Cultura e eventi

Davide Cavuti a Toronto con il suo film “Lectura Ovidii”

Pescara. Il cinema abruzzese sbarca in Canada al prestigioso Italian Contemporary Film Festival (ICFF) di Toronto: domenica 16 giugno alle ore 16.10 presso il “TIFF Bell Lightbox” di Toronto si terrà la prima mondiale del film-documentario “Lectura Ovidii” diretto dal regista abruzzese Davide Cavuti e prodotto da MuTeArt Film.

La notizia è stata data con una conferenza stampa presso la sede della Regione Abruzzo di Via Passo Lanciano a Pescara, alla presenza del regista Davide Cavuti, dell’Assessore alle Attività Produttive, Turismo, Beni e Attività Culturali e di Spettacolo Mauro Febbo, del Direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio Francesco Di Filippo, del Responsabile della Film Commission d’Abruzzo Donato D. Silveri e di Caterina Fantauzzi, dirigente scolastico dell’Istituto Ovidio di Sulmona

Nel corso degli anni gli ospiti dell’ICFF sono stati, tra gli altri, Claudia Cardinale, Carlo Verdone, Claudio Bisio, Paola Cortellesi, Al Pacino, Roberto Benigni; per l’edizione 2019 la kermesse renderà omaggio a grandi nomi del cinema italiano che presentano progetti di livello internazionale quali i “premi Oscar” Nicola Piovani e Nick Vallelonga, gli attori Ezio Greggio, Fabio De Luigi e Luca Barbareschi e il compositore e regista abruzzese Davide Cavuti.

Davide Cavuti, vincitore del “Premio Flaiano 2017” per la regia con il film “Un’avventura romantica”, presentato in anteprima alla 73° “Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia”, sarà presente a Toronto alla prima internazionale del film: in questo progetto cinematografico, Cavuti ha coinvolto alcuni degli attori con cui collabora da anni sia al cinema che al teatro: Pino Ammendola, Michele Placido, Maria Rosaria Omaggio, Edoardo Siravo, Franco Oppini, Lino Guanciale, Giorgio Pasotti, Ugo Pagliai, Maddalena Crippa. Alla parte filmica si aggiunge quella delle interviste e delle “Lecturae” nell’ambito dell’omonima rassegna tenutasi al “Teatro Maria Caniglia” di Sulmona. Prestigiosi anche i contributi apportati da studiosi e latinisti di eccellenza quali Domenico Silvestri, Nicola Gardini.

Il film-documentario è prodotto da “MuTeArt Film” e vede la collaborazione dell’Istituto di Istruzione Superiore “Ovidio” di Sulmona, con il project management della dirigente scolastica Caterina Fantauzzi. Il progetto ha il sostegno del MIUR ed è in collaborazione con il Comitato Scientifico del “Certamen Ovidianum Sulmonense”, l’Ufficio Scolastico Regionale dell’Abruzzo, la Città di Sulmona e l’Associazione Amici del Certamen.

“Sono onorato di ricevere un invito così importante da uno dei Festival più prestigiosi del mondo – ha affermato il regista Davide Cavuti – Nel Pantheon culturale abruzzese aleggiano grandi personaggi come Francesco Paolo Michetti, Gabriele D’Annunzio, Francesco Paolo Tosti, Ennio Flaiano, Alessandro Cicognini, Ovidio, Ignazio Silone, Benedetto Croce, imprimendo sulle scene il segno inconfondibile della loro arte comunicativa e meramente maestosa ma anche tanti altri personaggi hanno scritto la storia della cultura abruzzese come il compositore Ettore Montanaro, l’attore Guido Celano, lo sceneggiatore Ettore Maria Margadonna: anche a loro dobbiamo rivolgere la nostra attenzione, in una sorta di bifrontismo, che ci faccia guardare indietro ma anche avanti per cercare di continuare la strada che loro hanno segnato.
Questo mio progetto cinematografico – conclude il maestro Cavuti – nasce dalla volontà di promuovere le opere di uno straordinario autore abruzzese, Publio Ovidio Nasone, e di valorizzare la sua infinita produzione letteraria. Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato a questo lavoro, gli attori, il cast tecnico e Caterina Fantauzzi, dirigente scolastico dell’Istituto Ovidio di Sulmona.”

Il cast artistico si completa con gli attori Angelica Cacciapaglia, Gabriele Cicirello, Flavio Francucci, Rossella Mattioli e i docenti universitari e scrittori quali Domenico Silvestri, Nicola Gardini, Giordano Bruno Guerri. Il soggetto e la sceneggiatura sono firmate da Davide Cavuti liberamente ispirato alle opere di Ovidio. Nel cast tecnico si completa sono presenti Matteo Veleno (fotografia), Annalisa Di Piero (costumi), Emanuele D’Ancona (assistente alla regia), Pino Di Felice (fonico di presa diretta), Pietro Nissi (fotografo di scena e collaborazione organizzativa), Luciano Onza (fotografo di scena), Caterina Fantauzzi (project management), Sabrina Cardone (collaboratrice alle “Lecturae” in teatro), Riccardo Pagliaro (consulenza grafica), Mila Cantagallo (traduzione e adattamento in lingua inglese), Antonio D’Ottavio e Pino Di Felice (operatori di ripresa interviste), Claudio Di Donato (organizzazione).
La consulenza scientifica è di Domenico Silvestri, professore emerito all’Università di Napoli – L’Orientale” e di Nicola Gardini, scrittore e docente all’Università di Oxford.
<< Per questo progetto – ha dichiarato il maestro Cavuti – ho avuto la presenza di illustri docenti e studiosi dell’opera di Ovidio che hanno arricchito con la loro testimonianza il film-documentario, ma anche quella di attori con cui ho collaborato negli ultimi anni; a loro va tutta la mia gratitudine per la sensibilità e l’attenzione che hanno dimostrato nel partecipare a questo lavoro. Aver girato un film che narra la vita di uno dei più grandi poeti dell’umanità è stata un’esperienza unica >> – ha concluso il regista.

“Il film documentario “Lectura Ovidii”, diretto dal maestro Davide Cavuti, si ispira all’omonima rassegna culturale realizzata dal “Polo Liceale Ovidio” di Sulmona con il coinvolgimento dei docenti e degli studenti impegnati in un percorso di alternanza scuola lavoro – ha dichiarato Caterina Fantauzzi -. È un prodotto di grande pregio che sicuramente appassionerà il pubblico alla poesia ovidiana grazie alla narrazione coinvolgente e accattivante, magistralmente ideata dal regista Davide Cavuti. I personaggi illustri provenienti dal mondo accademico, dal cinema e dal teatro, attraverso le Lecturae, hanno voluto dare il proprio contributo per la diffusione dell’opera del nostro “Magister Amoris” in una prospettiva nazionale e internazionale.”

La Regione Abruzzo e la sua Film Commission di recente costituita esprimono grande soddisfazione per il riconoscimento ottenuto da “Lectura Ovidii”, opera selezionata per la prima internazionale all’ Italian Contemporary Film Festival Toronto. Il film-documentario del talentuoso Cavuti aiuta a scoprire nuovi aspetti della figura di Ovidio, ad esaltarne l’opera e a rafforzare l’immagine dell’Abruzzo nello scenario internazionale.

Link del Trailer ufficiale del film: https://www.youtube.com/watch?v=I32PEI4iG8k

Related posts

Consegnati i lavori all’istituto Misticoni di viale Kennedy

admin

La “questione Ortona” all’esame del Comitato dei sindaci della Asl

admin

Regione, D’Alessandro sul trasporto pubblico locale

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy