Cronaca

Ripascimento, al via i lavori a Pescara Sud

Pescara. Presentati stamane i lavori anti erosione partiti nella zona sud del litorale cittadino. Due i punti di intervento in cui si opererà per la ricostituzione della spiaggia attraverso il ripascimento morbido e poi sulle scogliere, potenziando sia quelle emerse che le soffolte. Stamane la conferenza dell’assessore al Demanio Gianni Teodoro con l’assessore ai Lavori Pubblici Tonino Natarelli e il tecnico Donato Di Rienzo: l’intervento è di 245.000 euro in totale.

“Sono già aree di cantiere i due tratti del litorale sud dove completeremo l’intervento a difesa della spiaggia e di ripascimento morbido – illustra l’assessore al Demanio Gianni Teodoro – I lavori riguardano la realizzazione sia di opere rigide con il potenziamento delle scogliere, che la ricostruzione dell’arenile, attraverso la sabbia che verrà aspirata al largo. Due i luoghi interessati dalle operazioni, il primo al confine con Francavilla, fra gli stabilimenti (Ombretta, il Pirata e il Corallo) vicino allo stabilimento Ombretta: la linea di battigia arriverà fino al Corallo (Ombretta, il Pirata e il Corallo) per ripristinare la linea di costa profonda 15 metri lineari, lo faremo integrando l’attuale arenile con altri 4.700 metri cubi di sabbia. L’altro segmento è quello che va da Rivadoro, Circolo della Vela, Nuovo Tramonto e Coralba, dove lo scorso anno avevamo già operato con 2.700 metri cubi, a cui se ne aggiungeranno altrettanti per ricostituire la linea di confine fra battigia e confine per un totale di 5.000 metri cubi, fabbisogno fissato per entrambi i tratti. Sul primo tratto, da Ombretta al Corallo, inoltre, potenzieremo le scogliere emerse, rialzandole secondo il progetto originario, mentre sul secondo andremo a fare verifiche per l’ eventuale ripristino di quelle soffolte nei punti dove risultano carenti.

Per tutte le operazioni abbiamo a disposizione 245.000 euro, 95.000 per il ripascimento morbido, il resto per le scogliere, a questi si aggiungono 80.000 euro di fondi disponibili nei capitoli del Demanio Marittimo, da cui attingeremo nel caso sia necessario fare ulteriori interventi sulle scogliere. Quanto ai tempi: i lavori di ripascimento saranno completati la settimana dopo Pasqua su entrambi i tratti; per la fine di Aprile, al massimo agli inizi di maggio, saranno ripristinate anche le scogliere. Finiti i lavori scogliera e arenile a sud saranno pari a quelli a nord del fiume”.

Related posts

Appalto rifiuti: “Il Comune di San Salvo aveva pienamente ragione”

redazione

Rapporto Bankitalia, Uil Abruzzo: “Senza occupazione non è vera ripresa. La crisi dell’edilizia è preoccupante”

admin

Ortona, il nuovo servizio di noleggio di bici elettriche

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy