Cultura e eventi

Istituto Alberghiero ‘De Cecco’ sui ‘magnifici’ 100 degli Esami di Stato

i 17 maturi con 100

Pescara. “Sono 17 gli studenti dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara che hanno conseguito il massimo voto alla maturità e rappresentano i ‘magnifici’ 100 della nostra scuola a chiusura degli Esami di Stato. Un numero elevato che testimonia la preparazione dei nostri ragazzi e che trova la sua ragione nella caratterizzazione del nostro Istituto, capace di offrire una formazione sia di eccellenza e qualità, sia motivante. Una ragione di orgoglio per tutti i nostri docenti, per la dirigenza scolastica e per gli stessi ragazzi che, grazie a un voto di diploma così elevato, potranno accedere a qualunque ateneo, e infatti, tra i maturi eccellenti, alcuni si sono già iscritti a Università in Toscana o a Roma, qualcuno andrà a studiare Medicina, altri punteranno sulla ristorazione cercando di essere ammessi all’Alma o alla scuola di Niko Romito con idee chiare e obiettivi precisi sul proprio futuro”. Lo ha detto la dirigente dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ Alessandra Di Pietro, ufficializzando l’esito degli Esami di Stato.
“Chiudiamo l’anno scolastico 2018/2019 in maniera straordinaria – ha commentato la dirigente Di Pietro – con 17 studenti che hanno meritato il massimo voto per la maturità, 100. È un risultato di assoluto rilievo, è la fotografia della formazione offerta nella nostra scuola. Una formazione d’eccellenza perché siamo riusciti a costruire per i nostri ragazzi un percorso formativo molteplice, ricco e stimolante con i corsi di Pasticceria, i corsi di approfondimento come i primi livelli di Sommelier e Assaggiatori d’olio, i tanti seminari tematici, come quelli su Salute e Sicurezza Alimentare, Panificazione e Arte Bianca, Intolleranze e Celiachia e, non da ultimo, stage formativi e linguistici in Italia e all’estero. Una tale ricca progettualità rende l’Istituto Alberghiero ‘De Cecco’ di Pescara una scuola ‘motivante’, non solo per quantità di indirizzi professionali, ma anche sotto il profilo culturale, anche grazie alle decine di Enti pubblici e Associazioni del territorio con i quali siamo riusciti a intraprendere delle importanti partnership, come la Capitaneria di porto, la Protezione civile, le Università abruzzesi e molisane, il Conservatorio, la Rete Museale, Confindustria, la Federazione Nazionale Cuochi, la Confederazione Italiana Pasticceri, la Cna, Assoturismo, Coldiretti, Confcommercio, l’Associazione Maestri del Lavoro, il Premio Nazionale Borsellino, l’Accademia Italiana della Cucina, AssiPan, Aibes, Amira, Lady Chef, ABNI, la Caritas, il Fai, l’Associazione DiversUguali, Ancri, Aic, la Lilt, l’Admo, la Fidas, l’Eremo Dannunziano, la Fondazione PescaraAbruzzo, la Fondazione Paolo VI e la Fidapa, e poi aziende come la De Cecco, le imprese vitivinicole, la Scuola Internazionale di Cucina Alma, l’Equilibrium Bar Academy, i Club Service come i Rotary, i Lions e i Kiwanis. Tali rapporti hanno consentito ai nostri giovani di sviluppare interessi, di approfondire tematiche pensando al futuro, formando una generazione di studenti motivati allo studio e capaci di massimizzare i propri risultati e le proprie cognizioni. L’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ – ha ancora aggiunto la dirigente Di Pietro – offre non solo una formazione professionalizzante, ma garantisce una formazione utile per proseguire gli studi nello step post-diploma. Contestualmente è cresciuta anche la qualità del corpo docente che si è preparato a formare meglio e di più i propri ragazzi, non solo in aula, ma anche nei tanti percorsi di approfondimento e di eccellenza. Chiusa la sessione degli Esami di Stato, oggi festeggiamo i nostri ragazzi che con il proprio impegno e i risultati raggiunti sono i migliori testimonial dell’intenso lavoro condotto all’interno del nostro Istituto”. I 17 studenti che hanno ottenuto la massima votazione agli Esami di Stato, ovvero 100, sono i seguenti: Indirizzo Accoglienza, sezione A: Manuel Berardinucci, frequenterà l’Università di Macerata Facoltà di Beni Culturali, Francesca Fagnani iscritta all’Università di Teramo Facoltà di Scienze della Comunicazione, Valentina Marcotullio, Università di Teramo Facoltà indirizzo Comunicazione e Marketing, Greta Mottini, andrà all’Università di Macerata facoltà di Lingue e letterature straniere o Mediazione Linguistica; Indirizzo Enogastronomia sezione B: Giorgia Rossoni, lavorerà nel settore della ristorazione-pasticceria; Sezione C: Yuri Naccarella iscritto all’Università di Firenze indirizzo Lingue-Letteratura e Studi Interculturali, Leonardo Sborgia Università di Chieti Facoltà di Dietistica per seguire la specializzazione in Scienza dell’Alimentazione; Sezione F: Alessia Maccarone lavorerà subito nella ristorazione per poi decidere il proprio futuro indirizzo di studi; Sezione I: Alessandra Di Paolo, Università di Chieti indirizzo Dietistica; Sezione E: Eliana Mastropietro Università di Teramo facoltà di Biotecnologia, Giacomo Piccolo frequenterà Medicina; Sezione H: Manuel D’Orazio vuole iscriversi all’Alma a Colorno, Parma, la scuola internazionale di Cucina oppure all’Accademia di Alta Cucina di Niko Romito a Castel Di Sangro; Indirizzo Sala Sezione A: Mattia Secone, frequenterà l’Università di Teramo, facoltà di Scienze Politiche o Beni Culturali; Sezione B: Veronica Caldarelli, Università di Chieti indirizzo Dietistica; Michelle Neves Oliveira, Università di Roma Facoltà di Economia; Davide Valentinetti, lavorerà alla Caritas di Pescara; Indirizzo Enogastronomia, Sezione G: Alessio Di Battista, lavorerà nella ristorazione all’estero o su una nave da crociera.

Related posts

Montesilvano, via Salieri. Cozzi: “Un’altra opera incompiuta pronta per la città”

admin

Arinvita: la seconda edizione è stata un successo e il Festival continua a crescere

redazione

Tanto Abruzzo in “Freedom”

redazione

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. OK Continua a leggere

Privacy & Cookies Policy