Articoli filtrati per data: Martedì, 13 Marzo 2018
Martedì, 13 Marzo 2018 00:00

Ortona, ciclo di incontri sulla letteratura

Ortona. Una nuova iniziativa della biblioteca comunale di Ortona all’insegna del mondo letterario che offrirà qualificati incontri con critici e scrittori del panorama letterario nazionale. Il ciclo di conferenze è organizzato, nei mesi di marzo e aprile, con la collaborazione dell’associazione culturale Gruppo13-Lab, operante sul territorio ortonese da cinque anni e impegnata nella promozione della letto-scrittura.

Il tema degli incontri riguarda “La letteratura, la sola vita veramente vissuta: cristallizzazioni e mutazioni della scrittura dal Novecento all’età contemporanea”. Gli esperti tenteranno di tracciare una linea in continuità con la letteratura del passato e individuare i punti di distacco dalla tradizione del Novecento.

Il ciclo di conferenze sarà aperto giovedì 22 marzo con l’intervento di Raffaele Manica (saggista e critico letterario, docente di Letteratura italiana presso l’Università di Roma Tor vergata), per proseguire giovedì 5 aprile con Massimo Onofri (scrittore, saggista, critico letterario e storico della filosofia, docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Sassari). Chiuderà il ciclo Pierluigi Simonetti (docente di letteratura italiana contemporanea presso l’università de L’Aquila), mercoledì 11 aprile. La sede degli incontri che avranno inizio alle ore 17,30, è presso Palazzo Corvo.

La biblioteca comunale ha inoltre ufficializzato il risultato della consultazione tra gli utenti sulla modalità oraria settimanale delle sale studio. Dal consulto quella di maggiore gradimento (65%), è per l’apertura prolungata fino alle 19 ma con una pausa dalle 13 alle 15. Mentre per l’orario continuato, dalle 9 alle 18, senza pausa, si è espresso solo il 34% dell’utenza.

Pubblicato in Cultura e eventi
Martedì, 13 Marzo 2018 00:00

Francavilla, Fabio Concato al Teatro Sirena

Francavilla al Mare. Venerdì 12 marzo alle ore 21, Fabio Concato e il Trio di Paolo Di Sabatino saranno i protagonisti dell’appuntamento con la rassegna “Sotto le Stelle del Jazz” al “Teatro Sirena” di Francavilla con la direzione artistica del maestro Davide Cavuti:
Il cantautore milanese proporrà una rivisitazione in chiave jazz di alcuni suoi grandi successi da “Domenica bestiale” a “Fiore di maggio”, da “Gigi”, “Ti Ricordo ancora” a “Rosalina”.
Dagli incontri live tra Fabio Concato e Paolo Di Sabatino Trio nasce il disco “Gigi” (Egea Music): l’amore di Paolo Di Sabatino per le canzoni di Fabio Concato è la genesi di questo progetto, quando nel 2011 invitò Fabio a partecipare al suo album 'Voices', non facendosi sfuggire l’occasione di proporgli di rivisitare una manciata di suoi successi e di vestirli con arrangiamenti e sonorità vicine al jazz acustico. Da allora si sono alternati numerosi concerti, uno più emozionante dell’altro, che hanno immortalato questo connubio artistico, trasferendo di fatto in uno studio di registrazione la magia di ogni live.
"Gigi è mio padre - racconta Fabio Concato - Lo dico per i molti che non lo sanno. Gigi mi ha avvicinato alla musica con divertimento e me l’ha fatta amare. Gigi ascoltava molto jazz (la sua musica preferita) insieme a quella brasiliana, meglio se suonata e cantata da Joao Gilberto. Gigi non faceva il 'musico' di professione, ma bastavano un paio di accordi sul piano o sulla chitarra per avvertirne subito la sensibilità e il talento che sarebbe stato bello condividere con tutti. Fabio sono io. Lo dico per i pochi (sigh) che non lo sanno!".
"E per festeggiare i miei 40 anni di musica, scritta e cantata sempre con lo stesso amore e lo stesso piacere – ha affermato Fabio Concato - ho deciso di farmi un regalo: reinterpretare in chiave jazzistica alcune mie canzoni con l’aiuto di un grande pianista con cui suono e collaboro da qualche anno e sempre più piacevolmente: Paolo Di Sabatino, che ha curato gli arrangiamenti e che voglio ringraziare per la passione e la delicatezza con le quali si è avvicinato al repertorio. E allo stesso modo ringrazio Marco Siniscalco (basso) e Glauco Di Sabatino (batteria): grazie! E Gigi".
Artisti di assoluto prestigio saliranno sul palco del Teatro Sirena con la firma artistica di Davide Cavuti,
per la sezione musica Fabio Concato, Gegè Telesforo, Javier Girotto, Dario Deidda e per la prosa gli attesi protagonisti saranno Lino Guanciale, Giorgio Pasotti, Brenno Placido.
<<L’edizione speciale a teatro della rassegna “Sotto le stelle del Jazz” ospiterà il concerto di Fabio Concato – ha commentato il maestro Davide Cavuti curatore della sezione musica e della prosa del Teatro Sirena – che regalerà al pubblico i suoi maggiori successi reinterpretati in chiave jazz dal Paolo Di Sabatino Trio; un percorso nuovo nel quale abbiamo coinvolto gli studenti delle accademie e delle scuole musicali del territorio. Accanto agli appuntamenti di jazz – conclude il compositore e regista Cavuti – ho voluto inserire nella sezione prosa gli appuntamenti con Lino Guanciale, Giorgio Pasotti e Brenno Placido, che saranno protagonisti, nei mesi di aprile e maggio, di spettacoli di contenuto con testi tratti da Pirandello, Gadda, Foscolo e che auspico avvicineranno il pubblico più giovane al grande teatro.>>.
La rassegna “Sotto le stelle del Jazz”, nella versione teatrale, chiuderà con Gegè Telesforo (20 aprile) con il trio di Dario Deidda: giunta alla sua tredicesima edizione, ha ospitato nel corso degli anni artisti del calibro di Peter Erskine, Dick Halligan, Roberto Gatto, Danilo Rea, Stefano Di Battista, Fabrizio Bosso, Sarah Jane Morris, Nicky Nicolai, Kelly Joice e tanti altri.
I biglietti degli spettacoli sono disponibili a Palazzo Sirena ogni giorno dalle 17 alle 20 o su www.liveticket.it; per gli studenti sono previsti degli abbonamenti speciali.

Pubblicato in Cultura e eventi
Martedì, 13 Marzo 2018 00:00

Pescarese arrestato per spaccio di cocaina

Pescara. L’intensificazione dei servizi di controllo del territoriodispostidall’inizio dell’anno, dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza in prossimità del fine settimana,ha portato ad un ennesimo arresto e sequestro di sostanze stupefacenti.

Infatti, nella serata i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, in località Pescara Colli,fermavanoun’autovettura con a bordo una coppia di giovani, il cui conducente, un ventottenne nativo di Pescara, veniva trovato in possesso di un frammento di hashish di circa 3 grammi.

A seguito di tale ritrovamento, una volta individuata l’abitazione nella disponibilità della coppia, si procedeva alla sua perquisizione con l’ausilio delle unità cinofile fatte appositamente intervenire,nel corso della quale si rinveniva, già suddivisa in involucri e dosi, sostanza stupefacente del tipo cocaina del peso complessivo di circa 30 grammi, nonché diverse sostanze da taglio, un bilancino di precisione ed alcuni coltelli con ancora presenti nelle rispettive lame evidenti tracce di hashish.E non solo, seppur abilmente occultate in alcuni scomparti della cucina, venivano individuate mazzette di banconote per un importo complessivo di euro 10.950,00.

L’uomo, responsabile dell’illecita detenzione, venivaquindi tratto in arrestoe tradotto presso la locale Casa Circondariale di S. Donato a disposizione dell’A.G. procedente.

L’operazione è il risultato dei servizi mirati svolti sul territorio pescarese, dalle fiamme gialle del Comando Provinciale, a contrasto dell’illecito traffico e spaccio degli stupefacenti, che nei precedenti fine settimana avevano già visto l’esecuzione di altri arresti e ulteriori sequestri, nel corso di controlli dedicati, soprattutto nell’area circostante la stazione ferroviaria centrale nonché, da ultimo, con l’intercettazione e arresto di un trafficante albanese per detenzione di 5 chili di marijuana.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. “Creazione di un lavoro grafico che promuova la donazione del sangue”. Questo l'obiettivo che si poneva il concorso di fumetto, illustrazione e grafica denominato “Dono ergo siamo” organizzato dal settore Scuola ed Educazione dell'Avis Provinciale Pescara nell'ambito del protocollo d'intesa tra Avis (associazione volontari italiani sangue) e Miur (ministero istruzione università e ricerca).
Il concorso, realizzato grazie alla collaborazione della Scuola internazionale di Comics con la sua referente Raffaella Massaccesi e Games Accademy Pescara con il suo titolare Fabio Zuccarini, era rivolto agli studenti, con età maggiore di anni 15, della Scuola Internazionale di Comics. In totale sono stati oltre 50 i ragazzi che hanno partecipato.
A comporre la giuria Camillo Bosica, presidente Avis Provinciale Pescara, Claudia Firenze, segretario Avis Nazionale, Raffaella Massacesi, Scuola Internazionale di Comics di Pescara e Fabio Zuccarini, Games Academy Pescara.
Questi i vincitori, dal primo al terzo classificato:
• Anita Magnani, opera “Condividi chi sei dal vero”, Scuola Internazionale di Comics città di Reggio Emilia;
• Carlotta Cirilli, opera “Asso di Cuori”, Scuola internazionale di Comics città di Pescara;
• Luigi Iannelli,opera “Dono Ergo Siamo”, Scuola internazionale di Comics città di Roma.
Due anche le menzioni onorevoli assegnate:
• Premio speciale offerto da Games Academy Pescara a Roberta Pezzella, opera “I do not”, scuola internazionale di Comics città di Napoli;
• Premio Speciale offerta da Scuola Internazionale di Comics Pescara a Debora Lancianese, opera “Save yourself”, scuola internazionale di Comics città di Pescara.
«Donando», dicono gli organizzatori, «io mi sento circondato e aiutato, donare rafforza la mia scelta di aiuto verso gli altri e ripaga emotivamente me stesso che compio il gesto donazionale.
Abbiamo così pensato di mettere a frutto la fluente creatività e l’estro naturale di illustratori, grafici, fumettisti, per dar loro una occasione nuova di tradurre in illustrazioni, poster, o vignette la condizione di “chi decide di donare sangue” di chi cioè “impegna se stesso in una condizione di aiuto per chi versa in situazione di bisogno”».

Queste le parole di Camillo Bosica: «Questo concorso giunto alla seconda edizione è uno dei diversi modi con cui l’Avis Provinciale di Pescara coniuga il verbo della promozione della donazione del sangue; attraverso il frutto della creatività dei partecipanti e facendo leva sull’estro dei disegnatori vogliamo veicolare l’idea dell’immenso valore sociale della donazione del sangue. Il potente codice di comunicazione insito nella creatività dei lavori prodotti può riuscire ad arrivare direttamente al cuore di chi guarda colpendone positivamente l’emotività e realizzando pienamente il nostro intento di comunicazione. I lavori rimessi, diversamente impostati e alcuni realmente pregevoli nell’idea, costituiscono un patrimonio intellettuale a disposizione di Avis Provinciale di Pescara che li immetterà nei circuiti della comunicazione pubblica. Colgo l’occasione per rimette un particolare ringraziamento a tutti coloro che hanno condiviso questa iniziativa ed un sentimento di riconoscenza va anche a Claudia Firenze di Avis Nazionale per il patrocinio morale che ci ha concesso».
Questo quanto dice Claudia Firenze: «Sono lieta di aver preso parte anche a questa edizione che si è caratterizzata per il respiro nazionale del concorso. Siamo convinti che la promozione del dono del sangue e dei suoi componenti e, più in generale, la diffusione della cultura della solidarietà debbano utilizzare tutti i linguaggi possibili. Quello del fumetto è un linguaggio universale non a caso in occasione del nostro 90esimo anniversario abbiamo realizzato una grafic novel sulla vita di Vittorio Formentano, che fondò Avis a Milano nel 1927. Da allora l’associazione è cresciuta e può contare oggi su oltre 1 milione e 300mila donatori e 3400 sedi in tutta Italia. Iniziative come questa della Provinciale di Pescara servono proprio ad adattare i valori di sempre con strumenti più freschi e innovativi e non possiamo che ringraziare per la bella idea avuta».

Pubblicato in Cultura e eventi

Avezzano. “La salute non ha prezzo” è il titolo della nuova campagna di sensibilizzazione lanciata da MEDILAB struttura sanitaria con sede in Cappelle dei Marsi.

Lo sa bene chi oggi ha bisogno di effettuare una visita o un esame e si rivolge alle strutture pubblichericevendo dal CUP appuntamenti a 2/3 mesi o peggio scopre che le liste di attesa sono bloccate a causa delle innumerevoli richieste. Secondo gli ultimi dati CENSIS ben 12,2 milioni di italiani hanno rinunciato o rinviato prestazioni sanitarie a causa dei tempi troppo lunghi oppure per impossibilità di permettersi una visita privata.

Un esempio per tutti sono le donne over 50 che ogni anno devono fare la mammografia: i tempi di attesa nelle strutture pubbliche sono scoraggianti, la mancata adesione ai programmi di screening regionali impedisce a sua volta ai medici di famiglia di prescrivere l’esame e così per loro la scelta obbligata rimane quella di pagare di tasca propria quella prevenzione che è l’unica arma possibile per sconfiggere la malattia.

A tale scopo MEDILAB, struttura privata non convenzionata, da sempre attenta ai temi della prevenzione, ha messo in campo un intervento concreto, mai visto prima nel nostro territorio: la possibilità di effettuare prestazioni in regime privato a tariffe agevolate simili al ticket, senza alcun supporto pubblico.

Le prestazioni offerte sono gli esami diagnostici che registrano tempi di prenotazione più lunghi o tempi d’attesa estenuanti : Ecografie, Ecocolordoppler, Mammografie e Radiografie. Possono accedere al servizio tutti i pazienti “spazientiti” che non riescono ad avere una risposta ragionevole dal sistema pubblico o economicamente sostenibile dal sistema privato. I costi? radiografie da €30, ecografie da €40, ecocolordoppler da €50, mammografie a €60.

Abbattere o ridurre le liste di attesa è il sogno di ogni amministratore pubblico ma anche la sfida più importante per ogni operatore del settore perché riguarda il diritto di tutti i cittadini a prevenire e curare. L’impegno di MEDILAB rappresenta un enorme sforzo sia economico che organizzativo, dichiara Barbara Benelli, amministratore di MEDILAB, e purtroppo per tali ragioni l’iniziativa sarà limitata nel tempo, ma abbiamo ritenuto giusto dare il nostro contributo, per quanto possibile, a chi come noi considera la sanità un servizio al cittadino.

Sito web - www.medilabperte.it
Per info e prenotazioni:

https://medilab.gestionalemedico.it:9192/meg/prenotazioni.php

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Mercoledì 14 Marzo 2018, a partire dalle ore 15,30 circa, sarà presente ancora una volta a Pescara il “Camper” della Polizia di Stato contro la violenza di genere, che in questa occasione si posizionerà in prossimità di Piazza Garibaldi.
L’iniziativa, che vedrà la partecipazione di operatori del settore ed appartenenti alla Polizia di Stato quotidianamente impegnati a confrontarsi con le complesse dinamiche della violenza domestica e dello stalking, si inquadra nel più ampio progetto, del Ministero dell’Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, finalizzato a sensibilizzare la collettività sui temi della violenza di genere.
Sarà dunque presente, in prossimità di Piazza Garibaldi, un Camper della Polizia di Stato ed una équipe multidisciplinare – formata da operatori in divisa e personale sanitario – per la trattazione della delicata tematica, che potrà dare tutte le delucidazioni utili per conoscere, riconoscere ed affrontare la multiforme casistica della violenza di genere e potrà promuovere anche in quella sede una campagna informativa e di sensibilizzazione in relazione al tema in argomento di assoluta rilevanza.
La Polizia di Stato, assicura il proprio contributo promuovendo anche un'attività di rete tra centri anti violenza, enti locali, associazioni e operatori attivi in relazione all’ambito di riferimento, offrendo altresì un ulteriore supporto alle vittime in quel percorso spesso caratterizzato da una fragilità psicologica che tende a tenere nascoste le situazioni di rischio.
Tra gli obiettivi dell’iniziativa vi è quello di favorire il superamento di stereotipi e pregiudizi, per l'emersione dal sommerso, l'affermazione di una nuova cultura di genere e aiutare le vittime a vincere la paura, rompendo l'isolamento e la vergogna.

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Nella serata di ieri la Polizia di Stato interveniva su segnalazione di un uomo che stava cercando di rapinare un ragazzino di 14 anni, presso la Stazione Ferroviaria di Pescara Porta Nuova. Nelle immediatezze giungevano gli operatori del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo, che accedevano alla stazione mentre il ragazzino veniva rincorso da un uomo camuffato con il cappuccio di una giacca nera. Alla vista dei poliziotti il malfattore, poi identificato per D.A. M. 21enne, pregiudicato, pescarese, si dava alla fuga ma veniva immediatamente raggiunto e bloccato dagli agenti.
I riscontri di polizia permettevano di appurare che il 21enne, malgrado la giovane età, annoverava già numerosi precedenti penali, tra cui recenti arresti per rapina aggravata ai danni di una donna ultrasessantacinquenne e per tentata rapina in un supermercato di Pescara.
Dalle prime ricostruzioni e dalla denuncia presentata la sera stessa dal padre della vittima, è emerso che il malcapitato 14enne era stato avvicinato dal rapinatore che gli aveva chiesto insistentemente dei soldi, nei pressi dei binari ferroviari. Il ragazzo opponeva un rifiuto, e pertanto veniva dapprima minacciato e poi rincorso lungo i binari della stazione. Nella circostanza il “113” veniva immediatamente contattato dai passanti e dalla sua stessa fidanzata, che era in contatto telefonico con lui nel mentre subiva le minacce, e con prontezza contattava la Polizia.
Il rapinatore veniva pertanto arrestato per il reato di tentata rapina e condotto agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo odierno.

Pubblicato in Cronaca

Sciacca. Il Circo Lidia Togni con la sua città itinerante e le sue meravigliose attrazioni, premiate al Festival Internazionale del Circo di Montecarlo, continua a stupire la Sicilia.

Il complesso circense approda a Sciacca dal 15 al 19 marzo, all’ex Galoppatoio (Fronte Stadio Alternativo Giuffrè). In programma due spettacoli al giorno alle 18.00 e alle 21.15, tutti i giorni, la domenica ore 17.00 e secondo spettacolo alle 19.30, lunedì 19 marzo unico spettacolo ore 18.00.

Star della pista, Vinicio Togni Canestrelli, figlio di Lidia e direttore del complesso circense, universalmente riconosciuto come il più esperto e prestigioso addestratore a livello internazionale. Vinicio è al centro della pista con la straordinaria giostra equestre, premiata con il Clown d’Argento dalla Principessa Stephanie di Monaco, al Festival del Circo di Montecarlo e con la Medaglia commemorativa della Presidenza della Repubblica Italiana al Festival del Circo d’Italia, Città di Latina.

Un’attrazione che mette in risalto la perfetta simbiosi tra uomo e cavallo, anche con spettacolari figure di alta scuola di equitazione, con la presenza di ben 30 esemplari di diverse razze: lipizzani austriaci, frisoni olandesi, crioli argentini, palomini lusitani e ponies dello Shetland: un record mondiale per un circo! Vinicio, sempre alla ricerca di novità, quest’anno presenta, con grande maestria, animali di bellezza unica come i leoni bianchi. Anche quest’attrazione è stata premiata al Festival del Circo di Montecarlo e, lo scorso anno, al Festival del Circo d’Italia Città di Latina. Qui Vinicio ha ricevuto il premio del SIAC, il Sindacato degli Addestratori d’Europa. Domina ancora la pista il direttore con il numero degli animali esotici: cammelli, dromedari, asinelli della Siria, lama, vatussi, lo yak, l’hungarian grey.

Quello del Circo Lidia Togni è uno show di grandi esclusive, con l’adrenalinica attrazione delle moto nel globo d’acciaio, i motociclisti della troupe “Diavoli Latini” che sfrecciano e si incrociano ad altissima velocità in una piccola sfera d’acciaio;

i “Bad Boy” acrobati spericolati alla ruota della morte al ritmo di melodie sudamericane; la troupe “Murcia” funamboli a grande altezza da cardiopalma; gli esilaranti clowns Lele’, Remachin, Viny, Pin Pin e Cornettin; il verticalista Christian Ferney con esibizioni di forza fisica ed abilità; la contorsionista Mayerly che grazie ad un'insolita flessibilità del corpo riesce ad eseguire pose uniche con grande forza ed eleganza; l’antipodista Jennifer Barlay-Brescianini.

Ad accompagnare gli spettatori, alla scoperta del mondo magico del circo, quello della pura tradizione di casa Togni, c’è il clown bianco Marcello, una figura di quelle immortalate dal grande regista Federico Fellini nei suoi celebri film.

Uno show entusiasmante, coinvolgente e di estrema qualità che coniuga tradizione ed innovazione, garantito da Vinicio Togni.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.circolidiatogni.it

Oppure la pagina facebook Circo Lidia Togni

Pubblicato in Cultura e eventi

Pescara. Ha avuto l’esito tutto sommato atteso l’udienza in calendario questa mattina davanti la Corte di Cassazione per il cosiddetto processo di Bussi: rinvio a nuovo ruolo. Questo perché tutti i difensori degli imputati condannati l’anno scorso in secondo grado dalla Corte d’Assise d’Appello dell’Aquila, hanno aderito allo sciopero degli avvocati in programma per la giornata odierna e si sono astenuti dall’udienza. Al contrario tutti i legali delle parti civili erano regolarmente presenti in aula. C’è da aggiungere, per completezza di informazione, che l’udienza sarebbe stata comunque soggetta a rinvio per la mancata notifica a uno dei difensori. Non c’è tuttavia il pericolo che il processo possa saltare, come spiega l’avvocato del WWF Tommaso Navarra: «Il Procuratore generale ha chiarito che non si verificava l’ipotesi prevista dal codice di autoregolamentazione, che chiede di non astenersi nel caso di processi prossimi alla prescrizione. Si deve infatti operare un ricalcolo alla luce dei precedenti rinvii per cui la data di prescrizione non è così imminente come era stato erroneamente ipotizzato. In ogni caso i termini oggi sono stati sospesi sino alla prossima udienza: il processo non corre alcun rischio di non arrivare a una definitiva sentenza».

Bisognerà unicamente pazientare: «Sino ad ora – commenta l’avv. Navarra che tutela il WWF, parte civile sin dall’inizio del procedimento – abbiamo sostenuto 84 udienze, vuol dire che sarà necessaria anche l’ottantacinquesima».

«È importante – chiosa invece il delegato Abruzzo del WWF Italia Luciano Di Tizio – che intanto vada avanti il procedimento in corso presso il Ministero dell’Ambiente, il cui prossimo appuntamento ci sarà a breve, per arrivare alla bonifica dei terreni contaminati. L’obiettivo finale non può che essere infatti il ripristino totale dei terreni contaminati».

Pubblicato in Cronaca

Pescara. Seconda sconfitta interna in pochi giorni per il Pescara che perde di misura, 0-1, con il Carpi, decide un gol di Sabbione all’11’ della prima frazione di gioco.
Rispetto al match con il Parma si è visto qualche miglioramento, perlomeno la squadra ha giocato meno impaurita ed ha cercato di produrre gioco, in parte ci è anche riuscita, ma fino alla trequarti, nell’ultimo passaggio e in fase di finalizzazione biancazzurri pressocché assenti. Ne ha beneficiato il Carpi che ha riportato a casa l’intera posta in palio con il minimo sforzo.
Nel Pescara debutta Machin, mentre nel Carpi si rivede l’ex Melchiorri.

 

La cronaca
All’11’ Carpi in vantaggio: traversone dalla destra di Pachonik per la testa di Sabbione che insacca all’angolino alla sinistra di Fiorillo. Reagisce il Pescara al 13’ con Brugman che su un appoggio di un vicino compagno di squadra si vede ribattere con i pugni in angolo la conclusione da Colombi sugli sviluppi del quale Coulibaly manda alto. Al 17’ traversone di Bunino dalla sinistra, sull’incornata di Coulibaly ribatte la retroguardia emiliana. Al 36’ una stoccata di Machin sfiora l’incrocio dei pali. Al 39’ cross rasoterra di Fiamozzi per Bunino sulla cui conclusione i biancazzuri reclamano per un presunto mani in area.
Nella ripresa al 3’ un diagonale rasoterra di Di Chiara termina sul fondo. Al 18’ Cappelluzzo triangola con Machin e manda di poco a lato. Al 23’ Melchiorri riceve dalla sinistra, la sua conclusione tesa in girata non centra di un soffio lo specchio della porta. Al 34’ una punizione dell’appena entrato Falco va di poco sopra l’incrocio. Al 41’ ci prova lo stesso Falco da poco fuori area, respinge Colombi.


I commenti dei due tecnici
Massimo Epifani (allenatore Pescara): “Ho fatto delle scelte perché ho bisogno di tutti, abbiamo giocato due giorni fa, ho messo la squadra in maniera diversa in campo e credo che ho fatto le cose che dovevo fare. Abbiamo perso ma penso che oggi si sia visto un Pescara diverso rispetto a quello di sabato sotto l’aspetto dell’intensità, sotto l’aspetto mentale, del cuore cercando di fare quello che abbiamo provato in due giorni. Poi se analizziamo la partita, prendi un gol dopo un quarto d’ora su un’azione in contropiede, loro giocano solo così, poi non mi ricordo più altre azioni loro, forse nel secondo tempo un tiro in diagonale, ma il pallino lo abbiamo sempre tenuto noi, abbiamo tirato 12 volte in porta e stiamo commentando una partita completamente diversa da quella di sabato. Io da allenatore dico che oggi ho visto lo spirito che voglio, se siamo quelli di oggi, con un pizzico di fortuna in più, sicuramente faremo dei risultati perché è una squadra attenta e concentrata. Abbiamo incontrato una squadra come il Carpi che ha subito pochissimi gol e, anche se ne ha fatti meno, è una squadra scorbutica e brutta da incontrare, però se analizziamo la partita abbiamo avuto le situazioni per fare gol, forse alla fine c’era anche un calcio di rigore per noi. La sfortuna è di tutte quelle palle passate in area, purtroppo ci gira male e non siamo riusciti a pareggiare. Ci eravamo preparati per non prendere gol nei primi 15’, ma purtroppo ci gira male, tra l’altro Sabbione ha fatto anche un gran gol, poi abbiamo avuto delle situazioni dove potevamo pareggiare e loro si sono messi dentro l’area di rigore, queste partite di solito le perdi 2-0 e non le pareggi, noi invece siamo stati in partita fino alla fine. Alla fine ho detto ai ragazzi di stare con la testa alta perché la prestazione di sabato è stata cancellata, oggi ho visto una squadra che ha cuore, ha voglia, attaccamento alla maglia e sono le cose che ho chiesto urgentemente. Poi ho messo la squadra in campo in maniera diversa considerando che ho ereditato una situazione in fase di non possesso non bella, devo cercare la chiave per fare rendere al meglio questa squadra e per renderla più forte possibile in questo finale di campionato. Abbiamo cambiato giocatori durante la partita, la squadra ha giocato in maniera impeccabile, se facevamo gol a 10’ dalla fine la partita la possiamo anche vincere. Però vedere i ragazzi correre e lottare in quella maniera significa che un allenatore non possa imputare niente ai ragazzi. Dobbiamo alzare la testa subito e se siamo quelli di oggi, soprattutto quelli del secondo tempo, non penso che ci giri sempre così male. La classifica mi avrebbe dato preoccupazioni anche se vincevamo, abbiamo perso, stiamo lì insieme a tante altre squadre, però il campionato di serie B è molto difficile da interpretare in questo momento, dobbiamo fare più punti possibili. Sicuramente ci dobbiamo guardare dietro, ma penso che i valori di questa squadra siano ben diversi, poi il calcio è imprevedibile e può succedere di tutto, ma guardando la prestazione di oggi vado a casa molto più tranquillo rispetto a sabato. Se troviamo la solidità e facciamo meglio davanti potremmo ottenere dei risultati: dobbiamo migliorare negli ultimi 20 metri e non prendere gol sulle disattenzioni”.
Nicola Calabro (allenatore Carpi): “È impossibile venire a qui, con i presupposti che c’erano, con il Pescara che aveva perso sabato in malo modo, pensando di vincere e non soffrire. Si è sofferto il giusto, secondo me i ragazzi potevano affrontare la partita soltanto in questo modo come atteggiamento, rispettando molto il Pescara, essendo umili e facendo una partita di sacrificio, di cuore, di organizzazione. Siamo stati bravi a mantenere tutti gli input che avevo dato, abbiamo avuto soltanto un allenamento per preparare questa partita visto che abbiamo giocato sabato a Cesena. Quindi devo fare i complimenti ai ragazzi, alla società che ci mette a disposizione i mezzi per lavorare con tranquillità anche nei momenti di difficoltà. Il nostro stimolo è una griglia che gli addetti ai lavori hanno stilato all’inizio del campionato nella quale su 22 squadre noi eravamo diciannovesimi, quindi dovevamo lottare per non retrocedere direttamente. Oggi penso che abbiamo una classifica positiva e questa è la nostra motivazione che porteremo fino alla fine pensando partita dopo partita. La prestazione di Melchiorri? Dipende che cosa si intende per prestazione, se si intende fare gol, dei dribbling. Per me oggi la sua prestazione è stata importantissima, eccezionale, a servizio della squadra, umile. È in queste partite e con questi esempi che si dimostra il giocatore di valore. Io con le mie squadre non sono stato mai il migliore attacco, forse una delle migliori difese e nonostante tutto ho vinto dei campionati. Il Carpi mi sembra che non è stato mai il migliore attacco, ma è sempre stata una delle migliori difese e ha vinto dei campionati. A me piace vedere la mia squadra che soffre, che si aiuta, compatta, che non concede, che suda, questa per me è la prestazione positiva”.

 


Tabellino
Pescara (3-5-2): Fiorillo, Perrotta, Coda, Fornasier, Fiamozzi, Coulibaly, Brugman, Machin (33’ st Falco), Balzano, Cappelluzzo (26’ st Cocco), Bunino (13’ st Mancuso) A disposizione: Savelloni, Crescenzi, Yamga, Pettinari, Mazzotta, Gravillon, Capone, Carraro, Baez Allenatore: Epifani
Carpi (3-5-1-1): Colombi, Capela, Poli, Ligi, Pachonik (29’ st Bittante), Sabbione, Mbaye, Jelenic (1’ st Verna), Di Chiara, Garritano (20’ st Concas), Melchiorri A disposizione: Serraiocco, Brunelli, Giorico, Malore, Palumbo, Pasciuti, Saric, Brosco, Calapai Allenatore: Calabro
Arbitro: Serra (sezione di Torino)
Assistenti: Imperiale (sezione di Genova) e Rocca (sezione di Vibo Valentia)
IV Uomo: Pezzuto (sezione di Lecce)
Marcatori: 11’ pt Sabbione
Ammoniti: Mbaye, Ligi (C)
Espulsi: nessuno
Note: recupero 1’ pt 4’ st, angoli 7-0 per il Pescara, spettatori 6.111 (4.914 abbonati + 1.197 paganti) per un incasso di 34.821 euro (30.664 euro rateo abbonati + 4.157 euro quota paganti)

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 3

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione