Articoli filtrati per data: Settembre 2017

Pianella. Prosegue il filo diretto tra il Comune di Pianella ed E-Distribuzione, società del gruppo Enel che gestisce le reti elettriche di Media e Bassa tensione: il responsabile della zona Chieti-Pescara dell’azienda energetica Roberto Valentini ha incontrato il Sindaco di Pianella Sandro Marinelli per fornire aggiornamenti sulle attività effettuate negli ultimi mesi sul territorio, secondo un piano di interventi sviluppato anche sulla base di priorità evidenziate dall’Amministrazione nel corso dei precedenti incontri.

La collaborazione e il dialogo tra Azienda e Ente sono volti a garantire risposte puntuali per un servizio elettrico di massima qualità. Tra gli interventi ultimati, la rimozione della cabina in via Porta Orientale grazie alla realizzazione di nuovi collegamenti tra gli impianti, e l’interramento di un tratto di linee in via Aldo Moro.

Con l’occasione Valentini ha presentato, in linea generale, le attività di potenziamento della rete elettrica che E-Distribuzione sta portando avanti con il ricorso a tecnologie di ultima generazione. È stata inoltre condivisa l’importanza di un canale di comunicazione diretto su tutte le attività che richiedano interruzioni programmate del servizio per poter effettuare lavori in modo che, oltre ai preavvisi di E-Distribuzione, anche il Comune possa fornire informative alla cittadinanza.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Venerdì 29 settembre c.a. si è svolta la tradizionale cerimonia per la festività di San Michele Arcangelo, Patrono della Polizia di Stato, arricchita, anche quest’anno dell’iniziativa del “Familiy Day”, inteso come occasione di incontro tra il personale ed i propri familiari nei luoghi di lavoro, consentendo di visitare strutture e mezzi ed utilizzati nella quotidiana attività.
La ricorrenza religiosa è stata un’occasione per consentire a tutto il personale della Polizia di Stato e dell’Amministrazione Civile dell’Interno in servizio presso la Questura e gli Uffici di Polizia della Provincia, di vivere una privilegiata esperienza aggregativa tesa ad accrescere il senso di appartenenza all’istituzione in cui quotidianamente espleta il proprio servizio.
La Santa Messa è stata celebrata alle ore 10.30 nella Cattedrale di San Giustino alla presenza del Sig. Prefetto di altre Autorità, dei familiari delle Vittime del Dovere e dei Caduti in Servizio, le Sezioni A.N.P.S. di Chieti e Vasto, i Comandanti Provinciali delle altre Forze di Polizia e i rappresentanti degli organi di stampa. Sono intervenuti altresì gli studenti di vari Istituti scolastici cittadini e rappresentanze delle associazioni di volontariato della Provincia impegnati in attività sociali.
Il rito religioso è stato accompagnato da brani musicali sacri interpretati dai tenori del coro Uda InCanto dell’Università G. D’Annunzio di Chieti diretto dal maestro Giacinto Sergiacomo e dal coro “Cantori di Chieti” diretto dal maestro Giuseppe Pezzulo.
Nella circostanza gli invitati hanno potuto visitare un’area attrezzata di in Piazza San Giustino dove sono stati esposti gli automezzi e le motociclette dell’Amministrazione, un’auto d’epoca della Polizia di Stato e le attrezzature Tecnico – specialistiche della Polizia Scientifica e della Polizia Stradale.

Pubblicato in Cultura e eventi
Venerdì, 29 Settembre 2017 00:00

Chieti, primo Trofeo Indoor di Tiro con l'Arco

Chieti. L’Assessore allo Sport, Antonio Viola, e la Presidente della Commissione Turismo, Sport e Cultura, Maura Micomonaco, rendono noto che sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre, l'ASD Arcieri Abruzzesi, in collaborazione con il CRAD dell'Università “Gabriele d'Annunzio”, e con il patrocinio del Comune di Chieti, presso il Palauda, in via dei Vestini, organizzerà il primo Trofeo indoor 25+18mt di Tiro con l'Arco.
Durante la competizione, riservata ai soci Fitarco, i maestri dell'Associazione, saranno a disposizione dei cittadini che vorranno provare questa antica disciplina.

Pubblicato in Sport

Montesilvano. “Tra i colori dell’arcobaleno il tuo infinito ricordo”. Questa la frase che da oggi campeggia nel cortile interno della scuola Fanny Di Blasio dell’Istituto Comprensivo Troiano Delfico in ricordo di Daniele Di Francesco, che perse la vita a causa di una malattia il 27 marzo 2007. La targa, apposta nel corso di una cerimonia organizzata da una delle maestre di Daniele, Teresa Cilli, campeggia al fianco dell’arcobaleno disegnato nel 2006 da Daniele e dai suoi compagni. Alla cerimonia, erano presenti la mamma di Daniele, Melania, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Rosaria Parlione, la dirigente scolastica Vincenza Medina, e l’ex dirigente Nino Traini, oltre a tantissimi bambini della scuola.
«Nessun genitore dovrebbe sopravvivere al proprio figlio - dichiara l’assessore Parlione –. Mi unisco al grandissimo dolore per la scomparsa di Daniele e faccio un plauso per questa cerimonia. Questa targa è il simbolo della vicinanza della nostra Amministrazione alla famiglia di Daniele, un bimbo che tutti ricordano come solare, combattivo e dolce».
Nel corso della celebrazione, alcuni alunni hanno letto 3 brani contenuti nel libro “Oltre le parole…l’infinito ricordo”, scritto dai compagni di Daniele 10 anni fa.
«Mi sento molto commossa per questa cerimonia - ha detto Melania, mamma di Daniele, pochi istanti dopo la scopertura della targa insieme all’assessore -. Il mio grazie va a coloro che si sono prodigati in onore di Daniele. Questa giornata va ad alimentare il suo ricordo che spero non vada a disperdersi nel tempo. Credo che la vita sia troppo preziosa per essere sprecata, ecco perché ho voluto donare un defibrillatore all’Istituto Delfico».
«Ogni anno – dichiara la maestra Teresa Cilli - vogliamo ricordare la figura di Daniele. Da qui questa cerimonia e i progetti di riqualificazione che insieme ai bambini, con la loro creatività, stiamo portando avanti anno dopo anno per decorare i muri di questo cortile».
La cerimonia si è conclusa sulle note di “Ci vuole un fiore”, intonate dagli alunni della Delfico.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Il palazzetto della moda Lea & Flò di Città Sant’Angelo e la musica internazionale del Pescara Jazz insieme per suggellare il successo della 65esima stagione estiva dell’Ente manifestazioni pescaresi. Domani, sabato 30 settembre, a partire dalle ore 18,00, sul palco del Lea & Flò Palace si esibirà il gruppo abruzzese CineDeliKa con il progetto “Original Not Conventional Soundtracks”. Un appuntamento gratuito, reso possibile grazie alla sinergia tra la nota azienda di moda di Città Sant’Angelo e il festival Pescara Jazz.
Dopo un’edizione di grandi numeri e di concerti di qualità, organizzati nella cornice del Teatro d’Annunzio e del Porto turistico Marina di Pescara, sotto la direzione del presidente dell’Ente manifestazioni pescaresi Angelo Valori, il festival Pescara Jazz varca i suoi soliti confini e torna protagonista al Lea & Flò Palace di Città Sant’Angelo (via delle Gualchiere, 3). Il palazzetto della moda per l’occasione si trasformerà in un palcoscenico sul quale Matteo Di Battista e gli altri membri della band Luca Di Battista, Fabio D'Onofrio e Michelangelo Brandimarte eseguiranno un tributo alle atmosfere e alle musiche da film, nazionali e non, attingendo al repertorio di compositori quali Ennio Morricone, John Williams, Bill Conti, Nino Rota e altri ancora. L’esibizione dei CineDeliKa sarà impreziosita dalla proiezione degli spezzoni dei film dai quali sono tratte le colonne sonore. Il risultato è un linguaggio musicale frutto di contaminazioni che spaziano dal jazz al blues, dalla samba al rock, dal pop alla bossa nova, dall’elettronica alla musica etnica. Il progetto CineDeliKa, nato nell'ottobre 2011, si pone l’obiettivo di abbracciare la musica del mondo del cinema a tutto tondo, a partire dalla fine degli anni ‘50 fino ai nostri giorni. Ad ispirare gli originali arrangiamenti sono John Zorn, Bill Frisell e soprattutto gli italiani Calibro 35.

Pubblicato in Cultura e eventi

San Giovanni Teatino. Una cerimonia semplice ma sentita per salutare e ringraziare, nella Sala Consiliare di San Giovanni Teatino, Concetta Serraiocco, della servizio anagrafe, da oggi in pensione. La cerimonia di saluto, come in altre occasioni, è stata voluta dal Sindaco Luciano Marinucci per portare il ringraziamento sentito a “persone della pubblica amministrazione” da parte dell’amministrazione e della comunità cittadina.
"La pubblica amministrazione è fatta soprattutto di persone - ha dichiarato l'assessore al personale Ezio Chiacchiaretta - ed è a queste persone che si vuole indirizzare il ringraziamento di tutta la comunità cittadina per l’attività svolta con professionalità e spirito di appartenenza".
A ringraziare Concetta Serraiocco, sono stati, a nome di tutta l'amministrazione comunale, il Vicesindaco Giorgio Di Clemente, l'assessore Maria Rosaria Elia, il consigliere comunale Roberto Ferraioli e tutto il personsale dipendente del Comune.
In un periodo di crescente impopolarità per la pubblica amministrazione, soprattutto per i dipendenti inquadrati dall’opinione pubblica o come “malfattori” o come “Fantozzi” restituire la giusta dignità a chi ha operato con senso di appartenenza in un Ente Pubblico risulta fondamentale.
"Concetta ha svolto sempre il lavoro con grande attenzione e professionalità - ha aggiunto Chiacchiaretta - anteponendo sempre l'interesse collettivo anche agli impegni personali".
Concetta ha ricevuto l’abbraccio dei colleghi ancora in servizio ed il saluto della comunità cittadina espressa dal Sindaco Luciano Marinucci: "Il contributo umano e professionale di Concetta Serraiocco resta prezioso patrimonio della “famiglia” del Comune di San Giovanni Teatino alla quale Concetta appartiene sempre e che le indirizza ancora un sincero 'grazie' per gli anni trascorsi nella casa comunale al servizio della nostra comunità. Una famiglia che potrà continuare a ritrovarsi ancora, in altre occasioni, in modo da non recidere mai il legame tra l’amministrazione comunale ed i dipendenti collocati a riposo".

Pubblicato in Cronaca

Ortona. Archiviata la rocambolesca prima di campionato è già tempo di un’altra prima. Domenica 1 Ottobre, alle ore 18.00 ci sarà infatti l’esordio della SIECO tra le mura amiche in questa stagione 2017 – 2018. Arriva ad Ortona la Pool Libertas Cantù, reduce anch’essa da una sconfitta contro Gioia Del Colle. Giovanni Provvisiero: «Pronti a riscattarci».

Squadra ostica, quella canturina, che vanta tra sue le fila atleti giovani, come il palleggiatore pescarese Lorenzo Piazza, classe ’92 ma con alle spalle già una considerevole numerose presenze in serie A2, ed altri di indiscutibile esperienza quali il neo-acquisto Gabriele Robbiati e la bandiera Dario Monguzzi. D’altro canto gli ortonesi si allenano con impegno per regalare la prima gioia ai propri tifosi. L’amarezza della sconfitta, per come è arrivata, sul campo di Spoleto è ormai alle spalle ed i ragazzi hanno voglia di cominciare a muovere la classifica.

Il Libero Giovanni Provvisiero: «Paradossalmente, domenica scorsa, abbiamo dimostrato di essere una squadra che può giocarsela con chiunque. Nel secondo e nel terzo set abbiamo tenuto bene a bada Spoleto, ma alla fine ci sono mancate lucidità e continuità. Cantù è una squadra con delle buone individualità e con delle caratteristiche fisiche non indifferenti per la A2. Siamo pronti a reagire dopo la delusione della prima di campionato».

Queste le altre gare del Girone Blu:
2ª Giornata Andata - Domenica 1 Ottobre 2017

Ore 16:00
Gioiella Micromilk Gioia Del Colle – Mosca Bruno Bolzano


Ore 18:00
Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania – Pag Taviano
Geosat Geovertical Lagonegro – Monini Spoleto
Club Italia CRAI Roma – Caloni Agnelli Bergamo

Ore 19:30
VBC Mondovì – Centrale Del Latte McDonald’s Brescia

 

LA SIECO IN TV:
Lunedì 2 Ottobre: SIECO IMPAVIDA ORTONA – POOL LIBERTAS CANTÙ
Replica in onda alle ore 16.15 su RETE OTTO SPORT (Canale 11 del DTT) e alle 20.30 su TELEMARE (canale 113 del DTT).

Mercoledì 4 Ottobre: PALLAVOLLEY condotto da Sergio Zappalorto, in onda su RETE OTTO SPORT (Canale 11 Del DTT) alle ore 22.00.

LA SIECO SUI SOCIAL:
Ci trovi sui nostri canali Facebook, Twitter ed Instagram.
Sito web: www.impavidapallavolo.it

Pubblicato in Sport

Ortona. Finalmente ci siamo. Dopo una lunga attesa, fatta di dura preperazione e qualche test amichevole, è arrivato il momento del primo incontro ufficiale della stagione. Domani, di fronte al pubblico amico, mister Morena cercherà le prime risposte dalla sua squadra nella sfida di coppa contro la Real Dem. A difendere i pali gialloverdi, come l’anno scorso, ci sarà Dario Dell’Oso, che ora indosserà anche la fascia di capitano. Arrivato l’anno scorso a stagione in corso, il portiere è stato uno dei pilastri su cui è stata costruita la grande rimonta della seconda parte del campionato. Sebbene rimanga l’unico del roster a poter vantare nel proprio palmares una Futsal Cup (con il Montesilvano, nel 2011), la Tombesi Ortona 2017/2018 si presenta ai nastri di partenza con ben altro aspetto rispetto alla passata stagione:

“Sì, sono arrivati giocatori importanti, gente che ha giocato in serie A e anche nella Futsal Cup. Avere compagni del genere ti fa stare molto più tranquillo ed essere più fiducioso per il campionato che sta per iniziare. La squadra sta bene, siamo pronti per affrontare le gare che contano ed anzi non vediamo l’ora che arrivino, per spazzare via l’attesa, la tensione e far parlare il campo. Ammetto di non conoscere la Real Dem, so che hanno una squadra giovane ma non so dire altro. Proprio questo però rende la gara di sabato insidiosa, e non dobbiamo correre il rischio di sottovalutare l’impegno: occorrerà scendere in campo concentrati e attenti in ogni fase di gioco. L’anno scorso, con una squadra nettamente inferiore a questa, siamo arrivati quarti: personalmente, riterrei un fallimento qualsiasi posizione di classifica che vada più in giù del terzo posto. Dobbiamo migliorarci e abbiamo tutti i mezzi per farlo. Per quanto riguarda la mia condizione fisica devo dire, e faccio tutti i dovuti scongiuri mentre lo dico, che non sono mai stato così bene e per questo devo ringraziare Andrea Di Buono e il grande lavoro che svolgo ogni giorno con lui. Io e i miei compagni siamo pronti ad iniziare e non vediamo l’ora di far vedere sul campo tutto ciò che questa squadra può offrire”.

Pubblicato in Sport

Montesilvano. E’ iniziato da Montesilvano il giro, che toccherà oltre 50 comuni in tutta Italia, per la presentazione del libro “Sud Sudan. Il lungo e sofferto cammino verso pace, giustizia e dignità”, di Daniele Moschetti, padre comboniano di Varese. Ad organizzare nella Sala Consiliare di Palazzo di Città la presentazione dell’opera, che vanta l’introduzione di Papa Francesco, che si è svolta ieri pomeriggio, è stata l’associazione montesilvanese Missione Possibile presieduta da Pino D’Atri.
«Ho conosciuto l’associazione Missione Possibile - ricorda padre Moschetti - durante la mia prima missione nelle baraccopoli del Kenia. Lì è iniziata un’amicizia che continua ancora oggi e sfocia in tanti progetti in Kenia ma anche in Italia. Nel libro “Sud Sudan. Il lungo e sofferto cammino verso pace, giustizia e dignità”, ho messo insieme lettere ed articoli che ho scritto durante la mia missione in questo Paese, il più giovane dell’Africa, costituito appena 6 anni fa, dei quali 4 trascorsi in guerra. Questo libro ha l’intento di puntare l’attenzione sul Sud Sudan, dove vige una situazione di guerra, fame, economia disastrata, dove c’è sfiducia completa nei confronti del governo e dei militari e dove la corruzione è altissima, e rompere il silenzio su questi drammi veri e concreti che coinvolgono milioni di persone. In Africa le risorse che dovrebbero essere segno di progresso e di benedizione diventano di maledizione perché chi le vuole sfruttare è scaltro».
Soddisfazione del presidente Pino D’Atri per «la sala piena di persone interessate. Abbiamo avuto la possibilità di ascoltare interventi altissimi. Dobbiamo lavorare per innalzare il livello culturale e aprire i cuori delle persone per aiutare veramente tutte quelle persone che vivono questi drammi».
Relatore dell’incontro anche Padre Giulio Albanese, missionario comboniano e giornalista italiano, i cui contributi sono presenti anche all’interno dell’opera di Moschetti.
«E’ stato un onore - afferma l’assessore alla cultura Ottavio De Martinis - aver ospitato un evento di così grande spessore culturale che ci ha permesso di riflettere su realtà che sembrano lontane da noi, ma non lo sono. Un plauso all’associazione Missione Possibile per l’organizzazione dell’evento ma ancor di più per l’attività che porta avanti quotidianamente nell’ambito della cooperazione internazionale».

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Il Campionato di Serie B è ormai alle porte, domenica 1° ottobre si comincia a fare sul serio: all’Angelini arriva il Latina, compagine forte che lo scorso anno ha ben figurato arrivando al terzo posto.
Il Chieti Calcio Femminile si presenta all’appuntamento carico e voglioso di fare bene: squadra rinnovata quasi totalmente rispetto allo scorso anno, tante giovanissime che, aiutate dall’esperienza delle giocatrici rimaste della passata stagione e di altre arrivate nel mercato estivo, si sono già ben inserite in un gruppo che va affiatandosi sempre più ed arriva pronto e carico a questa prima giornata. Sarà importante esordire bene per prendere fiducia e proseguire al meglio un cammino lungo e difficile in una Serie B che si preannuncia avvincente.

Queste le parole di Mister Di Camillo in vista dell’impegno di domenica prossima: “La squadra è pronta per affrontare il campionato. Sicuramente il primo avversario che incontriamo, il Latina, è ostico: parte dall’ottimo campionato disputato lo scorso anno, si è rinforzato, lotterà per i primi posti che sono importanti per il salto di categoria. È un inizio in salita: noi abbiamo dovuto fare un lavoro di totale ricostruzione ripartendo dalle macerie della retrocessione della scorsa stagione che ci ha portato anche qualche problema economico. Abbiamo dunque dovuto prima risollevarci, la società è anche un po’ cambiata con qualche abbandono e nuovi ingressi. Siamo partiti in ritardo, si è pensato alla fine ad allestire la squadra: farlo quasi da capo è stato complicato, ma abbiamo cercato di dare il meglio per raggiungere lo scopo. Adesso secondo me siamo pronti per disputare il campionato, ci sarà molto da lavorare durante l’anno perché per qualità e anche dal punto di vista numerico non siamo ancora a posto, basta vedere che le convocate domenica saranno sedici con tutti e tre i portieri, tre 2001, due 2002 e una 2003.
È la direttiva che ci siamo dati per ripartire, confidiamo ovviamente molto anche nell’esperienza delle sei giocatrici che sono rimaste o sono tornate a darci una mano per cercare di risalire la china. Al momento non c’è niente sotto l’aspetto del mercato, la squadra è serena e tranquilla, sarà questa ad inizio di stagione: se durante il percorso troveremo le persone giuste pronte a darci una mano ben vengano. La società d’ora in avanti, dopo aver pensato a tutto il resto, penserà a rafforzare la rosa. Se eventualmente non troveremo giocatrici di nostro gradimento, andremo avanti con questo gruppo molto giovane sul quale confido tantissimo perché sta lavorando con grande applicazione e serenità, è voglioso di far bene e di raggiungere risultati importanti. Il fatto che il gruppo viva un momento così bello è un fattore fondamentale: negli anni precedenti, quando abbiamo raggiunto grandi obiettivi, c’è stato sempre un clima sereno e tanta armonia, quest’anno si respira un’aria buona almeno in partenza e speriamo di mantenerla, sarà un mio fine, questo sport è una passione da affrontare sempre col sorriso al di là dei risultati che possono o no arrivare. Con tanta voglia magari potremo raggiungere anche risultati inaspettati ”.

A proposito del match contro il Latina questo il parere del mister: “La partita di domenica è difficile, sappiamo della forza dell’avversario. Noi veniamo da una retrocessione, ma siamo sempre il Chieti e sono sicuro che ce la giocheremo alla pari sul nostro campo. Unico rammarico è non aver potuto disputare qualche amichevole all’Angelini: per qualche ragazza sarà l’esordio assoluto sul nostro terreno di gioco. Noi ci alleniamo sul sintetico, forse sarebbe stato meglio fare qualche test sul campo, ma avremo la possibilità di farlo fra qualche settimana, per domenica può andare bene lo stesso così. Sono certo che ci giocheremo la partita fino alla fine e confido molto nella voglia delle ragazze di raggiungere il risultato: vogliamo vincere e faremo di tutto per riuscirci”.

Ultima nota è per i tifosi: “Non mi aspetto subito tanta gente allo stadio, ma starà a noi riportarla ad essere numerosa come ai bei tempi: il pubblico ci ha sempre seguito con affetto, penso che i risultati siano la medicina migliore per riavere tante persone all’Angelini, siamo fiduciosi anche sotto questo aspetto. Speriamo che sia un crescendo continuo: vorrei che la nostra bravura, voglia e risultati che magari arriveranno possano sortire l’effetto sperato, ci serve il dodicesimo in campo”.

Pubblicato in Sport

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione