Sport

La “Sieco Pigliatutto” primeggia in ambito regionale

Ortona. Si è conclusa con l’ennesimo titolo la stagione agonistica del Settore Under della Sieco Service Impavida Ortona. Domenica 10 giugno, in quel di Pineto, sconfiggendo per tre set a zero la Polisportiva Francavilla è arrivato l’ultimo successo stagionale. L’Under 13 (6×6) composta da Francesco Pietrangelo, Alessandro Forgione, Francesco di Benedetto, Matteo Iurisci, Andrea Giani, Loris D’Angelo, Pietro Alberino, Alessandro Di Felice e allenata dai Mister Tommaso Flacco Monaco, Mariano Costa e Luca di Pietro ha conquistato il titolo regionale di categoria, dopo aver già messo in cassaforte quello provinciale. Non essendo previste finali nazionali, i ragazzi possono godersi le meritate vacanze. Prima di loro, sono arrivati altri trionfi. Titolo regionale anche per la categoria UNDER 18 e UNDER 20 guidate da Tommaso Flacco Monaco. Under 18, che nella fase Nazionale è incappata in un girone davvero tosto nulla potendo contro Bergamo e Falconara. Bravi comunque ai nostri ragazzi che hanno primeggiato in ambito abruzzese: Nicola Gaetano, Antonio Marinucci, Alessandro di Tullio, Matteo D’Alessandro, Lorenzo Cimadamore, Marzio Camiscia, Mattia Di Prato, Samuele Lanci, Emanuele Pasquini, Luca Ricci, Samuele Lattanzio, Giuseppe Di Bartolomeo e Stefano Carulli.

Altre soddisfazioni nel settore Under 13 sono arrivate dalla categoria “3×3”. Guidati dai coach Costa e Flacco Monaco, i giovani Andrea Giani, Matteo Iurisci, Alessandro Di Felice e Riccardo La Barba conquistano il titolo di campioni regionali che permette loro di svolgere le finali nazionali a Cavalese. Buona la prova dei Giovani Impavidi che alla fine risulteranno quindicesimi su ventotto squadre in gara. Gli stessi ragazzi dell’Under 13 riescono ad imporsi anche nella categoria superiore “Under 14” che si aggiudicano la “Coppa Abruzzo Under 14” contro la Enjoy Volley Vasto. Ed i più piccoli stanno a guardare? No di certo! Guidati dai coach Tommaso Flacco Monaco, Mariano Costa e Luca di Pietro, l’Under 12 composta da Iurisci, Giani, Valente, Seccia L., Seccia C., Seccia A, Libbra, Di Pasquale, Di Bartolomeo, Paolini, Pietrangelo, Di Loreto, Mascitti, Tenaglia e Marchioli si aggiudicano il titolo di campioni territoriali.
Ricapitolando, la mensola dei trofei di stagione regge il peso di otto trofei: Campioni regionali u20, Campioni Reginali u18, Campioni Regionali u13, Campioni Territoriali u13, Campioni Regionali u13 (Categoria 3×3), Campioni Territoriali u13 (Categoria 3×3), Campioni Territoriali u12 e Coppa Abruzzo u14.
Due le Finali Nazionali disputate: Under 18 e Under 13 (Categoria 3×3). Sta dando quindi i suoi buoni frutti questo progetto che parte da lontano, dal minivolley guidato da Serena Bovani e dal suo staff. Jolly della situazione Luca Di Pietro e Alberto Valente che hanno ben curato gli aspetti organizzativi degli Under ed i rapporti con le famiglie dei giovani atleti e la Federazione. Insomma arrivano tante soddisfazioni per la Famiglia Lanci che anno dopo anno sta assicurando basi solide alla prima squadra avendo buona cura del proprio florido settore giovanile.

GIOVANI DA VALORIZZARE: Arriva la Partnership con Sport To One. La Sieco Impavida Pallavolo Ortona è la prima squadra ad aver avviato un’importante partnership con Sport To One. Sport To One è un progetto che si prefigge uno scopo ben preciso: Dimostrare che, nel mondo dello sport, gli aspetti teorici devono essere validati mostrandone l’applicabilità. Analogamente, qualsiasi soluzione pratica deve poggiare su precise basi teoriche che devono essere quindi ricercate e approfondite. «Non è sufficiente sapere, ma è necessario saper fare, e saper far fare», spiega Mariano Costa, co-fondatore del progetto. «Lavoriamo seguendo un modello che ci aiuti a semplificare il processo, a confrontare fatti, definire problemi, interrogandoci su di essi e ricercando soluzioni appropriate». Ed è proprio seguendo la filosofia To One che nasce il FUNdamental Sport Camp. Il nome del Camp prende spunto da uno dei modelli di riferimento esistenti che descrivono le linee guida da seguire per un adeguato sviluppo dell’atleta a lungo termine. La fascia d’età 6/12 (FunDamental stage o anche fase di prova) è ancora lontana dalla specializzazione, ma risulta fondamentale per lo sviluppo di tutte quelle abilità di base necessarie per intraprendere qualsiasi sport. «Il nostro camp sarà incentrato sullo sviluppo delle abilità. motorie di base, proponendo giochi di movimento e giochi pre-sportivi. Il tutto non smettendo mai di coltivare le abilità di vita come la cooperazione, il porsi obiettivi, saper risolvere problemi, essere in grado di prendere iniziative personali, saper gestire il fallimento, affrontare sfide e tanto altro ancora».

Related posts

Simone Di Rocco sarà l’allenatore dell’Altino Volley anche per la stagione 2019/2020

redazione

Calcio a 5, Montesilvano sconfitta per 6-2 sul campo del Civitella

admin

Derby dai due volti, ma amarissimo per Pescara. Unibasket Amatori – Giulianova 62-66

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy