Articoli filtrati per data: Lunedì, 06 Agosto 2018

Vasto. E’ stata approvata, oggi, nella seconda commissione della Regione Abruzzo con i voti della maggioranza, il voto contrario di Mario Olivieri e la riserva di voto in aula da parte di Movimento Cinque Stelle e Forza Italia il provvedimento relativo al Piano di gestione dell’area Sic Marina di Vasto.

“E’ il primo piano di gestione - ha dichiarato il sindaco di Vasto, Francesco Menna - che la Regione Abruzzo ha la possibilità di licenziare. Io da sindaco di Vasto chiedo che venga portato il prima possibile in Consiglio affinché possa dare la giusta e dovuta risposta ai cittadini vastesi e agli operatori turistici. E’ un piano che sviluppa quell’area in termini ambientali che sviluppa le attività economiche che li insistono nel rispetto dell’ambiente, che elimina le barriere architettoniche e favorisce quindi l’inclusione anche dei diversamente abili. Mi appello al voto responsabile di tutti e al voto dei partiti e dei Movimenti politici, soprattutto di quei rappresentanti del territorio e della nostra provincia che conoscono bene la questione relativa a questo piano”.

“L’approvazione di questo Piano -ha concluso l’assessore alle Politiche Ambientali Paola Cianci- è fondamentale per coniugare l’elevata valenza naturalistica dell’area Sic con l’esigenza di fruibilità da parte di operatori turistici. L’unanimità del voto sarebbe un segnale positivo per il nostro territorio”.

Pubblicato in Politica

Pescara. "Questa mattina, in accordo con il Gruppo consiliare al Comune di Pescara e al coordinamento Provinciale di Fratelli d'Italia, Bruno Ciuffetelli, membro del direttivo locale, ha rappresentato il partito della presidente Giorgia Meloni partecipando all'incontro pubblico di via Lago Isoletta.
Un incontro richiesto fortemente dai residenti con l'amministrazione cittadina rappresentata dal vice sindaco Blasioli, per evidenziare le varie problematiche di una delle zone di Pescara, la Riserva dannunziana, che dovrebbe essere il cuore verde pulsante della città.
I richiedenti all’incontro hanno evidenziato le condizioni pessime in cui verte la zona con la carenza di sfalcio-potature siepi, la presenza di grandi e piccoli ratti e serpenti oltre alle mancate norme di sicurezza stradale che insistono da tempo e che rendono pericolosissima la transitabilità ciclopedonale e automobilistica. Senza dimenticare l'assenza dell'attraversamento corsia, promessa fatta e non mantenuta dalla stessa amministrazione.
Ora i cittadini aspettano i fatti, stanchi delle promesse non mantenute e Fratelli d'Italia vigilerà affinché sia rispettato quanto dichiarato nell'incontro odierno". Si legge così in una nota di FDI Pescara.

Pubblicato in Politica

Chieti. L’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, rende noto che presso l’Ufficio Asili Nido del Comune di Chieti, in Viale Amendola 53, sono pubblicate le graduatorie provvisorie di ammissione ai due Nidi d’Infanzia Comunali – 1) Nido “Pollicino” in viale Amendola (divezzi 18/36 mesi – lattanti 3/17 mesi); 2) Nido “Il riccio e la volpe” in via Amiterno (divezzi 18/36 mesi – semidivezzi 11/21 mesi) - per l’anno istituzionale 2018/2019.

Eventuali ricorsi, ai sensi dell’art. 17 del Regolamento comunale dei Nidi d’Infanzia, potranno essere presentati per iscritto, da parte delle famiglie interessate, presso l’Ufficio Asili Nido entro e non oltre il giorno 20.08.2018.

Sabato 11 agosto, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, l’Ufficio Gestione Nidi resterà aperto per consentire di visionare le graduatorie. Per eventuali informazioni contattare il numero 0871.341605/606.

Pubblicato in Cronaca
Lunedì, 06 Agosto 2018 00:00

Piermarco D’Angelo al Sambuceto

Sambuceto. Piermarco D’Angelo è un nuovo giocatore del Sambuceto. La società viola annuncia il tesseramento del classe 1999 sambucetese ed ex Pescara.
A dispetto della giovanissima età, D’Angelo dall’età di 10 anni ha militato nelle file dei biancazzurri adriatici arrivando, nel 2017, fino alla convocazione in panchina per il Pescara nella sfida di Serie A all’Olimpico contro la Roma.
Centrocampista che abbina visione di gioco, struttura fisica e una discreta tecnica e forza, il classe ’99 ha come idolo uno dei principali interpreti del ruolo sulla mediana a livello mondiale, vale a dire Luka Modric.
Per D’Angelo si tratta di un ritorno nel Sambuceto: all’età di 6 anni, infatti, il nuovo giocatore sambucetese faceva già parte della “famiglia” calcistica viola.
L’innesto di un sambucetese alla corte di mister Del Zotti giunge a poche ore di distanza dall’annuncio del “trasferimento” della squadra da Sambuceto a Lettomanoppello, per la vicenda relativa agli aumenti tariffari per l’utilizzo delle strutture della Cittadella dello Sport.
Queste le prime parole di Piermarco D’Angelo da neo giocatore viola, e che spiegano il perché della scelta di tornare al Sambuceto: «Ho scelto il Sambuceto perché mi sembra una società seria e che fa le cose per bene. Inoltre ritengo che sia una squadra che, a dispetto del fatto di giocare in Eccellenza, vuole “giocare” a calcio, e queste cose hanno influito sulla mia scelta».

Pubblicato in Sport

Pescara. "Parola d’ordine: spremere l’Abruzzo fino alla fine. E’ questo il motto del PD morente che tenta un ultimo colpo di coda per cercare di "non perdere troppo" alle imminenti elezioni regionali. Tanta la paura della debacle, che tentano di cambiare le regole del gioco il giorno prima di quello che sarà l'ultimo consiglio regionale della legislatura. E se per farlo c’è da calpestare regolamenti e leggi regionali poco importa, quello che conta è una poltrona garantita".

E’ questo il commento dei consiglieri regionali del M5S Sara Marcozzi, Riccardo Mercante, Domenico Pettinari, Gianluca Ranieri e Pietro Smargiassi, riguardo le modifiche della legge elettorale proposte dal PD. “Non si salva nessuno” incalzano” neanche il centro destra, che prova ad inserire qualche modifica ad personam nella legge, invece di combatterla con le unghie e con i denti. Stanno provando ad inserire il raddoppio della soglia di sbarramento all’8% per le liste che corrono da sole e del 3% per le liste che andranno in coalizione. E non vengano a raccontarci che tutto si fa in nome della governabilità, poiché in Abruzzo è già garantita dal premio di maggioranza della lista vincente. Addirittura hanno inserito una sorta di premio di consolazione che assegnerebbe un seggio in più alle coalizioni (che non vincono le elezioni) sottraendolo alle forze politiche che corrono da sole. Dunque ad una sola: il MoVimento 5 Stelle".

Quello che stanno tentando è l’attuazione dello scippo di qualche poltrona in più per le grandi coalizione perdenti attraverso una ripartizione diversa dei seggi e per farlo devono eludere completamente la rappresentanza di quei partiti che si presentano da soli alla competizione elettorale. Inoltre tentano di aumentare il numero dei consiglieri regionali inserendo la figura del “supplente” dell’assessore in carica."

Continuano "Il tutto in spregio dell'art 14 dello statuto di Regione Abruzzo che vieta espressamente di modificare la legge elettorale nei 6 mesi precedenti al voto. Giusto ieri il Presidente-senatore D'Alfonso ha dichiarato che si tornerà al voto a novembre. Delle due l'una o stanno deliberatamente e coscientemente violando lo Statuto della Regione oppure Luciano D'Alfonso ha deciso di rinunciare alla tanto agognata poltrona da Senatore. Come se non bastasse ricordiamo le dichiarazioni del 2014 di Luciano D'Alfonso in cui, criticando l'ex presidente Chiodi per aver modificato la legge elettorale "solo" 6 mesi prima delle elezioni, prometteva che lui l'avrebbe cambiata ad inizio legislatura. Ma quanto valga una promessa del presidente D'Alfonso lo sappiamo bene: nulla."

Anche se i sondaggi danno il M5S in netto vantaggio rispetto a tutte le altre forze politiche e Sara Marcozzi, addirittura avrebbe tra il 50 e il 54% di gradimento degli abruzzesi, affermano i portavoce M5S “Noi continueremo a lottare affinché tutte le correnti politiche siano equamente rappresentate nei banchi dell’opposizione del consiglio regionale, in nome dei principi democratici costituzionalmente garantiti. La battaglia è lunga e domani sicuramente si preannuncia un consiglio regionale infuocato".

Pubblicato in Politica
Lunedì, 06 Agosto 2018 00:00

Giuliano Teatino 1947, torna Paolo D'Orazio

Giuliano Teatino. “Certi amori non finisco mai, fanno dei giri immensi e poi ritornano, amori indivisibili, indissolubili, inseparabili” mai parole della canzone “Amici mai” di Antonello Venditti sono così appropriate per spiegare il ritorno di Paolo D’Orazio sulla panchina del Giuliano Teatino 1947.

Queste le sue dichiarazioni per spiegare la sua scelta “Sinceramente stavo prendendo in seria considerazione di non allenare più per una decisione strettamente personale, ho rifiutato proposto di squadre di categoria superiore, ma appena mi è arrivata la telefonata del presidente Del Giuliano Teatino 1947, Tiziano Coccia, non ci ho pensato nemmeno un secondo, ho detto subito si. Si perché negli anni scorsi ho iniziato un percorso con il Giuliano Teatino che vorrei cercare di portare a termine, ho detto subito si perché il ricordo del povero Alessandro lo porto sempre nel cuore e non potrà mai abbandonarmi, come dimenticare le grandi emozioni vissute seduti in panchina uno al fianco dell’altro, adesso con grande emozione ritrovo Giovanna Barbetti moglie del povero Alessandro nelle vesti di co-presidente insieme a Tiziano Coccia . Ho detto subito si, perché ho visto crescere dei ragazzi che ho cominciato io a farli giocare, ho detto si perchè avevo lasciato una società con delle persone fantastiche che ritrovo tutti compatti anzi di più, e poi ho detto si perché a Giuliano Teatino ho lasciato il cuore, e al cuore non si comanda era l’unica squadra alla quale mai e poi mai avrei potuto dire di no”. Mister D’Orazio quale campionato si appresta a fare il Giuliano Teatino?

“Cercheremo di fare bene, nel rispetto del budget, ritrovo al mio fianco una grande amico e una persona preparata come il Ds Marcello Cicchitti che insieme al presidente , si sta dando da fare in modo incessante alla ricerca della rosa migliore, primo tassello importante la scelta del preparatore atletico figura molto importante, abbiamo scelto Riccardo Leve ragazzo bravissimo, e molto preparato, le mie prerogative la società le conosce già saranno sempre le stesse, prima di tutto formare un gruppo coeso che lavori e si diverta, grande grandissima educazione, rispetto, in campo fuori e con gli avversari, poi sarà sempre il campo a decidere che campionato saremmo riusciti a fare”. Alle volte (molto di rado) anche nel calcio non ci sono le ragione prettamente veniali , ma ci sono anche le “Ragioni del cuore”.

Pubblicato in Sport

Pescara. Sì della Giunta al progetto di riqualificazione della pista ciclabile della strada parco e del camminamento pedonale nel tratto che va dal confine con Montesilvano alla Stazione centrale. L’approvazione è avvenuta con la delibera 620 del 30 luglio scorso, l’intervento verrà compiuto con i fondi del programma di Sviluppo Urbano Sostenibile, impiegando 450.000 euro dei 6.900.000 assegnati al Comune di Pescara.

“Interverremo al più presto su una delle più grandi e più belle piste ciclabili della città – illustra il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli– Dopo il sì della Giunta si procederà velocemente alla gara, perché venga individuata la ditta già per il mese di novembre. Interveniamo anche in modo pienamente sostenibile: grazie al valore aggiunto del progettista dell’opera, l’architetto Alessandro Tursi, che, essendo anche un esponente Fiab, ha portato tutte le sue conoscenze in termini di ciclabilità anche nella redazione di questo progetto di riqualificazione. L’intervento riguarda la ciclabile che corre sul lato monte di via Castellamare e la manutenzione del percorso pedonale complanare e adiacente. Abbiamo scelto di destinare queste somme sulla pista perché abbiamo ben chiaro il fatto che per realizzare la ciclopolitana cittadina occorre riconnettere i percorsi ciclabili esistenti, ma soprattutto, riqualificare quelli molto dissestati, proprio come quello presente sulla strada parco. Da un lato occorre ripristinare la scorrevolezza e regolarità della pista, la cui pavimentazione bituminosa è in diversi usurata, ma soprattutto appianarla dalle numerose e rischiose irregolarità, causate dagli apparati radicali delle piantumazioni esistenti e dagli interventi che nel corso del tempo si sono susseguiti, come la realizzazione di fermate e pensiline che hanno comportato tagli e rattoppi del manto stradale. Non solo scorrevolezza, dunque, ma anche una migliore qualità, attrattività e sicurezza della pista ciclabile.

Se nel tratto compreso fra il confine con Montesilvano e via Cavour interverremo solo nei punti malmessi ripristinando la pavimentazione esistente, in quello fra via Cavour e fino al termine della strada parco, circa 5.000 metri quadri, interverremo con il massetto drenante colorato, lo stesso utilizzato per la ciclabile appena inaugurata sul lungomare sud di fronte ai teatri, che sicuramente renderà più scorrevole la pista, ma anche più attraente. Al tempo stesso, come detto, ripareremo i tratti del percorso pedonale ammalorati dal tempo e dalle radici, per renderli fruibili e in sicurezza per la mobilità di i pedoni, di disabili in carrozzina e per i passeggini, questo anche con la risistemazione della pavimentazione. Sono inoltre previsti i collegamenti della pista ciclabile con gli ingressi delle scuole esistenti sul percorso (via Gioberti e via Milite Ignoto), nonché quello con la scuola di via Milite ignoto con la realizzazione di un nuovo cancello di accesso, anch’esso ciclabile, dal parco di villa Sabucchi”.

“Il progetto è pronto per andare a gara – aggiunge l’assessore alla Mobilità Giuliano Diodati- e sarà una delle priorità dell’ufficio competente, perché diventi cantiere al più presto e venga riconsegnata una ciclabile bella, attrattiva, comoda e soprattutto sicura già per l’inizio della primavera 2019. Il progetto entra nel cuore degli interventi di riconnessione dei percorsi ciclabili cittadini, è forse uno dei più consistenti e importanti in termini sia economici che di fruibilità, visto che la strada parco è stata da sempre una delle arterie ciclabili più sfruttata dalla città. Con gli interventi andremo a rendere innanzitutto più sicuro il percorso, reso irregolare dagli avvallamenti e le gobbe provocate dalle radici degli alberi, una riqualificazione finalizzata a migliorare la qualità della vita della zona, confermandone la natura sostenibile, che va sempre coniugata ad un diverso stile di vita e di mobilità. Muoversi in città deve diventare facile e sicuro, molti passi sono stati compiuti, alcuni li abbiamo affermati anche con grande forza e convinzione, costruendo una strada possibile all’obiettivo che muove progetti e fondi, che all’inizio del mandato era quello di riconnettere i percorsi esistenti in città e noi lo abbiamo fatto e continuiamo a farlo, riqualificando così anche le strade su cui questi corrono, nonché quello di raddoppiare in pochi anni le piste ciclabili presenti sul territorio, su cui stiamo lavorando alacremente”.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. «Sono trascorsi 4 anni, da quando nel 2014 i cittadini di Pescara, Montesilvano e Spoltore hanno espresso la loro volontà in merito al progetto di fusione dei 3 Comuni. Quattro anni in cui la Regione Abruzzo ha ignorato il tema, giungendo oggi a licenziare un provvedimento in fretta e furia, pur di prenderne la paternità, ma di fatto scaricando tutte le incombenze ai futuri consigli regionale e comunali, non fornendo concrete risposte ai cittadini».

Interviene così il sindaco Francesco Maragno, in merito alla votazione in commissione della proposta di legge.

«Reputiamo tale proposta, così come approvata in Commissione - dice il sindaco di Montesilvano - piena di criticità, a cominciare dalla indecisione relativa al cronoprogramma sulla istituzione del nuovo Comune che oscilla tra il 2021 e il 2024, creando incertezza e difficoltà nella programmazione ed attuazione degli obiettivi delle prossime Amministrazioni di Pescara e Montesilvano, a discapito dei cittadini. In secondo luogo, come espresso in più di una occasione, crediamo sarebbe stato più funzionale, nonché responsabile nei confronti dei residenti delle città che Amministriamo, garantire servizi qualitativamente elevati ed efficienti e procedere, pertanto con gradualità a cominciare dalla condivisione dei servizi, quali la riscossione dei tributi, la pianificazione territoriale ed urbanistica, le infrastrutture, l’integrazione delle reti e dei sistemi informativi, delle banche dati e dei corrispondenti processi di elaborazione e gestione, i lavori pubblici, le manutenzioni, la polizia locale, la gestione dei rifiuti, la tutela ambientale, la logistica e il commercio, la mobilità, i servizi e le politiche sociali, i servizi scolastici, la promozione turistica e solo una volta conclusa tale fase, giungere al definitivo processo di fusione».

Pubblicato in Politica

Montesilvano. Si è concluso definitivamente il processo avviato nel novembre 2016 per porre fine agli scempi urbanistici nella città di Montesilvano. Il Consiglio Comunale ha licenziato all’unanimità la delibera di approvazione relativa alla variante parziale agli articoli 5 e 37 delle NTA del PRG.

L’atto in sostanza impone un indice di fabbricabilità, disciplinando gli interventi di demolizione e ricostruzione nelle sottozone B3, dove l’assenza di regole certe negli anni ha portato alle costruzioni selvagge di cui è stata oggetto Montesilvano. «Questa Amministrazione – sottolinea l’assessore all’urbanistica, Annalisa Fumo – ha ancora una volta preso in mano una situazione irrisolta, ignorata per 20 anni con coraggio e determinazione, stabilendo regole certe e precise, per salvaguardare la qualità della vita dei cittadini e porre fine a tutte quelle speculazioni edilizie che hanno danneggiato fortemente l’immagine di Montesilvano. Attraverso la riduzione dell’indice di fabbricabilità, infatti, pone un freno alla realizzazione di nuove costruzioni profondamente difformi dal tessuto urbano esistente».

Il 23 marzo 2001, il Consiglio Comunale con atto n. 20 approvava la variante generale al PRG. L’art. 37 delle Norme Tecniche di Attuazione (N.T.A.) disciplina l’edificazione delle sottozone B3. La delibera adottata a novembre 2016 dal Consiglio Comunale, frutto della mozione presentata dal consigliere Gabriele Di Stefano, risolve i problemi di interpretazione che negli anni si sono verificati in ordine ai progetti di demolizione e riedificazione presentati nelle sottozone B3, a causa del richiamo all’ultimo comma dell’art. 5 della N.T.A. contenuto nell’art. 37. L’eliminazione di tale richiamo e, conseguentemente, dell’intero ultimo comma dell’art. 5 delle N.T.A., elimina ogni incertezza e consente di disciplinare con chiarezza gli interventi di demolizione e riedificazione nelle sottozone B3 che, pertanto, possono usufruire della maggiorazione del 20% rispetto all’indice di fabbricabilità fondiario esistente. Oggi, dopo i tempi previsti dalla normativa per la presentazione di eventuali deduzioni alle modifiche apportate, il Consiglio Comunale ha approvato definitivamente la variante.

Pubblicato in Politica

Montesilvano. Nuovo sopralluogo questa mattina in via San Francesco. Il sindaco Francesco Maragno e l’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi hanno verificato l’andamento degli interventi di riqualificazione, ormai alle ultime rifiniture.

«Una volta realizzata anche la segnaletica stradale - sottolinea l’assessore Cozzi – possiamo ufficialmente aprire al traffico via San Francesco. Domani, la strada sarà completata e dunque percorribile. Abbiamo voluto utilizzare un materiale non usurabile, preservando una immagine esteticamente curata. Il continuo passaggio dei veicoli, infatti, aveva ormai rotto tutta la precedente pavimentazione. Ora abbiamo sostituito il tutto con un asfalto stampato, liscio ma che riproduce il sampietrino e quindi sicuramente meno usurabile. I commercianti, che attendevano da tempo questi interventi - conclude Cozzi - stanno apprezzando particolarmente. Le tempistiche anche stabilite insieme a loro sono state perfettamente rispettate e da domani, via San Francesco si presenterà con un volto tutto nuovo».

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 4

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione