Chieti. Martedì 26 settembre, dalle ore 16.30 alle ore 18.30, presso la scuola secondaria di primo grado Antonelli dell’Istituto comprensivo 3 di Chieti, si apriranno le porte all’evento conclusivo del progetto “eCLIL - Earthquake Care Learn Investigate our Land”, che ha visto nel corso dell’anno scolastico 2016/2017 la rete di scuole abruzzesi #CLILforLand, di cui l’IC3 è capofila, lavorare su un tema che, purtroppo, accomuna le dieci scuole che ne fanno parte, il terremoto.
La rete è costituita da dieci Istituti comprensivi delle province di Chieti, Pescara e Teramo:
Istituti comprensivi: Chieti 3 (Capofila) - Fara Filiorum Petri (Ch) - San Giovanni Teatino (Ch) - Collecorvino (Pe) – Pescara 1 - Pescara 10 - Torre de’ Passeri (Pe) - Campli (Te) - Mosciano Sant’Angelo (Te) - Silvi Marina (Te)

Il progetto è stato realizzato a seguito dell'ammissione al finanziamento previsto dall'avviso pubblico MIUR per la presentazione di proposte progettuali finalizzate allo sviluppo della metodologia CLIL – art. 29 del d.m. 663 del 2016.
Le attività del progetto sono iniziate con momento di formazione dei docenti sul fenomeno terremoto da un punto di vista scientifico, sulle norme di sicurezza da attuare in caso di evento, sulla metodologia CLIL e sulla microlingua necessaria per lo svolgimento delle lezioni.
Successivamente, più di 1000 alunni dai 6 ai 14 anni e 40 docenti sono stati direttamente coinvolti nella sperimentazione. Le lezioni, interamente svolte sul tema in lingua inglese, hanno condotto al raggiungimento di importanti competenze, da quelle linguistiche, con un notevole miglioramento della fluency, a quelle scientifiche e sociali, promuovendo lo spirito di iniziativa e l’imprenditorialità.

Alla manifestazione interverranno Donatella Nucci capo dell' Unità Nazionale eTwinning in collegamento live, Letizia Cinganotto ricercatrice Indire, Mauro Latini che presenterà il progetto "Protecting students and schools from earthquakes, Maria Assunta Michelangeli, Dirigente scolastico I.C. 3 Chieti, Ivana Marroncelli, Dirigente scolastico referente eTwinning USR Abruzzo, Rossella Mosca, docente incaricata USR e Marina Screpanti, docente referente della rete #CLILforLand e Ambasciatrice eTwinning. Quest’ultima presenterà i prodotti del progetto: un ebook, un video delle attività e i materiali che saranno raccolti in un repository a disposizione delle scuole che vorranno replicare i moduli CLIL nelle loro classi.
Saranno presenti anche tutti i Dirigenti scolastici delle scuole della rete.
L’evento si concluderà con la presentazione della sperimentazione CLIL che è stata avviata dall’Istituto comprensivo 3 di Chieti in questo anno scolastico sul tema della cittadinanza, su temi di educazione stradale, educazione alla salute e ai corretti stili di vita ed educazione ambientale e che vedrà un gruppo di 15 insegnanti e 10 classi coinvolte nella sperimentazione.
Le attività del progetto #CLILforLand saranno presentate anche alla Fiera Didacta, il più importante evento fieristico sul mondo della scuola, che si svolgerà a Firenze alla fine del mese di settembre, dalla docente Marina Screpanti, speaker all’interno di uno dei workshop, CLIL e TELL, assieme all’ispettrice Gisella Langè, Carmel Mary Coonan e Letizia Cinganotto.

Chieti. Una nuova “casa” per accogliere i bambini in ambienti più spaziosi e confortevoli, dalle pareti color pastello che rendono l’ospedale più amico. E’ la piastra ambulatoriale pediatrica del “SS. Annunziata”, inaugurata questa mattina al VII livello del Corpo E, realizzata nei locali dell’ex Direzione medica di presidio interamente rinnovati. Il restyling è stato curato dall’Associazione Ragazzi con Affezioni Reumatiche d’Abruzzo (Arara Onlus), che ha fatto fronte ai circa 150 mila euro di investimento necessari grazie al sostegno economico offerto dal Gruppo Toto e Walter Tosto, grandi imprese anche in quanto a cuore.

L’area accoglie le attività di Reumatologia dell’età pediatrica, affidate a Luciana Breda, e Allergologia, di cui è responsabile Sabrina Di Pillo, presenti all’inaugurazione accanto al Presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, all’assessore regionale alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci, al direttore generale della Asl della provincia di Chieti, Pasquale Flacco, ad Alfonso Toto, Emanuela Tosto, al direttore della Clinica pediatrica, Angelika Mohn, e ai rappresentanti di Arara Onlus.

Il Presidente ha avuto parole di grande apprezzamento per l’attività svolta in favore dei bambini e per l’esempio di responsabilità sociale d’impresa offerto da Toto Costruzioni e Walter Tosto, che hanno saputo rispondere a una richiesta di solidarietà: «Chi ha la ricchezza non deve trattenerla solo a sé ma dispiegarla anche a favore degli altri - ha detto -. In tutto il mondo sta accadendo questo a opera dei più famosi imprenditori e io mi auguro che possa verificarsi ancora che, in caso di bisogno o di vuoto finanziario, o necessità di velocità di intervento, la ricchezza del privato si possa impiegare in opere per il bene collettivo». E’ stato sottolineato, inoltre, il valore di tale sinergia perché riferita ai bambini, i cui diritti non sono quelli da protocollo: «C’è bisogno di mettere in campo qualcosa in più quando pensiamo a loro, fare solo il proprio dovere non basta - ha proseguito - occorre aggiungere vincoli, legami, dedizione e organizzare spazi e servizi che abbiano carattere di umanità. Ed è quello che è stato realizzato qui e che è giusto sottolineare e condividere con quest’evento».

Per Paolucci la realizzazione della piastra ambulatoriale si incastra dentro un programma di interventi sull’ospedale di Chieti che si è sviluppato in questi anni, e ancora prosegue: «La nostra è stata una partenza in salita - ha ricordato l’assessore -, segnata dagli sgomberi dei corpi di fabbrica a rischio di staticità, che hanno determinato una inevitabile contrazione degli spazi disponibili. Abbiamo però messo in campo organizzazione e risorse per rendere operativo un importantissimo Polo del cuore, con tutte le attività a esso riconducibili, che rappresenta un grande punto di forza. Guardando al futuro, l’ospedale di Chieti può essere destinato solo a crescere, anche in considerazione della classificazione di Dea di II livello funzionale con Pescara che a esso è stata attribuita dalla programmazione regionale».

Chieti. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, comunica che domani, sabato 23 settembre 2017, in piazza San Giustino, si celebrerà la “Festa dei Volontari”, a cura del Nucleo Operativo Teate, in onore di San Pio, protettore dei volontari di Protezione Civile. Nell’occasione, gli studenti del Liceo Artistico “Nicola da Guardiagrele” doneranno al N.O.T. una statua di S. Pio realizzata dagli stessi allievi dell’istituto.

PROGRAMMA:

Ore 10.00 – consegna della statua di San Pio da Pietralcina donata dagli studenti del Liceo Artistico “Nicola da Guardiagrele”;

Ore 10.30 – corteo con la statua di San Pio fino a Piazza San Giustino;

Ore 17.00 – corteo da piazza San. Giustino a piazza Trento e Trieste;

Ore 18.00 – celebrazione della Santa Messa nella Chiesa della SS. Trinità;

Ore 19.00 – ritorno in processione a Piazza S. Giustino;

Ore 19.30 – benedizione dei mezzi;

Ore 20.30 – musica in piazza con l’orchestra “Cantainer Group”.


DISPOSIZIONI E DIVIETI:

- Istituzione del divieto di sosta con rimozione in piazza San Giustino e in via Arcivescovado dalle ore 7.00 alle ore 24.00;
- Istituzione del divieto di transito in via Pollione, Piazza San Giustino e Via Arcivescovado dalle ore 7.00 alle ore 24.00;
- sospensione temporanea della circolazione veicolare dalle ore 17.00 durante il passaggio della Processione lungo il seguente percorso: piazza Valignani, Corso Marrucino fino a piazza Trento e Trieste, e dalle ore 18.00, dopo la Santa Messa, da piazza Trento e Trieste a Piazza S. Giustino.

Chieti. Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Chieti Scalo, nel corso dei servizi di controllo del territorio, volti prevalentemente al contrasto dei reati cosiddetti “predatori” quali furti e rapine, nel transitare nei pressi del “Bar della Gioventù” di viale Unità d’Italia, allo “Scalo”, hanno notano la presenza di un 86enne, ben conosciuto alle Forze dell’Ordine, che, seduto al tavolo con alcuni amici, stava giocando a carte. L’anziano, alla vista dei militari, seppur “avvisato” dai suoi compagni di gioco della presenza dei militari, per non destare sospetti, è rimasto impassibile ed ha continuato la sua “partita” senza far trasparire dal suo volto alcun segno di preoccupazione. Gli uomini dell’Arma però, hanno ugualmente effettuano un controllo presso la Banca Dati in uso alle Forze di Polizia dal quale hanno accertato che l’anziano, in realtà, in quel momento, avrebbe dovuto essere a casa, poiché sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari. Dopo pochi minuti, infatti, l’83enne, pensando di essere stato scoperto, ha tentato di allontanarsi per far ritorno a casa, uscendo dal bar nascosto tra due amici. Prontamente bloccato dai Carabinieri è stato però subito accompagnato in caserma e tratto in arresto con l’accusa di evasione. E’ finita così la tranquilla serata di Giuseppe Mancini, 86enne di Chieti, che, su disposizione del P.M. Giuseppe FALASCA, è stato condotto nuovamente presso la sua abitazione in attesa del giudizio per direttissima.

Chieti. Il merito della questione è capire se è opportuno procedere ad internalizzare la gestione delle "strisce blu". La risposta è assolutamente sì! Il MoVimento 5 Stelle ritiene che: “Prescindendo dal rapporto controverso tra Comune e Blu Parking, l'attuale gestione sia obsoleta.
Le colonnine ad esempio non consentono il pagamento elettronico da parte degli utenti e rendono impossibile per il Comune conoscere l'entità delle somme versate causando enormi problemi di riscossione dell'aggio.
Non solo. Le strisce blu vanno riviste, ovunque in città. Soprattutto va rivisto il rapporto tra gli spazi destinati a parcheggio a pagamento e quelli destinati al parcheggio libero.
Ma l'aspetto più importante è che Chieti sembra essere l'unico Comune d'Italia che non guadagna nulla dalla gestione dei parcheggi a pagamento, almeno così sembra se si esaminano gli atti”.

Il Capogruppo Ottavio Argenio ritiene quindi che la decisione sia legittima ma “deve essere adottata consentendo al Consiglio di comprendere la complessità di una vicenda lunga più di 10 anni in cui si intersecano rapporti e circostanze ambigue sulle quali nessuno ha mai voluto fare chiarezza. Non è tollerabile imporre tempi così stretti al Consiglio comunale soprattutto dopo che per oltre 10 anni nessuno ha fatto nulla.”
“Leggo le dichiarazioni di Di Primio e resto perplesso e indignato. E' Sindaco di Chieti da 7 anni e si ricorda solo oggi e solo per rispondere all'amministratore di Blu Parking, che il Comune di Chieti sarebbe creditore di questa società per una somma che lo stesso indica in 20 milioni di Euro!
Nessuno ci ha ancora chiarito i motivi per i quali, nonostante la presunta evidenza di questi crediti, non sono state esperite azioni giudiziarie nei confronti di Blu Parking, i motivi per i quali per anni è stato consentito a questa società di non adempiere ai patti contenuti nel project financing.
Di certo l'intera classe politica di Chieti, da destra a sinistra, vecchi e nuovi assessori compresi, ha delle enormi responsabilità in questa vicenda, anche in termini di eventuali danni erariali e solo se si farà un minimo di chiarezza il Consiglio potrà serenamente adottare questa decisione.”

I Consiglieri del MoVimento 5 Stelle Argenio e D'Arcangelo sono categorici per ciò che concerne la posizione di Blu Parking: “Di certo non ci sentiamo minimamente intimoriti dal contenuto della nota inviata dall'amministratore della società e restiamo convinti che se questa è realmente inadempiente nei confronti del Comune per gli obblighi che aveva assunto, deve essere immediatamente rimossa dalla gestione dei parcheggi a pagamento. Non è tollerabile che un privato guadagni sulle tasche dei cittadini senza osservare gli obblighi contratti nei confronti dell'ente che rappresenta quei cittadini”.

Chieti. Nei giorni 22 e 23 settembre, presso la sede di Chieti dell'Università G. d'Annunzio, nel quadro delle attività del Dipartimento di Scienze Giuridiche e Sociali, si svolgerà il convegno dal titolo: "Mutamenti ambientali, territori e dinamiche migratorie". Teniamo ad evidenziare la centralità del tema, destinato ad acquisire un sempre più tragico rilievo nei prossimi anni e decenni, nella misura in cui i mutamenti ambientali e climatici contribuiranno ad allontanare popolazioni dai loro territori e a produrre destabilizzazione politica, generatrice a sua volta di flussi migratori.

Chieti. Appuntamento venerdì 22 settembre alle 21 nel foyer del Teatro Marrucino a Chieti per Le quattro stagioni del tango. L'evento è organizzato dall'associazione di volontariato Il Sorriso di Marinella in collaborazione con Avalon Progetto Tango.

Il concerto ripercorre i brani della tradizione del tango e i celebri autori che ne hanno segnato la storia, attraverso la musica di Eduardo Moyano (voce), Mariano Navone (bandoneón) e Luis Gabriel Chami (pianoforte) e con la graditissima partecipazione della violinista Angela Di Giuseppe.

Ingresso allo spettacolo, 18 euro. I biglietti sono disponibili in prevendita da I Luoghi dell'Anima, psicolibreria ed emporio del benessere (via Campobasso, 14 a Pescara) o contattando il Tel. 3282876319.

Il ricavato dell'evento sarà interamente devoluto all'associazione Il Sorriso di Marinella - Associazione di volontariato, per sostenere le sue attività benefiche di volontariato a tutela di persone ed animali in difficoltà. Pagina Facebook: www.facebook.com/ilsorrisodimarinella

Chieti. Prende avvio in Abruzzo un percorso formativo e culturale rivolto al territorio verso il 21 marzo, Giornata nazionale della Memoria e dell'Impegno.

E’ obiettivo di Libera Abruzzo, in stretta collaborazione col Settore Memoria e col Settore Formazione di Libera Associazione, iniziare a dare vita nel territorio a un laboratorio diffuso della Memoria orientato alla crescita civile dei giovani, alla diffusione delle storie delle vittime innocenti e alla presa in carico del dovere della memoria come elemento generativo aperto alla possibilità di costruire mondi alternativi alle mafie.

Il percorso verrà inaugurato con il seminario di formazione per docenti 'Dalla violenza all'impegno - Storie per costruire cambiamento' che si terrà a Chieti il 22 settembre presso la sala Manzini del Convitto Nazionale 'G.B.Vico'.

Il seminario, promosso col contributo del Dipartimento ministeriale delle pari opportunità, avrà come relatori Michele Gagliardo Responsabile nazionale della formazione di Libera, Daniela Marcone responsabile del settore memoria dell'Associazione, nonchè membro dell'Ufficio di Presidenza di Libera, e Tito Viola, Direttore della biblioteca comunale di Ortona.

Nella stessa giornata verrà presentato al territorio il libro Non a caso, a cura della stessa autrice Daniela Marcone. L'incontro aperto al pubblico si svolgerà alle ore 18.00 presso la sala Cascella della Camera di Commercio di Chieti.
Il libro dà voce e anima al racconto delle vittime innocenti delle mafie in Puglia, ed è una narrazione del bisogno di verità e di giustizia.

Chieti. “Esprimo solidarietà, unitamente al Sindaco Umberto Di Primio e all’intera Giunta Municipale, nei confronti del Comando della Polizia Municipale e dei due agenti che ieri sera hanno messa a repentaglio la propria incolumità per colpa di un malfattore”. E’ quanto dichiara l’Assessore al Traffico e Viabilità, Mario Colantonio, a proposito dell’episodio verificatosi nella serata di ieri ai danni di due agenti della Polizia Municipale in servizio.

«Nella serata di ieri, alle ore 20.00 circa – spiega l’Assessore Colantonio - all’imbocco della ZTL di via Cesare De Lollis sottoposta a controllo assistito come ampiamente comunicato nei giorni scorsi, un automobilista a dir poco irresponsabile ha forzato volutamente lo stop imposto dai vigili tentando anche di investirli. Sicuramente l’intenzione non era solo quella di voler transitare sulla strada. Gli agenti impegnati nel loro lavoro hanno tempestivamente avvisato il Comando e già da questa mattina si è sulle tracce dell’irresponsabile e pericoloso trasgressore. Anche una normale attività di servizio utile alla collettività posta in atto dalla Polizia Municipale – conclude l’Assessore – espone, purtroppo, gli agenti impegnati in divisa a situazioni di grave pericolo».

Chieti. Compie 25 anni di attività l’insegnante di danze caraibiche e istruttore di fitness Loris Miccoli. Un quarto di secolo dedicato al ballo e al benessere psico fisico dei suoi allievi: “Sono davvero soddisfatto – dice Loris, in arte Paco – di aver raggiunto un traguardo per me molto importante. Credo molto nelle potenzialità e nei benefici della danza ed è per questo che ho dedicato tutta la mia vita al ballo”.
Per festeggiare i 25 anni di attività il maestro organizza a Chieti, sua città natale nonché sede della sua attività da sempre, un open day di balli caraibici e fitnessprevisto per lunedì 25 settembre dalle 20.00 in poi alla palestra Central Park (zona Civitella).
Sarà possibile assistere alle esibizioni del maestro e dei suoi alunni del Paco’s Club oltre che dilettarsi nei primi passi di bachata, salsa cubana, merengue e anchezumba. Insomma un appuntamento all’insegna del divertimento per inaugurare i corsi 2017/2018ma anche un modo divertente per festeggiare insieme.
Per ulteriori informazioni: Paco 3332205729

Pagina 1 di 86

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione