Articoli filtrati per data: Settembre 2017
Giovedì, 28 Settembre 2017 00:00

Confprofessioni, nuovo appuntamento a Pescara

Pescara. Europrogettazione, nuovo appuntamento a Pescara. Si terrà il 5 e il 6 ottobre il corso di formazione promosso da Confprofessioni in collaborazione con la Camera di Commercio Belgo-Italiana. Obiettivo, fornire ai liberi professionisti gli strumenti per predisporre, realizzare e rendicontare i progetti finanziati. Dopo Vicenza, Roma e Napoli, sarà Pescara ad ospitare, i prossimi 5 e 6 ottobre, il corso sui “Finanziamenti europei e tecniche di Europrogettazione” promosso dalla Confederazione Italiana Libere Professioni in collaborazione con la Camera di Commercio Belgo-Italiana di Bruxelles. La partnership tra Confprofessioni e la Camera di Commercio Belgo-Italiana ha infatti portato all’approvazione di un’attività formativa dedicata ai finanziamenti europei e alle relative modalità di utilizzo attraverso la preparazione, realizzazione e rendicontazione di progetti specifici (europrogettazione).
Il corso si propone di informare e sensibilizzare i liberi professionisti sulle opportunità finanziarie offerte dalla Commissione Europea, introducendo gli elementi fondamentali della progettazione per accedere ai fondi europei.
La Comunicazione della Commissione Europea del 9.1.2013 (COM 2012/795) Entrepreneurship 2020 Action Plan, ha infatti esteso l’intervento dei Fondi europei anche ai liberi professionisti, mentre, l’Accordo di Partenariato 2014-2020 tra l’Italia e la Commissione Europea ha evidenziato la necessità di sostenere le libere professioni, ribadita dal Consiglio Europeo nel 2014 per fronteggiare la crisi che investe le libere professioni. A tal fine, molte regioni italiane hanno pubblicato bandi indirizzati agli studi professionali, relativi alle opportunità finanziarie dell’Unione Europea, completando così l’impegno politico-istituzionale di Confprofessioni per estendere alle libere professioni l’uso dei fondi europei. Il corso, che si terrà presso la sala convegni Torri Camuzzi (l.go Filomena Delli Castelli 10, Pescara) prevede una prima parte introduttiva su istituzioni e programmi europei, una seconda sulla metodologia dell’europrogettazione e una terza dedicata all’esercitazione pratica con l’analisi dei bandi, la formulazione dei progetti e la compilazione della modulistica richiesta. In particolare, saranno presentati i finanziamenti dell’Unione Europea, diretti e indiretti, gli avvisi pubblici, i bandi e settori di finanziamento a cui si affiancheranno gli elementi della progettazione, l’eleggibilità dei costi e i principi della rendicontazione. Un appuntamento importantissimo per tutti i professionisti. "Ringrazio innanzitutto Confprofessioni per aver scelto Pescara come sede per il corso di formazione. -Dichiara il presidente regionale, il medico veterinario Marco Della Torre- Noi liberi professiosti abruzzesi, a detta del Presidente della Regione Abruzzo, dovevamo essere il volano della regione, ma la macchina è ancora ferma ai box. Nell'attesa ci prepariamo, seguendo un percorso di coerenza", Infatti la sensibilizzazione al tema da parte di Confprofessioni inizia lo scorso anno con l'incontro 'Fondi Europei ai Liberi professionisi' che si tenne al Museo delle Genti d'Abruzzo, con la partecipazione del sottosegretario al Governo, Federica Chiavaroli e del Presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso, che ribadì l'attenzione della Regione verso il mondo delle professioni.

Pubblicato in Economia

Roseto degli Abruzzi. Si è conclusa, oggi alle 12, l’asta pubblica per la vendita (a corpo e non a misura), del terreno di proprietà comunale sul lungomare Trieste, zona sud.

Il dirigente dell’ufficio Tecnico ha constatato che è arrivata una sola offerta ma fuori tempo massimo, per cui è stata dichiarata inammissibile in quanto il bando prevedeva espressamente: “Non saranno prese in considerazione offerte pervenute oltre le ore 12 del giorno precedente all’asta”.

La proposta è arrivata, ieri, dopo quell’orario e quindi la busta non è stata nemmeno aperta.

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 28 Settembre 2017 00:00

I vini d'Abruzzo conquistano la Gran Bretagna

Pescara. Cinquanta etichette abruzzesi per far innamorare i palati inglesi. È stata questa la sfida del progetto “Abruzzo in 50 wines” organizzato dal Consorzio di Tutela Vini d'Abruzzo, in collaborazione con il Centro Estero delle Camere di Commercio d’Abruzzo, e cofinaziato dalla Regione Abruzzo con i fondi del Psr Abruzzo 2014-2020, che ha coinvolto da aprile a luglio 40 aziende vitivinicole sia sul territorio britannico sia nella nostra regione. E il risultato sembra raggiunto.
Per quattro mesi i 50 vini, selezionati alla cieca da un panel di esperti degustatori inglesi, sono stati i protagonisti indiscussi di numerose iniziative ideate con l'obiettivo di rinnovare l'interesse nei consumatori e nei buyers britannici verso le Doc abruzzesi (Doc Montepulciano d'Abruzzo, Trebbiano d'Abruzzo, Cerasuolo d'Abruzzo, Abruzzo e la Doc Villamagna).
«La Gran Bretagna - spiega Valentino Di Campli, presidente del Consorzio Tutela Vini d'Abruzzo – è stata scelta dal Comitato Marketing del Consorzio in quanto è tra i primi 5 Paesi al mondo per il consumo di vino. Si tratta di un mercato consolidato e in continua crescita nel quale ci auguriamo che le Doc abruzzesi possano trovare sempre più spazio. Per questo, anche per anticipare eventuali contraccolpi dovuti alla Brexit, abbiamo deciso di realizzare una serie di attività per rafforzare la posizione dei nostri vini».
Il progetto è stato articolato attraverso un fitto calendario di iniziative:
cene tematiche in location esclusive di Londra, riservati a buyer, sommelier e giornalisti, in cui la proposta gastronomica è stata studiata per esaltare gli abbinamenti con il Montepulciano d'Abruzzo, il Pecorino, il Cerasuolo d'Abruzzo e il Trebbiano d'Abruzzo.
eventi B2B e B2C: nella prestigiosa location della OXO Tower Wharf, sulle rive del Tamigi, lo scorso 31 maggio si è svolto l'Abruzzo Wine Show Case con incontri B2B tra le cantine abruzzesi coinvolte e circa 70 operatori (distributori, buyer e professionisti di settore). L'iniziativa è stata anche l'occasione per favorire la conoscenza delle Doc abruzzesi attraverso specifici seminari mentre la giornata si è conclusa con le degustazioni aperte ai consumatori finali. Il progetto di promozione dei vini abruzzesi ha incluso, sempre a Londra, l'installazione di due temporary bars: il primo in occasione del Festival del Food&Beverage di Blackheath e il secondo nell'importante piazza londinese di Paddington Central, adiacente l'omonima stazione ferroviaria, dove appassionati e curiosi hanno potuto degustare le 50 etichette selezionate.
incoming in Abruzzo: sei gruppi, per un totale di una trentina di persone tra buyer e giornalisti, hanno visitato ciascuna delle 40 aziende coinvolte nel progetto, raccontando tra l'altro, attraverso i social media, la propria esperienza nella nostra regione; un vero e proprio diario di viaggio consultabile ricercando il riferimento #abruzzowines.
pubblicazioni sulla stampa britannica cartacea e online.
Il bilancio del progetto realizzato attraverso il doppio binario di iniziative, in Gran Bretagna e in Abruzzo, è più che positivo, un dato confermato dal notevole interesse riscontrato da parte degli operatori, degli opinion leader, ma anche dei semplici consumatori. Soddisfatto, in particolare dell'incoming sul territorio regionale, Valentino Di Campli che aggiunge: «Uno dei principali impegni del Consorzio è proprio questo: valorizzare il felice connubio territorio/vino/cantine supportando le aziende e il sistema vitivinicolo regionale con azioni promozionali dal respiro internazionale. Oggi non vendiamo solo vino, proponiamo un territorio. Lo abbiamo fatto cercando di presentare al meglio le tante peculiarità che questa Regione è in grado di offrire. Un'azione resa possibile con il contributo fondamentale di tutte le aziende aderenti che hanno saputo raccontare l'Abruzzo in tutte le sue declinazioni».
«L’iniziativa “Abruzzo in 50 Wines” promossa dal Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo ha riscosso un grande successo oltremanica incarnando in pieno gli obiettivi della sottomisura 3.2 del PSR che, con una dotazione finanziaria di 1,5 milioni di euro (per l’anno 2017), sostiene le attività di informazione e promozione a favore dei prodotti a DOP, IGP e biologici e consente alle aziende di partecipare alle principali fiere di settore e realizzare importanti campagne nei principali mercati dell’Unione Europea», sottolinea l'assessore regionale all'Agricoltura Dino Pepe, «I dati confermano la rilevante crescita dell’export dei nostri vini che hanno registrato un +8% nel 2016 e +8% nel 2015. Il trend positivo è ancora più accentuato nel primo trimestre del 2017 dove la crescita registrata nei principali paesi raggiunge la doppia cifra, +10%. Il vino si conferma il migliore ambasciatore della nostra regione nel mondo e le attività presentate oggi dal Consorzio di Tutela sono azioni concrete che contribuiscono ad accrescere la visibilità e l’immagine dei nostri prodotti di eccellenza e della nostra regione e consentiranno alle imprese di esplorare nuovi mercati o rafforzare la loro presenza in quelli dove sono già presenti da tempo».

Pubblicato in Economia

Pescara. La scrittrice Patrizia Angelozzi, vincitrice lo scorso 16 settembre del Premio Letterario Nazionale “Borgo Albori” – Gran Galà della Cultura 2017 nella sezione Letteratura per il sociale, sarà ospite sabato 30 settembre alle ore 18 della Feltrinelli di via Milano per parlare del suo ultimo libro, “Il confine umano – vite in cerca di pace”, pubblicato dalla casa editrice Ianieri e finalista al Premio Carver nella sezione Saggistica. Con l’autrice dialogherà Umberto Braccili, giornalista Rai.
Il libro della Angelozzi, 108 pagine di delicata e drammatica attualità, raccoglie sette storie vere di rifugiati richiedenti protezione internazionale, arrivati in Italia nei Centri di accoglienza dall’Afghanistan, Iraq, Somalia, Palestina, Siria e Pakistan. Sette storie, sette frammenti di vita, sette confini ma, in fondo, un solo confine, quello umano. Nel volume, realizzato con la collaborazione del Consorzio Matrix e col patrocinio della Prefettura di Chieti e di Amnesty International Italia, è possibile riscoprire temi semplici, naturali che a volte sembrano non far più parte del nostro senso: Il profumo, L’attesa, Imparare, Il futuro, In cerca di pace, Senza possibilità, A casa.
Storie, queste, che fanno annusare motivi e sensazioni rinchiusi in quel limbo, chiamato Centro di accoglienza.
Patrizia Angelozzi si occupa di comunicazione sociale, editoria ed è docente di scrittura creativa. Da molti anni collabora con quotidiani e siti di formazione e approfondimento per il sociale.
Ha scritto: “Senza virgola senza punto accapo”, prefazione di Walter Veltroni (Sovera Edizioni); “Il valore di ognuno”, prefazione dell’Emerito Cardinale Ersilio Tonini (Sovera Edizioni); “Ti racconto una storia” (Edizioni Didattiche Gulliver); “Senza amore si muore”, racconto breve vincitore del Premio Speciale della giuria al Premio Nazionale “Histonium”, per la sezione dedicata alla violenza alle donne.

Pubblicato in Cultura e eventi

Chieti. Anche quest’anno la Deputazione Teatrale Teatro Marrucino organizza laRassegna dedicata agli spettacoli in lingua dialettale“Aspettando il Premio Marrucino”, che si terrà nell’Auditorium Supercinema di Chieti dal 15 ottobre al 3 dicembre 2017.
La Giuria tecnica presieduta dal Prof. Massimo Pasqualone, dopo la attenta valutazionedei curricula edei video di presentazionedelle proposte artistiche delle numerose Compagnie che hanno risposto all’Avviso pubblico, ha selezionatole sei Compagnie che comporranno il cartellone: la Compagnia Teatrale “PerStareInsieme” di Pescara, l’Associazione Culturale “Verde Blu” di Francavilla al Mare, l’Associazione Teatrale e Musicale “Theatre Ensemble” di Torino di Sangro, l’Associazione Culturale “Da grande voglio crescere” di Chieti, l’Associazione Culturale “Li Sciarpalite di teatro e…” di Silvi Marina e la Compagnia Teatrale “Quelli di Santa Fè” di Chieti.
“Aspettando il Premio Marrucino” è diventato un appuntamento importante per tutte le Compagnie edi talenti del panorama teatrale non professionistico abruzzese che ambiscono, con passione ed impegno, a calcare nuovi e più prestigiosi palcoscenici. Anche quest’anno, infatti,lo spettacolo che otterrà il miglior giudizio da parte del pubblico e della Giuria tecnica, sarà inserito nel cartellone principale della Stagione di Teatro Dialettale del “Premio Marrucino” nell’anno del Bicentenario del Teatro.E chissà che non accada ancora, come nella scorsa stagione, che la vincitrice della Rassegna, allora “Lu passatempe” di Penne, non riesca anche a conquistareil Premio principale.
Ad aprire la rassegna sarà, domenica15 ottobrealleore 17.30, laCompagnia Teatrale “PerStareInsieme” di Pescara con “Nu marite da truvà”, adattamento di Michele Ciulli dell’opera “Una figlia da maritare” di Stefano Palmucci.
I biglietti (posto unico € 7,00) e gli abbonamenti (€ 30,00 per 6 spettacoli) saranno disponibili dal 3 ottobre presso il Botteghino del Teatro Marrucino (tel. 0871.330470, aperto dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00) e sul circuito on-line www.ciaotickets.com.

Pubblicato in Cultura e eventi
Giovedì, 28 Settembre 2017 00:00

Bici Sicura Montesilvano al Parco Le Vele

Montesilvano. Prosegue il progetto “Bici Sicura Montesilvano”, il servizio gratuito del Comune di Montesilvano che consente di punzonare, ossia marchiare la propria bicicletta, rendendola identificabile ed inserendola nell’Anagrafe delle Bici. Sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre, dalle 8:30 alle 14, nel Parco Le Vele verrà allestito un marking point mobile, dove sarà possibile recarsi, muniti di bici, fotocopia della carta di identità e codice fiscale e far punzonare il mezzo.
«Questo progetto - dichiara l’assessore Ernesto De Vincentiis - è divenuto un fiore all’occhiello del nostro Comune. Sono tantissimi i montesilvanesi e i residenti dei comuni limitrofi che hanno già usufruito di questi servizi dagli effetti evidenti. Proprio alcune settimane fa, infatti, un ciclista è riuscito a recuperare la sua bici rubata proprio grazie alla marchiatura. Invitiamo quindi i cittadini ad approfittare di questo weekend di sole per farsi un bel giro in bicicletta e raggiungerci al parco Le Vele».
Sul telaio di ogni bici viene inciso il codice fiscale del proprietario e fissata una speciale etichetta con numero progressivo. Il tutto confluisce in una banca dati a disposizione delle Forze dell’Ordine. La marcatura permette la rintracciabilità della bicicletta, disincentivando i furti ed il riciclaggio di bici rubate. Il servizio è a cura del Comune di Montesilvano – Sportello del Cittadino.

Pubblicato in Sport

Cupello. Prosegue a gonfie vele la collaborazione per ciò che riguarda il settore giovanile tra l'ASD Cupello Calcio e il Foggia Calcio. Dopo l'annuncio dell'interazione dei due club per la stagione 2017-2018 e del primo stage sul campo di Cupello, buone notizie già per alcuni ragazzini che stanno avendo la possibilità di allenarsi con i diavoli rossoneri.

"E' una splendida collaborazione che già in poco tempo sta producendo i suoi frutti, fatti concreti non solo parole. Abbiamo mandato da loro un ragazzo del 2003 ad allenarsi durante tutta la settimana con il loro settore giovanile. La prossima settimana saranno lì altri ragazzi nostri sempre classe 2003 che avranno la possibilità di confrontarsi con la realtà foggiana e crescere sotto tutti i punti di vista e provare i metodi del club rossonero. Io e il co-presidente Giardino lavoriamo molto non solo sulla juniores e sulla prima squadra ma anche sul settore giovanile a cui teniamo da sempre. Il Foggia Calcio ci ha invitati poi ad un torneo a San Giovanni Rotondo il 6 ottobre. Al torneo prenderanno parte le categorie 2006-2007-2008. Per noi solo un onore e opportunità ulteriore di confronto e crescita grazie a questa realtà amica" spiega il presidente del Cupello Calcio Michele Mazzarella.

Pubblicato in Sport

Campobasso. L’anno pastorale nella diocesi di Campobasso – Bojano è appena avviato e tante sono le iniziative pastorali in calendario, dalla spiritualità alla formazione, agli approfondimenti teologici e culturali. Dal 1 all’8 ottobre 2017, infatti, presso la Chiesa Madonna della Libera (Piazza Municipio) a Campobasso, avrà luogo la “Festa del Verbum Domini” che, a partire dal tema del kérigma (annuncio), si inserisce nel cammino sinodale della diocesi, giunto al secondo anno. Domenica 1 ottobre 2017, alle ore 18:30 Santa Messa in Cattedrale e solenne processione verso la chiesa della Libera in piazza Municipio a Campobasso, per dare inizio alla festa della Parola. Dal 1 all’8 ottobre seguiranno iniziative culturali e spirituali scandite al mattino, pomeriggio e sera. Culmine della settimana della Parola saranno la Veglia di sabato 7 ottobre e la Giornata settimanale della Parola, l’8 ottobre, con Santa Messa conclusiva.
Sotto lo slancio di papa Francesco che nell’enciclica Misericordia et misera (n. 7/, scrive che “sarebbe opportuno che ogni comunità diocesana potesse dedicare una domenica interamente alla parola di Dio, per comprendere l’inesauribile ricchezza che proviene da quel dialogo costante di Dio con il suo popolo, il Pastore della diocesi Metropolitana di Campobasso Mons. GianCarlo Bregantin,i ha fortemente voluto raccogliere l’invito e realizzare l’iniziativa. Con “creatività per arricchire questo momento, con iniziative che stimolino i credenti ad essere strumenti vivi di trasmissione della Parola” come si legge nell’enciclica diventerà così un completamento della giornata, ormai storica, del CORPUS DOMINI, che tanto valore ha nella città di Campobasso, città Eucaristica.
Dare centralità alla Parola di Dio, cioè ad una delle sfide sinodali più necessarie per la nostra diocesi, ha detto il vescovo Bregantini con lo scopo di rilanciare la pastorale biblica nelle nostre comunità, preparandoci così anche alla Giornata settimanale della Parola, su cui punteremo tanto in questo nuovo Anno pastorale che ha per sfondo il Kèrigma. Potremo allora passare da una fede di sola tradizione, ad una fede di matura convinzione.
La giornata del Verbum Domini -8 ottobre - dunque, sarà preceduta dalla Settimana Biblica diocesana, dal 1 al 8 ottobre. Ogni sera, nella Chiesa della Libera sarà esposto solennemente il libro della Scrittura. La festa è aperta a tutti anche nella dimensione ecumenica, con la collaborazione delle altre Confessioni. Tutti sono attesi, ed in particolare i giovani, il mondo della scuola e del laicato, poiché l’evento sarà anche una iniziativa culturale, oltre che religiosa.

La Settimana del Verbum Domini
La mattina a partire dalla messa delle ore 7.30 (Celebranti: vescovo Bregantini e don Marco Filadelfi)
Dalle ore 8.30 fino a sera, seguirà la lettura della Sacra Scrittura intorno alle ore 22/23.00.
La sera. Ogni sera dalle ore 19:00 alle 21:00, catechesi tematiche.

Programma
Lunedi 2 ottobre, la gioia del Cantico dei cantici; martedì 3 ottobre i capolavori antichi (libro della Sapienza, Siracide e Qoelet);
Mercoledì 4 ottobre, dialogo in stile ecumenico, sulla Lettera ai Romani, di san Paolo;
Giovedì 5 ottobre, ore 21.00 i giovani, lettura di brani famosi tratti dai quattro Vangeli;
Venerdì 6 ottobre, ore 21:00 Pastorale della salute, la lettura avvincente del libro di Giobbe;
Sabato 7 ottobre, ore 20:30 con i Catechisti, VEGLIA BIBLICA, come trasmettere oggi la fede ai figli.
Domenica 8 ottobre, ore 18:30, FESTA DEL VERBUM DOMINI, processione verso la Cattedrale e Celebrazione Eucaristica

I lettori. Ogni lettore leggerà un brano della Bibbia - 10 minuti - e passerà il testimone al lettore successivo.
Il lettori saranno coordinati dal gruppo del Rinnovamento con il coinvolgimento degli insegnati di religione. Saranno organizzati i vari gruppi, scolaresche, parrocchie, uno dopo l’altro, per lo spazio di due ore.

Le Parrocchie. Ogni parrocchia, coordinata dal parroco, aderirà alle catechesi serali.

Pubblicato in Cultura e eventi

Civitella Casanova. Venerdì 29 settembre, alle ore 9.00 presso la Sala Consiliare di Palazzo Pulsoni - Municipio di Civitella Casanova (Pe), verrà presentato il nuovo Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile rivisto e aggiornato, importante per tutta la comunità che, negli ultimi anni, si è trovata a fronteggiare numerose e complesse emergenze.

All’evento parteciperà, tra gli altri, il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale Mario Mazzocca, responsabile delle funzioni di Protezione Civile Regionale, con il coinvolgimento delle forze di sicurezza operanti sul territorio.

Un piano di emergenza è l’insieme delle procedure operative d’intervento per fronteggiare una qualsiasi calamità attesa in un determinato territorio. E’ lo strumento che consente alle autorità di predisporre e coordinare gli interventi di soccorso a tutela della popolazione e dei beni in un’area a rischio. Ha l’obiettivo di garantire con ogni mezzo il mantenimento del livello di vita “civile” messo in crisi da una situazione che comporta gravi disagi fisici e psicologici. Si tratta di un documento, quindi, in continuo aggiornamento dovendo tener conto dell’evoluzione dell’assetto territoriale e delle variazioni negli scenari attesi.

Subito dopo la presentazione del nuovo Piano di Emergenza Comunale, è previsto per le ore 11.30 anche un incontro informativo per i ragazzi delle scuole civitellesi presso la palestra della scuola “B.Croce”.

Saranno solo i primi passi di un percorso che prevede diverse tappe allo scopo di giungere ad una matura consapevolezza e conoscenza degli importanti contenuti di questo fondamentale documento.

Pubblicato in Politica
Giovedì, 28 Settembre 2017 00:00

"Sali a borgo", iniziativa Enit nel weekend

L'Aquila. Al via l’itinerario conclusivo della prima edizione di “Sali a borgo”, l’iniziativa promossa da ENIT - Agenzia Nazionale per il Turismo, Moto Guzzi e la rivista “Motociclismo”, in collaborazione con l’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” coinvolti nella valorizzazione itinerante delle bellezze custodite dai meravigliosi paesi del Centro Italia.

Con partenza da Rocca San Giovanni, venerdì 29, gli appassionati delle due ruote partiranno per trascorrere un week end autunnale all’insegna del turismo slow e alla scoperta di villaggi pittoreschi, tradizioni e sapori locali. Oltre a Giovanni Bastianelli, Direttore Esecutivo di ENIT, tra i rider d’eccezione parteciperanno José Antonio Muñoz, direttore della rivista di viaggi spagnola Coloralia e Antonio Cadei, responsabile della comunicazione digitale dell'Associazione “Borghi più belli d’Italia” che in sella alle Moto Guzzi V9 Roamer percorreranno le terre toccate dal sisma.

Da venerdì a domenica i rider prenderanno parte ad uno scenografico coast-to-coast dall’Adriatico al Tirreno, che prevede il superamento di quattro valichi appenninici (Fonte Tettone 1.650 m, Passo San Leonardo 1.280 m, Passo Godi 1.600 m, Forca d’Acero 1.538 m) e anche una sosta ad Opi, nel Parco Nazionale d’Abruzzo, le cui foreste sono state riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Splendidi borghi di Abruzzo e Lazio sveleranno le proprie bellezze al passaggio delle moto che ne percorreranno le antiche strade, insieme a tutti gli amanti delle due ruote che lungo il percorso, e come nelle tappe precedenti, si potranno unire per esplorare i luoghi più nascosti e respirare a pieni polmoni storia e tradizioni secolari.

“Questa esperienza– dichiara Giovanni Bastianelli, Direttore Esecutivo di ENIT – ci ha portato alla scoperta di paesaggi meravigliosi, ancora poco conosciuti al grande pubblico ricchi di fascino e dall’intatto potenziale turistico.
L’ iniziativa non deve rimanere isolata“ - conclude Bastianelli - Oggi che l’offerta turistica va sempre più destagionalizzandosi e differenziandosi verso siti unici che attraggono i turisti nello stesso modo in cui accade per le grandi città d’arte, Sali a Borgo dev’essere il punto di partenza per la valorizzazione di tutto il nostro territorio sia a livello nazionale sia a livello internazionale”.

Un percorso lungo più di 360 km attraverso meraviglie emozionanti, un viaggio lento fra le terre meno note dell’Italia, una curva dopo l’altra per scoprire panoramiche mozzafiato inaspettate, gioielli nascosti fra le montagne dove il tempo sembra essersi fermato, piccoli paesi arroccati che tracciano il confine fra verdi colline e il cielo.

Tra le località e i borghi coinvolti venerdì 29 settembre ci sono, oltre Rocca San Giovanni da cui parte la tappa, Guardiagrele, Passo Fonte Tettone, Abbateggio, Caramanico Terme, Passo San Leonardo, Pacentro e Sulmona. Sabato 30 settembre con partenza da Sulmona, i luoghi toccati saranno Bugnara, Scanno, Passo Godi, Opi, Forca d’Acero, San Donato Val di Comino, Civitavecchia d’Arpino e Arpino, mentre domenica 1 ottobre si parte per raggiungere Monte San Giovanni Campano, Boville Ernica, Pico, Passo San Nicola e Gaeta.
Una costellazione di eventi, tra degustazioni di prodotti enogastronomici, manifestazioni e rievocazioni storiche capaci di esprimere lo spirito vivace di questi luoghi, accompagnerà i motociclisti nei borghi coinvolti, in viaggi silenziosi e personali che diventeranno un racconto corale sulle tracce dell'essenza dei territori attraversati.

Con l'hashtag #SaliaBorgo sarà possibile seguire in diretta sulle piattaforme social il percorso, le emozioni, gli incontri e ammirare questi suggestivi paesaggi solcati dalle moto. Foto e video scandiranno un racconto unico in tempo reale sui canali social di Enit (Facebook https://www.facebook.com/ENITItalia/; Twitter https://twitter.com/ENIT_italia) e di Italia.it (Facebook https://www.facebook.com/italia.it, Twitter https://twitter.com/italia, Instagram https://www.instagram.com/italiait/).

Pubblicato in Cultura e eventi

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione