Pescara. Sabato 20 gennaio appuntamento da non perdere alle 21 con la musica e le immagini del progetto VETUS in via Bologna 26 a Pescara, nel circolo “Futuro imperfetto”. Protagonisti della serata saranno Guglielmo Paradisi, aka VETUS e il visual artist messicano Argenis Ibáñez.

Il progetto si propone come esplorazione del concetto uomo/macchina/prodotto, con suoni e immagini che andranno a comporre un racconto astratto che spazierà dalla musica contemporanea al jazz.

Guglielmo Paradisi, compositore, sound designer, attore e visual designer, lavora nel campo della comunicazione visiva e del teatro e negli ultimi 15 anni ha curato EP e LP, componendo anche la colonna sonora di uno spettacolo del Brecht Festival in Germania. La sua musica è stata prodotta da etichette di musica elettronica (Black Records - Roma) ed inserita nell’archivio RAI Trade.

Argenis Ibáñez ha accumulato invece anni di esperienza lavorando con produzioni internazionali come artista visuale in concerti, tv show, teatro e festival. Ha realizzato inoltre opere e installazioni interattive, creando un connubio tra fotografia, video e motion graphics.

Questo tandem creativo animerà la serata del circolo “Futuro imperfetto”, di sabato 20 gennaio per un appuntamento con musica e suoni da non mancare.

Pescara. Sopralluogo operativo sul primo tratto del lungomare di Porta Nuova da parte del vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli per l’allestimento del cantiere dei lavori di riqualificazione affidati al Consorzio Coseam di Modena. Erano presenti inoltre l’architetto Andrea Veschi e Giancarlo Laurenza e l’architetto Massimo Palladini.

 

“Un cantiere importantissimo perché riprende e porta avanti una riqualificazione che rende più vivibile e sostenibile un ulteriore tratto di riviera, dall’altezza del Teatro D’Annunzio verso piazza Le Laudi – afferma il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli - Si opererà per 180 giorni all’intero restyling del lungomare, uniformando arredi e architetture al lavoro iniziato e giunto fino a via Pepe. Il primo lotto partirà all’inizio di febbraio, si comincerà con i lavori che impegnano più direttamente la zona a ridosso della spiaggia, in modo da ultimarli prima dell’inizio della stagione balneare, per poi riprendere a settembre con il secondo lotto, non creando problemi alla cittadinanza per l’accesso al mare, ma ottimizzando al massimo i tempi perché il lavoro possa diventare visibile al più presto.

Si tratta di un progetto che ha un importante cammino di condivisione, dalla proposta all’elaborato attuale che recepisce già alcune delle istanze manifestateci mesi fa da commercianti e cittadini alla prima presentazione. Il progetto prevede lavori per 800.000 euro, a questo si aggiungerà un secondo appalto che servirà per completare il lavoro fino a Piazza le Laudi che partirà per l’autunno 2018. Il risultato sarà una riviera turistica capace di attrarre più persone in un luogo che meritava maggiore attenzione, perché possa essere frequentato anche lontano dalla stagione estiva e a prescindere dalla programmazione dei teatri Flaiano e D'Annunzio.

Con questo lavoro cerchiamo di riconnettere tra loro i due elementi naturali che sono la Riserva dannunziana e il lungomare. Ero assessore nel 2008 quando riconsegnai alla città, collegandola alla Riserva, l’area dell’ex Camping. Ora eliminiamo la strada che corre dinanzi ai Teatri D’Annunzio e Flaiano per arrivare dalla Riserva direttamente al mare, attraverso un giardino retrodunale in cui piantumeremo varie essenze ma principalmente pini d’Aleppo. Il collegamento naturale tra Riserva e mare è l'essenza di questo progetto. Con il secondo lotto è previsto anche un altro giardino dunale sulla parte di spiaggia libera”.

Pescara. Nuovo sopralluogo, stamane a San Donato, per l'attuazione dei progetti previsti dal bando della Presidenza del Consiglio dei Ministro da 18 milioni di euro per la riqualificazione delle periferie. Con l'assessore con delega alla Riqualificazione delle Periferie Giacomo Cuzzi e il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Antonio Blasioli, sul posto si sono recati i consiglieri Piernicola Teodoro, Adamo Scurti, Pierpaolo Zuccarini e l'ingegner Giuliano Rossi dirigente del Settore Lavori Pubblici comunale.


“Dopo Fontanelle questo sarà un altro degli scenari del bando delle periferie – così gli assessori Giacomo Cuzzi e Antonio Blasioli - L'entità dell'intervento in questa area ammonta a 775.000 euro e oltre alla riqualificazione urbana si agirà in modo particolare su via Rubicone, che si trava in condizioni che necessitano interventi, lì si procederà al rifacimento dei marciapiedi, alla pavimentazione e pubblica illuminazione.

Verrà inoltre riqualificata la piazza che collega via Basento a via Rio Sparto con interventi di valorizzazione anche lì della pavimentazione e dell'arredo urbano, oltre all'illuminazione e alla rimodulazione dei giochi per i bambini e degli spazi dedicati allo sport che potranno essere fruiti sia da adulti che da ragazzi e più piccoli.

In un'altra area verrà realizzato anche un campo sportivo polivalente, perché uno degli obiettivi del bando è proprio quello di sollecitare al massimo la socializzazione e promuoverla con la riqualificazione o la costruzione di spazi dedicati, esattamente come il nostro progetto prevede su tutte le zone della città su cui si riverseranno le risorse e le idee proposte”.

Pescara. L'eurodeputato del M5S Piernicola Pedicini sarà uno dei relatori all’evento “Villaggio Rousseau. Programma di Governo 2018” che si terrà a Pescara domani, il 20 e 21 gennaio prossimi.

L'iniziativa organizzata dal M5S nazionale sarà un incontro riservato ai cittadini e agli attivisti di tutt'Italia che, in vista delle prossime elezioni politiche, desiderino formarsi ed informarsi sul programma di governo del Movimento 5 stelle.

L'evento sarà articolato in sessioni formative, laboratori tematici e gruppi di lavoro.

Le attività saranno suddivise in laboratori chiamati “F.I.V.E. Lab” ed il cui nome rimanda alle 5 stelle, ma anche all’acronimo di Fatti, Idee, Volontà ed Evoluzione.

L'eurodeputato Piernicola Pedicini sarà il relatore della sessione pomeridiana del primo giorno, domani venerdì 19, a partire dalle ore 16.30, sui temi ambiente e sicurezza alimentare.

Oltre a Pedicini, sabato 20 e domenica 21, interverranno come relatori altri otto eurodeputati del M5S: Eleonora Evi, Laura Ferrara, Laura Agea, Isabella Adinolfi, Fabio Massimo Castaldo, Tiziana Beghin, Rosa D'Amato e Marco Zullo.

Si tratterà di una tre giorni dedicata alla partecipazione e alla formazione, ma anche un’occasione di incontro e di conoscenza tra tutti gli iscritti del Movimento che vogliano contribuire attivamente, mettendo a disposizione le proprie conoscenze ed esperienze.

Un percorso dinamico che consentirà di approfondire le battaglie portate avanti dal M5S nel Parlamento italiano e nel Parlamento europeo.

I portavoce M5S affronteranno ed analizzeranno le aree tematiche del programma elettorale che - nel corso dell’ultimo anno - sono state oggetto di votazione da parte degli iscritti sulla piattaforma Rousseau ed i partecipanti alle sessioni formative potranno così accedere a contenuti di approfondimento, casi studio, fonti bibliografiche, strumenti di monitoraggio ed autovalutazione del proprio apprendimento oltre che alle attività di ricerca e di discussione.

Sarà attivo anche #OpenComuni, uno spazio dedicato ai portavoce comunali e municipali per presentare e condividere idee, attività o iniziative realizzate sul proprio territorio e verrà dedicato un ampio spazio ai temi della cittadinanza digitale, della democrazia diretta e dei processi di trasformazione della sfera pubblica nell’epoca delle Reti digitali.

Ci sarà anche un prestigioso spazio sulla cittadinanza digitale con docenti italiani e internazionali. Interverrà il sociologo Derrick de Kerchove, allievo di McLuhan, che parlerà di "Datocrazia", ovvero di partecipazione all´epoca dei big data. Spazio quindi per il professore Massimo Di Felice dell'Università di San Paolo e per Mario Pireddu, docente dell'Università della Tuscia.

Pescara. “Un’altra casa trasformata in prigione dall’incuria e dall’inefficienza della Regione Abruzzo. Siamo a Pescara ma questa volta ci troviamo nelle case GESCAL di via Valle di San Mauro. Due anziane dopo aver visto la storia della signora Agnese di Montesilvano ci hanno chiamato per raccontarci il loro disagio”. Lo afferma Domenico Pettinari, da sempre in prima linea sulla battaglia per ridare dignità agli inquilini delle case popolari che è stato chiamato dalla signora Gelsomina di 89 anni e da Carmina di 78, che vivono ormai chiuse nel loro appartamento Ater da anni a causa della mancanza dell’ascensore. “Un’altra storia terribile” continua Pettinari “che si consuma nelle case di edilizia pubblica di proprietà della Regione e che sembra però non interessare a nessuno. Il palazzo in cui vivono queste donne al 4 piano è fatiscente, con numerosi infiltrazioni d’acqua nell’androne delle scale. Il cortile condominiale è pieno di buche che rendono difficoltoso sia il passaggio di auto che di persone. I canali di scolo, realizzati non più di un anno fa, sono già deteriorati poiché probabilmente eseguiti con lavori sommari. Insomma un vero e proprio inferno. E’ inaccettabile” incalza Pettinari “che si debba assistere a queste situazioni in una città come Pescara. La Regione Abruzzo continua a non stanziare fondi necessari per la reale risoluzione della problematica. Il Presidente ha sempre strizzato l’occhio alle grandi opere, molte inutili o non prioritarie, e delle periferie si ricorda solo in campagna elettorale con stanziamenti inutili per cifre che non risolveranno mai il problema realmente”.

“Gli emendamenti che ho presentato al bilancio di previsione 2018 per stanziare risorse per la manutenzione ordinaria e straordinaria nonché per la realizzazione degli ascensori nella case popolari sono stati tutti bocciati dalla maggioranza di governo regionale a guida PD. Sono profondamente amareggiato da questo modo di comportarsi nei confronti di chi ha bisogno, dei disabili , degli ultimi e indifesi della nostra società.

La priorità della politica dovrebbe essere non far rimanere nessuno indietro e comunque occuparsi, prima di ogni cosa, di chi si trova in condizioni di povertà, disabilità ed emergenza sociale . Mi farò nuovamente carico di portare queste problematiche all’interno del Consiglio regionale per sollecitare l’intervento del Presidente D’Alfonso perché, ricordiamolo, le case Ater dipendono da Regione Abruzzo” conclude Pettinari.

Pescara. Scenografia spettacolare oggi al Pala Giovanni Paolo II per l'apertura dei Campionati Nazionali Assoluti di Danza Sportiva, in programma fino a domenica 21 gennaio nel palazzetto di San Donato, con il patrocinio del Comune e a cura della Federazione Italiana Danza Sportiva.


Nel pomeriggio di oggi il simbolico taglio del nastro, presente l'assessore Paola Marchegiani insieme ai vertici FIDS nazionali e locali, che ha dato il via alle tantissime competizioni che interesseranno quasi 1.000 atleti venuti da tutta l'Italia. Le gare sono infatti distribuite in 4 giorni e sono tutte quelle del gruppo delle danze artistiche: Show Dance, Oriental Dance, Folk, Boogie Woogie, Hip Hop, Disco, Danze Argentine, Modern contemporary, Jazz Dance Danze Caraibiche e Danza Classica. Una specialità, quest’ultima, che avrà una giuria d'eccezione, composta da un talento e una maestra di altissimo pregio qual è Carla Fracci, la signora della danza che sarà a Pescara sabato insieme a Renato Greco e Gino Landi.

 

Competizione e anche spettacolo, domani, venerdì 19 gennaio, alle ore 16,20 la campionessa olimpica Manuela Di Centa farà da testimonial all’ultima qualificazione degli atleti della sezione break dance per gli Youth Olimpic Games 2018, olimpiadi giovanili che si terranno a Buenos Aires.

 

Invece sabato alle 15,30 Carla Fracci e Manuela Di Centa saranno entrambe madrine dell’evento con un saluto agli atleti.

Pescara. Mercoledì 24 gennaio e giovedì 25 gennaio 2018, la cinquantaduesima Stagione Teatrale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” prosegue con un classico di Agatha Christie: l'intrigo elettrizzante e ricco di suspence di 10 Piccoli Indiani ...E Non Rimase Nessuno! sarà interpretato da Ivana Monti, Leonardo Sbragia, Mattia Sbragia, Carlo Simoni, Giulia Morgani, Pierluigi Corallo, Caterina Misasi, Pietro Bontempo, Luciano Virgilio e Alarico Salaroli per la regia di Ricard Reguant. Per la prima volta nella storia della commedia e in accordo con la Agatha Christie Limited, la Compagnia porta sul palcoscenico il finale originale del romanzo del 1939 e rende così giustizia all'adattamento teatrale operato dalla stessa Christie.

Gli spettacoli si terranno al Teatro Circus di Pescara: la rappresentazione di mercoledì 24 gennaio avrà inizio alle 21 mentre giovedì 25 gennaio è in programma la replica pomeridiana alle ore 17. Il biglietto di ingresso costa 27€ per le Poltronissime e 22€ per le Poltrone (per i soci della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara”, i biglietti costano, rispettivamente, 25€ e 20€).

Siamo nel 1939, l'Europa è alle soglie della guerra. Per motivi diversi, dieci sconosciuti sono stati invitati su una bellissima isola deserta. Arrivati nelle camere, gli ospiti trovano la poesia "Dieci piccoli indiani" affissa sugli specchi di ciascuna stanza. La filastrocca parla di come muoiano, uno dopo l'altro, tutti i dieci indiani. Una serie di morti misteriose infonde il terrore negli ospiti dell'isola, che iniziano ad accusarsi a vicenda fino ad arrivare ad una scioccante conclusione. L'assassino si nasconde tra di loro.

Forse si tratta del romanzo più cupo di Agatha Christie, probabilmente proprio a causa degli echi della guerra che si sarebbero fatti sentire di li a poco. Grazie a questa cupezza, però, la scrittrice da sfogo ad una vicenda piena di intrigo e suspense che trova il suo apice in un finale tra i più elettrizzanti e spiazzanti mai scritti. L'uso della filastrocca infantile ribadisce il clima angosciante che pervade tutto il romanzo e che si manifesta tra i due poli contraddittori della colpa e dell'innocenza. Come scrive il critico inglese Falzon, la stessa filastrocca «è un'arma a doppio taglio, aiuta a creare quell'atmosfera magica e surreale, quella regressione infantile verso una vacanza nell'irrazionale e allo stesso tempo scandisce, con il suo ritmo inesorabile, la minaccia di morte che incombe su ciascun personaggio. Tutti professionisti sicuri di se e della solida posizione sociale che viene messa in discussione dal preciso momento in cui sbarcano sull'isola.»

Nel 1943, Christie adattò il romanzo per il palcoscenico: lo spettacolo rimase in cartellone a Broadway per 426 repliche. L'opera teatrale differisce dal romanzo nel finale, in quanto la Christie non voleva dare al pubblico un finale cosi altamente drammatico, specie in quegli anni: decise, cosi, di cambiarlo con un lieto fine che, riletto oggi, risulta un po' deludente e frettolosamente pasticciato. Per questo motivo, per la prima volta nella storia della commedia e in accordo con la Agatha Christie Limited, la Compagnia porta sul palcoscenico il finale originale del romanzo del 1939 e rende così giustizia all'adattamento teatrale operato dalla stessa Christie: uno svolgimento mozzafiato che incontrerà sicuramente i favori del pubblico e che rende senz'altro giustizia all'adattamento operato dalla stessa Christie, degno dei migliori drammaturghi teatrali.

Il prossimo appuntamento in programma per la cinquantaduesima Stagione Teatrale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” di Pescara sarà per martedì 13 e mercoledì 14 febbraio 2018: sul palcoscenico del Teatro Circus sarà di scena il Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show, scritto dai due celebri attori e portato in scena insieme alla Jazz Company diretta da Gabriele Comeglio.


Scheda dello spettacolo

10 Piccoli Indiani ...E Non Rimase Nessuno!
due atti di Agatha Christie

con Giulia Morgani, Pierluigi Corallo, Caterina Misasi, Pietro Bontempo, Leonardo Sbragia, Mattia Sbragia, Ivana Monti, Luciano Virgilio, Alarico Salaroli, Carlo Simoni

Progetto artistico Gianluca Ramazzotti e Ricard Reguant
Schene Alessandro Chiti
Costumi Adele Bargilli
Regia Ricard Reguant

Teatro Circus
Pescara. Via Lanciano, 1

Mercoledì 24 gennaio 2018. ore 21
Giovedì 25 gennaio 2018. ore 17

Biglietti di ingresso:
Poltronissima €27 (Soci STM Luigi Barbara: 25€)
Poltrona €22 (Soci STM Luigi Barbara: 20€)

Contatti

Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara". Pescara
Rapporti con i media. Fabio Ciminiera

Pescara. Nasce dall’incontro di due grandi protagonisti del jazz italiano il primo concerto del 2018 della rassegna “sabato in concerto jazz”, cartellone della Fondazione Pescarabruzzo, organizzato dall’associazione Archivi Sonori, con la direzione artistica di Maurizio Rolli.

 

Dopo una serie di concerti nella Provincia, si torna nel capoluogo adriatico. Sabato 20 gennaio a Pescara, alle ore 18 (Corso Umberto 83, Maison Des Arts, ingresso libero consentito dalle 17.30 fino ad esaurimento posti), ci sarà il live del duo Michele Di Toro (pianoforte) e Piero Delle Monache (sassofono).

 

Uno spazio fatto di emozioni, un concerto in anteprima per il pubblico pescarese. Alcuni punti fermi, tra questi, il brano scritto da Michele Di Toro “La favola continua” e quello composto da Piero Delle Monache “La risacca”, per il resto alcune canzoni indimenticabili della musica italiana e tanta improvvisazione fatta di ritmi incalzanti ed eleganti, che si alternano a momenti dove dominano melodia e dolcezza.

 

“E’ un piacere suonare con Piero – dice il pianista Michele Di Toro – siamo molto amici nella vita, mi piace il suo modo di trattare il suono, non si perde in virtuosismi fini a se stessi, esce dal cliché del classico sassofonista jazz. Sarà il concerto delle emozioni, quelle che cercheremo di regalare al pubblico e che siamo certi ci restituiranno”.

 

“Collaboriamo dalla fine del 2014 – aggiunge il sassofonista Piero Delle Monache – si tratta di un progetto musicale davvero valido, che vogliamo condividere con il pubblico, per questo diventerà anche un disco. L’intenzione è quella di registrare. Ogni concerto è diverso dagli altri, unico, anche questa volta sarà così”.

 

L’appuntamento è dunque fissato per sabato 20 gennaio a Pescara. Il duo Michele Di Toro – Piero Delle Monache è pronto a stupire.

Pescara. Questa mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara, a seguito di speditiva attività informativa, hanno rintracciato nel frosinate e tratto in arresto in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Pescara su richiesta di questa Procura della Repubblica, che ha pienamente condiviso le risultanze investigative dei militari, B.A.D.A., 52enne senza fissa dimora, pregiudicato, ritenuto responsabile della rapina commessa il 28.11.u.s. ai danni di un locale centro scommesse di Pescara.
L’uomo, travisato da sciarpa e casco ed armato di pistola, ha fatto irruzione nell’esercizio commerciale e, dietro minaccia, si è fatto consegnare dalla responsabile l’incasso della giornata pari a € 500,00.
Medesimo, prima di darsi alla fuga a bordo di un motociclo, esplodeva un colpo in aria, risultato poi a salve.
Le immediate indagini condotte dai Carabinieri hanno permesso, dunque, di individuare il reo che, nel frattempo, si era allontanato da Pescara recandosi nel Comune di Roccasecca, ove è stato raggiunto e, terminate le formalità di rito, tradotto al carcere di Cassino.
L’arresto odierno rientra in una più ampia manovra info-investigativa condotta dai Carabinieri della Compagnia di Pescara volta al contrasto dei reati contro il patrimonio che, negli ultimi tempi, stavano destando un certo allarme sociale nel centro cittadino.
Al riguardo, infatti, come si ricorderà, il 30.12.2017 gli investigatori del Nucleo Operativo hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di rapina, C.C., 27enne residente in questo centro cittadino, il quale, fermato dalle “gazzelle” dell’Arma a seguito di speditiva attività d’indagine, è stato inconfutabilmente riconosciuto quale uno dei due autori della rapina perpetrata, poco prima, ai danni di una locale parafarmacia durante la quale i malviventi, dietro minaccia di una pistola, si erano impossessati della somma contante di 300 euro.
Inoltre, questa mattina, sempre nell’ambito della citata manovra di contrasto, i Carabinieri del menzionato Nucleo Operativo e Radiomobile hanno dato esecuzione ad un’ulteriore ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Pescara, per il reato di furto aggravato ed indebito utilizzo di carte di credito, traendo in arresto S.G., 41enne di Napoli, il quale, a conclusione di serrate indagini condotte dai militari, è stato riconosciuto responsabile del furto di un portafogli perpetrato ai danni di una 57enne del luogo, avvenuto nel pomeriggio della prima decade di dicembre presso l’Ufficio U.R.P. del locale Nosocomio, nonché del successivo utilizzo della carta di credito ivi contenuta per l’acquisto di svariati capi d’abbigliamento.

Questi arresti in parola dunque testimoniano come, qualora non vi sia la possibilità di operare nella flagranza, le indagini conseguenti vengono sempre condotte con il massimo impegno al fine di addivenire all’individuazione dei responsabili, assicurandoli alla giustizia e tenendo, in questo modo, alto il senso di “sicurezza percepita” dai cittadini.

Pescara. Aumenta il rischio di calamità e con esso la necessità di prevenirlo. Terremoti, alluvioni, siccità si verificano sempre più di frequente con impatti devastanti sull’ambiente, sulla popolazione e sull’intero Paese.
Le forti nevicate del gennaio scorso, gli incendi boschivi della stagione estiva, le piogge torrenziali, hanno messo in primo piano gli interventi di Protezione Civile che è stata chiamata ad operare tempestivamente per pianificare le attività e affrontare le emergenze incontrando spesso non poche difficoltà. Ma per ovviare a tali inconvenienti, è necessaria la cooperazione di tutte le forze politiche e non. Un’attenta ed efficace pianificazione delle attività aiuta ad affrontare l’emergenza e in alcuni casi a prevenirla.
Anche i cittadini ricoprono un ruolo importante, sono i diretti interessati e i destinatari delle politiche di sicurezza.
Ed è per questo che l’associazione ValPescara – Protezione Civile ha organizzato, per il giorno 20 gennaio un convengo il cui slogan è “Sei pronto? – Buone pratiche di Protezione Civile” che si svolgerà presso la Sala Consiliare dalle 8.30 alle 13.30 al fine di sensibilizzare la popolazione e le istituzioni politiche.
Interessante è anche il connubio Disabilità e Protezione Civile, argomento molto a cuore all’associazione che da anni porta avanti dei progetti per l’inserimento delle persone diversamente abili all’interno della Protezione Civile, si parlerà dei comportamenti da adottare in emergenza.
La difesa del proprio luogo d’origine, il rispetto dell’ambiente e di chi lo abita, coinvolgendo le istituzioni, cittadini, rappresenta il fulcro degli interventi preventivi, per la salvaguardia del territorio dalle calamità che passano attravers una cultura di Protezione Civile.
L’incontro aperto al pubblico rappresenta un momento di scambio di informazioni, apprendimento, aggiornamento di esperienze e case history. Molti saranno i professionisti e i responsabili del settore che, durante il convegno, parleranno degli aspetti relativi alle buone pratiche di Protezione Civile.
“Sabato aspettiamo la cittadinanza nella Sala del Consiglio Comunale della città per trattare un tema veramente importante – ha sottolineato il vicesindaco di Pescara, Antonio Blasioli – che è il Piano della Protezione Civile del Comune di Pescara. Il titolo dell’iniziativa è appunto ‘Sei pronto?’ perché bisogna essere pronti in questi momenti che sono momenti di grande emergenza per la città e allora non servono solo le istituzioni di volontari e via dicendo, ma serve anche una buona conoscenza di quello che prevede il Piano di Protezione Civile del nostro Comune. Questa sarà un’occasione per affrontare e per conoscere meglio le modalità con cui agire nel momento dell’emergenza. Negli ultimi anni abbiamo affrontato emergenza abbastanza difficili, non solo l’alluvione e la neve in questa città, che è comunque una straordinarietà, ma parlo ad esempio dell’emergenza di via Largo di Borgiano con gli sfollati di quelle palazzine inagibili, e devo dire che c’è stata un’ottima collaborazione tra le istituzioni e le associazioni di Protezione Civile, in particolare la Val Pescara che organizza questo incontro. Devo dire che in questo percorso, che è un percorso di crescita reciproca, cìè un grande aiuto non solo tra di noi, ma anche nei confronti della città”.
“L’incontro vedrà la presenza di volontari del Dipartimento di Protezione Civile – ha detto il presidente della Protezione Civile ValPescara, Antonio Romano – poi ci saranno anche dei funzionari della Regione Abruzzo che parleranno del sistema di Protezione Civile regionale, oltre ai funzionari del Comune di Pescara che porteranno a conoscenza di qual è il Piano di Protezione Civile e si parlerà anche di disabilità, ci saranno esperti del settore che comunicheranno alla popolazione e alle associazioni di disabili come comportarsi in caso di emergenza. Sicuramente c’è tanto da fare, infatti noi come associazione interveniamo speso all’interno di scuole proprio per portare a conoscenza i ragazzi di come comportarsi e di quali sono le buone pratiche di Protezione Civile”.

Pagina 1 di 246

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione