Articoli filtrati per data: Settembre 2017

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina, con l’Assessore alle Attività Produttive, Carla Di Biase, ha fatto visita alla startup innovativa Abrex, Circuito di Credito Commerciale dell’Abruzzo, nato due anni fa sull’esperienza del Circuito Sardex.
Lo scopo della startup, che ha sede a Chieti Scalo, presso il Centro Dama, è quello di riconnettere le imprese del territorio, fornire servizi di promozione ad alto valore aggiunto e offrire strumenti innovativi di pagamento e di credito complementari da affiancare a quelli tradizionali.

“Uno strumento solidale, efficiente ed efficace in grado di dare risposte al bisogno sempre maggiore di credito da parte delle imprese” lo hanno definito il presidente Abrex Angelo D’Ottavio e i soci nel corso dell’incontro.
Ad oggi sono più di 400 le pmi e i professionisti aderenti al circuito che si sono scambiati tra loro beni e servizi stimati in 5 milioni di euro equivalenti, rodando un sistema in cui le imprese si concedono credito sulla base del potenziale produttivo di ciascuna senza dover ricorrere al debito bancario e finanziandosi a tasso zero e senza costi.
La filosofia che ispira il Circuito Abrex, infatti, prevede che le imprese che aderiscono possono fare acquisti per sé e per la propria azienda ripagandoli nell’arco di un periodo prestabilito vendendo i propri beni e servizi ad altri iscritti del circuito. Il tutto senza che si paghino interessi o spese di alcun tipo.

Il Sindaco Di Primio, apprezzando la startup per i principi etici che sono alla base del Circuito, ha espresso l’intenzione di voler sperimentare Abrex in Comune, soprattutto a sostegno del settore sociale e, compatibilmente con la normativa vigente, utilizzare tale Circuito anche in altri servizi.

Pubblicato in Politica

Chieti. “Nella giornata di domani, l’Azienda Comprensoriale Acquedottistica (A.C.A.) che gestisce il sistema idrico integrato del Comune di Chieti, effettuerà un intervento in Vico Real Liceo per ripristinare il tratto di rete fognaria che ha causato, oltre ad uno sversamento di acque e liquami, un abbassamento del decoro centrale in porfido”. Lo annuncia l’Assessore ai Lavori Pubblici, Raffaele Di Felice.

«L’intervento, che viene realizzato grazie alla continua e fattiva collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e l’A.C.A. – aggiunge l’Assessore Di Felice - prevede che, una volta effettuata la riparazione, si proceda al rifacimento del manto stradale nella sua originale integrità con il ripristino dei materiali di pregio preesistenti».

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 28 Settembre 2017 00:00

L’Aquila, pranzo di beneficenza pro Venezuela

L’Aquila. Un pranzo a favore del Venezuela quello organizzato da don Manuel Enrique Cepeda Pino per il 22 ottobre prossimo,presso l’Hotel Canadian a L’Aquila. Dopo aver ricevuto una lettera contenente una richiesta d’aiuto da parte di una parrocchia di Maracaibo, in Venezuela, il sacerdote si è immediatamente attivato per aiutare i propri connazionali inviando aiuti nelle zone disagiate. Secondo quanto riportato nella suddetta lettera, la situazione sarebbe veramente molto grave. I giovani lavorano ma molto spesso non riescono a portare il pane a casa, gli anziani soffrono poiché non possono invecchiare dignitosamente e molte persone muoiono per mancanza di medicine. Una situazione questa, che sta alla base dell’evento del 22 ottobre, il cui incasso verrà interamente devoluto ai bisognosi del Venezuela.
Il pranzo avrà luogo presso l’Hotel Canadian a L’Aquila intorno alle 13 e il costo è di 30 euro. Per coloro che volessero fare un’offerta libera dopo il pranzo, vi sarà una scatola in cui inserirla a propria discrezione.
Per ulteriori info e prenotazioni è possibile contattare il seguente numero: 0862/317402. L’Hotel Canadian si trova sulla S.S. 17 (loc. Casermette). Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. “Sono partiti oggi nel quartiere di San Donato i lavori relativi ad uno degli ultimi interventi che fanno parte dell’appalto quadro del Comune di Pescara con la ditta Giuveter. Il progetto prevede la realizzazione di un parcheggio che si trova di fronte al Tigre di via San Marco, dell’estensione di 723 mq, oltre al rifacimento della rete fognaria a servizio del parcheggio e di un battuto che consentirà di ricavare altri 29 nuovi posti auto, più posti moto a servizio del quartiere".
Così in una nota l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Pescara, Antonio Blasioli, che aggiunge: "Sempre oggi e con un giorno di anticipo rispetto al cronoprogramma dei lavori, sono inoltre terminati gli interventi relativi alla realizzazione dello scolmatore su viale Pindaro. La viabilità è stata ristabilita in anticipo rispetto a quanto previsto e la nuova opera consentirà di salvare dagli allagamenti la zona”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. "Non c’è alcun taglio netto al servizio di assistenza scolastica specialistica agli studenti disabili che frequentano gli istituti scolastici di secondo grado. La diminuzione delle ore è dovuta alla diminuzione nel numero degli alunni passato da 104 a 84”.

Lo precisa l’assessore alle Politiche Sociali, Antonella Allegrino, in merito alla riduzione del monte ore paventata dalla Cisl. “Gli alunni seguiti sono attualmente 84 - ribadisce - Per questi studenti vengono erogate 962 ore settimanali, con la copertura dell’81% della richiesta di ore del modello Ras (Richiesta di personale di assistenza per l’autonomia e la comunicazione agli alunni disabili). Si tratta del 10% in più rispetto a quello che veniva garantito in precedenza dalla Provincia. Le ore di cui ha bisogno ciascun assistito non vengono stabilite dal Comune, ma sono erogate sulla base del Ras. Quest’anno ci sono 20 casi in meno rispetto al precedente, con circa 220 ore settimanali in meno, se si considera la media di 11 ore a ragazzo che costituisce l’81% della richiesta di ore del modello Ras. Nel prorogare il servizio, le risorse previste hanno riguardato solo gli 84 casi del nuovo anno scolastico. Non c’è stata, pertanto, alcuna economia di spesa. Per questo servizio, da settembre a dicembre 2017, l’ente dovrà sostenere una spesa di 273.592 euro, a cui vanno ad aggiungersi 581.168 euro spesi da gennaio a giugno. Si arriva ad un importo complessivo di 854.760 euro per l’anno solare 2017, di cui 436.352 rimborsati dalla Regione e la differenza, 435.000 a carico del Comune".

Pubblicato in Politica

Pescara. Partirà dal primo ottobre la seconda parte del progetto “Solidarietà fa Sport”, ideato dall’Assessorato alle Politiche Sociali con l’intento di sensibilizzare i giovani e l’intera cittadinanza alle tematiche della disabilità di tipo fisico, psichico, sensoriale, intellettivo e relazionale. La seconda fase dell’iniziativa prevede la mappatura delle barriere architettoniche presenti in città, che sarà realizzata in collaborazione con gli studenti delle scuole. Oggi la presentazione con l’assessore alle Politiche Sociali, Antonella Allegrino, il Presidente della Commissione Consiliare Politiche Sociali Tonino Natarelli, rappresentanti delle associazioni che si occupano di disabilità, dirigenti scolastici e docenti delle scuole già partner nella prima parte del progetto.
"La prima parte di Solidarietà fa Sport ci ha consentito di organizzare oltre 50 incontri nelle scuole secondarie di primo e secondo grado di Pescara, grazie alla partecipazione di 20 associazioni che si occupano di sport e disabilità - ha spiegato l’assessore Antonella Allegrino - Agli incontri hanno preso parte circa 2500 studenti, che hanno avuto modo di partecipare a prove pratiche di diverse discipline e riflettere sul valore dello sport quale strumento per superare i limiti fisici, per interagire con gli altri e favorire l’inclusione. L’iniziativa ci ha aiutato molto, in termini educativi, perché i ragazzi hanno avuto la possibilità di confrontarsi con la disabilità, capire che anche gli ostacoli che appaiono insormontabili possono essere superati e acquisire maggiore sicurezza in se stessi. La seconda fase del progetto, che partirà il 1 di ottobre, Giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche e terminerà il 3 dicembre, Giornata internazionale delle persone con disabilità, sarà incentrata sulle barriere architettoniche e vedrà il coinvolgimento degli studenti delle scuole secondarie di primo grado della città. A loro chiederemo di partecipare a un’uscita nell'area circostante la propria scuola, in modo da analizzare sulle strade la presenza di barriere architettoniche e ostacoli prodotti da comportamenti inadeguati. In questo modo saranno degli speciali supporter della lotta alle barriere architettoniche ingaggiata dall’Amministrazione sin dal suo insediamento, che ha visto fra i primi atti la promulgazione di linee guida per l’abbattimento e ci vedrà impegnati sul campo nel 2018 con un atto per l’individuazione e l’abbattimento delle barriere su tutto il territorio cittadino. Dopo le uscite i ragazzi faranno la loro mappatura, che ci darà la possibilità di individuare criticità delle varie zone da sottoporre anche agli assessorati di competenza perché vengano risolte. I lavori prodotti dagli studenti e le cartoline che saranno realizzate dagli stessi con uno slogan e una grafica che solleciti al rispetto dei diritti delle persone con disabilità, verranno esposti il 1° dicembre nel corso di un evento al quale saranno invitate tutte le scuole. Tra le cartoline prodotte, ne saranno scelte tre che diventeranno parte della campagna di sensibilizzazione. Ci supporterà, in questa fase del progetto, anche il liceo artistico. L’iniziativa si concluderà il 3 dicembre con una mostra di sculture in pietra della Maiella dell’artista Michele Meomartino, rivolta ai non vedenti, che si terrà all’Aurum. Ringrazio tutte le associazioni che si occupano di disabilità e che continueranno ad accompagnarci in questo percorso, e le scuole che hanno aderito al progetto".

“Con questo progetto si sensibilizzano i ragazzi a problematiche che non rientrano nel loro quotidiano e si mettono le basi per una città senza barriere – aggiunge Tonino Natarelli - Da presidente della Commissione Politiche Sociali ha promosso un emendamento al Piano Sociale di recente approvato in Consiglio che affronta il problema come mai è stato affrontato: si investe la programmazione del lavoro e il primo passo è la mappatura della città, che deve essere fatta in modo rigorosamente scientifico. La Giunta comunale aveva già approvato un documento di strategia urbana di sviluppo sostenibile a questo si aggiunge il Piano Sociale che prevede la redazione di un piano di eliminazione con la presentazione di un budget di 100.000 euro che saranno utilizzate per la mappatura di tutte le strade di Pescara, al fine di segnalare le barriere da rimuovere. E’ questo uno degli aspetti più inediti e innovativi del nuovo Piano Sociale, che nel futuro potrà veramente cambiare in meglio la città e renderla più inclusiva”.

Pubblicato in Sport

Roma. “Oggi ho interrogato il Ministero dell’Interno per sottoporgli una problema inerente il contingente del Comando dei Vigili del fuoco di Chieti” lo ha dichiarato in una nota l’On. Fabrizio Di Stefano, a seguito dell’interrogazione che ha presentato questo pomeriggio, in Commissione Affari Costituzionali, al Ministro dell’Interno.
“Nello specifico” ha continuato l’On. Di Stefano, “Per sapere come mai i mezzi di soccorso, in particolare un autocarro ACT e il relativo container, che erano stati inviati unitamente al contingente teatino nelle zone terremotate per espletare un’ opera di soccorso, non siano stati, conclusa l'operazione, riportati nella sede teatina.
Il Ministero ha risposto che uno dei mezzi specifici non è stato rimesso in circolazione perché necessitava di costose riparazioni; ha garantito però un arrivo di mezzi sostitutivi di nuova produzione, tra cui anche l'ACT per il quale è stata esperita una gara e pertanto, grazie anche a questa ulteriore sollecitazione, prima della fine dell'anno gli opportuni mezzi saranno riassegnati al comando teatino.
Ho espresso la mia soddisfazione per questa notizia. Ho chiesto che si accelerasse il più possibile l'iter dell'operazione ma ho sottolineato che i vecchi mezzi, anche se con qualche problema, sarebbero stati di sicuro d'aiuto al contingente, soprattutto in questo inverno così costellato da calamità meteorologiche per la nostra Regione” ha concluso l’On. Fabrizio Di Stefano.

Pubblicato in Politica

Atessa. Verrà presentato domenica I ottobre alle ore 18.30 presso il Teatro Comunale di Atessa – largo Municipio 1 – “L’amore coniugato”, romanzo d’esordio dell’avvocato Annalisa Giuliani, in libreria in questi giorni per l’editore Ianieri. Con l’autrice interverrà la scrittrice Anacleta Camaioni.
Introdotto da una nota di Sandro Bonvissuto, il libro della Giuliani è incentrato sull’amore. Quello di Artemisia ed Ernesto, che si legano indissolubilmente l’una all’altro con un sentimento profondo, riconoscendosi ognuno come la reciproca metà elettiva dell’altro. Si amano e si legano nonostante lui sia già sposato. E così Artemisia, giovane, baciata dalla bellezza e con un’avviata carriera da avvocato civilista, sarà costretta a scegliere tra il loro amore condizionato e quello per il figlio che sta aspettando. La scelta la porterà a rivisitare il suo sofferto passato, segnato dalla morte precoce della madre, e a cambiare vita per evitare ogni sofferenza al nascituro. Solo allora Artemisia scoprirà che l’amore autentico non si esaurisce ma si trasforma, passa di persona in persona, torna al punto di partenza. Sempre uguale, sempre diverso. Coniugato, appunto.
Annalisa Giuliani è nata nel 1968 ad Atessa, dove vive e lavora. Vincitrice di concorsi per racconti brevi, è stata premiata al “John Fante” con una menzione speciale nel 2013 e col primo premio della giuria tecnica nel 2015 per “Sogni nella casa di bouganville”.

Pubblicato in Cultura e eventi

Montesilvano. «Valorizzare le diversità, le grandi risorse che il nostro Abruzzo vanta nel mondo, e stimolare quel senso di appartenenza ad una unica comunità, sono ambiti su cui lavoriamo sempre con grande attenzione. Ecco perché abbiamo aderito con entusiasmo a questo protocollo di intesa, che ci vedrà parte attiva di una rete che alimenta l’internazionalizzazione regionale». Così l’assessore alla Cultura Ottavio De Martinis annuncia l’adesione al protocollo di intesa sottoscritto dal CRAM Abruzzo (il Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo), del dipartimento Scienze Giuridiche e Sociali – Insegnamenti di Sociologia Politica e Diritto Costituzionale dell’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti, dell’Aric (Agenzia Regionale di Informatica e di Committenza) della Fondazione Dean Martin e dal Comune di Montesilvano.
Secondo quanto stabilito nel protocollo, il CRAM si impegna a coordinare l’attività delle 150 Federazioni e Associazioni iscritte nell’Albo regionale; l’Università lavorerà per costituire un Osservatorio regionale sul fenomeno della migrazione abruzzese che promuova attività di monitoraggio e ricerca, scambi culturali e studio; l’Aric renderà disponibile una APP web denominata CEM (Centro per l’Emigrazione abruzzese nel mondo), per la gestione e la raccolta dei materiali documentali; la Fondazione Dean Martin si occuperà della creazione di un Centro di Sviluppo sull’Emigrazione con incontri nazionali ed internazionali. Il Comune metterà in atto iniziative sui temi legati ai fenomeni migratori volte alla valorizzazione delle diversità ed alle modalità di integrazione della diversità stessa.
«Crediamo che questo progetto - dice ancora De Martinis - sia strategicamente valido anche da un punto di vista turistico, oltre che culturale, perché rappresenta un’opportunità per l’immagine nazionale e internazionale della nostra città».
«Il Centro di Studi sull’emigrazione – afferma la presidente della Fondazione Dean Martin, Alessandra Portinari - è un’occasione straordinaria per realizzare l’anagrafe degli abruzzesi del mondo. Un progetto ambizioso al quale da anni si sta lavorando per avere non solo dei numeri più precisi, ma per studiare un fenomeno che ha visto coinvolti migliaia di abruzzesi. Una stima necessaria per studiare a livello sociale ed economico l’emigrazione regionale. Come Fondazione Dean Martin da dieci anni, attraverso il Premio omonimo, raccontiamo storie di emigrazione e abbiamo una documentazione utile alla ricerca. Inoltre, intendiamo ampliare i nostri dati valorizzando gli abruzzesi che hanno dato un grande contributo nei Paesi di residenza. La Fondazione Dean Martin attraverso il protocollo favorirà la creazione di una rete tra le città abruzzesi e italiane che promuovono la cultura dell’emigrazione con manifestazioni, festival ed eventi. Tra i vari obiettivi la nascita di un museo sulla storia e la cultura dell’emigrazione, a cui stiamo già lavorando con il Comune di Montesilvano».

Pubblicato in Politica
Giovedì, 28 Settembre 2017 00:00

Presentata a Bucchianico la rosa del Doogle

Bucchianico. Presentata presso il Bar della Piana di Bucchianico la rosa dell’A.S.D. Doogle per la Stagione 2017/2018.
La conferma in blocco dei giocatori dello scorso anno ed un mercato nel quale la società del Presidente e Mister Gabriele Zuccarini ha assestato sette colpi importanti: questi i punti fermi per ripartire dopo l’annata trionfale 2016/2017 culminata con la vittoria della Coppa Abruzzo e la conseguente promozione in Serie C2.

Alla presentazione tanti volti noti, ma anche i nuovi arrivi felici di essere in un gruppo già ben consolidato … “il gruppo”: questa la parola chiave che ha portato il Doogle in soli due anni e mezzo di vita a traguardi impensabili quando la squadra nacque nell’estate del 2015.

Un mercato vissuto da grande protagonista: la società ha puntellato una rosa già competitiva grazie all’arrivo di giocatori pronti a dare una mano alla causa forti della loro esperienza maturata anche in categorie superiori. Sono approdati al Doogle Simone D’Alessandro (lo scorso anno in forza al Devils Futsal Chieti, vincitore di Coppa e Campionato in C2), Francesco Ricci (la passata stagione in prestito al Celtic Chieti), Luca Toto (proveniente dal Centro Sportivo Teatino che ha disputato la C2 nella passata stagione), Angelo Di Nardo (dal Minerva Chieti in C1) ed infine Matteo D’Orazio (con un passato nel Civitella Sicurezza Pro). Nelle ultime settimane altri due colpi: presi Stefano De Rosa dai Lions Bucchianico e Cristiano Carabella, in precedenza al Roccamontepiano e Centro Sportivo Teatino.

Queste le parole del presidente e mister Gabriele Zuccarini alla presentazione della squadra:

“Partendo da una stagione ricca di soddisfazione come quella scorsa, sarà difficile ripetersi e migliorarsi soprattutto in una categoria superiore per noi nuova, ma ce la metteremo tutta.
Abbiamo tenuto fede a quelli che erano gli obiettivi estivi: riconfermare la rosa in blocco e ampliarla con qualche rinforzo di esperienza. Non potevamo chiedere di meglio: sono arrivati sei giocatori di movimento più un portiere che, non solo hanno esperienze maturate anche in squadre e campionati importanti, ma sono ragazzi e soprattutto ottime persone che vanno dunque ad integrare un gruppo eccellente che è stato il fulcro sul quale abbiamo costruito i nostri successi.
La scorsa stagione, oltre alla vittoria della coppa, siamo stati sempre fra la prima e seconda posizione in campionato fino a cedere nel finale con il calo di concentrazione dopo appunto il successo di coppa. Probabilmente non saremmo finiti sesti se la finale fosse stata giocata in un altro momento. In C2 ci piacerebbe recitare il ruolo di matricola terribile: il nostro gruppo ha dimostrato di valere anche su campi difficili e spero possa farlo anche nella stagione alle porte.
La società ha operato bene sul mercato: con i nuovi arrivi sono sicuro che la rosa è stata rinforzata al meglio dal punto di vista tecnico. Abbiamo scelto cercando di prendere in primis delle persone che potessero ben inserirsi nel gruppo seguendo la filosofia Doogle e dare un contributo alla squadra dal punto di vista umano, poi ovviamente abbiamo cercato giocatori che avessero la voglia di mettersi in gioco con l’obiettivo di giocarci ogni partita fino alla fine: si potrà perdere, pareggiare o vincere, ma l’importante sarà aver lottato”.

Il Doogle quest’anno ha puntato ad avere una rosa ampia e a questo proposito Mister Zuccarini precisa:

“Lo scorso anno abbiamo lasciato qualche punto per strada proprio per assenze importanti in alcune partite, ora sono felice di avere una rosa che mi permetterà di avere tanti cambi a disposizione: questo non significa andare ad escludere qualcuno, ma creare una sana competizione interna ed avere più possibilità di vincere delle partite anche quando ci saranno appunto delle assenze di rilievo. Io ho parlato chiaramente coi giocatori: la stagione è lunga, ci sarà spazio per tutti. È chiaro che potersi girare con lo sguardo in panchina ed avere l’imbarazzo della scelta è un’ottima cosa. Ci saranno ovviamente dei turnover e delle tribune, bisognerà lavorare al meglio e dare disponibilità alla squadra.
Vogliamo essere protagonisti di un campionato nuovo per noi: l’obiettivo societario è di non rimanere in C2, ma di guardare oltre negli anni, abbiamo l’ambizione di salire in futuro, senza alcuna scadenza sempre con entusiasmo e serenità. È chiaro che mi piacerebbe recitare il ruolo di sorpresa, a chi non piacerebbe! Vorrei che anche le grosse squadre potessero soffrire contro di noi: devo vedere entusiasmo e voglia nei miei giocatori in ogni partita per puntare a fare bene”.

Sabato prossimo il primo impegno ufficiale della stagione, in coppa a Castelnuovo:

“Siamo stati inseriti in un triangolare con due squadre difficili. Sabato giocheremo su un campo particolare all’esterno in sintetico e lungo 40 metri, non partiamo favoriti. Il turno successivo affronteremo l’Atri che è una compagine che si è fusa con un’altra che ha un bagaglio tecnico importante, ma noi vogliamo mettercela tutta per dimostrare di potercela giocare con tutti. Sarà il primo test per capire quali sono le nostre potenzialità.
In campionato alla prima giornata affronteremo il Paul Merson, una delle favorite alla vittoria finale. È dunque un inizio in salita per noi, ma sono fiducioso. Cercherò di preparare la squadra al meglio per mettere in pratica ciò che abbiamo provato negli allenamenti.
Sono soddisfatto di come stiamo in questo momento, siamo in crescita: ci sono giocatori nuovi, una nuova organizzazione tattica diversa dallo scorso anno, ma il fatto che vedo tutti in crescita mi lascia ben sperare. Individualmente siamo abbastanza pronti, c’è qualche difficoltà fisica da parte di due o tre elementi della rosa, ma ovvieremo a questo con il resto dei giocatori".

Pubblicato in Sport

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione