Articoli filtrati per data: Sabato, 02 Settembre 2017
Sabato, 02 Settembre 2017 00:00

Eccellenza, Capistrello - Spoltore 2-0

Capistrello. La prima conclusione in porta è stata di Alberto Nardone: il suo tiro vine respinto dall’estremo difensore di casa Salustri. Subito dopo è stato Paquito Morales a spaventare i tifosi di casa con una bellissima azione personale in area di rigore. Purtroppo, a tu per tu con Salustri, l’attaccante spagnolo ha calciato incredibilmente fuori. I padroni di casa hanno risposto per ben due volte con Paris, che ha trovato la conclusione da fuori area senza spaventare Proietti che, con lo sguardo, ha accompagnato la sfera a lato. Al minuto 26 gran tiro di Zanetti all‘incrocio dei pali. Ma nuovamente Salusti nega la gioia del primo gol spoltorese nel campionato di Eccellenza. Azione di calcio d’angolo per il Capistrello, ma Bolzan è stato impreciso e il suo sinistro è finito di molto sopra la traversa. Sul finale di primo tempo il “Sindaco” Grassi ha sfiorato il gol del vantaggio, ma il pallone , deviato da un difensore, è finito di poco fuori. Nella ripresa i padroni di casa tornano in campo con altro piglio , prendendo da subito le redini del gioco. Bolzan e Leccese mettono subito sotto pressione la retroguardia ospite. Bolzan al termine di un’azione personale entra in area e dal vertice dell’area piccola calcia incredibilmente fuori. Ma il gol del vantaggio è rimandato di poco minuti. Al quindicesimo, al termine di una bellissima azione corale, Berardi riceve palla sulla sinistra poco dentro l’area di rigore e fa partire un fendente ad incrociare che batte l’incolpevole Proietti. Galvanizzati dal vantaggio, gli uomini di casa continuano il forcing in cerca del colpo del k.o che arriva al minuto ventuno. Sugli sviluppi di una rimessa laterale, la retroguardia spoltorese viene presa in controtempo e la palla giunge a Bolzan. Il traversone millimetrico pesca in area Leccese. Colpo di testa del centravanti argentino che si insacca sotto l’incrocio dei pali per il 2-0. A quel punto Ronci decide di cambiare le carte in tavola, mandando in campo Sanchez per Caldo e Gentileschi per Proietti (per riequilibrare i fuori quota). Lo spagnolo sembra incidere maggiormente rispetto al suo giovane collega, sfiorando il gol in un paio di occasioni. Ci prova anche Vitale su calcio di punizione ma Salustri devia in angolo. Nardone e Grassi (i migliori in campo a nostro parere) sono gli ultimi ad arrendersi, ma i padroni di casa respingono bene gli ultimi assalti degli stessi spoltoresi. Si chiude così l’incontro con la delusione stampata sui volti degli ospiti e la gioia dei padroni di casa, che ricevono il giusto tributo dei propri sostenitori. Queste le parole a fine gara di Donato Ronci:

“Abbiamo fatto un gran primo tempo, sfiorando il gol in diverse azioni. Ma troppo spesso ci è mancata la cattiveria e la determinazione giusta. Nella ripresa non siamo proprio rientrati in campo. Il Capistrello ha sfruttato due nostri errori, realizzando due gol. Ma potevano essere anche di più. Questo mi ha lasciato l’amaro in bocca. Sono stati più bravi di noi ed hanno strameritato la vittoria. Ora è il momento di rimboccarci le maniche. Questo è un campionato dove ci sono diverse ottime formazioni. Non bisogna prendere sottogamba nessun impegno. In questo momento non voglio sentire parlare di promozione o sogno di gloria. Dobbiamo ricompattarci e dare sempre il massimo. Vietato commettere altri errori. Ora il nostro obiettivo è fare il prima possibile quaranta punti. Poi vedremo. In un campionato livellato come questo, può capitare che una formazione attrezzata possa essere risucchiata nei bassifondi della classifica e non voglio che quella squadra sia proprio la nostra“.

US Capistrello ASD Spoltore Calcio 2-0 (15′ st Berardi, 21’st Leccese)

Capistrello: Salustri, Hati, Berardi, Panecasio (40′ st D’Eramo), De Meis Lu., Antonelli, Bolzan, Kras, Leccese (44′ st Fantauzzi D.), De Meis Ed. (47′ st Venditti), Paris (28′ st Mercogliano). A disposizione: Di Girolamo, Menna, Fantauzzi G. Allenatore: Fabio Iodice
Spoltore: Proietti (26′ st Gentileschi), Mottola, Vitale, Di Camillo, Sbaraglia, Zanetti, Grassi, Vera (26′ st Sanchez), Caldo (28′ st Evangelista), Morales ‘Paquito’, Nardone. A disposizione: Pavese, Di Marco, Ewansiha. Allenatore: Donato Ronci.
Terna arbitrale: Guido Verrocchi di Sulmona coadiuvato da Massimo Miccoli e Andrea Consalvo di Lanciano

Ammoniti: De Meis E. (C), Sbaraglia, Vera, Mottola (S)

Pubblicato in Sport

Pescara. Una banchina gremita quella del molo sud di Pescara che oggi ha ospitato la prima giornata della 23esima Regata dei Gonfaloni. Organizzata da Flag Costa Di Pescara e Comune di Pescara in collaborazione con l'associazione della marineria di Pescara Il Maestrale. A garaggiare, impegnate ai remi, 10 squadre maschili e 6 femminili provenienti da diverse regioni italiane.

“Tradizione e sport si fondono con questa bella manifestazione – così l'assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi – Abbiamo avuto come al solito una risposta pronta da parte degli equipaggi delle altre marinerie adriatiche, questo evento è cresciuto tanto e deve continuare a crescere, per la nostra identità di città di mare e per le 23 edizioni che si porta dietro, che hanno consentito alla nostra Regata di essere inserita fra gli appuntamenti di punta del genere di tutta la costa Adriatica”.

La classifica per il primo turno di qualificazione femminile ha visto in testa il TERMOLI con un tempo di 6' 29'" 6, a seguire VASTO (6' 30" 9), MOLFETTA (6' 50" 8), TARANTO (7' 05" 3) e infine ORTONA (7' 35" 3). Il primo turno maschile invece ha visto il trionfo di VASTO con un tempo di 12'18"3, a seguire TARANTO (12'19"" 1), MOLFETTA (12' 34"" 0), LIVORNO (13'14"3), GROTTAMMARE (13' 27" 4), ORTONA (13' 33" 2), BARI (13' 35" 7), TERMOLI (13' 37" 2), PESCARA (15" 40 9) e infine PESCARA MARINA SUD (15' 59" 1).
Lotta avvincente che si concluderà domani con il secondo turno e le finali. L'appuntamento è perciò domattina alle ore 9:00 con la celebrazione eucaristica di Don Emilio Lonzi. A seguire, alle 10:00, si darà il via alle gare per il secondo turno e si riprenderà, dopo una piccola pausa per il pranzo, alle 16:30 con le fasi finali. Durante la premiazione, prevista per le 18, verrà conferito anche il premio speciale "Giovanni Verzulli" ideatore della Regata dei Gonfaloni.

Pubblicato in Sport

Pescara. Nel quadro della capillare attività di controllo degli stabilimenti balneari ad opera del personale della Squadra Amministrativa della locale Questura, predisposta sistematicamente nella stagione estiva sulla riviera cittadina dove si trasferisce la “Movida” pescarese, nella nottata odierna personale della locale Divisione Amministrativa e sociale , impegnato nel controllo di uno stabilimento balneare del centro cittadino, alle ore 3.30 è intervenuto per sedare una grave rissa.
La lite ha avuto inizio a causa di una violenza sessuale subita da una giovane avventrice, concretizzatasi in ripetuti palpeggiamenti ad opera di un giovane che, attirandola a sé, ripetutamente la palpeggiava nelle zone intime, nonostante le sue forti resistenze.
Da tale comportamento ha avuto inizio una colluttazione tra quattro persone , tutte in evidente stato d’ebbrezza.
Gli operatori intervenuti, che nel frattempo avevano portato fuori dal locale le persone coinvolte nella rissa, richiedevano l’ausilio di un equipaggio della squadra volante al fine di separare nuovamente le persone che avevano ripreso la lite e sedare gli animi particolarmente alterati. Gli operatori facevano inoltre intervenire un mezzo di soccorso sanitario del locale “118” a causa delle lesioni riportate da alcune delle persone coinvolte nella rissa.
Venivano quindi fermate e tratte in arresto per i reati di rissa, resistenza e lesioni:
1) MASSACESE Antonio nato a Spalato (Croazia) nel ‘93 e residente a Pescara;
2) DOGNINI Lorenzo nato a Pescara nel ‘96 e ivi residente.
3) PENA MERA Luis Fernando nato a Palmira (Colombia) nel ‘96 e residente a Pescara.
RINELLA Alessandro nato ad Atri (TE) nel ‘93, residente a Pescara, autore della violenza sessuale a danno della giovane, risultato in seguito altresì agli arresti domiciliari, veniva arrestato per i reati di evasione dagli arresti domiciliari, false attestazioni sulla propria identità e violenza sessuale.
Nel quadro dell’attività finalizzata a garantire senza turbative lo svolgimento della stagione balneare sulla riviera, luogo peraltro di abituale frequentazione giovanile, accertato che nello stabilimento al momento dei fatti continuavano ad essere somministrate bevande alcoliche oltre l’orario consentito da norme e regolamenti, è stata disposta l’applicazione dell’art. 100 del T.U.L.P.S. ai sensi del quale per ordine del Questore di Pescara viene disposta la sospensione della somministrazione di alimenti e bevande.
Al fine di contemperare la necessità dell’intervento cautelare con il criterio di proporzionalità dell’azione amministrativa la sospensione è stata per un periodo di 10 giorni e limitata alle ore serali/notturne, dalle 21.00 alle 07.00, fascia oraria maggiormente esposta al pericolo di turbative.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “E’ con grande piacere che esprimo le mie più sincere congratulazioni per l'ingresso nel consiglio comunale di Pescara della Prof.ssa Maria Ida D'Antonio”. E’ quanto dichiara Enzo Bianco, Presidente di Liberal PD e Sindaco di Catania.

“Insieme all'assessore Paola Marchegiani, vice presidente regionale di LiberalPD Abruzzo, la prof.ssa D'Antonio darà certamente un contributo significativo al rilancio dell'azione amministrativa guidata dal Sindaco Marco Alessandrini, portando avanti con decisione e fermezza i punti del programma di governo con l’obiettivo principale di operare il bene dei cittadini di Pescara”.

Il Presidente Bianco, assieme al responsabile regionale di Liberal PD, l’avvocato Loris Di Giovanni, subito dopo il seminario nazionale dei Liberal PD, che si terrà a Bagnoregio i prossimi 30 settembre e 1° ottobre, sarà a Pescara in occasione di un convegno.

Pubblicato in Politica

Pescara. Entro breve inizieranno i lavori, entro giugno diventerà operativa come sede di Pescara Energia il piano rialzato dell’edificio dell’ex ONMI di via del Circuito. Questo emerge durante la conferenza-sopralluogo di stamane con il sindaco Marco Alessandrini, il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli, l’assessore alla Protezione Civiole Gianni Teodoro, il presidente della Spa partecipata del Comune Tullio Tonelli, il progettista architetto Carlo Lufrano, i consiglieri Piero Giampietro e Maria Ida D’Antonio.
“Siamo reduci dall’approvazione in Consiglio Comunale della cessione di parte del fabbricato a Pescara Energia – dice il sindaco Marco Alessandrini - Con un accordo importante e risolutivo toglieremo dal degrado un edificio che da troppi anni aspetta di trovare una nuova destinazione grazie ad un investimento da parte della nostra Spa pari a circa 900.000 euro che consentiranno di ultimare una riqualificazione in corso da anni. Il resto tornerà nella disponibilità del Comune che lo destinerà a fini pubblici. In primo luogo pensiamo che questo luogo dovrà essere la sede della Protezione Civile che ha bisogno di spazi dove strutturare gli interventi. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza Pescara Energia, essendo un ente in predissesto avremmo avuto difficoltà a trovare un finanziamento così ingente, lo facciamo attraverso la nostra partecipata, rimaniamo nel perimetro pubblico dando una risposta che ha un grande valore nel senso della riqualificazione anche di questo quartiere, dunque la marginalità sociale si combatte anche in questo modo, riqualificando e portando a termine opere importanti come questa”.
"Si tratta di una storia lunga e di un recupero atteso da anni. In origine destinata all’Opera Nazionale Maternità e Infanzia, dal 1990, invece, al Comando della Polizia Municipale che l’ha utilizzata fino al 2002 – illustra il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli – Poi a causa di indispensabili lavori di risanamento strutturale e di adeguamento degli impianti tecnologici il Comando è passato nella vicina Scuola Media “Michetti. Con la cessione dunque si centrano diversi obiettivi, dare a Pescara Energia una sede funzionale e fruibile dall’utenza, ad oggi divisa in più edifici, ma anche accorpare negli altri spazi la sede del Centro Operativo Comunale, della Protezione Civile comunale e delle associazioni di protezione civile, un lavoro iniziato dall’ex vice sindaco Enzo Del Vecchio, che io ho portato avanti con forza e determinazione e che sarà ora nelle mani dell’assessore Teodoro. Mi piace precisare che questa struttura degli anni trenta ha un valore storico. Subì i bombardamenti del 1943 quando non era ancora terminata. Non a caso l'ottimo lavoro di recupero portato avanti dall'arch. Lufrano, progettista, ha incontrato il dialogo competitivo con la nostra Soprintendenza. Chi visita questi spazi, come è accaduto oggi a noi, può notare anche alcune particolarità storiche. Tre cose mi sento di svelare. La prima. È stata recuperata la parte sotterranea. Prima era riempita mancando il ferro utilizzato in guerra. Sono spazi molto ampi, dove Pescara Energia troverà spazio per gli archivi ma anche la città troverà due grandi sale riunioni. La seconda invece riguarda il terrazzo. I lavori accurati hanno reso possibile la predisposizione di pennellature fotovoltaiche, che non si percepirebbero da terra. La sede di Pescara energia potrebbe quindi avere domani questi pannelli. La terza riguarda il collaudo. È una struttura già collaudata da un punto di vista sismico e questo è dovuto proprio all'Arch. Lufrano. Quando è iniziata la ristrutturazione non c'era la normativa sismica di oggi".
“E’un recupero importante – aggiunge infatti l’assessore Gianni Teodoro – alla luce del fatto che la Protezione Civile sta assumendo sempre più un’importanza forte per le emergenze che sempre di più si trova a dover gestire. E’giusto che il Centro Operativo Comunale abbia una sede adeguata che sia fruibile e messa logisticamente in una posizione strategica, siamo certi che questa sede sia la migliore, perché sarà possibile concentrare qui un lavoro diffuso durante tutto l’anno, che ci vede già attivi sui preparativi per affrontare il rigido inverno che viene preannunciato”.
“Un passo avanti verso una riorganizzazione dei nostri uffici – dice il presidente della Spa Tullio Tonelli – Quando abbiamo avanzato questa proposta avevamo oltre alla competenza della pubblica illuminazione anche quella delle scuole e degli edifici pubblici, ora ci prepariamo a fare da snodo energetico a tutti e 46 i Comuni della provincia, quindi questi locali sono indispensabili. I lavori saranno serratissimi nei tempi, contiamo di vederli finiti a giugno, in modo da essere per allora operativi qui”.
“Il degrado si combatte sottraendo spazi all'incuria, portando persone, servizi, socialità anche in periferia – conclude il consigliere Piero Giampietro - L'ex Onmi di via del Circuito, per anni sede del Consiglio di Quartiere e dei Vigili urbani prima di piombare nel degrado assoluto, rinascerà grazie ad un accordo fra Comune e Pescara Energia che riqualificherà e aprirà questi luoghi facendo sentire la presenza delle istituzioni ed eliminando l’elevato rischio degrado che qui si annida”.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. La Regione Abruzzo ha presentato la richiesta di dichiarazione di stato di emergenza a seguito della siccità che sta colpendo il territorio del Vastese a causa della grave carenza idrico-potabile. Lo ha deliberato la Giunta regionale dopo le criticità registrate nelle ultime settimane e che stanno mettendo in ginocchio alcune aree dell'Ambito chietino. Nella stessa delibera è stato ratificato anche il decreto del presidente della Giunta regionale n. 49 del 25 agosto 2017, con il quale sono stati assunti alcuni provvedimenti di natura emergenziale attivati nell'area del Sangro e del Vastese. In particolare, fino alla data del 30 settembre, è stato autorizzato il prelievo dal fiume Trigno, mediante la traversa in località Pietrafracida, nel Comune di Lentella (Ch), dell'acqua da convogliare nell'impianto di potabilizzazione del Comune di San Salvo e di consentire, fino al 30 settembre, ove non risultasse disponibile l'acqua del fiume Trigno, l'utilizzo, da parte dell'Arap, dell'acqua per uso potabile dai punti di prelievo del Consorzio di Bonifica Sud del Comune di Mozzagrogna, da trasportare mediante l'utilizzo di autobotti fino allo stabilimento Pilkington di San Salvo. Nella stessa delibera regionale viene precisato, inoltre, che le autorizzazioni ai prelievi di emergenza per consumo umano vengono rilasciate all'acquisizione dei certificati sanitari per l'utilizzazione dell'acqua ad uso potabile, rilasciate dal servizio igiene alimenti e nutrizione dell'Asl competente e con l'obbligo che le acque all'uscita del potabilizzatore devono presentare i requisiti rispondenti a quelli previsti dell'allegato I del D.lgs n. 31/2001. "Abbiamo chiesto lo stato d'emergenza - sottolinea l'assessore Silvio Paolucci - per far fronte alla situazione che si sta verificando in conseguenza delle condizioni climatiche degli ultimi mesi. Peraltro, l'assenza di precipitazione ha fatto aggravare la situazione. A ciò si sono aggiunte le elevate temperature estive e questo ha portato a una situazione difficile soprattutto nell'area del Vastese e del Sangro dove la crisi idrica ha messo in ginocchio il territorio". Lo stato di emergenza, laddove venisse deliberato dal Consiglio dei Ministri, ha una durata massima di sei mesi rinnovabile una sola volta e consente l'assegnazione di fondi destinati unicamente all'approvvigionamento idropotabile nelle aree critiche individuate dalla Regione.

Pubblicato in Cronaca

Vasto. Ieri il sindaco, di Vasto,Francesco Menna e quello di Bari, Antonio Decaro, hanno firmato nella Sala Consiliare del Comune di Vasto un protocollo d’intesa per un gemellaggio tra le due città. Questa è solo una fase preliminare che sarà seguita dalla discussione nei Consigli Comunali.
“Un gemellaggio che affonda le radici nella religiosità –ha detto il sindaco di Vasto Francesco Menna- nella grande vocazione religiosa di questa comunità. Nella storia sicuramente, ma anche in altre tante attività che ci legano alla città di Bari e alla Puglia. Qualche anno fa quando mi candidai a consigliere comunale chiesi all’Amminitrazione Comunale,e venne subito accolta, la proposta di ristrutturazione della chiesetta di San Nicola. Quando mi candidaia sindaco un sentimento comune,che fa parte di tutta la comunità vastese,è stato quello di dare onore a questo grande senso di amicizia con Bari. Crediamo sia giusto tramandare ai posteri questa nostra cultura. Un gemellaggio che si inserisce nella Via Nicolaiana. Una via che unisce la Russia a Bari passando per la nostra città”
“Vi faccio i complimenti – ha detto il sindaco di Bari Antonio Decaro- perché ho trovato un centro storico pulito. Un sindaco quando va in un altro territorio lo paragona alla propria città. Bari –ha detto Antonio Decaro- è sicuramente legata a Vasto per San Nicola e sono tanti gli elementi che ci vedono uniti. Un legame che vivo ancora di più da quando sono sindaco. Ho un piccolo aneddoto legato a San Nicola. Ero parlamentare, stavo valutando se candidarmi asindaco. L’ultimo motivo che mi ha fatto decidere è accaduto in un Comune limitrofo al mio, dove ero andato per poter decidere con serenità. Sono entrato in una chiesa per chiedere aiuto e mentre salivo i gradini ho visto che sulla destra c’era la targa con il nome della chiesa, si chiamava San Nicola. Mi sono girato verso il mio portavoce e ho detto bene credo sia l’ultimo elemento che mi indica quale sia la strada e mi sono candidato. San Nicola è un Santo straordinario che lancia un messaggio quello dell’accoglienza. Ritengo importante costruire insieme a voi costruire il percorso di fede. Un percorso legato alla riflessione. Potremmo trarne anche dei benefici”.
Subito dopo la delegazione si è spostata ai Giardini di Palazzo d’Avalos per il Convegno sui Cammini europei come veicolo di promozione delle peculiarità culturali e paesaggistiche dei territori. Nel corso dell’incontro sono state confrontatele esperienze della Via Nicolaiana e quella della Via Francigena, mostrando come una tradizione locale possa trasformarsi in un’esperienza globale, dunque dal local al glocal. Nel caso del Comune di Vasto la tradizione che si è intesa valorizzare è quella del partecipato pellegrinaggio dei fedeli a piedi verso il capoluogo pugliese, che interessò storicamente anche la famiglia d’Avalos. Tradizione che ambisce a rappresentare un segmento di un itinerario più ampio, quello della Via Nicolaiana e il raggiungimento della certificazione di itinerario europeo da parte del Consiglio dell’Europa.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. «Voglio ringraziare il Comune di Montesilvano per averci permesso di organizzare in tempi strettissimi la prima edizione del Talents Camp 2017. Abbiamo scelto in via sperimentale la città di Montesilvano, che si è rivelata location ideale, grazie ad un’Amministrazione che ci ha messo nelle migliori condizioni organizzative, per la sua centralità geografica e ancora per la sua dotazione di strutture sportive ed alberghiere ottimali». Lo ha dichiarato Pasquale Loria, il presidente della Federazione italiana Giuoco Handball, che dal 29 agosto a questa mattina ha organizzato il Talents Camp, una manifestazione che ha visto circa 150 atleti, tra ragazze e ragazzi, nati dal 2002 in poi e provenienti da tutta Italia, partecipare a tornei utili alle selezioni alle quali si attingerà per le Nazionali giovanili. Le attività previste dalla manifestazione si sono sviluppate tra il Pala Roma e il Pala Senna. «Le condizioni favorevoli di questo territorio - ha aggiunto Loria – consentono di creare sicuramente un legame con questa città per eventi futuri anche con le Nazionali maschile o femminile».

«Siamo particolarmente fieri – ha affermato l’assessore allo sport Ottavio De Martinis, presente agli allenamenti dei ragazzi - che la Federazione abbia scelto la nostra città. L’auspicio è che Montesilvano possa divenire un punto di riferimento per la pallamano. Anche in questa occasione, questa città ha messo in evidenza la sua vocazione al turismo sportivo, grazie a strutture più che adeguate ad accogliere numeri importanti».

Ringraziamenti all’Amministrazione sono stati espressi anche da Enio Remigio, delegato regionale Abruzzo della Federazione.

Pubblicato in Sport

Montesilvano. «Proseguono speditamente i lavori di miglioramento sismico della scuola Don Bruno Cicconetti di via Tordino». A dirlo è l’assessore all’edilizia scolastica Maria Rosaria Parlione che spiega: «In questi giorni la ditta è al lavoro per completare le opere che vennero già avviate la scorsa estate. Prima dell’inizio dell’anno scolastico 2016 - 2017, infatti, - ricorda l’assessore - la scuola era stata oggetto della demolizione e ricostruzione di un’intera ala del fabbricato, nonché della sostituzione di tutto il tetto, al fine di alleggerire la struttura e migliorare l’indice di vulnerabilità. Con l’obiettivo di agevolare il rientro degli studenti e la ripartenza regolare dell’anno scolastico avevamo optato per la divisione dei lavori previsti nel progetto in due blocchi. A chiusura dell’anno scolastico, nel corso della pausa estiva, la ditta ha immediatamente ripreso gli interventi che consistono ora nel rinforzo delle pareti e nella dislocazione di alcune finestre. Per permettere all’impresa di completare i lavori necessari in maniera definitiva, e al tempo stesso garantire un rientro a scuola in serenità, senza dover ricorrere all’eventualità di doppi turni, che avrebbero potuto causare disagi ai ragazzi e alle loro famiglie, oltre che ai docenti, abbiamo deciso di trasferire temporaneamente gli alunni in un’altra sede, quella di via Verrotti».

Gli studenti frequenteranno solo per alcuni mesi la scuola in via Verrotti, per poi tornare durante l’anno scolastico, nella sede di via Tordino che sarà completamente rinnovata.

«Gli interventi in corso - dice ancora la Parlione - sono particolarmente importanti per la sicurezza di tutti coloro che utilizzano la struttura quotidianamente. Lo scorso anno abbiamo condotto lavori di miglioramento sismico anche nella scuola dell’infanzia De Zelis, in piazza Marconi, in un percorso di tutela della sicurezza e di miglioramento della qualità degli ambienti delle scuole del territorio. Garantire scuole sicure, moderne e accoglienti - conclude l’assessore – è una delle nostre priorità».

I due progetti riguardano interventi di messa in sicurezza dei due edifici finanziati mediante i fondi Par Fas Abruzzo 2007/2013, ripartiti dalla Regione Abruzzo.

Pubblicato in Cronaca

Cupello. L'Asd Cupello Calcio Settore Giovanile annuncia con entusiasmo e soddisfazione l'ingresso nello staff del mister Luciano Bucci. "Bucci ha già lavorato negli anni passati con i ragazzi in altre società del Vastese e lavora anche presso una palestra a Vasto dove riscuote grandi consensi. Esperto e attento, persona che tiene molto al rispetto e alla disciplina. Non possiamo che augurargli un buon lavoro e che la collaborazione con lui risulti positiva" spiegano dalla società.

Il presidente del Cupello Mazzarella ricorda inoltre: "Nelle scorse settimana avevamo presentato il progetto per i più giovani che prevedeva anche la collaborazione preziosa con il Foggia Calcio. Il 4 Settembre alle ore 15.30 lo staff dei rossoneri ha organizzato uno stage per i classe 2004-2005-2006 proprio qui al campo di Cupello. Testimonianza del rapporto concreto e non basato solo sulle parole che il Cupello ha instaurato con la formazione che milita in serie B".

“I genitori e i ragazzi è bene che arrivino al campo almeno per le 14.45 in modo da sbrigare tutte le formalità di iscrizione e poter cominciare puntuali alle 15.30 con lo stage. Questo, come abbiamo precisato in conferenza stampa, è solo uno dei tanti step che ci vedranno protagonisti insieme al Foggia Calcio per la crescita e la valorizzazione dei giovani del territorio” aggiunge Giuseppe Di Francesco.

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 2

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione