che in sole tre settimane dal lancio raggiuge la top 10 Airplay, Top 5 Shazam, Top 5 Radio e Top 5 ITunes Main Chart, per arrivare alla conquista del Disco d’oro .
Capelli ricci ribelli, il look e la voce graffiante richiamano alla mente i grandi nomi rock al femminile degli anni settanta/ottanta.
La cantautrice americana, a celebrazione di un anno di successi torna con un lungo itinerario che ci permetterà di ascoltare dal vivo l’artista rivelazione dell’anno.

Il concerto è organizzato da:
Alhena Entertainment e Ventidieci

Ultimi biglietti in vendita nei circuiti TicketOne e Ciaotickets.

Prezzi biglietti:

- Poltronissima numerata 57,50 € c.d.p. (biglietti esauriti)
- Poltrona numerata 46,00 € c.d.p. (biglietti esauriti)
- Gradinata non numerata 34,50 € c.d.p.

Infoline: 085.9433361

www.alhena.it http://on.fb.me/1OExn6C https://twitter.com/AlhenaLive
www.ventidieci.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.dalessandroegalli.com

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Riceviamo dall'ACA la seguente comunicazione che vi trasmettiamo chiedendo di darne massima diffusione.
Si comunica che venerdì 28 Luglio p.v., causa la necessità urgente di sostituire alcune saracinesche della condotta idrica denominata “vecchio Tavo” di via Valle Furci a Pescara, si rende necessaria la spensione temporanea della fornitura idrica alle seguenti Vie: via Colle Caprino, via Valle Furci, Strada Valle Ferzetti, Strada Vicinale Valle Ferzetti. La sospensione della fornitura idrica inizierà alle ore 8:30 con durata presumibile fino alle ore 16:00, salvo complicazioni in fase di realizzazione dei lavori. Inoltre non si possono escludere “cali di pressione” su altre vie adiacenti.

Pubblicato in Cronaca

San Giovanni Teatino. Il Presidente Marco Cacciagrano ha convocato il Consiglio comunale, in seduta pubblica, sessione straordinaria, presso la sala Consiliare in piazza Municipio, per il giorno di lunedì 31 luglio 2017, alle ore 18.00. Saranno trattati i seguenti argomenti posti all'ordine del giorno:

Risposta da interrogazione.
Approvazione verbali sedute precedenti.
Assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri per l'esercizio 2017 ai sensi degli artt. 175 c.8 e 193 del D.Lgs. 267/2000.
Riconoscimento dei debiti fuori bilancio ai sensi dell'art.194 del D.Lgs. 267/00.
Approvazione del nuovo disciplinare per la raccolta differenziata dei rifiuti ed attivazione della cosiddetta "raccolta spinta".
Convenzione tra il Comune di San Giovanni Teatino e il Comune di Scafa per il servizio in forma associata della Segreteria Comunale. Scioglimento consensuale.

Pubblicato in Politica

Pescara. Nella mattina odierna, nel corso della seduta del CAL, il Consiglio delle Autonomie Locali,è stata approvata all'unanimità la proposta di modifica della legge regionale per il riordino delle funzioni provinciali, promossa dalla Regione Abruzzo, e su cui ha relazionato il Presidente della Provincia di Chieti Mario Pupillo.
Il disegno di legge andrà a modificare la precedente legge regionale entrata in vigore a novembre 2015 (l.r. n 32 del 20 ottobre 2015) con cui la regione Abruzzo ha dato attuazione alla Riforma Delrio, riattribuendo la titolarità della materia di Energia e di Controllo degli impianti termici nuovamente in capo alle quattro province abruzzesi.
Tutto questo sebbene sul controllo degli impianti termici le Province di Chieti, Pescara e Teramo avevano continuato fino ad oggi - gioco forza- a svolgere la funzione sui rispettivi territori attraverso le società partecipate pur non avendone la titolarità.
Forte la volontà del Governatore e della Giunta in questa direzione, ovviamente ben accolta dalle espressioni delle autonomie locali presenti oggi all'Aquila e in particolare dai rappresentanti delle quattro province abruzzesi che con questo provvedimento vedranno recuperare la legittimità in un ambito operativo importante, dove hanno maturato esperienza e competenze tecniche necessarie. “Nessuna nota stonata nei rapporti tra Provincia di Pescara e Regione – precisa il Presidente dell'Unione province abruzzesi Di Marco, oggi presente in duplice veste alla riunione del CAL – su questo progetto c’è stata la totale intesa con il presidente Luciano D’Alfonso”.
Entrando nel merito del provvedimento Di Marco dichiarato: " Ringrazio la Giunta regionale che con questo passaggio al Cal ha provveduto a riconfigurare l'assetto istituzionale impostato a suo tempo con la legge regionale n. 32 ponendo maggior attenzione all'individuazione dell'ambito ottimale di gestione dei servizi che in questa ipotesi coincide con le province stesse. Lo step successivo avverrà in Consiglio regionale, dove verrà messa ai voti la proposta avallata dal CAL e che, dati i presupposti, sono certo vi troverà ampia condivisione. Tutto questo per le Province abruzzesi significa molto di più: significa avere una riconferma del ruolo istituzionale in concreto mai perso, nonostante la Riforma Delrio che ha ridefinito le funzioni fondamentali delle province senza affatto ridurle. Al contrario, la legge Delrio ha anche creato spazi operativi interessanti che come Province italiane abbiamo ora intenzione di implementare non appena si ripristineranno le condizioni finanziarie di ordinari età, su cui attendiamo dal Governo risposte nella legge di bilancio 2018".

Pubblicato in Politica

Pescara. In data 24 luglio il sindaco Marco Alessandrini ha provveduto alla nomina del Garante per la tutela degli animali nella persona di Lina Bufarale, nominativo emerso all’esito di una procedura di evidenza pubblica a cui si è proceduto con delibera di Giunta del 23 maggio scorso, recependo quanto disposto dal Regolamento Comunale vigente e approvato con delibera Consiliare n. 162 del 21 dicembre 2016.

“Il Comune di Pescara ha finalmente istituito la figura del Garante per la Tutela degli Animali – dice l’assessore alla Tutela del Mondo Animale Giuliano Diodati – Una figura prevista dall’articolo 2 del relativo Regolamento Comunale, fortemente innovativa, esercita a titolo gratuito, viene designata tra persone che vantano una riconosciuta esperienza e professionalità nella materia dei diritti degli animali e che non svolgano alcuna attività in conflitto con il ruolo. Siamo felici che dalla procedura di evidenza pubblica abbia individuato fra queste Lina Bufarale, la sua storia racconta un impegno quotidiano sia sul fronte della tutela degli animali che della costante presenza e supporto al mondo associazionistico e istituzionale di riferimento.
L’attività del garante è vasta e importante e Pescara è fra i pochi Comuni ad averla istituzionalizzata. Innanzitutto questa figura promuove l’interazione con le Associazioni attive nel campo della protezione degli animali per proposte e suggerimenti; difende tutti i principi ed i valori fondamentali che riguardino il benessere e la protezione degli animali; intrattiene rapporti di scambio, studio e ricerca con organismi operanti nell’ambito della tutela e della salvaguardia degli animali; dialoga e costruisce progetti e linee di intervento con le Associazioni animaliste attraverso un tavolo di confronto periodico.
E’ poi un interlocutore diretto per la Giunta e Consiglio Comunale per l’opportunità di adottare provvedimenti richiesti dall’osservazione e dalla valutazione delle reali condizioni degli animali, anche alla luce dell’adeguamento alle norme statali, regionali o dell’Unione Europea. Non solo, il garante formula proposte per l’elaborazione di progetti intesi a migliorare le condizioni di vita degli animali, oltre a supportare l’attuazione di linee guida per lo sviluppo di azioni e politiche finalizzate a ciò, quindi richiede interventi di prevenzione e repressione degli abusi sugli animali e controlli sul territorio al Servizio Tutela Mondo Animale del Comune di Pescara, Servizio Veterinario dell’A.S.L., alla Polizia Municipale, alle Guardie Zoofile Volontarie, alle Guardie Ambientali Volontarie, al Corpo Forestale dello Stato e alle Guardie Provinciali, e a tutti gli altri Enti preposti. Una collaborazione diretta è quella poi con il Servizio Tutela Mondo Animale del Comune di Pescara, il Servizio Veterinario dell’A.S.L. per ogni situazione che dovesse rendersi necessaria in tema di vigilanza sull’azione finalizzata alla lotta ai maltrattamenti nei confronti degli animali e interventi in casi specifici tramite la Polizia Municipale. Fra le possibili azioni c’è anche la proposta all’Ente per l’eventuale costituzione di parte civile, nei modi e nelle forme previsti dalla legge, nei giudizi concernenti i reati di uccisione, di maltrattamento e di abbandono di animali, di cui agli artt. 544-bis, 544-ter e 727 del Codice Penale.
Tale figura servirà anche ad avere un monitoraggio costante sulla situazione attraverso una relazione sull’attività svolta e sulle condizioni degli animali nel territorio comunale e tavoli tecnici periodici con enti e associazioni. Insieme le cose da fare sono tante, a cominciare dalla sensibilizzazione dei cittadini ad un corretto rapporto con gli animali, con campagne volte a contrastare il diffuso fenomeno dell'abbandono, per promuovere l’adozione e progetti per migliorare l'esistenza degli abitanti non umani e di prevenzione e lotta ai maltrattamenti. E’ un passo avanti in tal senso che si compie e di cui non possiamo fare altro che essere lieti”.

Pubblicato in Politica

Milano. Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Hera ha approvato oggi all’unanimità i risultati economici consolidati del primo semestre, che confermano il trend positivo in atto con tutti i principali valori in crescita.

Il raggiungimento di questi risultati premia ancora una volta l’operatività equilibrata e agile del Gruppo, il cui modello di business combina da sempre le leve strategiche della crescita organica e dello sviluppo per linee esterne. I conti del primo semestre 2017 hanno beneficiato dell’ingresso nel perimetro del Gruppo delle società Aliplast e del ramo d’azienda di Teseco, oltre all’aggiudicazione delle gare per i servizi di fornitura di ultima istanza gas, di default e di salvaguardia per il biennio 2017-2018.

Ricavi per oltre 2,75 miliardi di euro
Nel primo semestre 2017, i ricavi sono stati pari a 2.754 milioni di euro, in crescita per 251,2 milioni (+10,0%) rispetto ai 2.502,8 milioni dell’analogo periodo del 2016. A questo risultato, oltre alle recenti acquisizioni, hanno contribuito in particolare le maggiori attività di trading, i maggiori ricavi regolati del servizio idrico e dell’area energia elettrica nonchéi maggiori volumi venduti di gas.

Margine operativo lordo (MOL) in aumento a 505,9 milioni di euro
Il margine operativo lordo si attesta a 505,9 milioni di euro, registrando una crescita di quasi 36 milioni (+7,6%) rispetto a giugno 2016. La crescita è da attribuire alle buone performance di tutte le aree del Gruppo, ma in particolare delle aree energetiche. Risultati positivi anche per il ciclo idrico integrato e per l’area ambiente.

Utile ante-imposte in crescita grazie anche alla gestione finanziaria
L’utile operativo è di 262,2 milioni di euro, in crescita rispetto ai 257,4 milioni dell’analogo periodo del 2016. Migliora anche la gestione finanziaria attestandosi a 45,9 milioni di euro, in diminuzione di 12,1 milioni rispetto allo stesso periodo del 2016. Una performance resa possibile grazie al minor indebitamento medio e all'efficienza sui tassi. Alla luce di questa situazione, l’utile prima delle imposte cresce dai 199,4 milioni al 30 giugno 2016 ai 216,3 milioni del primo semestre 2017.

Utile netto per gli Azionisti in crescita a 141 milioni di euro (+16,5%)
L’utile di pertinenza degli Azionisti del Gruppo al 30 giugno 2017 sale a 141 milioni di euro, +16,5% rispetto ai 121 milioni del 2016, anche per via di un sensibile miglioramento del tax rate, che passa dal 35,7% al 31,6% (grazie in particolare alla diminuzione dell’aliquota Irese a minori imposte conseguenti all’ampliamento del perimetro di Gruppo).

Oltre 170 milioni di investimenti e posizione finanziaria sostanzialmente in linea con 2016
Nei primi sei mesi del 2017 gli investimenti del Gruppo, al lordo dei contributi in conto capitale, ammontano a 170,6 milioni di euro, in crescita di 13,4 milioni (+8,5%) rispetto a giugno 2016. Gli investimenti operativi sono riferiti principalmente a interventi su impianti, reti ed infrastrutture, a cui si aggiungono gli adeguamenti normativi che riguardano soprattutto la distribuzione gas per la sostituzione massiva dei contatori e l’ambito depurativo e fognario.
La posizione finanziaria netta è sostanzialmente stabile, pari a 2.611,7 milioni al 30 giugno 2017, rispetto ai 2.558,9 milioni del 31 dicembre 2016. I positivi flussi di cassa generati nel solo primo semestre, pari a 188,8 milioni di euro, hanno consentito di finanziare la distribuzione annuale dei dividendi e le operazioni di M&A, in particolare l’acquisizione di Aliplast.

Dichiarazione del Presidente Esecutivo Tomaso Tommasi di Vignano
“I numeri della semestrale 2017 sono ancora una volta positivi, grazie alla solidità del nostro modello multi-business e alla capacità di coniugare leve di crescita interna e di sviluppo per linee esterne. Oltre alla crescita organica che ha interessato tutte le aree del Gruppo, un contributo significativo ai risultati è derivato infatti dall’acquisizione di Aliplast, consolidata a partire da questo semestre, tassello chiave nello sviluppo del nostro sistema di economia circolare”.

Dichiarazione dell’Amministratore Delegato Stefano Venier
“I risultati della semestrale 2017 confermano l’efficacia delle azioni di crescita messe in campo a livello operativo, nonché delle ottimizzazioni fiscali e finanziarie. Anche i nostri principali indicatori di performance risultano in ulterioremiglioramento, in linea con le nostre previsioni di piano. Restiamo inoltre focalizzati nella creazione di valore nei confronti dei nostri stakeholder, riconfermando l’attenzione che il nostro Gruppo da sempre riconosce a tutte le dimensioni della sostenibilità economica, sociale e ambientale”.

Pubblicato in Economia

Pescara. La Giunta Comunale riunitasi ieri ha dato il via libera all’affidamento della gestione e manutenzione ordinaria dei parchi Calipari, Florida, Baden Powell e Parco dell’Accoglienza di Via Po mediante gara ad evidenza pubblica nel rispetto delle disposizioni legislative, statutarie e regolamentari vigenti per l’Ente.

“Attraverso l’affidamento queste aree saranno sicuramente più fruibili e maggiormente controllate – dice il vice sindaco e assessore al Verde Antonio Blasioli – Accoglienza e sicurezza sono le priorità strategiche legate al rinnovamento della Città e questo binomio si coniuga perfettamente anche alla valorizzazione e alla manutenzione ordinaria delle aree verdi, dei parchi e dei giardini e alla tutela e promozione del verde. Si tratta di un patrimonio grande, in città ci sono 54 parchi e aree verdi, a cui facciamo fronte con risorse umane ed economiche limitatissime ma che non perdiamo di vista: in corso ci sono infatti due appalti che interesseranno la manutenzione di oltre 24 aree verdi e lavori di potature sulle piante di alcuni dei nostri viali. Per questa ragione da tempo stiamo cercando di coinvolgere la comunità in una partecipazione diretta nella gestione della cosa pubblica, affidando l’apertura e chiusura dei parchi, ad esempio, oppure attraverso bandi per l’affidamento dell’intera gestione com’è accaduto per Villa De Riseis e Parco Sabucchi.
E’ un cammino complesso e delicato, ma sta dando dei frutti. Per agevolarlo, grazie al lavoro svolto dall’assessore Laura Di Pietro, attraverso il “Regolamento per la fruizione dei parchi cittadini” abbiamo anche favorito l’allocazione di chioschi e/o box con servizi igienici e quanto serve per svolgervi attività. Si tratta di una vera rivoluzione, che oggi consente a chiunque intenda gestire aree destinate a parchi pubblici di presentare domanda all’Amministrazione Comunale entro i termini fissati con le procedure previste dagli appositi bandi pubblici che regolamenteranno il rilascio della relativa concessione e decidere, insieme, la nuova vita del parco. Questo accadrà per i parchi Calipari, Florida, Baden Powell e per il Parco dell’Accoglienza di Via Po, che rientrano perfettamente nella tipologia prevista dall’articolo 3 del Regolamento.
La gara sarà aperta a: Onlus e no profit, associazioni umanitarie e benefiche, organizzazioni e Associazioni libere. L’affidatario della gestione potrà, a propria cura e spese provvedere ad installare, sulle aree indicate nell’avviso, un chiosco e/o un box con relativi servizi igienici, realizzati secondo i parametri stabiliti dall’Amministrazione Comunale per un massimo di 32 mq e dove sono presenti campi attrezzati per lo svolgimento delle attività sportive, la superficie predetta potrà essere elevata ad ulteriori mq. 32 (trentadue) destinati alla realizzazione di locali spogliatoi. Tali realizzazioni potranno avvenire attraverso la concessione del diritto di superficie per il tempo massimo di 10 anni al termine del quale le strutture realizzate passeranno, a titolo gratuito, al patrimonio dell’Ente che deciderà cosa farne.
Questo percorso ci consentirà di ottimizzare la gestione delle aree, com’è accaduto in quelle che sono già un modello positivo, favorire la custodia e vigilanza ed evitare atti vandalici che si sono registrati in molti parchi, compresi quelli che saranno compresi nel bando, riportando sicurezza e tranquillità per chi vuole frequentarli e anche esprimendo pienamente le potenzialità delle aree, pensando al Parco Baden Powell, l’area è dotata di un campo sportivo polivalente ma ad oggi inattivo.
I tempi saranno piuttosto stretti, gli uffici stanno già lavorando agli avvisi che saranno pronti subito dopo ferragosto sul modello di quelli già effettuati e presto saranno online per raccogliere adesioni che, ci auguriamo, saranno numerose e di qualità. La speranza è quella di poter avere i nuovi soggetti già all'oera entro ottobre”.

Pubblicato in Politica

Torre de’ Passeri. Novanta atleti, distribuiti in 6 squadre, che si affrontano in 12 diverse discipline, in 8 diverse serate. Sono questi i numeri della terza edizione delle Torriadi, la manifestazione partita lunedì scorso e che fino al 3 agosto, dal lunedì al giovedì, per due settimane animerà di sport e divertimento il complesso sportivo della Villa Comunale di Torre de’ Passeri, dai diversi campi di gioco alla piscina.

Volley, tennis doppio misto, calcetto a 4, ping pong, basket 3vs3, ruba bandiera, corsa coi sacchi e ancora staffetta di nuoto e dodgeball e pallanuoto: queste le discipline in cui gli atleti si sfideranno in questo torneo “sotto le stelle” organizzato dall’Amministrazione comunale con la direzione della G.S. Torre Spes 1980, cui si aggiungono anche pallanuoto e percorso ad ostacoli.

“Siamo soddisfatti dell’entusiasmo che quest'iniziativa continua a catalizzare, difficilmente si vedono coinvolte tante persone attorno ad un progetto – hanno spiegato il sindaco Piero Di Giulio e l’assessore allo Sport Giovanni Mancini – Si tratta di una manifestazione ludico-sportiva, in grado di promuovere la partecipazione sociale attiva, la cultura e la pratica sport e che contribuisce anche all’animazione del territorio coinvolgendo i tanti spettatori che si intrattengono alla Villa Comunale, trasformata per l’occasione in una grande e vivace palestra sotto le stelle”.
Di seguito i nomi, in ordine alfabetico, delle squadre in gara, e il colore della maglia (uno dei cinque del cerchio olimpico): A.S. Marlon (giallo); Cicuff 3.0 (verde); Fornacella’s Band (rosso); Granmercato-Si’Conte (bianco); Mazzamuriejie (blu); Scarpari (nero);

Tutte le squadre, secondo regolamento, contano 15 componenti di cui almeno quattro donne, almeno due over 40 e almeno due under 20.

Pubblicato in Sport

Pescara. Nell’ambito di un servizio di controllo del territorio e di contrasto ai traffici illeciti, disposto dal Comando Provinciale, in località Pescara, i militari della Compagnia Guardia di Finanza di Pescara hanno sequestrato gr 300 di marijuana.
I militari, durante un normale controllo su strada, effettuato nei confronti di due ragazzi italiani, hanno rinvenuto e sequestrato alcune dosi confezionate di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”.
La successiva perquisizione locale effettuata presso l’abitazione in uso agli stessi ha consentito il sequestro di ulteriore sostanza stupefacente per circa 300 grammi, un bilancino di precisione, denaro contante per euro 800,00 e materiale per il confezionamento.
Durante la perquisizione domiciliare sono stati altresì rinvenuti, all’interno di un armadio situato nella camera da letto di uno dei soggetti, una pianta di marijuana in essiccazione e un impianto di lampade alogene per la crescita rapida delle sostanze stupefacenti.
Le Fiamme Gialle hanno sequestrato quanto rinvenuto ed hanno denunciato “a piede libero” i due soggetti, incensurati.

Pubblicato in Cronaca

Modena. Nel 2016 Modena è stata la provincia con la più alta incidenza di sfratti (1 ogni 172 famiglie residenti), seguita da Barletta-Andria-Trani (1/181 famiglie) e Pescara (1/219), mentre Oristano è quella dove nell’ultimo biennio la situazione è peggiorata di più: da uno sfratto ogni 1.825 famiglie a 1 ogni 498. È quanto emerge da un’analisi di Solo Affitti, rete immobiliare specializzata nelle locazioni con 340 in agenzie (40 in Spagna), che ha incrociato i dati del Ministero degli Interni sugli sfratti del 2016 con quelli del 2014.

“Nonostante quello degli sfratti resti un fenomeno importante – spiega Silvia Spronelli, presidente di Solo Affitti – la nostra analisi evidenzia una riduzione del loro numero: nel 2014 in Italia si rilevava uno sfratto ogni 334 famiglie, nel 2016 siamo scesi a 1 ogni 419. Questa riduzione è stata favorita innanzitutto dal superamento della fase più acuta della crisi economica, che aveva comportato la perdita del posto di lavoro per moltissimi inquilini. Al miglioramento ha senz’altro contribuito anche la più attenta selezione degli inquilini da parte delle agenzie e dei locatori, ormai consapevoli di quanto il fenomeno della morosità sia diventato diffuso. Consapevolezza che ha determinato il crescente ricorso da parte dei proprietari a strumenti innovativi di garanzia dell’affitto, come ad esempio il nostro pacchetto assicurativo Affitto Sicuro, che ormai includiamo di base in tutti i nostri contratti. Infine, a contenere ulteriormente l’incidenza degli sfratti – conclude Spronelli – potrebbe aver contribuito il maggiore utilizzo dei contratti a canone concordato, che, grazie ai prezzi calmierati, riduce il peso dell’affitto sul bilancio familiare”.

Nella graduatoria nazionale, Solo Affitti ha rilevato un numero elevato degli sfratti anche a Imperia (1 ogni 234 famiglie), che si posiziona al quarto posto precedendo Prato (1/237), Torino (1/241) e Cosenza, dove vi è stato uno sfratto ogni 251 famiglie. Le tre province più virtuose sono Nuoro (1/3.802), Crotone (1/3.257) e Catanzaro (1/3.149). La situazione è tranquilla anche a Caltanissetta, Enna, Isernia e Belluno.

L’analisi di Solo Affitti compara la graduatoria 2016 dell’incidenza sfratti con quella del 2014 (anno record per gli sfratti emessi), evidenziando quali province abbiano registrato i miglioramenti e i peggioramenti più consistenti. Nonostante il generale miglioramento registrato nell’ultimo biennio, il fenomeno degli sfratti resta un’importante criticità nel nostro paese, con un andamento molto altalenante nelle diverse province.

Oristano perde più posti (28) nella graduatoria dell’incidenza degli sfratti (1 ogni 498 famiglie). Sono 24 sono le posizioni perse dalle province di Massa Carrara (1/358) e Viterbo (1/418) rispetto alla classifica di 2 anni fa. Ancona (1/326) riscontra un andamento negativo di 22 posizioni nel biennio, seguita da La Spezia (1/336), che perde 19 posizioni.

La provincia in cui la situazione appare migliorata maggiormente rispetto al 2014 è Brindisi (1/622), che compie un balzo in avanti di 32 posizioni in classifica. Seguono Terni (1/491), che scavalca 27 province e Pisa (1/403) che migliora di 16 posizioni. Situazione positiva anche a Vercelli (1/387) e Trapani (1/739), che guadagnano 14 posti nella graduatoria dell’incidenza sfratti.

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione