Cronaca

Tre anni di FlixBus. Nuova fermata a Pratola Peligna

Milano. Sempre più Aquilani viaggiano in autobus: è quanto emerge dal bilancio redatto da FlixBus per il suo terzo anniversario all’Aquila, che attesta un incremento nelle prenotazioni da e per il capoluogo abruzzese pari al 110% solo nell’ultimo anno. Un successo dovuto anche al recente incremento delle connessioni con la città, ora collegata senza cambi anche con la Calabria e la Sicilia.

Roma, Napoli e Ancona sul podio degli Aquilani. Operative le prime corse per la Calabria e la Sicilia

Nella classifica degli Aquilani vince Roma, raggiungibile fino a otto volte al giorno con tempi di percorrenza a partire da un’ora e 20 minuti; seguono Napoli (fino a cinque corse al giorno) e Ancona (fino a nove corse al giorno). Bene anche Civitanova Marche, raggiungibile fino a nove corse al giorno. Crescono inoltre le prenotazioni per gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino (fino a quattro corse giornaliere), a testimonianza di una crescente sensibilità, tra i passeggeri aquilani, per forme di mobilità integrata in cui l’unione di più mezzi collettivi (quali, appunto, bus+aereo) si sostituisca a quelli privati, con ricadute positive sull’ambiente.

Contemporaneamente al potenziamento dei collegamenti preesistenti con i principali centri a medio raggio, oltre che con importanti città universitarie come Milano e Bologna (entrambe collegate due volte al giorno, a beneficio dei numerosi fuorisede che studiano o lavorano in queste città), FlixBus ha inoltre attivato le prime corse per la Calabria e la Sicilia, collegando L’Aquila con Villa San Giovanni, Messina, Catania, Lentini, Pozzallo, Modica e Ragusa. Le nuove rotte verso il Sud si offrono soprattutto come una soluzione ottimale per quanti, questa estate, punteranno le spiagge di Calabria e Sicilia per le proprie ferie.

FlixBus si consolida sul territorio: nuova fermata a Pratola Peligna

Al rafforzamento delle tratte con L’Aquila si affianca, tra le novità, il lancio di una nuova fermata a Pratola Peligna, collegata con Roma e con gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, oltre che con Termoli. Questa estensione, che riflette la volontà di creare mobilità anche in aree poco collegate dalle reti tradizionali e di incentivare forme di mobilità integrata ecocompatibili, è anche in linea con l’espansione perseguita in Europa, dove il 40% delle fermate FlixBus si trova in città con meno di 20.000 abitanti. Sul territorio l’operatore è inoltre presente a Sulmona, Avezzano, Castel di Sangro e Roccaraso.

Related posts

Chieti, Confcommercio promuove percorso virtuoso per donne che subiscono violenza economica

admin

Un Focus dedicato al contrasto e allo sfruttamento del lavoro nero in Agricoltura

admin

Montesilvano: un PON coinvolgente ed efficace sulla disabilità, con gli studenti della scuola di via Vitello d’oro

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy