Articoli filtrati per data: Agosto 2017

Casacanditella. Si tiene Domenica 3 Settembre alle ore 17,00 presso la sala consiliare del Comune di Casacanditella, la cerimonia di premiazione della prima edizione del concorso “Colori dell’Assunta”.
La giuria, presieduta da Massimo Pasqualone e composta da Giuseppe D’angelo, Gabriele Vitacolonna, Saverio Stenta ed Eleonora Firmani, ha premiato i seguenti vincitori:
1° premio a Michela di Lanzo e Matteo Liberi, “Il miracolo della Quercia”.
2° premio a Maria Luisa Marini, “La Madonna dell’Assunta”.
3 premio a Irene Iessi.
Inoltre, la giuria assegna i seguenti premi di rappresentanza.
Menzioni speciali: Daniela La Rovere, Gisella D’Onofrio, Antonino Di Nuzzo, LaimaLukoseviciute , Daniele Turilli.
Segnalazioni della Giuria: Brenda Gualtieri, Romina Scipione, Camillo Masciarelli.
Premio della Critica: Luigi Cinquino.

Pubblicato in Cultura e eventi

San Giovanni Teatino. Il Sindaco Luciano Marinucci e Francesco Longobardi, presidente dell'associazione "Cuore Nazionale" Abruzzo, hanno sottoscritto il protocollo d'intesa per l'attivazione dello "Sportello Antiviolenza" nel Comune di San Giovanni Teatino.
Questa iniziativa ha la finalità di creare una rete territoriale per la prevenzione e il contrasto di tutte le forme di violenza.
"E' un servizio che i cittadini aspettavano - spiega il Vicesindaco Giorgio Di Clemente - e che oggi finalmente mettiamo a disposizione. Un servizio che sarà utile all'amministrazione, ma soprattutto ai cittadini che ne avranno bisogno".
"Si tratta un nuovo servizio nell'ambito sociale. - ha dichiarato l'assessore alle Politiche sociali Ezio Chiacchiaretta - E' un servizio importante per affronta fenomeni rilevanti quanto delicati come la violenza sulle donne. Un impegno che manteniamo nella prospettiva di migliorare ed accrescere i servizi che il Comune può mettere a disposizione della collettività".
Lo Sportello antiviolenza ha la finalità di rendere un servizio di informazione sui fenomeni di violenza in generale (di genere, stalking, bullismo, mobbing..) e di ascolto ed orientamento all'assistenza e al trattamento. Inoltre realizzerà interventi per diffondere la conoscenza di fenomeni di violenza e attività di prevenzione. In particolare il progetto Medea realizza: lo sportello di ascolto/stalking/mobbing e disagio lavorativo/bullismo/crisi, l'istituzione di laboratori informativi nelle scuole, la promozione di incontri ed eventi di sensibilizzazione, informazione e condivisione. Il programma prevede: screening d'ingresso, consulenza legale, una/due sedute settimanali, una seduta di gruppo al mese, laboratori di art&therapy.
"E' il primo sportello antiviolenza che Cuore Nazionale attiva in provincia di Chieti. - ha spiegato il presidente Longobardi - Sarà un fondamentale baluardo per contrastare il fenomeno e, soprattutto, contribuire a rompere il muro di omertà che accompagna la violenza di genere e il bullismo".
Il team dell'associazione "Cuore Nazionale" Abruzzo è composto da avvocato penalista, avvocato civilista, avvocato giuslavorista, criminologo, medici, psicologi e assistenti sociali. Referenze del progetto è la dottoressa Tiziana Di Gregorio.
Lo sportello, al secondo piano del Palazzo di città, sarà aperto tutti i venerdì mattina dalle 9.30 alle 12.30.

Pubblicato in Cronaca

Ortona. Giovedì 31 agosto la Biblioteca Diocesana “San Domenico” di Ortona ospiterà a partire dalle ore 18.00 la presentazione del nuovo libro del dottor Valerio Tommaso Baldassarre, “Filippo Luigi Masci e il mistero del bambino nella ghianda” (Chiaredizioni). Moderatore dell’evento sarà l’editore Arturo Bernava, mentre fra i relatori spiccheranno il direttore della Biblioteca Diocesana Elio Giannetti, il critico letterario prof. Massimo Pasqualone, ilVice Presidente del Consiglio Regionale Abruzzo Lucrezio Paolini e l’autore del testo.
Il saggio delinea la figura di Filippo Luigi Masci, il grande letterato, filosofo e politico francavillese che fu tra i primi della sua epoca a rivolgersi alla psicologia, riconoscendone l’importanza. Il testo, corredato di informazioni, aneddoti e documenti, è già stato presentato con successo a Francavilla al Mare lo scorso 8 agosto, davanti ad un pubblico attento e numeroso.
Valerio Tommaso Baldassarre, medico di professione, ha sempre avuto fra i suoi interessi la letteratura, le arti visive e la storia, soprattutto quella locale. Organizzatore di eventi culturali e curatore di diverse pubblicazioni artistiche, Valerio Baldassarre è giunto con “Filippo Luigi Masci e il mistero del bambino nella ghianda” al suo primo lavoro letterario.

Pubblicato in Cultura e eventi

Como. Avrà luogo sabato 2 settembre alle ore 21.00 presso il Palalanzo, il teatro di Lanzo d’Intelvi, la manifestazione organizzata dall’Associazione Amici del Museo d’Arte Sacra di Scaria in collaborazione con il Corpo Musicale “Magistri Intelvesi” di Scaria, A.Ges.T (Associazione di promozione turistica della Valle Intelvi) e la Pro Loco Lanzo Scaria (associazione no profit che organizza feste, manifestazioni paesane e sportive, mantenendo vive tradizioni che coinvolgono il paese in tutte le sue età).
A intrattenere tutti i partecipanti durante la serata, sarà il grande Maestro e pianistaMario Pinna:musicista di fama internazionale che ha lavorato con Frank Sinatra, Lionel Richie,Roberta Flack, Nathalie Cole, Eros Ramazzoti e molti altri. È inoltre pianista ufficiale della Famiglia Reale Monegasca dal 1995 e annovera tra i suoi clienti privati l’Ambasciatore degli Stati Uniti, del Perù e dell’Argentina. Il Maestro si è esibito nelle più prestigiose location, tra cui: Villa d’Este, il Savoy di Londra, l’Hotel de Paris di Montecarlo, il Four Seasons di Milano, il Plaza a New York; e nelle discoteche più famose: Alcatraz a Milano, Sottovento a Porto Cervo, Covo di Nord Est a Santa Margherita e Capannina di Viareggio.

Durante la serata al Palalanzo, Mario Pinna rallegrerà gli ospiti con le musiche dei più grandi artisti del passato e non: da “Il Cielo in una stanza” ad “Azzurro” passando da The Platters& The Beatles; da Battisti, Dalla, Baglioni, aiPooh, Alunni del Sole, Matia Bazar passando dai Blues Brothers; da Vasco Rossi, Renato Zero, Eros Ramazzotti a Cutugno,Battiato, passando dai Bee Gees.

Pubblicato in Cultura e eventi

Miglianico. Meno di due settimane fa era stato sottoposto dal Tribunale di Chieti, su proposta dei Carabinieri della Compagnia di Ortona e della Stazione di Miglianico, alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Miglianico. Tra le altre prescrizioni, il Tribunale di Chieti aveva imposto a D.D.G., 34enne pregiudicato di Miglianico, di permanere presso la propria abitazione durante le ore notturne. Ma il giovane, nella notte tra domenica e lunedì, ha ben pensato di disattendere l’ordine del giudice, allontanandosi ingiustificatamente per sottrarsi ai controlli di routine attuati su tali soggetti dai militari della Stazione di Miglianico. Rintracciato dai militari dell’Arma soltanto nel pomeriggio di ieri, veniva tratto in arresto per la violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale. A nulla sono valse, infatti, le giustificazioni di un asserito malore che avrebbe colto il giovane proprio durante la notte. Infatti, sono bastati pochi accertamenti presso le strutture sanitarie indicate da D.D.G. quale luogo di ricovero per capire che si trattava di un grossolano tentativo di trovare una copertura alla sua assenza dal domicilio. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato tradotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che si terrà nella mattinata odierna.

Pubblicato in Cronaca

Vasto. “In cammino con San Nicola tradizione e culture nella via Nicolaiana” è il nome dell’evento in programma a Vasto da giovedì 31 agosto fino al 3 settembre. I dettagli della manifestazione sulla Via Nicolaiana, il percorso che accomuna i pellegrini di fede cristiana e ortodossa intorno alla figura del Santo, sono stati illustrati questa mattina nella Sala del Gonfalone in Municipio .
“La Via Nicolaiana –ha detto il sindaco di Vasto Francesco Menna- rappresenta un percorso di cammino culturale, religioso, imponente. Una grande alleanza che si viene a creare anche grazie a San Nicola tra due chiese quella cattolica e ortodossa. Un dialogo che questa città favorisce da sempre e che oggi con la via Nicolaiana ha un momento di raccordo fondamentale. Abbiamo cominciato quando ero Consigliere comunale ristrutturando la chiesetta di San Nicola a Vasto e facendola divenire uno dei punti più suggestivi della città. Da questa chiesetta partirà il 1 settembre il protocollo che ci porterà alla presenza del sindaco di Bari ad un gemellaggio con la città pugliese che viene raggiunta da centinaia di anni attraverso il pellegrinaggio a piedi. Un modo anche per esplorare le vie che ci portano a Bari: la Transumanza, il Tratturo, i pontili i fari. Abbiamo il desiderio di dedicare la pista ciclabile alla via Nicolaiana, affinché questa via rappresenti la congiunzione con il Molise e la Puglia”.
“ Abbiamo messo in piedi –ha proseguito l’assessore al Turismo Carlo Della Penna- questa bellissima iniziativa ricca di eventi e di incontri”.
“Il Convegno in programma per il 1 Settembre- ha detto l’assessore Anna Bosco- vuole illustrare la lunga tradizione che Vasto ha con la città di Bari. Ma non solo. L' idea del gemellaggio con Bari incontra le politiche europee nel momento in cui Vasto sia con il FAIC sia autonomamente decide di intraprendere un percorso accanto all' Associazione NikolaosRoute-LaViaNicolaiana per sostenere l'idea di un modello di itinerario culturale europeo che intende promuove il patrimonio materiale ed immateriale di Nicola di Myra detto di Bari. Per noi è anche questa occasione importante per illustrare alla città l'importanza del ruolo del FAIC soprattutto in occasione del biennio di Presidenza della Città di Vasto
L’obiettivo è di lavorare per un itinerario esclusivo ed attuare quello sforzo di progettazione che possa permettere di intercettare relativi finanziamenti per realizzare un percorso dal grande valore culturale spirituale, e paesaggistico ."

“L’intitolazione della pista ciclabile alla via Nicolaiana –ha concluso MoniaFranceschiniUfficio di Presidenza AENR-Associazione NikolaosRoute-La Via Nicolaiana- può essere la vera azione che si può replicare per esempio in Molise. Una best practice per le regioni vicine. Crediamo molto nel valore della squadra e siamo certi che possiamo farlo insieme a voi
La storia della lunghissima tradizione di pellegrinaggio verso la Città di Bari verrà illustrata nel corso del Convegno del 3 Settembre presso la Chiesa del Carmine e con una mostra fotografica allestita nei giardini di Palazzo D'Avalos, grazie alla collaborazione dell' Ufficio Cultura del Comune Di Vasto, del Consigliere Elio Baccala', di Don Gianfranco Travaglini, del Prof. Paolo Calvano e di tutto il gruppo dei "pellegrini a piedi".

Pubblicato in Cultura e eventi

L'Aquila. "Nessuna giustificazione a quanto scritto, in diversi post pubblicati su facebook, da Gabriele Viviani, Segretario del Pd di Alba Adriatica, nei giorni scorsi e relativamente alla questione immigrati. Non esistono difese per chi invita “a regalare a chi non ha diritto di stare in Italia una crociera con escursione sulla costa africana”. Parole come macigni che ci indignano, sia come dirigenti di partito, sia come semplici militanti ma, ancor prima, come cittadini". Lo afferma Marco Rapino, Segretario regionale del PD Abruzzo.

"I principi della nostra comunità politica vanno difesi, non scaricati e sacrificati a seconda di ciò che ci fa più comodo. Il Partito Democratico non ha mai ambito a sventolare la "bandiera" del razzismo né, tantomeno, quella del populismo. I legittimi proprietari di queste bandiere continuino pure a tenersele strette e a farne sfoggio, noi continueremo ad alzare la bandiera del senso civico e dell'umanità. I nostri valori sono il nostro patrimonio. Non possiamo dimenticarli e cancellarli, anche nei momenti più bui. La storia del nostro Paese ci insegna proprio questo: la sconfitta della dittatura fascista per mano di chi non ha mai rinunciato ai propri ideali di libertà, uguaglianza, antifascimo e antinazismo. Il tema dell'immigrazione è un tema serio, complesso. Un tema che non può, in alcun modo, essere liquidato con una frase dal sapore amaro e demagogico sui social network, né essere trattato eliminando del tutto il nesso tra integrazione e sicurezza. Per essere sicuri dobbiamo investire meglio sull'integrazione, lo dobbiamo fare per il nostro tessuto sociale e per la nostra economia. Le politiche del Ministro Minniti stanno finalmente dando risultati sia in Italia sia in Europa, l'unico soggetto con cui confrontarsi per avere una politica di sicurezza e immigrazione omogenea. Sul territorio va sostenuta la rete per le integrazioni con le associazioni, i sindacati, i volontari, che sono i soggetti da ringraziare, valorizzare e sostenere. Solo attraverso una rete territoriale e capillare, possiamo costruire un'integrazione positiva. Non sarà Viviani a fermare l'immigrazione e non saranno le parole dei populisti a risolvere un processo storico, sarà una politica attenta, che si confronta e che prende decisioni intelligenti senza tentare pericolose speculazioni elettorali. Intanto invito il Segretario Viviani ad astenersi da ogni ulteriore polemica e di attendere quanto sarà stabilito dalla Commissione di Garanzia la quale deciderà se quelle parole rispecchiano il nostro Codice Etico. Sono convinto, però, che i valori del Segretario, ad oggi, siano molto distanti da quelli del Pd".

Pubblicato in Politica

Pescara. “In questi giorni nelle maggiori città d’Europa e d’Italia sono comparsi new jersey o betafence a tutela dell’incolumità pubblica dei luoghi più frequentati dai pedoni. Una difesa che mai avremmo immaginato di dover avere fino a qualche anno fa, ma divenuta necessaria dopo l’attentato di Barcellona, tanto che il Viminale ha disposto con una direttiva ai Prefetti perché anche l’Italia si adeguasse e che nelle nostre principali città i Comitati di Ordine e Sicurezza Pubblica hanno chiesto ai Comuni di recepire tali indicazioni".
Così in una nota il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, che aggiunge: "Così accade che dallo scorso fine settimana anche a Pescara diversi new jersey sono stati posizionati lungo la nostra riviera e poi, in altre modalità, nel perimetro centrale della città.
E accade anche che oltre a manifestare diversi punti di vista riguardo a tali presenze, qualcuno abbia invece pensato bene di non perdere l’occasione di strumentalizzare la cosa con motivazioni assurde, che istigano solo all’odio e di certo non sono destinate a migliorare il mondo dal punto di vista politico e, soprattutto, umano.
Per queste ragioni le scritte razziste comparse su una delle barriere della riviera saranno subito coperte, mentre ci piacciono molto le proposte che ci sono arrivate sia dai cittadini via social, che dalla maggioranza (non ultimo quello della consigliera Daniela Santroni), per mutare artisticamente quelli che nei fatti sono blocchi di cemento, ricorrendo alla street art, ai colori, o, se possibile, trasformandoli in arredo urbano, magari coinvolgendo artisti e scuole e raccogliendo altre idee dalla cittadinanza.
Consigli che adotteremo perché a vincere non siano ancora una volta la paura e l’odio, come vorrebbe la logica di chi uccide in modo così efferato e di chi approfitta della paura per testimoniare la propria esistenza in vita e perché la comunità reagisca diversamente, recuperando anche la voglia di bellezza che manca a quello che è senz’altro uno dei periodi più duri e difficili della nostra storia.
Se avete idee fatecele conoscere”.

Pubblicato in Politica

Vasto. Insieme a tutti gli organi che sono stati invitati(Prefettura, Regione, enti gestori del servizio idrico, consorzio industriale, i Comuni di San Salvo e Montenero di Bisaccia, Centro Operativo Comunale) questa mattina in Municipio si è tenuto il tavolo operativo intercomunale per definire ed adottare azioni congiunte rispetto all’emergenza idrica. Presenti, tra gli altri, il Vice Prefetto di Chieti,Giovanni Giove, il Direttore del Dipartimento Regionale OO.PP.,Emidio Primavera, il Responsabile Servizio Emergenze della Protezione Civile regionale,Silvio Liberatore.
“Il tavolo operativo, presieduto dall’organo di Prefettura,–ha spiegato il sindaco di Vasto Francesco Menna –è costituito in forma permanente presso questo Comune. Nel corso della riunione di questa mattina è stata analizzata nel dettaglio la situazione dell’approvvigionamento idrico ed individuata la capacità-limite delle risorse attualmente in uso. Il tavolo ha approvato un piano d’intervento che si costituisce di tre successive fasi,coincidenti con il progressivo acuirsi della crisi. All’esaurimento di acqua dalle fonti attualmente in uso si farà eventualmente fronte con il rifornimento tramite autobotti che la Regione provvederà ad inviare sull’intero territorio. Il monitoraggio sarà continuo e il Centro Operativo Comunale continuamente attivo.”
“Insieme alla collega Sindaco di San Salvo – ha proseguito il primo cittadino – abbiamo rimarcato la necessità di interventi strutturali rispetto, ad esempio, ai lavori complementari preventivati nel Masterplan regionale riguardanti la Diga di Chiauci, nonché la realizzazione del potabilizzatore di Altino. Interventi strutturali attesi per troppo tempo, ma che ci siamo impegnati a riproporre all’attenzione della Regione e degli altri enti interessati, con tavoli tecnico-programmatori, già al termine dell’attuale fase emergenziale.”
“Insieme lavoreremo, in questi giorni, affinché la situazione sia affrontata nel miglior modo possibile. Secondo tecnici ed esperti questa è un’emergenza idrica senza precedenti per Vasto, San Salvo e l’intero territorio del Vastese. Un problema che, insieme a quello degli incendi, sta travagliando l’intera nostra Regione”.
Infine un nuovo appello a non fare uso improprio di acqua: “In un momento delicato come questo è oltremodo necessario non disperdere questa importante risorsa, impegnarsi per un utilizzo misurato e rispettoso delle principali necessità alimentari ed igienico sanitarie, senza dispersioni in attività non necessarie”.

Pubblicato in Cronaca

Montesilvano. «Ancora una volta abbiamo affrontato una problematica che investe il territorio di Montesilvano da alcuni anni, che ha causato disagi ai cittadini e all’Ente stesso, e che non era mai stata presa in considerazione». E’ quanto dichiara il sindaco di Montesilvano Francesco Maragno in merito alla situazione relativa alla toponomastica della città.

«Da diverso tempo - dichiara il primo cittadino – è emersa la necessità di revisionare il sistema della toponomastica territoriale, connotato da alcune anomalie, quali ad esempio l’utilizzo di numeri civici uguali nella stessa strada, l’assenza di essi o ancora la denominazione di vie non più attuali. Tali imprecisioni hanno generato non solo una serie di problematiche nella predisposizione delle liste anagrafiche comunali, ma anche nella gestione tributaria, a causa delle difficoltà di inoltro delle cartelle esattoriali. Per tutti questi motivi abbiamo ritenuto necessario affrontare tale questione, predisponendo un gruppo di lavoro che si occuperà dell’individuazione della soluzione al problema. La revisione dell’intero sistema - dice ancora il sindaco - diventa uno strumento indispensabile per contrastare l’evasione fiscale, che rappresenta un danno per l’economia del territorio, e quindi per tutelare tutti i cittadini onesti».

Il gruppo, presieduto dal sindaco o da un suo delegato, e composto dal dirigente del settore urbanistica, da quello finanziario e da quello del settore anagrafe, operativamente si preoccuperà di chiarire lo stato dell’arte della toponomastica e dei numeri civici; recuperare eventuali lavori già fatti sul tema; determinare un cronoprogramma opportuno per giungere alla soluzione anche con una precisa quantificazione dell’investimento necessario per centrare l’obiettivo.

«Questo progetto di revisione - conclude il sindaco Maragno - eliminerà i disagi oltre che per i dipendenti comunali, anche e soprattutto per i cittadini che hanno dovuto convivere per anni con un sistema toponomastico equivoco e poco efficiente».

Pubblicato in Politica

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione