Sport

Due traverse fermano il Chieti: all’Angelini con Il Delfino Flacco Porto è 0 a 0.Serie D ad un passo

Chieti. Il Chieti F.C. non riesce a sfondare il muro del Delfino Flacco Porto Pescara. All’Angelini termina a reti bianche. A conti fatti un punto guadagnato che avvicina i neroverdi alla serie D, complice la sconfitta della Torrese a Capistrello. Il vantaggio a tre giornate dalla fine del campionato è di +7 sui teramani.

Il Delfino Flacco di Bonati, invece, vede materializzarsi sempre di più l’obiettivo salvezza salendo a 41 punti. Il film della partita ha visto i neroverdi cogliere due traverse tra il primo e il secondo tempo con Stefano Miccichè e un paio di incursioni dello spagnolo Toro che in due circostanze ha sfiorato il gol. Il Delfino ha retto bene gli assalti del Chieti F.C. nei secondi quarantacinque minuti in modo sapiente. Da segnalare il ritorno in campo di Tato subentrato nella ripresa a Marfisi. Il Chieti F.C. deve rinunciare agli squalificati Morales, Pacella e Di Marco. Mister Lucarelli perde anche Di Lallo vittima di un attacco febbrile avuto in nottata. Il tecnico marsicano schiera i neroverdi con 4–2–3–1, con la punta Rodia supportato da Miccichè, Toro e Delgado. Prima convocazione per il classe 2001 Stefano Colazzilli. Sul fronte opposto Bonati a sorpresa tiene in panchina il capitano Ligocki. In avanti spazio a Curri e Ferretti a completare il 3–5–2. Giornata soleggiata e primaverile al “Guido Angelini”. Prima del fischio d’inizio il Presidente Filippo Di Giovanni e il Presidente Onorario Bruno Di Iorio hanno premiato il campione italiano di pesi welter Emanuele Cavallucci teatino di nascita e tifoso neroverde.

Il Chieti F.C. in avvio stenta a carburare, i pescaresi ne approfittano e si fanno vivi con la conclusione dell’attaccante Curri ma Alonzi è bravo a respingere la sfera. Al 24′ il primo squillo neroverde è di marca spagnola con Delgado che prova a bucare la difesa ospite con un tiro che termina a lato. Al 28′ la traversa nega la gioia del gol a Miccichè con la porta lasciata incustodita da Falso. Il Chieti F.C. continua a premere con insistenza: Toro si mette in proprio e dopo una bella serpentina prova a centrare la porta di potenza ma Falso è bravissimo nel respingere la palla in calcio d’angolo. Finale di primo tempo equilibrato ma senza occasioni da ambo le parti.

Nella ripresa Bonati effettua i primi due cambi per il Delfino F.P.: dentro Tine Mori e Sichetti al posto di Ascenzo e Curri. Dopo tre giri di lancette Miccichè su calcio di punizione da posizione centrale coglie la seconda traversa di giornata. Lucarelli dalla panchina fa entrare in campo lo spagnolo Tato che torna dopo un lungo infortunio, accolto tra gli applausi del pubblico, al posto di Marfisi. Sul fronte opposto Bonati si gioca la carte Ligocki e Marzucco. Gli spazi si fanno sempre più stretti tra le linee e il Chieti F.C. fatica a trovare sbocchi nella ragnatela disegnata dal tecnico biancazzurro. Al 68′ Ronzino serve Toro in area di rigore, Falso è ancora decisivo nel bloccare la sfera. Finale di gara con il Chieti F.C. generosamente in attacco alla ricerca del vantaggio: in successione ci prova Rodia due volte e Farindolini ma la sfera in entrambe le circostanze non vuol saperne di entrare nello specchio della porta. L’ultima occasione, in pieno recupero, è di Tato che tenta la sorpresa a volo, su angolo battuto da Miccichè. Al triplice fischio di Iannella dell’Aquila, la squadra va sotto la “Curva Volpi” a ricevere l’applauso e l’incitamento dei tifosi in vista della trasferta di Nereto, primo match ball per andare in serie D. A Capitan Ricci e compagni basterà vincere per poter alzare le braccia al cielo e fare festa con due giornate di anticipo.

IL TABELLINO
CHIETI F.C. – IL DELFINO FLACCO PORTO PESCARA 0 – 0
CHIETI F.C.: Alonzi, Ronzino, Ricci, Di Ciccio, Marwan, Farindolini, Marfisi(14’st Tato), Delgado, Miccichè, Rodia, Toro A disposizione: Salvatore, Calvarese, Di Natale, Scutti, Checchia, Colazzilli, Cellucci, Sonko Allenatore: Alessandro Lucarelli
IL DELFINO F.P.: Falso, Terzini, Rucci, Ferretti(24’st Marzucco), Curri(8’st Sichetti), Piaccioni, Ascenzo(3’st Tine Mori), D’Alessandro(14’st Ligocki), Marcelli, Teraschi(27’st Alberico), Lambiase A disposizione: Brattelli P., Brattelli B., Pesce, Silvestri Allenatore: Guglielmo Bonati
Arbitro: Iannella dell’Aquila
Note: Recupero: 1’pt e 4’st. Angoli: 6 a 4 per il Chieti F.C.
Spettatori: 800

Related posts

dal calcio con un traguardo sociale. Il libro delle mamme coraggio genera due borse di studio

redazione

Colormax Pescara C5: al via anche le giovanili

redazione

Al via la nuova stagione dello Spoltore Calcio

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy