Articoli filtrati per data: Venerdì, 01 Settembre 2017

Ortona. Positivo l’esordio in campo della SIECO Service Impavida Ortona che supera in allenamento congiunto il Foligno, militante nel campionato di Pallavolo di Serie B con un secco 4-0 (25-20, 25-23, 25-20, 25-18).

NEL PRIMO SET, la Sieco ancora orfana dello Slovacco Bencz, in rientro dall’europeo, scende in campo con SITTI al palleggio e ZANETTIN opposto, SIMONI (captano) e MENICALI al centro, TARTAGLIONE e OTTAVIANI schiacciatori, libero PROVVISIERO. Partono subito forte i padroni di casa che si portano avanti con un parziale di 4 a 0. Ace di Zanettin ed il tabellone indica il punteggio di 7 a 2. Ottimo recupero difensivo degli ortonesi ma dalla successiva ricostruzione di gioco, il Foligno, cinico, e mette segno il quinto punto: 11-5 con il pubblico ad applaudire le due squadre in campo. La strada per il Set sembrerebbe in discesa per l’Impavida che grazie ad un muro di Menicali fa registrare il massimo vantaggio 23-15. Arriva invece un inaspettato parziale di 4 punti per gli ospiti che si rifanno sotto sul 23-19. Ci pensa Ivan Zanettin ad interrompere la rimonta del Foligno e a chiudere il set sul 25-20.

IL SECONDO SET vede la Sieco schierare il medesimo sestetto con l’eccezione di Zanini, schierato al centro al posto di Michele Simoni. È proprio il nuovo entrato a mettersi in mostra con un buon primo tempo che vale il 2-1, ma si gioca punto a punto ed il Foligno è sempre li 4-3. Sono Menicali, con un ace, e Tartaglione di potenza a pigiare sull’acceleratore e a portare il sestetto locale sul 12-9. Il Foligno non ci sta e sfodera gli artigli. Gli ospiti, non paghi, dopo aver messo a segno due Ace ed un muro ai danni di Ottaviani, riescono a portarsi avanti di due lunghezze: 18-20 con l’Impavida costretta ad inseguire. La rimonta dei ragazzi di Mister Lanci arriva proprio nel finale di set con Tartaglione che regala ai propri compagni di squadra il set-point: 24-23. Nulla da fare per il Foligno che nell’azione successiva subisce il muro Impavido che sancisce il 25-23 finale.

NEL TERZO SET torna in campo Michele Simoni a sostituire Menicali. Gioca bene la SIECO che con un ACE di Zanettin prima, 3-1, ed una bordata di Ottaviani poi, si porta avanti sul 10-5. Piccolo imprevisto per Zanettin, che sul punteggio di 11-9 perde una lente ed è costretto ad uscire dal campo sostituito da Rustignoli. Il tempo necessario a risolvere il problema e Zanettin torna in campo quando il tabellone elettronico indica che i padroni di casa sono in vantaggio per 13-11. Gli ospiti, complice un’invasione fischiata a Sitti, si fanno sotto 14-13 ma Zanettin è implacabile e riporta la SIECO a debita distanza dagli avversari 18-16. A questo punto il Foligno allenta la pressione e gli ortonesi hanno gioco facile dapprima con Tartaglione per il 21-16 e poi con Ottaviani che fa set e partita murando l’attacco dell’avversario: 25-20.

Di comune accordo, i due tecnici decidono di giocare anche un QUARTO SET per dare spazio anche a quei giocatori meno utilizzati nei set precedenti. Si parte dunque con al palleggio D’ONOFRIO ed opposto ZANETTIN. SIMONI e ZANINI al centro, RUSTIGNOLI e OTTAVIANI schiacciatori, libero PESARE. L’avvio di set è caratterizzato dal classico effetto ad elastico con la SIECO sempre avanti di un punto in cerca di un allungo ed il Foligno che inesorabile accorcia le distanze addirittura riuscendo a trovare il pareggio sul 7 a 7. Sarà proprio questo il momento migliore per gli ospiti che non riusciranno più a star dietro ai padroni di casa. Un parziale di 4 a zero porta la SIECO sull’11-7. Rustignoli segna il 16-10 e poi si accomoda in panchina sul 18-12 per lasciare spazio a Samuele Lanci. Cambio che si chiude sul 20-14 quando Rustignoli torna in campo. Nel finale c’è spazio ancora per un ACE del solito Ottaviani, 21-14 ma a chiudere anche questo quarto set supplementare ci pensa un errore al servizio del Foligno: 25-18.

Pubblicato in Sport

Pescara. “Lavoreranno anche di notte le due squadre di operai addetti al rifacimento della segnaletica orizzontale in molte zone della città dove si trovano scuole, primarie, secondarie e dell’infanzia e asili nido. In tutto gli interventi riguarderanno ben 100 plessi, la ditta che li eseguirà è la Gmc strade a cui abbiamo chiesto celerità e massima attenzione, perché si tratta di lavori che uniscono due necessità, intervenire per mettere in sicurezza gli attraversamenti e farlo in coincidenza con la ripresa dell’anno scolastico".
Così in una nota il vicesindaco di Pescara e assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Blasioli, che aggiunge: "Lungo è l’elenco delle strade che si legge nel documento allegat e che verrà esaurito in tempo con la ripresa delle lezioni, al fine di rendere più sicure le zone interessate dal passaggio di ragazzi e famiglie, si tratta di almeno 2-3 attraversamenti per ognuno dei plessi indicati, in totale circa 240 tratti di strada su cui interverremo. Non cala l’attenzione alla manutenzione e sicurezza stradale, sono proseguiti infatti per tutta l’estate i lavori sulle arterie già interessate dagli interventi, la Tiburtina ad esempio, ma anche sugli incroci a rischio e strade di Porta Nuova rovinate dal maltempo dell’inverno scorso. Lavori che proseguiranno come da programma su altre strade e a cui si aggiungeranno altri stralci di interventi che metteremo in cantiere a breve”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Si è svolto stamane un incontro con l'architetto Barbara Nucci, progettista dei lavori di adeguamento dell'edificio di Piazza Grue che ospiterà la succursale del Liceo Scientifico Da Vinci di Porta Nuova. Erano presenti il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli, il dirigente Pierpaolo Pescara, la ditta e i tecnici dei settori competenti.

"La ditta a cui nell'ambito della procedura negoziata sono state richieste le giustificazioni - riferisce il vice sindaco Antonio Blasioli - ci ha assicurato che risponderà già lunedì, con qualche giorno di anticipo rispetto alla scadenza dell'8 settembre, ma i lavori da effettuare sono purtroppo incompatibili con la ripresa delle lezioni. La progettista ha tenuto a precisare che gli interventi i lavori riguarderanno anche le scale e i parapetti, oltre che l'eliminazione di varie infiltrazioni e dunque lo svolgimento in presenza degli occupanti, non garantisce la sicurezza degli alunni, cosa che per noi è imprescindibile. Come già annunciato, se tutti i passaggi burocratici intermedi che coinvolgono anche l'Anac (organismo esterno al Comune di controllo e tutela degli appalti) procederanno per il meglio i lavori si potrebbero concludere la seconda settimana di novembre".

Pubblicato in Cronaca

Roma. Sabato 2 settembre all'interno del Lazio Style 1900 Official Store del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, dalle 10:00 fino alle 19:00, sarà esposta la Supercoppa italiana, il prestigioso trofeo vinto dalla Lazio il 13 agosto scorso.

Si tratta del primo appuntamento del tour romano che interesserà tutti i negozi ufficiali della Lazio, per permettere ai numerosi tifosi di ammirare la Coppa e scattare un ricordo fotografico o un selfie.


Romaest
GRA uscita 14 - 15 - Autostrada A24 uscita Ponte di Nona - Roma Lunghezza
HYPERLINK "http://www.romaest.cc" www.romaest.cc

Pubblicato in Sport

L'Aquila. L’Abruzzo ha appena dichiarato lo stato di emergenza regionale. E’ quanto annunciato agli organi di stampa dal Governatore D’Alfonso e dal Sottosegretario delegato alla Protezione Civile, Mario Mazzocca.

Poco fa la Regione ha approvato la delibera per la richiesta dello stato di emergenza da formalizzare al Governo per “eccezionali incendi boschivi che hanno interessato gran parte del territorio”.

“Complessivamente - spiega Mazzocca - l’azione aggressiva delle fiamme ha interessato oltre 160 Comuni abruzzesi. Dalle prime stime effettuate dal Corpo Forestale dello Stato si evince che, nel periodo di riferimento dal 1 luglio al 30 agosto 2017, si sono sviluppati 209 incendi significativi che hanno interessato una superficie di 5.569.04 ha, di cui una superficie boscata di 3337.25 ha e non boscata di 2231.04 ha.

“A circa un milione di euro ammontano le spese per l’emergenza ad oggi sostenute – conclude il Sottosegretario - Relativamente agli investimenti per i danni occorsi, si procederà nei prossimi giorni ad effettuare una ricognizione dettagliata sia dei danni diretti che indiretti con particolare riferimento al depauperamento occorso al patrimonio naturale delle aree protette”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “La situazione sollevata dal consigliere Pignoli è stata già pressa in carico dall'Amministrazione nei giorni scorsi, come d'altronde lo stesso sa già e sarà risolta secondo quanto stabiliscono le normative in vigore e le regole fissate dal nuovo contratto di gestione del servizio affidato alla ditta che si è aggiudicata l'appalto. Infatti il Direttore dell’esecuzione dell’appalto, su indicazione del Dirigente Marco Molisani, ha già parlato ieri con i rappresentanti della concessionaria, i quali si sono resi disponibili ad accogliere le istanze di rateizzazione degli importi dovuti, valutando caso per caso la situazione economica degli utenti insolventi e vendendo incontro, senza alcun dubbio, a coloro che hanno una situazione economica svantaggiata".
Così in una nota l'assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Pescara, Giacomo Cuzzi, che aggiunge: "Una situazione che ci consente così di tutelare le famiglie che si trovano realmente in difficoltà e non i morosi abituali, i cosiddetti furbetti che, pur potendo, non pagano e tuttavia richiedono rateizzazioni ulteriori che rischiano di istituzionalizzare la morosità a svantaggio del servizio e di quanti adempiono regolarmente agli oneri che il servizio richiede.
Come da contratto relativo, è competenza della ditta concessionaria del servizio di refezione scolastica la riscossione dei pagamenti dall’utenza. Nell'articolo 5 del Csa si evince che, in caso di inadempienza da parte di questi, è vietata la sospensione in corso del servizio, salvo la possibilità di azioni di recupero previste dal successivo articolo 42, che stabilisce inoltre che è competenza della concessionaria anche l’invio delle lettere di sollecito e la messa a ruolo degli utenti insolventi.
L’Offerta tecnica, nella parte riguardante la gestione delle iscrizioni on line al servizio, comunica che il sistema di informatizzazione prevede una serie di opzioni tra cui l’impostazione di vincoli all’iscrizione, ad esempio, in caso di insolvenza, si può richiedere di regolarizzare i pagamenti pregressi per rendere valida la domanda d’iscrizione. La modalità amministrativa adottata è quella del pre-pagato e attualmente i canali di pagamento previsti e attivati sono i seguenti: RID, Pagamento on line con carta di credito, MAV on line, bonifico on line.
Perchè il maggior numero di utenti potessero mettersi in regola, ci risulta che la concessionaria abbia dato la possibilità di effettuare il pagamento anche tramite bollettino postale, instaurando con essi comunicazioni dirette. Il Sistema di informatizzazione utilizzato, consente di gestire tutte le attività successive alla fase di incasso delle tariffe, compresa la gestione completa del procedimento del ruolo coattivo che viene attivato per gli utenti morosi.
Questa la situazione. La valutazione delle reali condizioni di difficoltà economica di coloro che ad oggi risultano morosi verrà effettuata di concerto con i funzionari responsabili dell’esecuzione dell’appalto. Di certo si terrà conto delle situazioni gravi e si farà in modo di dare la massima diffusione al servizio, tant'è che c'è già stata una proroga per il termine di iscrizione e che i nostri uffici, pur essendo oltre tale data, stanno ad oggi ancora raccogliendo iscrizioni e lo faranno nei prossimi giorni, perché il nostro intento è quello di venire incontro ad ogni situazione. Uno sforzo per un servizio che è migliorato notevolmente in qualità, che oggi è più economico, perché i costi sono più contenuti a vantaggio proprio delle famiglie e rispetta finalmente i criteri di stagionalità e territorialità che abbiamo voluto rendere chiari e prioritari sin dalla definizione dell'appalto”.

Pubblicato in Cronaca

Spoltore. Incontro memorabile per i tanti giovani della Curi Spoltore Academy, Curi Pescara e ASD Curi. Nel pomeriggio di domani infatti il tecnico della Juventus, ed ex calciatore del Pescara ai tempi di Giovanni Galeone, Massimiliano Allegri, incontrerà i piccoli calciatori delle società presieduta da Vincenzo Brunetti e Antonio Martorella. Appuntamento al campo Febo Ex Gesuiti di Pescara  alle ore 18.  Allegri  50 anni compiuti da poco è considerato dagli addetti ai lavori uno dei primi 5 allenatori d'Europa. Classe 1967, livornese di nascita, inizia a giocare a calcio all'età di nove anni. Sono 11 le maglie indossate in carriera da calciatore: Cuoiopelli, Livorno, Pisa, Pavia, Pescara, Cagliari, Perugia, Padova, Napoli, Pistoiese, Aglianese. 19 le reti segnate in Serie A, di cui 12 con la maglia del Pescara dove arrivò nel 1991  voluto da Pierpaolo Marino. Nel 2000 la decisione di appendere le scarpe al chiodo: “Avevo trentadue anni, stavo facendo allenamento e all'improvviso il campo mi sono reso conto che il campo mi sembrava lungo come la pista di un aeroporto. Ho deciso di smettere in quel momento”. Da allenatore ha vinto un campionato di Serie C1 e una Coppa di Lega con il Sassuolo. 4 volte campione d'Italia (1 con il Milan, 3 con la Juventus), 2 Supercoppe Italiana (con Milan e Juve), 3 Coppe Italia (tutte con i bianconeri).

Pubblicato in Sport

Montesilvano. «In più di un’occasione abbiamo sottolineato i vantaggi dello SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) per la gestione dei migranti sul nostro territorio. Questa progettualità produce infatti la diminuzione del numero dei profughi accolti a Montesilvano, riducendolo ad un massimo di 161 persone; impedisce le concentrazioni in aree a vocazione turistica e commerciale, per mezzo di un’accoglienza diffusa su tutto il territorio e frazionata numericamente. A ciò si aggiunge la predisposizione di progetti che impegnano i migranti in attività di formazione o professionali, integrandoli nel contesto sociale della città. In ultimo, ma non per importanza, lo SPRAR innesca nuove assunzioni. Per la gestione di tutte le attività previste dal progetto, infatti, l’Azienda Speciale necessita di nuovi profili professionali. Per tale ragione abbiamo pubblicato 5 avvisi pubblici, volti ad individuare nuove risorse umane da inserire nel progetto, oltre per la gestione dei numerosi servizi sociali a cura dell’Azienda, di supporto e sostegno ai cittadini montesilvanesi». A dirlo è Luca Cirone il commissario straordinario dell’Azienda Speciale, che ha stilato il progetto SPRAR insieme al Comune di Montesilvano e all’Ati composta da Arci Pescara, Polis, Caritas diocesana e Cooperativa Sociale Ausiliatrice.

4 avvisi riguardano la redazione di altrettante graduatorie alle quali si potrà attingere per individuare un responsabile di area, un responsabile amministrativo contabile, 4 educatori e 4 operatori socio sanitari. Le domande devono essere presentate, compilando i moduli appositi e corredandole della documentazione prevista negli avvisi pubblici, entro le 13 del 22 settembre. A partire dal 29 settembre verranno comunicati sede e data delle prove di selezione. Le graduatorie verranno stilate sulla base del punteggio di valutazione dei curricula e dei titoli di studio necessari per ciascuno profilo, nonché dei risultati delle prove scritte e orali.

Un quinto avviso pubblico riguarda l’individuazione di 5 assistenti sociali, che entreranno nell’organico dell’Azienda Speciale. In questo caso le domande dovranno essere avanzate entro le 13 del 29 settembre, mentre le date di selezioni verranno rese note a partire dal 16 ottobre. Tutti i contratti avranno durata triennale.

«Il Comune di Montesilvano - ribadisce il sindaco Francesco Maragno – ha presentato un progetto di accoglienza e gestione dei migranti molto articolato, risultato il più corposo a livello nazionale. I risvolti positivi sono evidenti. Con lo SPRAR, dal 1 gennaio si giungerà alla chiusura dei due CAS, i centri di accoglienza straordinaria attualmente attivi negli Hotel Ariminum e Excelsior e già oggi abbiamo ottenuto una significativa riduzione del numero dei migranti, da circa 500 agli attuali 200, a differenza di altri Comuni in tutta Italia, che hanno deciso di non attivare lo SPRAR e non riescono a fronteggiare numeri sempre crescenti di profughi nei CAS, senza alcuna possibilità decisionale al riguardo, subendo passivamente gli effetti di tale presenza costantemente in aumento. Sono dati oggettivi, inconfutabili che rendono questo progetto l’unica reale soluzione a quello che oggi è stato percepito come un problema. I migranti possono e devono divenire una risorsa. Questo progetto restituisce anche una linfa vitale al settore dell’occupazione del nostro territorio, dando un’opportunità importante e concreta a tutti coloro che vorranno partecipare agli avvisi pubblici, mettendo al servizio della collettività le loro capacità, competenze professionali e il loro apporto umano, nella gestione di un fenomeno, quello dell’accoglienza, entrato a gamba tesa nelle vite di tutti noi».

Tutte le domande dovranno essere consegnate a mano direttamente all’ufficio protocollo dell’Azienda Speciale nei giorni e negli orari di apertura al pubblico, oppure spedita all’indirizzo: AZIENDA SPECIALE PER I SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE DI MONTESILVANO, PIAZZA INDRO MONTANELLI N. 1 – 65015 MONTESILVANO, a mezzo di raccomandata postale con A.R. o tramite agenzia di recapito autorizzata. Avvisi e moduli sono scaricabili dal sito istituzionale del Comune o dell’Azienda Speciale. Eventuali informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti al numero telefonico 085.4454672 o all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicato in Politica

Chieti. Ancora un arresto dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chieti, che hanno rintracciato in flagranza un ladro mentre tentava di scappare da un’abitazione.

Alle 05.00 di questa mattina, D.P. 48enne di Chieti sceglie un obiettivo in viale Benedetto Croce effettivamente non facile: riesce però a forzare il primo cancelletto, poi il secondo di accesso alle scale e suona al citofono di un appartamento per verificare la presenza dei proprietari. Nessuno risponde quindi la via è libera, almeno così crede l’uomo, che dopo aver forzato anche la porta di ingresso si trova davanti l’inquilina 32enne che è già al telefono con i Carabinieri. Dopo un attimo di esitazione l’uomo si dà alla fuga, mentre la donna, spaventatissima, ma lucida, continua a descrivere il ladro alla pattuglia in arrivo. E proprio grazie alla descrizione, i Carabinieri lo individuano immediatamente, mentre cerca di fare l’indifferente fingendo di aspettare l’autobus alla fermata nelle vicinanze dell’abitazione. Gli trovano nello zainetto che portava una chiave a pappagallo, un cacciavite a doppio utilizzo e una scorta di panini per l’intensa giornata di furti che lo attendeva.

E’ scattato l’arresto per l’uomo, su disposizione del Dott. Giancarlo Ciani della Procura della Repubblica di Chieti che poi ne ha disposto la traduzione in Tribunale per il giudizio per direttissima: l’arresto è stato convalidato e subito dopo è stato rimesso in libertà.

Pubblicato in Cronaca

Vasto. E’ stata firmata ieri nella splendida cornice del piazzale di San Nicola della Meta il protocollo di adesione a progetto NicolaousRoute-LaViaNicolaiana da parte del sindaco di Vasto Francesco Menna e la dottoressa MoniaFranceschini presidente dell’omonima associazione. Presenti all’evento la giunta Comunale, il presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Forte e alcuni Consiglieri, Maurizio Variano dei Borghi d’eccellenza, Nicola Di Niro Via e Civiltà della Transumanza e Agenzia dello Sviluppo del Territorio e il gruppo Comunale della Protezione Civile che cura l’area. L’associazione omonimasta portando avanti il progetto di certificazione da parte del Consiglio Europeo della Via Nicolaiana, a valere sul programma degli itinerari culturali europei, a tema religioso e storico religioso. Il tracciato materiale con tappa iniziale a Rostov Velikije tappa conclusiva a Bari attraversa anche la città di Vasto.
Dopo la sottoscrizione del protocollo la delegazione si è spostata ai Giardini di Palazzo d’Avalos dove è stata inaugurata la mostra fotografica sui pellegrinaggi,allestita dal professor Paolo Calvano e don Gianfranco Travaglini. Iniziativa volta a favorire il dialogo tra la cultura urbana, di periferia e rurale all’interno della quale è stato fondamentale il ruolo della comunità di pellegrini nella ricostruzione del contenuto dell’itinerario.
La serata è proseguita con il riscontro positivo dei partecipanti al Gran Concerto bandistico Città di Ailano e il Festival del saltarello in PiazzaCaprioli e Barbacani.
C’è grande attesa oggi per l’arrivo in città del sindaco di Bari Antonio Decaro che prenderà parte al convegno, in programma alle ore 17:30 ai Giardini di Palazzo D’Avalos, dal titolo “In Cammino con San Nicola. Vasto al centro delle Politiche Europee Nicolaiane”. Dalle 21:00 il Festival del Saltarello nelle piazze:Rossetti, Caprioli e Marconi.

Pubblicato in Cultura e eventi
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione