Articoli filtrati per data: Settembre 2017

Chieti. "A nome dei Vescovi dell’Abruzzo e del Molise, in quanto Presidente della Conferenza Episcopale Regionale, esprimo profonda gratitudine al Santo Padre Francesco per aver nominato il nuovo Arcivescovo di Lecce nella persona di Sua Eccellenza Mons. Michele Seccia, finora Vescovo di Teramo-Atri, diocesi in cui ha svolto con generosità e passione il Suo ministero pastorale negli ultimi undici anni. Un pensiero grato va anche a Sua Eccellenza Mons. Domenico Umberto D’Ambrosio che, dopo molti anni di ministero episcopale, di cui nove trascorsi fra noi come Vescovo di Termoli-Larino, lascia la Chiesa leccese che ha guidato con fede, carità e saggezza pastorale. Nell’assicurare la preghiera mia e dei Confratelli Vescovi per lui, auguro ogni bene al caro Mons. Seccia, grato anche per il contributo significativo da Lui dato alla Conferenza Episcopale Regionale dell’Abruzzo-Molise, certo che i legami di stima e di affetto stretti in questi anni continueranno ad alimentare la nostra comunione nella preghiera e nel servizio al Regno di Dio. La Vergine Santa assista i due Presuli e noi tutti nel nostro impegno a favore di quanti il Signore ha voluto affidarci". Lo scrive Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti Vasto Presidente della CEAM.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Domenica 1 ottobre, in occasione della Festa dell’Uva ad Alanno, Poste Italiane attiverà un servizio postale a carattere temporaneo.
Presso il servizio, richiesto dall’associazione “Alanno Cultura & Tradizioni” e allestito in piazza Alcide De Gasperi dalle 15 alle 20, sarà disponibile un annullo filatelico. Con l’annullo speciale figurato saranno timbrate le corrispondenze presentate allo sportello, dove potrà essere visionata una vasta collezione di prodotti filatelici.

L’annullo raffigurerà il logo della manifestazione e recherà la seguente legenda: “65020 ALANNO – 1.10.2017 – FESTA DELL’UVA – ALANNO CULTURA & TRADIZIONI”.

Pubblicato in Cultura e eventi
Sabato, 30 Settembre 2017 00:00

Eccellenza, attesa per Miglianico - Chieti

Chieti. Sarà un’altra domenica intensa quella che aspetta il Chieti F.C.impegnato sul difficile campo dei “F.lli Ciavatta” di Miglianico (ore 15).
I neroverdi reduci da tre vittorie consecutive e senza subire reti da 360’ minuti vivono un gran momento di forma; numeri che hanno riacceso l’entusiasmo della piazza teatina, pronta a seguire in massa Lalli e compagni per spingerli verso un altro successo.
Clima di grande fiducia, e allo stesso tempo, di concentrazione per continuare nel percorso di crescita che la squadra dimostra di partita in partita.
Le parole rilasciate dal Teatino Daniele Ricci durante la settimana fanno da monito al gruppo che non sarà una passeggiata, perché contro il Chieti F.C., tutte le compagini giocano con un piglio diverso. Campo piccolo e insidioso quello di Miglianico che non permetterà spazio all’estetica, bisognerà puntare al sodo e sulla qualità, magari con una magia della premiata ditta Lalli – Catalli per portare a casa i tre punti.
Aielli dovrà fare a meno di Fruci e Calderaro, torna disponibile Costantini che ha smaltito l’infortunio di una settimana fa.
Il tecnico neroverde sprizza fiducia, auspicando una partecipazione massiccia di tifosi:
“ il Miglianico in casa è una squadra sgorburtica che sul proprio campo da il meglio di se: dovremo lottare per tutti i 90’ minuti, confido nel calore del nostro meraviglioso pubblico, che sono sicuro, sarà numerosoanche domani. Siamo in crescita e non vogliamo fermarci”.
IlMiglianico allenato da D’Ambrosio, tra le mura amiche, è sempre una mina vagante in grado di tenere testa a qualsiasi avversario. Sarà così anche domani per riscattare la sconfitta subita a Capistrello nella scorsa giornata. In casa, la formazione del Presidente Mario Aurora, ha raccolto due punti mentre in trasferta l’unico acuto è stato il successo di Scoppito con l’Amiternina per 0-1.
In casa giallonera out Alberico e Di Giacomo.
Il piatto forte della sesta giornata nel campionato di Eccellenza è senza dubbio lo scontro al vertice tra Paterno e Sambuceto, rispettivamente prima e seconda della classe. Sfida che di riflesso riguarderà anche il Chieti, attualmente terzo, a tre lunghezze dai marsicani.
Campionato che entra nel vivo con i primi scontri diretti che vanno a definire obiettivi e classifica di tutte le compagini.
La prevendita dei biglietti in casa Chieti procede a gran ritmo. Si prevedono circa 300 persone sugli spalti del piccolo impianto miglianichese. Ricordiamo che domani il botteghino ospiti dell’impianto rimarrà chiuso.
Fischietto affidato al sig. Alessio De Vincentis di Taranto. Assistenti Bosco di Lanciano e Marziani di Teramo.

Di seguito, le gare della sesta giornata:
ALBA ADRIATICA – MONTORIO 88
AMITERNINA – REAL GIULIANOVA
PATERNO – SAMBUCETO
PENNE – MARTINSICURO
R.C. ANGOLANA – ACQUA E SAPONE
RIVER CHIETI 65 – TORRESE
SAN SALVO – CAPISTRELLO
SPOLTORE – CUPELLO

Pubblicato in Sport

Pescara. Trasferimenti regionali per diversi milioni di euro sono stati approvati nella seduta odierna del Consiglio Provinciale. Tali finanziamenti riguardano interventi di sistemazione viaria e di edilizia scolastica, e daranno una boccata d’ossigeno a territori che portano i segni del terremoto di un anno fa e dei mancati investimenti derivanti dal taglio di risorse delle Province.
Nello specifico si tratta di:
• 1.600.000,00 euro per la sistemazione della strada consortile che va dal nucleo industriale di Alanno Scalo fino al centro del Paese (delib. GR 418/2017);
• 500.000,00 euro finalizzati a risolvere alcune criticità prioritarie di messa in sicurezza di due strade provinciali: la SP 20 “Pianella Cartiera” e la SP 44 conosciuta come strada della Bonifica, tra Villareia di Cepagatti e Scafa (delib. GR 418/2017);
• 611.000,00 euro finalizzati a otto interventi per il miglioramento sismico dell’Istituto Tecnico Commerciale “G. Marconi” di Penne
• 1.221.000,00 euro per i lavori per il miglioramento sismico dell’istituto Spaventa di Città. Angelo. I finanziamenti per le scuole sono stati destinati dall’USR di Teramo ai due edifici scolastici della provincia di Pescara, in seguito alle segnalazioni della Regione della Provincia.
• 120.000,00 euro per interventi sull’edificio “Scuola della Pietra” di proprietà della Provincia;
• 30.000,00 euro per manutenzione straordinaria delle strade interessate dalla gara ciclistica “Ironman”.
Il Consiglio provinciale ha votato all’unanimità le proposte di delibera per la variazione in esercizio provvisorio delle suddette cifre, come anche altri punti all’ordine del giorno. Tra questi c’era anche la ricognizione delle partecipazioni societarie detenute al 23 settembre 2016. Con il voto favorevole di oggi, la Provincia ha deliberato la dismissione della propria partecipazione alle società Pescarainnova, Le Antiche Terre d’Abruzzo, Centro agroalimentare La Valle della Pescara, l’Autoparco di Montesilvano e Palacongressi spa. Ha invece mantenuto per intero la propria quota di partecipazione, pari al 100%, nella società PROVINCIA AMBIENTE, che si occupa di verifiche degli impianti termici, in base a quanto previsto dai parametri del D. Lgsl 19/8/2016 (scopo e oggetto delle partecipazioni, economicità, rispetto dei parametri stabiliti).

“Ringrazio – dichiara il presidente della Provincia Antonio Di Marco - quanti hanno reso possibile questo risultato, frutto di un lavoro di squadra, sul quale la Regione ci ha affiancato fin dall’inizio. Ringrazio la struttura tecnica e finanziaria dell’Ente, il consigliere provinciale Franco Galli, con il quale abbiamo portato avanti le legittime richieste della comunità angolana, e tutti i consiglieri provinciali che hanno condiviso questi prioritari obiettivi. Ma la riconoscenza più sentita è quella per il Presidente della regione Luciano D’Alfonso. In mancanza di attenzione e ascolto da parte del Governo, abbiamo vicina la Regione, che cerca sempre di supportarci indicandoci la strada da seguire, o deliberando essa stessa in favore delle realizzazioni necessarie per i territori. La Deliberazione di Giunta Regionale n. 418 del 28.07.2017 va in questo senso: consentirà alla Provincia di intervenire sul sistema viario di territori ammalorati dalle straordinarie avversità atmosferiche della stagione scorsa, e per ripristinarne la normale viabilità su infrastrutture importantissime. Da parte nostra, ci attiveremo prontamente per realizzare i lavori in tempi rapidi e riconsegnare le strade e le scuole ai cittadini”.

Pubblicato in Politica

Pescara. Da oggi il parco dell’infanzia torna ad essere fruibile. Erano partiti a maggio i lavori di riqualificazione dell’area verde che si trova su via Tavo, nel cuore dell’ex quartiere 3, in una delle zone più sensibili della città: per la realizzazione di un campo da calcetto e arredi e manutenzioni secondo quanto richiesto dai bambini della zona. Alla riapertura di stamane erano presenti il sindaco Marco Alessandrini, il vice sindaco e assessore ai parchi Antonio Blasioli, l’ex assessore Laura Di Pietro che ha fortemente voluto ed ha avviato la riqualificazione del parco, che era rimasto a lungo chiuso dopo gli atti di vandalismo che vi si erano verificati, i consiglieri di maggioranza che hanno seguito le sorti del fazzoletto verdeubicato proprio di fronte agli alloggi popolari di via Tavo. Al taglio simbolico del nastro c'era anche l’intera scolaresca di via Sacco e una rappresentanza della scuola primaria Rodari, la Caritas e le associazioni che da diversi anni portano avanti iniziative e contatti nel quartiere, in sinergia con l’Amministrazione Comunale e per la rinascita del parco, erano inoltre presenti i tecnici e gli addetti del Settore Verde Pubblico.

“In questo parco siamo venuti tante volte e torneremo ancora – dice il sindaco Marco Alessandrini – oggi lo riconsegniamo di nuovo alla città, con la speranza di non vederlo nuovamente violato com’è accaduto in passato e soprattutto di nuovo chiuso. Per questo la presenza dei bambini a questa inaugurazione è importante, come è importante quella delle associazioni che silenziosamente e costantemente qui ci aiutano a recuperare un legame con la comunità e a coltivare nuovi progetti qui. Poco distante, solo pochi mesi fa abbiamo inaugurato un altro parco, questo ci sta a cuore, perché è una vera e propria sfida, iniziata con l’assessore Laura Di Pietro, che voglio ringraziare per il lavoro svolto a servizio della città. Ora il parco va tutelato dai legittimi proprietari, che sono i suoi frequentatori, ringraziamo la ditta che qui ha operato e che conosce bene questa zona e ci auguriamo di vedere risorgere anche gli spazi in muratura adiacenti al campo e all’area gioco, il parco sia aperto anche ad altre possibilità tutto l’anno”.

“Porto avanti con orgoglio il lavoro iniziato dall’assessore Di Pietro – aggiunge il vice sindaco e attuale assessore a Parchi e verde pubblico Antonio Blasioli – Noi su questa periferia abbiamo investito e continueremo a farlo, perché fa parte della città e perché fra l’assenza delle istituzioni, che si è sentita troppo a lungo e l’azione, scegliamo quest'ultima, costruendo la speranza che il futuro di questa area sia diverso. Abbiamo avviato i lavori durante la Giornata Europea dei Parchi, il 24 maggio scorso e di certo ciò è un buon viatico. Crediamo molto nel valore dei parchi, infatti abbiamo investito 200.000 euro in manutenzione nella maggior parte delle aree verdi cittadine. Questi lavori hanno avuto un importo di 53.000, 35.000 euro dei quali sono stati attinti dalla polizza assicurativa riscossa dal Comune a fronte degli atti di vandalismo subiti dal parco.
Cosa ci differenzia da chi ci ha preceduto? Il centrodestra ai primi atti vandalici ha chiuso il parco e lo ha reso inutilizzabile, il centrosinistra ha preso i 35. 000 euro dell'assicurazione e li ha reinvestiti su quel parco, riaprendolo. Oggi è la festa di inaugurazione e di chi ha fatto i lavori, da domani comincia i lavoro dei residenti e dei frequentatori, che dovranno tutelare e tenersi a cuore il parco.
Diversi gli interventi: sono stati posti i tappetini anti-trauma, rifatto il manto erboso, impiantati nuovi giochi, una siepe e realizzato un campo di calcetto 15x25m. , arredi e interventi che sono stati i bambini e i residenti della zona a chiederci per tornare a frequentarlo. Questa attenzione non finirà con la fine dei lavori, questo parco è un piccolo progetto in un quartiere che ha tanti problemi, un quartiere dove qualcosa di importante lo abbiamo già fatto e lo vogliamo ribadire: il Ponte Flaiano “atterra” qui, il parco dell'Infanzia rinasce, come è rinato qualche mese fa quello della Speranza, sempre qui vicino e qualche giorno fa è stato pubblicato il bando del contratto di quartiere per il completamento di 64 alloggi in questa zona, fermi da anni e che andranno prioritariamente alle persone sgomberate da via Lago di Borgiano, perché l'emergenza che li ha riguardati rientri definitivamente. Sempre qui, l’assessore Laura Di Pietro ha portato don Ciotti per dare un segnale forte di attenzione e di presenza delle istituzioni e delle associazioni, che conducono un lavoro grande fra queste strade e che voglio pubblicamente ringraziare: dalla Caritas a Ninive e MovimentAzioni, come ringrazio i nostri tecnici che ci hanno aiutato a riprogettare quest’area perché avesse un’altra opportunità”.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. "Gli avvenimenti che stanno caratterizzando questo periodo di Consiliatura, nel quale ho avuto l'onore, ma soprattutto l'onere, di rappresentare l'indirizzo del gruppo di Forza Italia all'interno del Consiglio Comunale, sono frutto di un periodo contraddistinto dall’assenza di proposte, dalla mancata condivisione di scelte importanti per la città (se non all’interno di segrete stanze), da inopportuni personalismi e dal non rispetto dei ruoli".
Così in una nota il consigliere comunale id Chieti, Stefano Rispoli, che aggiunge: "Il senso di responsabilità e di attenzione verso i cittadini di Chieti, di coloro che hanno scelto di votare Forza Italia, mi spingevano a restare al mio posto. Sono mesi che attendo più chiarezza sulla posizione da assumere per la tutela di Chieti, per rispetto non solo degli elettori, ma della cittadinanza intera, anche per eliminare sacche di ambiguità che fino ad ora hanno gravemente danneggiato la mia posizione all’interno del gruppo consiliare di Forza Italia. Per tutti questi motivi oggi non sento più di essere compatibile con le nuove logiche interne del gruppo di Forza Italia. Pertanto, rassegno le mie dimissioni da capogruppo di Forza Italia nel Consiglio Comunale di Chieti e annuncio il mio passaggio nel “Gruppo misto”. E’ una decisione a cui sono giunto dopo un’attenta riflessione. Il tempo trascorso è dovuto proprio al ruolo istituzionale che fino ad oggi ho ricoperto. Un tempo in cui ho atteso, vanamente, una qualche chiarificazione anche nei riguardi dell’assetto politico e di partito. Scenari in continua evoluzione e caratterizzati da “cambi di bandiera” repentini, attuati in funzione dell’approssimarsi delle candidature per le competizioni elettorali che prima o poi dovranno svolgersi. La linea di “critica interna” che sembrava essere la strada unanime intrapresa dai membri del gruppo di Forza Italia è andata via via sgretolandosi, sotto i colpi di repentini e improvvisi cambi di posizione assunti dai Consiglieri del gruppo. Tutto questo ha determinato un progressivo appiattimento e asservimento, da parte di alcuni consiglieri di Forza Italia alle volontà di “qualcuno”. Le delibere sono presentate alla nostra attenzione quasi sempre sull’onda dell’emergenza. Continuamente ci viene chiesto di agire come meri ratificatori delle decisioni del Sindaco e della sua Giunta. Costantemente si ripropongono le stesse questioni. A questo punto, vorrei tranquillizzare tutti, le mie dimissioni dal gruppo consiliare di Forza Italia non costituiscono il presupposto per ottenere qualche tipo di incarico, né qualche tipo di candidatura prima della scadenza dell’attuale mandato amministrativo; nessun ruolo mi interessa se non solo quello di portare avanti fino alla fine e nel modo migliore, in maniera autonoma e per il bene della città, il mandato istituzionale che mi hanno affidato i cittadini. Ci sono persone che scelgono la propria collocazione politica in riferimento alla possibilità di maggiore riuscita in questa o quella tornata elettorale. A seconda di queste vestono la casacca che meglio si addice, indipendentemente dalla appartenenza politica e dalla posizione degli elettori. Io non sono amante della “maggioranza ad ogni costo”. Sono attento alle esigenze e alle necessità amministrative dei cittadini di Chieti e cerco, con il mio operato, di soddisfarle nel migliore dei modi. Le mie dimissioni sono “solo” l’ennesimo gesto di coraggio e di coerenza. La mia passione politica non si è spenta. Vive attraverso la dinamicità dell’azione e l’immediatezza delle risposte. Si alimenta di soluzioni alle vere ed oneste esigenze dei cittadini".

"Non bisogna attendere di trovare la luce alla fine del tunnel - conclude Rispoli - ma occorre adoperarsi per trovare i mezzi, il tempo e il coraggio per vedere in maniera chiara lungo tutto il cammino. Continuerò a svolgere il mio mandato di Consigliere Comunale nel Gruppo Misto, per onorare la fiducia dei tanti cittadini che mi hanno votato; sullo sconforto vince il mio senso di responsabilità nei confronti di tutti coloro che mi hanno attribuito il loro credito e continuo a essere a loro disposizione".

Pubblicato in Politica

Pescara. Hanno preso il via a Pescara, lo scorso 11 settembre, quasi in contemporanea con la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, gli Stati Generali della Mobilità Urbana, iniziativa promossa dall’Assessorato alla Mobilità del Comune di Pescara, attraverso il Centro di Monitoraggio e Gestione Sicurezza Stradale (CMG-SS). Obiettivo è portare a sintesi una lunga serie di azioni che il Comune di Pescara sta predisponendo e su cui intende intraprendere un intenso confronto con tutti gli attori della vita sociale, culturale ed economica della città, perché si sentano protagonisti e partecipi di un progetto di sviluppo condiviso.
L’ambizioso programma di attività dedicate al tema della “mobilità urbana” si articola in quindici incontri pubblici e dieci eventi collaterali: dall’esposizione di piani e progetti su scala comunale e metropolitana ad azioni formative per mobility manager e operatori tecnologici del settore, fino a iniziative di coinvolgimento diretto di cittadini, amministratori, tecnici e operatori commerciali. Nell’ambito del progetto sarà promossa anche l’iniziativa “Bike Challenge”, una competizione tra aziende che si svolgerà dall’1 al 31 ottobre, per incentivare tra dipendenti e collaboratori l’uso della bicicletta.
Il dibattito in città è stato avviato con le conferenze sulle “Nuove frontiere della mobilità urbana” e sulla “Sharing Mobility”, svoltesi il 14 e il 23 settembre scorsi. Prossimo evento in calendario, sabato 30 settembre, presso l’Auditorium Petruzzi, dalle 9.30 alle 19.00, è “La metropoli del medio adriatico”, tema di confronto tra le amministrazioni territorialmente coinvolte e le rappresentanze produttive, commerciali, sociali e culturali della vasta area di riferimento.
Il convegno si aprirà con un dibattito su “La cornice istituzionale e strategica” che vedrà, tra gli altri, la partecipazione del Sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, dell’Assessore Comunale alla Mobilità, Stefano Civitarese, di Roberto Mascarucci dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, di Sergio Caputi, Rettore dell’Università G. D’Annunzio Chieti Pescara, di Vincenzo Rivera, Capo Dipartimento Presidenza e Rapporti con l’Europa e AdG Fondi FESR e FSE della Regione Abruzzo, di Nicola Mattoscio, Presidente della SAGA; a seguire la Tavola rotonda tra comuni e province, con le conclusioni di Luciano D’Alfonso, Presidente della Regione Abruzzo. Nel pomeriggio, si proseguirà con una sessione su “Gli strumenti e le politiche” e con la Tavola rotonda tra organismi di categoria e associazioni.
In arrivo anche la Prima Conferenza Annuale sulla Mobilità Urbana, prevista per sabato 14 ottobre all’Auditorium Petruzzi, a partire dalle 9.30, in occasione della quale sarà sottoscritta la European Cycling Strategy. “L’idea di un importante momento di riflessione sui temi della mobilità urbana nella nostra città nasce a seguito dell’affollarsi all’orizzonte prossimo di una serie di iniziative programmatiche e progettuali che questa amministrazione sta mettendo in atto – sottolinea Stefano Civitarese, Assessore alla Mobilità del Comune di Pescara – Strategia di fondo è l’avvio di un programma decennale di lavori, da oggi fino al 2027, anno del centenario della nascita di Pescara, che sia occasione di monitoraggio dei piani e dei progetti attuali e futuri e che disegneranno di qui a breve nuovi scenari per una città che sia più moderna, vivibile, attrattiva e inclusiva”.
I prossimi incontri di consultazione pubblica aperti alla cittadinanza, che si svolgeranno in diverse sedi, sono: 4 ottobre: “Dalle aree di risulta al parco centrale”; 11 ottobre: “Il polo della cultura e della conoscenza”; 18 ottobre: “Il Ponte Flaiano: che ponte sarà?”; 25 ottobre: “Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile”. Alcuni eventi saranno aperti agli ordini degli Architetti e degli Ingegneri d’Abruzzo, con il riconoscimento dei crediti formativi.
Maggiori informazioni sul sito www.statigeneralimobilitaurbanapescara.it

Pubblicato in Cronaca

Pescara. La Polizia di Stato in data di ieri Venerdì 29 Settembre ha festeggiato il suo Santo Patrono e Protettore, San Michele Arcangelo, così proclamato da Papa Pio XII il 29 settembre 1949, “per la lotta che il poliziotto combatte tutti i giorni come impegno professionale al servizio dei cittadini”.
Alle ore 09.15, presso la Questura di Pescara, si è svolta la cerimonia della deposizione della corona di alloro alla memoria dei caduti della Polizia di Stato, officiata dal Cappellano Provinciale Don Nazzareno Romano, alla presenza del Sig. Prefetto di Pescara Francesco Provolo e del Questore Francesco MISITI.
Presenti al rito, anche i Funzionari e molteplici rappresentanze del personale della Polizia di Stato e delle Specialità in servizio nei diversi Uffici della provincia di Pescara, gli appartenenti dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato e delle Organizzazioni Sindacali di Polizia.
A seguire, alle ore 10,00 tutti i presenti si sono recati presso la Cattedrale di San Cetteo, dove è stata celebrata la cerimonia religiosa della Santa Messa, concelebrata dall’Abate Don Francesco Santuccione e dal Cappellano Provinciale Don Nazzareno Romano, nella quale sono stati posti in risalto i valori di legalità e giustizia che promanano dalla Santo Patrono.
Al rito religioso hanno partecipato anche il Sig. Vice Capo della Polizia con funzioni Vicarie Prefetto Luigi Savina, il Sottosegretario di Stato per la Giustizia Sen. Federica Chiavaroli, unitamente a rappresentanze delle autorità militari dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto, della Polizia Penitenziaria, civili e politiche in ambito provinciale.
Anche quest’anno le celebrazioni sono state accompagnate dal “Family Day”, giunto alla tredicesima edizione. Nella circostanza gli ambienti di lavoro dei propri cari sono rimasti aperti ed accessibili ai familiari dei poliziotti e dei dipendenti dell’Amministrazione Civile dell’Interno, per consentire loro di visitare strutture e mezzi utilizzati nell’attività quotidiana.

Pubblicato in Cultura e eventi
Sabato, 30 Settembre 2017 00:00

Pescara, aggredisce l’ex compagna: arrestato

Pescara. Nel pomeriggio di ieri la Polizia di Stato è intervenuta in zona della locale riviera a seguito della segnalazione di una violenta lite in corso presso un’abitazione privata: la notizia riferiva che all’esterno di un balcone un uomo stava minacciando una giovane donna con un coltello, tenendola ferma con un braccio e che la donna aveva il volto sanguinante. Nell’abitazione in questione vi era l’uomo indicato, un 37enne pescarese, con precedenti di polizia, ivi ristretto agli arresti domiciliari dopo aver commesso alcuni mesi fa, vari episodi criminosi ai danni di un esercizio balneare.
Giunti tempestivamente sul posto, gli agenti della Squadra Volante apprendevano che l’individuo aveva da poco aggredito la ex fidanzata colpendola violentemente al volto , per poi cingerla con un braccio al collo ed uscire fuori, sul balcone di casa, minacciandola a mezzo di un coltello da cucina, allorquando veniva allertata la Sala Operativa “113”.
I poliziotti della Squadra Volante intercettata la donna ferita, richiedevano l’intervento del soccorso sanitario “118”.
Gli operatori quindi si adoperavano affinchè la situazione non degenerasse ulteriormente: per cui facevano accesso nell’abitazione in questione e bloccavano l’uomo che versava in stato di agitazione, altresì individuavano e sequestravano il coltello, che veniva rinvenuto sul lavandino del bagno.
Presso il Pronto Soccorso, alla malcapitata veniva diagnosticata la frattura scomposta delle ossa del setto nasale, con una prognosi iniziale di 30 giorni.
Per il grave episodio di lesioni personali e minacce il 37enne veniva tratto in arresto in flagranza di reato, e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Pubblicato in Cronaca

Pineto. Si è tenuta ieri sera a Pineto, alle ore 20:00 nel ristorante “Grani&Braci” l’iniziativa "A Cena con Noi”, evento organizzato dalla Commissione per le Pari Opportunità del Comune di Pineto allo scopo di reperire fondi per attuare interventi sul territorio. Nel corso della serata sono stati presentati vari progetti in cantiere volti non solo al contrasto della disparità di genere, ma anche alla tutela di tutte le categorie più deboli.
Numerosi gli ospiti che hanno vissuto l’evento con grande partecipazione e accolto con entusiasmo le iniziative presentate dai membri della Commissione per le Pari opportunità, ovvero Renata Astolfi (assistente sociale), Anna D’Amario (odontoiatra), Laura Di Paolantonio (dottore commercialista), Monica Fagioli (ostetrica), Francesca Italiani (assistente sociale), Cristina Marcone (avvocato), Ortenzia Matalucci (artigiana), Edda Migliori (giornalista) e Viola Petrini (addetta alla contabilità).
Molto sentiti anche gli interventi del Sindaco Robert Verrocchio e dell’assessore regionale alle Politiche Sociali, Marinella Sclocco, che ha presenziato l’evento.
“L’istituzione della Commissione Pari Opportunità – ha dichiarato il sindaco – è stata un passo importante per la crescita sociale di Pineto. Il lavoro che sta svolgendo arricchisce la nostra Rete del Sociale – ha aggiunto Verrocchio – compiendo ed invitando a promuovere azioni positive che vanno nella direzione della sempre maggiore riduzione delle ingiuste disparità”.
“Lavorare in sinergia con le varie categorie di cittadini, enti ed amministrazioni comunali – ha commentato l’assessore Sclocco – è l’obiettivo e l’essenza stessa del sociale. Il sostegno di reti per lo sviluppo e l’integrazione dei cittadini – ha spiegato l’assessore – è un punto fondamentale per il nostro territorio e perciò dobbiamo continuare ad impegnarci ogni giorno per potenziare queste reti e garantire opportunità per tutti in Abruzzo”.

Pubblicato in Politica

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione