Chieti. Nei giorni 22 e 23 settembre, presso la sede di Chieti dell'Università G. d'Annunzio, nel quadro delle attività del Dipartimento di Scienze Giuridiche e Sociali, si svolgerà il convegno dal titolo: "Mutamenti ambientali, territori e dinamiche migratorie". Teniamo ad evidenziare la centralità del tema, destinato ad acquisire un sempre più tragico rilievo nei prossimi anni e decenni, nella misura in cui i mutamenti ambientali e climatici contribuiranno ad allontanare popolazioni dai loro territori e a produrre destabilizzazione politica, generatrice a sua volta di flussi migratori.

Pescara. Il vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Sen. Giovanni Legnini, ed altre autorevoli figure istituzionali e politiche interverranno al convegno nazionale “Impresa ed economia criminale, il ruolo del commercialista” in programma domani 22 e sabato 23 settembre presso il Palacongressi Dean Martin di Montesilvano, organizzato dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili.
L’incontro costituisce un momento di informazione e riflessione sulla gestione e tutela dei beni confiscati alle organizzazioni criminali organizzate, un patrimonio ingente per l’Italia, affidato ad Amministratori con compiti di programmazione, consulenza, ausilio e affiancamento all’Autorità Giudiziaria. Funzioni svolte dai Dottori Commercialisti, che operano spesso in condizioni di criticità tra l’esigenza di amministrare i beni immobili e le aziende sottoposte a sequestro e garantire continuità produttiva alle attività sequestrate, all’interno di un quadro giudiziario non sempre lineare che spesso richiede lunghi tempi processuali.
“Per la prima volta il nostro territorio viene scelto come sede di una manifestazione nazionale di Categoria - rileva il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Pescara Giancarlo Grossi - ciò costituisce motivo di orgoglio e di grande impegno per il Consiglio dell’Ordine di Pescara, da me attualmente presieduto. La sede di Pescara è stata selezionata dal Consiglio Nazionale con l’obiettivo di promuovere la conoscenza dell’Abruzzo e sostenere il rilancio della sua economia dopo le dolorose vicende che hanno colpito la nostra splendida Regione”.
Domani alle 15,30 il Presidente Grossi aprirà i lavori insieme al Sindaco di Montesilvano Francesco Maragno, al Governatore della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, al presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Massimo Miani. Tra i relatori del simposio, anche la Sen. Federica Chiavaroli, Sottosegretario di Stato alla Giustizia con delega alle Libere Professioni, il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone, il Presidente di sezione della Corte di Cassazione Antonio Didone, il Commissario straordinario per il coordinamento delle iniziative antiracket ed usura Domenico Cuttaia.

E’ prevista la partecipazione di oltre 1.000 Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili provenienti da tutta Italia.

L’Aquila. Giovedi 21 settembre, alle ore 16:30, si terrà presso il Teatro Rossetti di Vasto il convegno “Debito pubblico, strategie per il futuro: prospettive per giovani professionisti ed amministratori pubblici”.
L’incontro, promosso da Anci Abruzzo, Anci Giovani Abruzzo e dall’AIGA sezione di Vasto vedrà la partecipazione del Dott. Carlo Cottarelli, Direttore Esecutivo del Fondo Monetario Internazionale già Commissario Straordinario della Spending Review dei governi Letta e Renzi e del Dott. Tommaso Miele, Presidente della Corte dei Conti – Sezione Giurisdizionale Abruzzo e sarà moderato dal Dott. Alessio Falconio, Direttore di Radio Radicale.
Al centro del dibattito la questione del debito pubblico, inteso come “macigno” sulle scelte di politica pubblica futura, viene declinata sulle possibilità di azione che interessano le nuove generazioni, siano esse impegnate nella loro attività privata e professionale, siano esse coinvolte in qualsiasi modo in scelte di vita pubblica. Un dibattito per capire dove si è agito male ieri, per programmare e crescere in modo virtuoso domani, senza rincorrere utopie, illusioni o fatalismi e catastrofismi.
Infatti, il convegno sarà l’occasione per presentare e discutere del libro di Cottarelli (intitolato appunto “Il Macigno”) e della situazione di giurisdizione ma anche di supporto istituzionale della Corte dei Conti abruzzese agli Enti Locali regionali.
“Un’occasione preziosa di incontro, di prestigio, per crescere assieme, rivolta pensando alle nuove generazioni di amministratori e professionisti del nostro Abruzzo” dice Luciano Lapenna , Presidente di Anci Abruzzo.

Cupello. Il Cambiamento organizza: "Civeta e piano regionale di gestione dei rifiuti", Rifiuti, occupazione e salute, quali progetti per un servizio pubblico. Dibattito e confronto. Si tratta di un convegno im programma per venerdì 22 Settembre 2017 a Cupello, New Art Gallery, via Marrucina 82, Ore 17:30.

 Intervengono: Franco Gerardini, Commissario Civeta; Giuseppe Di Marco, Presidente Legambiente Abruzzo. Modera: Antonia Schiavarelli, giornalista.

L'attività istituzionale e associativa de IL CAMBIAMENTO prosegue su uno dei temi più attuali e sentiti, non solo dai cittadini di Cupello, ma dell'intero territorio vastese; il trattamento dei rifiuti urbani e le immediate ricadute sull'economia locale, sull'ambiente e sulla salute. Il 2017 celebra il ventennale dell'impianto di Valle Cena, ma quali sono le prospettive del CIVETA all'interno del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti? Quali saranno le ricadute occupazionali e per le tasche dei cittadini? E la qualità ambientale che rischi sta correndo? Ma anche le nuove discariche e la Centrale a Biomasse. Queste domande e tanto altro per fare il punto direttamente con i protagonisti. L'incontro di Venerdì 22 a Cupello, voluto da Il Cambiamento, vuole fare chiarezza sul destino di uno dei principali servizi pubblici del nostro territorio e le conseguenze sui cittadini.

Pescara. Mercoledi alle 10,00, presso la sala BLU della Regione Abruzzo in viale Bovio a Pescara, si terrà il convegno dal titolo “ABREX: la moneta sociale d’Abruzzo”, iniziativa nata dalla sinergia tra l’Assessore regionale Marinella Sclocco, il polo dell’Economia civile IRENE e il Circuito di Credito commerciale ABREX (partecipato al 20% da Regione Abruzzo per tramite di FIRA SpA).

L’Assessore Sclocco ne dà notizia con soddisfazione: “ho seguito dall’inizio e con grande interesse, l’esperienza di Abrex, attraverso la nostra finanziaria (FIRA SpA) e registro delle iniziative molto interessanti che stanno dimostrando quanta passione animi il sistema economico regionale. Mercoledì vogliamo accendere i riflettori su alcuni temi specifici che hanno visto l’utilizzo dell’innovativo sistema di pagamento, dall’utilizzo in ambito socio sanitario, al sostegno verso iniziative culturali, ma la cosa più rilevante è come il circuito stia riuscendo a sostenere le esigenze dei dipendenti delle imprese permettendo loro di accedere al credito senza costi e senza interessi”

Mercoledi alle 10,00 l’attenzione sarà posta su quattro domande:

· E’ possibile sviluppare un eco-sistema che rilevi e sostenga le esigenze di dipendenti e collaboratori delle imprese in Abruzzo, permettendo loro di usufruirne senza costi e senza interessi passivi?
· E’ possibile sostenere la Cultura, investire nel Turismo e nello Sport per costruire una sistema locale migliore?
· E’ possibile sostenere il Terzo Settore stimolando e aumentando la cultura del Dono?
· E’ possibile sostenere progetti di somministrazione socio sanitaria verso i dipendenti, verso i professionisti, e verso gli imprenditori in un sistema che superi le difficoltà finanziarie e che faciliti l’accesso ai servizi e alle cure?
Conclude l’AD di Abrex, Ing. Luciano fiore: “ringrazio Regione Abruzzo e il nostro socio FIRA SpA per l’attenzione e la sensibilità dimostrata, mercoledi i nostri tecnici dimostreranno, con casi concreti, come sia possibile rispondere si a tutte le 4 domande alla base del convegno”.

Pescara. Inizierà domani, martedì 12 settembre, il convegno organizzato da IoAPPrendo, il Centro specialistico e multidisciplinare, pensato dalla Fondazione Paolo VI e dalla Caritas diocesana e rivolto in particolare a studenti che presentano disturbi specifici di apprendimento e bisogni educativi speciali. “Guardami, Ascoltami, Insegnami” il titolo della giornata di studi organizzata presso la sede del centro, in via del Santuario 160 a Pescara. «Dalle 8.30 alle 19 circa si discuterà – spiega la dr.ssa Flaviana Bianco, coordinatrice di IoAPPRENDO – delle nuove linee guida del funzionamento intellettivo limite, delle diagnosi e cura dei Dsa, dell’autostima e dell’inclusione supportati da nomi come il prof. Cesare Cornoldi, considerato fra i massimi esperti a livello nazionale ed internazionale dei disturbi dell'Apprendimento, il Dr. Renato Cerbo, direttore della Neuropsichiatria Infantile - Ausl di Pescara e il Prof. Sergio Di Sano, docente e ricercatore dell'Università degli Studi di Chieti».
Il convegno, completamente gratuito e accreditato per 9 ECM per professionisti e operatori del mondo sanitario vuole essere un’occasione per riflettere e approfondire una situazione che tocca da vicino tante famiglie. «Tante sono le persone che abbiamo incontrato nel nostro territorio in pochi mesi dall’avvio del nostro progetto – continua la dottoressa Bianco - e ci rendiamo conto che c’è un grande bisogno di attenzione per i bambini (in Italia sono circa un milione) che vivono situazioni di Bisogni Educativi Speciali dovute a disfunzionalità cerebrali e percettive, a sindromi genetiche, ma anche a condizioni familiari conflittuali, a svantaggio economico e sociale, o a manifestazioni emotive e comportamentali che ostacolano il naturale processo di apprendimento e che necessitano di supporti personalizzati».

Chieti. Domani, venerdì 8 settembre, al teatro Marrucino di Chieti si terrà il convegno “Silvio Spaventa: l’Abruzzo che pensa Italia” organizzato dalla Presidenza della Regione Abruzzo, dalla Fondazione Pescarabruzzo, dalla Fondazione Bertrando e Silvio Spaventa e dalla Camera di Commercio di Chieti.
Sarà l’occasione per riflettere sull’operato di un abruzzese illustre: nato nel 1822 a Bomba (CH), Silvio Spaventa è noto per essere stato primo presidente della IV sezione del Consiglio di stato, da lui stesso auspicata come organo della giustizia amministrativa, e per aver elaborato nel 1876 il progetto di legge che prevedeva la nazionalizzazione della rete ferroviaria. Una figura ingegnosa come la sua può essere ispiratrice per disegnare gli assetti futuri del territorio.
A introdurre i lavori sarà l’ex segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni, presidente della Fondazione Spaventa; seguiranno i saluti del sindaco di Chieti Umberto Di Primio, del presidente della Camera di Commercio teatina Roberto Di Vincenzo, del consigliere regionale con delega ai trasporti Camillo D’Alessandro, della senatrice Stefania Pezzopane, del presidente della Fondazione Pescarabruzzo Nicola Mattoscio e del presidente del Tar Abruzzo Antonio Amicuzzi. Si entrerà poi nel vivo con gli interventi del rettore della LUMSA di Roma Francesco Bonini, del sostituto procuratore generale della Corte dei Conti Erika Guerri, dell’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Renato Mazzoncini, del presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso e del ministro dell’Economia e delle finanze Pier Carlo Padoan. Sarà presente il vice-presidente del Csm Giovanni Legnini.
“Silvio Spaventa è il modello di figlio d’Abruzzo che si proietta nella struttura politico-amministrativa dell’Italia – ha commentato il presidente D’Alfonso – e con questo convegno intendiamo valorizzarne il pensiero e l’azione. La presenza del ministro Padoan, che conferisce rilevante prestigio all’iniziativa, è importante non solo per comprendere il ruolo dell’Abruzzo in Italia ma anche in vista delle novità che ci saranno sul fronte del ripianamento del debito regionale. Con l’a.d. di FS Mazzoncini parleremo delle ulteriori esigenze infrastrutturali del territorio e del ruolo che il trasporto su ferro potrà avere nello sviluppo della regione”.

Vasto. E’ in programma venerdì primo settembre alle ore 18:00, ai Giardini di Palazzo D’Avalos di Vasto, il Convegno dal titolo “In Cammino con San Nicola- Vasto al centro delle Politiche Europee Nicolaiane”. Una data importante per la Città che ospiterà il Sindaco di Bari e Presidente Anci nazionale,Antonio Decaro.
Al centro del convegno i Cammini europei come veicolo di promozione delle peculiarità culturali e paesaggistiche dei territori. In particolare si metteranno a confronto due esperienze quella della Via Nicolaiana e quella della Via Francigena, mostrando come una tradizione locale possa trasformarsi in un’esperienza globale, dunque dal local al glocal.
Nel caso del Comune di Vasto la tradizione che si è intesa valorizzare è quella del partecipato pellegrinaggio dei fedeli a piedi verso il capoluogo pugliese, che interessò storicamente anche la famiglia D’Avalos.
Tradizione che ambisce a rappresentare un segmento di un itinerario più ampio,quello della Via Nicolaiana attualmente promosso dall’associazione omonima per promuovere il patrimonio materiale ed immateriale di Nicola di Myra detto di Bari e il raggiungimento della certificazione di itinerario europeo da parte del Consiglio dell’Europa.
Parteciperanno anche rappresentanti dei due Fora delle Città e delle Camere di Commercio dell’area adriatico-ionica. A coordinare i lavori della giornata ci sarà Massimo Lucianisegretario Anci Abruzzo.
Riportiamo di seguito i nomi dei relatori:Antonio Decaro, Sindaco di Bari e Presidente Anci nazionale, Luciano D’Alfonso, Governatore della Regione Abruzzo,il Sindaco di Vasto Francesco Menna, MoniaFranceschini Presidente associazione Nikolaosroute-LaViaNicolaiana, Ida Simonella Segretario del FAIC (Forum delle città dell’Adriatico e dello Ionio), Alfredo Malcarne Vicepresidente del Forum delle Camere di Commercio, Pietro Biagio Carrieri Presidente HERMES CSE-Comitato scientifico AENR, Luciano Romanzi Segretario generale ANER/AENR Comunità montana X dell’Aniene e Sonia Pallai Assessore al Turismo del Comune di Siena.

Roma. Mercoledì 05/07/2017, alle ore 15.00 presso la "Sala delle lupa" del palazzo di Montecitorio a Roma, il "Comitato vittime di Rigopiano" parteciperà al convegno dal titolo "DISASTRI ITALIANI, PRESCRIZIONE LIBERITUTTI", organizzato dal "Comitato Nazionale Familiari Vittime".
Così come descrive il titolo, tale convegno si occuperà del tema prescrizione e di come esso possa mettere in pericolo l'accertamento delle responsabilità nei più grandi disastri colposi che si sono verificati in Italia. Relatori del convegno saranno: il dott. Piercamillo Davigo, magistrato e presidente della II sezione penale della corte di Cassazione, il dott. Beppe Giulietti, presidente della FNSI, dott. Libero Mancuso, magistrato ed avvocato penalista e il dott. Claudio Di Ruzza, Sostituto Procuratore generale di Campobasso.
Parteciperanno, oltre al nostro, altri comitati che riuniscono i familiari delle vittime di altri disastri come quello di San Giuliano di Puglia, di Viareggio, dell'Aquila, della Thyssenkrupp, di Amatrice, ecc. Con essi siamo in continuo contatto, la loro esperienza nell'affrontare il nostro stesso dolore e le nostre stesse battaglie ci rende più preparati ad affrontare ogni step del nostro cammino e ci rende sempre più consapevoli che lo stare tutti uniti è fondamentale. Proprio per questo, abbiamo intenzione di affiliarci anche noi al "Comitato Nazionale Familiari Vittime".

L'Aquila. Il Presidente Luciano D’Alfonso non deve chiedere scusa di nulla, poiché non figura tra gli organizzatori del convegno ed era totalmente all’oscuro in merito allo svolgimento dello stesso.
Il logo della Regione, visibile in locandina, è stato apposto in maniera arbitraria e senza chiedere il permesso di utilizzo, né è stata inoltrata richiesta di patrocinio alla Presidenza dell’ente.
Sarebbe bene che un consigliere regionale si informasse prima di diffondere richieste prive di qualsiasi fondamento.

Pagina 1 di 7

Sponsor

Metropolitan Web

Metropolitan è un giornale online abruzzese.

Notizie Recenti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione