Pescara. Una serata ricca di eventi animerà le sale del Museo delle Genti d’Abruzzo, sabato 2 dicembre, nell’auditorium e negli spazi espositivi in via delle Caserme 21.
Alle ore 18.00, nell’Auditorium “L.Petruzzi”, saranno presentati la mostra di maioliche e il riorganizzato Centro Studi Ceramici.
La mostra, curata da Roberto Durigon e Maurizio Pace, raccoglie le opere di Basilio, Tommaso, Michele e Gioacchino Cascella, nonchè del pittore, scultore e ceramista Alessandro Pandolfi; nelle opere dei cinque artisti è presentata la terra d’Abruzzo con la sua vita quotidiana, i mestieri e le attività della tradizione, i miti, la storia, le solennità religiose, i paesaggi e i volti delle donne, in un percorso poetico che permette di conoscere e riconoscere le peculiarità e le caratteristiche tecniche dei singoli autori, interpreti delle bellezze della loro terra nel corso di più di un secolo di straordinaria attività artistica. Le opere saranno presentate al pubblico alle ore 19.00, nelle sale espositive del museo, e rimarranno visitabili fino al 18 marzo.
L’evento rappresenta anche l’occasione per inaugurare il nuovo Laboratorio del Centro Studi Ceramici (alle ore 18.45, all’interno del museo), rilanciato per riprendere la ricerca sulle produzioni abruzzesi ancora sconosciute del passato e per far conoscere e valorizzare la migliore produzione moderna e contemporanea.
Non solo ceramica ma anche fotografia: il museo ospiterà, infatti, anche gli scatti di Piero Cipollone a tema “Dancing-armonia del movimento”, in mostra fino al 15 gennaio.
All’iniziativa saranno presenti il sindaco di Pescara Marco Alessandrini, il sindaco di Castelli Rinaldo Seca e il presidente del Museo delle Ceramiche di Castelli Giovanni Giacomini.
A concludere la serata una cena di gala con un menu all’insegna dei sapori e delle eccellenze gastronomiche abruzzesi.
Info e prenotazioni al 3939374212

Pescara. Rifondazione Comunista e Giovani Comuniste/i in collaborazione con Radio Città Pescata 97.80 Mhz hanno organizzato per giovedì 30 novembre alle ore 21 al Cinema Teatro Massimo di Pescara, la proiezione straordinaria, unica in Abruzzo, di Manifesto di Julian Rosefeldt con il premio Oscar Cate Blanchett.
Manifesto di Julian Rosefeldt è il film che ha conquistato il Sundance Film Festival 2017, inoltre è stato il film (anteprima nazionale) di apertura del Biografilm Art 2017 a Bologna.

Durante la lavorazione, undici giorni tra Berlino e dintorni, Cate Blanchett è diventata un barbone che recita il «Manifesto del Partito Comunista», una vedova che intona i motti dadaisti durante un funerale, una maestra che descrive ai suoi alunni il movimento cinematografico Dogma 95, inventato da Lars Von Trier e Thomas Vinterberg. E poi ancora, un broker, una scienziata, una reporter, una punk, il tutto cambiando ogni volta accenti e scenari. 13 personaggi diversi: ogni personaggio uno scenario, ogni scenario un movimento celebrato attraverso intensi monologhi. A dare corpo a queste parole una sola attrice: Cate Blanchett calata in 13 personaggi diversi.

Il regista Julian Rosefeldt ha dichiarato: "Quando ero giovane ho studiato, probabilmente come la maggior parte delle persone che si interessano di arte, il Dadaismo, il Fluxus, il Surrealismo ed il Futurismo, ma solo superficialmente. Il mio entusiasmo nacque invece quando scoprii due manifesti del poeta e coreografo futurista francese Valentine de Saint-Point. Cominciai allora a leggere qualsiasi manifesto che riuscii a trovare tra cui quelli di danza, di teatro, cinema ed architettura. Mi resi conto che le stesse idee compaiono più e più volte con una tale energia da impressionarmi per il loro entusiasmo utopico, mentre cercano di trasformare l’arte e, infine anche il mondo, capovolgendola e rivoluzionandola, testimoni, essi stessi, di una ricerca d’identità, urlata al mondo con grande insicurezza."

Le recensioni: "Cate Blanchett come non l'avete mai vista" BBC - "un'interpretazione magistrale" INDIEWIRE - "geniale" ROLLING STONE - "affascinante,intrigante, originale" VENERDI' DI REPUBBLICA - "splendidamente provocatorio" LOS ANGELES TIMES - "sorprendente" HOLLYWOOD REPORTER

L’ingresso è di € 5, i biglietti in prevendita sono disponibili presso Gong via Palermo,109 Pescara, Discover viale Bovio, 83/2 (galleria Muzii) Pescara, Birrificio Leardi via Cesare Battisti 147 Pescara, Vini e Oli via Corfinio, 30 Pescara, Libreria Primo Moroni Via dei Peligni, 93 Pescara, Libreria Naturista Via Ancona, 66 Pescara, Libreria On The Road Galleria Europa 2 Montesilvano. Il botteghino per il film al cinema Massimo sarà aperto dalle 19,30 di giovedì 30 novembre. L’evento su facebook https://www.facebook.com/events/1720442094918910

L'Aquila. Approda sul grande schermo, nella versione inedita VASCO MODENA PARK – IL FILM, l’evento che il 1° luglio a Modena, ha visto Vasco protagonista assoluto assieme ai 225.000 spettatori accorsi da ogni parte per partecipare alla “festa epocale” dei suoi primi 40 anni sul (fronte del) palco.

Duecentoventimila voci al cielo, ventisette telecamere, massima attenzione alla resa sonora, un montaggio al cardiopalma. Il film diretto da Giuseppedomingo Romano in arte Pepsy Romanoff è arricchito da preziosi materiali inediti e dalle riflessioni dello stesso Vasco, che si trasformerà in un Caronte capace di trasportare i fan a esplorare gli spartiti della sua vita. Oltre due ore di rock e di energia pura, per rivivere un momento unico da ascoltare, un’avventura epica da guardare, una grande festa da…cantare – e perché no ballare – ancora una volta tutti insieme. Ma questa volta al cinema!

VASCO MODENA PARK – IL FILM risuonerà eccezionalmente nelle sale italiane in anteprima il 1° dicembre nei cinema selezionati e in tutte le sale d’Italia dal 4 al 7 dicembre, distribuito da QMI Stardust.

Info sale aderenti e biglietti su: www.stardust.it

NOTE TECNICHE

Team Regia composto da oltre 100 persone e 27 telecamere (in 4-5-6-K puntate su palco e pubblico) e 35 linee di montaggio in synch per 03:37 minuti. Secondi per numero solo al tour Live in Paris degli U2. Durante il live, sono state proiettate sui megaschermi 40 video scenografie originali realizzate ad hoc per accompagnare le canzoni della scaletta, proiettate in 6K su una superficie di 2.500 mq culminati nei 500 videomessaggi proiettati durante la performance di Vivere, che rivivrà anche su grande schermo.
Accanto alle riprese digitali, sono state realizzate delle riprese in 35mm per realizzare una traccia analogica di questo grande evento esattamente come è successo da sempre nella storia recente. Grazie a una macchina da presa Arri 435, (la stessa usata in tanti film dal direttore della fotografia premio Oscar Vittorio Storaro), sono state realizzate delle riprese a spalla durante la performance di Sally e Un senso.

VASCO MODENA PARK – IL FILM

TRAILER VASCO MODENA PARK - IL FILM
YouTube: https://youtu.be/G1EZBTWZGKM
Dropbox: http://bit.ly/VascoMP90

COLPA D’ALFREDO - TEASER VIDEO
YouTube: https://youtu.be/5zVdQ-ANhoo
Dropbox: http://bit.ly/CDAlfredo

INFO SALE E BIGLIETTI SU www.stardust.it

è prodotto da GIAMAICA con la collaborazione di EXCEPT
e distribuito al cinema da QMI Stardust in collaborazione con Universal Music.

Durata: 157 minuti

Produttore Esecutivo | Maurizio Vassallo
Regia - Direzione Creativa | Giuseppedomingo Romano - PEPSY ROMANOFF
Art Direction - Motion Design | Rocco Pezzella - Ok Rocco
Direttore della Fotografia | Emanuele Cerri
Coordinatore Tecnico Digital Cinema - Live Broadcast – Dvd | Davide Furlan per The Alliance

Pescara. Ieri, nel corso della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, in Abruzzo sono state donate 193 tonnellate di alimenti, raccolte da 4 mila volontari in circa 300 punti vendita di tutta la regione. Nel 2016, le tonnellate raccolte sono state 191 e, pertanto, quest’anno si è registrato un incremento dell'1 per cento. Nel dettaglio, a Pescara e provincia sono state raccolte 58 tonnellate, a Teramo 49, a Chieti 56 e a L’Aquila 30.
Sin dai prossimi giorni inizierà la distribuzione dei prodotti ai 40.701 poveri dell’Abruzzo assistiti dal Banco Alimentare mediante 200 enti convenzionati.

Pescara. “Spiace dover constatare come l’assessore  Paolucci vive fuori e distante dalla realtà sanitaria, economica e  finanziaria abruzzese". Questa la replica del consigliere regionale Mauro Febbo alle ultime dichiarazioni rilasciate dall’assessore regionale Silvio Paolucci sottolineando quando segue: “I numeri, questa volta di Bankitalia, dopo quelli dell’Istat, Cresa, Confindustria, Cna ecc... sono chiari e incontrovertibili e anche questa volta dicono e dimostrano  purtroppo come l’Abruzzo, da quando è al governo il centrosinistra, sia in forte recessione e decrescita come dimostrano le serie ricerche effettuate dal professor Ronci. In Abruzzo le imprese che hanno fino a 9 addetti rappresentano il 96% del totale delle imprese e impiegano il 56% degli occupati. La Banca d’Italia ha effettuato un sondaggio su un campione di circa 110 imprese industriali della regione con almeno 20 addetti. Sulla base dei risultati dell’indagine, nei primi nove mesi dell’anno, circa il 40% delle aziende ha fatto registrare una crescita del fatturato rispetto allo stesso periodo del 2016 a fronte del 20% che ha segnalato una diminuzione. Poiché le aziende con più di 9 dipendenti rappresentano appena il 4% del totale delle imprese, il 40% delle imprese con più di 20 addetti (che nel I semestre 2017 ha fatto registrare una crescita del fatturato) rappresenta sicuramente meno del l’1,6% del totale delle imprese. Si capisce bene – spiega Febbo – di come vengono presi in considerazioni numeri e dati che coinvolgono una percentuale bassissima, quasi ridicola, del nostra economia. Quindi è incomprensibile e oltre modo fuori luogo l’entusiasmo che vorrebbe far credere Paolucci agli abruzzesi. Purtroppo come rilevano i maggiori Istituti nazionali e regionali la nostra economia, a differenza delle altre Regioni, stenta a ripartire e crescere. I numeri dicono e raccontano un'altra realtà abruzzese.  Dal I semestre 2017 i dati sono scoraggianti in quanto: l’andamento della popolazione registra una flessione di 4.566 residenti in valori percentuali -0,35% che è pari a due volte e mezzo il -0,14% italiano;  le imprese subiscono un decremento di 168 unità  in  valori percentuali -0,11% in controtendenza con la crescita italiana +0,33%; l’export subisce una brusca frenata poiché cresce di appena dell’1,9% dato che è appena un quarto dell’8% nazionale; gli occupati rispetto al II trimestre 2016 decrescono di 11.000 unità; il tasso di occupazione nel II trimestre 2017 è stato del 56,1%, valore che rimane ancora più basso del 58,1% nazionale registrando uno spread negativo di 2 punti percentuali; i disoccupati nel II trimestre 2017 rimangono gli stessi del II trimestre 2016; Il tasso di disoccupazione nel II trimestre 2017 è stato del 11,6% e rimane più basso del 10,9% nazionale. Questa purtroppo - conclude Febbo - è la cruda e nuda realtà della nostra economia che questo Governo regionale di Paolucci e D’Alfonso ha prodotto in questi anni”.

Pescara. Mira ad aumentare dal 30% all'85% la fetta di mercato dell'export il gruppo Oma, amministrato da Mauro Angelucci, che ha il suo cuore pulsante in provincia di Pescara, con due stabilimenti produttivi a Tocco Casauria e Castiglione a Casauria, ma opera da anni in tutto il mondo. A sostenere l'espansione del gruppo Oma, leader nelle costruzioni e nell'impiantistica industriale in vari settori che vanno dall'oil&gas al chimico, l'ingresso nel capitale di Simest, società del gruppo Cassa Depositi e Prestiti che dal 1991 sostiene la crescita delle imprese italiane attraverso l'internazionalizzazione ed è controllata al 76% da Sace.

La Simest ha acquisito, attraverso un aumento di capitale, il 30% di Oma Spa, per un impegno pari a 10 milioni di euro, a supporto del piano di investimenti 2017-2022. E' di fatto la partecipazione più importante che il gruppo Cassa Depositi e Prestiti ha fatto in Abruzzo, dove sostiene già i piani di sviluppo di altre aziende. L'operazione, siglata di recente, è stata presentata ufficialmente dal general manager di Oma, Mauro Angelucci, e dall'amministratore delegato di Simest, Alessandra Ricci, nella sede di Confindustria Chieti Pescara, alla presenza del presidente Gennaro Zecca, del vice direttore dell'area internazionalizzazione di Confindustria nazionale, Marco Felisati, e di numerosi imprenditori abruzzesi.

"L'ingresso di Simest nel capitale del Gruppo Oma, che ne rafforza la struttura patrimoniale – ha affermato Mauro Angelucci – segna oggi un inizio ambizioso e ci consente una presenza più forte sui mercati internazionali in cui siamo già presenti, come Russia e Romania, e in nuove aree geografie ritenute strategiche come Bulgaria, Repubblica Ceca e Kazakistan, ma anche Stati Uniti e Sud America".

Questa partecipazione rappresenta una best practice per le aziende abruzzesi, come spiega Alessandra Ricci: "Sace e Simest insieme sono molto attive a supporto del territorio abruzzese, avendo mobilitato nel 2016, 275 milioni di euro in favore di 464 aziende. L’operazione Oma è l’archetipo del tipo di approccio che il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del gruppo Cassa Depositi e Prestiti, costituito da Sace e Simest, vuole avere a supporto delle imprese italiane: già cliente di Sace su importanti commesse all’estero, Oma da oggi è anche partner di Simest, che ha l’obiettivo supportarne il piano di crescita internazionale che da qui al 2020 porterà il fatturato estero dell’azienda a crescere dalla quota attuale del 30% a oltre l’80%, sfruttando i trend mondiali di crescita".

Un modello che dà concretezza alla parola internazionalizzazione, come spiegano Gennaro Zecca e Marco Felisati: "Spesso la difficoltà di accesso al credito può costituire un freno per le Pmi che vogliono entrare nei mercati internazionali, ma tutti gli strumenti finanziari, particolarmente agevolati, messi in campo da Simest possono rappresentare un vantaggio competitivo importante, soprattutto quando ci troviamo a competere con colossi mondiali. Occorre un cambio di mentalità e l'adozione di un nuovo modello culturale per approcciare i mercati esteri che porti alla cooperazione e non alla frammentazione".

Pescara. "Indifferenza è dire: non mi riguarda. È girarsi dall'altra parte quando il fratello è nel bisogno. Dio, però, non ci chiederà se avremo avuto giusto sdegno, ma se avremo fatto del bene". La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare di sabato 25 novembre, promossa dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus, è la prima occasione concreta per dare una risposta positiva all'appello che Papa Francesco ha lanciato domenica scorsa, in occasione della Giornata Mondiale dei Poveri.
L'iniziativa è stata presentata questa mattina a Pescara in conferenza stampa da Luigi Nigliato e Cosimo Trivisani, rispettivamente presidente e direttore del Banco Alimentare Abruzzo, don Marco Pagniello, direttore Caritas Pescara, e Cristhian Caramanico, responsabile Risorse umane di Ico srl.
Come accade da ventuno anni, chi si recherà a fare la spesa nei punti vendita aderenti anche in Abruzzo - circa duecento tra supermercati, centri commerciali, negozi di alimentari - sarà invitato dai volontari con la pettorina gialla ad acquistare e donare alimenti per l’infanzia, tonno in scatola, riso, olio, legumi, sughi e pelati, biscotti. Prodotti che, nei giorni successivi, saranno redistribuiti dal Banco Alimentare dell'Abruzzo ai 40.701 poveri assistiti in regione mediante una rete di duecento enti convenzionati (caritas, mense per i poveri, associazioni di volontariato, parrocchie ecc.) diffusi capillarmente nelle quattro province. Si tratta di donazioni che vanno ad integrare le eccedenze alimentari che durante tutto l'anno il Banco Alimentare raccoglie da grande distribuzione organizzata, industria agroalimentare, programmi di sostegno all'indigenza, per poi essere donate a chi vive nel bisogno: solamente nel 2016, la sede abruzzese ha distribuito ben 1.627 tonnellate di prodotti, di cui 191 quelle raccolte durante la scorsa Colletta Alimentare. Numeri significativi, ma di fatto ancora insufficienti di fronte ad una povertà crescente: a livello nazionale, l'Istat parla di 4 milioni e 742 mila persone che soffrono di povertà alimentare, di cui 1 milione e 292 mila sono minori.
E, come accade da ventuno anni, la Colletta Alimentare sarà di nuovo uno spettacolo di carità: se ad accogliere chi si recherà a fare la spesa ci saranno migliaia i volontari, espressione di tante realtà, tra cui gli Alpini, l'Esercito Italiano, l'Associazione Carabinieri, la protezione civile, gruppo parrocchiali, studenti e via dicendo, contribuiscono alla riuscita della Colletta Alimentare anche importanti realtà locali come la Ico, che ha offerto i 26 mila scatoloni utilizzati per stoccare i prodotti, e varie aziende che mettono a disposizione magazzini temporanei di stoccaggio a Lanciano, Teramo, Tortoreto, Avezzano e L'Aquila.
Per approfondire il significato del gesto, gli organizzatori propongono le cosiddette "dieci righe". Quelle 2017 sono tratte dal Messaggio per la Giornata Mondiale dei Poveri di Papa Francesco: “Non pensiamo ai poveri – scrive il Santo Padre – come destinatari di una buona pratica di volontariato da fare una volta alla settimana [...]. Queste esperienze, pur valide e utili [...] dovrebbero introdurre ad un vero incontro con i poveri e dare luogo ad una condivisione che diventi stile di vita [...] La loro mano tesa verso di noi è anche un invito [...] a riconoscere il valore che la povertà in se stessa costituisce. La povertà è un atteggiamento del cuore [...] e permette di vivere in modo non egoistico e possessivo i legami e gli affetti”.
Un messaggio che sarà approfondito domani sera, giovedì 23 novembre, in due incontri pubblici che si terranno a Teramo (ore 18.00, sede del Centro Servizi per il Volontariato, località Piano d'Accio, via Salvo D'Acquisto), e Pescara (ore 21.00, magazzino del Banco Alimentare dell'Abruzzo, via Celestino V n. 4) con la partecipazione di Federico Bassi, responsabile nazionale della Colletta Alimentare.
La Giornata gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, ed è realizzata in collaborazione con Esercito Italiano, Associazione Nazionale Alpini, Società San Vincenzo De Paoli, Compagnia delle Opere Sociali. Main sponsor: Intesa Sanpaolo e Banca Prossima (la Banca del Gruppo Intesa Sanpaolo interamente dedicata al Terzo Settore) e UnipolSai Assicurazioni. Sponsor: Eni. Sponsor tecnico: Poste Italiane.

Informazioni sulla Colletta Alimentare:
www.collettaalimentare.it

#colletta17

Informazioni sul Banco Alimentare dell'Abruzzo:
www.bancoalimentare.it/abruzzo

L'Aquila. Il WWF esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Guido Conti, generale dei Carabinieri Forestali che con le sue inchieste e la sua attività ha segnato la storia dell’Abruzzo e degli altri territori nei quali ha operato. Nel 2007 fu proprio lui, allora comandante provinciale della Forestale di Pescara, a riscoprire la discarica dei veleni di Bussi Officine determinando l’avvio dell’inchiesta che sta portando proprio in questi mesi, finalmente, a definire le azioni di bonifica per quell’area.

«Con Guido Conti – racconta Dante Caserta, oggi vice presidente del WWF Italia ma nel 2007 presidente regionale Abruzzo – si era consolidato negli anni un rapporto di stima e di collaborazione. Siamo rimasti tutti sorpresi e addolorati per quel che è accaduto, e siamo certi che l’inchiesta chiarirà ogni aspetto di questa dolorosa vicenda. Il WWF tutto esprime vicinanza alla famiglia così duramente colpita e piange addolorato un uomo di grande dirittura morale e capace di perseguire le inchieste di cui si è occupato negli anni con competenza e con tenacia ammirevoli».

L'Aquila. A seguito del perdurare dei fenomeni previsti dall’ avviso di criticità del 14.11.2017 emesso dal Centro Funzionale d’Abruzzo, durante la notte tra il 14 e 15 Novembre sono giunte alla Sala Operativa Regionale di Protezione Civile numerose segnalazioni relative a criticità e disagi causati dalle copiose precipitazioni che hanno interessato tratti stradali e invaso locali seminterrati nei Comuni costieri delle Province di Teramo e Pescara, nonché sono stati eseguiti puntuali interventi nei Comuni di Chieti e Lettomanoppello.
La Struttura Regionale di Protezione Civile ha raccomandato ai comuni interessati l’apertura dei Centri Operativi Comunali e l’attivazione del sistema di Protezione Civile territoriale. Al momento risultano aperti n. 40 C.O. C. nelle quattro Province abruzzesi.
Notevole è il contributo in termini di uomini e mezzi da parte delle Organizzazioni di volontariato di protezione civile intervenute con idrovore per liberare garages, sottopassi e locali seminterrati allagati, in particolare nel comune di Montesilvano.
Continua l’attività di monitoraggio dei corsi d’acqua a rischio esondazione, tra i quali: il Pescarina nel Comune di Turrivalignani, l’Alento nel chietino, il Pescara (zona Spoltore), il Saline e il Fino nel pescarese.
Inoltre sono in atto le attività di monitoraggio dei versanti a rischio frana. A livello di viabilità sono da segnalare le temporanee interruzioni alcune strade provinciali del teramano soprattutto nella zona di Atri dove si regista il picco di precipitazioni (oltre 200 mm di pioggia in 24 ore); interessate da smottamenti con sensi alternati su tratti viari nella Provincia di Pescara. svariati interventi anche nel comune di Silvi Marina dove risultano numerosi smottamenti che hanno comportato la temporanea chiusura di strade comunali e provinciali.
Sotto osservazione le frane di Campli e Civitella del Tronto.
La Sala Operativa e il Centro Funzionale d’Abruzzo in configurazione h24 seguono costantemente la situazione e coordinano le azioni operative dei soggetti coinvolti.

Roma. Torna, con numeri sempre più imponenti e attrazioni sorprendenti, l’atteso appuntamento con “Maker Faire Rome – The European Edition 4.0”, manifestazione giunta alla sua quinta edizione. Il più grande evento europeo sull’innovazione e sull’impresa 4.0 si svolgerà dall’1 al 3 dicembre 2017 presso la Fiera di Roma. Con 7 padiglioni a disposizione (uno in più rispetto allo scorso anno) per oltre 100mila mq di estensione, Maker Faire Rome si conferma la fiera dove prende forma la rivoluzione digitale, il luogo della ribalta dedicato alle famiglie, ai bambini e a tutti gli appassionati di innovazione, ma anche il format consolidato per le aziende e gli innovatori di professione che utilizzano la cultura digitale come mezzo per affrontare le nuove sfide dei mercati.
Resta prioritario e centrale il tema dell’impresa 4.0. Con l’approccio pratico e il linguaggio chiaro che la contraddistingue, Maker Faire Rome intende aiutare il pubblico (composto in buona misura anche da professionisti e imprenditori) a comprendere l’argomento attraverso esempi, simulazioni reali, testimonianze (workshop e seminari). L’obiettivo è quello di guidare i visitatori all’interno di un processo produttivo, possibilmente in funzione, che mostri come il flusso delle informazioni porti intelligenza ed efficienza al processo stesso, dalla produzione alla logistica, dalla supply chain alla sicurezza, dall’energia fino alla personalizzazione del prodotto stesso.
Tanti, attuali e coinvolgenti gli altri temi della quinta edizione. Si va dall’Internet delle cose alla manifattura digitale fino all’agricoltura 4.0, passando per il cibo del futuro alla sensoristica; mobilità smart, riciclo e riuso,edilizia sostenibile; robotica; realtà virtuale e aumentata, salute e benessere; scienza e biotecnologie.
“Maker Faire Rome – The European Edition 4.0” (www.makerfairerome.eu) è una manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera. Un evento di portata internazionale che fa convergere sulla Capitale il meglio dell’innovazione da tutto il mondo.


Per i visitatori Maker Faire Rome è un’occasione irripetibile di interagire – in anteprima – con le innovazioni che cambieranno in meglio la nostra vita mentre per maker, imprenditori, startupper e imprenditori medi, piccoli e piccolissimi è il momento per confrontarsi con realtà internazionali affermate che hanno scelto l’evento come piattaforma di lancio per i loro prodotti e innovazioni e per fare scouting di nuovi talenti.
Anche nell’edizione 2017, ben 10mila mq di attività ed espositori saranno dedicati a bambini e ragazzi dai 4 ai 15 anni organizzati nell’apposita Area Kids (padiglione 4).

Per restare costantemente aggiornati: www.makerfairerome.eu - Facebook: Maker Faire Rome - Twitter: @MakerFaireRome #MFR17

MAKER FAIRE
Maker Faire è il più importante spettacolo dell’innovazione al mondo - un evento “family-friendly” ricco di invenzioni, creatività e inventiva, e una celebrazione della cultura e del movimento #makers. E' il luogo dove maker e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte. La prima Maker Faire si è tenuta a San Mateo, in California nel 2006, neanche un anno dopo la pubblicazione del primo numero di “Make: Magazine”, la rivista di riferimento per tutti i #makers, nel 2005.

MAKER FAIRE ROME – THE EUROPEAN EDITION 4.0
Organizzata dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera, la MFR punta a rimettere al centro del dibattito sull’innovazione la città di Roma e favorire la diffusione della cultura dell’innovazione. Maker Faire Rome è la più grande Maker Faire al di fuori degli Stati Uniti. Una manifestazione in continua crescita che, nella passata edizione e in solo tre giorni, ha fatto realizzare oltre 100mila visitatori.

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione