Cultura e eventi

Artinvita: a Orsogna 100 studenti premiano i cortometraggi del Balkan Cinema Express

Orsogna. Tredici cortometraggi in concorso, una cultura da scoprire e 100 giovanissimi studenti pronti a giudicarli. Ad Artinvita arriva, oggi e domani, il Balkan Cinema Express, il premio del Cortometraggio Balcanico realizzato in collaborazione con Artimpulse e Balkan Film Food Festival che per la prima volta, grazie ai direttori artistici Camilla Amahì Saraceni e Marco Cicolini, attraversa l’Adriatico per attraccare al Teatro Comunale De Nardis di Orsogna. E’ qui infatti che domani sera i cortometraggi saranno premiati da una giuria d’eccezione: 100 studenti del liceo Artistico Palizzi di Lanciano, il liceo Scientifico Volta di Guardiagrele e l’Istituto Tecnico Commerciale di Ortona. Studenti che, nelle scorse settimane, sono stati preparati al ruolo dallo stesso Cicolini che ha insegnato loro come si guarda criticamente un film. E così questa mattina sono stati a teatro per guardare e giudicare i 13 film in gara ed assegnare i premi per il Miglior Film, la Migliore Musica e la Miglior Fotografia.

La scelta di preparare dei giovani studenti a questo ruolo non è stata casuale. Il Balkan Film Food Festival, che si svolge tutti gli anni a Pogradec in Albania, rappresenta perfettamente la scelta di apertura culturale fatta dal Festival Artinvita che oltre che un appuntamento di qualità e di promozione turistica del territorio, si pone come primo obiettivo proprio quello dell’incontro dei popoli attraverso l’universalità di quel linguaggio che è l’arte che, in quest’occasione, è stato quello con cui ai 100 ragazzi si è chiesto di interagire con i racconti dei cineasti balcanici. Non mancherà una giuria “tecnica” che sarà ad Orsogna per assegnare il “Premio dei Produttori”. Premio che sarà consegnato e decretato da Eno Milkani (Albania); Pierpaolo Verga (Italia) e Michel Feller (Francia).

A realizzare i premi che saranno consegnati domani, martedì 7 maggio a partire dalle 21, sono stati realizzati dall’artigiano locale Francesco Carullo. Questi i film in concorso: Adem Reka, di Ardian Arreza (Albania); Dolores, di Radovan Petrovic (Macedonia); Dry Water, di Enxhi Rista (Romania); Ellie, di Miltiades Christides (Grecia); Mum, I’m back, di Dimitris Katsimiris (Grecia); Spreading the seed, di Ana Cerar (Slovenia); The Award, di Lidjia Mojsovka (Macedonia); The Ham Massage, di David Jovanovic (Serbia); The Invisible Hand of Adam Smith, di Slobodan Maksimovic (Slovenia); The Last Church Bells, di Nikolche Popovski (Macedonia); The Water, di Svetislav Podleshanov / Kiril Karaksh (Albania); Verbally “Correct”, di Letrim Voka (Albania) e Without Water, di Eneos Carka (Albania).

Related posts

Funerale di Don Josè, Picciano accoglie il giovane parroco per l’ultimo saluto

admin

Vertenza Ball, appello Meloni a multinazionali bevande

admin

Un video firmato dal regista Alberto Girotto lancia la quarta edizione di Animavì festival

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy