Cronaca

SIB Abruzzo: “Tromba d’aria e poi grandinata. Gravi danni anche alle imprese balneari”

Pescara. “Credo non sia esagerato parlare di disastro. Quello che è accaduto nelle ultime ore sulla costa abruzzese, e in particolare nel pescarese non ha precedenti negli ultimi anni. Qualcosa di incredibile che sta mettendo in ginocchio una intera regione. Fare ora la conta dei danni è prematuro, ma parliamo di una ondata di maltempo fra le più gravi delle ultime estati”. Così il presidente della SIB Abruzzo Riccardo Padovano che, a nome dei balneatori abruzzesi, fa il punto dopo una giornata molto difficile, con il vento, la pioggia e la grandine che non hanno risparmiato gli stabilimenti balneari. “Di fronte a questi disastri c’è poco da aggiungere. Non si ricordava una grandinata di queste proporzioni dal 2003, con proiettili di grandine grossi come arance. Dopo la tromba d’aria di ieri sera con il vento che aveva creato danni ad ombrelloni, sedie, lettini e arredi vari nei vari lidi della nostra regione da Alba Adriatica fino al chietino, la grandine questa mattina ha fatto il resto con conseguenze non di poco conto anche per le strutture e tendoni che hanno subito ingenti danni e stabilimenti allagati. L’augurio è quello di poter, una volta fatta la conta dei danni, ripartire per dare ossigeno alle imprese balneari che in questa stagione bizzarra hanno dovuto fare i conti già con un avvio di estate in ritardo proprio per l’inclemenza del tempo”.

Related posts

Montesilvano, installati i primi 4 pannelli luminosi sul territorio

redazione

Cosa cambia per le imprese dal primo gennaio? Confindustria informa sul SISTRI macerie sisma 2009: un sistema integrato per il tracciamento delle macerie

admin

Come creare un turismo della bicicletta in Abruzzo. Esperti a confronto a Chieti

admin

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy