Articoli filtrati per data: Martedì, 12 Settembre 2017
Martedì, 12 Settembre 2017 00:00

Pescara, il punto di Marco Carraro VIDEO

Città Sant’Angelo. Dopo l’incredibile 3-3 interno con il Frosinone, il Pescara è tornato ad allenarsi in vista della trasferta di Salerno di sabato.
Alla ripresa degli allenamenti ha parlato il giovane centrocampista Marco Carraro, che ha detto: “All’inizio non è stato facile perché passare da un settore giovanile ad una prima squadra non è affatto semplice quindi all’inizio ho trovato un po’ di difficoltà ma pian piano mi sto ambientando. Sono rimasto colpito dal fatto che le partite non si decidono nel primo tempo, anche se una squadra è in vantaggio di due o tre gol non è detto che abbia la vittoria in tasca, dobbiamo cercare di riuscire a mantenere il risultato”.

Pubblicato in Sport

Spoltore. Ci sono anche due allenatori abruzzesi tra i nuovi allenatori professionisti di Seconda Categoria. Il mister dello Spoltore Calcio Donato Ronci e Alessandro Lucarelli, ex tecnico di Paterno e Avezzano. Sono stati infatti resi noti dal Settore Tecnico della FIGC i nomi dei nuovi ‘Allenatori Professionisti di Seconda Categoria – UEFA A’ che si sono conclusi lunedì 4 settembre nelle aule di Coverciano, le cui lezioni si erano svolte a luglio presso il Centro Tecnico Federale. Con questa qualifica, gli allenatori abilitati potranno guidare tutte le formazioni giovanili – comprese le Primavera – e le prime squadre fino alla Lega Pro inclusa. Potranno inoltre essere tesserati come allenatori in seconda nei due massimi campionati di Serie A e Serie B. Un grandissimo traguardo, se si considera che gli ex professionisti accedono di diritto, mentre per per i due tecnici abruzzesi l’accesso al corso è stato conquistato sul campo, come si suol dire, con i risultati. Lo spoltorese Ronci lo scorso ha conquistato la promozione in Eccellenza con lo Spoltore, ed ha vinto in passato due Coppe Italia, con Atessa e Casalincontrada. Ha allenato inoltre in Serie D Castel di Sangro, Giulianova e Chieti. Lo stesso Lucarelli ne ha fatta tanta di gavetta. Reduce dalla vittoria in Coppa Italia lo scorso anno con il Paterno, ha sfiorato addirittura la vittoria in quella nazionale, perdendo la semifinale in Sicilia contro il Troina. Al suo attivo 6 campionati di Promozione, 2 di Eccellenza, 1 di Serie D dopo aver vinto il campionato di Eccellenza con l’Avezzano nella stagione 2014/15. Queste le parole del tecnico ex Paterno: “Sono felice per questo traguardo. Io e Donato in questi anni abbiamo fatto tanta gavetta, l’accesso al corso lo abbiamo conquistato con i risultati e questo ci inorgoglisce profondamente. E’ stata una bella esperienza dividere queste sei settimane con tante ex glorie della Serie A. Ora in attesa di una chiamata proseguo i miei studi e gli approfondimenti”.

Ma scopriamo nel dettaglio tutti i promossi:
Elvis Abbruscato, Gabriele Ambrosetti, Massimo Augusto, Ibrahim Ba, Giovanni Baratto, Sasa Bjelanovic, Pasquale Bovienzo, Elena Bruno, Michele Califano, Esteban Matias Cambiasso, Andrea Ciaramella, Marcello Cottafava, Mirko Cudini, Federico Cuomo, Gaetano D’Agostino, Stefano Dalla Costa, Melissa Angelica De Boita, Luca De Pra’, Fabio Fossati, Giuseppe Maurizio Fossati, Mauro Giorico, Cosimo Inguscio, Mohamed Kallon, Antonella Licciardi, Stefano Lorenzi, Simone Loria, Alessandro Lucarelli, Lorenzo Magi, Vincenzo Manzo, Enzo Maresca, Giuseppe Mascara, Stefano Melandri, Sylvio Mendes De Campos, Giuseppe Padovano, Patrizia Panico, Michele Pazienza, Tiziano Polenghi, Alessandro Potenza, Giuseppe Raffaele Addamo, Claudio Rivalta, Donato Ronci, Marco Sala, Franco Semioli, Alessandro Spugna, Daniela Tavalazzi, Giuseppe Ton, Andrea Turato, Massimo Oscar Ugolini, Jorge Francisco Vargas Palacios, Simone Vergassola, Gennaro Volpe, Pablo Sebastian Wergifker e Riccardo Zampagna.

Pubblicato in Sport
Martedì, 12 Settembre 2017 00:00

Eccellenza, Perfetti al Sambuceto

Sambuceto. Nuovo importante arrivo in casa Sambuceto. La società viola ha infatti appena acquistato Piergiorgio Perfetti.
Il centrocampista classe 1992 arriva dal Real Giulianova, squadra con la quale ha iniziato la stagione.
Nel suo curriculum può però vantare numerose e variegate presenze anche in serie superiori. Gli ultimi due campionati sono stati disputati dal mediano con la maglia del Chieti, in Serie D (formazione con la quale ha collezionato 22 presenze e un gol) e del Miglianico in Eccellenza.
Più di 50 volte è sceso in campo in Serie D con le casacche di Chieti, Noto, Civitanovese e Miglianico, oltre alle esperienze in Serie C con i neroverdi teatini, ad Andria e a Poggibonsi.
A centrocampo Perfetti può ricoprire il ruolo di mediano in grado di abbinare entrambe le fasi, quella difensiva e di interdizione, e quella offensiva di ripartenza e manovra. Si tratta quindi di un innesto molto importante nello scacchiere di mister Tatomir, e che andrà a irrobustire ulteriormente la linea mediana a disposizione del tecnico, con la squadra reduce dal primo successo in campionato sul Cupello di domenica scorsa.
La società del Sambuceto calcio desidera ringraziare la dirigenza del Real Giulianova per la disponibilità dimostrata e che ha permesso l’approdo di Perfetti alla Cittadella dello Sport.

Pubblicato in Sport
Martedì, 12 Settembre 2017 00:00

Calcio a 5, Saad approda a Pescara

Pescara. L’ASD Pescara comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive di Saad Francisco de Assis. Il giocatore, che nella scorsa stagione ha disputato 25 partite con la maglia del Kaos, mettendo a segno 6 reti, ha siglato un accordo che lo lega al club biancazzurro fino al 30 giugno 2018.
Carriera straordinaria quella di Saad che ha giocato per sette stagioni consecutive con il Barcellona, indossando la maglia blaugrana in 158 occasioni, realizzando 49 reti ed aggiudicandosi 3 campionati spagnoli, 3 coppe nazionali, 1 Supercoppa e 2 UEFA Futsal Cup (2011-12 e 2013-14). Saad ha inoltre vestito la maglia azzurra della Nazionale in 82 gare, riuscendo a realizzare ben 44 reti e ad aggiudicarsi il titolo europeo del 2014 ad Anversa, oltre a guadagnarsi il bronzo nelle edizioni 2008 e 2012 dei campionati mondiali e l’argento nel campionato europeo del 2007.
A Saad, che si unirà alla squadra biancazzurra sin da domani, mercoledì 13 settembre, indirizziamo un calorosissimo in bocca al lupo, certi di poter contare sulle sue grandi doti umane e di professionista.

Pubblicato in Sport

Pescara. Sono stati completati i lavori di messa in sicurezza degli incroci a rischio della città. Stamane il sopralluogo del vice sindaco Antonio Blasioli e della consigliera Maria Ida D'Antonio nelle strade interessate dagli interventi che raccolgono le istanze della cittadinanza residente nelle zone di Porta Nuova interessate dai cantieri.

“Definiti i lavori su tre incroci cittadini pericolosi che aspettavano da anni di essere messi in sicurezza, perché luoghi a rischio per la circolazione di automobilisti, ciclisti e pedoni e spesso teatro di incidenti – dice il vice sindaco e assessore Antonio Blasioli - E’ tornato operativo da settimane quello fra via di Vestea e via Don Brandano, dietro piazza della Marina, come gli altri segnalato dai residenti e oggetto del progetto elaborato dall’architetto Giancarlo Laorenza, progettista degli interventi con il Centro di Monitoraggio sulla Sicurezza Stradale.
Definiti anche quelli di via dei Peligni-via dei Marsi lavori e via Tirino-via Musone, per un totale di 150.000 euro. Tempi serrati, avevamo chiesto alla ditta Costruzioni Santangelo di Mignano Monte Lungo che si è aggiudicata i lavori e così è stato: in due mesi questi primi interventi sono andati a segno, grande attenzione ora anche ad altre segnalazioni che ci arrivano da altre zone della città, su cui ci attiveremo affinché la circolazione possa procedere in sicurezza e fluidità.
Questa notte saranno posizionati anche gli occhi di gatto che serviranno a segnalare meglio l’incrocio anche nelle ore notturne e così gli interventi si potranno dire effettivamente conclusi. Pronti anche i progetti relativi ai lavori su altri due incroci che appalteremo entro dicembre. Uno è l’intersezione fra via Ferrari e via Aremogna, dove ogni giorno transitano migliaia di ragazzi nel percorso che dalla stazione ferroviaria porta fino agli istituti Acerbo e Di Marzio. Altro incrocio è invece quello fra via Prati e via Catani”.

Pubblicato in Cronaca

Chieti. Come relazionarsi di fronte alle problematiche della realtà “mondana” contemporanea? È possibile ricostruire la coesione sociale in un momento storico di grandi disparità economiche e culturali? Gestire i migranti vuol dire accogliere ma anche ripristinare buone relazioni con i territori da cui provengono? E poi, lavoro e occupazione, economia e banche, pari opportunità e politiche di genere: come edificare relazioni genuine in questi ambiti? In queste e tante altre riflessioni e domande si addentrerà la seconda edizione del “Festival del Creato - un mondo di relazioni” in programma da venerdì 15 a domenica 17 settembre alla Villa Comunale di Chieti.
La manifestazione francescana fa parte del circuito OFF del più longevo “Festival Francescano” di Bologna e già nel 2016 nella sua prima edizione ha affrontato un tema delicato e attuale, ragionando sull'Ecologia integrale promossa dall'Enciclica "Laudato sii" di Papa Francesco. Il tema al centro di questa seconda edizione sarà invece quello delle “relazioni”.
«L’essere comunità è realtà creazionale», recita il manifesto scientifico, «e infatti l’intento del Festival è proprio quello di far comprendere, attraverso la chiave gioiosa e divertente di una festa, che la comunità cristiana può diventare un laboratorio in cui si sperimenta che l’amore gratuito e reciproco è la novità, è il ‘nuovo parlare’ che dobbiamo apprendere necessariamente».
Tre giorni di workshop, conferenze, laboratori per gli studenti, spettacoli teatrali e musical, concerti, spiritualità, attività di piazza e testimonianze sul tema della relazione tra persone e tra queste ultime e la fede, Dio, la natura, per intrecciare un dialogo aperto con tutti, in un percorso che include credenti e non credenti.
Il Festival è nato un anno fa per iniziativa dell'Ordine francescano secolare d'Abruzzo e dei Frati minori conventuali di Abruzzo e Molise, coadiuvati dalla Consulta dei laici di Chieti e supportati dall' Arcidiocesi di Chieti-Vasto, intorno al pensiero di San Francesco d’Assisi fondato sui valori di fraternità, umiltà, carità e pace, universalmente riconosciuto "amico della natura" e di tutte le realtà create da Dio.
Ricchissimo il programma della tre giorni, con 10 conferenze, 3 spettacoli teatrali, 6 workshop e tanto altro per accendere i riflettori sulla relazione tra “me e l’altro”, mettendo al centro il “noi”: il complesso rapporto costituito da simboli, rituali, memorie, affetti. Una società è solida se mantiene i suoi legami solidi, senza pregiudizi, diffidenza e rabbia. Di questo si parlerà con ospiti di rilievo del mondo civile, dell’associazionismo, della chiesa, dell’università e dell’imprenditoria noti nel panorama locale e nazionale. Tra i tanti relatori che si confronteranno nelle varie conferenze:

Bruno Forte, Arcivescovo Metropolita di Chieti-Vasto

S.E. Emidio Cipollone, Arcivescovo di Lanciano-Ortona

Sergio Caputi, Rettore dell'Università G. D'Annunzio di Chieti-Pescara (in attesa di conferma)

Vincenzo Vitiello, già ordinario di Fiosofia Teoretica, attualmente Docente di Teologia Politica presso l'Università San Raffaele di Milano

Francesco Ciglia, Ordinario di Filosofia Morale dell'Università di Chieti-Pescara

Maria Cristina Bordin, Regista Rai

Adriano Sella, autore dei "nuovi stili di vita", Missionario del creato e dei nuovi stili di vita, discepolo della pace, della giustizia e dei nuovi stili di vita.

Nando Bonini, chitarrista che dal 1993 collabora con Vasco Rossi, entrato a far parte dell’Ordine francescano secolare.

Tanti, tantissimi altri gli ospiti del Festival del Creato. L’ingresso alle attività è libero e gratuito.

Lo spettacolo teatrale "Sogno di una notte di mezza estate" di W. Shakespeare in programma al Teatro Marrucino domenica 17 settembre alle 17 e alle 21 è a pagamento. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Pubblicato in Cultura e eventi

L'Aquila. "I consiglieri regionali di Forza Italia Mauro Febbo e Lorenzo Sospiri nel loro comunicato stampa sono incorsi in un errore: i dati pubblicati oggi dall’Istat sono relativi all’andamento dell’occupazione in Abruzzo nel secondo trimestre, e non nel primo come essi erroneamente scrivono".
Così in una nota Alberto Balducci, Vice Capogruppo PD alla Regione, che aggiunge: "Tali dati sono positivi e premiano il lavoro della Giunta regionale:
• Gli occupati sono 485mila con un aumento di 21mila rispetto al I trimestre 2017, in cui si era registrata una flessione dovuta agli eccezionali eventi atmosferici combinati con quelli sismici, e di 3mila occupati rispetto al IV trimestre 2016, in cui il totale degli occupati era stato di 482mila.
• Complessivamente, la Giunta D’Alfonso ha preso in mano il governo dell’Abruzzo con gli occupati a quota 474 mila. Oggi siamo a 485mila (+11mila). Siamo tornati ai livelli pre-crisi, che in Abruzzo si è sommata al sisma aquilano, e siamo in grado oggi di fare un ulteriore salto in avanti.
• Sempre confrontando I e II trimestre 2017, i disoccupati sono scesi da 74mila a 64mila, il tasso di disoccupazione è sceso dal 13,7% all’11,6%, nonostante siano diminuiti nettamente gli inattivi, passati da 316 mila a 307mila, che è il segno più evidente di un’economia che torna a crescere e in cui anche le persone che avevano smesso di cercare lavoro hanno ritrovato fiducia e hanno trovato sbocco alla loro aspettativa.
Questi dati si aggiungono alle tendenze positive già registrate nel 2016, che hanno visto aumentare del 2,7% l’occupazione femminile e diminuire la disoccupazione giovanile dal 48,1% al 38,8% (-9,3%!).
A distanza di 3 anni, oltre il 60% dei lavoratori abruzzesi che hanno perso l’impiego nella prima fase della crisi ha trovato una nuova occupazione dipendente (Rapporto Banca d’Italia sull’economia abruzzese 2017).
Sono dati incoraggianti, frutto delle scelte compiute a livello nazionale e regionale da chi oggi ha la responsabilità del governo. Per quanto ci riguarda, sono il frutto delle politiche attive e di sostegno che la Giunta regionale ha messo in campo a favore delle imprese e dei soggetti deboli del mercato del lavoro. Siamo consapevoli che c’è molta strada da fare, e per questo vogliamo lanciare un piano straordinario per le politiche attive, in chiave anti-crisi che potrà contare su risorse per 32 milioni di euro, aggiuntive rispetto a quelle del POR FSE Abruzzo, in quanto derivanti dal comma 6 bis del Decreto legislativo 148/2015, ma perfettamente integrate dal punto di vista strategico, che avrà alcune linee di intervento importanti quali:
1. il potenziamento dell’assegno di ricollocazione che ha già coinvolto 1.400 disoccupati e che potrà contare su 13 milioni di risorse aggiuntive rispetto ai finanziamenti nazionali;
2. i tirocinii formativi, quale strumento di inserimento e avviamento dei giovani nel mondo del lavoro;
3. i percorsi di orientamento e formazione;
4. il rifinanziamento della misura Garanzia Over Abruzzo, sia in termini di incentivi per l’assunzione che in termini di accompagnamento al lavoro erogato da Agenzie private per il Lavoro e Centri per l’Impiego.
Sono certo che tali politiche, insieme con il rilancio degli investimenti collegati al Masterplan che è in fase di attuazione e di trasformazione in cantieri operosi, avranno un impatto positivo per il futuro della nostra regione, soprattutto se unito ad una più attenta lettura in futuro dei dati economici da parte dell’opposizione".

Pubblicato in Politica

Pescara. Mercoledi alle 10,00, presso la sala BLU della Regione Abruzzo in viale Bovio a Pescara, si terrà il convegno dal titolo “ABREX: la moneta sociale d’Abruzzo”, iniziativa nata dalla sinergia tra l’Assessore regionale Marinella Sclocco, il polo dell’Economia civile IRENE e il Circuito di Credito commerciale ABREX (partecipato al 20% da Regione Abruzzo per tramite di FIRA SpA).

L’Assessore Sclocco ne dà notizia con soddisfazione: “ho seguito dall’inizio e con grande interesse, l’esperienza di Abrex, attraverso la nostra finanziaria (FIRA SpA) e registro delle iniziative molto interessanti che stanno dimostrando quanta passione animi il sistema economico regionale. Mercoledì vogliamo accendere i riflettori su alcuni temi specifici che hanno visto l’utilizzo dell’innovativo sistema di pagamento, dall’utilizzo in ambito socio sanitario, al sostegno verso iniziative culturali, ma la cosa più rilevante è come il circuito stia riuscendo a sostenere le esigenze dei dipendenti delle imprese permettendo loro di accedere al credito senza costi e senza interessi”

Mercoledi alle 10,00 l’attenzione sarà posta su quattro domande:

· E’ possibile sviluppare un eco-sistema che rilevi e sostenga le esigenze di dipendenti e collaboratori delle imprese in Abruzzo, permettendo loro di usufruirne senza costi e senza interessi passivi?
· E’ possibile sostenere la Cultura, investire nel Turismo e nello Sport per costruire una sistema locale migliore?
· E’ possibile sostenere il Terzo Settore stimolando e aumentando la cultura del Dono?
· E’ possibile sostenere progetti di somministrazione socio sanitaria verso i dipendenti, verso i professionisti, e verso gli imprenditori in un sistema che superi le difficoltà finanziarie e che faciliti l’accesso ai servizi e alle cure?
Conclude l’AD di Abrex, Ing. Luciano fiore: “ringrazio Regione Abruzzo e il nostro socio FIRA SpA per l’attenzione e la sensibilità dimostrata, mercoledi i nostri tecnici dimostreranno, con casi concreti, come sia possibile rispondere si a tutte le 4 domande alla base del convegno”.

Pubblicato in Politica

L'Aquila. "Intanto ringrazio Mauro Febbo per la sua previsione e per la sua certezza che tra qualche mese sarò eletto ad altro incarico, probabilmente lo dice perché ascoltando i cittadini si accorge che attorno al lavoro da me portato avanti c’è grande consenso, io intanto faccio gli scongiuri e continuo ad attivarmi su ogni tema".
Così in una nota Camillo D’Alessandro, consigliere regionale delegato ai Trasporti, che aggiunge: "Durante il processo di fusione Febbo aveva annunciato il rischio licenziamenti nella nascente TUA e io scommisi pubblicamente che se avessimo fatto un solo licenziamento mi sarei dimesso, invitando lui a fare lo stesso se avesse avuto torto. Chiaramente Febbo rifuggì da quella sfida. Risultato: nessun licenziamento e assunzione di 153 autisti.
Così come ho avuto ragione sul dragaggio del porto di Ortona, in quanto la stazione appaltante è riuscita a garantire la gara senza perdere un centesimo, e sulle Autorità portuali che lui cita abbiamo incassato una norma che consente in una fase successiva l’eventuale passaggio ad altra Autorità, fermo restando che quella di Ancona sta lavorando benissimo ma allo stesso tempo sarà misurata sulle ambizioni della Regione Abruzzo.
La cosa fantastica di Febbo è che non si ricorda neanche quello che fatto lui con la sua maggioranza quando ha governato: Sangritana è stata costituita proprio nel periodo del centrodestra, forse mentre lui dormiva, e proprio per fare la separazione societaria tra trasporto pubblico locale e attività commerciali. Ciò fu necessario anche a seguito delle sanzioni dell’Autorità della concorrenza ad Arpa e Sangritana per non aver fatto la separazione societaria, così come avevano deliberato di fare la società unica che non fu mai realizzata. Febbo passerà alla storia come componente del “governo del rinviificio”, ora trasformatosi in comunicatificio: è capace di sfornare una bufala al giorno.
Oggi l’assemblea dei soci di TUA ha varato la separazione societaria attraverso l’affitto del ramo di azienda a Sangritana spa dei servizi commerciali su gomma e su ferro, come avevo annunciato quasi tre anni fa in occasione di un consiglio comunale a Lanciano cui parteciparono anche Febbo e alcuni sindacalisti che oggi fanno finta di dimenticare che la decisione era già contenuta nel Piano industriale: non si finanziano con i soldi del trasporto pubblico locale le perdite delle commerciali ma se si vuole stare sul mercato si devono abbassare i costi, ciò che faremo con Sangritana spa".

Pubblicato in Politica

Francavilla al Mare. Sono ottimi i risultati delle ultime analisi delle acque di balneazione. A dirlo sono i dati dell'Arta dello scorso 11 settembre, che confermano in tutti i punti di campionamento acqua di buona qualità, eccellente in molti casi e comunque su tutto il litorale ben al di sotto delle soglie previste dalla legge, per quello che riguarda escherichia coli ed enterococchi intestinali, che sono gli elementi rintracciati dai prelievi dell'Arta.
Una stagione balneare che ha avuto mare pulito per tutta la sua durata. Da giugno a settembre, infatti, i risultati delle analisi sono stati sempre ottimi e questo ha contribuito al successo di una stagione splendida per chi ha deciso di trascorrere a Francavilla le proprie vacanze. I dati Arta danno ulteriore conferma di come abbiano sortito gli effetti sperati i lavori effettuati sui due depuratori di Francavilla, quello in zona Pretaro e quello nella zona del Foro, da parte di Aca, eseguiti lo scorso anno e che hanno restituito buona qualità dell'acqua anche nelle zone tipicamente più critiche, come quella di fosso San Lorenzo nella zona sud di Francavilla. Soddisfatto l'assessore all'Ambiente Wiliams Marinelli: "Ho seguito con gli uffici l'evolversi anche dei fenomeni meteorologici per tutta la stagione, controllando ogni segnalazione dei cittadini, ogni fenomeno del nostro mare. Abbiamo avuto una splendida stagione sotto ogni punto di vista. La balneazione si è chiusa lo scorso 3 settembre, ed i tempi sono maturi per poterci dire soddisfatti. Lavoriamo costantemente ad un grande obiettivo, quello di riprendere al più presto la nostra bella Bandiera Blu".

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione