Todi. Una di quelle partite che lascia davvero l’amaro in bocca. Un grande Montesilvano, capace di portarsi in vantaggio con Júnior dopo quattro minuti, e soprattutto di creare una mole incredibile di gioco e di occasioni da gol, viene alla fine sconfitto, incredibilmente, dai padroni di casa di Todi. Alcuni dati spiegano meglio di tante parole perché questa sera i biancazzurri possano appellarsi come non mai alla sfortuna: quaranta tiri in porta, un tiro libero fallito (da Morgado sull’1-0), cinque pali e due traverse colpite. A ciò si aggiungono le straordinarie parate in serie del portiere di casa, davvero in stato di grazia, ed un clamoroso rigore negato al Montesilvano quando si era ancora sull’1-1. Inutile alla fine la doppietta di Júnior. A fine partita, un mister Marzuoli davvero amareggiato ha così commentato:
“In tanti anni di calcio a 5 non mi era mai capitato di vivere una serata simile. Anche il pareggio ci stava strettissimo. Abbiamo fatto una grande prestazione, creato tante occasioni da gol, ma abbiamo dovuto fare i conti con una sfortuna davvero incredibile. Pali, traverse, parate del portiere avversario, tiri liberi sbagliati, rigori negati: speriamo solo di avere fatto il pieno questa sera e di avere, d’ora in avanti, tanta buona sorte. Ai miei ragazzi posso solo rimproverare le disattenzioni in occasione dei gol subiti, che senz’altro non dovremo ripetere. Ma al di là di questo, oggi avremmo meritato di vincere”.

Montesilvano. Ci si aspettava una gara difficile e combattuta contro un avversario a pari punti in classifica. Ed invece è stato più facile del previsto per un Montesilvano in grande spolvero, che ha sfoderato un’ottima prestazione battendo nettamente per 7-2 il Cus Ancona. Pronti via e subito due gol, dei soliti Júnior (1.04 sul cronometro) e Morgado (2.15). Concluso il primo tempo sul 2-0, ma solo per l’imprecisione sotto porta dei biancazzurri, che hanno sprecato molte occasioni, il Montesilvano ha di fatto chiuso la partita segnando, ancora una volta, due gol nei primi due minuti della seconda frazione, con i soliti autori: Morgado dopo un minuto e 26 secondi, seguito da Júnior 14 secondi dopo (1.40). Da lì partita in controllo, con gli avversari che hanno segnato le loro due reti, a firma di Pellegrino e Latini, quando già si era sul 5-0. Alla fine, il tabellino segna una tripletta a testa per i due senatori brasiliani, con il settimo gol firmato dal giovane Manuel Comignani. Il Montesilvano sale così a 12 punti in classifica, e mister Marzuoli non può che essere soddisfatto:
“Avevo chiesto ai ragazzi di ripartire dalla prestazione di Cesena, la nostra miglior partita finora, e devo dire che sono contento, perché abbiamo giocato la partita che volevamo. L’abbiamo sempre gestita, sin dall’inizio con quei due gol rapidi, e sono soddisfatto per l’apporto che hanno saputo dare tutti. Non abbiamo neanche sofferto troppo la fatica, perché molti dei nostri ragazzi erano alla loro terza partita in quattro giorni: sabato a Cesena, domenica partita dura contro il Pescara under 21, ieri allenamento e oggi nuovamente in campo. È un nostro cruccio, speriamo di non pagare dazio nel corso della stagione ma sappiamo che stiamo chiedendo molto a questi ragazzi. Voglio dare merito soprattutto ai due più giovani, Antonio Masi, che è un classe 97, e Manuel Comignani, che è un classe 98, che dall’inizio dell’anno si allenano con i compagni e stanno crescendo molto: oggi hanno avuto la possibilità di giocare di più e l’hanno sfruttata al meglio, e non mi riferisco solo al gol di Comignani, ma in generale alla loro prestazione. Poi fortunatamente abbiamo anche Júnior e Morgado, le nostre icone. E ce li teniamo stretti”.

Montesilvano. Turno infrasettimanale per il campionato di serie B. Il Montesilvano attende al PalaRoma il Cus Ancona (fischio d’inizio ore 16, ingresso gratuito), per una sfida che si preannuncia di grande equilibrio. Entrambe le squadre sono infatti posizionate a quota 9 punti in classifica, ed entrambe sono reduci da vittorie: i marchigiani hanno facilmente superato il fanalino di coda Eta Beta per 5-1, mentre molto più significativo è stato, per il valore dell’avversario e per la difficoltà della trasferta, il successo abruzzese a Cesena.
Si tratterà dell’ultima tappa di un vero e proprio tour de force per molti dei ragazzi a disposizione di mister Marzuoli, che dopo la gara in terra romagnola di sabato hanno affrontato il giorno dopo il Pescara Under 21 e domani, per la terza volta in quattro giorni, saranno chiamati nuovamente a scendere in campo. Assieme a loro, tuttavia, ci saranno i “senatori” che con la loro classe e i loro gol stanno trascinando il Montesilvano: parliamo naturalmente di Júnior e Morgado, autori rispettivamente di quattro e cinque reti nelle ultime due vittorie. Con loro e con il resto del roster a disposizione, mister Marzuoli punta al terzo successo consecutivo, capace di far compiere un importante balzo in avanti in classifica e che dia continuità, sul piano del gioco e della prestazione, alla gagliarda partita di Cesena. L’ultima partita in casa, il derby pur vinto contro Hatria, lasciò infatti molto insoddisfatto il tecnico biancazzurro: l’attitudine e la concentrazione mostrate in trasferta dovranno ora essere una costante di tutte le gare del Montesilvano, con l’obiettivo di vivere, anche in questa stagione di serie B, un campionato da protagonisti.

Cesena. Dopo due sconfitte nelle prime due trasferte stagionali, il Montesilvano centra la prima vittoria lontano dal PalaRoma, superando 3-2 Cesena. Gara sofferta e di sacrificio, su un campo difficile e contro un avversario ostico, come si prevedeva alla vigilia.

 A differenza del derby contro l’Hatria, quando era arrivata la vittoria ma senza prestazione, stavolta non ci sono solo i gol dei soliti Júnior e Morgado (doppietta), ma il lavoro e il sacrifico di tutto il roster. La soddisfazione di mister Marzuoli a fine gara parla chiaro:

 “Oggi sono contento. Abbiamo vinto su un campo sul quale non credo ci saranno molte squadre capaci di vincere. Il Cesena era ben organizzato e disposto tatticamente, noi abbiamo fatto una partita di sacrificio, che è quello che chiedevo. Rispetto al derby contro l’Hatria un netto passo in avanti, segno che evidentemente qualcosa di quello che cerchiamo di imparare sta arrivando. La prima vittoria in trasferta non deve però farci montare la testa: pensiamo a mettere fieno in cascina, ad accumulare punti, poi vedremo in che posizione ci troveremo e cominceremo a pensare, eventualmente, a qualcosa di più grande. Oggi godiamoci questa vittoria, che non era facile ed è stata ampiamente meritata”.

Montesilvano. Dopo la sofferta vittoria nel derby contro l’Hatria, il Città di Montesilvano va a caccia della prima vittoria in trasferta di questo campionato. Contro la Torresavio Cesena, i ragazzi di mister Marzuoli cercheranno infatti di riscattare il loro ruolino di marcia lontano dal PalaRoma, dove finora non hanno raccolto neanche un punto. Di fronte, un avversario temibile ed esperto, con 5 punti in classifica ma reduce dalla vittoria in trasferta (4-5) sul campo dell’Eta Beta. Dell’incontro di domani ha parlato Loris Camplone, uno dei tanti ragazzi che quest’anno stanno difendendo i colori del Montesilvano sia nel campionato di serie B che nelle gare dell’under 21. Domenica scorsa è stato anche autore di una tripletta nella sfida contro Ortona:
“Cesena è una squadra ostica, che io personalmente ho incontrato già l’anno scorso e so che vincere a casa loro non sarà affatto facile. Noi però vogliamo cominciare a vincere anche in trasferta, e penso che sia il momento buono, perché siamo cresciuti. Sono d’accordo con mister Marzuoli sul fatto che sabato scorso contro l’Hatria abbiamo giocato davvero una brutta partita, e che sono stati Dudù e Júnior a salvarci, ma credo sia stato soprattutto un problema di testa, di approccio sbagliato alla gara. È un errore che una squadra giovane può commettere, ma confido che non lo commetteremo più. Da un punto di vista personale sono contento di questo mio inizio di stagione: all’inizio ho avuto qualche problema fisico che mi ha rallentato, ma ora mi sono ripreso e penso a dare il mio contributo. Con l’under 21 siamo riusciti finora a fare un percorso netto, con tre vittorie in altrettante partite, e domenica ci aspetta una gara difficile contro Pescara. A volte non è facile dare il massimo per prima squadra e under 21, soprattutto giocando a così poca distanza di tempo tra una partita e l’altra. Ma in serie B abbiamo l’aiuto dei nostri compagni più esperti, mentre con l’under siamo, in assoluto, una buona squadra. Questo weekend speriamo proprio di regalarci una doppia vittoria”.

Montesilvano. Il Montesilvano si aggiudica il secondo derby stagionale, superando 7-5 la GLS Hatria al termine di una gara divertente e combattuta, ricca di gol e occasioni, ma anche di errori. Sembrava essersi messa subito in discesa per i padroni di casa, in vantaggio con Júnior dopo 6 minuti, ma i ragazzi di mister Festa sono pian piano cresciuti, trovando il gol dell’1-1 grazie a un tiro libero di Calista, al minuto 15.20. A riposo sull’1-1, il Montesilvano ha vissuto un inizio di secondo tempo da shock: dopo due minuti e mezzo, la GLS era infatti avanti per 3-1, grazie alla sfortunata autorete di Galliani e al bel gol di Baiocchi. Spalle al muro, i biancazzurri hanno però saputo reagire, trascinati dalla classe e dall’orgoglio dei suoi uomini simboli. Con un controparziale di 5-0, il Montesilvano si è infatti portato sul 6-3, concludendo poi in relativa tranquillità la gara. Una tripletta a testa, e tutti gol di pregevole fattura, per Morgado e Júnior; in mezzo, un’altra bella rete a firma di Alessandro Ciotti. A completare il tabellino, le reti ospiti di Belleboni (il momentaneo 4-6) e un’altra autorete biancazzurra, stavolta di Bibì, che ha fissato il risultato sul 7-5 finale. Un posto da protagonista anche per Tatonetti, che sul 7-4 ha parato un tiro libero a Calista.
«Oggi salviamo solo il risultato – ha dichiarato a fine partita mister Marzuoli –. La prestazione è stata francamente negativa, un netto passo indietro rispetto alle prime tre giornate. Ne parleremo in settimana, ma oggi abbiamo commesso davvero troppi errori. Paradossalmente, nelle trasferte perse contro Angelana e Civitella avevamo fatto molto meglio di oggi. Ci hanno salvato i colpi dei nostri “vecchietti”, ma dobbiamo sicuramente crescere».
«La differenza l’hanno fatto Morgado e Júnior – ha aggiunto il tecnico della GLS Michele Festa –. Sul 3-1 per noi, il Montesilvano si è appoggiato ai suoi fuoriclasse, mentre noi abbiamo avuto paura. Se dal punto di vista tecnico si sono viste buone cose, questa partita ci conferma però che dobbiamo crescere dal punto di vista caratteriale».

Montesilvano. Un nuovo derby attende il Montesilvano per la quarta giornata di campionato. Dopo la partita poco fortunata sul campo del Civitella, i ragazzi di Gianluca Marzuoli attendono al PalaRoma l’Audax Hatria. Entrambe ferme a quota tre punti in classifica, le due squadre cercheranno la vittoria per rilanciarsi e, nel caso specifico del Montesilvano, per dare continuità al progetto di crescita dei tanti giovani presenti nel roster. L’Hatria è reduce dalla convincente vittoria per 8-4 contro l’Eta Beta, ma troverà un avversario in buone condizioni fisiche e mentali, come conferma uno dei protagonisti di questo avvio di stagione, Alessandro Ciotti:
“Stiamo tutti bene, arriveremo al derby al completo e desiderosi di rifarci dopo l’ultima sconfitta. Vogliamo riscattarci ma siamo anche sereni, perché le due sconfitte rimediate finora sono arrivate in trasferta contro squadre molto più avanti di noi nel loro processo di crescita. Sapevamo che sarebbero state partite difficili, ma credo si siano viste anche tante cose positive. Io e gli altri ragazzi del roster abbiamo la grande opportunità di imparare da tre grandi giocatori, come Dudù, Júnior e Bibi, e dalle indicazioni del nostro mister. Personalmente mi sto godendo al massimo questa esperienza: avevo già segnato in serie B l’anno scorso, ma fare gol con una maglia prestigiosa come quella del Montesilvano ha tutto un altro sapore. Sono sicuro che gli avversari di domani verranno al PalaRoma certi di poter fare risultato, ma il Montesilvano sarà pronto a giocarsela, per tornare alla vittoria”.

Montesilvano. Il Montesilvano torna a casa a mani vuote dalla seconda trasferta stagionale. Priva dello squalificato Galliani e dell’infortunato Dambrosio, con Camplone forzatamente in campo nonostante una settimana senza allenamenti, la squadra biancazzurra ha giocato un buon primo tempo, chiuso sul 2-2 grazie alle reti di Riccardo Rapacchietta e Alessandro Ciotti.Nel secondo tempo però, come successo nella prima di campionato, il Montesilvano ha pagato ancora una volta la mancanza di esperienza, oltre a un po’ di sfortuna nei momenti clou. Il 6-2 finale è comunque una punizione troppo severa, come ha commentato a fine partita mister Gianluca Marzuoli:
“È stata una partita fotocopia della gara contro l’Angelana. Un bel primo tempo, chiuso in parità, poi nel secondo, subito il 3-2, la partita si è un scaldata e noi ci siamo un po’ persi. Sul 4-2 abbiamo sbagliato un tiro libero dal dischetto che poteva riaprire la gara, e poi gli ultimi due gol li abbiamo incassati con il portiere di movimento. Come nella prima giornata, lo scarto finale è assolutamente esagerato, e non rende onore alla nostra prova. Abbiamo perso contro una delle squadre più attrezzate del campionato, che può alternare dieci giocatori in campo, mentre noi eravamo in formazione rimaneggiatissima. Nel finale ha avvertito un dolore muscolare anche Alessandro Ciotti, c’era un po’ di stanchezza generale e recuperare non è stato più possibile. Ci vorrà tempo perché la squadra diventi più solida, reggendo tutta la partita e nei momenti di difficoltà. Sapevamo che il nostro è un progetto a medio-lungo termine, ed in più il calendario iniziale non ci ha aiutato, facendoci affrontare in trasferta due squadre costruite per vincere il campionato. Bisogna avere pazienza, ma con il lavoro potremo senz’altro fare meglio”.

Montesilvano. La prima vittoria stagionale contro l’Alma Juventus Fano è stata una bella iniezione di morale e di fiducia per il giovane Montesilvano di questo campionato. Il prossimo turno, tuttavia, riserva ai ragazzi di mister Marzuoli un’altra sfida assai difficile, sul campo del Civitella Sicurezza Pro. Uno dei molti derby stagionali, dunque, contro una compagine che ha raccolto due successi in altrettante sfide di campionato e si presenta come una delle favorite per la vittoria finale. Ad affrontarli ci sarà comunque un Montesilvano voglioso di riscattare la sconfitta nella prima trasferta di campionato e pronto a giocarsi tutte le sue carte. Tutti a disposizione del tecnico, ad eccezione dello squalificato Galliani. Tra i protagonisti della sfida sarà sicuramente Riccardo Rapacchietta, che contro Fano ha segnato il suo primo gol in serie B:
“É stata una grande emozione. Segnare piace a tutti, ma per me si è trattato del primo gol in prima squadra, in un campionato nazionale, e sono davvero contento. È anche un piccolo segnale positivo per il lavoro che sto facendo con i miei compagni sin dall’inizio della preparazione. Si è creato davvero un bel gruppo, dove noi ragazzi abbiamo la possibilità di imparare tanto non solo dal nostro allenatore, ma anche da giocatori di grande esperienza e carisma, come Júnior, Dudù e Bibi. Sinceramente, non mi aspettavo che potessimo legare in questo modo: la loro umiltà ha fatto sì che nello spogliatoio non si creassero distinzioni o privilegi, e quindi dal punto di vista umano è davvero un piacere lavorare tutti insieme. Domani ci aspetta una gara difficile, contro avversari attrezzati per vincere il campionato e che in estate si sono rafforzati anche con giocatori provenienti dalla serie A. Ma noi non abbiamo paura, e sappiamo di potercela giocare con tutti. Dal punto di vista personale, questa stagione sarà per me di crescita e di apprendimento: ho capito che la serie B può insegnarmi davvero molto, e giocarci non sarà per me certo un punto di arrivo, bensì un punto di partenza”.

Chieti. Sono aperte le iscrizioni per i campionati di calcio a 5 stagione 2016/17.

I tornei si svolgeranno a Ripa Teatina presso l'impianto Rocky Marciano e CHIETI, presso il centro sportivo Centro Sporting Club (Colle Marcone). Il termine per le iscrizioni è fissato per l'11 ottobre. I campi sono al coperto. Per informazioni si può contattare il numero 3275645493 o si può visionare il sito www.amailcalcioa5league.it, inoltre si può andare sulla Facebook Ama il Calcio a 5 League.

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione