Cultura e eventi

Chieti Calcio Femminile, Giorgia Colecchi: “Il Napoli non deve farci paura: vogliamo centrare un risultato positivo”

Chieti. Domenica prossima all’Angelini arriva la capolista Napoli. Il Chieti Calcio Femminile si avvicina all’impegno con il morale molto alto: le neroverdi nelle ultime giornate hanno scalato posizioni in classifica, sono ora a 16 punti e guardano con fiducia anche al difficile match contro le campane.
Giorgia Colecchi sta ricavandosi sempre più spazio nella formazione di mister Lello Di Camillo ripagando il tecnico con buone prestazioni tutte grinta e carattere.
Anche nel recupero vincente a Potenza ha giocato un buon match ed ora è proiettata già a domenica.
Così la giocatrice presenta il match con il Napoli:
“Siamo pronte, ci siamo allenate al meglio in questo periodo di sosta del campionato, abbiamo anche recuperato e vinto la partita contro il Potenza che ci ha permesso di provare a mettere in pratica gli schemi del mister al meglio. Ora pensiamo a domenica e siamo concentrate: sappiamo che l’avversario è impegnativo, ma questo non ci spaventa perché contro squadre forti riusciamo anche a dare più che in altre occasioni visto che entriamo in campo più motivate”.
Il Chieti ha finalmente invertito il trend dei risultati negli ultimi tempi conquistando punti importanti che l’ha portato ad occupare una posizione per ora più tranquilla. Puntare sul rinnovato entusiasmo potrebbe essere un’arma in più anche contro il Napoli capolista. Questa l’impressione a riguardo di Colecchi:
“L’entusiasmo che regna nella nostra squadra in questo momento può essere un’arma in più.
Siamo migliorate sotto tutti i punti di vista, fisicamente ma soprattutto mentalmente siamo più forti. Rispetto alla partita d’andata abbiamo rafforzato molto il gruppo, sono state recuperate delle giocatrici molto importanti ai fini del gioco e ci sentiamo ancora più motivate. In quella partita riuscimmo a reggere circa cinquanta minuti e poi cedemmo, credo che domenica potremo fare molto meglio perché stiamo bene. C’è maggiore grinta in campo e consapevolezza, ecco dunque la speranza di fare risultato se rimarremo concentrate sulla partita seguendo le direttive e i consigli del mister. Dobbiamo essere brave noi a non sbagliare, dovremo fare pochi errori dando tutto e correre più del solito.
Il Napoli è una squadra molto forte: hanno un bel gioco e giocatrici di livello. C’è un po’ di timore da parte nostra, è sempre la capolista. La dovremo però affrontare a viso aperto: loro puntano a vincere il campionato, ma noi ci teniamo a fare bene di fronte al nostro pubblico. Abbiamo avuto il modo di allenarci al meglio e recuperare anche energie durante questa pausa di due settimane”.
Ma cosa è cambiato realmente rispetto ad inizio stagione fra le neroverdi? Colecchi ha una precisa idea in proposito:
“Nell’ultimo periodo in noi è cambiato tutto a livello mentale: abbiamo iniziato ad allenarci bene sin da inizio stagione, ma rispetto ad allora siamo migliorate. La squadra è risalita in classifica perché siamo molto più unite, dentro e fuori il campo, c’è fiducia l’una nell’altra, andiamo d’accordo.
Il fatto di aver recuperato Vukcevic è stata un’ulteriore spinta: anche le ragazze più esperte si sono sentite appoggiate da un’altra di loro e tutto è cambiato, come ho detto. Aver poi conquistato finalmente dei risultati positivi ci ha aiutate ulteriormente. La parola che ci descrive ora è tranquillità: abbiamo i nostri obiettivi da conseguire, ma li viviamo con meno ansia rispetto ad inizio stagione, siamo molto più rilassate e anche per questo riusciamo a rendere al meglio”.
L’apporto delle giovani ragazze si sta rivelando giornata dopo giornata sempre più importante.
“Il cammino finora è stato molto costruttivo e positivo per tutte noi più giovani – sottolinea Colecchi – siamo soddisfatte di aver avuto tante occasioni per giocare. Anche io ero partita giocando poco, poi pian piano lo sto facendo sempre più. Come vedo finora il mio campionato? Credo di aver avuto, rispetto a qualche tempo fa, una crescita a livello personale anche per l’atteggiamento che ho nei confronti delle partite e dunque sono molto soddisfatta perché ci tenevo tanto a raggiungere questo obiettivo”.
Giorgia Colecchi torna poi a ricordare lo sfortunato episodio che l’ha vista protagonista contro il Salento in casa:
“Fare un’autorete per me è stato bruttissimo: chiamiamolo errore, mancanza, incomprensione, certamente io ho avuto comunque la mia buona parte di responsabilità e colpe nell’occasione.
La squadra mi è stata molto vicina e mi ha aiutato tanto a superare quel momento: anche semplicemente il fatto di scherzarci su o parlarne, mi è servito per riprendere in mano la mia partita e a continuare a giocare senza abbandonarmi alla disperazione. Il non sentirmi giudicata dalle altre, ma anzi aiutata mi è stato utile anche successivamente per non avere la paura di tornare a giocare in difesa senza rifare un errore del genere. L’appoggio delle mie compagne è stato fondamentale, mi hanno dato fiducia e spronato tantissimo”.
La giocatrice neroverde regala un pensiero a tutti coloro che seguono con tanto affetto la squadra in casa e in trasferta:
“Sentire dagli spalti i nostri tifosi che ci incitano è sempre importantissimo: ci dà la carica anche quando mancano magari le energie. Senti quando c’è qualcuno che è lì per te e fa tanto: chiedo dunque ai nostri supporter di venirci a sostenere anche domenica contro Il Napoli. Anche quando abbiamo perso ci hanno sempre fatto uscire dal campo fra i loro applausi e questo è veramente unico.
Vediamo che il nostro modo di essere arriva ai tifosi che, anche nei momenti bui e in caso di sconfitta, non fanno mancare il loro affetto e questo ci regala sicurezza e coraggio”.

Related posts

Al via il piano Regione-Cea-Comuni per progetti di educazione ambientale a favore delle scuole primarie e secondarie

admin

Pescara, sì del Consiglio alla acquisizione di alcuni beni demaniali

admin

Grande successo per l’Harry Shopper Potter Point a Pescara

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy