Sport

Tombesi, una trasferta da non fallire

Ortona. Dopo aver ripreso la giusta via con la vittoria di sabato scorso contro il Prato, la Tombesi punta a dare nuovamente continuità al proprio percorso, inseguendo i tre punti nell’ennesima trasferta romana della stagione. Contro la Roma, penultima del girone B a quota 15 punti, i gialloverdi raccolsero un rotondo 6-0 nella gara d’andata, ma un girone dopo c’è molta più pressione sulle spalle di Silveira e compagni, chiamati ad approfittare del calendario prima dell’inizio dei confronti diretti: basti pensare che, dopo Roma, le prossime trasferte della Tombesi saranno a Cefalù, Aniene e Lido di Ostia. Domani ci sarà di nuovo in porta Davide Berardi, autore di un’ottima prova contro Prato, mentre sono da valutare le condizioni di Diego Burato e Luka Peric. Tra i presenti ci sarà sicuramente Rafael Adami, pronto a dare battaglia in una sfida che sarà molto più dura di quanto si possa credere:

“Sì, ricordo che anche la gara d’andata, prima di segnare il primo gol, non fu affatto una partita facile, e comunque noi con le squadre più in basso in classifica abbiamo sempre incontrato le nostre difficoltà. So inoltre che la Roma si è rinforzata sul mercato, e come al solito sarà un avversario molto motivato contro di noi, che non avrà nulla da perdere e ci terrà a fare bella figura. La Tombesi comunque sta bene. Fisicamente abbiamo avuto dei problemi, ma credo che quasi tutti i miei compagni saranno a disposizione domani, e comunque gli infortuni fanno parte del gioco. Dispiace per l’infortunio a Mambella, ma Berardi si sta comportando molto bene, e soprattutto da un mese a questa parte l’ho visto molto cresciuto in sicurezza e in fiducia: finora gli era mancato quello, se acquisisce sempre maggiore convinzione può far valere le sue qualità, che sono già quelle di un ottimo portiere. Dal punto di vista psicologico, sappiamo che dopo lo stop contro la Cioli non possiamo più permetterci passi falsi e che il campionato si deciderà con i confronti diretti, ma sono sicuro che ci arriveremo pronti. Personalmente, ora posso dire di essere tornato al 100%: dopo un infortunio, è normale impiegare un po’ di tempo prima di recuperare il top della condizione, ma adesso mi sento davvero bene e sono pronto a giocare, da qui alla fine e assieme a tutti i miei compagni, sette finali”.

Related posts

Serie D, Sangiustese – Francavilla 3-2

redazione

Il grande Wrestling torna a Napoli al Palapartenope:​ ospite speciale la superstar WWE Chris Masters

redazione

Pescara C5, la sfida alla Luparense per il debutto bis di mister Patriarca

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy