Sport

Playoff, l’Unibasket Lanciano domina e conquista gara 1: con il San Benedetto finisce 92 a 76

Lanciano. Inizia benissimo il percorso dei playoff per l’Unibasket Lanciano del presidente Carlo Valentinetti: nella prima gara giocata oggi pomeriggio al Palazzetto dello Sport, i Frentani si sono infatti imposti con il roboante risultato di 92 a 76, frutto di un bruciante primo quarto che ha visto il Lanciano chiudere avanti di ben 21 lunghezze (31-10). Non c’è stata mai partita per i rossoblù ospiti che nonostante un buona prestazione di Ortenzi e Bugionovo (14 punti a testa), non ha dato mai l’idea di poter impensierire la capolista che ben guidata dalla sua guardia Mordini (top scorer del match con 22 marcature) e dalla dominante presenza dei suoi lunghi Cukinas (10 punti e 11 rimbalzi per il lituano) e Ranitovic (11 punti e 10 rimbalzi per il serbo) ha scavato fin dalle prime battute un parziale difficile da rimontare per chiunque.Unibasket che porta ben cinque uomini in doppia cifra (Mordini, Martelli,Adonide, Ranitovic, Cukinas) a testimoniare una innegabile supremazia di gioco sulla Samb. Buonissima è stata la risposta del pubblico frentano reso ancora più caloroso e festante dalla presenza della Tribù Unibasket (il gruppo che comprende i giovani cestisti dei centri minibasket del territorio) e dal graditissimo supporto di una delegazione del tifo organizzato del Lanciano Calcio che dallo striscione “Basket o pallone la stessa passione” ha trascinato la truppa di Corà ad una preziosissima e meritata vittoria. Non è mancata la presenza d’importanti ospiti istituzionali come quella del dott. Mario Pupillo, Sindaco di Lanciano e dell’avvocato Franco Ferrante, presidente di Lancianofiera. Tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo, spazio anche alla beneficenza ed all’associazionismo con l’intervento di Nicola Alessandrini presidente del gruppo A.i.d.o. di Lanciano che ha illustrato le attività dell’ente e consegnato al coach Corà, la tessera associativa. La vittoria di oggi consente a capitan Martelli e a suoi ragazzi di guardare con grande ottimismo a gara 2 che si giocherà nella città adriatica, giovedì 18 aprile. L’obiettivo neanche a dirlo, sarà quello di fare propria anche gara 2 guadagnandosi così il pass per la semifinale.
Questa la cronaca del match:
Il Lanciano parte con il quintetto composto da D’Eusatchio, Mordini, Martelli, Adonide e Cukinas, mentre coach Aniello manda in campo Ortenzi, Bugionovo, Cesana, Pebole e Catakovic. Il primo possesso finisce subito nelle mani dell’Unibasket, con Cukinas che cattura la sfera e marca i primi punti della gara. Dopo la risposta di Cesana, l’Unibasket piazza subito il primo parziale di vantaggio grazie ai centri di Mordini e Martelli che valgono il momentaneo 10-4. Vantaggio che cresce con il tap-in di Adonide e la bomba di capitan Martelli: il 15-5 costringe presto il coach ospite a chiamare il time-out nel tentativo di frenare la verve dei padroni di casa. Al rientro in campo è sempre il Lanciano a trovare la via del ferro con D’Eustachio, Mordini e Cukinas (19-5). La Sambenedettese soffre tremendamente sotto il tabellone e fallisce moltissimi tentativi anche grazie alla grinta e fisicità dei Frentani. Ancora l’ispirato Mordini e il neoentrato Agostinone trovano la via del canestro, fissando il primo quarto sul risultato di 31 a 10. Un inizio davvero brillante per la squadra lancianese, desiderosa di condurre fin da subito l’inerzia del match. Il secondo quarto si apre con le marcature pesanti di Fluellen e Ortenzi, ma la truppa di Corà risponde sempre presente con Ranitovic ed Agostinone. Sul 37 a 16 il baby Capuani riconquista la sfera e serve ad Adonide il + 23 del Lanciano. Il lungo di Silvi si ripete poco dopo con un gioco da tre (canestro+ fallo) che manda in tilt la difesa rossoblù. Dopo un botta e risposta dall’arco tra Capuani e Di Eusanio, complici gli errori di Cukinas e Martelli èBugionovo ad andare a segno. Ma prima Martelli e poi D’Eustachio fissano il parziale del secondo tempo sul 53-31
Ad inizio d terzo quarto la Samb si rende le cose ancor più difficili con il fallo tecnico fischiato a BugionovoCome se non bastasse, arriva anche il “magic moment” di PovilasCukinas capace di segnare cinque punti in poco più di un minuto.La terza frazione di gioco è sempre di marca Unibasket con Agostinone e Ranitovic che allungano il gap tra i due team. Di Eusanio prova a dare continuità alla manovra del team marchigiano, ma il Lanciano è bravo a chiudere ogni spazio e a ripartire conRanitovic che in campo aperto schiaccia sul ferro: applausi che diventano scroscianti quando l’ala serba trova anche la “bomba” del 67-41. Il divarioampissimo tra le due squadre, rende l’ultima parte di gara quasi una formalità, con l’Unibasket che continua però a spingere trovando punti dalle mani di Adonide e Agostinone. Le triple di Martelli e del solito Mordini fissano definitivamente il risultato sul 92 a 76 finale. Il Lanciano conferma il suo grande momento di forma conquistando gara 1e dimostrandosi più che mai agguerrita in questi spareggi per la promozione.
Unibasket Lanciano – Sambenedettese Basket 92-76

Lanciano: D’Eustachio 6, Cukinas 10, Adonide 12, Mordini 22, Martelli 13, Masciopinto, Agostinone 2, Di Giovanni, Capuani 6, Ranitovic 11, Cancelli. All. Corà

Sambenedettese: Ortenzi 14, Cesana 8, Bugionovo 14, Pebole 9, Catakovic 9, Quinzi, Roncarolo 2, Quercia 2, Carancini, Di Eusanio 8, Correia, Fluellen 10. All. Aniello

Parziali: 31-10, 22-21, 15-16, 24-29.
Progressivi: 31-10, 53-31, 68-47, 92-76.
Usciti per 5 falli:

Arbitri: Marcelli e Spinelli

Related posts

Il futuro dello Spoltore Calcio

redazione

Sambuceto Calcio, intervista a Piermarco D’Angelo

redazione

Festa di suoni e di colori a Chieti per l’Orienteering

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy