Articoli filtrati per data: Agosto 2017

Francavilla al Mare. Il Francavilla Calcio 1927 ha presentato la società e la prima squadra. L’evento si è svolto in piazza Sant’Alfonso a Francavilla al Mare. La serata stata allietata dal live show della Crazy in Love - Beyoncé Tribute Band.
“C’è un buon entusiasmo – ha affermato il presidente del Francavilla Calcio, Gilberto Candeloro – questo è il primo abbraccio e speriamo che sia il primo di una lunga serie perché c’è bisogno di una società solida e del calore del pubblico. Abbiamo allestito un buon organico, è rimasta una sola ciliegina, qualcuno che abbia esperienza. Dobbiamo creare un po’ di entusiasmo. Noi non vogliamo fare eccessi nell’organizzazione e nella programmazione, ma vogliamo fare eccessi nei risultati. Ho trovato entusiasmo ed affetto tra le persone e questo è molto bello, c’è emozione ma determinazione in quello che dobbiamo fare. Domenica esordiremo con il Fabriano, cercheremo di recuperare al dispiacere che ci ha dato nella finale della passata stagione, anche se è stato un dispiacere fino ad un certo punto visto dove ci troviamo”.
“È un merito non mio ma di quelli che ci hanno creduto fino in fondo – ha sottolineato il sindaco di Francavilla, Antonio Luciani – e oggi possiamo gioire. Mi viene in mente una canzone di Jovanotti, ‘Ragazzo fortunato’, noi invece siamo una città fortunata in questo caso perché abbiamo formato una società solida, un presidente splendido che è Gilberto Candeloro, che vuole fare le cose in grande, vuole ripartire anche nel settore giovanile, ma vuole anche portare un buon campionato di serie D, quindi cosa ci può essere di meglio questo non lo so. Domenica sarò allo stadio come primo tifoso, prima di fare il sindaco ho fatto il presidente di questa squadra e quindi sono molto cuirioso di vedere la squadra all’opera e sono convinto che i giallorossi voleranno alti”.
Era presente anche il presidente della Figc Abruzzo, Daniele Ortolano, che ha detto: “Sono qui per rendere omaggio a chi ha fatto bene la passata stagione tra cui anche il Francavilla, quindi un plauso al sindaco, alla società e alla città che hanno meritato la serie D, il Francavilla ai play off non ha mai perso, eravamo ceri del ripescaggio. Siamo contenti che questo accada in un momento difficile, che si punti sui giovani mostrando la capacità di guardare al futuro”.

Pubblicato in Sport

Pescara. Nella mattinata odierna Pierpaolo Zuccarini è stato eletto nuovo presidente della Commissione Statuto, prima presieduta da Simona Di Carlo divenuta assessore. Alla vice presidenza passa ora alla consigliera Maria Ida D’Antonio, che è subentrata alla Di Carlo in Consiglio Comunale.

“Voglio ringraziare i commissari che mi hanno votato e l'ex presidente Simona Di Carlo – afferma il neo presidente Pierpaolo Zuccarini - Porterò avanti il lavoro finora svolto, nell’ottica della continuità di quanto da lei iniziato, soprattutto per quanto riguarda la revisione dello Statuto Comunale e del Regolamento del Consiglio Comunale. Ci aspetta un grande impegno in Commissione, perché si tratta di un lavoro che dovrà esaltare la piena funzionalità della massima assise pubblica della città. Ognuno di noi ha un mandato da portare avanti in nome e per conto della città, questo mandato ci impegna a rendere più fluide ed efficaci le decisioni dell’Amministrazione, riducendo al massimo lungaggini, tempi morti e attese e anche quelle pratiche tese solo ad ostacolare la vera e propria funzione del Consiglio Comunale, oltre che la democratica dialettica politica”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Il Consiglio comunale di Pescara ha approvato la mozione presentata dalle consigliere comunali del M5s Enrica Sabatini ed Erika Alessandrini che impegna il Sindaco e la Giunta ad istituire ed individuare la figura del Disability Manager nel Comune di Pescara.

< Con questa mozione impegniamo l’amministrazione di centrosinistra ad individuare nell’ente, attraverso un avviso pubblico, una figura esperta e competente che diventi per la città un riferimento facilmente riconoscibile ed agevolmente interpellabile sulle questioni della piena partecipazione ed integrazione sociale, con particolare riferimento al superamento delle barriere architettoniche, sensoriali, cognitive e culturali> afferma la capogruppo M5s di Pescara Enrica Sabatini < questa figura, per noi, è da ritenersi prioritaria affinché tutti i cittadini possano trovare risposta alle problematiche legate alla disabilità sia per ciò che riguarda le competenze del Comune, sia per poter riconoscere ed intraprendere eventuali azioni a livello interistituzionale>.

La figura del disability manager, fortemente voluta dal Movimento 5 stelle, dovrà vigilare affinché l’attività degli uffici comunali rispetti la Convezione O.N.U. sul diritto alle persone con disabilità, dovrà supervisionare le politiche del territorio in maniera trasversale occupandosi di accessibilità, politiche sociali, politiche per la casa, mobilità, inclusione scolastica ed inserimento lavorativo e dovrà, inoltre, sostenere un’azione di raccordo e coordinamento su questi temi tra le attività programmate e realizzate da tutti i settori organizzativi della Città di Pescara.

<Tale figura dovrà portare avanti, inoltre, azioni di coordinamento e condivisione con i disability manager presenti sul territorio provinciale e questo rappresenterà un elemento strategico per il nostro Comune> proseguono le consigliere del M5s < anche in considerazione della possibilità di poter collaborare con l’Ufficio disabili del vicino Comune di Montesilvano che è divenuto un punto di riferimento a livello regionale e nazionale in materia di disabilità>.

Un altro importante compito del Disability Manager sarà quello di predisporre il Piano di eliminazione delle barriere architettoniche, sensoriali e comunicative per la città di Pescara e, proprio su questo, il Movimento 5 stelle ha presentato in aula anche un’interrogazione.

< Nel 2015 con una nostra mozione impegnammo il Sindaco Alessandrini e la Giunta di centrosinistra ad elaborare il piano di eliminazione delle barriere architettoniche entro i successivi 6 mesi, ma in tre anni, nonostante le promesse e i continui solleciti, questo non si è verificato> commenta la consigliera del M5s Erika Alessandrini < abbiamo quindi presentato un’interrogazione in aula chiedendo spiegazioni su tali carenze e quali siano le intenzioni nell'immediato futuro>. Il Sindaco, rispondendo in aula, ha assicurato che, per il 2018, saranno stanziati 100 mila euro per la realizzazione del piano di eliminazione delle barriere architettoniche, con un ritardo quindi di 3 anni rispetto alle volontà del Consiglio.

< Vogliamo trasformare Pescara in una città inclusiva ed accessibile > concludono le consigliere del M5s Alessandrini e Sabatini < perché solo assicurando a tutti i cittadini la piena partecipazione, una città può diventare una comunità. Continueremo a fare pressioni sul Sindaco e sulla Giunta perché ciò che abbiamo ottenuto negli anni, in Consiglio comunale, venga realizzato.>

Pubblicato in Politica

Pineto. Si terrà sabato, 02 settembre, dalle ore 9.00 presso il Centro Polifunzionale della Città di Pineto (TE), un seminario sui temi delle vaccinazioni denominato “I vaccini: benefici per la salute o pericolo?” organizzato dal comitato Anpas Abruzzo e patrocinato dalla Regione Abruzzo, dal Comune di Pineto, dal Comune di Morro D’Oro, dalla ASL Nr 4 di Teramo, dall’Ordine dei Farmacisti della provincia di Teramo e dall’Ordine dei Medici della provincia di Teramo.
Relatore del seminario il prof. Fabrizio Pregliasco, virologo presso il Dipartimento Scienze Biomediche per la Salute dell’Università degli Studi di Milano, direttore sanitario I.R.C.C.S. Galeazzi di Milano e presidente nazionale ANPAS (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), esperto virologo di fama internazionale.
“In questo ultimo periodo si è alzato il tono e l’interesse verso il tema delle vaccinazioni conseguentemente alle disposizioni di legge rese necessarie dalla ben nota riduzione della quota dei bambini vaccinati. – dichiara il prof. Pregliasco – Il tono mediatico di queste discussioni, legate alla sfiducia per motivi sostanzialmente ideologici di una minoranza di genitori e di operatori sanitari, del tutto ingiustificate dal punto di vista scientifico, hanno creato e stanno creando dubbi anche in quella gran quota di genitori che sino ad oggi hanno ritenuto, così com’è, sicura e opportuna la vaccinazione dei propri figli. È necessaria, per questo, una pacata discussione per riportare sul piano scientifico e documentato i rischi/benefici delle vaccinazioni, che ad oggi mostrano un’opportunità per eliminare patologie ancora pericolose.”
"I vaccini dalla loro introduzione hanno contribuito a salvare milioni di vite. Nonostante questo leggiamo spesso, attraverso i molteplici mezzi d'informazione, notizie sulla loro presunta pericolosità, che non tengono conto in nessun modo dei benefici ad essa collegata. – dichiara Serafino Montaldi, presidente Comitato Anpas Abruzzo - Con il seminario “I vaccini: beneficio per la salute o pericolo?” argomenteremo in maniera esaustiva, grazie ai tanti ospiti illustri che vi parteciperanno, in modo chiaro, pacato e competente sull’utilità di vaccinarsi attraverso una corretta informazione scientifica sfatando luoghi comuni e pregiudizi sui vaccini, cercando di avviare un dialogo costruttivo tra i genitori ed il mondo scientifico-medico italiano.”
Il programma. Alle ore 09,30 i saluti di apertura e introduzione al seminario con il presidente Anpas Abruzzo Serafino Montaldi, il sindaco della Città di Pineto Robert Verrocchio, l’assessore alla Pubblica Istruzione e Sociale Regione Abruzzo Marinella Sclocco, l’assessore alla Sanità Regione Abruzzo Silvio Paolucci, il presidente dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Teramo Silvio Di Giuseppe, il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Teramo Cosimo Napoletano e il direttore sanitario ASL Teramo Maria Mattucci.
Ore 10.45 l’intervento del prof. Fabrizio Pregliasco virologo presso il Dipartimento Scienze Biomediche per la Salute dell’Università degli Studi di Milano e presidente nazionale ANPAS.
A seguire, un dibattito in plenaria durante il quale sarà possibile interagire con gli ospiti presenti.
Chiusura dei lavori ore 13.30.
Moderatore dell’evento Giuliano De Berardinis consigliere Anpas Abruzzo e membro del Collegio Nazionale dei Probiviri di ANPAS nazionale.
La partecipazione al seminario è aperta alla cittadinanza.

Pubblicato in Cronaca

Altino. Serenata di pasta, sorriso di maiale e il mitico maritozzo con gelato hanno conquistato la giuria di cinque chef che ha assegnato il Palio culinario delle contrade del IX Festival del peperone dolce di Altino alla contrada Quart’Ammont. Il premio Ricetta d’autore, intitolato alla memoria di Annamaria De Laurentiis, è stato assegnato al primo della contrada Briccioli, pasta del contadino. «La qualità complessiva dei menu proposti dalle contrade cresce di anno in anno. L’equilibrio gustativo del menu vincitore – commenta Ermanno Di Paolo, presidente della giuria e docente all’istituto Marchitelli di Villa Santa Maria – ha esaltato al meglio il peperone dolce di Altino in ognuno dei tre piatti».
Non solo cibo, l’associazione di tutela del peperone dolce di Altino ha messo in competizione le otto contrade partecipanti (Briccioli, Colli, Fonte Lama, Fronte e Mandrelle, Quart’Ammont, Sant’Angelo, Scosse e Selva) anche sul tema del folklore: il premio quest’anno è stato vinto dalla contrada Fonte Lama, che ha proposto, in un’atmosfera esotica al ritmo di danza del ventre, uno spettacolo rievocativo dell’invasione dei saraceni nella contrada San’Angelo, dove da secoli si essicca il peperone esponendolo al sole e all’aria.

«La qualità dei menu proposti, evidenziata dalla giuria degli chef – dichiara Sebastiano Scutti, presidente dell’Associazione di tutela del peperone dolce di Altino che organizza il Festival - conferma il successo dell’evento di fine estate, che richiama nel centro storico del nostro borgo residenti del Sangro-Aventino e buongustai dai comprensori frentano e vastese, dall’area pescarese e turisti del nord Italia».

Tra le novità di quest’anno, è stato molto apprezzato il menu gluten freee e vegetariano proposto dalla chef internationale Antonella Barbella, lancianese ma olandese di adozione. E non è mancata la solidarietà, «abbiamo mantenuto la promessa fatta lo scorso anno all’indomani del terremoto che colpì il centro Italia – spiega Scutti – ospitando al Festival alcuni produttori del Consorzio di Amatrice, dai quali abbiamo comprato pecorini e salumi per omaggiare le contrade partecipanti al Palio culinario. Tra i nostri sodalizi si è instaurato un legame di amicizia - prosegue il presidente - che, sono certo, proseguirà nel tempo».

Archiviata la nona edizione, si lavora in vista del decennale. Il presidente dell’associazione e il direttivo promettono novità e rinnovato impegno per il prossimo traguardo. «La riuscita del Festival – sottolinea Scutti - è un successo che il direttivo dell’associazione condivide con i contradaioli, attori principali del palio culinario, e con la comunità altinese che vive l’appuntamento di fine agosto come una nuova festa da segnare in rosso sul calendario».
Lungo l’elenco dei ringraziamenti per le collaborazioni: sindaco e amministrazione comunale di Altino, la giuria degli chef*, i volontari di Pegaso per il supporto logistico e sanitario, i residenti di Quart’Ammont per l’ospitalità, la ditta di Tonino D’Alonzo per il servizio navetta utenti con difficoltà motorie.

(*) La giuria dei cinque chef era composta da: Ermanno Di Paolo, presidente e docente dell’istituto alberghiero “Marchitelli” di Villa Santa Maria; Peppino Tinari, 1 stella Michelin, del Ristorante Villa Maiella di Guardiagrele; Angelo Di Masso, maestro pasticcere di Pan dell’Orso di Scanno, già capitano della squadra italiana ai mondiali di pasticceria 2007 (a Lione) vincitrice della medaglia di bronzo e del Premio della Stampa per il migliore dolce al cioccolato; Sergio Di Giulio, decano dei docenti al “Marchitelli” e Giampiero Di Vincenzo, esperto chef di cucina.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “Per rispondere alle critiche che ci sono state sollevate sull’adeguamento dell’edificio di piazza Grue che ospiterà la sede del liceo scientifico Da Vinci di Porta Nuova, più che la nostra replica valgono le date che riportiamo qui di seguito. Lo facciamo sfidando chi critica a fare meglio di quanto abbiamo fatto.

1) La firma del protocollo con Regione e Provincia è avvenuta il 12 giugno 2017
2) L’affidamento dell’incarico della progettazione è nell’atto dirigenziale del 22 giugno 2017 (dopo 9 giorni);
3) L’approvazione progetto in Giunta è avvenuta con D.G.C. n. 484 del 11 luglio 2017 (quindi progetto rimesso dopo 18 giorni);
4) La gara con procedura negoziata è stata indetta con determinazione n. 67 del 14 luglio, sono state invitate 22 ditte (dopo 3 giorni).
5) La procedura di evidenza pubblica è stata effettuata il 23 agosto 2017 (dopo 19 gg.) in cui sono state esaminate le 9 offerte pervenute.
Queste date serrate testimoniano che i tempi sono stati serratissimi e dunque nulla può essere imputato al Comune, né al progettista esterno che ha redatto l’elaborato, che semmai meriterebbero applausi per quanto sono stato in grado di fare in pieno periodo di ferie.
Detto questo veniamo alle date in cui inizieranno i lavori che credo che interessino di più genitori e studenti per la soluzione del problema della succursale del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Porta Nuova.
Il giorno 8 settembre scadranno i termini concessi dall'ufficio Gare per le richieste giustificazioni della Duec impianti tecnologici s.r.l. che ha vinto.
Se tutto verrà giustificato si potrà procedere ad una aggiudicazione provvisoria sotto riserva di legge, proprio per l'urgenza di dotare la scuola degli ambiti spazi.
Ipotizzando un mese di lavori circa e i tempi del collaudo, se non ci saranno imprevisti in corso di lavori possiamo ipotizzare la riconsegna la prima settimana di novembre.
Sono disponibile ad incontrare chiunque lo riterrà, dirigente scolastico, docenti, studenti e genitori per meglio descrivere queste tappe e per scegliere delle “sentinelle” del procedimento, che possano controllare con me ogni passaggio, magari anche con un gruppo Whatsapp che oggi va tanto di moda per la diffusione veloce di notizie.
Potrebbe essere un’ulteriore occasione per generare trasparenza amministrativa, che su questa vicenda, per quanto ci riguarda, non è mai mancata, oltre a quanto previsto dalla legge, ma anche per far comprendere agli studenti di oggi e prossimi amministratori del domani che spesso la società veloce incontra i tempi di procedure che è impossibile superare. E un po’ meraviglia che ciò non sia ancora chiaro a chi ha già amministrato la cosa pubblica”.


Il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici
Antonio Blasioli

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Scalda i motori la 23° Edizione della Regata dei Gonfaloni, storica competizione tra le marinerie della costa Adriatica e tirrenica. La manifestazione, organizzata dal Comune di Pescara e dal FLAG Costa di Pescara, in collaborazione con l’Associazione della Marineria Pescarese “Il Maestrale”, si svolgerà sabato 2 e domenica 3 settembre al molo sud del Porto Canale di Pescara, con 16 squadre (10 maschili e 6 femminili) provenienti da diverse città italiane che si affronteranno a colpi di remi lungo il fiume. Tra i partecipanti i team di Grottammare, Taranto, Molfetta, Bari, Ravenna, Livorno e Termoli, oltre a quelli locali di Pescara, Ortona e Vasto. Una sfida avvincente e competitiva, che sarà comunque un momento di aggregazione e di spettacolo all’insegna della migliore tradizione marinara. Stamane la presentazione a Palazzo di Città con l’Assessore al Turismo e ai Grandi Eventi, Giacomo Cuzzi, da Andrea Mammarella, Direttore Flag Costa di Pescara, da Fabrizio Verzulli dell’Associazione Il Maestrale, presente anche la consigliera Tiziana Di Giampietro vice presidente della Commissione Sport e Mila Cantagallo che presenterà l'evento.

“Presentiamo la 23esima edizione, manifestazione storica che negli anni ha caratterizzato la città coniugando l’aspetto sportivo con una sana competizione – esordisce l’Assessore al Turismo e ai Grandi Eventi, Giacomo Cuzzi - a cui si aggiunge un messaggio di gemellaggio e fratellanza fra le diverse marinerie. Un saluto e un ricordo dovuto a Giovanni Verzulli, presidente dell’Associazione Il Maestrale che è stato l’anima di questa competizione e che ci ha lasciato troppo presto. Giovanni è stato un motore infaticabile dell’organizzazione, che ricordo con simpatia e affetto per la grande energia che ha dedicato alla buona riuscita della regata, anno dopo anno, dando in questo modo il suo contributo alla città. Nella sua semplicità ha animato e fatto qualcosa di concreto per la collettività e mi auguro, anzi, sono sicuro che suo figlio Fabrizio Verzulli per l’associazione saprà essere altrettanto di riferimento.
Sono due le giornate della gara, si comincia il sabato con l'arrivo delle squadre e la qualificazione nel pomeriggio, la domenica si terrà la Santa Messa e le gare e poi procederemo con le finali. Voglio ringraziare anche il Flag e quanti si sono adoperati per portare a termine questa progettualità importante, che prevede 800.000 euro di finanziamenti europei erogati dalla Regione per promuovere azioni a sostegno del comparto della pesca, non escluse anche iniziative culturali e divulgative. Presto provvederemo all’apertura di bandi che creeranno opportunità per lo street food lungo le banchine del porto, per la pesca turismo e altri incentivi per il settore, oltre a opportunità di fare marketing territoriale com’è già accaduto con Linea Blu, programma Rai che ha raccontato la festa di Sant’Andrea, prima tappa ufficiale di questo percorso del Flag. Voglio ringraziare anche Mila Cantagallo che sarà la voce ufficiale della manifestazione. L'appuntamento non segnerà la fine dell'estate, perché stiamo organizzando un evento a Pescara Vecchia, legato alle tradizioni della nostra regione e si svolgerà l'8 e il 9 settembre”.

“Siamo un gruppo di azione locale per la pesca, ci siamo insediati a giugno ed è la nostra prima estate di attività – dice Andrea Mammarella, Direttore del Flag – fra le nostre finalità c'è la promozione delle attività della pesca, in cui si inserisce la storia e la tradizione delle marinerie e l'evento entra a pieno titolo in questo quadro. Una delle misure su cui lavoreremo è quella di portare Pescara in reti più ampie del settore per riuscire ad intercettare tutte le opportunità che si trovano nelle reti adriatiche, Mediterranee e transfrontaliere, su cui girano progettualità europee e grandi investimenti e c'è la possibilità di trovare nuove modalità di crescita e sviluppo sia economico che della creatività e delle opportunità di lavoro legate al mondo della pesca. La Regata dei Gonfaloni fa parte delle competenze del Flag, perché è un evento che racchiude e promuove la cultura e le tradizioni del comparto, favorendo anche integrazione e scambio fra dimensioni sorelle”.

“Un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso di nuovo possibile questa manifestazione – dice Fabrizio Verzulli dell’associazione Il Maestrale – Abbiamo organizzato un trofeo speciale per celebrare il nome e l’impegno profuso da mio padre per questo evento che ha una storia ormai più che ventennale. Ci saranno dei riconoscimenti e un ricordo che resterà sulla banchina che lui ha frequentato assiduamente.
Per quanto riguarda la gara, si svolge su un miglio marino, con arrivo all’altezza del Ponte del Mare, sabato e domenica ci saranno le qualificazioni e nel pomeriggio di domenica le finali con la premiazione e una sagra del pesce per chiudere la serata”.

“Questa fa parte delle manifestazioni che riguardano il mare, che fanno avvicinare la città alla tradizione marina di Pescara – conclude la consigliera Tiziana Di Giampietro – Una tradizione da riscoprire, perché Pescara è nata, cresciuta e si è sviluppata sul polo commerciale ed edilizio, ma è una città di mare e questi eventi sono l'occasione per riscoprire tale identità e avvicinarsi alla marineria che l’anima e il nucleo del nostro territorio”.

Pubblicato in Sport

Montesilvano. «Stiamo conducendo una capillare attività di restyling del patrimonio scolastico del territorio, per permettere un rientro a scuola in ambienti accoglienti e sicuri».

A dirlo è l’assessore all’edilizia scolastica, Maria Rosaria Parlione che specifica: «A partire dal prossimo 7 settembre i bambini torneranno tra i banchi di scuola. Al fine di garantire un inizio di anno scolastico confortevole abbiamo promosso una serie di interventi di risistemazione di alcune aule e di miglioramento degli arredi. I bambini e i ragazzi trascorrono una grande parte delle loro giornate nelle scuole. Garantire loro ambienti puliti, accoglienti, sicuri, significa anche migliorare la qualità della loro formazione».

Nello specifico gli interventi riguardano la realizzazione di una nuova aula nella scuola di via San Gottardo dell’Istituto comprensivo Ignazio Silone, che si aggiunge alle esistenti, già potenziate in occasione dell’inizio dello scorso anno scolastico. Sono in corso lavori di ritinteggiatura delle pareti della scuola dell’infanzia di via Reno 2, facente parte dell’Istituto Comprensivo Villa Verrocchio. Sono stati inoltre acquistati nuovi banchi, panche e armadi per un valore complessivo di 10.000 euro.

Operai al lavoro anche per il rifacimento della segnaletica stradale davanti tutti i plessi scolastici, così da migliorare da una parte la visibilità dei luoghi di interesse pubblico e dall’altra di potenziare la sicurezza degli utenti delle strutture. Interventi riguardano anche la manutenzione del verde pubblico presente nelle aree antistanti i plessi scolastici e la disinfestazione delle strutture.

«Tali opere - conclude l’assessore - sono la dimostrazione della massima attenzione che abbiamo sempre riservato al patrimonio scolastico che già negli anni scorsi è stato oggetto di una riorganizzazione capillare volta ad incontrare le esigenze di alunni, famiglie, docenti e tutto il personale Ata».

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Pochi fondi e mezzi, piani antincendio inefficaci, così come la cancellazione della Forestale mentre i vigili del fuoco sono sotto organico: si tratta di errori che sicuramente non stanno facilitando la lotta agli incendi in questi giorni. È quanto affermano Michele Lombardo e Fabrizio Truono, rispettivamente segretario generale Uil Abruzzo e segretario generale della cst (camera sindacale territoriale) Adriatica Gran Sasso.
"Sono ormai sono due mesi - spiegano - che la provincia di L’aquila sta fronteggiando l’emergenza incendi, che sta distruggendo migliaia di ettari di boschi tra l’aquilano, la Marsica e la valle Peligna, con danni incalcolabili per l’ambiente e per i territori colpiti da questa ennesima e immane catastrofe che interessa anche altre aree della nostra regione. L’eccezionale caldo estivo e la mancanza di piogge hanno creato le giuste condizioni per i piromani con disegni criminali, come sostenuto da diversi politici, ma a ciò va aggiunto che, anche questa volta, c’è stato un fallimento nella gestione del problema da parte di chi doveva garantire la sicurezza e la salvaguardia dell’ ambiente".
Per Lombardo e Truono "si è dimostrato, inoltre, che i piani antincendio previsti per legge sono stati assolutamente inefficaci, così come le risorse stanziate dal governo regionale, sia in termini economici sia per i mezzi messi a disposizione. È vero che con la riforma del governo che ha previsto la cancellazione del Corpo Forestale, è emersa l'inefficienza delle nuove procedure antincendio, ed è stato purtroppo dimostrato che eliminare l'unico corpo con competenza diretta sugli incendi boschivi, dotato di mezzi e personale preparato e profondo conoscitore del territorio rurale, ha creato un disastro. Se a tutto ciò si aggiunge che i valorosi ed insostituibili vigili del fuoco risultano essere sotto organico e che, nonostante il grande impegno profuso, non riescono a fronteggiare da soli tutti gli incendi, specialmente se non supportati dai necessari mezzi aerei, che sono risultati insufficienti per garantire lo spegnimento degli incendi, ben si capisce quanto drammatica sia la situazione. In questi anni abbiamo subito gravi eventi sismici, alluvioni, eccezionali nevicate e adesso gli incendi che stanno mettendo in ginocchio il nostro già provato territorio. Non ci possiamo dunque limitare solo a gestire le emergenze, ma è fondamentale attivare le giuste procedure preventive di controllo sul territorio, che evitino o limitino queste catastrofi".
La Uil a questo punto chiede di "aprire con immediatezza un confronto urgente con le istituzioni provinciali preposte e con la Regione Abruzzo per cercare soluzioni immediate al problema incendi e per predisporre piani d’intervento che prevedano una piu’ capillare e vasta partecipazione attiva all’opera di risanamento e restauro ecologico del territorio, prevedere un potenziamento del volontariato con una più efficace manutenzione del territorio. Altresì la Uil vuole concertare con gli enti preposti le opere da fare per il restauro ecologico dei territori colpiti dagli incendi, preferendo che ci sia una naturalizzazione spontanea dei suoli bruciati e lasciando che la vegetazione recuperi da sola, e predisporre interventi leggeri affidati esclusivamente ad organizzazioni ambientaliste ed evitare qualsiasi intervento meccanico finanziato a ditte e/o società private".

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. Nuova fase nella procedura di richiesta dei risarcimenti danni per gli eventi calamitosi che hanno colpito Montesilvano nel 2013 e nel 2015. Il Comune di Montesilvano ha emanato un avviso pubblico, rivolto alle attività produttive, recependo così la delibera del Consiglio dei Ministri del 28 luglio 2016, con la quale sono state definite le procedure per far fronte ai danni subiti nelle alluvioni che colpirono tutto il territorio regionale dall’11 al 13 novembre 2013, l’1 e il 2 dicembre, sempre del 2013, e nei mesi di febbraio e marzo del 2015.
I titolari o legali rappresentanti delle attività economiche e produttive di Montesilvano che fecero pervenire le schede C, completando dunque la ricognizione dei fabbisogni, possono avanzare le loro istanze entro il 2 ottobre.
La domanda deve essere presentata entro le 13 mediante posta elettronica certificata (PEC) o consegnata mano all’Ufficio protocollo del Comune oppure spedita tramite raccomandata A/R, in questo ultimo caso fa fede il timbro dell’Ufficio Postale ricevente. Sul sito istituzionale del Comune di Montesilvano è possibile scaricare tutta la documentazione necessaria, che include oltre al modulo di domanda, l’atto di notorietà del legale rappresentante dell’impresa in merito alla scheda C, ai requisiti personali e dell’azienda, ai danni occorsi all’immobili sede dell’azienda, a eventuali altri contributi o risarcimenti ottenuti; la perizia asseverata, la delega dei comproprietari dell’immobile a un comproprietario, la dichiarazione di rinuncia al contributo del proprietario dell’immobile, la rendicontazione delle spese sostenute alla data di presentazione della domanda di contributo. Le domande verranno vagliate e valutate dalla Regione.
La documentazione è ritirabile anche presso l'Ufficio Patrimonio e Protezione Civile di Palazzo di Città. Ulteriori informazioni ai numeri 0854481316, 0854481332, o via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Cronaca

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione