Vasto. All’Aragona di Vasto, in campo neutro, il Francavilla ospita la Sangiustese. Il match termina 1-1. La cronaca dell’incontro parte al 6’ quando Tascini dal limite, lambisce la traversa. La risposta dei giallorossi arriva al 10’ minuto con Palumbo che con una rasoiata dalla distanza sfiora il palo alla destra di Chiodini. È sempre il Francavilla a rendersi pericoloso. Minuto 38’ Yussif, da distanza ravvicinata con Chiodini, spreca la più ghiotta occasione del primo tempo, sparando alto sopra la traversa. È l’ultima emozione della prima frazione di gioco che termina senza reti. Nella ripresa partono forte i giallorossi che dopo 50’’ ci provano con Galli, con una parabola che costringe Chiodini alla deviazione in corner. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, Romeo colpisce di testa, Scognamiglio respinge ma sulla ribattuta arriva Galli che a tu per tu con l’estremo difensore ospite, calcia addosso. La Sangiustese si rende pericolosissima al 58’ con una punizione velenosa di Tascini che colpisce il palo. Equilibrio totale fino all’80’ quando la Sangiustese passa in vantaggio con Villa, che dalla linea di fondo colpisce la sfera con il piatto e insacca sotto le gambe di Spacca. Il Villa non ci sta e all’88’ trova il gol del pareggio. Sponda di Fofanà all’indietro per Palumbo che in scivolata trafigge Chiodini. L’ultimo sussulto della gara è a tinte rossoblu con Cheddira che colpisce la traversa al 94’ minuto. Entrambe le compagini salgono a quota 24 punti in classifica.

 

TABELLINO
Francavilla Calcio 1927-Sangiustese 1957 1-1
Marcatori: 80’ Villa (S); 88’ Palumbo (F)
Francavilla Calcio 1927: Spacca, Sembroni, Palumbo, Milizia (84’ Fofanà), Galli (72’ Di Pinto), Molenda, Mele (61’ Mancini), Yussif, Di Pietrantonio, Banegas (61’ Miccichè), Romeo. A disposizione: Faggiano Di Renzo, Di Sabatino, Di Pentima, Velardi. All. Pierluigi Iervese
Sangiustese 1957: Chiodini, Marfella, Calamita, Perfetti, Camillucci, Scognamiglio, Laringe (85’ Moretti E.), Proesmans, Tascini, Cheddira, Moretti N (60’ Villa). A disposizione: Schiavoni, De Reggi, Porfiri, Santagata, Khailoti Angelillo, Boutlata. All. Stefano Senigagliesi
Arbitro: Alessio Angiolari di Ostia Lido
Assistenti: Simone Petracca di Lecce; Roberto Nardi di Taranto
Ammonito: 36’ Galli (F); 57’ Romeo (F); 74’ Miccichè (F)

Francavilla al Mare. La gara tra Francavilla Calcio e Sangiustese, in programma domenica prossima 10 dicembre alle ore 14.30, si disputerà allo stadio Aragona di Vasto. Lo ha comunicato sul proprio sito ufficiale la società giallorossa che ringrazia per la disponibilità e per la cordialità la Vastese Calcio 1902.

Il sindaco di Francavilla, Antonio Luciani, sulla propria pagina Facebook ha commentato così la notizia: Ho appena appreso che il Francavilla Calcio ha deciso di disputare le gare interne lontano dal Valle Anzuca nonostante la struttura sia perfettamente agibile e disponibile. Una struttura che ha fatto la storia del calcio della nostra città, dalla sua inaugurazione nella famosa partita contro il Milan, passando per il terzo posto nel campionato di C1, ad oggi. A questo punto, visto il chiaro disegno della società di mortificare coloro che seguivano le gare interne dalla Tribuna e in generale il movimento calcistico francavillese, non ci resta che disporre momentaneamente l'affidamento dello stadio in favore del Villa 2015 seconda squadra della città per categoria. Il Comune pubbblicherà altresì a breve una manifestazione di interesse per verificare se vi sia da parte di qualcuno intenzione di investire sulla struttura ammodernandola in cambio della sua concessione per un numero di anni analogamente a quanto è stato immaginato nella vicina Pescara. Con finanziamenti privati ciò sarebbe possibile e auspicabile. Ovviamente quando il Francavilla Calcio vorrà rientrare nella sua casa sarà libero di farlo. Fino a quel momento, come disposto dal nostro Regolamento, lo Stadio Valle Anzuca sarà a disposizione delle società aventi diritto".

Vasto. Una scommessa vinta, che assicura a Vasto un corso di laurea, attività formative in campo sanitario e, in prospettiva, la possibilità di accogliere anche altre discipline. È il nuovo Polo didattico inaugurato questa mattina, alla presenza di un folto pubblico, studenti e autorità.
Prestigiosa la sede, ubicata in un ex convento del 1200, sottoposto a un impegnativo restyling sotto il profilo dell’intervento strutturale e dell’investimento economico, di circa due milioni di euro.
La struttura ospiterà la sezione staccata del corso di laurea in Infermieristica dell’Università di Chieti, primo, secondo e terzo anno, le attività formative del personale della Asl Lanciano Vasto Chieti, specie quello residente nell’area del Vastese, e il corso per operatore socio sanitario della stessa Asl.
«Siamo orgogliosi di questo risultato - ha detto il direttore generale della Asl, Pasquale Flacco - perché si riesce a preservare la permanenza a Vasto di attività che facevano parte della storia di questa città. Il merito principale va riconosciuto al sindaco, Francesco Menna, il quale ha messo in campo impegno e generosità nella ricerca di una soluzione, e questa sicuramente è la migliore e più qualificata che si potesse desiderare. La didattica e la formazione in campo sanitario scriveranno d’ora in avanti pagine ancora più belle della loro storia».
Il riconoscimento del ruolo delle professioni sanitarie, introdotto con la nuova programmazione regionale, è stato richiamato dall’assessore regionale alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci: «Con i nuovi atti aziendali viene finalmente data agli infermieri la giusta rilevanza nell’ambito dell’organizzazione - ha messo in evidenza -, che rovescia una visione dell’assistenza che ha caratterizzato da sempre la politica sanitaria. Sappiamo bene quanto sia importante il rapporto instaurato in ospedale e non solo tra paziente e infermiere, che rappresenta il principale punto di riferimento. Per questa ragione è necessario investire adeguatamente su formazione e didattica, che devono poter contare su insegnanti qualificati e strutture adeguate. A Vasto abbiamo chiuso il cerchio, dando alla tradizione una collocazione degna e soprattutto un futuro. Alla faccia delle prefiche che avevano già prefigurato l’abbandono del corso di laurea e una sconfitta per la città».

Vasto. La musica inedita ancora una volta protagonista all'Amenàbar, locale alternativo nel cuore del centro storico di Vasto (Ch).

Sabato 9 Dicembre il locale vastese ospiterà i Dianime, una band molto attiva nel panorama musicale indipendente abruzzese e non, la cui formazione è composta principalmente da donne.

La band ad ottobre ha pubblicato il nuovo singolo "La Parte Peggiore", un brano che intreccia un electro-rock con guizzi pop ad un cantato energico, rilasciandolo in anteprima nazionale esclusiva sulla storica rivista musicale Rockerilla.

I DIANIME, oltre ad aver pubblicato un EP autoprodotto ("Rivoluzione dell'anima", 2015), hanno alle spalle una significativa esperienza live.
Hanno infatti partecipato a festival quali Rockascalegna (con Diaframma, Clan Of Xymox, Alcest), Maremoto Festival (nella stessa edizione di Lacuna Coil e Sud Sound System), La Mazzumaja(nell'edizione de Il Teatro degli Orrori e Giorgio Canali) e L'arte non è acqua con i Marlene Kuntz; collezionato la vittoria di diversi contest musicali locali, guadagnato la finale regionale del festival Arezzo Wavee, soprattutto, diviso il palco con numerosi artisti, tra cui Umberto Maria Giardini, Ex-Otago, Giuliano Palma, Margherita Vicario, Blastema, Sick Tamburo, Bugo, La Menade, Eiffel 65 e molti altri.

Per realizzare il nuovo disco, la cui uscita è prevista per il 2018, i Dianime hanno scelto il cosiddetto “finanziamento dal basso”, un sistema ormai consolidato tra gli artisti indipendenti, tramite la piattaforma di crowdfundingMusicraiser.
Per avere tutte le informazioni e sostenere il progetto dei cinque musicisti basta andare a questo link: https://musicraiser.com/projects/8358

I prossimi appuntamenti live dei Dianime:
9 Dicembre - Vasto (CH) - AmenàbarCafè
15 Dicembre - Fermo - Heartz Club (con Giorgio Canali &Rossofuoco)

I Dianime sono: Beatrice Chiara Funari (voce), Stefania Ferrante (chitarra), Cristina Talanca (basso), Fiorenza Panaccio (Tastiere e Synth) e Filippo Mancini (batteria).

https://www.facebook.com/DianimeBand/?ref=ts&fref=ts 
http://dianime.tumblr.com/ 
https://www.instagram.com/dianime_band/ 
https://twitter.com/Dianime_Band/ 

Vasto. “Si tratta della prima misura nazionale di lotta alla povertà adottata nel nostro Paese, un intervento importante che mira a sostenere i nuclei familiarimaggiormente in difficoltà, soprattutto a seguito della grande crisi economica dell’ultimo decennio”.L’Assessore alle Politiche Sociali, dell’Integrazione e delle Risorse Umane, Lina Marchesani, lancia con queste parole il “Reddito di Inclusione”, provvedimento varato dal Consiglio dei Ministri in seno al decreto attuativo del ddl“povertà” che sarà operativo dal prossimo gennaio 2018.
Anche presso il Comune di Vasto, dal primo dicembre,è possibile presentare la domanda per la misura che, oltre a un beneficio economico, prevede un progetto personalizzato per chi si trovi in situazione di bisogno.
Il beneficio, che in prima battuta riguarderà le famiglie con minori, disabili, donne in gravidanza a quattro mesi dal parto e over 55 disoccupati, viene concesso ai nuclei familiari in condizione di povertà.
La famiglia beneficiaria del REI deve attenersi al progetto personalizzato a pena di decurtazione o decadenza dalla prestazione (a seconda di quanto volte non ci si presenti alla convocazione).
Il REI è incompatibile con la fruizione della Naspi o di altri ammortizzatori sociali da parte di qualsiasi componente della famiglia. Il nucleo familiare deve avere un valore di Isee in corso di validità non superiore a 6.000 euro e un valore dell’Isre (indicatore reddituale dell’Isee) a fini REI non superiore a 3.000 euro.
Oltre alla casa di abitazione non si potrà avere un patrimonio immobiliare superiore a 20.000 euro e uno mobiliare superiore a 10.000 euro (in caso di tre componenti).
La domanda deve essere presentata all’Ufficio Protocollo del Comune, sul modello predisposto dall’INPS, disponibile presso l’Ufficio Protocollo, ovvero rinvenibile sul sito Istituzionale dell’Ente (www.comune.vasto.ch.it), o sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (www.lavoro.gov.it) ove è possibile scaricare il modulo di domanda e tutte le informazioni relative.
“Il Comune – ha concluso la delegata della Giunta Menna –è parte attiva nel processo di accesso al beneficio. Un contributo che giudichiamo con favore, soprattutto perché ha carattere di intervento strutturale, per un totale di circa 2 miliardi l’anno.”

Vasto. La raccolta differenziata a Vasto ha registrato, dalla sua partenza nel 2009, un costante aumento in termini percentuali con il sistema del porta a porta avviato molto prima di altre realtà a noi vicine, come ad esempio Lanciano. Un risultato importante riguarda la riduzione dei rifiuti totali raccolti a Vasto. Infatti, con l’eliminazione dei cassonetti stradali, anche nella zona di Vasto Marina, si è ridotto notevolmente il fenomeno dell’abbandono illecito di rifiuti da parte di residenti di comuni limitrofi: ad oggi, in media, si evita di smaltire in discarica circa 150.000 kg/mese, con evidenti risparmi economici.
Diverse le azioni messe in campo in questi mesi per monitorare la corretta differenziazione dei rifiuti come la campagna “Scatta il Controllo” di Comune e Pulchra nei primi mesi del 2017, l'intervento degli ispettori ambientali e del Comando Vigili con lo scopo di riportare ai giusti conferimenti molti più cittadini rispetto a quelli sanzionati.
" I dati raccolti a Vasto - ha dichiarato il sindaco Francesco Menna - sono reali in quanto è ciò che è realmente riciclato a differenza di chi spara alti numeri e non dimostra ciò che realmente va a riciclo.Per raccolta differenziata si intende ciò che effettivamente finisce a riciclo. Diversamente da quanto avviene in altri comuni , a Vasto c’è una forte incidenza dei rifiuti raccolti sugli arenili e, in generale, sulla costa. Numerosi sono stati gli interventi di ripulitura da parte di Pulchra per rimuovere i rifiuti spiaggiati a cui si aggiunge quella dei tanti volontari, associazioni ambientaliste e centri di accoglienza, a cui va il nostro ringraziamento. Si prendano a riferimento realtà come Montesilvano, Termoli e Pescara dove i risultati non sono certo migliori di Vasto".
"Il nostro impegno nel corso di questo mandato amministrativo ¬- ha aggiunto Paola Cianci vicesindaco e assessore alle politiche ambientali e del territorio - è quello di raggiungere il 65% di raccolta differenziata. Raccogliamo questa sfida mettendo in pratica tutte le politiche volte ad ottimizzare la riduzione ed il riciclo dei rifiuti come la raccolta degli indumenti, una campagna specifica per il compostaggio domestico, il porta a porta del vetro, la realizzazione del centro di raccolta e del riuso. In questo percorso si inserirà l'osservatorio della raccolta differenziata che partirà a gennaio 2018 e che verrà supportato dalle associazioni ambientaliste e di categoria in modo da strutturare al meglio un settore che necessita di una grande attenzione".
"Nel primo semestre del 2017 -ha concluso l' Amministratore Delegato di Pulchra Ambiente Paola Vitelli- circa il 61% dei rifiuti è stato raccolto in forma differenziata e riciclato, con un netto miglioramento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, in cui questo dato era di circa il 50%. Nel periodo estivo 2017 (giugno-agosto), la media dei rifiuti differenziati è stata del 64%. Si tratta di un risultato ragguardevole, considerando l’elevata presenza turistica, sempre più contraddistinta da numerose presenze che permangono per brevi periodi. E’ evidente la maggiore difficoltà di coinvolgimento di tali utenze".

Vasto. "Istituiremo il tavolo permanente della disabilità che realizzerà una piena sinergia di enti ed associazioni cittadine, insieme alle quali offrire azioni sempre rivolte al benessere dei nostri concittadini disabili."
Lina Marchesani, Assessore alle Politiche Sociali, dei Diritti e delle Risorse Umane della Giunta Menna, annuncia l'imminente istituzione del Tavolo Permanente della Disabilità "che si riunirà per la prima volta entro questo mese di dicembre".
Oggi, 3 dicembre, si celebra la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, istituita nel 1981, Anno Internazionale delle Persone Disabili, per promuovere una più diffusa ed approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.
Dal luglio del 1993, il 3 dicembre è diventato anche Giornata Europea delle Persone con Disabilità, come voluto dalla Commissione Europea, in accordo con le Nazioni Unite.
Secondo quanto riportato dalla “Convenzione sui diritti delle persone con disabilità”, il fine da perseguire dovrebbe essere quello di proteggere ed assicurare il godimento di tutti i diritti umani e di tutte le libertà fondamentali da parte delle persone con disabilità senza discriminazioni di alcun tipo, promuovendo la loro effettiva partecipazione ed inclusione all’interno della società.
"La centralità delle politiche di valorizzazione delle persone affette da disabilità e del loro pieno coinvolgimento in ogni attività comunitaria - ha proseguito l'Assessore - sono la bussola di una serie di proposte che intendiamo sottoporre all'attenzione di tutte le parti coinvolte."
"L'obiettivo del Sindaco, Francesco Menna, e dell'Amministrazione - ha concluso - è quello di non limitarsi alla celebrazione di una sola Giornata, comunque utile per l'opera di sensibilizzazione prodotta, ma rendere stabili ed efficaci buone pratiche nella quotidianità."

Vasto. A servizio della Riserva Regionale di Punta Aderci, in prossimità dell’accesso pedonale (ingresso "scalette") alla spiaggia di Punta Penna, sarà realizzato un parcheggio.
“L’intervento - ha spiegato il sindaco di Vasto Francesco Menna - su un’area attualmente inutilizzata di proprietà dell’ARAP, consentirà di riqualificare il sito e migliorerà la fruibilità della Riserva”.
“Rappresenterà – ha aggiunto il Vicesindaco Paola Cianci Assessore alle Politiche Ambientali e del territorio - un’ottima alternativa all’utilizzo del parcheggio a cui si accede da Viale Marinai d’Italia, con il miglioramento della viabilità e della gestione di eventuali emergenze. La sostenibilità di quella zona così delicata sta a cuore all'amministrazione comunale e questo parcheggio sarà la prima di una serie di azioni che metteremo in campo per regolamentarla al meglio in termini di mobilità”.
Il Progetto di Fattibilità Tecnico Economica realizzato dall’Ing. Luca Giammichele del Servizio Programmazione, Progettazione e Realizzazione OO.PP. ammonta a €40.000,00 di cui €30.104,80 per lavori, €903,14 per oneri di sicurezza ed €8.922,00 per somme a disposizione, verrà finanziato con le variazioni al Bilancio.

Vasto. Questa mattina il sindaco di Vasto Francesco Menna, l’assessore al commercio Carlo Della Penna, la consigliera Maria Molino e Simone Lembo presidente provinciale di Confesercenti hanno illustrato il regolamento disciplinante l’installazione dei dehors, le aree all’aperto a servizio di attività commerciali e strutture turistico-ricettive. L’obiettivo è quello di migliorare la qualità dei servizi offerti dalle attività commerciali e turistico ricettive attraverso l’adeguamento dimensionale e funzionale degli spazi utilizzati per la somministrazione e l’intrattenimento della clientela, assicurando al contempo, il corretto assetto urbanistico ed edilizio del territorio nel rispetto dei principi di sicurezza e di qualificazione dell’ambiente urbano.
“Importante strumento . - ha detto il sindaco Menna- per la città concertato con la Soprintendenza ai Beni Architettonici. Invito tutti i proprietari di attività commerciali che hanno già idehors a rivolgersi ai nostri uffici per ogni tipo di chiarimento. Questa regolamentazione ci aiuta a mettere tutti sullo stesso pianocon uguali diritti e doveri”.
“La firma del protocollo d’intesa con la Soprintendenza - ha aggiunto Maria Molino- significa snellire le procedure. Sono stati stabiliti determinati criteri a cui bisogna attenersi: l’ampiezza non superiore a 50 metri quadrati, rispettare il fronte dell’esercizio e si può sconfinare solo con il consenso dei confinanti. Nei mesi più freddi è possibile realizzare dei dehors chiusi, che danno la possibilità ai commercianti di avere più opportunità. Nei mesi estivi vanno smontati.
“Un regolamento- ha spiegato l’assessore con delega allo Sviluppo CommercialeCarlo Della Penna, che permetterà di ampliare l’offerta turistica. Guardiamo con favore questa novità”.
Per richiedere l'installazione dei dehorsaperti è sufficiente la richiesta in Municipio, per le struttureparzialmente chiuse e chiuseè necessario presentare la richiesta allo Sportello unico per le attività produttive e sarà necessario ottenere la preventiva autorizzazione di occupazione di suolo pubblico .
L'area occupata daidehors,installati su suolo pubblico,non dovrà interferire con le fermate di mezzi pubblici né con reti tecniche o con elementi di servizio che possano risultare limitati. Dovrà essere sempre garantita una fascia libera minima di m 3,00, lungo tutto il perimetro libero della struttura, fatta eccezione per i lati adiacenti ai marciapiedi e quelli in continuità con altre strutture (per le quali resta il limite di mt. 2,00).Le strutture dovranno essere realizzate in conformità alla normativa sulle barriere architettoniche e dovranno risultare accessibili ai soggetti diversamente abili.
Marco Marra in qualità di presidente della Commissione Assetto del Territorio ha espresso grande soddisfazione per l’approvazione del regolamento che disciplina l’installazione dei dehors a Vasto. “E’ il primo regolamento del genere in Abruzzo, -ha dichiarato il consigliere Marra- concertato con la Soprintendenza ai BeniArchitettonici. Nella fase di redazione è stata mia premura ascoltare anche le associazioni di categoria”.
“Regole chiare e trasparenti - ha detto Simone LemboDirettore provinciale di Confesercenti -che eviteranno la concorrenza sleale”.

Vasto. Nei pressi dell’ingresso dell’Anagrafe in Municipio è stato collocato uno dei due defibrillatori donati, a beneficio dell’intera comunità cittadina, dai fratelli Michele e Simone Smargiassi in memoria della sorella Roberta, scomparsa nel luglio 2016. Il secondo apparecchio è stato collocato nella sede del gruppo comunale della Protezione Civile, in estate invece sarà trasferito nell’edificio della Guardia Medica turistica a Vasto Marina. E’ stato necessario per alcuni dipendenti del Comune di e gli uomini del gruppo comunale della Protezione civile di Vasto seguire un corso di formazione per l’ abilitazione all’uso del defibrillatore in situazioni di emergenza.

Pagina 1 di 20

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione