Cultura e eventi

8-10 marzo 2019, tre giorni di tango e cultura argentina con Pablo Veron a Pescara

Pescara. Avalon Progetto Tango, con il patrocinio dell’Assesorato alla cultura del comune di Pescara, propone, dall’8 al 10 marzo, tre giorni di tango e cultura argentina per appassionati, curiosi, e studiosi di tango. L’8 marzo, presso Vario – Abruzzo in rivista, si terrà una conferenza (ore 18:30, ingresso libero), introdotta dall’assessore alla cultura Giovanni Di Iacovo e dalla dott.ssa Zuleika Fusco dal titolo Il senso del Buono e del Bello nella vita come nell’arte, un grande incontro con un eccellente artista che da sempre coltiva la bellezza nelle sue arti. Eclettico, curioso, pieno di vitalità, Pablo Veron è un ballerino, musicista, compositore, attore, coreografo e insegnante dal talento indiscusso. È un ballerino argentino di tango definito dal giornale Liberationdi Parigi «il miglior ballerino al mondo». Capace di unire tradizione e innovazione, dedica il suo ballo alla ricerca del bello laddove coincide col buono. L’incontro sarà un’eccezionale opportunità di confrontarsi con un “artiere del tango” capace di tradurre l’ispirazione in creazione artistica e un’imperdibile occasione di conoscerlo nei racconti della sua arte votata alla ricerca della bellezza.

Il 9 e il 10 marzo saranno due giornate dedicate allo studio del tango, aperte a tutti i livelli, poiché lo stage prevederà classi tematiche, e non distinte in base agli anni di pratica, e una Masterclass riservata a professionisti ed esperti. Tutti gli incontri si svolgeranno presso Vario – Abruzzo in rivista, via Puccini, 85/2 a Pescara.

Per conoscere nel dettaglio lo svolgimento della conferenza e delle classi di studio si invita a visitare il sito web http://www.centroavalon.it/progetto-tango/o di chiamare Silvia Torrieri al 349 7328773.

Pablo Veron. Fin da giovanissimo si dedica alla danza partecipando a numerosi festival e programmi televisivi e nel 1989 approda a Parigi con lo spettacolo Tango Argentino, riconosciuto come lo spettacolo per eccellenza che ha riportato con arte e grazia l’essenza del tango nel mondo, e vincitore del Tony Award. Nel 1992 cura le coreografie dello spettacolo Mortadeladi Alfredo Arias-innovativa messa in scena in cui si mischiavano danza, musica e dialoghi poetici; vincitore del premio Molière per il miglior spettacolo dell’anno. Di nuovo in collaborazione con Arias, nel 1994 e nel 1995 Pablo Veron lavora come ballerino di tango, ballerino di tip tap e coreografo nel Fous de Foliesalle Folies Bergère. Invitato nel 1996 ad esibirsi nella Gran Noche de tangodi Amsterdam e a Les Trottoirsdi Marsiglia, sceglie come sua compagna di ballo la regista Sally Potter, che in quel periodo stava lavorando con lui ad un progetto cinematografico. Il film nato l’anno seguente, Lezioni di tango, premiato come miglior film del Festival Internazionale del Cinema d’Argentinanel 1997, vedeva Pablo Veron come attore, ballerino e coreografo. Grazie a questa parte nel film, Pablo Veron ricevette il Premio Sadaicper la sua opera di diffusione nel repertorio nazionale argentino all’estero. Nel 1998 ha vinto il Premio American Choreography for Outstanding Achievement in Motion Pictures. Nel 2001 Pablo Veron balla nel film L’uomo che pianse, di Sally Potter, che aveva tra gli interpreti Johnny Depp, Cate Blanchett, John Turturro e Christina Ricci. Nel 2002 è tra i ballerini protagonisti del film Assassination Tangodi Robert Duvall. Nel 2003, dopo un’intensa fase dedicata all’insegnamento del tango nei maggiori festival di tango del mondo, crea e dirige uno spettacolo a Montreal, in cui fonde il tango con il folklore argentino, la danza contemporanea, il tip tap, la musica gitana, la salsa, il flamenco e il body percussion. Nel giugno 2004 crea le coreografie dello spettacolo Tanghost— rappresentato per la prima volta al Teatro Nazionale di Oslo, in Norvegia e portato in tournée per più di due anni —in cui inoltre recita e balla. Invitato nel 2005 al Gala delle Étoilesa Montreal (festival che riunisce i più grandi ballerini del mondo), contemporaneamente balla e crea le coreografie per due produzioni all’interno del Cool Opera Festivala Stavanger, in Norvegia. Nel 2007 è stato il coreografo, ballerino principale ed attore dell’Opera Carmen, che con la regia di Sally Potter ha debuttato all’Opera Nazionale Inglesedi Londra nell’ottobre del 2007. Oggi Veron continua a viaggiare in tutto il mondo per insegnare il tango.

Related posts

Pescara, smantellata centrale del falso e recuperati 4 computer rubati nelle scuole

admin

“La Gatta con gli stivali” a Sulmona e Teramo chiude le Stagioni di Teatro ragazzi

redazione

Pescara, operazione antidroga dei Carabinieri: 2 arresti ed una denuncia

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy