Cronaca

Ennesima operazione della Polizia Stradale a Vasto. Fermato pluripregiudicato 30enne a bordo di un’auto rubata

Chieti. Continua senza sosta l’attività di repressione della Polizia Stradale, in particolar modo della Sottosezione di Vasto sud che la notte appena trascorsa ha inflitto un altro duro colpo alla criminalità pugliese in “trasferta” nella nostra provincia.
Sono appena passate le ore 01.00, quando una pattuglia della Polizia Stradale, in servizio di vigilanza lungo il tratto della A 14, giunta all’altezza del km 432 (Comune di Casalbordino), intimavano l’alt ad una autovettura in transito, una Peugeot 208 di colore nero, che viaggiava in direzione sud.
All’alt della Polizia, il conducente, anziché arrestare la marcia, proseguiva accelerando l’andatura.
È scattato subito l’inseguimento conclusosi pochi chilometri dopo quando il conducente decide di fermarsi.
A bordo vi era un ragazzo di 33 anni, di Cerignola, con a carico numerosissimi precedenti penali, sono pertanto scattati subito controlli più approfonditi sulla persona e sull’auto che conduceva.
A bordo dell’auto gli agenti hanno trovato diversi attrezzi atti allo scasso, e in particolar modo quattro cacciaviti di varie dimensioni, nonché un passamontagna di colore nero, l’auto inoltre aveva la parte sottostante il volante divelta e il veicolo era in moto senza la chiave inserita.
Sono scattati pertanto ulteriori controlli che hanno permesso di accertare che l’auto era stata rubata, dallo stesso conducente, poche ore prima nelle Marche e in particolar modo a Cupra Marittima, in provincia di Ascoli Piceno.
Il 33 enne di Cerignola è stato pertanto denunciato per furto, e l’auto restituita al suo legittimo proprietario.

Related posts

Teatro ‘Nino Saraceni’ di Fossacesia, al via i lavori per l’efficientamento energetico e l’accessibilità

redazione

Vaccination day, istituzioni e Forze dell’ordine lanciano la campagna antinfluenzale in provincia di Chieti VIDEO

redazione

Francavilla, convegno internazionale Linfedema. Verì: “Linee guida non ancora recepite”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy