Economia

Al Senato la consegna del Premio “Menichella” a Bcc Sangro Teatina e al premier Conte

Atessa. “Questo premio alla Bcc Sangro Teatina è un riconoscimento a tutto il territorio, di cui la banca rappresenta un gioiello che continueremo a far crescere e consolidare”. Con queste parole Vincenzo Pachioli e Fabrizio Di Marco, presidente e direttore generale Bcc Sangro Teatina, hanno commentato a caldo la consegna del prestigioso Premio “Donato Menichella” alla memoria dello storico Governatore della Banca d’Italia, avvenuta ieri venerdì 12 aprile a Roma nella sala Koch del Senato della Repubblica. Di fronte ad una folta platea, composta anche dalla governance della stessa banca e numerosi soci e clienti giunti da Abruzzo e Molise, Gennaro Baccile, dell’associazione Sos Utenti e componente del comitato scientifico del premio attribuito dalla Fondazione Nuove Proposte Culturali, presieduta dall’instancabile avvocato Elio Michele Greco, ha letto la motivazione del premio alla Bcc Sangro Teatina: “Per il raro virtuosismo di efficienza e produttività gestionale a presidio della solidità patrimoniale, certezza e contenimento dei costi intermediativi nei periodi più difficili della bancabilità territoriali, grazie all’instancabile dedizione di tutta la compagine manageriale, gestionale ed esecutiva, al servizio delle economie del basso Abruzzo e del Molise costiero”.

Insignito anche il presidente del consiglio Giuseppe Conte, seduto in prima fila con Pachioli e Di Marco, che nel corso del suo intervento non ha mancato di elogiare le banche di credito cooperativo e del territorio: “Negli anni più duri della crisi finanziaria – ha detto il premier nel corso del suo intervento – il mondo del credito cooperativo ha svolto un’importante funzione anti-ciclica, conservando in media un buon livello di patrimonializzazione e, in alcuni casi, addirittura superiore a quello delle banche di sistema”. Più avanti, ha ricordato anche che “per ogni 100 euro raccolti sul territorio le Banche di credito cooperativo ne hanno impiegati in media 85: di questi, 81 sono stati reinvestiti direttamente sullo stesso territorio dal quale si originava la ricchezza”.

“Si tratta – aggiungono Pachioli e Di Marco – del riconoscimento al più alto livello istituzionale del valore del nostro lavoro. Come Bcc Sangro Teatina, siamo orgogliosi di esprimere al meglio questa esperienza di banca di comunità e quel legame con il territorio che la figura di Menichella ha incarnato al meglio. Per tutto questo – concludono – il nostro grazie va ai promotori del premio e alla grande squadra della Bcc che quotidianamente lavora per il bene dei clienti, dei soci e delle realtà produttive dei territori dove siamo presenti”.

Il Premio “Menichella” è stato conferito anche all’impresa Armatore di Cetara (Salerno).

Related posts

Premio Qualità Miele Marchigiano, La Mieleria di San Lorenzo vince ancora con il miele di coriandolo

redazione

Panorama Immobiliare 2018: home staging, il valore aggiunto

redazione

Roberto Maroni nominato presidente di SGB Humangest Holding

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy