Sport

Rodia fa doppietta ma non basta. Spoltore passa nel finale 2 a 3 all’Angelini

Chieti. Il Chieti F.C. si congeda dall’Eccellenza con una sconfitta, la seconda consecutiva dopo quella di Penne arrivata prima della sosta, e lascia l’intera posta in palio allo Spoltore. All’Angelini termina 2 a 3, ma i neroverdi non hanno affatto demeritato contro gli azulgrana, guidati dall’ex tecnico Donato Ronci, sicuramente più motivati nel dover solo vincere per agguantare i play off.

I neroverdi già in serie D da due giornate, trovano il vantaggio dopo appena cinque minuti di gioco con Mattia Rodia e giocano meglio degli ospiti apparsi timidi nei primi 45′ minuti. Nella ripresa c’è il ritorno dello Spoltore che in dieci minuti ribalta il punteggio, prima con Grassi e poi con Balsalobre. Nel finale di gara arriva il pari di nuovo con Rodia, mentre a regalare i tre punti play off allo scadere ci pensa Gobbo, subentrato a D’Intino. Giornata primaverile con il sole che illumina il prato dello stadio “Guido Angelini”. Prima del fischio d’inizio il gruppo Fb “Chieti Siamo Noi” ha premiato il Capitano Daniele Ricci e Giacomo Cellucci, votati dai tifosi come miglior giocatore e miglior under.

Mister Lucarelli, come annunciato in sede di presentazione del match, concede ampio spazio a tutti gli elementi della rosa e concede il palcoscenico dal primo minuto ai debuttanti Coulibaly e Checchia. In avanti, a completare il 4-3-3 ci sono Cellucci punta centrale e supportato da Miccichè e Rodia. Sulla sponda ospite mister Ronci schiera dal primo minuto gli ex D’Ettorre tra i pali, Zanetti al centro della difesa e Bordoni nel trio d’attacco con Di Pentima e Grassi.

Pronti via è il Chieti F.C. passa subito in vantaggio con il bel gesto tecnico di Rodia che infila all’angolino basso D’Ettorre da posizione centrale. I ritmi bassi e il caldo caratterizzano tutto l’andamento della prima frazione con lo Spoltore, condannato a vincere per centrare i play off, che si fa vivo con Di Pentima su punizione al quarto d’ora deviata in corner da Salvatore, e al 19′ con un bolide di Di Camillo che termina a lato. Il Chieti F.C. offre spunti interessanti sempre sull’asse Miccichè e Rodia che grazie alle loro accelerazioni tengono in apprensione la retroguardia ospite. Bene anche il trio Di Marco – Coulibaly – Checchia che da sostanza al centrocampo. Ultimo squillo del primo tempo è la conclusione centrale dell’ex Bordoni che termina tra le braccia di Salvatore.

Nella ripresa i ragazzi di mister Ronci tornano in campo con maggiore veemenza grazie ai pericoli creati da Bordoni e Balsalobre fermato in area di rigore dal provvidenziale intervento di Di Natale che rintuzza in calcio d’angolo il tiro del giocatore azulgrano. Sono le avvisaglie per la retroguardia neroverde che al 56′ non può fare nulla sull’incursione di Grassi che salta tutti gli avversari, compreso il portiere Salvatore, e pareggi i conti. Inizia la girandola dei cambi da ambo le parti e nel Chieti F.C. ed entrano in successione Di Lallo, Farindolini, Sonko, Toro, e il giovane Centofanti(2001), altro prodotto del vivaio neroverde, all’esordio assoluto in prima squadra. Escono man mano Di Natale, Checchia, Di Marco, Cellucci e Scutti. Lo Spoltore ci crede, e rinfrancato dal pari, dopo dieci minuti ribalta il risultato con Balsalobre che in corsa con un lob preciso beffa Salvatore, approfittando di un errato disimpegno di Ricci. Il Chieti F.C. non ci sta e Miccichè, poco prima della mezz’ora conclusiva, in area di rigore si fa neutralizzare la conclusione centrale e debole da D’Ettorre. Finale di gara vivace condito da altri due gol, con il Chieti F.C. alla ricerca del pareggio. All’87‘ Rodia a pochi passi da D’Ettorre scaraventa in rete il gol del pari dopo un assist pregevole di tacco del neo entrato David Toro. Corsa sotto la “Curva Volpi” per l’esterno d’attacco che chiude la stagione con 7 gol personali. Lo Spoltore si ributta in attacco alla ricerca disperata del nuovo vantaggio che darebbe la qualificazione play off, e all’89’ ci pensa Gobbo, subentrato in corso d’opera a D’Intino, a siglare il definitivo 2 a 3 depositando la palla in rete dopo un’azione personale.

Dopo tre minuti di recupero concessi da Battistini di Lanciano termina la gara. Il Chieti F.C. saluta tutto il pubblico neroverde, accorso in 700 unità all’Angelini, a rendere omaggio a tutto il gruppo guidato da mister Lucarelli che ha vinto il campionato di Eccellenza. Scende il sipario sul massimo torneo regionale che vedrà lo Spoltore disputare i play off da quarta classificata. Per i neroverdi tanti applausi e ancora festa negli spogliatoi per celebrare questa meritata promozione in serie D.

IL TABELLINO:
CHIETI F.C. – SPOLTORE 2 – 3(1 – 0)
CHIETI F.C.: Salvatore, Ricci, Di Natale(7’st Di Lallo), Scutti(33’st Centofanti), Calvarese, Di Marco(17’st Sonko), Coulibaly, Checchia(14’st Farindolini), Rodia, Cellucci(26’st Toro), Miccichè A disposizione: Di Maria, Marfisi, Marwan, Di Ciccio Allenatore: Alessandro Lucarelli
SPOLTORE: D’Ettorre, D’Intino(39’st Pompa), Zanetti, Di Camillo, Sabatini, Buonafortuna, Grassi(26’st Ranieri), Nuevo, Bordoni(46’st Ewanisha), Balsalobre(23’st Sborgia), Di Pentima(39’st Gobbo) A disposizione: Giangiacomo, Ulisse, Sichetti, Ewanisha, Palusci Allenatore: Donato Ronci
Arbitro: Battistini di Lanciano
Marcatori: 5’pt Rodia(C), 11’st Grassi(S), 21’st Balsalobre(S), 41’st Rodia(C), 44’st Gobbo(S)
Note: recupero: 0’pt e 3’st, angoli: 6 a 4.
Spettatori: 700

Related posts

Chieti “mata” il toro: anche Nardò s’arrende ai teatini (90-75)

redazione

Domani c’è Napoli – Pescara in diretta tv su Sportitalia (ore 18:30)

admin

Eccellenza, Sambuceto – Il Delfino Flacco Porto 3-0

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy