Cultura e eventi

Alla Fondazione Pescarabruzzo la presentazione del volume “Identità e storie di famiglie”

Pescara. Venerdì 12aprile alle ore 17.00 in Fondazione Pescarabruzzo, (Corso Umberto I, 83 a Pescara),sarà presentato il volume diTonio Di Battista e Alessandro Sonsini,“Identità e storie di famiglie. La comunità di Torre de’ Passeri che ha fatto grande Pescara” (edizioni Menabò-Fondazione Pescarabruzzo 2019, p.295).Il libropresenta la storia pubblica e privata di 48 famiglie originarie di Torre de’ Passeri che con la loro attività hanno saputo affermarsi fuori dal contesto di origine e particolarmente nell’area pescarese. Una folta antologia costituita dalle biografie di imprenditori, commercianti, politici, professionisti distintisi nei più vari settori professionali nel volgere di circa un secolo, dal 1890 al 1978.
L’obiettivo degli autori è stato di voler rintracciare i tratti comuni della “torresità”, un’identità forgiatasi nel tempo e risultata decisivaper l’affermazione dei moltitalenti emersi dal territorio.
Al racconto del talento, dei sacrifici, dell’ingegno di molti nuclei famigliari potenzialmente estranei alle dinamiche della “grande” storia – su cui peraltro era difficile mantenere uno sguardo del tutto neutro e non agiografico – il libro aggiunge il dato rigoroso e documentato, relativo al contributo offerto dalla comunità dei “Torresi” allo sviluppo dell’area medio-adriatica. L’ampia prefazione di Costantino Felice e il documentato saggio firmato da Tonio Di Battista, Marcello Benegiamo e Natascia Ridolfiapprofondiscono infatti la specificità dell’apporto offertoallo sviluppo socioeconomico della città di Pescara e, in generale, all’espansione e le trasformazioni della fascia costiera abruzzese,così come si è sviluppata soprattutto nel secondo dopoguerra, fino a raggiungere livelli fortemente competitivi rispetto alle altre macro aree dell’Italia centrale e meridionale.
La vivacità economica di Torre de’ Passeri – è questa l’idea di fondo del libro – anche rispetto agli stessi borghi dell’Alta Val Pescara, avrebbe svolto un ruolo significativo nella crescente importanza economica, politica e culturale assunta dalla città di Pescara e dal suo hinterland nel contesto regionale e addirittura come “Caso di studio” di interesse nazionale.
Ne discuteranno: Nicola Mattoscio (Fondazione Pescarabruzzo); Gaetano Basti (Editore); Costantino Felice (Università di Chieti-Pescara), Natascia Ridolfi (Università di Chieti-Pescara), Francesca Piccoli (Giornalista). Saranno presenti gli autori.

Related posts

M5S chiede a Gentiloni il commissariamento della giunta Pd

admin

Pescara, inaugurata palestra di Fontanelle

admin

Pescara, Allegrino su assistenza scolastica specialistica a studenti disabili

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy