Cronaca

Pescara, i nidi Mimosa e Conchiglia riconsegnati alla comunità

Pescara. Taglio del nastro nei due asili nido comunali che l’Amministrazione ha provveduto a riqualificare e ad adeguare sismicamente e che oggi sono stati riconsegnati alla città e ai loro piccoli fruitori, si tratta dei nidi “La Mimosa” e “La Conchiglia”, che hanno consentito il raggiungimento della mission che questa Amministrazione si è posta e si pone, nella spinta a voler offrire un ambiente sicuro, affidabile e adeguato a garantire il benessere dei bambini, oltre che l’abbattimento completo delle liste d’attesa per l’anno scolastico 2018/2019.

“L’acquisizione di queste due rinnovate strutture è un nuovo e importante traguardo – spiega l’assessore all’Istruzione Giacomo Cuzzi – Non solo perché ridurranno le attese delle famiglie, ma perché ingrossano la lista di strutture adeguate che fanno parte del patrimonio comunale. Lunedì cominceranno i primi inserimenti in entrambi gli spazi, questo attraverso colloqui con i genitori e poi, gradualmente, i bambini saranno introdotti nelle strutture più belle e accoglienti grazie al lavoro che è stato svolto in questi mesi. Abbiamo voluto riconsegnarli subito, perché ci rendiamo conto delle difficoltà che vivono le famiglie nel seguire i propri figli e nel concertare la vita personale a quella professionale.

Gli interventi fatti sono stati consistenti: adeguamento sismico, messa in sicurezza, efficientamento energetico e riqualificazione per un totale di oltre 600.000 euro. Abbiamo sfruttato al meglio queste risorse per rendere i nostri nidi d’infanzia in grado di accogliere in totale sicurezza i bambini delle moltissime famiglie che annualmente ne fanno richiesta.

La principale criticità, con la quale ci siamo confrontati nel periodo di chiusura dei due nidi comunali presenti nella zona di Portanuova, è stata quella della carenza di posti disponibili negli asili nido. La strada è stata lunga, e per garantire un’offerta che rispondesse in maniera adeguata all’esigenza territoriale abbiamo fatto il possibile, stipulando convenzioni con i nidi d’infanzia privati autorizzati e acquistando posti per i nostri bambini.

I due tagli dei nastri sono sicuramente un bel traguardo per un’Amministrazione che si è posta tra gli obiettivi di primaria importanza, quello di garantire e migliorare costantemente i servizi per l’infanzia, stiamo per fare un altro passo importantissimo in tal senso, con la riqualificazione di un altro nido, si tratta della struttura Cipì del Piano T, piano che ospita anche la scuola per l’infanzia e che diventerà un vero e proprio polo per la didattica rivolta a bimbi in età prescolare, i lavori sono già stati varati dalla Giunta per un importo di 350.000 euro.

Quando ci siamo insediati abbiamo prima testato lo stato di salute dei nostri edifici in modo da poter agire secondo priorità, questa attenzione è stata unica negli anni e ha visto riversare sul settore un cospicuo volume di risorse che abbiamo cercato attraverso canali diretti e attraverso la filiera regionale e ministeriale. Tanti lavori sono ancora in corso e altri in fase di progettazione, non abbasseremo mai l’attenzione sulle scuole, che con la manutenzione della città sono la nostra priorità e continueranno ad esserlo”.

Related posts

Francavilla, aziende abruzzesi a confronto con esperti nazionali

admin

Lettera aperta di Tua alle istituzioni regionali: “Le idee per il comparto dei trasporti”

redazione

Il sindaco De Martinis incontra il nuovo comandante dei Carabinieri di Montesilvano

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy