Sport

Entra nel vivo il Mondiale di Beach Tennis: premiati singolari Under 14, 16 e 18

Terracina. Dopo la coinvolgente cerimonia inaugurale, entrano nel vivo i giochi dell’Itf Beach Tennis World Championships powered by Todis con l’arrivo dei PRO; gli atleti professionisti più forti del mondo provenienti da 23 nazioni che si giocheranno il mondiale di beach tennis sulla spiaggia di Levante di Terracina fino al 16 giugno.

LE PREMIAZIONI DEGLI UNDER. Terminate le gare e premiati i vincitori delle categorie under 14, 16 e 18 maschili e femminili. Il futuro del beach tennis che continua a conquistare anche i più giovani. Vincitore under 14 maschile Tristano Frattolillo (ITA), under 14 femminile Elizaveda Tkacarico (RUS), under 16 maschile Boscolo Maguolo Filippo (ITA), under 16 femminile Ilaria Grandi (ITA), under 18 maschile Mattia Bazzi (ITA), femminile Ekaterina Glazkova (RUS).

GRANDE EQUILIBRIO: AZZURRI ATTESI PROTAGONISTI. Il ranking ITF di beach tennis è da sempre un affare molto italiano e il trend continua a essere questo: attualmente ci sono sette azzurri e altrettante azzurre nella Top 10 internazionale. A Terracina le coppie italiane non possono dunque che collocarsi nelle primissime posizioni della griglia di partenza dei due tornei, il doppio maschile e il doppio femminile (categoria pro/ITF), che rappresentano gli allori principali di questi Mondiali. In campo maschile guidano il seeding il duo russo-italiano Nikita Burmakin e Tommaso Giovannini e i tandem azzurri formati da Alessandro Calbucci con Michele Cappelletti e Doriano Beccaccioli con Davide Benussi: i primi hanno trionfato a Rio de Janeiro all’inizio di maggio, i secondi a Castiglione della Pescaia lo scorso fine settimana, mentre i terzi sono i campioni italiani indoor 2019. Sul fronte femminile comandano i tandem italiani Sofia Cimatti con Giulia Gasparri e Flaminia Daina con Nicole Nobile: le prime hanno prevalso nella finale degli ‘Assoluti’ indoor 2019, ma le seconde si sono vendicate nella finale di Rio. Molto equilibrio, insomma, con un’altra decina di coppie pronte a vestire il ruolo di outsider di lusso.

Decisamente azzurro anche l’albo d’oro mondiale, dove le coppie italiane hanno monopolizzato il gradino più alto del podio. L’unico titolo non italiano è stato quello di doppio femminile (pro), vinto nel 2016 dalle brasiliane Cortez/Miller. I campioni in carica sono Mikael Alessi con lo spagnolo Antomi Ramos Viera e Federica Bacchetta con Giulia Gasparri. Mentre Bacchetta e Viera non sono presenti a Terracina, Alessi è in gara con Luca Carli e formano la quarta coppia favorita dal seeding.

LA FORMULA – Il regolamento prevede 5 match format (sistemi di punteggio). Tre set con tie-break sul 6-6 per doppio maschile e doppio femminile pro. Due set con tie-break più eventuale tie-break a 10 punti per il doppio misto pro e per i doppi maschili, femminili e misti under 18 e under 16. Tre set brevi con tie-break sul 4-4 per i doppi maschili e femminili under 12 e under 14 e per il doppio misto under 14. Un solo set con tie-break sul 9-9 per i doppi maschili e femminili over e non classificati ITF. Due tie-break al 10 più eventuale super tie-break al 15 per tutti i singolari pro e under.

LA MAGIA DI TERRACINA: LA SEDE. Dopo le prime tre edizioni al Foro Italico, la parentesi bulgara del 2012 e le sei annate di Cervia, i Campionati mondiali di beach tennis ritornano così nel Lazio. Tutto il torneo, aperto gratuitamente al pubblico, si svolge lungo i dieci chilometri di spiaggia del litorale di Terracina, che da un decennio è una delle sedi Top 5 in Italia della specialità ed è un preciso punto di riferimento per la FIT. Centro turistico-balneare del Tirreno laziale in provincia di Latina, Terracina è un posto un po’ magico dove la storia e l’arte si fondono con la natura e lo sport.

27 TITOLI IN PALIO E 5 SISTEMI DI PUNTEGGIO – I Mondiali hanno un montepremi di 25.000 dollari, così suddiviso: 22.000 dollari per il doppio maschile più il doppio femminile (categoria pro) e 3.000 dollari per il doppio misto (categoria pro). 27 i titoli complessivi in palio – il triplo rispetto a quelli del 2018 – suddivisi in 4 macro-categorie: pro, juniors, seniors e non classificati ITF.

I 5 titoli pro: maschile (singolare e doppio), femminile (singolare e doppio) e doppio misto.

I 17 titoli juniors: under 18, under 16 e under 14 (singolare e doppio maschile, singolare e doppio femminile, doppio misto) e under 12 (doppio maschile e doppio femminile).

I 3 titoli seniors: doppio femminile over 35, doppio maschile over 40 e doppio maschile over 50.

I 2 titoli non classificati ITF: doppio maschile e doppio femminile.

Related posts

Seconda trasferta in terra sarda: Alfieri – Coged

redazione

Europa Ovini Chieti, Catanzaro prossimo step prima della pausa

redazione

Eccellenza, Sambuceto – Pontevomano 0-0

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy