Cronaca

FlixBus spegne due candeline a Giulianova: passeggeri quasi triplicati in solo un anno. Raggiungibili senza cambi 40 destinazioni in tutta Italia

Milano. FlixBus festeggia due anni a Giulianova con un bilancio positivo: negli ultimi dodici mesi, la società ha infatti quasi triplicato le prenotazioni da e per la città, a conferma della crescente predisposizione dei Giuliesi a optare per l’autobus come soluzione di viaggio. Complice di tale successo, l’incremento delle connessioni con Giulianova, attualmente collegata con 40 città italiane.

In aumento le prenotazioni per Fiumicino e Ciampino. Nuovi collegamenti con il Sud Italia

Nella classifica giuliese vince Roma, collegata fino a quattro volte al giorno con tempi di percorrenza a partire da due ore e mezza. Seguono Napoli (fino a cinque corse al giorno) e Bologna (fino a tre corse al giorno). Ma la vera novità è rappresentata dal successo riscosso dalle connessioni con gli aeroporti romani di Fiumicino (raggiungibile fino a tre volte al giorno, al 4° posto) e Ciampino (fino a due collegamenti al giorno, al 6°), che riflette una crescente sensibilità per forme di mobilità intermodale in cui l’unione di più mezzi di trasporto collettivi (come bus+aereo) si sostituisca all’uso di quelli privati, a beneficio dell’ambiente.

Per rispondere alla crescente domanda di mobilità dei Giuliesi, FlixBus ha inoltre istituito collegamenti verso nuove città al Sud Italia, quali Messina e Palermo, e ha potenziato quelli preesistenti verso mete a breve-medio raggio come Ancona e Civitanova Marche (raggiungibili più di 10 volte al giorno), Porto d’Ascoli (fino a nove corse al giorno) o San Benedetto del Tronto e Porto San Giorgio (fino a sei).

Tutti i collegamenti, in partenza dall’autostazione di Piazza Roma e dalle due fermate di Mosciano, sono prenotabili online, via app e in agenzia viaggi. A bordo, Wi-Fi, prese elettriche e toilette.

Il Teramano: un territorio su cui investire. Fermate anche a Roseto degli Abruzzi e Val Vomano

Dall’arrivo a Teramo, FlixBus non ha smesso di investire sul territorio, con il duplice obiettivo di facilitare gli spostamenti dei Teramani e, al contempo, incentivare il turismo locale. Dopo il capoluogo di provincia e Giulianova, collegate con 40 città, la società è arrivata anche a Roseto degli Abruzzi, da cui raggiungere comodamente Marche, Umbria e Toscana (con partenza dalla Zona Artigianale, presso l’Officina Lozzi) e a, Val Vomano, collegata, fra le altre, a Milano e Bologna (con partenza dall’autostazione di Piazza D’Annunzio).

Related posts

Pescara, quartiere “Rancitelli”: i Carabinieri arrestano due spacciatrici

redazione

Grande festa a Pescara per la Giornata dei Giusti. A Villa Sabucchi due nuovi lecci dedicati a Nelson Mandela e Ada Rossi

redazione

Il pesce mangia plastica da Casalbordino sbarca in Basilicata

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy