Articoli filtrati per data: Settembre 2017
Lunedì, 25 Settembre 2017 00:00

La Sieco si arrende ad uno Spoleto mai domo

Spoleto. C’è tanto rammarico in questa prima di campionato che vede la SIECO Impavida Ortona, soccombere ai padroni di casa della Monini Spoleto con il punteggio di 3 set a 0.

L’esordio per i ragazzi di Mister Lanci era da bollino rosso contro una Monini che, come si è più volte ribadito, è accreditata ad essere tra le squadre destinate a salire sull’Olimpo della pallavolo Italiana. La gara, tuttavia, nonostante la casellina dei SET VINTI sia rimasta sullo zero per gli ortonesi, è stata avvincente e piena di colpi di scena, con una SIECO in grado di far tremare le gambe alla corazzata spoletina. Sembrava dovesse trattarsi di una passeggiata per la Monini, capace di vincere il primo set in scioltezza, aiutata soprattutto da una Sieco che deve ancora registrare i meccanismi di ricezione. Troppo brutta per essere vera l’Impavida vista nel primo parziale ed infatti il sestetto ortonese rientra in campo con maggiore determinazione mettendo sotto gli avversari tanto da far registrare nel set un massimo vantaggio di 6 punti. Vantaggio che però non è servito ad avere la meglio sui padroni di casa che azzeccano il cambio. Fuori l’ex Galliani, dentro Mariano per una rimonta che si concretizza sul finale quando Spoleto, prima pareggia i conti e poi vola alla conquista del secondo parziale. Era scontato aspettarsi che la SIECO tornasse in campo scarica e demoralizzata e invece no. Il terzo set vede le due contendenti giocare palla su palla, lottare, ricorrersi e superarsi a vicenda per la quasi totalità del parziale fino a quando la Sieco accelera e lascia gli avversari al palo. Con un prezioso bottino di sei palle set, sembrava fatta. Poteva essere l’occasione per rimettere tutto in gioco e invece Mister Provvedi, cala l’asso nella manica. Mossa antitetica a quella che aveva riaperto il set precedente ma altrettanto vincete: fuori Mariano e di nuovo dentro Galliani. La Monini riprende vigore e macina punti su punti, la SIECO, frastornata non riesce a piazzare a terra il pallone quando si trova a poter chiudere. L’incredibile accade. Gli spoletini prima acciuffano il pareggio e poi, con un break di otto punti, riescono a chiudere un set che sembrava ormai perduto e che invece vale il bottino pieno.

PRIMO SET. I padroni di casa schierano un sestetto composto dal Regista Corvetta e opposto Giannotti. Bertoli e Galliani schiacciatori, Zamagni e Cubito i centrali. Libero Bari.
La Sieco risponde con Andrea Lanci al palleggio e Bencz opposto. I centrali sono Menicali e Simoni, schiacciatori Ottaviani e Tartaglione, libero Provvisiero. È un inizio di gara molto equilibrato, si gioca punto su punto e tocca a Tartaglione mettere a segno il primo punto della SIECO in questa stagione. Il primo break della gara lo mette a segno Bertoli per i padroni di casa, 7-5. La Sieco però non molla ed è sempre con il fiato sul collo degli avversari fino al 9-8 quando un errore al servizio di Bencz prima ed un fallo di rotazione subito dopo, danno il LA alla fuga spoletina. Mr. Lanci tenta di arginare l’emorragia di punti e chiama tempo sul 12-8. Tentativo non riuscito, ed il punteggio arriva addirittura sul 21-13. Il tecnico ortonese le prova tutte: alza il muro con Zanini per Andrea Lanci e Sitti per Bencz. La mossa tuttavia non sortisce gli effetti sperati e la Monini, trova la vittoria del primo set con Giannotti 25-15.

SECONDO SET. Le squadre tornano in campo invariate. Parte bene l’Ortona che vuole riscattare la prestazione opaca della precedente frazione di gioco. Spoleto tenta inutilmente di resistere ad una SIECO che appare trasformata durante l’intervallo. Dopo una grandissima difesa di Andrea Lanci arriva quindi il punto del break per l’Impavida con Bencz 3-5. La musica non cambia e Mister Provvedi richiama i suoi in panchina sul 4-9. Galliani non è concentrato, sbaglia il servizio. Tutto l’opposto fa invece Menicali, ACE, ed il tabellone segna 5-11. La Monini opera dunque un cambio che risulterà decisivo: fuori uno spento Galliani, dentro Mariano. Continua la fuga degli adriatici, tartaglione approfitta di una ricezione sporca su bomba di Bencz al servizio e piazza il 7-13. Da qui in avanti la SIECO pecca di mancanza di cinismo, mentre brava è la Monini a crederci fino in fondo. Tornano le difficoltà in ricezione e la panchina ortonese chiede tempo sul 13-15. Il divario tra le due formazioni si riduce via via che il set volge al termine fino al pareggio sul 18-18. Bencz tenta di mantenere le distanze ma Spoleto è implacabile. Muro di Zamagni e sorpasso 23-22. Bertoli chiuderà poi i conti grazie a due ACE, il primo ottenuto grazie all’aiuto della rete che ha messo fuori gioco la ricezione degli impavidi, il secondo con la palla che schizza a toccare il soffitto dopo la ricezione di Provvisiero. 25-22

TERZO SET. Scendono in campo gli stessi giocatori che avevano concluso il precedente parziale. Set equilibrato, le squadre lottano punto su punto con la Sieco spesso e volentieri a mettere la testa avanti di un paio di punti. È solo il preludio ad un finale che si rivelerà intenso e pieno di colpi di scena. Sul 16 pari la Sieco prende il largo e quando il punteggio è 17-22, ecco che rientra Galliani per Mariano, cambio speculare ma altrettanto provvido. L’Ortona vede il traguardo ma non riesce a raggiungerlo. 19-24, basterebbe un solo punto per rimettere in discussione l’intera gara ma la luce si spegne. La Sieco non trova né la forza né la fortuna di mettere a terra l’ultimo importantissimo pallone e lo Spoleto riesce nell’impresa di fare otto punti senza prenderne uno, chiudendo il set sul 26-24 e l’incredibile gara per 3 set a 0.

Simmaco Tartaglione: «Sapevamo che la gara sarebbe stata difficile ma eravamo convinti che potesse comunque essere alla nostra portata. Infatti tranne che nel primo set, ce la siamo giocata punto a punto. Dispiace per il finale, per quel set perso così. Questa gara però ci servirà da lezione dal punto di vista emotivo e caratteriale. Dobbiamo imparare a non rilassarci e ad approfittare subito di un calo dell’avversario.»

MONINI SPOLETO - SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA 3-0 (25/15 25/22 26/24) 26minuti, 35minuti e 34minuti per un totale di 1h e 35


Monini Spoleto: Zamagni 9, Katalan n.e., Mariano 1, Bertoli 13, Giannotti 14, Costanzi, Agostini n.e., Di Renzo, Galliani 6, Cubito 9, Segoni, Corvetta 2, Bari (L). Allenatore: Provvedi

Sieco Impavida Ortona: Peda n.e., Simoni 6, Pesare (L) n.e., Zanettin n.e., Bencz 19, Tartaglione 7, Ottaviani 6, Sitti, Provvisiero (L), Di Meo, Lanci 1, Zanini, Menicali 6. Allenatore: Lanci

Appuntamento a DOMENICA 1 OTTOBRE al palazzetto dello sport di Ortona quando alle 18.30 la Sieco affronterà la Pool Libertas Cantù, sconfitta in casa dal Gioia del colle.

LA REPLICA della gara andrà in onda Lunedì 25 Settembre su (canale 113 del DTT), alle ore 20.30. Non perdete l’appuntamento di Mercoledì 27 Settembre con PALLAVOLLEY, in onda su RETE OTTO SPORT (Canale 11 Del DTT) alle ore 22.00. Ospite della trasmissione Mister Nunzio Lanci.

 


Gli altri risultati del Girone Blu:
Caloni Agnelli Bergamo – Geosat Geovertical Lagonegro 3-2
Pool Libertas Cantù – Gioiella Micromilk Gioia del Colle 1-3
Centrale Del Latte McDonald’s Brescia – Club Italia Crai Roma 3-0
Pag Taviano – VBC Mondovì: Non disputata per impraticabilità del campo
Mosca Bruno Bolzano – Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Si disputerà il 26 Settembre alle ore 20.00

Pubblicato in Sport
Domenica, 24 Settembre 2017 00:00

Serie D, Agnonese - Francavilla 0-1

Agnone. Agnonese-Francavilla termina 1-0 in favore dei giallorossi. La cronaca del match parte al minuto 19’ con i padroni di casa pericolosi con un tiro di Margarita respinto da Spacca. Sulla ribattuta arriva Nyang ma calcia alto sopra la traversa. La risposta del Francavilla arriva al minuto 36’ con il vantaggio dei giallorossi. Capolavoro balistico di Palumbo che dai 35 metri insacca all’incrocio dei pali dove Faiella non può nulla. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere. Al 43’ minuto Cassese si divora il gol del pareggio. Sviluppi di un corner, la palla carambola sulla linea della porta difesa da Spacca. Il calciatore granata colpisce a porta vuota ma la traiettoria s’impenna sopra la traversa. Con il vantaggio ospite termina la prima frazione di gara. Nella ripresa partono forte i padroni casa. Minuto 60’ sul cronometro, calcio di punizione per l’Agnonese. Sulla palla si presenta Margarita, la traiettoria è velenosissima ma Spacca è miracoloso e devia in corner. Al 65’ è il Francavilla a rendersi pericoloso. Palumbo porta palla, calcia dal limite ma la palla sfiora la traversa. Il Francavilla gestisce le sortite offensive dei padroni di casa che non creano pericoli alla porta difesa da Spacca. Termina 1-0 con il gol firmato da Cosmo Palumbo al 36’ minuto del primo tempo.

 

TABELLINO
Olympia Agnonese-Francavilla Calcio 0-1
Marcatori: 36’ Palumbo (F)
Olympia Agnonese: Faiella, Corbo, Litterio, Di Lollo, Cassese, Rullo, Margarita (78’ Ciotoli), Cerase (68’ Caprarola), Nyang (78’ Barbosa), Pejic, Ferraro (50’ Santoro). A disposizione: Spadone, Frabotta, Guglielmi, Gentile, Lo Destro, Caprarola, Ciotoli, Santoro, Moreira. All. Candido Bucci
Francavilla Calcio: Spacca, Sembroni, Amenta, Palumbo (85’ Rosini), Galli (81’ Romeo), Miccichè (64’ Velardi), Molenda (64’ Procida), Sanseverino, Di Pietrantonio, Zerbo (71’ Banegas). A disposizione: Salvatore, Di Pinto, Procida, Di Renzo, Rosini, Banegas, Di Pentima, Romeo, Velardi. All. Pierluigi Iervese
Arbitro: Daniele La Bianca (Foggia)
Assisitenti: Vincenzo Balestrucci (Barletta); Roberto Nardi (Taranto)
Ammoniti: 24’ Litterio (A); 47’ Miccichè (F); 58’ Amenta (F); 88’ Rullo (A)

Pubblicato in Sport
Domenica, 24 Settembre 2017 00:00

Eccellenza, Sambuceto - San Salvo 3-0

Sambuceto. Nuova vittoria per il Sambuceto Calcio, che firma il quarto successo di fila e sale in graduatoria a quota 12 punti in Eccellenza. I ragazzi di Tatomir superano il San Salvo per 3 reti a zero dopo un primo tempo equilibrato.
Prima frazione di gioco nella quale la principale fiammata si sviluppa dopo soli 30 secondi, con Camperchioli che serve al centro per Gelsi e il portiere ospite che devia in Angolo la pericolosa conclusione. Al 37esimo i padroni di casa vanno in rete con un colpo di testa di Mastrojanni al centro dell’area, ma il direttore di gara annulla la marcatura per fuorigioco su segnalazione dell’assistente.
Nella ripresa la partita si trasforma, e i primi ad avere l’occasione per portarsi in vantaggio sono i ragazzi di mister Di Bernardo. Al 49esimo infatti Pasqual dal secondo palo mette di testa al centro per l’accorrente Francioso. L’inzuccata di quest’ultimo, una sorta di rigore in movimento, ma di testa, non è però precisa, e la palla esce fuori. Il pericolo appena corso scuote il Sambuceto, che due minuti dopo si presenta in area ospite. Antonacci viene visibilmente trattenuto da un difensore e cade in area, ma il signor D’Orazio lascia proseguire tra le proteste dei viola. Sugli sviluppi della stessa azione è nuovamente Antonacci a cadere in area, ma questa volta l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri si presenta quindi Mastrojanni, che spara un bolide che quasi spacca la traversa ma non l’equilibrio del match, che rimane fermo sullo 0 a 0. Il penalty fallito non tramortisce l’offensiva del Sambuceto, che un minuto dopo trova il vantaggio con Antonacci. Il destro del numero 10 viola è millimetrico e si insacca a fil di palo per 1 a 0 parziale. Al 62esimo Camperchioli chiama Cialdini al grande intervento in angolo, e sugli sviluppi del corner è nuovamente il numero 1 ospite a salire sugli scudi e a deviare uno splendido colpo di testa di Marstrojanni nuovamente in angolo. Il Sambuceto continua a premere in avanti, e al 75esimo raddoppia. Gelsi, con il suo ormai tipico “stile”, scompare dietro i difensori avversari e poi riappare improvvisamente presentandosi a tu per tu con Cialdini. Il portiere riesce a respingere la prima conclusione ma sulla ribattuta non può nulla e il Sambuceto si porta sul 2 a 0.
All’81esimo i ragazzi di Tatomir chiudono la pratica con un contropiede perfetto orchestrato da La Selva e Gelsi . I due partono da prima di metà campo e si involano. Giunti al limite, La Selva serve Gelsi il quale si fa respingere il tiro da Cialini. La palla arriva però sui piedi di La Selva, il quale firma la rete del 3 a 0 finale che chiude il match. Sambuceto che raggiunge così quota 12 punti in campionato, mentre il San Salvo resta fermo a 2 punti.


TABELLINO
SAMBUCETO CALCIO: Testa, Spinello, Gentile, Gelsi, Conversano, D’Amico (5’ st Cialini), Camperchioli (44’ st Perrotta), Tuzi, Mastrojanni (20’ st Liberati), Antonacci (20’ st La Selva), Beniamino (39’ st Perfetti). A disposizione: Prosini, Aristei. Allenatore: Alessandro Tatomir.
SAN SALVO: Cialdini, Ramundo, Fonzino (34’ st Minenna), Tafili, Felice (15’ st Izzi), Luongo, Polisena, Wajnsztein, Dema, Pasqual (29’ st Minchev), Francioso (34’ st Maccione). A disposizione: Recalchi, D’Urso, La Vacca. Allenatore: Francesco Di Bernardo
Arbitro: Matteo D’Orazio (Teramo)
Reti: 9’ st Antonacci, 30’ st Gelsi, 36’ st La Selva
Ammoniti: Antonacci, Gelsi e Conversano (S), Ramundo (SS)

Pubblicato in Sport

Pescara. Showtime al PalaRigopiano di Pescara, spettacolo puro e gran divertimento, 13 gol e tanta tanta qualità. Più che una partita un’esibizione per le biancazzurre di Segundo che hanno letteralmente travolto le malcapitate ragazze padovane. Alla vigilia si era ben consci che il risultato non sarebbe stato in questione ma francamente un tale divario è sembrato quasi spropositato. Pronti via e le pescaresi in poco meno di quattro minuti di gioco hanno già impallinato per tre volte la Trovò, numero 1 ospite, capace in quello stesso lasso di tempo di sventare altre tre o quattro conclusioni a botta sicura delle padrone di casa. Tampa, Vanessa Jenny e Bertè imperversano a velocità tripla rispetto alle ragazze di Arianna Barcaro ed è quasi impossibile, oltre ad essere un esercizio inutile, annotare la serie industriale di azioni e conclusioni prodotte dal Pescara. Un vero e proprio bombardamento, condito di preziosismi tecnici, capaci di deliziare anche i palati più fini. Brillano tutte, anche le giovani italiane ed in particolare tra queste Exana, svelta di testa e di piede ma anche dotata del giusto cinismo sotto porta. Maite, appena aggregatasi al gruppo, sembra già adattarsi al meglio ai meccanismi di gioco di Segundo, andando anche a segno all’inizio della ripresa. Nel secondo tempo dopo la decima segnatura le biancazzurre abbassano i ritmi e mollano la presa ma è quasi inevitabile per loro assecondare l’inerzia della partita e arrotondare il risultato in un finale pirotecnico, dove in soli 90” le padovane lincassano tre reti, una più bella dell’altra. Il Pescara fa 13, tutte brave e tutto bene, quindi, ma si attendono impegni più seri e probanti per poter quantificare con precisione la condizione e il livello di affiatamento raggiunto dalle ragazze pescaresi. Una cosa è certa però queste ragazze avranno ancora modo di divertirci. Showtime futsal a Pescara! Showtime!

ASD PESCARA FEMMINILE vs FUTSAL WOMAN RAMBLA (7-0) 13-0

ASD PESCARA FEMMINILE
Antonaci, Jenny, Tampa,Vanessa, Bertè, Siclari, Exana, Maite, Bellucci, Vianale, De Massis, Plevano. All. Everaldo Segundo.

FUTSAL WOMAN RAMBLA
Trovò, Carpanese, Rovea, Pinto, Gaigher, Othmani, Villanueva, Ruffato, Nogales Pena, Vanfretti, D’Antonio, Ghigliordini. All. Arianna Barcaro.

Reti: Tampa al 1’24” (PT), al 17’57” (PT), al 5’46” del (ST) e al 19’42” (ST), Jenny al 3’08” (PT), Bertè al 3’08” (PT), Exana al 6’45” (PT) e al 6’53” (ST), Vanessa al 9’30” (PT), al 18’32” (ST) e al 19’57” (ST), Bellucci al 13’58”, Maite al 14” (ST).

Pubblicato in Sport
Domenica, 24 Settembre 2017 00:00

Eccellenza, Acqua & Sapone - Spoltore 2-2

Montesilvano. Allo Speziale di Montesilvano Acqua&Sapone e Spoltore si dividono la posta con un pareggio pirotecnico. 2-2 il risultato finale al termine di una gara ben giocata dagli uomini di Donato Ronci, che devono recriminare per le tantissime azioni da rete create e sciupate. Paquito Morales, Grassi e Nardone, migliori in campo in assoluto insieme all’altro spagnolo David Vera, hanno letteralmente tagliato a fette la difesa avversaria. Diverse sono state le palle gol costruite e sprecate dagli attaccanti azulgrana. Prima del fischio di inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Franco Pellegrini ex presidente dell’Amatori Spoltore, la storica formazione che tra gli anni ’80 e ’90 ha militato tra Prima e la Seconda Categoria, e grandissimo tifoso azulgrana.

La cronaca. A passare in vantaggio sono i padroni di casa con Marrone direttamente su calcio piazzato dopo dieci minuti. Lo Spoltore si butta in avanti a testa bassa e raggiunge il pareggio al minuto ventidue con Fabrizio Grassi. Azione che parte da D’Intino e viene rifinita dal duo Paquito–Nardone. Traversone di quest’ultimo per il sindaco che da buona posizione mette in rete. Da li in poi sarà un vero e proprio assedio degli ospiti che divorano il raddoppio in diverse occasioni. E come capita nel calcio quando sprechi troppo alla prima occasione vieni punito. Infatti allo scadere del primo tempo, sugli sviluppi di calcio d’angolo, Marcedula infila Proietti. La ripresa ricomincia sulla falsariga della prima frazione. Ospiti che costruiscono e sprecano tanto. Ma al quarto Palena è costretto a raccogliere la palla in fondo alla rete. La rete del pareggio porta la firma di Alberto Nardone, al suo primo gol stagionale, che al termine di una bellissima azione personale, partita dalla fascia sinistra, si accentra e fa partire un bolide che si insacca alle spalle dell’estremo difensore. Raggiunto il pareggio gli ospiti continuano a macinare gioco e creare azioni da rete, che purtroppo sprecano. Terzo punto conquistato dagli uomini di Ronci in cinque gare di campionato. Ma più che punto guadagnato oggi si può dire affermare che si è persa l’occasione per portare a casa la prima vittoria stagionale.

“Sono felice per la prestazione dei miei uomini. Abbiamo fatto una grandissima prestazione su un campo difficilissimo. Siamo stati bravi ad imporre il nostro gioco. Dispiace perché non siamo riusciti ad andare in vantaggio noi. Abbiamo sprecato e loro hanno trovato gol su calcio di punizione. Poi allo scadere quel gol su calcio d’angolo. Ai miei uomini negli spogliatoi ho fatto capire che questa partita l’avremmo potuta vincere, che ervamo stati puniti solo da episodi negativi. Oggi avremmo strameritato la vittoria. Mi prendo questo punto ma domenica prossima voglio la prima vittoria. Lo meritiamo noi per come abbiamo giocato, lo merita il presidente, la società e tutti i tifosi. Dobbiamo fare il prima possibile questi 40 punti che ci possono garantire la salvezza“.

Acqua&Sapone-Spoltore 2-2 (10’ptMarrone, Grassi 22’pt, Marcedula 44’pt, Nardone 14’st)

Acqua&Sapone: Palena, Papagna (24’st Guardiani), Di Blasio, Di Donato L., Erasmi, Marcedula (37’st Cervini), Colantoni, Minutolo, Petito (37’st Rubini), Marrone, Musto (24’st Di Donato N.). A disposizione: Di Muzio, Maiorani, D’Agostino. Allenatore: Del Gallo

Spoltore Calcio: Proietti; D’Intino; Vitale; Di Camillo; Mottola (36’st Lopez); Sbaraglia; Nardone; Vera; Grassi (37’st Ranieri); Morales; Zanetti. A disposizione: Gentileschi; Mbodj Natale; Buonafortuna; Evangelista; Sanchez. Allenatore. Donato Ronci

Terna arbitrale: Claudia Di Sante Marolli di Pescara coiadiuvata da Andrea Marziani di Teramo e Luigi Bernardini di Pescara

Ammoniti: Di Donato L., Erasmi, Marrone, Musto, Di Donato N. (A), D’Intino (S)

Pubblicato in Sport

Rimini. Si e conclusa ieri la quarta edizione di Italia 5 Stelle, l'annuale riunione di attivisti e portavoce de MoVimento 5 Stelle che quest'anno ha visto la sua sede a Rimini.
I numeri della partecipazione sono stati altissimi, pullman di attivisti hanno raggiunto Rimini, con il picco di affluenza nella giornata di sabato nella quale è stato incoronato il candidato premier Luigi Di Maio acclamato da tutti i partecipanti con il coro spontaneo "C'è solo un presidente!"
Sempre sabato, in serata appena dopo l'intervento dal palco di Beppe Grillo, l'Abruzzo ha preso la scena con la presentazione del trailer del docufilm "Cent'anni di veleni" realizzato dai consiglieri regionali Sara Marcozzi, Domenico Pettinari e dai parlamentari Enza Blundo e Gianluca Vacca. Il video è stato introdotto da Gianluigi Paragone, presentatore ufficiale della festa a 5 stelle. A 10 anni dalla scoperta di quella che è stata definita la discarica abusiva di rifiuti tossici più grande d'Europa, il M5S realizza un documentario per raccontare la storia di Bussi, un sito inquinato che è balzato agli onori della cronaca nazionale anche per un'intricata vicenda giudiziaria che ancora non giunge a compimento. "Abbiamo voluto realizzare un documentario per raccontare quello che è accaduto e per mostrare che Bussi e Piano d'Orta sono state abbandonate ma possono rinascere attraverso progetti di riconversione che devono ripartire da una cultura ambientale nel territorio, non costringendo più i cittadini a scegliere tra lavoro e salute, entrambi diritti inalienabili per i cittadini" dicono i portavoce. Dopo l'anteprima del trailer nella kermesse annuale del m5s, il docufilm sarà presentato nella versione integrale in prima nazionale a novembre in Abruzzo.

Link presentazione video --> https://www.facebook.com/saramarcozzi.M5S/videos/1447006085419754/

Pubblicato in Politica

Spoltore. Si è tenuta ieri a Spoltore la quarta edizione del premio Giovina Di Girolamo, dedicato alla compianta professoressa. Il Mondo che Vorrei si materializza nell’universo dell’arte. I colori e le linee degli alunni di Spoltore raccontano il tema scelto per la questa quarta edizione del premio. Alle ore 16.30 di ieri nella sala consiliare del Comune di Spoltore infatti artisti promettenti sono saliti sul palco per ritirare gli ambiti premi. L’edizione di quest’anno, a differenza del passato, è stata riservata solo alla sezione artistica. Ed ha rivolto l’attenzione alla vis creativa degli alunni della scuole del territorio abruzzese: Balbino Del Nunzio, Tiziana Fagnani e la scuola media Dante Alighieri. La giuria formata da Luigi Zoppo, Paolo Fornari e Riccardo Alessandrelli ha avuto un compito non semplice nello scegliere i vincitori tra le 378 opere pervenute. Questi i nomi di coloro che sono saliti nell’Olimpo dei premiati: Serena De Vincentis, Maria Corbosiero, Ilaria Lisi, Giulia Mambella, Greta Checchia e Alessandro Ianniccari per la scuola primaria Tiziana Fagnani. Guido Assetta, Jacopo Ricci, Tommaso Ricci, Beatrice Appignani e Vittoria Di Gregorio per la primaria Balbino Del Nunzio. Nicole Gagliardi, Chiara Di Benedetto, Francesco Renzetti, Giorgia Di Matteo e Giovanni Conti per la scuola media Dante Alighieri. E poi ci sono anche tre menzioni: Francesca Tortora, Antonio Natale e Eleonora Leone. Tutti i premiati riceveranno un buono spesa in materiale scolastico.
"Il premio è uno dei modi migliori per ricordare la figura della professoressa Di Girolamo, perché rende concreta la passione che nutriva per il suo ruolo e l'amore nei confronti dei suoi ragazzi, sentimenti che continuano a riempire i cuori anche dopo la sua scomparsa" queste le parole di Guido Di Nicolantonio presidente della Fondazione Il Volo del Gabbiano, organizzatrice dell'evento con il patrocinio del Comune di Spoltore.
L'assessore Sclocco, presente alla cerimonia e coinvolta nella premiazione, ha commentato emozionata sul suo profilo Facebook: “Un insegnante è per sempre. E oggi, nel Comune di Spoltore, sono stati i colori degli alunni e la loro arte a realizzare "Il mondo che vorrei", non solo perché hanno raccontato il tema del quarto premio Giovina Di Girolamo, ma perché hanno fatto sentire forte la bellezza e la grandezza di un'insegnante che ti prende per mano, ti tocca la mente e ti apre il cuore. Bravissimi!”.

Pubblicato in Cultura e eventi

L’Aquila. Al via oggi, domenica 24 settembre la prima edizione dellaIMCAQ 2017 - International ConductingMasterclass. Un nuovo tassello dell’impegno dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese per la formazione dei giovani talenti musicali che va ad aggiungersi alle altre iniziative messe in campo dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese (ISA) come, ad esempio, il programma“Esperienza d’orchestra” che l’ISA realizza in partnership con i Conservatori dell’Aquila e di Teramo e che in questi giorni ha visto l’Orchestra regionale prima impegnata nelle lauree dei corsi di direzione e composizione del “Casella” dell’Aquila, e ieri con la direzione del M° Simone Genuini, protagonista dell’inaugurazione della Rassegna concertistica del Conservatorio G. Braga “Non resta che la musica” a Teramo.

La prima Masterclass di Direzione d’Orchestra targata ISA rappresenta “Un’occasione di incontro stimolante per i giovani per trovare anche in Abruzzo un punto di riferimento per la loro crescita artistica. Ottima la risposta che abbiamo ricevuto: abbiamo selezionato 21 giovani direttori provenienti, oltre che da diverse regioni italiane, da Germania, Giappone, Australia, Finlandia, Argentina, Lussemburgo e Cina che accoglieremo dal 24 settembre al 1 ottobre, nella sede del Ridotto del Teatro Comunale dell’Aquila.” Così Luisa Prayer, direttore artistico dell’orchestra e ideatrice della masterclass. Una settimana di intensa attività didattica, sotto la guida del direttore principale dell’Orchestra, il M° Ulrich Windfuhr, che è anche docente dell’Università di Amburgo.

Al termine della masterclass, sabato 30 settembre e lunedì 1 ottobrealle 18, due concerti ingresso libero per presentare al pubblico i migliori allievi direttori, con la partecipazione di due giovani soprano, Claudia Muschio, del Conservatorio di Ferrara, e Lorena Grazia Scarselli, allieva del Casella dell’Aquila, vincitrice del premio delle Arti di canto 2017. Su questo progetto masterclss l’ISA è partner dell’International ConductingCompetition “Nino Rota”, che si terrà a Matera, dal 3 al 9 settembre, promosso dall’Orchestra ICO della Magna Grecia. L’ISA e la ICO della Magna Grecia hanno creato un programma di promozione dei giovani direttori grazie a un accordo di rete “Platform routes” che vede le due orchestre partner di una serie di attività.

A seguire, un ottobre di grandi appuntamenti aspetta l’Orchestra Sinfonica Abruzzese che il 5 ottobre sarà a Siena sul palco del gran Teatro dei Rinnovati di Piazza del Campo dove presenterà la sua recente produzione Assedio – Frammenti di reportage, basata sul lavoro di inviata in Siria e Iraq di Lucia Goracci, realizzato in collaborazione con RAI News 24, che ha debuttato in luglio ai Cantieri dell’Immaginario dell’Aquila, catalizzando l’attenzione della stampa e dei media nazionali.
.
Altra trasferta domenica 8 ottobre: l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, diretta dal M° Rino Marrone, sarà al festival nazionale Reate Festival con Concerto per Amleto, protagonista l’attore Fabrizio Gifuni. Un’altra fortunatissima produzione targata ISA che vede dialogare i capolavori di due grandi Maestri, Shakespeare e Shostakovic, dedicati ad uno dei più celebri ed emblematici protagonisti del teatro di tutti i tempi.

Al rientro l’OSA sarà nella prima nazionale di GeekBagatelles, opera multimediale del compositore francese Bernard Cavanna, che verrà presentata in anteprima all’Aquila il 12 ottobre in un matinée dedicato ai giovani delle scuole, e sarà presentata al Parco della Musica di Roma nell’ambito del RomaEuropa Festival, uno dei più prestigiosi festival italiani. In questo lavoro, Cavanna rielabora frammenti “estratti” dalla IX Sinfonia di Beethoven utilizzando un coro di smartphones che sarà gestito da un gruppo di alunni del liceo Gullace di Roma. Il concerto, realizzato in collaborazione con il Centro Ricerche musicali di Roma, sarà diretto da Gabriele Bonolis e completato da opere Boccherini/ Berio, Couperin / Ravel, Bach/ Webern, tutte dedicate al tema della rilettura di opere del passato. A fine ottobre l’inaugurazione della Stagione concertistica dell’ISA all’Aquila numero quarantatre.

Pubblicato in Cultura e eventi
Domenica, 24 Settembre 2017 00:00

"Arte, Formazione, Cultura", convegno a Milano

Milano. Sabato 7 ottobre p.v., a partire dalle ore 10,30, si svolgerà, presso l’Istituto Marcelline di via Quadronno, 15, a Milano, un importante convegno, dal titolo Arte, Formazione, Cultura, con il patrocinio della Regione Lombardia, dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, della FIDAE Lombardia, della Diocesi di Milano, dell’UNESU e dell’associazione AMA.

Hanno confermato la loro presenza il sen. Valeria Fedeli (Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca), la dott.ssa Delia Campanelli (Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia), il dott. Marco Bussetti (Direttore dell’Ufficio scolastico territoriale – Milano), oltre ad importanti Dirigenti del MIUR, come la dott.ssa Carmela Palumbo (Direttore Generale per gli ordinamenti scolastici e per l’autonomia del MIUR), che parteciperanno all’evento come graditi ospiti.

Al tavolo dei relatori, moderato dal dott. Stefano Degli Abbati, prenderanno posto, tra gli altri, la dott.ssa M. Chiara Parola (dottore commercialista) ed i proff. Piero Cattaneo (Preside dei Licei Classico, Scientifico e Scientifico con sezione sportiva all’Istituto Sociale di Torino, docente presso l’Università Cattolica di Milano e Piacenza), e Marco Grumo (Docente presso la facoltà di Economia della Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Fiore all’occhiello dell’incontro, sarà la presenza di Luciana Savignano, étoile di fama internazionale.

Il Convegno è aperto al pubblico.

L’accoglienza inizierà alle 10.30.
La tavola rotonda sarà suddivisa in due parti e si chiuderà alle 13,00, con il taglio del nastro e inaugurazione della nuova sede dell’Accademia Ucraina da parte del Ministro Fedeli, di sr Marimena Pedone e di Caterina Calvino Prina, Direttrice dell’Accademia.

Pubblicato in Cultura e eventi

Rimini. Conclusa con grande successo la ventesima edizione diSintonie High-End Video Exhibition,la rassegna nazionale di musica e alta fedeltàche si è tenuta questo fine settimana al Palacongressi di Rimini.Un riscontro più che positivo è stato espresso sia dagli espositori, circa quaranta, che dai numerosi appassionati del settore che sono giunti da tutto lo Stivale.
Hanno partecipato alla kermesse i più noti distributori dell’high-end a livello mondiale che hanno proposto le ultime tendenze in fatto di impianti di ultima generazione. E proprio in virtù dell’alta qualità di prodotti e marchi, molti i brandambassador presenti nelle venticinque sale d’ascolto in rappresentanza delle case madri, primo tra tutti Dan D’Agostino.
“E’ stato davvero un grande evento con risultati oltre ogni nostra aspettativa – spiega Marco Angelucci, ideatore e organizzatore dell’iniziativa –il cambio di location di quest’anno è stato apprezzato da tutti, espositori e visitatori, quindi promosso a pieni voti”.
Affollate nelle due giornate di venerdì e sabato le sale d’ascolto (Audio Natali, Dml Audio, Hifight, Audio Point Italia, Pathos, Audio Graffiti, Angelucci Hi Fi, Audio Quality, Audio Plus,Audio Reference, Audiogamma, Green Sounds, HiFiUnited, Albedo, Audia, Brinkmann, Master Sound, Marantz Italy, Norma Audio, TAD, Mondo Audio, UBIQ Audio, Suono e Comunicazione, Audio Gallery, Sound by Hari e Faber’sCables, Hi-Fi Di Prinzio, Extrema Voice), pieni anche gli spazi dedicati al car audio e agli stand gastronomici che hanno rifocillato, con le eccellenze gastronomiche abruzzesi e romagnole, il numeroso pubblico.
Di grande qualità artistica il momento con il testimonial Fabio Concato che nella giornata di ieri ha presentato in anteprima assoluta, insieme a Paolo Di Sabatino, il vinile “Gigi” che è stato ascoltato sia nelle sale che in versione live voce e pianoforte. “Guardare Concato seduto tra il pubblico ascoltare, insieme ai suoi fan, il suo ultimo lavoro discografico, è stata un’esperienza indimenticabile”, racconta Marco Angelucci che aggiunge: “Quelle immagini, che porterò con me ancora per molto, sono la sintesi perfetta di Sintonie che è un evento che nasce proprio dall’idea del confronto tra musica dal vivo e musica riprodotta dall’impianto”.
Sintonie High-End Video Exhibition, organizzata dall’associazione Aspam con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, Comune di Rimini e Regione Abruzzo,ribadisce, ancora una volta, la sua importanza a livello nazionale tra le manifestazioni di settore e si attesta, ancora di più con il successo della ventesima edizione, tra i punti di riferimento per distributori e appassionati.
“Siamo già all’opera per l’edizione 2018 – spiega l’ideatore Angelucci – edizione che amplieremo in termini di spazi e prodotti esponendo non solo i fiori all’occhiello dell’high-end ma anche impianti alla portata di tutti, rivolti ad un target più ampio, introducendo anche prodotti affini al mondo dell’alta fedeltà che potrebbero fungere da attrattiva per i più giovani”.
Sintonie dà appuntamento al 22 e 23 settembre 2018 sempre al Palacongressi di Rimini.

Pubblicato in Cultura e eventi
Pagina 1 di 59

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione