Articoli filtrati per data: Agosto 2017

Pescara. Un pentagramma di emozioni giovedì 31 agosto, a partire dalle ore 21.15, nella suggestiva cornice dell’Aurum di Pescara dove andrà in scena l’evento cultural- musicale, unico e primo nel suo genere in Terra d’Abruzzo, dal titolo “ Ascolta come mi batte forte il tuo cuore”. Nella rinnovata attraente vita dell’Aurum, non a caso ribattezzata la “Fabbrica delle idee”, riecheggeranno voci e musiche ma soprattutto emozioni e condivisioni. Un’idea nata dall’incontro di tre repertori, tre direttori e tre cori ma soprattutto dallo spirito di fratellanza che la musica gospel, da sempre e da molto lontano, ha saputo trasmettere e far propria attraversando secoli e continenti, popoli e antropologie diverse eppure assimilabili.

Nel cuore della pineta dannunziana, in una notte magica destinata ad entrare nella storia del gospel in Abruzzo, i Gospel Sound Machine (col M° Paolo Zenni) i The Original NewPort Singers ( col M° Mariagrazia Palusci) e le voci della Cappella musicale San Francesco ( col M° Valentina Paolini) daranno vita ad un enorme girotondo di emozioni in cui mani e voci, spartiti e sorrisi, arrangiamenti e improvvisazioni trasformeranno palco e platea in un’unica grande famiglia musicale e culturale. E così, per una sera, il nostro Abruzzo forte e gentile, che nei secoli ha saputo cantare pastori e briganti, liriche e romanze, terrà a battesimo l’ “ Abruzzo Gospel Big Family”. Chiunque abbia assistito, anche solo per pochi minuti, ad una performance gospel lo sa bene tutti gli altri non potranno mancare giovedì 31 agosto all’Aurum di Pescara per vivere la magia di un ritmo senza tempo e di testi intimi ed emozionanti al tempo stesso. Il gospel è da sempre questo: preghiera e gioia, fratellanza e condivisione, speranza e allegria. I tre cori, che alternativamente si esibiranno singolarmente o in ensemble unici nel loro genere, sapranno accompagnare il pubblico in un viaggio senza confini storici o geografici: i loro collaudati e applauditissimi repertori sapientemente mixati con versioni originali e sperimentali, appositamente allestite per l’evento, faranno battere mani e cuori all’unisono. Da anni sulla scena del gospel, con concerti e partecipazioni importanti anche dinnanzi a platee nazionali, i Gospel Sound Machine e i The Original NewPort Singers hanno saputo seminare in Abruzzo il germe della cultura musicale gospel creandosi, negli anni, un pubblico fedele e appassionato che ben sa cosa aspettarsi da un loro concerto. Voci e musicisti della Cappella musicale San Francesco saranno, è proprio il caso di dire, una meravigliosa nota aggiunta! Un evento, senza tema di smentita, unico nel suo genere: se c’è una scommessa che ha animato prove e arrangiamenti, selezione dei brani e scaletta quella è stata, sin dal primo gioioso pentagramma, la voglia di trasformare l’Abruzzo Gospel Big Family di giovedì 31 agosto in una ambiziosa carovana itinerante che nel breve volgere di qualche anno possa, perché no, assumere il sapore di un evento di richiamo e per questo atteso. Un evento reso possibile anche grazie all'Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara che ha fornito a bands e cori il supporto tecnico e logistico .

Ad ingresso gratuito e garantita anche in caso di maltempo, quale miglior modo per salutare l’estate che partecipare alla festa della grande famiglia abruzzese del gospel?!
Gospel Sound Machine (Chieti)
The Original NewPort Singers ( Pescara) Cappella musicale San Francesco (Ortona)

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Continua senza sosta l’esaltante live tour dei Kom, titolata cover band di Vasco Rossi che con i suoi concerti sta girando in lungo e in largo tutta l’Italia. Il 9 settembre il gruppo, capitanato da Mirco Salerni, si esibirà nel piazzale antistante alloStammtisch di Chieti Scalo con Claudio Golinelli “il Gallo” e Daniele Tedeschi, rispettivamente bassista e batterista di Vasco.Un duo assolutamente inedito per i Kom che per la prima volta condividono il palco con i due musicisti nello stesso concerto.
E questo è un momento d’oro per la seguita band abruzzese che è reduce da una stagione estiva piena di concerti e di grandi successi realizzati grazie al prezioso lavoro del management Music Force nella persona di Emanuele La Plebe, a partire dal “Vasco from Modena Park to Rimini Beach”, l’evento spalla del Modena Park che si è tenuto a Rimini lo scorso 1 luglio e che li ha visti come protagonisti assoluti, per poi passare alla Notte del Rock a Rivisondoli con Steff Burns, Claudio Golinelli e Will Hunt eFerragosto a Campo di Giove con Claudio Golinelli. Insomma un tour pieno di grandi soddisfazioni e soprattutto di folle oceaniche di fan che hanno riempito numerose piazze d’Italia. Giudizi più che positivi sono arrivati anche da stampa e dai musicisti ufficiali di Vasco che costantemente li affiancano nelle date dei tour.
“Gli spari sopra”, “Fegato spappolato”, “Guai”, “Siamo soli”, “C’è chi dice no”, ”T’immagini”, “Come vorrei” e “Alba chiara” saranno solo alcuni dei grandi successi che verranno riproposti dai Kom il 9 settembre.Un’occasione imperdibile per fare un tuffo nel rock made in Italy e per ascoltare dal vivoi due musicisti, Golinelli e Tedeschi, che hanno vissuto la strepitosa carriera del rocker emiliano accompagnandolo nei più famosi concerti che hanno fatto scatenare migliaia di fan.
Il live inizierà alle ore 22.30.

Pubblicato in Cultura e eventi

Milano. Dove crescono i pomodori? E come nasce un pulcino? Non lo sanno molti bambini che, abituati alla città, hanno perso il contatto con la natura. Per avvicinare le famiglie ad una forma di ospitalità che faccia riscoprire ai più piccoli la bellezza della terra, Agriturismo.it (http://www.agriturismo.it), sito leader in Italia per il settore della ricezione in agriturismo, lancia l’iniziativa Mese dei Bambini e svela i risultati di uno studio tutto dedicato alle famiglie.
Agriturismi family-friendly: il maggior numero di strutture si trova in Trentino Alto Adige
Famoso per le bellezze paesaggistiche e per la natura incontaminata, il Trentino Alto Adige è meta blasonata per gli amanti del verde e delle montagne. Ma non solo: la regione vanta anche il primato per l’accoglienza dei più piccoli in agriturismo. In Trentino Alto Adige ben il 74% degli agriturismi che si danno visibilità online, infatti, è a misura di bambino. Si sono distinti anche Abruzzo e Marche, dove oltre la metà degli agriturismi risulta family-friendly. Fuori dal podio, seppur di poco, la Lombardia (49,5%); chiude la classifica delle dieci regioni con la percentuale maggiore di strutture per famiglie il Friuli Venezia Giulia, con il 40,7%.
Toscana, Campania e Sicilia in cima ai desideri di chi viaggia con i bambini
Ma quali sono le destinazioni italiane preferite dalle famiglie? Il portale ha stilato non solo la classifica delle regioni in cui la ricettività è più pronta ad accoglierle, ma anche la top 10 delle destinazioni più ricercate sul web da chi viaggia con bambini. La Toscana è di fatto la meta più richiesta con oltre 600 agriturismi pronti a soddisfare le esigenze dei più piccoli. Bisogna scorrere fino alla settima posizione delle destinazioni più ricercate dalle famiglie per ritrovare il Trentino Alto Adige. Seconda e terza tra le mete più desiderate dai genitori sono Campania e Sicilia.
Il Mese dei Bambini di Agriturismo.it: per tutto settembre bambini gratis e attività esclusive
Anche per il 2017 Agriturismo.it ha deciso di dedicare un periodo speciale ai bambini. Dal 1 settembre al 1 ottobre, per ogni adulto pagante un bambino avrà diritto a soggiornare e mangiare gratuitamente in una delle circa 200 strutture che, sul portale, hanno aderito all’iniziativa Mese dei bambini. Sulla landing page dedicata è possibile consultare tutti i dettagli. In Trentino Alto Adige, ad esempio, le famiglie potranno rilassarsi all’Agritur al Paradis, in provincia di Trento, che organizza visite guidate nella propria azienda frutticola e orticola. A Tabiano-Mezzapiaggia in provincia di Siena, invece, i bambini potranno prendersi cura degli animali della fattoria dando loro da mangiare, coccolandoli e provando addirittura l’esperienza della mungitura.

Pubblicato in Cultura e eventi

Acireale. Summit della bellezza nazionale in Sicilia, il comune di Acireale, nel catanese, ha ospitato la finale nazionale del concorso “Miss Venere 2017”, che si è svolto in contemporanea al concorso “La Venere dell’Etna ”.
In scena sulla passerella bellezza e talento, per le ragazze provenienti da tutta Italia, giudicate da una commissione di professionisti del settore della moda e del mondo dello spettacolo, tra i presenti l’attore Fabio Boga, interprete in Amore Criminale e nella fiction del Commissario Montalbano ed ancora l’allegro e fantasioso boss dei prediciottesimi Gianni Muscolini.
Nella storica piazza Duomo di Acireale lo scorso 27 agosto, dinanzi a circa tremila spettatori, è stata proclamata la vincitrice del concorso, è Carmen Musso 17enne, di Parma, sinuosa e affascinante studentessa, ha mostrato alla giuria le sue qualità di perfetta “Venere 2017”. La giovane miss frequenta il liceo socio-psico-pedagogico, studia danza classica e contemporanea da 12 anni ed è arrivata in finale con il titolo di Miss Venere Emilia Romagna. Al secondo posto proclamata Miss Venere Cinema, Anja Buccioli 16 anni di Roma, al terzo posto con il titolo Miss Venere, Eleganza Ilenia di Pino di Enna; quarta con la fascia di Miss Venere Spettacolo, Jennifer Aceto di Cosenza ed infine con il titolo Miss Venere Fashion, Margherita Rosato di Roma. Assegnate anche le fasce tecniche : Miss Venere Web Valentina Esposito, Miss Venere Glamour Giorgia Migliore, Miss Venere Sorriso Gaia Averna, Miss Venere Fascino Noemi Marrone, Miss Venere Mascotte, Martina Ambrosiano. Grande soddisfazione per il Patron del concorso Fabrizio Dia e del suo staff composto da: Elisa Rini Miss Sicilia 2016 coordinatrice nazionale del concorso, Paolo Faroldi responsabile nord Italia, Claudio David responsabile centro Italia, Vincenza Battaglia responsabile sud Italia, Artemio Longo Agente Regione Calabria, Joselito Pappalardo Agente Sicilia centrale, Rosa Casa Agente Sicilia Ovest. L’evento è stato organizzato dall’ Agenzia Metropolitan Generation, le coreografie sono di Antonio Russo, photo di Corrado Lupo e Alfina Gresti.

Pubblicato in Cultura e eventi

Palermo. Martedì 5 settembre, in occasione della Giornata Europea della Cultura Ebraica, verrà inaugurata (ore 17.00) nella Sala Cavallerizza di Palazzo Sant’Elia di Palermo la mostra “Diaspora, identità e dialogo” ispirata al tema prescelto quest’anno.

L’evento, promosso dalla Fondazione Giuseppe Levi Pelloni in collaborazione con il Centro Studi “Biblioteca della Shoah-Il Novecento e le sue Storie” di Fiuggi, registra l’intervento critico del professor Marcello Carlino, l’organizzazione di Lucia Di Miceli e vede la partecipazione di quattordici artisti: Franca Bernardi, Francesco Calia, Antonio Carbone, Lucia Di Miceli, Gabriella Di Trani, Salvatore Giunta, Silvana Leonardi, Rita Mele, Teresa Pollidori, Giuseppe Ponzio, Rosella Restante, Grazia Sernia, Marcello Rossetti, Oriano Zampieri.

L’Accademia Hatikva è costituita da un gruppo di artisti, impegnati da diversi anni in ambito nazionale ed internazionale, che hanno scelto di intraprendere un percorso di valorizzazione di tutte le arti espressive nell’ambito delle arti visive. Di diversa formazione culturale e professionale, presentano a Palermo opere che ruotano intorno alla ricerca del segno, del colore e dello spazio, utilizzando diversi materiali che si trasformano in opere plastico pittoriche, sculture, istallazioni, libri d’artista e video.

Per l’occasione lo storico Pino Pelloni donerà alla municipalità palermitana, nelle mani del sindaco Leoluca Orlando, una copia della Menorah di Anticoli, quale simbolo di condivisione di valori e nel segno dell’accoglienza.

La Menorah di Anticoli (l’odierna Fiuggi), un reperto archeologico di fattura catalana del XV secolo, venne portato nella cittadina laziale da ebrei siciliani cacciati dall’isola per mano di Ferdinando d’Aragona. L’antico Ghetto di Anticoli, denominato più propriamente la Casa degli Ebrei dallo storico Angelo Sacchetti Sassetti, si estende nel secolo XII in maniera circoscritta tra via della Portella e via del Macello, occupando nei secoli XV e XVI anche gli insediamenti compresi tra via della Piazza e via Giordano.

Oggi di quel quartiere sono visibili la Menorah di via del Macello; la Mezuzah di via del Murello (sec.XII); il Mercato, posto dinanzi la chiesa di San Pietro costruita nel 1617; il Portico e la Corte ebraica in via della Portella; un Forno in via del Macello dove sono stati rinvenuti attrezzi in ferro per la lavorazione del vetro. Nel sottoportico della parte bassa di via della Portella è stata ipotizzata la presenza di una Sinagoga (con il ritrovamento di due vasche rituali) e di una sala adibita a scrittura e probabilmente a banco di prestito.

Pubblicato in Cultura e eventi

Gallipoli. Si inaugurerà domenica 3 settembre la Prima edizione del “Premio International Art Gallipoli 2017”, rassegna internazionale di Arte contemporanea, organizzata dall’Associazione internazionale Verbumlandiart e dalla Pro Loco di Caserta. Il Premio, legato al Progetto “La Catena della Pace”,è rivolto agli artisti di qualsiasi nazionalità, suddiviso in tre sezioni: Pittura, Scultura e Fotografia. Il prestigioso Castello Angioino di Gallipoli accoglierà le opere fino al 15 settembre, mentre nelle sale espositive del Club Bellavista dell’Hotel Caroli, sito in corso Italia a 70 metri circa dal Castello, sabato 16 settembre avrà il prosieguo della mostra che si chiuderà con le premiazioni il 29 settembre.

Di eccezionale livello la Giuria del concorso, costituita da Luca Filipponi,presidente Spoleto Festival Art, HafezHaidar, candidato al Premio Nobel per la Pace (docente universitario, poeta e scrittore), Angelo Sagnelli, presidente Spoleto Festival Art Letteratura (poeta, critico letterario ed esperto d’arte),Carmen De Stasio (critica d’arte, scrittrice e saggista), Giovanni Vinciguerra, direttore galleria d’Arte Vinciguerra, WojtekPankiewicz, docente dell’Università di Lecce , Sashia Piccolo, critica d’arte.Gli artisti saranno inseriti nel catalogo internazionale di VerbumlandiArte della piattaforma E-platformArt diGiovanni Scacciaferro, che propone la vendita delle opere. Sarà realizzato un video e pubblicato un catalogo con tutte le opere in mostra.

Ospite d’onore sarà l’artista fiorentino Luca Alinari, che verrà a Gallipoli in occasione della serata di consegna del Premio International Art e dei riconoscimenti del Premio letterario internazionale “Città di Galateo”, a Galatone, giunto alla V edizione.L’organizzazione generale dell’Associazione Verbumlandiart e della Pro Loco Caserta, si è avvalsa della presidenza di Regina Resta, della direzione artistica eallestimento di Carlo Roberto Sciascia, del coordinamento organizzativo di Carlo Solidoro, dell’organizzazione della diffusione, delle serate inaugurali e della premiazione, di Guido Vaglio e Ottavia Patrizia Santo, della segreteria organizzativa di Guido Vaglio e Giancarlo Danieli. Di seguito gli artisti partecipanti alla mostra.


Ana Buda
Anna Frappampina
Anna Maria Sicilia
Antonio Costanzo
Antonio Scaramella
Bartolomeo Sciascia
Bruno Greco
Carlo Solidoro
Cristian Bellini
Daniela Capuano
Daniela Gherardo
Donato Ungaro
Fabio Baccigalupi
Fabrizio Gavatorta
Felice Arcamone
Franco Casalini
Gabriella Pucciarelli
Gabriella Teresi
Giampaolo Monsignori
Gianni Lardieri
Giuseppe Buscarino
Ignazio Marsiano
Irma Don Giovanni
Iula Carceri
Leonilda Fappiano
Letizia Caiazzo
Loredana De Nunzio
Luisa Colangelo
Madia Ingrosso
Maria Camilla Rita Rap
Marilena Memmi
Mario Lacitignola
Mehmet Baci
Michele Altamura
Miranda Santoro
Miriam Rizzo
Monica Catto
Paolo Cutrano
Paolo Lizzi
Pinuccia Saimbene
Raffaella Vaglio
Rosanna Della Valle
Stefania Guiotto
Veronica Mauro
Vincenzo Biavati


ARTISTI FUORI CONCORSO
Antonio Auriemma
Antonio Del Donno
Bruno Donzelli
Carmine Di Ruggiero
Domenico Cantatore
Ermanno Leso
Luca Alinari
Maurizio Monaco
OrtikalyKozakov
Vincenzo Musardo
William Tode

Il 16 settembre, in occasione dell’inaugurazione della mostra nelle sale espositive del Club Bellavista dell’Hotel Caroli, si esibirà l’artista Rosa Didonnanella performance “La sibilla, regina di Gerusalemme”. Il 29 settembre, presso il Club Bellavista Caroli Hotel, ci sarà la premiazione.L’esposizione chiuderà il 30 settembre.

Pubblicato in Cultura e eventi

San Salvo. Dal 3 al 10 settembre prossimi il museo civico Porta della terra ospiterà la mostra personale dello scultore sansalvese Ettore Altieri.
Evento per celebrare 30 anni di attività dell’artista che vanta lavori esposti in tutto il mondo a dimostrazione delle sue indiscusse qualità e installate anche in Abruzzo e a San Salvo.
Sarà l’avvocato Antonio Cilli, editore di sansalvo.net, a presentare la mostra domenica 3 settembre alle ore 18.00. La personale sarà aperta al pubblico dalle ore 18.00 alle ore 21.00 nei giorni 7, 8, 9 e 10 settembre.
L’esposizione è patrocinata dall’Assessorato alla Cultura.

Pubblicato in Cultura e eventi
Giovedì, 31 Agosto 2017 00:00

San Salvo, grande festa per tutti i bambini

San Salvo. Il centro cittadino di San Salvo sabato pomeriggio si animerà di bambini attraverso un percorso fatto di giochi e di conoscenza attraverso “Bambini in centro organizzato dall’associazione “Io C’entro” con il patrocinio del Comune di San Salvo.
Presentazione dell’appuntamento avvenuto questa mattina nell’aula consiliare. «Tutti i piazza sabato pomeriggio – ha esordito il sindaco Tiziana Magnacca – per una manifestazione che rende merito all’associazione “Io C’entro” che ha mostrato grande sensibilità verso il mondo dei bambini e dell’infanzia con l’invito a far conoscere il centro storico della nostra città. Associazione che sta mostrando un grande senso di responsabilità impiegando tempo e risorse contribuendo con il Comune a valorizzare il centro cittadino, il cuore della vita sociale di San Salvo».
All’interno del calendario estivo è il terzo evento che organizza l’associazione presieduta da Angelo Caruso: «Aderiscono all’iniziativa la maggior parte delle scuole private e non di San Salvo e ci saranno diversi laboratori di arti-terapie per bambini».
Si partirà dal Bar Biondo alle ore 17.00 con la consegna di un cappellino e di una tessera da riempire come un puzzle con un regalo a sorpresa.
Un progetto supportato dalla logopedista Alessia Ramundi che ha evidenziato: «Si tratta di una grande festa per i bambini e i loro genitori per momenti di gioia da condividere. Una grande festa per tutti i bambini, anche per coloro che hanno difficoltà motorie o intellettive».
A rendere viva e stimolante l’iniziativa hanno contribuito il Centro Yoga In Volo Indrani, il mondo di Nanà, il Lions Club di San Salvo, Roberta Oronzo, Asd Karate Shotokan, San Stefar Abruzzo, L’Oro della Terra, History Dance di Elvira Petti, As Pallavolo San Salvo, Asd Amici del Basket, l’Agesci di San Salvo, Bimbo 2000, Ettore Altieri, Barbara Littore, Domenico Urbano, Equilibrium, Alessandra Bruno, Fabrizio Gammieri, Stefania Pascali, Luigi Cilli, Bukti Negara di Ottavio Tramonte, Daniele Spinelli, Marco Tascone e gli studenti dell’Istituto comprensivo n. 1 coordinati dalla docente Pina Cieri. Un importante contribuito è venuto anche da Luca Riamondi.
Verranno eseguite manovre di primo soccorso da Marta Fedele e Sara Ramacciotti, specialiste in medicina d’urgenza.

Pubblicato in Cultura e eventi

Fossacesia. Dopo Bucchianico si inaugura domenica 3 settembre 2017 alle ore 18,00, presso il Parco dei Priori di Fossacesia, la seconda tappa della mostra d'arte contemporanea itinerante "Il Canto delle emozioni". Al vernissage ne parleranno Leonardo Paglialonga, direttore artistico del progetto nonché presidente dell'associazione "Nemesis", Bruno Paglialonga (critico d'arte, storico ed artista) in veste di curatore della mostra e la poetessa Rosetta Clissa in qualità di presentatrice e moderatrice dell'evento. E' previsto l’intervento del Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, e del dott. Roberto Di Giampaolo, presidente dell’associazione “Lejo”, che hanno patrocinato la manifestazione. L'evento vedrà la partecipazione straordinaria del Maestro compositore Alessandro Melchiorre al pianoforte. In esposizione le opere di 34 artisti documentate da una elegante brochure. La mostra potrà essere visitata dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30;sabato e domenica dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,30 alle 19,30. Per visite info.: 3271449954. "Il Canto delle emozioni" farà la sua terza ed ultima tappa al Mediamuseum di Pescara dal 15 al 22 settembre 2017 con inaugurazione venerdì 15 settembre ore 17,30.
Di seguito gli artisti partecipanti:
Sandro Aceto, Enzo Angiuoni, Lucia Antenucci, Gloria Baldazzi, Gino Berardi, Caterina Caldora, Mira Cancelli, Giuliano Cotellessa, Giuseppe D’Antuono, Mario Di Donato, Roberto Di Giampaolo, Ada Di Lello, Sergio Di Mattia, Daniela D’Incecco, Amilcare Di Paolo, Pina Di Saverio, Alessandra D’Ortona, Massimiliano Ferragina, Anna Rita Izzarelli, Giuseppe Liberati, Gianfranco Lucarelli, Pasquale Lucchitti, Lucilla Luciani, Agata Angela Lupi, Alessio Mazzarulli, Lucio Monaco, Bruno Missieri, Michelangelo Paglialonga, Pasquale Pagnottella, Luisa Parabella, Romina Rossoli, Miriam Scarpone, Fabiola Speranza, Gianfranco Zazzeroni.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Prosegue il tour estivo della “Equipe 84 - La Storia”. La prossima data live del gruppo sarà in provincia di Pescara: appuntamento a Cerratina sabato 2 agosto per un atteso concerto in piazza, a ingresso libero. Inizio alle ore 21,30. Si prospetta, dunque, una grande serata di Ferragosto in compagnia di un ensemble storico.

L’Equipe 84, vero e proprio “simbolo” del periodo beat italiano, nasce a cavallo del 1963. La line up originaria è composta da Alfio Cantarella alla batteria, Franco Ceccarelli alla chitarra ritmica e voce, Victor Sogliani al basso e voce, e Maurizio Vandelli alla chitarra solista e voce. Dopo circa due anni di lavoro in balere e night club come orchestra di base, il gruppo incide il suo primo 45 giri: “Quel che ti ho dato”/“Papà e Mammà”. Nel giro di pochi mesi il singolo entra in classifica, e da quel momento inizia la straordinaria storia dell'Equipe. Nel 1965 i quattro inaugurano, in coppia con i Rokes, il mitico Piper di Roma, dove continueranno a esibirsi anche in seguito alternandosi ai vari “complessi” di quel periodo. Nel 1966 registrano la celeberrima “Io ho in mente te”, che li porta alla vittoria del Cantagiro e alla grande notorietà. C’è poi la fortunata collaborazione con Mogol-Battisti, che porta all’incisione di autorevoli evergreen quali “29 settembre”, “Nel cuore nell'anima” e “Ladro”.

Inoltre il cantautore emiliano Francesco Guccini, vecchio amico dell’Equipe 84, scrive per loro “Auschwitz”, “L’antisociale” ed “E’ dall’amore che nasce l'uomo”. Seguono ancora importanti successi come “Bang Bang”, “4 marzo '43” (in coppia al Festival di Sanremo con Lucio Dalla, che li farà piazzare in terza posizione nella graduatoria finale), “Casa mia”, “Una giornata al mare”, “Tutta mia la città”, “Nel ristorante di Alice”, “Un angelo blu” e “Pomeriggio ore sei”. Tutti brani che oggi la band ripropone abitualmente in concerto.

Nel 1984, dopo lo scioglimento di tre anni prima, Franco Ceccarelli e Victor Sogliani ricostituiscono l'Equipe 84 dando la priorità alle esibizioni dal vivo perché amano il rapporto con il pubblico e la vita “on the road”. Da questo momento, come è capitato a tutti i gruppi storici della nostra nazione, è un continuo succedersi di musicisti capitanati alla fine dal solo Ceccarelli (Sogliani morirà nel 1995), fino a trovare la definitiva stabilità con l'ingresso di Tony Mione (chitarra e voce), Marco Di Marco (piano, tastiere e voce), Giuliano De Leonardis (basso) e Roberto De Vincentis (batteria).

Nell’arco di sette anni, l’Equipe 84 tiene più di cinquecento concerti, fino a quando Franco Ceccarelli scompare il 21 dicembre 2012, all’età di 70 anni, lasciando il gruppo con un solo desiderio: continuare a girare in lungo e in largo la penisola portando sempre in alto il nome e la storia dell'Equipe 84. Ed è proprio ciò che oggi fa l’Equipe 84 – La storia, sbalordendo il pubblico con il suo elevatissimo tasso professionale e l'attenzione al programma storico dell'Equipe 84 grazie a elaborazioni da autentiche star. Tra l’altro, è recentemente uscito un album con le maggiori hit della formazione più due inediti, uno dei quali si intitola “Il Maestro” ed è dedicato proprio al compianto Franco. La leggenda, dunque, continua anche ai giorni nostri.

L'attuale line up è da intendersi come la vera Equipe 84 e non è assolutamente né una tribute band né un gruppo non ufficiale. La formazione che oggi suona in tutta Italia è stata riconosciuta e autorizzata dal fondatore storico Franco Ceccarelli, insieme al quale gli attuali componenti hanno suonato sin dal 1998. Ceccarelli, il più longevo dell’Equipe con 34 anni di militanza nel gruppo, era proprietario del marchio storico; dopo la sua morte, avvenuta nel 2012, gli attuali componenti hanno proseguito l’attività live dell’Equipe 84 su espressa volontà dello stesso Ceccarelli, tenendo più di mille concerti con recensioni positive e consensi sbalorditivi. Dunque si può affermare, senza alcuna ombra di dubbio, che oggi si esibisce la band che con il nome ‘Equipe 84’ ha accompagnato per anni Franco Ceccarelli, e ne ha poi raccolto l'eredità.

Pubblicato in Cultura e eventi

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione