Politica

Rifondazione Comunista: “Chi sta con la Lega tradisce l’Abruzzo. Montesilvano trionfo riciclati e trasformisti”

Pescara. “Chi si candida con la Lega è un traditore dell’Abruzzo. Per rendersene conto basta andare a leggersi lo Statuto depositato dalla Lega in occasione di queste elezioni europee (https://dait.interno.gov.it/elezioni/trasparenza/europee201) . Basta cliccare proprio di fianco a “Matteo Salvini” e viene fuori lo statuto della LEGA NORD PER L’INDIPENDENZA DELLA PADANIA “che ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della Padania (…) e il suo riconoscimento come Repubblica Federale indipendente e sovrana”. Il Nord l’hanno cancellato dal simbolo ma la Lega è sempre la stessa. Salvini sta portando avanti una grande truffa ai danni del mezzogiorno. Devono vergognarsi i politicanti di destra che fanno i nazionalisti da operetta e poi si riciclano nelle liste di un partito che vuole spaccare l’Italia e accrescere lo squilibrio nord-sud. Con i voti del sud portano aventi l’autonomia differenziata e il taglio di risorse al mezzogiorno

A Montesilvano la vergogna come spesso accade supera ogni immaginazione.

Con la Lega per De Martinis sindaco, c’è davvero di tutto. Anthony Aliano, già assessore della giunta di centrosinistra Di Mattia, nel 2014 passa a Forza Italia, malpancismi vari, ora Lega. Stella Immacolata Cantelli alle regionali di febbraio2019 con Giovanni Legnini (centrosinistra) ora con la Lega. Deborah Raffaella Comardi figlia dell’architetto Aurelio Colangelo e dell’ingegnere Kennedy Pettine, eletta in consiglio con il centrosinistra di Di Mattia nella lista Sinistra Unita (Sel-Comunisti Italiani), nel 2014 passa a Forza Italia, oggi è con la Lega. Enea D’Alonzo detto Enea, nel 2012 è eletto con il centrosinistra nella lista (Idv),assessore con Di Mattia, nel 2014 cambia lista Abruzzo Civico ma sempre nel centrosinistra con Ruggero sindaco, salva più volte con il proprio voto la giunta Maragno, oggi Lega. Ernesto De Vincentiis, nel centrodestra liste e partiti li ha girati quasi tutti da Forza Italia a Masci. Valentina Di Felice, passa dall’Udc alla Lega, è un vizio di famiglia il padre è stato prima con Cantagallo poi assessore con il centrodestra di Cordoma e poi di nuovo con il centrosinistra di Di Mattia, fino a passare il testimone alla figlia. Barbara Di Giovanni passa dall’Udc alla Lega. Gabriele Di Stefano lista Arcobaleno con Cantagallo, poi Margherita, cacciato dal Pd per aver votato in consiglio il bilancio della Giunta Cordoma il Pd lo ricandida sia nel 2012 che nel 2014; ha un primato è riuscito a votare i bilanci di tutti i sindaci da Cantagallo a Maragno passando per Cordoma e Di Mattia. Giuseppe Menè, dalla Margherita con Cantagallo al Pdl con Cordoma, oggi Lega. Danilo Palumbo anche lui dall’Udc alla Lega. Adriano Tocco nel centrodestra ha girovagato tutte le liste segue le orme di De Vincentis.

È un malcostume che Rifondazione Comunista denuncia da tempo. Oggi, come ieri le liste di centrodestra (dedicheremo un secondo comunicato nei prossimi giorni alle altre liste) fanno il pieno di voltagabbana. Per chi avesse perso le puntate precedenti riproponiamo il nostro dossier in occasione delle elezioni comunali del 2012 http://www.corradodisante.it/?page_id=30. A leggere i tanti nomi passati dal centrosinistro alla Lega o al centrodestra, viene da chiedersi con quali criteri negli anni il cosiddetto “centrosinistra” abbia “selezionato” il proprio personale politico in città! Del resto cosa ci si può aspettare dal Pd montesilvanese che oggi dopo il Ciclone esprime Enzo Cantagallo come segretario cittadino.

C’è bisogno di #LASINISTRA ci trovate sulla scheda per le europee”. Si legge così in una nota di Corrado Di Sante, segretario provinciale Rifondazione Comunista La Sinistra.

Related posts

Blasioli (Pd) su sopralluogo cantiere terzo ponte sul Saline

redazione

A Castelbasso “Giorgio Morandi – Vincenzo Agnetti: differenza e ripetizione”

admin

Indipendenti del Consorzio di Bonifica Sud chiedono spiegazioni su rinvio elezioni direttivo. A dare una mano arriva il M5S

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy