Teramo. L’apertura del Festival Abruzzo dal Vivo Winter è stato un importantesuccesso che conferma il grande interesse di pubblico intorno a questa iniziativa regionale ma di respiro nazionale, che prevede oltre 70 spettacoli in tutti i territori dei comuni abruzzesi colpiti dal sisma 2016/17.
Ieri pomeriggio a Teramo il concerto de Il Campo della Fiera al Teatro Comunale ha fatto da apripista insieme Concerto di Natale del Coro di Voci Bianche “Bonaventura Barattelli” a Fano Adriano, lo spettacolo con trampolieri, musica e mangiafuoco “Zoè, il principio della vita” a Campli, la Baita degli Elfi Golosoni per i più piccoli a Castel Castagna.
Quattro location diverse, quattro diverse proposte di intrattenimento, quattro simultanei inizi a simboleggiare l’unione dei territori e la forza di questa iniziativa straordinaria.
Ad aprire a Teramo, alle 17.00, l’edizione invernale del festival fortemente voluto e realizzato dalla Regione Abruzzo è stato ‘Il Campo della Fiera’, il progetto artistico di Fabrizio Medori che ha mes-so insieme alcuni dei musicisti più talentuosi della provincia di Teramo per un omaggio alla musica d’autore: Massimiliano Coclite, Alberto Celommi, Andrea Modesti, Davide Di Giuseppe, Luca Ma-tani, Fabrizio Mandolini, Bruno Marcozzi, Alessia Martegiani, Marco Traini, Vincenzo “Farfalla” Melchiorre Ricci, Eugenio Tucci. Strapieno il teatro comunale di Teramo, dove istituzioni e cittadini si sono ritrovati per inaugurare insieme il ritorno di un format che già la scorsa estate ha riscosso moltissimo successo.
“Ad essere stato apprezzato – è il commento in merito di Luciano Monticelli, consigliere Delegato alla Cultura e promotore dell’iniziativa – è, oltre alla scelta degli artisti che animeranno il cratere da oggi fino al 7 gennaio, soprattutto l’idea alla base del festival, che vuole contribuire alla ricostru-zione di questi luoghi, una rivitalizzazione non solo materiale ma anche sociale e culturale, nella convinzione che sia proprio questo aspetto a scongiurare il rischio di spopolamento dei nostri bor-ghi”.
Giuseppe D’Alonzo, Sindaco di Crognaleto, Comune capofila, pur essendo costretto a letto da una brutta influenza ha così commentato l’apertura che ha guardato attraverso le dirette fb e in tv “non essere lì è doloroso ma vedo che al mio posto ci sono centinaia di spettatori e cittadini che guardano con i miei occhi e che apprezzano come avrei fatto io questo concerto trascinante e questa atmosfera positiva ed entusiasmante. Questa è solo la partenza, ora avanti tutta.”
Animati dalla volontà di realizzare e concretamente offrire dei momenti di divertimento, relax o di riflessione saranno a partire da oggi davvero numerosi gli appuntamenti del cartellone, ericordiamo quellidei prossimi giorni:
martedì 11 dicembre ore 21 - Waiting for Missa – Concerto jazz al Cineteatro Comunale di Monto-rio al Vomano;
giovedì 13 dicembre ore 21 – Orchestra Popolare del Saltarello ft. Antonella Ruggiero in concerto al Teatro Comunale di Teramo;
venerdì 14 dicembre
 ore 19,30 Il Fuoco della Terra, omaggio ad Annunziata Scipione – reading multimediale e concerto
 ore 21 Tradizioni Progressive in concerto ad Azzinano di Tossicia in Piazza Santa Lucia
 ore 16 CantarpopolareMasterclass di Canto popolare a Castelli nella chiesa di San Rocco
 ore 18 Canti del Solstizio d’inverno in terra d’Abruzzo a Castelli nella Chiesa di San Donato
 ore 21 Ambrogio Sparagna in concerto, a Castelli nella Chiesa di San Giovanni Battista

Teramo. Dopo il successo del primo appuntamento con il teatro dedicato ai più piccoli, torna con il secondo spettacolo la Stagione di Teatro Ragazzi organizzata da ACS Abruzzo e Molise al Teatro Comunale di Teramo è domenica 25 novembre alle ore 17 con un lavoro che ha vinto nel 1996 il Premio come miglior testo teatrale per l’infanzia “Giacomo Bardesono” I tre porcellini de La Mansarda teatro dell’Orco.

La drammaturga Roberta Sandias privilegia la versione edulcorata della fiaba, la versione originale infatti prevede che i primi due porcellini vengano divorati dal lupo che ha distrutto le loro case, e non prevede sorte migliore per il lupo. In questo spettacolo invece viene scelta la storia nella quale i porcellini “scanzafatiche” si mettono in salvo nella casetta di mattoni, e nel finale, il lupo, calatosi nel caminetto, si brucia la coda e fugge via lontano.

L’aspetto fiabesco dello spettacolo è accentuato dal linguaggio in versi, proprio della favola, gradevole ed accattivante, infantile come una filastrocca e ricercato come una poesia, immediato ed in perfetta armonia con le musiche originali, le canzoni e le coreografie, e con gli efficaci costumi in gommaspugna.

Infine, come in ogni fiaba che si rispetti, è chiara la morale ed è leggibile la metafora: dal distacco dalla mamma alla costruzione delle tre casette, fino all’ultimo gesto di sfidare il lupo e di sconfiggerlo, si evince la conquista dell’indipendenza, il passaggio dall’infanzia (casa di paglia), all’adolescenza (casa di legno) fino all’età adulta (casa di mattoni), nonché la vittoria dell’astuzia sulla forza bruta e l’invito stimolante all’operosità, senz’altro più proficua della pigrizia

Adatto anche ai più piccoli.

Il prossimo spettacolo per famiglie sarà “I Vestitit nuovi dell’Imperatore” il 9 dicembre e il laboratorio “Il Re è nudo!” con l’Associazione Teramo Children si terrà il 6 dicembre alle 16,15.

 

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

Abbonamento SMALL 4 spettacoli (primi 4 o ultimi 4) €28,00

Biglietto € 8,00

 

LABORATORI

Numero massimo partecipanti 20, prenotazione obbligatoria

Costo per laboratorio €5,00.

 

Acs Abruzzo e Molise–

Teatro Comunale, Piazza Cellini, 64100 Teramo

Tel. 0861/246773

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.acsabruzzo.it

Orario botteghino: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00 e il giorno dello spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio.

Teramo. Riguardo alla notizia appresa dalle cronache locali di una interrogazione che il consigliere Maurizio Verna farà durante il Consiglio question time previsto nel pomeriggio di oggi circa la mancata realizzazione della zona bar del teatro Comunale di Teramo, ACS Abruzzo e Molise Circuito Spettacolo precisa che, come da comunicazione inviata all’Amministrazione e protocollata l’11 settembre 2018 (che comunque seguiva comunicazioni simili inviate alla precedente Amministrazione), l'impossibilità ad iniziare i lavori e ad avviare il bar è dovuta alla mancata consegna da parte del Comune della documentazione di fine lavori unitamente alla certificazione della ASL riguardo la bonifica della rinvenuta cisterna con materiale inquinante situata proprio sotto lo spazio destinato all’attività bar.

Ci preme sottolineare che il mancato avvio di questa attività commerciale, oltre a non dipendere in alcun modo da ACS, comporta perdita di entrate economiche per l'associazione e che dunque non c’è nessun interesse da parte di ACS a ritardare questi lavori. Inoltre lo stato indecoroso del locale, così come consegnato dal Comune e il mancato servizio per il pubblico, ha costretto il gestore a trovare una soluzione provvisoria eseguendo tra l’altro lavori non preventivati per riportare il locale ad uno stato di decoro.

ACS comunica inoltre che nel corso del CdA avvenuto il 31 ottobre scorso si è provveduto a nominare il nuovo Presidente Amelia Gattone, già Presidente Unicef Teramo e da sempre socia ACS e membro del CdA, che subentra al dimissionario Angelo Radica che comunque resta membro del CdA continuando a sostenere ACS nel suo percorso di crescita e sviluppo. Lo stesso Radica precisa che le sue dimissioni sono dovute all’oggettiva difficoltà a svolgere pienamente e continuativamente le funzioni di Presidente dato l’impegno come Sindaco a Tollo e la lontananza geografica dalla sede legale e amministrativa di ACS. Nella stessa giornata in cui ACS nominava la nuova Presidentessa, l’Assemblea dei Soci si arricchiva di 5 nuovi membri e sostenitori, validi professionisti ed esperti in diversi settori, dalla comunicazione alla produzione e organizzazione artistica, dall’arte alle nuove tecnologie alla amministrazione economica e finanziaria, ma soprattutto appassionati di Teatro e amanti dello spettacolo dal vivo: Lidia Bocci, Paola Di Felice, Ilaria Valentini, Paolo Di Antonio e Stefano Scipioni.

Teramo. Anche quest’anno Interferenze di ACS Abruzzo e Molise ha compiuto il miracolo dello scioglimento dei corpi e dei cuori, continuando a offrire dopo tredici edizioni spunti di riflessione, affrontando temi scomodi, mostrandoci parti di noi stessi, della società e del pensiero universale.

Ieri sera, dalle 19,30 alle 23 all’interno del Teatro Comunale di Teramo Interferenze ha composto un percorso a primo impatto molto variegato e poco omogeneo, ma che, giunti in fondo, riacquistava compattezza e struttura attorno ad un concetto di corpo in eterna evoluzione, nel piccolo delle nostre vite e nella storia universale.

Gli spettatori hanno riso immedesimandosi nelle ironiche peripezie di Silvia Gribaudi nel suo A corpo liber, un corpo libero, appunto, di esprimesi come più ne ha voglia, nel tremolio della carne, nella danza del seno “una performance che acquista forza con gli anni che avanzano” aggiunge ironicamente la Gribaudi; hanno ammirato l’eleganza della scena e la perfezione delle movenze di una esperta performer come Francesca La Cava in scena con In Habit; sono passati da un ambiente all’altro del teatro attraversando camerini e scale per arrivare alla sala Pino all’ultimo piano dello stabile, dove le proiezioni di Nicola Buttari e Martino Chiti sono tutt’uno con il corpo in evoluzione di Leonardo Diana in Egon, potenza espressiva e sapiente uso del videomapping; il nudo, annunciato e molto atteso dai più curiosi, è quello di Luna Cenere che con il suo Kokoro ha stregato tutti grazie all’incredibile padronanza del corpo, che non è più un corpo ma un è un bozzolo in evoluzione verso l’umano. Corpo politico, corpo libero, straordinaria performance energetica nel lavoro di Silvia Gribaudi, R.osa, in scena una incredibile Claudia Marsicano, attrice, cantante e performer napoletana, con un corpo importante che, prestata alla danza, ha fatto ballare al ritmo di pop music un pubblico divertito e liberato dalla costrizione delle poltroncine. Lo stesso spettacolo, in replica questa mattina con il patrocinio dell’Unicef, ha visto spettatori gli studenti dell’Istituto Alberghiero Di Poppa Rozzi che, dopo aver partecipato allo spettacolo interagendo con la performer, si sono fermati per un momento di restituzione, in un incontro con Claudia Marsicano, Silvia Gribaudi, la past president di Unicef Teramo Amelia Gattone Rubicini e la psicologa Italia Calabrese durante il quale le voci dei ragazzi si sono levate per comunicare ammirazione verso un’artista che ha saputo fare del proprio corpo lo strumento di una rivoluzione estetica e morale. Il percorso di Interferenze XIII edizione si è concluso nella sala Pino con la musica dance che, insieme alle video proiezioni e luci stroboscopiche ha accompagnato gli spettatori nella lunga performance di Salvo Lombardo e Daria Greco | Chiasma portando alla fine tutti a scatenarsi per qualche minuto in una sala da ballo non convenzionale. Un lavoro sulla dissonanza dei luoghi, delle musiche e dei movimenti che Lombardo sta portando avanti eche qualcuno aveva già potuto intuire nella Residenza teramana dell'artista per il progetto Zone Libre di ACS.

Roma. La fortuna ha fatto tappa in Abruzzo nel concorso posticipato a lunedì del SuperEnalotto, con un 5 da 35mila euro realizzato a Teramo. La schedina vincente, riporta AGipronews, è stata convalidata nella Tabaccheria Ricci, in viale Francesco Crispi 53. Il Jackpot, nel frattempo, vola a 60 milioni di euro, secondo premio più alto in Europa. L’ultima sestina vincente è stata centrata lo scorso 23 giugno con 51,3 milioni distribuiti in tutta Italia grazie a un sistema da 45 quote, mentre in Abruzzo il 6 manca dall'agosto 2012, con 12 milioni finiti ad Avezzano.

Teramo. Il Festival Interferenze di ACS Abruzzo e Molise giunge alla 13 ͣ edizione e continua ad esplorare e sperimentare nuovi spazi, in questo caso i luoghi meno noti del Teatro Comunale di Teramo: stanze, corridoi, sale, foyer... suggestioni che venerdì 9 novembre a partire dalle ore 19.00 accompagneranno lo spettatore in un percorso dentro un luogo e dentro sé.

Il Festival dedicherà la giornata di giovedì 8 ai laboratori di danza approfittando della presenza a Teramo di importanti coreografi del panorama nazionale della danza contemporanea, Leonardo Diana, Silvia Gribaudi, Francesca La Cava, Luna Cenere, e Salvo Lombardo.

Venerdì il Festival avrà inizio alle 19, quando gli spettatori si raduneranno nel foyer all’ingresso del teatro per poi essere accompagnati dai coreografi attraverso 6 performance, partendo da EGON – Site Specific di e con Leonardo Diana, progetto multidisciplinare incentrato sulla poetica dei pittori G.Klimt ed E.Schieleche i cui abbracci pittorici fanno emerge una sensazione che oscilla tra la voglia di unione e l’insofferenza, il lavoro vede impegnati un danzatore, due musicisti e un video artista; si continuerà con A corpo libero di e con Silvia Gribaudi, coreografa sempre attenta alle tematiche legate alla comunicazione del corpo e all’inclusività, che con questo lavoro che ironizza sulla condizione femminile a partire dalla gioiosa fluidità del corpo ha vinto il Premio Giovane Danza d’Autore nel 2009, ed è stato selezionato in Aerowaves Dance Across Europe, alla Biennale di Venezia, al Dublin Dance Festival, Edinburgh Fringe Festival; a metà strada IN-HABIT 3° studio sul concetto di muro di e con Francesca La Cava drammaturgia Anouscka Brodacz, si sviluppa attraverso un’accurata indagine sul concetto di muro, sull’esigenza sempre più presente nell’essere umano di creare e crearsi barriere, difensive ma al contempo escludenti, un viaggio multidisciplinare che contiene non solo diverse culture ma soprattutto diversi e rigenerati sguardi sull’arte contemporanea, sulla musica e sull’arte performativa; scombina i codici corporei che siamo abituati a conoscere Kokoro / Laboratorio del corpo coreografia e interpretazione di Luna Cenere, selezionato alla Vetrina Giovane Danza d’Autore - Azione Network Anticorpi XL, un lavoro di proiezione interiore, un dialogo con il corpo che, esposto nella sua nudità, si trasfigura e diviene veicolo poetico facendo emergere immagini appartenenti (e non) al mondo reale; grande attesa per R.osa_10 esercizi per nuovi virtuosismi di Silvia Gribaudi, in scena la straordinaria performer Claudia Marsicano - Premio UBU 2017 Nuova attrice Under 35. R.OSA è un lavoro che si inserisce nel filone poetico di Silvia Gribaudi, che con ironia dissacrante porta in scena l’espressione del corpo, della donna e del ruolo sociale che esso occupa con un linguaggio “informale”, ispirato alle immagini di Botero, al mondo anni 80 di Jane Fonda, al concetto di successo e prestazione; conclude il Festival la performance Outdoor Dance Floor ideazione, coreografia e regia Salvo Lombardo performer Daria Greco e Salvo Lombardo, ideata originariamente per lo spazio urbano è una piattaforma da ballo per spazi non ad esso deputati, lo spazio della sala da ballo è reinterpretato all’interno del luogo teatrale in cui il ballo e la musica diventano territorio di liberazione dei corpi e occasione per l’affermazione di una “politica” del corpo che trascende convenzioni sociali e di genere.

 

Si prega puntualità e si consiglia un abbigliamento comodo.

 

BIGLIETTI

ingresso tutti gli spettacoli € 15,00

ingresso solo spettacolo R.OSA intero € 18,00 - ridotto € 12,00

INFOLINE

0861.246773

Teramo. La Stagione di Prosa 2018/19 inizia con la scoppiettante commedia Le Signorine di Gianni Clementi per la regia di Pierpaolo Sepe che vedrà protagoniste due interpreti straordinarie Isa Danieli e Giuliana De Sio, martedì 6 alle 21 (turno A), mercoledì 7 alle 21 (turno B) e giovedì 8 alle 17 (turno C) al Teatro Comunale di Teramo.

Le Signorine è una commedia che sa sfruttare abilmente la comicità che si cela dietro al tragico quotidiano, soprattutto grazie a due formidabili attrici del nostro teatro, che trasformano i litigi e le miserie delle due sorelle, in occasioni continue di gag e di risate.

Due sorelle zitelle, offese da una natura ingenerosa, trascorrono la propria esistenza in un continuo e scoppiettante scambio di accuse reciproche. È in una piccola storica merceria in un vicolo di Napoli, ormai circondata da empori cinesi e fast food mediorientali, che Addolorata e Rosaria passano gran parte della loro giornata, per poi tornare nel loro modesto, ma dignitoso appartamento poco lontano. Una vita scandita dalla monotona, ma rassicurante ripetizione degli avvenimenti. Addolorata, dopo una vita condotta all’insegna del sacrificio e del risparmio, cui è stata obbligata dalla sorella, vuole finalmente godersi la vita. Rosaria, che ha fatto dell’avarizia e dell’accumulo il fine della propria esistenza, non ha nessuna intenzione di intaccare il cospicuo conto bancario, cresciuto esponenzialmente nel corso degli anni. Anche l’uso del televisore, con conseguente consumo di energia elettrica, può generare un diverbio.
Costrette a una faticosa convivenza, le due ‘signorine’, ormai ben oltre l’età da matrimonio, non possono neanche contare su una vita privata a distrarle da quella familiare. Le poche notizie che gli giungono dal mondo provengono dai pettegolezzi dei parenti o dai reality in televisione. L’unico vero sfogo per Rosaria e Addolorata sembra essere il loro continuo provocarsi a vicenda, a suon di esilaranti battibecchi senza esclusione di colpi.
Rosaria domina e Addolorata, a malincuore, subisce. Ma proprio quando le due sorelle sembrano destinate a questo gioco delle parti, un inaspettato incidente capovolgerà le loro sorti, offrendo finalmente ad Addolorata l’occasione di mettere in atto una vendetta covata da troppi anni …
Nella loro veracità napoletana, Rosaria e Addolorata sanno farci divertire e commuovere, raccontando con grande ironia, gioie e dolori della vita familiare. Un testo irriverente e poetico che ci ricorda come la famiglia sia il luogo dove ci è permesso dare il peggio di noi, senza il rischio di perdere i legami più importanti.

Abbonamento spettacoli (8 rappresentazioni – Turni A, B e C)
PLATEA A intero 210,00 euro, ridotto 180,00 euro
PLATEA B intero 170,00 euro, ridotto 150,00 euro
GALLERIA A intero 120,00 euro, ridotto 100,00 euro
GALLERIA B intero 90,00 euro, ridotto 75,00 euro
Il settore di Platea A non è soggetto ad abbonamento ridotto per gli spettacoli serali.

Biglietti
PLATEA A intero 38,00 euro, ridotto 35,00 euro
PLATEA B intero 35,00 euro, ridotto 30,00 euro
GALLERIA A intero 32,00 euro, ridotto 26,00 euro
GALLERIA B intero 28,00 euro, ridotto 23,00 euro

per informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Acs Abruzzo e Molise–
Teatro Comunale, Piazza Cellini, 64100 Teramo
Tel. 0861/246773
www.acsabruzzo.it
Orario botteghino: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00

Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”
via N. Sauro, 27 – 64100 Teramo
tel. 0861/243777
www.primoriccitelli.it
Orario botteghino: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00

Teramo. Continua con la Stagione dei Concerti e quella di Danza la pregiata e variegata offerta culturale di ACS Abruzzo e Molise al Teatro Comunale di Teramo, che ha riscosso un grande successo nella passata stagione e che promette spettacoli emozionanti di grande qualità artistica anche per quella che sta per iniziare.
La programmazione, che conta 6 concerti e 4 spettacoli di danza da novembre ad aprile, presenta artisti di fama internazionale e produzioni di grande prestigio. Si esibiranno in concerto sul palco del Comunale infatti musicisti del calibro di Steve Coleman, Javier Girotto, Pavel Berman, Giuliano Mazzoccante, Roberto Ottaviano, il Trio Khachaturyan, mentre per la danza potremo assistere a La Bella Addormentata di Fredy Franzutti e musiche eseguite dal vivo dall’Hungarian International Orchestra, sul palco sarà anche il Romeo e Giulietta del Balletto di Milano, il Balletto di Roma con La vie en rose…Bolero e infine la novità sorprendente del physical theatre di eVolution dance theater ci lascerà a bocca aperta.

LA STAGIONE DEI CONCERTI
Compagna abbonamenti dal 29 ottobre
Tutti i concerti si terranno alle ore 21.00

Lunedì 19 novembre il primo appuntamento è con un vero big: Steve Coleman & Five Elements conquisterà il pubblico grazie a un mélange intenso e coinvolgente, dove si stratificano e convivono le esperienze più diverse che travalicano l’ambito prettamente jazzistico, per dar vita a uno stile unico. Tra i nomi di maggior rilievo della scena jazzistica contemporanea, il sassofonista di Chicago vive la musica come parte delle energie che regolano l’universo, geometrie e ritmo sono le basi primarie del suo pensiero musicale, sempre in perfetto equilibrio con tutti i colori della tavolozza musicale.
Steve Coleman alto saxophone, Jonathan Finlayson trumpet, Anthony Tidd bass, Sean Rickman drums. Venerdì 30 novembre Roberto Ottaviano porta in teatro la sua ultima creatura, “Eternal Love” trio disco uscito il 12 ottobre che lo stesso Ottaviano definisce «Come in una preghiera o una evocazione, il suono di questo gruppo … richiama ad una presenza tangibile tutta la bellezza fiera e battagliera della madre terra e delle sue migliori anime per celebrare in questi tempi difficili, la speranza e la voglia di riscatto del genere umano. Roberto Ottaviano, attivo sulla scena Jazzistica Internazionale da quasi quarant’anni, ha suonato ed inciso con alcuni tra i più importanti musicisti americani ed europei a cavallo tra diverse generazioni. Il precedente disco, Sideralis, è stato il disco dell'anno per Top Jazz 2017 della rivista Musica Jazz.
Roberto Ottaviano sax soprano, Giovanni Maier contrabbasso, Zeno De Rossi batteria.
Sabato 19 gennaio il palco del Teatro Comunale ospiterà il Duo Pavel Berman e Giuliano Mazzoccante, sarà un’esperienza coinvolgente vedere insieme due grandi interpreti della scena internazionale. Vincitore del Concorso Indianapolis, Berman appare in Italia e all’estero nel ruolo di Solista e Direttore con Orchestre quali i Virtuosi Italiani, i Virtuosi di Mosca e la Haydn di Trento e Bolzano. Ha suonato con l’Indianapolis Symphony Orchestra, l’Atlanta Symphony, la Dallas Symphony, la Prague Symphony, la Royal Philarmonic di Liverpool, la Beijing Philharmonic. Mazzoccante è riconosciuto a livello internazionale come uno dei migliori pianisti italiani della sua generazione. Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra cui “M. Clementi” di Firenze, “Agorà 80” di Roma, “F. Liszt “di Lucca, e “Città di Stresa”.
Pavel Berman violino, Giuliano Mazzoccante pianoforte.

Lunedì 04 febbraio il concerto di Khachaturyan Trio fondato nel 1999 con il nome di Arsika, è stato in tournée in tutti gli Stati Uniti, America Centrale e del Sud e in numerosi Paesi europei. Si sono esibiti in sale come Musikverein, Wien, Laiezhalle, Amburgo, Gewandhaus e molte altre. Hanno partecipato a festival prestigiosi; hanno 5 album all'attivo, dedicati alla musica armena e russa, uno doppio dedicato alla musica da camera di A. Khachaturian, uno a quella di A.Arutyunyan, di Ciajkovskij, Arensky, Babadjanyan, Schostakovich e infine uno dedicato alla musica dei moderni compositori armeni come Adjemian, Babayan, Chaushian.
Karen Shahgaldyan violino, Karen Kocharyan violoncello, Armine Grigoryan pianoforte.
Venerdì 22 febbraio Javier Girotto trio in Tango Nuevo Reloaded il nuovo album di Girotto, che, impegnato in un tour dall’Egitto all’Argentina, dalla Francia fino a Roma, porterà a Teramo quella che è a sua ultima creazione. Si tratta di un artista di grandissimo rilievo nel panorama internazionale, infinite sono le sue collaborazioni, da Enrico Rava a Roberto Gatto, da Gianluca Petrella,a Rita Marcotulli, delle cui formazioni è l’anima etnica-argentina a Ralph Towner, Bob Mintzer, Randy Brecker, Paolo Fresu, Michele Campanella, Danilo Rea, Lella Costa, Arnoldo Foa’, Raffaello Baldini, Toni Servillo, Leo Gullotta, Sulman Rushdi, Stefano Bollani, Fabrizio Bosso, Enrico Rava, Nicola Piovani e molti molti altri. … Ha suonato e suona nei più importanti festival, teatri , rassegne e club italiani di jazz come “Umbria Jazz”, Teatro “Ambra Jovinelli”, “Villa Celimontana – Jazz Image”, “La Palma – Fandango”, Quirinale – SalaConcerti, Radio RAI 3, “Casa del Jazz” di Roma, Auditorium di Roma e Santa Cecilia, Ambasciata della Repub. Argentina, Italian Culture di Nairobi, Istituto di Cultura di Lima (Perù) ecc..
Javier Girotto sax baritono, Gianni Iorio band neon, Alessandro Gwis pianoforte & elettronics.
Venerdì 29 marzo sarà la volta di Pescara Jazz Messengers che chiude la stagione di Musica del Teatro Comunale di Teramo. Pescara Jazz Messengers è un progetto che presenta musica originale dei migliori artisti under 35 accomunati dall'aver partecipato al Festival Pescara Jazz. I componenti del gruppo, Emanuela Di Benedetto, Giulio Gentile, Christian Mascetta, Francesco D’Alessandro e Michele Santoleri si sono distinti per aver vinto i maggiori concorsi italiani negli ultimi anni, oltre ad aver già suonato in importanti festival e avendo di fatto già avviato promettenti carriere anche se ancora in giovane età.
Emanuela Di Benedetto voce, Christian Mascetta chitarra, Giulio Gentile pianoforte, Francesco D’Alessandro basso, Michele Santoleri batteria.


LA STAGIONE DI DANZA
Compagna abbonamenti dal 29 ottobre
Tutti i concerti si terranno alle ore 21.00
venerdì 14 dicembre – La bella addormentata – Il Balletto del Sud, coreografie Fredy Franzutti sulle note di Pëtr Il´ič Čajkovskij eseguite dall'Hungarian International Orchestra diretta da Arpad Naji. Replicato in importanti festival e teatri, in Italia e all’estero, lo spettacolo, ideato da Fredy Franzutti, uno dei coreografi più noti nel panorama nazionale, ha raccolto ovunque entusiastici consensi di pubblico e critica per la propria ambientazione, originale e sorprendente, perfettamente funzionale allo svolgimento del racconto e alle musiche. Franzutti si ispira al prototesto di Gian Battista Basile e riporta la trama nel luogo d’origine: il Sud dell'Italia. Ciò ha permesso la sostituzione della puntura con il fuso con il morso della tarantola salentina. Vittoria Ottolenghi la definì: “un'idea geniale!”
giovedì 07 marzo – Romeo & Giulietta - Balletto di Roma, coreografia e scene di Fabrizio Monteverde, usiche di Sergej Prokof’ev, lighting design di Emanuele De Maria. Opera del 1989, già trionfalmente ripresa dalla compagnia negli anni duemila, Romeo e Giulietta rinasce in un nuovo allestimento del 2017 curato dallo stesso coreografo per gli interpreti del Balletto di Roma. La Verona degli amanti infelici di William Shakespeare si trasforma, nella versione monteverdiana, in un Sud buio e polveroso, reduce da una guerra e alle soglie di una rivoluzione: un muro decrepito mantiene il ricordo di un conflitto mondiale che ha azzerato morale e sentimento, e annuncia, oltre le macerie, un futuro di rinascita e ricostruzione.

martedì 19 marzo – Le vie en rose...Boléro - Balletto di Milano, coreografia di Adriana Mortelliti balletto su canzoni di Charles Aznavour, Edith Piaf, Jacques Brel e Yves Montand; M. Ravel. La vie en rose Bolero è tra le coreografie simbolo del Balletto di Milano. Il primo atto è composto da La vie en rose, un lavoro ironico e nostalgico, gioioso, emozionante, sulle più belle canzoni francesi che è valso a Mortelliti il Premio Rieti Danza come miglior coreografa. Nel secondo atto il celeberrimo Boléro di M.Ravel nell’esclusiva versione del Balletto di Milano: non solo gioco di seduzione, ma l’eterna storia di una nascita, di un’attrazione inevitabile verso un essere simile, di un moltiplicarsi di incontri. Una coreografia dinamica che cresce con la musica e culmina nel finale sensazionale.

venerdì 05 aprile Night Garden - eVolution dance theater, diretta da Anthony Heinl in scena Anthony Heinl, Nadessja Casavecchia, Chiara Morciano, Carim di Castro, Chiara Verdecchia, Lavinia Scott, Simone Giancola e Daniele Del Bandecca. Danza, arte, acrobazia, magia e illusione raccolte in un solo spettacolo. Questo è Night Garden il lavoro di Anthony Heinl, danzatore e coreografo con un passato da protagonista nei Momix di Moses Pendleton. Mistero, bellezza e meraviglia vi attendono nel Giardino di Luce. Il pubblico sarà trasportato in un regno magico, alla scoperta di cosa accade sotto la luce della luna quando il mondo si riposa e si avvia al sogno. Nella notte creature bioluminescenti si svegliano e giocano in una nuova dimensione incandescente, dove le ombre hanno colore, il paesaggio è dipinto di luce, e le leggi della natura si trasformano in un'affascinante illusione!

BOTTEGHINO
Teatro Comunale, Piazza Cellini, Teramo - Tel. 0861/246773 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.acsabruzzo.it

Orari del botteghino: Orari del botteghino: dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio.
Prevendita online sul sito www.ciaotickets.com, nei punti vendita autorizzati (elenco disponibile sul sito ciaotickets.com) oppure scaricando la nostra APP “Abruzzo dal Vivo”.

Ingresso gratuito per portatori di handicap al 100% e ridotto per gli accompagnatori. Per disabili in carrozzina è obbligatoria la prenotazione del posto a ogni spettacolo presso il botteghino fino a esaurimento posti.
Le riduzioni sono riservate agli abbonati della Stagione di Prosa agli under 26, agli over 65 ed enti convenzionati .

STAGIONE DI DANZA
ABBONAMENTI intero € 80.00 ridotto € 65.00 (abbonati stagione Prosa, under 26, over 65 e enti convenzionati) ridotto scuole di danza € 50.00 (gruppi di minimo 20 persone) BIGLIETTI • 12 dicembre “La bella addormentata” Balletto del Sud intero € 28.00 | ridotto € 23.00 (abbonati stagione Prosa, under 26, over 65 e enti convenzionati) ridotto scuole di danza € 18.00 (gruppi di minimo 20 persone) • 07 marzo “Romeo & Giulietta” Balletto di Roma intero € 28.00 | ridotto € 23.00 (abbonati stagione Prosa, under 26, over 65 e enti convenzionati) ridotto scuole di danza € 18.00 (gruppi di minimo 20 persone) • 19 marzo “La vie en rose...Bolero” Balletto di Milano intero € 28.00 | ridotto € 23.00 (abbonati stagione Prosa, under 26, over 65 e enti convenzionati) ridotto scuole di danza € 18.00 (gruppi di minimo 20 persone) • 05 aprile “Night Garden” eVolution dance theatre intero € 23.00 | ridotto € 20.00 (abbonati stagione Prosa, under 26, over 65 e enti convenzionati) ridotto scuole di danza € 15.00 (gruppi di minimo 20 persone)
STAGIONE DI MUSICA
ABBONAMENTI intero €70.00 ridotto €60.00 (abbonati stagione Prosa, over 65 e enti convenzionati) ridotto young €50.00 (under 26) BIGLIETTI • 19 novembre “Steve Coleman - Five Elements” intero €20.00 | ridotto €18.00 (abbonati stagione Prosa, over 65 e enti convenzionati) | ridotto young €10.00 (under 26) • 30 novembre “Roberto Ottaviano ”Eternal love” Trio intero €12.00 | ridotto €10.00 (abbonati stagione Prosa, under 26, over 65 e enti convenzionati) • 19 gennaio “Duo P.Berman - G.Mazzoccante” intero €15.00 | ridotto €12.00 (abbonati stagione Prosa, over 65 e enti convenzionati) | ridotto young €10.00 (under 26) • 04 febbraio “Khachaturian Trio” intero €15.00 | ridotto €12.00 (abbonati stagione Prosa, over 65 e enti convenzionati) | ridotto young €10.00 (under 26) • 22 febbraio “Javier Girotto Trio - Tango Nuevo Reloaded” intero €12.00 | ridotto €10.00 (abbonati stagione Prosa, under 26, over 65 e enti convenzionati) • 29 marzo “Pescara Jazz Messengers” intero €12.00 | ridotto €10.00 (abbonati stagione Prosa, under 26, over 65 e enti convenzionati) ABBONAMENTI STAGIONE DI DANZA E CONCERTI (10 spettacoli) intero € 110.00 ridotto € 90.00 (abbonati stagione Prosa, over 65 e enti convenzionati) ridotto young € 80.00 (under 26).

Teramo. Il Soroptimist Club di Teramo e l’Orchestra da Camera Benedetto Marcello rinnovano anche quest’anno la volontà di ricordare con stima e affetto la talentuosa violinista, prof.ssa Liliana De Dominicis, una donna che tanto ha saputo dare alla sua comunità, al mondo della musica e ai suoi amici e colleghi. Si terrà così il 26 ottobre alle ore 21 al Teatro Comunale di Teramo, la 2ª Serata in ricordo di Liliana De Dominicis che lo scorso anno fece registrare partecipazione, affetto e commozione tra i molti spettatori.

Il memorial, con la regia di Silvio Araclio e presentato dalla giornalista Dorotea Mazzetta, si affiderà per celebrare il ricordo di Liliana alla musica, interpretata dal Quartetto Saramago con la Mezzo Soprano Alba Riccioni, Gianfranco Lupidii al violino, Roberto Della Vecchia al contrabbasso e Massimiliano Caporale al pianoforte che proporranno delle più belle arie del repertorio di Rossini di cui si festeggiano, in Italia e nel mondo, i 150 anni dalla morte. Alla serata parteciperanno anche i giovani cantanti del Coro di voci bianche Nisea diretti dal M° Claudia Morelli che eseguiranno, con la preziosa collaborazione del Soprano giuliese Giorgia Cinciripi, “La fede, la speranza, la carità” un brano per soprano e coro di Gioacchino Rossini. Ad arricchire la già preziosa kermesse sarà la presenza di un importante artista teramano conosciuto nel mondo come raffinato interprete rossiniano, il Baritono Luciano Di Pasquale che si esibirà insieme alla Mezzo Soprano Alba Riccioni.

Concluderà la serata l’esecuzione di Arianna Di Pasquale alla Fisarmonica vincitrice del Premio Liliana De Dominicis 2018.

Il Premio, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, ha cambiato struttura coinvolgendo gli altri due Conservatori abruzzesi oltre al Gaetano Braga di Teramo, il Luisa D’Annunzio di Pescara e l’Alfredo Casella dell’Aquila, e dando vita ad un concorso aperto a tutte le studentesse iscritte ai corsi di strumento o canto in uno dei tre Conservatori d’Abruzzo. Il Concorso “Liliana De Dominicis”, nato dall’idea congiunta del Soroptimist Club di Teramo e dell’Associazione Orchestrale da Camera Benedetto Marcello vuole sostenere l’alta formazione di giovani musiciste abruzzesi di talento aiutandole a perseguire l’eccellenza nel proprio percorso formativo, nel solco segnato da Liliana De Dominicis, violinista e didatta.

La Giuria, composta dai Direttori dei tre Conservatori o loro delegati e da una rappresentante del Soroptimist Club, dopo un audizione tenutasi sabato scorso presso il Conservatorio Gaetano Braga di Teramo, ha stilato una graduatoria che ha visto posizionarsi al primo posto Arianna Di Pasquale iscritta al Conservatorio D'Annunzio di Pescara vincitrice del Premio di €1000,00 che verrà consegnato dalla Presidentessa del Soroptimist Club Teramo Stefania Nardini durante la serata.


Info e biglietteria

Biglietto €15,00

Botteghino del Teatro Comunale di Teramo, Piazza Cellini

da lun a ven dalle 15.00 alle 19.00.

Il giorno dello spettacolo a partire da un’ora prima dell’ inizio.
tel 0861/246773

Pescara. Il girone C è il girone dei derby abruzzesi, con cinque squadre della regione ai nastri di partenza. Pescara vuole immediatamente mettere in chiaro la propria leadership territoriale, provando a sbancare Teramo questa domenica per poi approcciare al meglio ad un altro derby, quello contro la Teate Basket Chieti, che si giocherà la domenica successiva, un'altra volta in trasferta. La squadra del consorzio Unibasket, dopo lo spettacolare pubblico della prima giornata di campionato, spera di essere seguita anche fuori casa e vuole assolutamente confermare quanto di buono ha fatto domenica scorsa già da questa domenica.

Sarà d'obbligo riconfermarsi dopo il roboante successo casalingo contro la Frata Nardò. L'avversario di turno è l'Adriatica Press Teramo di coach Domizioli, una squadra che abbina tantissimi giovani di talento ad alcune pedine di assoluto valore per la categoria. La dirigenza dei biancorossi ha costruito un roster che unisce alcuni 1997 di livello (Aromando, Valerio Costa, Di Diomede), alcuni giovanissimi (l'ex Rimini Signorini e l'ex Ortona Pavicevic) e giocatori espertissimi della serie B come l'ex Amatori Andrea Lagioia e il playmaker Matteo Fabi, già visto con la canotta di San Severo e Montegranaro. La ciliegina sulla torta è il funambolico Gianluca Marchetti, già visto con la maglia di Ortona, talento di livello superiore che non sempre riesce ad esprimersi al cento per cento. Se si accende lui, di certo è il Nemico numero uno per ogni avversaria di questo raggruppamento.

Vietato sottovalutare i teramani, dunque, che all'esordio in campionato hanno perso ad Ancona all'ultimo minuto, dopo un pesante 0/2 ai liberi che avrebbero potuto chiudere il match in senso favorevole. Pescara ha già affrontato in pre-campionato la squadra sponsorizzata Adriatica Press, vincendo 80-64. Una vittoria che dice qualcosina sul valore delle squadre ma che in realtà ha un significato pari a zero: vietato prendere sotto gara l'impegno, perché il campionato ha un'altra storia, tutta da scrivere. Coach Rajola ha presentato così la partita: "primo derby stagionale e prima trasferta. Dobbiamo dare seguito alla bella prestazione di domenica scorsa e, anzi, migliorare quelle cosette in cui non siamo stati bravi. Andiamo a Teramo sapendo che in questo campionato non ci saranno mai partite facili: i nostri avversari hanno già dimostrato ad Ancona di essere una squadra di valore, giovane, ben allenata, con alcune individualità davvero importanti per la serie B. Dobbiamo avere la massima concentrazione e portare a casa i due punti".

Uno sguardo a tutto il sodalizio Unibasket: oggi, sabato 13 ottobre, alle 18:00, l'Unibasket Lanciano, dopo due successi nelle prime due gare di campionato, va a Pesaro per giocare contro il Bramante, anch'esso a punteggio pieno. Si affrontano due squadre forti, con individualità di categoria superiore e una buona struttura di gioco. Vedremo chi dovrà cedere per la prima volta il passo e chi invece continuerà la sua corsa. La squadra frentana cercherà di ripetere l'exploit esterno di Perugia, dove all'esordio in campionato vinse imprimendo alla gara un ritmo ossessivo per tutti i quaranta minuti di gioco.

Belle notizie anche dal settore giovanile: tre ragazzi del 2005 sono stati convocati nella selezione Regionale. Lorenzo Di Giambattista, Saverio Leone e Francesco Marcucci parteciperanno al Gran Galà dell'Umbria, oggi e domani, rappresentando i colori dell'Abruzzo. La selezione è guidata dal nostro Responsabile Tecnico Fabio Di Tommaso e ha come assistente, oltre a Nazzareno Taraschi, anche un altro esponente dell'Unibasket: Antonio Iarlori. Complimenti a loro e in bocca al lupo!

Con la serie B, dunque, appuntamento domenica 14 ottobre a Teramo, alle 18:00 al Palascapriano, per il derby tra Adriatica Press Teramo e Unibasket Amatori Pescara.
La partita sarà trasmessa in diretta su Rete8 Sport. La squadra pescarese conta, comunque, sul supporto dei suoi tifosi, che l'anno scorso hanno seguito i propri beniamini praticamente ovunque. Gli aggiornamenti sulla gara saranno disponibili sulla pagina Facebook dell'Unibasket, che vi consigliamo di seguire. Il servizio Netcasting è offerto dalla Lega Pallacanestro sul proprio sito ufficiale. La squadra del presidente Carlo DI Fabio giocherà in trasferta anche il match successivo, nell'attesissimo derby contro la Teate Basket Chieti.

Pagina 1 di 14

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione